Home > COMUNICATI STAMPA > Cinema Boldini – giovedì 8 marzo ore 21.00 torna in sala Tre manifesti a Ebbing, Missouri in versione originale sottitolata

Cinema Boldini – giovedì 8 marzo ore 21.00 torna in sala Tre manifesti a Ebbing, Missouri in versione originale sottitolata

Tempo di lettura: 3 minuti

Da organizzatori

Cinema Boldini

Giovedì 8 marzo ore 21.00

TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

regia di Martin McDonagh

versione originale con sottotitoli in italiano

Giovedì 8 marzo alle 21.00 al Cinema Boldini sarà proiettato TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri), regia di Martin McDonagh, in versione originale con sottotitoli italiani. Dopo il successo agli Oscar dell’attrice Frances McDormand e di Sam Rockwell si è deciso di riproporre in sala uno dei film di maggiore successo di questa stagione cinematografica.

Tre Manifesti a Ebbing, Missouri ha ricevuto molteplici riconoscimenti: presentato in concorso alla settantaquattresima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, si è aggiudicato il premio per la Migliore Sceneggiatura. La protagonista, Frances McDormand ha vinto l’Oscar come Miglior Attrice, e Sam Rockwell ha ricevuto l’Oscar come Miglior Attore non protagonista. La pellicola è stata premiata anche ai Golden Globes 2018 come Miglior Film Drammatico e Migliore Sceneggiatura, la McDormand come Migliore Attrice in un Film Drammatico, e Rockwell ha ottenuto il premio come Miglior Attore non Protagonista.

La pellicola segue le tragicomiche vicende di una madre in cerca di giustizia per la figlia, che ingaggia una lotta contro un disordinato branco di poliziotti pigri e incompetenti. Dopo mesi trascorsi senza passi in avanti nelle indagini sull’omicidio di sua figlia, Mildred Hayes (Frances McDormand) decide di prendere in mano la situazione e “rimbeccare” le indolenti forze dell’ordine. Sulla strada che porta in città, la madre furente noleggia tre grandi cartelloni pubblicitari sui quali piazza una serie di messaggi polemici e controversi, rivolti al capo della polizia William Willoughby (Woody Harrelson). Lo stimato sceriffo di Ebbing prova a far ragionare la donna, ma quando viene coinvolto anche il vice Dixon (Sam Rockwell), uomo immaturo dal temperamento violento e aggressivo, la campagna personale di Mildred si trasforma in una battaglia senza esclusione di colpi, calci, schiaffi, morsi, insulti e frasi scurrili.

L’atto della protagonista Mildred può essere interpretato in tanti modi, come una denuncia, ma anche come un disperato grido di aiuto da parte di una donna che non si dà pace. Non si può dire che sia un film ottimista, ma forse suggerisce che dovremmo cominciare a guardarci intorno, a interessarci a quello che succede alla porta accanto, al piano di sotto, nella strada di casa eccetera. E McDonagh suggerisce questo anche attraverso dei personaggi eccezionali, interpretati da attori eccezionali.

«La storia che ho voluto raccontare – ha spiegato il regista – è quella di una guerra tra due persone che sono entrambe, in una certa misura, nella parte giusta»: è infatti il dramma di non riuscire a scegliere da che parte emotivamente che segna più di ogni altro elemento il coinvolgimento dello spettatore.

INFO – www.cinemaboldini.it

www.arciferrara.org

0532.247050

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi