COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Coldiretti: approvato dalla Giunta Regionale il bando della misura 4 del piano di sviluppo rurale per gli investimenti nelle aziende agricole

Coldiretti: approvato dalla Giunta Regionale il bando della misura 4 del piano di sviluppo rurale per gli investimenti nelle aziende agricole

Tempo di lettura: 4 minuti

da: ufficio stampa Coldiretti Ferrara

Come anticipato la settimana scorsa da Coldiretti, la Regione ha approvato il Bando del PSR che apre la possibilità di accedere ai contributi pubblici per le operazioni di investimento nelle aziende agricole dell’Emilia-Romagna. Le domande a partire dal 15 aprile e sino al 15 luglio. Coldiretti Ferrara continua la serie di incontri in tutto il territorio per illustrare opportunità e limiti del provvedimento.

E’ stato approvato dalla Giunta Regionale il bando definitivo relativo alla misura 4 operazione 4.1.01, “investimenti in aziende agricole in approccio individuale e di sistema”. Tale operazione consente alle aziende agricole di approcciarsi in forma individuale (oppure collettiva) allo strumento messo a disposizione dal Piano Regionale di Sviluppo Rurale per le necessità di innovazione e di ammodernamento aziendale

Le principali spese ammissibili:

– costruzione/ristrutturazione immobili produttivi, quali capannoni, magazzini, sostituzione tetti, essiccatoi, stalle ecc;
– effettuazione di miglioramenti fondiari quali impianti di frutteto, asparagiaie, drenaggi, livellamenti/ruspature e simili;
– acquisto di nuovi macchinari o attrezzature funzionali al processo innovativo aziendale;
– acquisto di impianti lavorazione/trasformazione dei prodotti aziendali a condizione che utilizzino almeno il 66% dei prodotti aziendali;
– investimenti funzionali alla vendita diretta delle produzioni aziendali, compreso tutto quanto necessario, dalle opere strutturali alle dotazioni (celle frigorifere, banchi di vendita, bilance, sistemazione dell’area da adibire a punto vendita, ecc.)
– investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa, quali onorari di professionisti o consulenti e studi di fattibilità, entro il limite massimo del 10% dell’importo di spesa;
– investimenti immateriali quali l’acquisizione o sviluppo e personalizzazione di programmi informatici o acquisizione di brevetti/licenze;

Gli interventi dovranno avere un valore minimo di almeno 10.000 € in zona svantaggiata e di 20.000 € nelle zone ordinarie. L’aiuto, nel caso di accoglimento positivo della domanda e di completa rendicontazione di quanto realizzato, saranno nell’ordine del 50% (per giovani imprenditori e nelle zone svantaggiate) o del 40% (per altre tipologie di aziende e nelle zone normali), come contributo in conto capitale rispetto alle spese riconosciute ammissibili nel progetto aziendale.

Le domande potranno essere presentate dal 15/04/2016 fino al 15/07/2016, termine in cui tale bando si chiuderà e non sarà più possibile presentarne per l’annata 2016. Le istruttorie, a cura degli uffici della Regione, verranno effettuate durante i mesi successivi per terminare con la pubblicazione della graduatoria (unica regionale) al 21/11/2016, che darò conto degli esiti della finanziabilità dei progetti o viceversa della loro inamissibilità.
Gli uffici Coldiretti in tutto il territorio provinciale sono a disposizione con i propri tecnici per informazioni più dettagliate e per approntare nel modo più completo l’eventuale presentazione delle domande di partecipazione al bando.

Utili informazioni potranno essere peraltro assunte anche in occasione delle riunioni con i soci interessati che si stanno svolgendo in queste settimane e che vedono anche la presenza e partecipazione di CreditAgri Italia e di Emilbanca, per poter offrire anche una panoramica sulle possibili risposte del sistema creditizio e di garanzia per la realizzazione degli investimenti da candidare al Bando PSR. Gli ultimi appuntamenti sono in calendario per lunedì 21 marzo, alle 20.30 presso la sala Don Orione di Copparo; martedì 22 marzo, alle 20.30 presso la sala convegni della sede Coldiretti a Ferrara in Via Bologna, 637; mercoledì 23 marzo, alle 20.30 presso la Sala Civica del Comune di Berra; mercoledì 30 marzo, alle 20.30 presso la Sala 2000 di Bondeno; giovedì 31 marzo, alle 20.30, presso la sala della Cultura (ex scuole elementari) a Mesola.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi