Home > COMUNICATI STAMPA > Camera di Commercio, Comune di Ferrara, Ausl e Vigili del Fuoco insieme per parlare di salute e di sicurezza sul lavoro nell’organizzazione e nella fruizione di sagre e feste popolari

Camera di Commercio, Comune di Ferrara, Ausl e Vigili del Fuoco insieme per parlare di salute e di sicurezza sul lavoro nell’organizzazione e nella fruizione di sagre e feste popolari

Tempo di lettura: 4 minuti

da: ufficio stampa Camera di Commercio di Ferrara

Govoni: “In un tempo segnato dal ritorno di attenzione all’economia reale sarebbe strano lasciare che tali apprezzati modi di celebrare e vivere le tradizioni della cultura ferrarese vengano corrosi e squalificati dalle diverse forme di concorrenza sleale che in questi anni sono venute manifestandosi a danno, in particolare, di chi rispetta le regole”.
Il convegno giovedì 3 marzo (ore 14.30) nella sala conferenze dell’ente di Largo Castello.

Fiere e sagre rappresentano una ricchezza del nostro territorio, un apprezzato modo di celebrare e di vivere le tradizioni della cultura ferrarese. Ma è necessario che si rispettino le normative sulla salute e la sicurezza, nonché i parametri previsti per le attività che si occupano di somministrare alimenti e bevande. Sarà questa la prima considerazione nel dibattito (che aprirà i battenti alle 14.30) che si svolgerà, il 3 marzo prossimo, nella sala Conferenze della Camera di commercio su impulso dell’Ente di Largo Castello, del Comune di Ferrara, del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL di Ferrara e del Comando provinciale dei Vigili del fuoco.

La provincia di Ferrara è ricca di sagre e feste popolari. Non c’è paese, frazione o incrocio di vie che, almeno una volta all’anno, non organizzi la propria sagra o comunque non festeggi qualcosa. Talvolta sono ben organizzate ed offrono ristorazione unita a momenti di ritrovo con banchetti per la salvaguardia e la pubblicizzazione delle tipicità locali nell’ottica di quello che oggi definiamo marketing territoriale. Ma capita anche – ricordano i soggetti promotori – che più che occasione di aggregazione e di socialità le sagre siano un modo surrettizio per realizzare un’attività commerciale, non rispettando le normative vigenti a tutela di operatori e frequentatori e, dunque, danneggiando di fatto la ristorazione, il commercio e l’artigianato locali. Questi i temi e le questioni più importanti che saranno affrontate nel corso del convegno, con l’obiettivo di far si che le sagre (e, con esse, l’operato appassionato di centinaia di volontari, figli della cultura e dei saperi propri del nostro territorio), abbiano la possibilità di crescere e di continuare, nel rispetto delle regole, ad affermarsi all’insegna della qualità dei prodotti e di quei valori culturali, ambientali e sociali che le animano.

“Sagre e feste popolari – evidenzia Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio di Ferrara – si sono dimostrate una importante risorsa della nostra economia anche in questi tempi di crisi e, proprio per questo, sulle sfide future che dovranno sostenere, sulla loro missione e sulle strategie per meglio difenderle, diffonderle e promuoverle è necessario costruire un comune punto di vista, una convergenza tra le imprese, le istituzioni e la società. In un tempo segnato dal ritorno di attenzione all’economia reale – prosegue il presidente – sarebbe strano lasciare che tali apprezzati modi di celebrare e vivere le tradizioni della cultura ferrarese vengano corrosi e squalificati dalle diverse forme di concorrenza sleale che in questi anni sono venute manifestandosi a danno, in particolare, di chi rispetta le regole. Sotto questa luce, il punto di vista da cui muoverà il convegno promosso insieme a Comune di Ferrara, AUSL e Comando provinciale dei Vigili del fuoco, che ancora una volta ringrazio, può sintetizzarsi nel principio secondo il quale il rispetto della legalità costituisce prima di tutto un valore etico e morale, pilastro imprescindibile di ogni convivenza civile, ma anche un fondamentale valore economico, in quanto condizione necessaria per il pieno sviluppo dei territori, a protezione della libertà degli imprese, della trasparenza del mercato e della sana concorrenza”.

Relatori del convegno, oltre al presidente della Camera di commercio, che aprirà i lavori, Antonio Tosi, Medico Veterinario, Cristina Saletti, Medico Igiene degli Alimenti e Nutrizione, e Loreano Veronesi, Tecnico della Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro, tutti del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL di Ferrara, Luigi Ferraiuolo, vice Comandante del Comando provinciale Vigili del Fuoco di Ferrara, e Roberto Serra, assessore al Commercio del Comune capoluogo.

La partecipazione al seminario è gratuita, previa iscrizione sul sito www.fe.camcom.it.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi