Home > COMUNICATI STAMPA > Cambia la mafia, anche al nord: serve cambiare le leggi? Incontro a Giurisprudenza con Nando dalla Chiesa e Fabio Basile

Cambia la mafia, anche al nord: serve cambiare le leggi? Incontro a Giurisprudenza con Nando dalla Chiesa e Fabio Basile

Da: Università degli Studi di Ferrara – Ufficio Stampa, Comunicazione Istituzionale e Digitale

Giovedì 6 dicembre alle ore 14,30, presso la Sala Consiliare del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Ferrara, corso Ercole d’este n. 44, si terrà il workshop “L’art. 416 bis c.p. Pregi e difetti di una norma a fronte dell’evoluzione del fenomeno mafioso”, centrato sull’evoluzione delle mafia e sull’adeguatezza degli strumenti di contrasto.

Nel corso dell’incontro si discuterà dell’attualità e delle criticità che l’articolo del codice penale, che definisce il delitto di associazione a delinquere di stampo mafioso, può presentare a fronte dell’emersione di fenomeni criminali che presentano questi elementi di novità rispetto al passato. Le recenti sentenze sul processo “Aemilia” e sul caso “Mafia Capitale” fanno emergere l’evoluzione del metodo mafioso, sempre più incline alla corruzione che all’intimidazione. Mentre la presenza delle mafie al nord – di cui tanto si discute in questi giorni – sembra confondersi con poteri e network criminali diversi e anche nuovi.

L’incontro, aperto alla cittadinanza, è organizzato dal Laboratorio MaCrO del Dipartimento di Giurisprudenza di Ferrara, in collaborazione con il centro CROSS dell’Università di Milano e rappresenta la prima iniziativa del nuovo Centro studi giuridici europei sulla grande criminalità Macrocrimes, recentemente attivato presso il Dipartimento di Giurisprudenza nell’ambito del riconoscimento di Giurisprudenza a Ferrara come Dipartimento di Eccellenza, da parte del Ministero dell’Università e della Ricerca.

Introdurranno e coordineranno i lavori Nando dalla Chiesa e Fabio Basile e parteciperanno alla discussione numerosi e noti studiosi della criminalità mafiosa, nonché magistrati impegnati al Nord nel contrasto del fenomeno: Stefania Carnevale, Alessandra Dino, Serena Forlati (direttrice di Macrocrimes), Orsetta Giolo, Marco Mescolini, Vincenzo Militello, Claudia Moregola, Renzo Orlandi, Ciro Grandi, Gian Guido Nobili, Baldassare Pastore, Stefania Pellegrini, Christian Ponti, Pierpaolo Romani, Umberto Santino.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi