Home > COMUNICATI STAMPA > Comacchio: all’istituto “Remo Brindisi” bilancio sulla fiera internazionale del Turismo di Stoccarda

Comacchio: all’istituto “Remo Brindisi” bilancio sulla fiera internazionale del Turismo di Stoccarda

Shares

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

E’ stato tracciato questa mattina, nell’aula magna dell’istituto di istruzione secondaria “Remo Brindisi” del Lido degli Estensi, un bilancio estremamente positivo sulla recente esperienza alla fiera internazionale del Turismo all’aria aperta, che si è svolto a Stoccarda. “Ringrazio tutti, gli alunni, gli insegnanti, gli amministratori comunali e gli imprenditori – ha commentato la dirigente scolastica Elke Anders durante il saluto di benvenuto – perché siamo riusciti a fare qualcosa per il territorio, ma soprattutto per i giovani ed il loro futuro.” Crescita dell’economia turistica e della scuola, puntando con decisione agli studenti e al perfezionamento del loro bagaglio culturale, grazie alla conoscenza strategica del tedesco e dell’inglese, sono i capisaldi intorno ai quali sono state focalizzate le attenzioni di tutti i relatori intervenuti. Nei suoi ringraziamenti il Sindaco Marco Fabbri ha sottolineato che “dobbiamo mostrare che questa è una scuola che vive e cresce con il territorio e con gli imprenditori e l’amministrazione comunale sta impegnandosi a fondo, in stretta sinergia con gli insegnanti e con gli operatori locali per renderla più visibile e per promuoverla. E’ un incubatore di idee. Da qui nasce tutto.” La trasferta a Stoccarda del mese scorso è dunque stata l’occasione per presentare in anteprima il marchio promozionale turistico, il brand uscito vincitore dal concorso di idee al quale hanno partecipato candidati da tutta Italia. Si è trattata però anche di una “straordinaria esperienza di arricchimento umano e professionale, – ha aggiunto Andrea Piccoli, l’insegnante che ha guidato gli alunni – nella consapevolezza che le lingue straniere sono la chiave di accesso per tanti settori e rappresentano un bagaglio culturale importante.” Anche l’Assessore al Turismo Sergio Provasi si è detto convinto che gli alunni abbiano “tirato fuori il meglio di sé in un’esperienza che ha messo assieme elementi fondamentali della filiera turistica con amministrazione, aziende, operatori e studenti. Abbiamo dato ai media tedeschi – ha aggiunto – un’immagine completa e questo è il modo migliore per esprimere con forza le potenzialità del territorio.” Plaudendo all’impegno degli alunni e allo spirito di mettersi in gioco, anche perfezionando la conoscenza della lingua tedesca, l’Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione Alice Carli, si è unita ai ringraziamenti, ricordando le iscrizioni online per il prossimo anno scolastico. in funzione sul portale del Ministero dell’istruzione sino al 28 febbraio. “Il tedesco e l’inglese servono per lo studio ed il lavoro – ha concluso l’assessore-.” Ted Tomasi, presidente dell’associazione “Comacchio è turismo” riferendosi all’appeal con cui ci si deve concentrare per promuovere il territorio, ha dichiarato che “occorre sfruttare tutte le carte e intercettare il mercato tedesco, perché questa è una strategia su cui dobbiamo puntare nei prossimi 10 anni.” Ai complimenti rivolti agli alunni e al prof. Andrea Piccoli si sono uniti anche gli altri imprenditori intervenuti, Riccardo Boldrini (direttore del camping Spiaggia e Mare di Porto Garibaldi), Francesca Santonastaso (direttore del Club Spiaggia Romea del Lido delle Nazioni) e Mauro Visentini (direttore del Park Gallanti del Lido di Pomposa). Boldrini in particolare ha ricordato che “i nostri campeggi lavorano con il 70% di clientela straniera, soprattutto con tedeschi e svizzeri e sono in contro-tendenza rispetto alla crisi ancora in atto, perché registriamo una crescita. Chi lavora con noi deve conoscere bene il tedesco e l’inglese.” Il Sindaco Marco Fabbri, preannunciando per la prossima settimana la visita al Lido degli Estensi del Ministro Flavio Zanonato, in occasione della presentazione dei lavori dell’idrovia ferrarese, ha ricordato gli incontri in corso con Regione Emilia Romagna e Provincia, per valutare come destinare gli ultimi fondi della grande infrastruttura. “La Regione deve impegnarsi a fondo per sostenere questa scuola e l’Amministrazione sta spronando in questa direzione.” Prima del pranzo di chiusura, preparato dagli alunni dell’indirizzo “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera” è stato presentato il video promozionale di Maurizio Cinti, presentato in anteprima a Stoccarda, congiuntamente al brand “Città di Comacchio.”

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi