Home > LE IMPRESE SI RACCONTANO > CLARA > Clara Festival, la prima finalista è la giovanissima Giulia Disarò

Clara Festival, la prima finalista è la giovanissima Giulia Disarò

Tempo di lettura: 3 minuti

Da Clara

Dodici anni, ferrarese, una vocalità da fare invidia a cantanti professionisti e una presenza scenica elegante ma spontanea: è Giulia Disarò la giovane vincitrice della prima serata del Clara Festival, l’iniziativa a tappe promossa da CLARA spa e organizzata da MadeEventi con la direzione artistica di Rossano Scanavini, mirata a valorizzare i talenti del territorio e partita ieri sera da Bondeno, nell’ambito del LocalFest.
I riflettori sulla piazzetta Andrea Costa si sono accesi alle 21.45 circa, con la conduzione di Paola Sangermano, speaker di Radio Bruno, accompagnata sul palco da Roberto Ferrari, illusionista e ventriloquo, che con un sorprendente gioco di prestigio ha introdotto da subito il tema che insieme alla musica accompagnerà tutto il festival, cioè l’ambiente e il valore dei rifiuti come risorse.
Poi la competizione è iniziata: si sono avvicendati sul palco ben quattordici concorrenti, di età variabile tra gli 11 e i 60 anni, che hanno proposto cover o brani inediti dei generi più disparati, dalla lirica (col Nessun Dorma intrepretato da Mauro Balsamini) al rap di Riccardo Valeriani, passando dalla musica leggera e dal pop, italiano e internazionale. Un’offerta musicale variegata insomma, che ha fatto divertire un pubblico di tutte le età.
La giuria ha scelto come prima classificata l’interpretazione della talentuosissima Giulia, che si è esibita nel pezzo “My immortal” degli Evanescence e che si aggiudica di diritto un posto nella finalissima, prevista per sabato 23 settembre a Copparo. Altri due concorrenti saranno inoltre ripescati dalla giuria per tornare ad esibirsi in una delle prossime tappe, e avere così una seconda occasione.
Lo spettacolo è proseguito fino alle 11.30, con i concorrenti in gara intervallati da ospiti di fama anche sovralocale, come Roberto Rimondi, interprete di alcune cover di Gianni Morandi – al quale assomiglia fisicamente e nelle movenze, oltre che nella voce e nello stile canoro – e della giovane promessa di Dogato Chiara Sandrini, premiata nel 2016 come miglior esordiente al Sanremo Music Awards. Roberto Ferrari ha intrattenuto la platea più volte nel corso della serata con simpatici sketch che hanno coinvolto anche il pubblico.
La prossima tappa sarà quella di Comacchio, sabato 12 agosto. C’è dunque ancora tempo per i gruppi e per i singoli cantanti che desiderano partecipare. La scheda di iscrizione e il regolamento si trovano sulla pagina Facebook @Clarafestival e sul sito di CLARA spa www.clarambiente.it
Info anche attraverso gli indirizzi email clarafestival@clarambiente.it, clarafestival@libero.it e al numero 393.1181586.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi