Home > COMUNICATI STAMPA > Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 10 marzo

Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 10 marzo

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

BIBLIOTECA BASSANI – Pomeriggio di narrazioni mercoledì 12 marzo alle 17 a Barco
Piccoli e grandi conflitti nei racconti per bambini dai 4 ai 10 anni
10-03-2014

Si intitola ‘Flon-Flon e Musetta’ il racconto firmato da Elzbieta che mercoledì 12 marzo alle 17 aprirà il pomeriggio di narrazioni alla biblioteca Bassani di Barco. L’appuntamento, dedicato ai bambini dai 4 ai 10 anni, proseguirà poi con ‘La guerra delle campane’ di Gianni Rodari e ‘Ina: la formica dell’alfabeto’ di Matteo Terzaghi e Marco Zurcher. Le narrazioni saranno a cura di Silvia Bortolami.

L’incontro rientra nel ciclo di narrazioni per i più piccoli in programma ogni mercoledì pomeriggio nella sala Ragazzi della biblioteca comunale di via Grosoli 42, che questo mese ha per tema ‘Grandi e piccoli conflitti’.

[divider] [/divider]

VERDE PUBBLICO – Già 360 i nuovi alberi piantati nel territorio comunale
Al via le operazioni di sfalcio dell’erba e la riqualificazione di una serie di aree verdi cittadine
10-03-2014

Hanno preso il via in questi giorni, nelle aree di verde pubblico cittadino, le operazioni di sfalcio dell’erba curate da Amsefc spa, sotto la supervisione dei tecnici dell’Ufficio Verde del Comune di Ferrara.
Quest’anno gli interventi sono iniziati con un mese circa di anticipo rispetto agli anni passati, per via dell’inverno particolarmente mite e piovoso che ha causato una crescita inconsueta dell’erba. La temperatura media rilevata negli scorsi mesi di gennaio e febbraio è stata infatti di 6°C contro i 3°C gradi dello stesso periodo del 2013, con una piovosità di 220 mm contro i 160 dello scorso anno (32 mm nel 2012).
Il programma delle operazioni procederà a partire dal centro città verso il forese, compatibilmente con le condizioni delle diverse aree, alcune delle quali tuttora impraticabili a causa delle abbondanti piogge dei giorni scorsi. Sul sito del Comune di Ferrara, nella sezione Mappa Opere, sarà possibile consultare l’aggiornamento settimanale del programma degli interventi di sfalcio.
Proseguono, intanto, anche gli interventi programmati dall’Ufficio Verde del Comune per la messa a dimora di nuovi alberi nelle aree verdi pubbliche del territorio comunale. Sono già 360 quelli piantati dall’inizio dell’anno e le operazioni si concluderanno entro la fine di marzo.
Ancora in corso anche gli interventi di riqualificazione delle aree gioco e delle aree verdi scolastiche, con i lavori nel parco della scuola d’infanzia Bianca Merletti, cui seguiranno quelli nel parco della scuola d’infanzia di Pontelagoscuro e nel parco giochi di via dei Gladioli a Malborghetto.

Nei prossimi giorni, inoltre, inizieranno i lavori nell’area verde di via Gavioli – via Nazario Sauro, dove è prevista la sistemazione dell’area gioco e la realizzazione di una nuova area di sgambamento cani.

[divider] [/divider]

ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI – Sopralluogo del sindaco Tagliani e dell’ass. Modonesi. Il punto della situazione in cantiere
Alla scoperta delle tracce archeologiche in piazza Trento Trieste
10-03-2014

Si è svolto questa mattina, lunedì 10 marzo, un sopralluogonel cantiere di piazza Trento e Trieste alla scoperta delle tracce archeologiche rinvenute durante i lavori di rifacimento e riqualificazione della pavimentazione. All’incontro, aperto ai giornalisti, sono interventuti il sindaco Tiziano Tagliani, la responsabile degli scavi di Ferrara per la Soprintendenza ai Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna Chiara Guarnieri, l’assessore comunale ai Lavori pubblici Aldo Modonesi, dirigenti e tecnici degli enti coinvolti.

La soprintendente Guarnieri ha illustrato ai presenti gli elementi salienti degli scavi e dei ritrovamenti (vedere scheda), che saranno oggetto di studi approfonditi e di una mostra in programma nel mese di aprile al Museo Archeologico di Ferrara. L’assessore Modonesi ha invece fatto il punto della situazione del cantiere relativo all’intervento complessivo di Piazza Trento e Trieste. “Negli ultimi giorni – ha affermato l’assessore Modonesi – è stato possibile recuperare le ore di lavoro perse all’inizio di marzo a causa del maltempo, prolungando la durata dei turni di lavoro anche fino alle 20. E’ già stato realizzato un terzo della pavimentazione in porfido del Listone e una nuova squadra di operai si aggiungerà a quelle attualmente impegnate per procedere con il rifacimento dei marciapiedi del lato Duomo. L’obiettivo è quello di completare la parte di piazza che va da palazzo S.Crispino a via San Romano entro la fine di marzo, mentre confermiamo la conclusione del cantiere prevista entro la fine di maggio 2014”.

INDAGINI ARCHEOLOGICHE IN PIAZZA TRENTO E TRIESTE A FERRARA-BREVE RELAZIONE SUI LAVORI IN CORSO SUL LATO SUD NEL TRATTO COMPRESO TRA VIA S. ROMANO E PORTA RENO.

I lavori per il ripristino della piazza Trento Trieste intervengono in una zona ad altissimo interesse storico; per questo motivo le operazioni di scavo sono seguite dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici . Le operazioni di rimozione del pavimento, finora realizzate per la parte orientale della piazza, hanno permesso tra le varie cose di portare in luce alcune sepolture relative alla chiesa di S.Romano.
Precedenti lavori per la posa delle reti del gas e dell’acqua avevano consentito alla Soprintendenza di verificare che nella zona compresa tra la chiesa di S.Romano e la Torre dei Ribelli la stratigrafia archeologica era ben conservata.
Per questo motivo, in accordo con l’Amministrazione Comunale, si è deciso di aprire un vero e proprio saggio di scavo immediatamente sotto alla muratura della torre, riservando indagini meno capillari, limitate dalle quote di cantiere ad un solo rilievo planimetrico, al resto dell’area, ora già parzialmente splateata.
Lo scavo ha restituito quanto rimane di una bottega delle tante botteghe che dalle fonti sappiamo occupavano in particolare i due lati del palazzo della Ragione. Con ogni probabilità l’attività fu abbandonata a seguito di un incendio: ne sono testimonianza il livello di carboni, misti a tegole e coppi, appartenenti alla copertura del tetto. L’elemento di maggiore interesse sono i materiali rinvenuti nello scavo: decine di monete, gettoni di commercio e numerosissimi spilli, ditali, laminette, un ago in osso da tombolo, tutti materiali che fanno ipotizzare che si trattasse della bottega di un sarto. Da ultimo è stata rinvenuta anche una spada ben conservata in ferro, priva di elsa, deposta su un piano di mattoni. Le strutture più antiche ora documentate, databili dai pochi frammenti ceramici rinvenuti e dalle monete, riporta ad un contesto collocabile presumibilmente nel pieno XV secolo.
La bottega rinvenuta era stata costruita addossandola alla Torre dei Ribelli di cui è stato possibile portare in luce parte del muro di fondazione settentrionale, che conservava ancora una parte dell’alzato.
L’asportazione di una canaletta in muratura, chiaramente molto più recente poichè probabilmente riferibile agli edifici di XIX secolo, ha permesso di notare alcune caratteristiche della stratigrafia sottostante, che si articola nella parte settentrionale (verso la strada), in riporti limo sabbiosi sui quali si impostano strutture e pavimentazioni la cui destinazione d’uso appare meno chiara; mentre nella fascia meridionale, sulla quale insistevano le botteghe, si intuisce un susseguirsi di livelli e di frequentazioni più serrate, dovute al persistere nel tempo di ambienti chiusi all’interno dei quali si svolgevano numerose attività.
Sul fondo della canaletta demolita è possibile vedere parte di una pavimentazione in mattoni di coltello, forse appartenente ad una delle prime pavimentazioni della piazza; la sua estensione al momento non è determinabile.
L’asportazione di una lunga fascia del marciapiede, in prossimità del cordolo, ha messo in luce anche un’ ampia porzione di pavimento in mattoni a spina di pesce, forse delimitato ad est da elementi lapidei quadrangolari, appartenente alla pavimentazione della piazza.

(A cura di Chiara Guarnieri – Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna)

[divider] [/divider]

CONFERENZA STAMPA – Mercoledì 12 marzo alle 12 in via Scienze
Presentazione della “24 ore della poesia” alla biblioteca Ariostea
10-03-2014

Mercoledì 12 marzo alle 12 nel Teatro Anatomico della biblioteca Ariostea (via Scienze 17) si terrà la conferenza stampa di presentazione della “24 ore della poesia”. L’iniziativa, in programma venerdì 21 e sabato 22 marzo sempre alla biblioteca Ariostea, sarà illustrata dal vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto, dal dirigente del Servizio comunale Biblioteche e Archivi Enrico Spinelli, dal responsabile delle Attività culturali del Servizio Biblioteche e Archivi Fausto Natali e da rappresentanti delle associazioni coinvolte.

[divider] [/divider]

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Incontro con Franchino Falsetti martedì 11 marzo alle 17
Complessità e tormento di un intellettuale moderno: Vitaliano Brancati
10-03-2014

In occasione del sessantesimo anniversario della morte dello scrittore Vitaliano Brancati, Franchino Falsetti ne ricorderà la figura e le opere in un incontro in programma martedì 11 marzo alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’appuntamento è aperto a tutti gli interessati.

LA SCHEDA (a cura di Franchino Falsetti)

“Complessità e tormento di un intellettuale moderno che, nella sicilianità, trovò le fonti d’ispirazione per il gusto della satira di costume e le suggestioni comiche ed ironiche dell’anticonformismo”.
E’ possibile pensare ad uno scrittore fuori dal suo contesto d’origine, dalle sue radici, dal suo orgoglio di essere parte integrante di una realtà regionale, di una città, di una borgata, del proprio ambiente nativo? A conoscere e leggere Vitaliano Brancati, la risposta è no, senza alcuna esitazione. Tutta la poetica, la sofferenza, i tormenti, le contraddizioni, la vis polemica e la naturale ironia, comicità e anticonformismo, sono un amalgama di virtù e valori che ne delineano, con inequivocabili caratterizzazioni, la personalità letteraria e le straordinarie qualità di scrittore, che non vorrà sentirsi suggestionato dalle mode del suo tempo o dalle bizzarrie dei suoi “colleghi” scrittori o critici, ma vorrà esprimere, con naturalezza, quella originale espressione che era in lui la vena e la forza di un genuino sentire ed immediato comunicare.
Catania, la città della sua formazione, il “salone” delle idee, delle sue meditazioni, dei suoi ritorni di memoria, la fiamma delle sue invenzioni, sarà l’eterno viatico, che farà dire a Sciascia, altro grande protagonista di una sicilianità, senza ombre: “Brancati è nella letteratura italiana, uno scrittore diverso”.

1a COMMISSIONE CONSILIARE – Riunione mercoledì 12 marzo alle 15.30 in sala Zanotti
Nuovi accordi di collaborazione e variazione del Bilancio di Previsione 2014
10-03-2014

La 1a Commissione consiliare – presieduta dalla consigliera Francesca Cavicchi – si riunirà mercoledì 12 marzo alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale. Diversi gli argomenti che saranno posti all’attenzione dei consiglieri. In apertura, l’assessora Chiara Sapigni illustrerà i seguenti provvedimenti: “Approvazione della convenzione tra il Comune di Ferrara, Lepida S.p.A. e Goomobile S.p.A. per estensione MAN/Infrastrutturazione area industriale Salvi” e “Approvazione dello schema di accordo di collaborazione istituzionale tra Anci Emilia Romagna e Comuni del territorio provinciale per il coordinamento del Centro Servizi per i Comuni, l’aggiornamento e la condivisione in web della cartografia”.

Successivamente l’assessore al Bilancio Luigi Marattin relazionerà sulla “Ratifica della deliberazione d’urgenza del Consiglio comunale del 18/02/14 n. 14842/14 riferita alla variazione al Bilancio di Previsione 2014 per ‘Ricostruiamo l’Aquilone / la sicurezza come bene comune’ – contributi regionali a sostegno dei processi partecipativi”.

[divider] [/divider]

CIRCOSCRIZIONE 4 – Mercoledì 12 marzo alle 18.30 in via Naviglio 11
‘Le Circoscrizioni dopo il 2014′ all’esame del Consiglio
10-03-2014

Il Consiglio della Circoscrizione 4 si riunirà mercoledì 12 marzo alle 18,30 nella sede di via Naviglio 11. L’assemblea sarà chiamata ad esprimere un parere al termine della relazione dell’assessore al Decentramento Luciano Masieri su “Le Circoscrizioni dopo il 2014: individuazione di un rinnovato modello di partecipazione e istituzione delle nuove Delegazioni”.

[divider] [/divider]

AGENDA DEL SINDACO
Appuntamenti dell’11 marzo 2014
10-03-2014

Martedì 11 marzo

ore 9 – riunione di Giunta comunale (residenza municipale)

ore 11.30 – conferenza stampa di annuncio ufficiale scelta di intitolare il Teatro Comunale di Ferrara a Claudio Abbado (sala degli Arazzi, residenza municipale)

[divider] [/divider]

SALA BOLDINI – Tra il 12 marzo e il 7 maggio proiezioni a ingresso gratuito
Quattro film per ricordare la tragedia della Grande Guerra
10-03-2014

In occasione del centenario della Grande Guerra il Comitato provinciale ‘Ferrara per la Costituzione’ propone, tra il 12 marzo e il 7 maggio prossimi, alla sala Boldini, una rassegna di quattro film che ne sottolineano la tragedia e il contrasto totale con l’idea che la nostra Costituzione afferma e difende nell’articolo 11: “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.
Le proiezioni, con inizio alle 16,30, saranno tutte a ingresso gratuito.

A seguire (tra le immagini scaricabili) il programma dettagliato.

(Comunicato a cura del Comitato provinciale ‘Ferrara per la Costituzione’)

[divider] [/divider]

SGUARDI SU MATISSE – Conferenza giovedì 13 marzo alle 17.30 alla Sala Estense
Jolanda Nigro Covre racconta che Matisse e Picasso “divennero amici, ma furono anche nemici”
10-03-2014

(Testo a cura di Ferrara Arte)
Giovedì 13 marzo, alle 17.30, alla Sala Estense (piazza Municipale), avrà luogo la seconda conferenza del ciclo legato alla mostra ‘Matisse, la figura’ allestita a Palazzo dei Diamanti fino al 15 giugno.
L’appuntamento è con un’illustre accademica, esperta dell’arte del primo Novecento, Jolanda Nigro Covre, dell’Università di Roma La Sapienza. ‘Matisse Picasso: divennero amici, ma furono anche nemici’ è il titolo del suo intervento che racconterà l’amicizia e la rivalità tra Matisse e Picasso, i due giganti dell’arte del Novecento che sono stati interpreti della figura umana.
L’incontro fa parte del programma di conferenze intitolato ‘Sguardi su Matisse’, organizzato dalla Fondazione Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara grazie al sostegno di Eni, per offrire percorsi di approfondimento dell’opera di Matisse a partire dal tema della mostra.

(Per informazioni: 0532 244949, www.palazzodiamanti.it)

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi