Home > COMUNICATI STAMPA > Comacchio: tanti importanti progetti scolastici illustrati nella conferenza stampa di stamattina a Palazzo Bellini

Comacchio: tanti importanti progetti scolastici illustrati nella conferenza stampa di stamattina a Palazzo Bellini

Tempo di lettura: 5 minuti

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

Questa mattina si sono spalancate le porte sui numerosi progetti formativi di qualità, che interessano tutti gli alunni dei due istituti comprensivi del territorio. Nel corso di una lunga, partecipata ed interessantissima conferenza stampa, voluta a Palazzo Bellini dalle dirigenti scolastiche reggenti Roberta Monti (Istituto comprensivo di Comacchio) e Anna Bazzanini (Istituto comprensivo di Porto Garibaldi), sono stati passati in rassegna tantissimi progetti, tutti accomunati dal principio di “formazione inclusiva”, come ha sottolineato Nadia Vitali, una delle insegnanti intervenute. Patrizia Buzzi, responsabile del Servizio Pubblica Istruzione, ha introdotto i lavori, mettendo in risalto “la stretta sinergia tra Comune e scuola, grazie alla solida collaborazione instaurata nei tavoli di progettualità condivisa.” Entrambe le dirigenti scolastiche, plaudendo all’intensa e proficua attività svolta dalle insegnanti e dagli alunni, hanno ringraziato l’Amministrazione Comunale per il costante sostegno, anche di natura economica, nonché i genitori e la Cooperativa sociale “Girogirotondo”, che gestisce tanti progetti in un rapporto di stretta collaborazione. Il Vice Sindaco Denis Fantinuoli, portando il saluto a nome del Sindaco Marco Fabbri e dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Alice Carli (assenti per impegni istituzionali non rinviabili), si è soffermato, tra gli altri, su un aspetto molto importante. “Il Comune presta attenzione particolare – ha sottolineato il Vice Sindaco – alla qualificazione scolastica. Sono cospicui gli interventi di potenziamento e miglioramento dell’offerta formativa, ma l’obiettivo è anche quello di sostenere i costi dei progetti, che contribuiscono a qualificare e a potenziare l’offerta delle scuole del territorio comunale. Il Comune è co-protagonista – ha aggiunto il Vice Sindaco- di importanti progetti nel campo dell’educazione motoria, musicale, ambientale, di promozione alla lettura, teatro-ragazzi, alimentare, etc…. Una particolare attenzione viene riservata ai bambini e ai ragazzi disabili attraverso progetti mirati, che favoriscono la loro integrazione nel tessuto sociale e scolastico.” Dal progetto natatorio “Benessere in acqua”, con grandi benefici terapeutici per bambini con disabilità, al laboratorio di ceramica, in collaborazione con il laboratorio protetto “Dune di sabbia”, gestito dalla Coop Girogirotondo, si è tornati a tracciare un bilancio estremamente entusiasmante del “Pedibus”, che da quest’anno è stato esteso a tutte le scuole primarie del territorio. Anna Bazzanini, dirigente scolastica reggente dell’Istituto comprensivo di Porto Garibaldi, riferendosi al nuovo progetto del Consiglio Comunale dei ragazzi, ha parlato di “un autentico esercizio di cittadinanza attiva, finalizzato a far emergere punti di forza e debolezze, da condividere in un proficuo confronto tra alunni di Comacchio e di Porto Garibaldi, con il preciso scopo di formulare proposte operative per migliorare il territorio.” L’iniziativa sfocerà anche nell’elezione del sindaco e del presidente del Consiglio Comunale dei ragazzi. Durante la conferenza stampa è intervenuto anche l’Assessore alle Politiche Sociali Sergio Provasi, per sottolineare il grande impulso della nuova Amministrazione Comunale verso l’inclusione sociale, ma per ricordare anche il massimo sforzo compiuto verso le fasce più svantaggiate e disagiate della comunità. Tra i progetti di recente attivazione quello del “Cibo salvato, cibo mangiato”, che consente di recuperare i pasti non fruiti nelle mense scolastiche, per destinarli alle famiglie più bisognose del territorio. Un altro progetto, seppur legato al contesto turistico della Notte Rosa, racchiude una forte connotazione sociale ed è quello della settimana dedicata ai sordi, che ricorrerà proprio in occasione dell’evento ludico-popolare per antonomasia, quale è il capodanno estivo sulla Riviera Adriatica. In collaborazione con il Comune di Comacchio e con le scuole, come si è detto, opera anche la Cooperativa sociale “Girogirotondo”, rappresentata in conferenza stampa dalla presidente Roberta Fogli e dal direttore, Carla Carli. Work in progress è il caso di dire ad appannaggio di entrambi gli istituti comprensivi, che da settembre condivideranno con il Comune una nuova straordinaria esperienza formativa, quella degli orti urbani, illustrata dalla dirigente scolastica reggente Roberta Monti. Gli studenti dell’Istituto Vergani-Navarra, di cui la Prof.ssa Monti è titolare, fungeranno da tutor rispetto ai bimbi più piccoli, per insegnare le tecniche di coltivazione degli ortaggi ed il ciclo biologico delle verdure più diffuse nella zona. Tra gli ospiti anche Marco Levis, presidente del Lions Club di Comacchio e Gianni Sovrani del Rotary Club di Ferrara, associazioni da sempre impegnate al fianco della scuola per promuovere progetti, quali borse di studio per alunni meritevoli ed iniziative musicali. Nadia Vitali e Stefania Tozzi e Francesca Paticchio dell’Istituto comprensivo di Porto Garibaldi hanno tracciato un bilancio più che soddisfacente dei recenti prggetti “Abitare la scuola senza zaino”, “Il giorno del ricordo” con uno straordinario saggio teatrale ispirato a “Magazzino 18” di Simone Cristicchi e a “La scuola in movimento, pedalando verso il futuro”, realizzato con il valido supporto del Team Sparrow Bike Club, di Legambiente e della Polizia Municipale locale. Un plauso speciale è andato a Livia Santini e ai colleghi Tuffanelli e Manzali per il progetto “Nonni su internet”, recentemente insignito di un importante riconoscimento in Campidoglio, a Roma. Le maestre Cinti e Rolfini hanno poi illustrato il nascente gemellaggio culturale tra il Delta del Rodano e il Delta del Po, “perché la Camargue francese – ha evidenziato la dirigente scolastica Roberta Monti – ha molte affinità con la nostra Natura” e quindi si avvia un processo di scambio con gli alunni del Delta del Po di sicuro interesse formativo, grazie al progetto Comeinus.
Al termine della conferenza stampa è stato offerto un buffet ai numerosi partecipanti, offerto dagli alunni dell’Istituto Vergani-Navarra di Ferrara.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi