Home > COMUNICATI STAMPA > Campagna di Cna Autoriparazione sulla sicurezza stradale: raccolta di firme in calce ad una petizione on line

Campagna di Cna Autoriparazione sulla sicurezza stradale: raccolta di firme in calce ad una petizione on line

Tempo di lettura: 2 minuti

da: ufficio stampa Cna Ferrara

Il ruolo dei Centri di revisione, circa 50 nella nostra provincia. Oltre 500 le imprese della filiera dell’autoriparazione.

“La sicurezza stradale non è uno scherzo”: è questo lo slogan della campagna nazionale sulla sicurezza stradale, lanciata nei giorni scorsi da Cna Autoriparazione, attraverso un manifesto affisso in migliaia di officine anche ferraresi, a ricordare l’importanza della revisione, obbligatoria per legge, ma soprattutto garanzia di sicurezza dei veicoli, degli automobilisti e di tutti i cittadini. L’iniziativa, che intende sensibilizzare i cittadini sull’importanza dei controlli ai fini della sicurezza sulla strada di tutti gli automobilisti, sottolinea come i Centri di revisione – una cinquantina nella nostra provincia – debbano rispettare precise disposizioni normative, attraverso personale qualificato e costantemente formato, attrezzature e tecnologie aggiornate e conformi, indispensabili proprio per garantire tale finalità.
“Requisiti – precisa Franco Mingozzi, imprenditore ferrarese, presidente nazionale di Cna autoriparazione – che i Centri revisione stessi assicurano dopo avere affrontato costi e investimenti rilevanti, per adeguarsi ai canoni di sicurezza imposti dal nuovo protocollo informatico della Motorizzazione”. Il tema della sicurezza, oltre ai centri revisione, coinvolge complessivamente tutta la filiera della riparazione auto costituito, nella nostra provincia, da oltre 500 imprese delle diverse specializzazioni.
Insieme alla forte iniziativa di sensibilizzazione rivolta a tutti i cittadini, Cna autoriparazione promuove anche una petizione on line a sostegno dei Centri revisione, per chiedere l’adeguamento della tariffa di revisione e un sistema di controlli efficace su tutti gli operatori del settore. “La concorrenza sleale da parte di soggetti irregolari – conclude Mingozzi – rischia di compromettere la sopravvivenza delle imprese del settore, che operano nel rispetto delle regole, a tutela della sicurezza dei cittadini. Per firmare la petizione a sostegno dei centri di revisione rivolgersi a Cna Autoriparazione (Lorenzo Folli, tel. 0532/749111), oppure cliccare sul seguente link: http://www.cna.it/petizione-revisioni-auto

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi