Home > COMUNICATI STAMPA > Capodanno Cinese 2017 a Ferrara

Capodanno Cinese 2017 a Ferrara

Da: Centro Interculturale Italo-Cinese Ferrara

Il Centro Interculturale Italo-Cinese Ferrara organizza per venerdì 27 gennaio alle 20:30 il Capodanno Cinese 2017, al ristorante Yama a Ferrara in via Modena 7.
Quest’anno si celebra il segno del Gallo, che ci accompagnerà per tutto il 2017. La cena sarà composta da un menu speciale tradizionale cinese, che si può vedere visitando il sito del Centro, www.centroitalocinesefe.it
È necessaria la prenotazione, scrivendo a presidente@centroitalocinesefe.it

Quest’anno, oltre a tante altre sorprese, ci sarà anche un’estrazione a sorte, il cui ricavato andrà in beneficenza per le popolazioni terremotate, in particolare per la costruzione di una scuola ad Amatrice.

Tutti i dettagli e le informazioni si trovano sul sito del Centro, www.centroitalocinesefe.it
La Festa di Primavera (春节, chūnjié) o capodanno lunare – letteralmente ‘capodanno agricolo’ – (农历新年 nónglì xīnnián), in Occidente generalmente noto come ‘Capodanno Cinese’, è una delle più importanti e maggiormente sentite festività tradizionali cinesi, e celebra per l’appunto l’inizio del nuovo anno secondo il calendario cinese. Le celebrazioni vanno avanti per i 15 giorni successivi, fino alla Festa delle Lanterne.

La tradizione popolare oggi dice che nei tempi antichi vivesse in Cina un mostro chiamato Nian (年, pronunciato in italiano “nièn”), che in cinese significa proprio ‘anno’, che usciva dalla sua tana una volta ogni 12 mesi per mangiare esseri umani, ma i cui punti deboli erano quelli di essere sensibile ai rumori forti e di essere terrorizzato dal colore rosso. Per questo motivo ogni 12 mesi si festeggia l’anno nuovo con canti, strepitii, fuochi d’artificio e con l’uso massiccio del colore rosso per spaventare il Nian. Tuttavia recenti studi dimostrano che il vocabolo ‘nian’ non sia mai stato associato a un mostro in alcun testo antico, ecco perché questa tradizione ha origini tutt’ora piuttosto misteriose. Un’eco di questa leggenda potrebbe essere rimasta nella rituale danza del leone, una tradizione praticata durante le feste nella quale si sfila per le strade inseguendo una maschera da leone, che rappresenterebbe il mostro.

Essendo quello tradizionale cinese un calendario lunisolare, i mesi iniziano in concomitanza con ogni novilunio; di conseguenza la data d’inizio del primo mese, e dunque del capodanno, può variare di circa 29 giorni, venendo a coincidere con la seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno, evento che può avvenire tra il 21 gennaio e il 19 febbraio del calendario gregoriano.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi