COMUNICATI STAMPA
Home > GERMOGLI - l'aforisma della settimana > Ciocapiat on the Edge of Town
Tempo di lettura: 2 minuti

 

“Non c’è mai stato un tour ufficialmente annunciato e quindi non c’è bisogno che venga cancellato”.
Così Little Steven, nel commentare laconicamente la notizia che del Boss a Ferrara non si vedrà nemmeno l’ombra.
Semplicemente, era una non notizia, quindi per quanto lo riguarda non c’è bisogno di smentire qualcosa che non è mai esistito.

Eppure per giorni a Ferrara non si è parlato d’altro: (leggi qui). Immaginiamo senza essere interpellato sull’argomento (non avendo lui bisogno di domande per dare risposte), Vittorio Sgarbi dichiarava quanto segue: “la gestazione di questo evento nasce da lontano. …Attraverso una chiamata a Letizia Moratti che è cugina del produttore Claudio Trotta, riuscii a far incontrare il sindaco Alan Fabbri, l’assessore Marco Gulinelli e il produttore per realizzare la kermesse al Parco Urbano. …Visto che sapevo che, per avere Springsteen a Ferrara, si sarebbe dovuto passare da Trotta, ne ho approfittato e gli ho paventato questa idea. Insomma, pare che il mio lavoro di intermediazione abbia portato buoni frutti”.

Nella mortificazione che proviamo (più per noi stessi), come ogni volta che realizziamo di avere creduto ad una cazzata, siamo a questo punto fiduciosi che l’annunciata mostra su Italo Balbo abbia la stessa fondatezza del concerto di Springsteen al Parco Urbano.

Il cioccapiatti era il ciarliero venditore di piatti al mercato che era solito sbattere, cioè “cioccare” piatti di poco valore uno contro l’ altro per decantarne la robustezza. Di conseguenza il termine è venuto ad indicare la persona che millanta crediti o promette prestazioni che non si sa se potrà mantenere“.

(Manuale di lingua e mitologia urbana: cioccapiatti-dizionario)

Commenta

Ti potrebbe interessare:
scoiattolo giornale
DIARIO IN PUBBLICO
La fruizione dell’arte
pericolo caduta
Le conseguenze di una caduta
Castello estense recintato
La favola di Re Cinzione e del suo Can Cello
Parco_urbano_Giorgio_Bassani_
Il Comfort Festival al Parco Urbano Giorgio Bassani:
l’ultimo tradimento della grande idea di Addizione Verde.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi