Home > COMUNICATI STAMPA > Camera di Commercio: presentato il nuovo bando per la partecipazione delle imprese ferraresi alle fiere internazionali

Camera di Commercio: presentato il nuovo bando per la partecipazione delle imprese ferraresi alle fiere internazionali

Da: ufficio stampa Camera di Commercio

Govoni: “Twitter, facebook e Internet sono essenziali dopo, per mantenere i contatti. Ma il business si inizierà sempre guardandosi negli occhi e stringendosi la mano”

Fino a 4.000 euro ad azienda per far conoscere i propri prodotti e servizi ai mercati di tutto il mondo

“671 sono le piccole, medie e grandi imprese ferraresi che, tra il 2008 e il 2015, hanno utilizzato gli strumenti e le risorse della Camera di commercio per presentare ai mercati di tutto il mondo, attraverso le più importanti fiere internazionali, i propri prodotti e servizi”. Così un soddisfatto Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio di Ferrara, ha aperto la conferenza stampa di presentazione del nuovo bando varato, il 26 luglio scorso, dalla Giunta dell’Ente di Largo Castello. Locazione di spazi espositivi, ivi compresi eventuali costi di iscrizione, allestimento stand, servizi di interpretariato e hostess in fiera, trasporto a destinazione, assicurazione e movimentazione di materiali e prodotti destinati all’esposizione, brochure, cataloghi, filmati e presentazioni aziendali: queste alcune delle spese che saranno rimborsate dall’Ente di Largo Castello, che ricorda come, a parere delle imprese ferraresi, il mezzo fieristico consenta di sviluppare in proprio la conoscenza diretta dei gusti, delle abitudini, delle esigenze dei vari segmenti di mercato, nonché di migliorare progressivamente l’apprendimento delle differenti modalità di comunicazione con i diversi interlocutori aziendali. In particolare, tra i benefici segnalati dagli imprenditori, l’alta concentrazione di pubblico e di concorrenti; la possibilità concreta di valutare “in diretta” le reazioni del potenziale cliente; l’incentivazione delle motivazioni all’ acquisto; l’accesso ad un pubblico non sempre noto; il rapporto costo/contatto molto contenuto; lo sviluppo dell’immagine dell’azienda; l’avvio di relazioni commerciali; l’ampliamento della rete di rappresentanti o clienti; il confronto con la concorrenza; il sondaggio sull’accettazione di nuovi prodotti e servizi; la conduzione di una idonea ricerca di mercato; la raccolta di ordini e/o la creazione delle premesse per ottenerli in seguito.

“La parola d’ordine – secondo il presidente della Camera di commercio – è portare i prodotti giusti laddove esista un effettivo mercato in grado di assorbirli. Twitter, facebook e Internet sono essenziali dopo, per mantenere i contatti. Ma il business si inizierà sempre guardandosi negli occhi e stringendosi la mano”.

Le domande di contributo dovranno essere presentate dalle ore 10.00 del 20 settembre e fino alle ore 13.00 del 20 dicembre prossimi, salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse disponibili. Per maggiori informazioni: ufficio Marketing internazionale della Camera di commercio (tel. 0532/783812-817; e-mail: estero@fe.camcom.it), che, alla luce del gran numero di richieste attese, invita le imprese a consultare con attenzione il sito www.fe.camcom.it.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi