Home > COMUNICATI STAMPA > Cinema Castellina: il cittadino illustre

Cinema Castellina: il cittadino illustre

Da: Arci

Cinema Castellina

Piazzale Castellina, Ferrara

Venerdì 2 agosto ore 21.30

IL CITTADINO ILLUSTRE, regia di Gastón Duprat e Mariano Cohn

Ingresso gratuito

(Argentina/Spagna 2016, 118’)

Prosegue la rassegna in Piazzale Castellina che, dal 5 luglio al 23 agosto 2019, tutti i venerdì sera, trasforma la piazza che fronteggia la stazione – normalmente adibita a parcheggio – in un’arena cinematografica estiva con 200 posti a sedere. Le 8 proiezioni in programma, ad ingresso gratuito, sono organizzate da Arci Ferrara in collaborazione con Giardino Wow ed il Centro di Mediazione di Ferrara.

Venerdì 2 agosto alle 21.30 il quinto appuntamento è con IL CITTADINO ILLUSTRE di Gastón Duprat e Mariano Cohn, film drammatico ma dal mix ben costruito di umorismo, misura e intelligenza.

Daniel Mantovani è uno scrittore argentino che abita in Europa da oltre trent’anni, consacrato mondialmente per aver ottenuto il premio Nobel per la letteratura. I suoi romanzi hanno la caratteristica di raffigurare la vita a Salas, un piccolo paese dell’Argentina in cui è nato e al quale non è più tornato da quando era un giovane con aspirazioni da scrittore.

Tra la fitta corrispondenza che riceve ogni giorno, gli arriva una lettera spedita dal comune di Salas in cui viene invitato a ricevere il più alto riconoscimento del suo paese: la medaglia al Cittadino onorario.

Sorprendentemente, nonostante i suoi importanti impegni, Daniel decide di accettare la proposta e di tornare in incognito per alcuni giorni al suo paese. Il viaggio avrà per Daniel diversi aspetti: sarà un ritorno trionfale nel paese che lo vide nascere, un viaggio nel passato in cui ritroverà vecchi amici, amori e paesaggi di gioventù, ma anzitutto sarà un viaggio nel cuore stesso della sua letteratura, nella fonte delle sue creazioni e ispirazione.

Una volta sul posto, lo scrittore verificherà sia le affinità che lo legano a Salas quanto le insormontabili differenze che lo faranno velocemente diventare un elemento estraneo e provocatore nella vita del paese. L’affettuosità paesana scompare allo stesso momento in cui crescono le controversie, giungendo ad un punto senza ritorno che svela due modi irreconciliabili di vedere il mondo.

Il film è stato presentato in concorso al Festival del Cinema di Venezia nel 2016, il protagonista Oscar Martinez ha ricevuto la Coppa Volpi come miglior interprete.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi