Home > COMUNICATI STAMPA > Coldiretti: giornata mondiale dell’alimentazione, boom di orti urbani e visite alle aziende agricole

Coldiretti: giornata mondiale dell’alimentazione, boom di orti urbani e visite alle aziende agricole

Tempo di lettura: 4 minuti

da: ufficio stampa Coldiretti

Domenica 12 ottobre è la giornata mondiale dell’alimentazione, dedicata in particolare all’agricoltura familiare. Dalle 10 alle 18 visite nelle aziende agricole e con Coldiretti alla scoperta degli orti urbani con il progetto di Educazione alla Campagna Amica 2014/2015 rivolto agli studenti delle scuole primarie e medie.

E’ un vero e proprio record la crescita nelle città capoluogo dell’Emilia Romagna delle aree verdi destinate a orti pubblici, che in soli due anni sono più che triplicate, passando dai 200 mila ettari del 2011 ai 612 mila ettari del 2013. E’ quanto emerge, alla vigilia della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, da una analisi di Coldiretti Emilia Romagna sulla base dei dati Istat delle aree verdi di proprietà comunale che vengono divisi in piccoli appezzamenti e adibiti ad uso domestico, all’impianto di orti e al giardinaggio ricreativo.
E’ boom – commenta Coldiretti Emilia Romagna – che, senza voler richiamare alla memoria gli “orti di guerra”, oggi costituisce una risposta alla crescente domanda di verde anche nelle città che, complice la crisi, da un lato spinge un cittadino su quattro alla coltivazione “fai da te” per uso domestico, e dall’altro risponde alla voglia di trascorrere più tempo a contatto con la natura. Una tendenza che –continua Coldiretti – si accompagna anche ad un diverso uso anche del verde privato con i giardini e i balconi delle abitazioni che sempre più spesso lasciano spazio ad orti per la produzione “fai da te” di lattughe, pomodori, piante aromatiche, peperoncini, zucchine, melanzane, ma anche di piselli, fagioli fave e ceci da raccogliere all’occorrenza.
E’ anche per rispondere a questo desiderio di verde e di contatto con la natura che Coldiretti EmiliaRomagna per l’anno scolastico 2014-2015 promuove “Educazione alla Campagna Amica”, il programma di educazione alimentare promosso da Coldiretti Donne Impresa e Campagna Amica, rivolto agli alunni delle scuole elementari e medie per affiancarli in un percorso di crescita nella conoscenza degli alimenti e nella sana alimentazione (per informazioni: www.emilia-romagna.coldiretti.it ).
Il programma quest’anno ha per tema “Un orto di classe: curare la terra, nutrire la vita”, e si propone di fornire spunti e strumenti di avvicinamento al tema dell’Expo Milano 2015, “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, incentrata su cibo e alimentazione. Il progetto formativo prende le mosse proprio dall’orto, in tutte le sue varie accezioni, familiare, urbano, sociale, agricolo, e accompagnerà insegnanti e alunni attraverso un percorso multidisciplinare ascoprire tutte le tematiche connesse alla cura dell’orto, alla riscoperta del rapporto città e campagna, al recupero di conoscenze e tradizioni del territorio e all’adozione di comportamenti responsabili e rispettosi dell’ambiente.
Con l’aiuto di esperti Coldiretti, alunni e insegnanti potranno avere tutte le informazioni necessarie su come si realizza un orto, su come si semina e si cura una pianta, la biodiversità animale e vegetale dell’orto, la definizione di un sistema ecologico che non genera rifiuti, la conoscenza della stagionalità delle produzioni, la scelta di una corretta alimentazione, la riscoperta del mondo rurale. Al termine del percorso gli alunni dovranno dimostrare con un proprio lavoro il bagaglio di conoscenze acquisite e, dove le condizioni lo permettano, realizzare un vero e proprio orto scolastico. Un’attività quest’ultima che non dovrebbe essere difficile in quanto, secondo elaborazioni di Coldiretti Emilia Romagna su dati Istat, nelle scuole delle città capoluogo della nostra regione ci sono 2,5 milioni di metri quadrati di giardini scolastici dove con un po’ di buona volontà è possibile ricavare lo spazio per un orto scolastico.
Le scuole che non avessero a disposizione terreno per l’orto possono sempre sperare di essere fortunate nel sorteggio dei “kit dell’orto del contadino Giò”, un vero e proprio orto biologico fuori terra, facilmente assemblabile, con irrigazione autonoma, semplicità di coltivazione. Ne sarà sorteggiato uno per ogni provincia e alla scuola vincitrice sarà assicurato anche il supporto di un personal-trainer che darà assistenza agli alunni e agli insegnanti, e per chi nel frattempo desiderasse conoscere più da vicino da dove viene il cibo e come si coltiva, domenica 12 sarà anche l’occasione della “Giornata dell’alimentazione in fattoria”, promossa dalla Regione Emilia-Romagna con una serie di aziende agricole che in tutte le province potranno essere liberamente contattate e visitate. Per Ferrara le aziende Coldiretti coinvolte sono la Fattoria di Zia Isa, a Viconovo di Ferrara (via dell’Ansa, 28); l’azienda agricola Callegari Paolo a Chiesuol del Fosso (Via Pelosa, 34B) e l’agriturismo La Florida, a Bondeno (Via Per Burana, 103). Ulteriori informazioni sul sito www.fattorieaperte-er.it.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi