Home > COMUNICATI STAMPA > Comune di Copparo: Ristori sulla fatturazione tari delle attività.

Comune di Copparo: Ristori sulla fatturazione tari delle attività.

Tempo di lettura: 2 minuti

 

Comunicato Stampa Comune di Copparo.

Per il primo trimestre bollette azzerate e scontate grazie risorse comunali.

L’Amministrazione comunale di Copparo ha inviato a Clara la richiesta di sospensione dell’emissione delle fatture Tari relative al primo trimestre a carico delle utenze non domestiche che, per effetto della fase di emergenza sanitaria, sono state interessate da periodi di sospensione dell’attività, in applicazione delle misure di contenimento dell’epidemia.

Ha inoltre comunicato al gestore che intende provvedere con risorse proprie all’intervento di sostegno/ristoro alle attività colpite da chiusure e limitazioni, che sono state censite nel numero di 244 fra partite iva e aziende.In ragione delle diverse conseguenze patite, è prevista una esenzione totale (parte fissa e parte variabile) per le categorie maggiormente esposte e una esenzione della parte variabile di produzione rifiuto per le categorie con periodi di sospensione inferiori o non sospese
direttamente. L’intervento è stato calcolato richiedere un investimento complessivo di circa 58mila euro.

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELLA SEDE DELL’UNIONE:
Al via i lavori del secondo lotto funzionale con la sostituzione dei serramenti d’angolo.
Sono giunti alla fase conclusiva i lavori di riqualificazione energetica della palazzina di via Mazzini, sede dell’Unione dei Comuni Terre e Fiumi. È infatti in corso l’intervento di sostituzione dei serramenti d’angolo, ammalorati, al piano primo dell’edificio con serramenti in alluminio a taglio termico ad alte prestazioni.

Si tratta del secondo di due lotti funzionali in cui è stato strutturato il progetto, che, candidato al Bando Regionale Por Fesr Asse 4 edifici pubblici, ha ottenuto un cofinanziamento pari al 40% della spesa ritenuta ammissibile, ovvero di 70.752 euro. Il quadro economico complessivo ammonta a 198.830 euro: le somme non coperte da contributo regionale sono inserite nel Piano Investimenti di Patrimonio Copparo.

Il primo lotto, concluso regolarmente nel settembre scorso, ha visto la sostituzione della caldaia con una macchina a condensazione, con incluso un nuovo sistema di addolcimento e trattamento dell’acqua dell’impianto, defangatore magnetico e la parziale sostituzione delle tubazioni; nonché la sostituzione del refrigeratore di liquido a servizio di Assp, con un altro gruppo frigo ad alta efficienza e silenziato, al fine di ridurre i consumi elettrici in regime estivo.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi