Home > IL QUOTIDIANO > Cattive abitudini
pompieri burana
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il solstizio estivo prevede, tra le varie cose, l’inizio della bella stagione, e con essa tutto ciò che ne consegue. C’è chi decide di andare a mare, chi in montagna. Chi si dedica al camminare, fare sport, riposarsi o leggere. C’è poi chi, come abitudine, con la bella stagione, decide di dedicarsi al sentirsi “Nerone” tra gli umili. Stolti senza anima che per diletto distruggono l’entità che più conta: la natura. L’unica speranza è una saetta divina, o la poca clemenza di un magistrato. Si protende più sulla prima. Nel frattempo, in caschi neri e pesanti tute, c’è chi “passerà il tempo”, per l’ennesima estate, a spegnere l’ardore degli stupiti. Silenti eroi dagli stipendi troppo bassi. Anche questo racconta la Burana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Vittorio-Sgarbi
A Ferrara la cultura è un affare di famiglia
chiesa-san-giuliano
DIARIO IN PUBBLICO
Letture e avvenimenti: Ferrara e altro
appello biblioteche aperte
Ferrara in Movimento:
“Appello alla città per la difesa delle biblioteche”
Firma anche tu…
estate-bambini-bolle
“Piano Estate 2021”
Una sfida anche per la nostra città

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi