COMUNICATI STAMPA
Home > INTERVENTI > Chi pensa ai poveri tirocinanti?

Chi pensa ai poveri tirocinanti?

Tempo di lettura: < 1 minuto

di N.F.

Tirocinante a 450 euro al mese, dal 13 marzo sono a spasso (cioè nella mia camera, finché non mi cacceranno) per l’emergenza Corona virus.

Devo pagare l’affitto della camera nonché il necessario per vivere. Ma da marzo non ho visto un centesimo. Siamo in giugno e ancora non si sa quando il tirocinio riprenderà. Perché? Difficoltà nell’attuazione dei “protocolli operativi” della Regione, resi noti solo da alcuni giorni. Così dice l’ente presso cui svolgo il tirocinio.

Bonaccini aveva annunciato, fra squilli di trombe, un “bonus” di 450 euro (una tantum,si intende) per i tirocinanti. Ciò significa 150 euro al mese (per marzo, aprile e maggio). Pochini, ma meglio di niente. Eppure… nessuno ha visto il “bonus”. Cosa aspetta ad erogarlo? Devo andare a chiedere l’elemosina per sopravvivere?

Capisco che i tirocinanti sono gli ultimi degli ultimi ma, caro governatore, perché dobbiamo aspettare il “bonus” come la manna nel deserto? Contiamo davvero così poco?

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi