Home > IMMAGINARIO - La foto della settimana > Casa Hirsch e l’incanto di Giorgio Bassani

Casa Hirsch e l’incanto di Giorgio Bassani

Tempo di lettura: < 1 minuto

di Francesca Ambrosecchia
foto di Fabio Bianchi

A pochi passi dal parco Massari e da Piazza Ariostea, durante l’ultima edizione di Interno Verde, un giardino ha destato particolare curiosità e ammirazione da parte dei visitatori (me compresa).
Accedendo al civico numero 6, l’ingresso è scuro, bellissimo e ricco di mistero. In fondo, una grata ricamata da cui filtra la luce, permette di intravedere un pozzo e la vegetazione tutta intorno.
Casa Hirsch è un luogo ricco di storia che oggi presenta un giardino ridotto rispetto alle origini ma pur sempre affascinante.
Grazie a Renato Hirsch l’edificio si circondò di un ampio parco: il muro merlato, il gazebo e le decorazioni di pietra tra cui colonne e capitelli, rimandano a quel tempo passato.
Proprio qui, si ritiene fosse presente il campo da tennis che ha ispirato Giorgio Bassani per la scrittura de “Il giardino dei Finzi-Contini”. Oggi gli edifici tutti intorno possono ostacolare l’immaginazione ma allo stesso tempo tale sforzo viene inevitabilmente compiuto.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
DIARIO IN PUBBLICO
Incontri poetici
DIARIO IN PUBBLICO
L’indolenza: effetto collaterale del Covid
DI MERCOLEDI’
Tre volte Ferrara
DIARIO IN PUBBLICO
Elezioni e biblioteche: incontri e scontri

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi