Home > COMUNICATI STAMPA > Coldiretti, dal 16 ottobre gli anticipi pac per le imprese agricole italiane

Coldiretti, dal 16 ottobre gli anticipi pac per le imprese agricole italiane

da: ufficio stampa Coldiretti Ferrara

Soddisfazione per la possibilità di anticipare dal 70 all’85% i pagamenti diretti e le misure PSR sull’agroambiente e le indennità per le aree con vincoli naturali. Risposta importante per la liquidità delle imprese agricole in un momento di difficoltà. Gulinelli: “Per molte aziende può essere un provvedimento vitale per la propria gestione”

Coldiretti Emilia Romagna esprime soddisfazione per la decisione del Comitato di Gestione dei pagamenti diretti della Commissione Europea di aumentare gli anticipi Pac per il 2015, così come previsto dal pacchetto di aiuti straordinari al settore agricolo. “In un momento di crisi finanziaria, di scarsa liquidità delle imprese e di unaestate in cui l’eccesso di caldo ha creato non poche difficoltà alle aziende agricole e agli allevamenti – ha detto il presidente di Coldiretti Emilia Romagna, Mauro Tonello – per questo Coldiretti Emilia Romagna aveva chiesto gli anticipi, in modo da dare sostenere le aziende nella loro attività. La decisione della Commissione costituisce una risposta importante”.
A partire dal 16 ottobre l’Italia potrà anticipare fino al 70 per cento dei pagamenti diretti e sino all’85 per cento dell’importo delle misure a superfici e per gli animali nello sviluppo rurale per quanto riguarda misure agro-climatiche-ambientali, indennità natura 2000, agricoltura biologica, zone soggette a vincoli naturali, benessere degli animali e servizi silvo-climatico-ambientali e salvaguardia delle foreste.
“Poter disporre di liquidità in azienda grazie a questa anticipazione – sottolinea Sergio Gulinelli, presidente di Coldiretti Ferrara – può rappresentare l’elemento di continuità nella gestione, in un periodo in cui le entrate per le vendite dei prodotti sono sporadiche o non sono ancora avvenute. Questa decisione, che auspichiamo il Governo e gli Enti pagatori possano mettere in campo sin dalprimo giorno utile, è quindi un vero e proprio supporto a tanti imprenditori che oltre che nella buona stagione e nella buona produzione devono anche poter contare su un efficiente sistema di pagamento per gli impegni che si sottoscrivono e che rappresentano comunque un ulteriore elemento di gestione aziendale in grado di condizionare la vitalità e la continuità dell’impresa”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi