COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Buy Emilia Romagna, l’educational tour tra Comacchio e Ferrara il 7 aprile

Buy Emilia Romagna, l’educational tour tra Comacchio e Ferrara il 7 aprile

Tempo di lettura: 2 minuti

Sono approdati all’ombra del Trepponti e del Castello estense il 7 aprile. Stiamo parlando della delegazione di una quindicina di imprenditori del settore turistico internazionale – Svizzera, Germania, Cina (2), Usa (4), Canada (2), Francia (2), Russia (2), Olanda – che, nell’ambito della 22 edizione del Buy Emilia Romagna realizzato questa settimana e promosso da Confcommercio in collaborazione con Apt regionale, hanno svolto un Educational tour con la partnership di Ascom Ferrara, di Ferrara Incoming e del consorzio provinciale Visit.
L’occasione è stata utile per far conoscere il nostro territorio che vede il lancio del nostro progetto del “Bike Hotel” rivolto al mondo delle due ruote con prodotti e servizi (ad hoc) messi in campo da strutture ricettive cittadine e provinciali per ospitare i cicloturisti con le loro esigenze legate agli spostamenti in bici. Ferrara città di biciclette e di… calcio. Infatti tra le progettualità eccellenti presentate che funzionano da calamita per la città in chiave turistica anche l’esperienza marketing della SPAL con la sua direttrice Simona Ragusa, un format replicabile anche su altre realtà
Due le tappe come si diceva: nel primo pomeriggio tra i suggestivi ponti di Comacchio e poi a seguire tra le magiche atmosfere di Ferrara con questo filo conduttore ovvero fare un esperienza anche ciclistica per apprezzare tout court i centri storici: dai monumenti, alla storia, dalla natura alla gastronomia d’eccellenza con la degustazione al Leon d’Oro. La sintesi nelle parole di Irina Goncharova dell’agenzia moscovita Ricco Tour “Comacchio è bellissima, affascinante con i suoi canali ed i suoi silenzi. Così come è bellissima Ferrara” ed alla domanda sul cicloturismo risponde incuriosita: “Sarebbe una novità per i turisti russi…perché no?” Ed il fascino delle due ruote, in salsa estense, apre una breccia anche nell’Est (e non solo).

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi