Home > ACCORDI - il brano della settimana > C’è caffè e Caffè
Tempo di lettura: 2 minuti

E alla fine, se Dio e i di Lui scagnozzi – anzi, i suoi contemporanei succedanei – vogliono: ce l’abbiamo fatta.
Dopo il governo retto dal devoto a Padre Pio, prossimamente avremo il governo che spinge me, umile idiota, a diventare devoto a San Giorgio.
Il mio è forse un eccesso di ottimismo perché sinceramente non penso di riuscire a emulare il Santo Patrono.
Dubito anche fortemente dell’esistenza di altri potenziali emuli ma in fondo chi lo sa, ci attendono tempi ancor più strani e incerti e quindi tutto è possibile.
Chissà dove ci potremmo ritrovare da qui al 2023.
Il 23 è poi, di certo, un numero assai enigmatico.
Questo non lo dico di certo io – che come ribadisco sono solo un umile idiota – lo dicono i numeri e un demonologo ben più esperto e preparato di me.
Ad ogni modo, a proposito di questo increscioso avvenimento, devo dire che non mi sento troppo ottimista.
Mi sento più ottimista solo se penso al buon San Giorgio.
Comunque non c’è da disperarsi, forse c’è da pregare, forse c’è qualche contromisura da prendere in questo futuro prossimo che ancora, realmente, non arriva.
Ma vabbè, buona settimana e via col pezzo a tema, pezzo da ascoltare bevendo un buon caffè, tenendo bene a mente che c’è caffè e Caffè.

Hymn 23 (Psychic TV, 1983)

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Alla fine di tutto
Very friendly
Pino Mango e una poesia che si intitola Coimbra
I miti si sf(i)atano da soli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi