Home > OPINIONI > ALTRI SGUARDI > Celati forever (4) :
I metodi polizieschi. Censiti da Gulliver. Tradotti da Celati

Celati forever (4) :
I metodi polizieschi. Censiti da Gulliver. Tradotti da Celati

gulliver
Tempo di lettura: 2 minuti

 

[I metodi polizieschi]

Un altro professore mi mostrò un altro foglio di istruzioni, per scoprire complotti e cospirazioni contro il governo. Costui suggeriva ai grandi uomini di Stato di sorvegliare il vitto delle persone sospette; nonché l’ora dei loro pasti; su quale fianco dormano; con quale mano si nettino il posteriore; indi d’ispezionare attentamente i loro escrementi, ricavando dal colore, dall’odore, dal gusto, dalla consistenza, dalla buona o imperfetta digestione, un giudizio sui loro piani e i loro pensieri. Poiché gli uomini non sono mai tanto seri, pensosi e intenti, come quando stanno sulla seggetta; ciò ch’egli aveva appurato attraverso frequenti esperimenti. Infatti, quando s’era dato in quella postura a riflettere sul migliore modo d’assassinare il Re, sia pure a titolo di prova, le sue feci avevano preso un colorito verdastro; che era però alquanto diverso da quando aveva semplicemente pensato di sollevare un’insurrezione o d’incendiare la metropoli.

L’intiero discorso era scritto con grande acume, e conteneva molte osservazioni tanto curiose quanto utili per i politici.

Jonathan Swift, I viaggi di Gulliver,(1°ed.1726)Traduzione di Gianni Celati, Feltrinelli, Milano 1997. Poi, Edizioni Se, Milano 2012, p.178.
Il titolo “I metodi polizieschi” non compare nel testo di Swift. È tratto dal commento di Celati: nota 1, p. 300]

Per leggere tutti i testi di Gianni Celati su questo quotidiano, clicca [Qui]

Puoi visitare l’esposizione NEL MIO DESTINO DI DISAVVENTURE PERPETUE: OMAGGIO A GIANNI CELATI presso la Biblioteca Bertoldi di Argenta fino al 31 gennaio 2022.

Cover: Gulliver, da un’illustrazione di Arthur Rackham (pixabay)

Ti potrebbe interessare:
campo sotto la neve
Celati forever (14):
Non c’è più paradiso
bob dylan
Celati forever (13):
cosa insegna Bob Dylan a noi scrittori fuori standard
Burqa
Celati forever (12):
Dialogo sulla fantasia
libri lettore lettura
Celati forever (11):
I lettori di libri sono sempre più falsi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi