Home > COMUNICATI STAMPA > Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 14 marzo

Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 14 marzo

Tempo di lettura: 44 minuti

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

CIRCOSCRIZIONE 3 – Lunedì 17 marzo alle 19 a Porotto
‘Le Circoscrizioni dopo il 2014′ all’esame del Consiglio
14-03-2014

Il Consiglio della Circoscrizione 3 si riunirà lunedì 17 marzo alle 19 nella sede circoscrizionale di Porotto in via Ladino 24. L’assemblea sarà chiamata ad esprimere un parere al termine della relazione dell’assessore al Decentramento Luciano Masieri su “Le Circoscrizioni dopo il 2014: individuazione di un rinnovato modello di partecipazione e istituzione delle nuove Delegazioni”.

[divider] [/divider]

CENTRO DOCUMENTAZIONE MONDO AGRICOLO – Dal 16 marzo nella sede di San Bartolomeo in Bosco
“Il ciclo della canapa” di Otello Ceccato in mostra al MAF
14-03-2014

Domenica 16 marzo a partire dalle 15.30 al MAF/Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San Bartolomeo in Bosco (via Imperiale 263) aprirà i battenti la mostra ‘Otello Ceccato. Il ciclo della canapa. Racconto per immagini’ a cura di Galeazzo Giuliani, Corrado Pocaterra e Paolo Volta.

Otello Ceccato, artista ferrarese d’adozione, ha affrontato l’impegnativo tema dell’epopea della canapa in una mostra nel 1978, svoltasi al Centro Attività Visive del palazzo dei Diamanti, con venticinque grandi tele che raccontavano la vicenda umana ed economica della gran parte della popolazione agricola ferrarese, che da quella coltivazione fino agli anni ’60 del Novecento traeva importante sostentamento ed attorno alla quale si intrecciavano tecniche di lavoro, fatiche e quotidianità. Le opere originali di Otello Ceccato sono in gran parte disperse in collezioni pubbliche e private; Galeazzo Giuliani, amico e collaboratore dell’artista, propone in questa mostra tutte le inquadrature tratte dai disegni originali, acquerellati dallo stesso Ceccato. La mostra costituisce anche l’occasione per ricordare Guido Scaramagli e Renato Sitti che, con la loro passione per il recupero della memoria storica della realtà rurale ferrarese, hanno reso possibile la nascita del MAF e la continuità del ricordo del mondo della tradizione. La mostra ‘Il ciclo della canapa’ verrà ufficialmente presentata domenica 23 marzo alle 15.30, in occasione di uno specifico incontro culturale e sarà visitabile fino al 27 aprile.

L’iniziativa, a ingresso libero, è promossa dal Comune di Ferrara, dal Maf e dall’associazione omonima.

MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese info@mondoagricoloferrarese.it

[divider] [/divider]

AGENDA DEL SINDACO
Appuntamenti del 15 e 17 marzo 2014
14-03-2014

Sabato 15 marzo

ore 10 – cerimonia di consegna riconoscimenti Fedeltà al Lavoro e Progresso Economico a cura della Camera di Commercio (sede sala congressi Ferrara Fiere)

mattina – 1° Trofeo Calcio Balilla Integrato, a cura della Cooperativa Spazio ANFFAS (sede via Traversagno 31 – FE)

ore 15.30 – inaugurazione Biblioteca di strada e merenda con i residenti di via Pitteri (via Pitteri – FE)

ore 18 – visita alla mostra di Claudio Gualandi (sede Galleria del Carbone, via del Carbone 18/a – FE)

ore 21 – iniziativa dedicata al Tango Argentino (sale del Ridotto del Teatro Comunale)

Lunedì 17 marzo

ore 9.30 – consegna della Costituzione ai giovani che compiono 18 anni, a cura del Comitato provinciale per la Costituzione (sede Cinema Apollo, via del Carbone – FE)

[divider] [/divider]

TANGO ARGENTINO – Sabato 15 marzo alle 21 nel Ridotto del Teatro a cura dell’associazione ‘La Casona del Tango’
‘Juntos’, la magia dei balli e la musica dal vivo nel gran galà di tango
14-03-2014

Sabato 15 marzo alle 21, l’associazione La Casona del Tango, con il patrocinio istituzionale dell’Ambasciata Argentina in Italia e con il patrocinio del Comune di Ferrara, organizza un Gran Galà di tango con un concerto di musica dal vivo, nelle splendide sale del Ridotto del Teatro comunale di Ferrara, centro di proposta culturale di alta qualità, una location di grandissimo prestigio che farà risplendere in tutta la sua la bellezza l’arte del tango, la sua musica e della sua danza.

Un formidabile quintetto di musicisti professionisti, formato dall’uruguaiana Ana Karina Rossi e dall’argentino Ruben Peloni – due delle più belle voci del panorama internazionale del tango – accompagnate da Adrian Fioramonti alla chitarra, Simone Marini al bandoneon e Fabrizio Pieroni al pianoforte, si esibiranno – “JUNTOS” – per regalare agli appassionati di tango una serata indimenticabile. Il concerto tutto ballabile sarà accompagnato nelle pause da Fabrizio Benvenuti, musicalizador resident della Casona del Tango, figura molto apprezzata dal mondo tanguero per la sua selezione musicale originale e ricercata, di tanghi, milonghe e valz.

L’evento per il quale si registra, con grande soddisfazione degli organizzatori, il tutto esaurito, sposa pienamente gli obiettivi dell’associazione la Casona del Tango, attiva ormai da anni sul territorio con l’organizzazione della milonga del sabato sera, e che si propone di divulgare la cultura rioplatense non solo attraverso serate danzanti ma anche proponendo spettacoli con i migliori ballerini professionisti argentini, concerti di musica dal vivo, eventi letterari e anche tante iniziative di tango-solidale.

La serata avrà inizio alle ore 21 e che il biglietto del Gran Galà di tango, esibito all’ingresso della mostra di Matisse, darà diritto ad usufruire della riduzione.

Per ulteriori informazioni sulla serata rivolgersi a Cristina 347-0952962 – o visitare il sito www.sogniditango.com

(Comunicato a cura degli organizzatori)

[divider] [/divider]

ASSESSORATO ALL’URBANISTICA – Lunedì 17 marzo alle 12 nella sala dell’Arengo (Palazzo Municipale)
Concorso di progettazione ex-MOF: proclamazione progetto vincitore
14-03-2014

Si sono conclusi nei giorni scorsi i lavori della giuria per individuare il progetto vincitore del concorso relativo alla progettazione architettonica preliminare ed esecutiva della nuova sede dell’Ordine degli architetti della provincia di Ferrara e dell’Urban center di Ferrara. Lunedì 17 marzo alle 12 nella sala dell’Arengo della residenza municipale, in seduta pubblica e alla presenza di parte della commissione e degli assessori comunali Roberta Fusari (Urbanistica) e Aldo Modonesi (Lavori Pubblici), avverrà l’apertura delle buste contenti i nominativi dei partecipati, l’abbinamento alle tavole selezionate e la conseguente proclamazione del progetto vincitore.

Patrocinato dal Consiglio Nazionale degli Architetti e dalla Federazione Regionale dell’Emilia Romagna, il concorso promosso dall’Ordine e dall’Amministrazione Comunale ferrarese nell’ambito dei lavori di ricostruzione post sisma, ha visto la presentazione di ben 43 proposte progettuali.

Per informazioni: http://ordinearchitetti.fe.it/ordine/concorso-nuova-sede/

Giornalisti, fotografi e operatori video sono invitati

[divider] [/divider]

CIRCOSCRIZIONE 2 – Riunione lunedì 17 marzo alle 20.30 in via Bologna
In Consiglio informative degli assessori Modonesi, Fusari e Masieri
14-03-2014

Un intenso calendario di lavoro attende il Consiglio della Circoscrizione 2 che si riunirà lunedì 17 marzo alle 20.30 nella sede di via Bologna, 49. Questi i passaggi dell’ordine del giorno: – Presentazione degli interventi per l’anno 2014 inerenti l’Edilizia pubblica, le Infrastrutture, i Beni Monumentali e sulla Mobilità nella Circoscrizione 2 a cura dell’assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità Aldo Modonesi; – Illustrazione del Nuovo Piano Urbanistico Comunale /POC Piano Operativo Comunale, decisione sulle osservazioni formulate in relazione al piano adottato, controdeduzioni alle riserve sollevate dalla Provincia ed approvazione del piano a cura dell’assessora all’Urbanistica Roberta Fusari; – Informativa a cura dell’assessore al Decentramento Luciano Masieri su “Le Circoscrizioni dopo il 2014/Individuazione di un rinnovato modello di partecipazione e istituzione delle nuove Delegazioni” (espressione parere). Al termine il Consiglio dovrà esprimersi sull’istituzione di divieto di sosta in via dello Zucchero e approvare impegni di spesa.

[divider] [/divider]

ASSESSORATO ALL’AMBIENTE – Al via il progetto per il riuso degli oggetti in buone condizioni
Con Hera anche a Ferrara nuova vita ai ‘rifiuti’ ingombranti
14-03-2014

Si chiama ‘Cambia il finale’ ed è un nuovo progetto messo in campo da Hera – in collaborazione con Last Minute Market ed enti no profit del territorio – finalizzato ad allungare la vita dei rifiuti ingombranti grazie al riuso di quelli ancora utilizzabili e in buone condizioni. Il percorso di recupero consente così di limitare la produzione di rifiuti e di avviare al contempo un circuito virtuoso e solidale. L’iniziativa, che ha preso il via ai primi del mese, è stata illustrata questa mattina nella residenza municipale dall’assessora comunale all’Ambiente Rossella Zadro, dal direttore Corporate social responsibility del gruppo Hera spa Filippo Bocchi, da Katia Laffi del presidio tecnico e innovazione di Hera spa, da Matteo Guidi di Last Minute Market, dalla presidente dell’associazione ADO Daniela Furiani e da don Domenico Bedin presidente dell’associazione Viale K.

“Questo progetto – ha affermato l’assessora Rossella Zadro citando l’esempio dei paesi nordici dove le imprese di riciclaggio di materiali aprono grandi opportunità d’impiego – ha tutte le caratteristiche sia di esprimere un’economia nuova sia di modificare in positivo i comportamenti dei cittadini perchè apre a nuovi valori etici, sociali e culturali. Oltre ad abbattere i danni ambientali causati dallo spreco, con questo nuovo sistema di gestione dei rifiuti viene rafforzata la politica di prevenzione per consentire al materiale di scarto recuperato di essere riutilizzato e di generare nuovi valori e servizi.”

(Comunicato a cura dI Ufficio Stampa Hera spa)

Al via il progetto per il riuso di quelli ancora utilizzabili e in buone condizioni, per prevenire la produzione di rifiuti e avviare un circuito virtuoso e solidale, in collaborazione con enti no profit del territorio

Dove mettiamo il vecchio armadio? Oppure la credenza della nonna? O il frigo ancora funzionante? E’ stato presentato questa mattina a Ferrara “Cambia il finale”, il nuovo servizio della multiutility, realizzato in collaborazione con Last Minute Market ed enti no profit del territorio servito, per dare nuova vita agli oggetti ancora utilizzabili e favorire un virtuoso e solidale circuito del riuso, con l’impiego anche di persone svantaggiate.

Per cambiare il finale della storia degli…ingombranti
Negli ultimi 3 anni, dal 2011 al 2013, sono state circa 20.445 le richieste ricevute dal Servizio clienti Hera per il ritiro a domicilio a Ferrara, che hanno portato alla raccolta di oltre 8.000 tonnellate tra ingombranti, grandi elettrodomestici, pc e tv, frigoriferi. Complessivamente sull’intero territorio servito da Hera le richieste ricevute sono state oltre 215.000 per 145.000 tonnellate raccolte. Da oggi, anche a Ferrara, una parte di questi beni potrà evitare di diventare un rifiuto ed essere riutilizzata, “Ora puoi cambiare il finale della storia”, come recita il titolo del depliant che illustra l’iniziativa.

Come funziona il servizio
Ora, infatti, con il progetto “Cambia il finale”, telefonando al numero verde del Servizio clienti 800.999.500 per richiedere il servizio di ritiro degli ingombranti a domicilio, al cliente verranno fornite le indicazioni per contattare enti no profit del territorio che si sono dichiarate disponibili al loro riutilizzo nel caso siano ancora in buone condizioni. Gli enti partner si sono impegnati a ritirare i materiali secondo le modalità definite da ciascuno e dettagliate nel sito dedicato all’iniziativa www.gruppohera.it/cambiailfinale. Saranno i cittadini a concordare direttamente con le associazioni le modalità operative per il ritiro o la consegna degli ingombranti.
In questo modo verranno facilitati recupero e riuso dei “beni ingombranti” ancora in buono stato e che si ritiene possano non essere gettati via. Sarà inoltre possibile donare agli enti no profit anche quegli oggetti di uso quotidiano (es. soprammobili, libri, cristalli…) che spesso vengono destinati alla raccolta indifferenziata. Nel caso, invece, l’oggetto non sia più riutilizzabile, il Servizio Clienti di Hera darà le indicazioni per portarlo alla stazione ecologica più vicina oppure attiverà il servizio gratuito di raccolta rifiuti ingombranti.

Un progetto in collaborazione con gli enti no profit del territorio
Sono 15 le associazioni che al momento hanno accettato di aderire al progetto e 94 i Comuni gestiti da Hera dove il nuovo servizio è stato attualmente attivato.
A Ferrara l’associazione che sarà impegnata nel progetto è ADO Ferrara – Assistenza Domiciliare Oncologica. A breve sarà coinvolta anche l’Associazione “Viale K” di don Bedin.

L’Associazione di volontariato ADO si occupa di assistere gratuitamente persone affette da neoplasie gravi al domicilio e all’interno degli hospice “Casa della Solidarietà” di Ferrara e “Le Onde ed il Mare” di Codigoro.
• Contatti: tel. 0532-769413, dal lunedì al venerdì 8.30-12.30/15.00-17.30. In alternativa è possibile contattare anche il numero 3485909225, il martedì, mercoledì e sabato 9.00-12.00 e 15.00-19.00; lunedì e venerdì 15.00-19.00; giovedì 9.00-12.00.
• Ritiro a domicilio: su appuntamento, previa prenotazione telefonica e sopralluogo.

Un nuovo approccio al concetto di rifiuto
L’iniziativa di Hera è in linea con le più recenti normative in materia ambientale che mettono al primo posto la prevenzione dei rifiuti e il loro utilizzo, richiedendo quindi un cambiamento culturale e un nuovo approccio ai vecchi concetti di consumo e di rifiuto. L’obiettivo è quello di contribuire a passare dall’attuale modello lineare (produci, usa e getta) ad un nuovo sistema circolare e virtuoso come quello del riciclo.
Inoltre, con questo progetto Hera intende promuovere l’attività di quelle Onlus che recuperano beni non più utilizzati dai cittadini, avviandoli al riutilizzo anche con eventuale attività di rigenerazione, e sviluppare di conseguenza ricadute sociali positive. L’iniziativa ha anche il risultato di valorizzare e sostenere il personale svantaggiato che la quasi totalità di questi enti benefici impiega per lo svolgimento dell’attività, con la stipula di accordi con i Comuni, le Aziende Sanitarie, l’Autorità Giudiziaria e i centri di ascolto/assistenza per l’inserimento di persone in difficoltà attraverso l’utilizzo, ad esempio, di borse lavoro, tirocini formativi, reinserimenti lavorativi.

L’informazione a servizio dell’iniziativa
La promozione sarà avviata da Hera diffondendo ai propri clienti e cittadini la conoscenza delle Onlus/associazioni che si occupano di riutilizzo e rigenerazione, attraverso le informazioni fornite dagli operatori del servizio clienti, dal sito del Gruppo e tramite un depliant che sarà messo in distribuzione presso gli sportelli Hera, le stazioni ecologiche, l’Urp del Comune di Ferrara e inserito nella bolletta. A disposizione per ulteriori informazioni il sito dell’iniziativa: www.gruppohera.it/cambiailfinale

[divider] [/divider]

CONFERENZA STAMPA – Martedì 18 marzo alle 11.15 nella sala Arengo del Municipio
Le iniziative della “Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle Vittime delle mafie”
14-03-2014

Per la presentazione delle iniziative della “Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle Vittime delle mafie – 21 marzo 2014” si terrà una conferenza stampa martedì 18 marzo alle 11.15 nella sala dell’Arengo della residenza municipale.

Interverranno all’incontro l’assessora alla Salute e Servizi alla Persona Chiara Sapigni, il presidente del Consiglio Comunale di Ferrara Francesco Colaiacovo, la vice presidente di Arci Agnese Bolognesi, il referente del Coordinamento di Ferrara di ‘Libera’ Donato La Muscatella insieme due ragazzi del neocostituito Presidio studentesco “Giuseppe Francese”.

[divider] [/divider]

PORTA DEGLI ANGELI – Sabato 15 marzo alle 17 in Rampari di Belfiore
La cultura del popolo albanese in un incontro con la storica Dushi Bilbili
14-03-2014

(Comunicato a cura dell’associazione Arch’è)

Sabato 15 marzo alle 17 nella corte della Porta degli Angeli, al centro delle mura rossettiane e a cinque minuti dal Palazzo dei Diamanti, avrà luogo la conversazione con la prof.ssa Dushi Bilbili, storica albanese che vive a Verona e che parlerà della storia dell’Albania e della cultura di un popolo a noi cosi vicino.
L’incontro, coordinato da Francesco Malaspina, fa parte di una serie di iniziative finalizzate alla contestualizzazione della mostra fotografica sull’Albania “La terra di Giorgio Castriota Scanderbeg” proposta dell’Associazione Myland e dall’Associazione Arch’è all’interno dell’iniziativa biennale “Città Territorio Società” della RTA, iniziativa finalizzata anche a far conoscere la suggestiva Porta degli Angeli, l’unica totalmente visitabile delle nostre mura.
Continuano tutti i giorni fino al 24 marzo le visite guidate alla mostra, all’edificio storico e ai suoi spazi di pertinenza a cura di Francesco Malaspina, Enrica Manes e Silvana Onofri. Orario di apertura: sabato e domenica dalle 11 alle 18; da lunedì a venerdì dalle 15 alle 18.
L’iniziativa è patrocinata da Comune e Provincia di Ferrara e si avvale della collaborazione del Liceo Ariosto e della Fondazione Giorgio Bassani.
Info: arche.ferrara@gmail.com; cell. 3311055853;

[divider] [/divider]

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Incontro lunedì 17 marzo alle 17
Alla scoperta della ‘Policoltura pianesiana’
14-03-2014

E’ in programma per lunedì 17 marzo alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea il secondo incontro del ciclo di appuntamenti dedicati al rapporto tra cibo, ambiente e salute secondo la ‘Macrobiotica Pianesiana’. L’incontro, a cura del circolo culturale ‘Un Punto Macrobiotico’ di Ferrara, vedrà la partecipazione di un allievo di Mario Pianesi che approfondirà il tema della ‘Policoltura pianesiana’.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
La Policoltura Ma-Pi, è una tecnica di produzione agricola a bassissimo impatto ambientale che si basa principalmente sull’autoriproduzione spontanea dei semi e sul recupero di antiche e autoctone varietà di cereali, ortaggi e legumi, coltivate senza prodotti chimici di sintesi. Le prime esperienze positive in tal senso sono state fatte direttamente dal suo ideatore, il prof. Mario Pianesi, fondatore nel 1980 dell’Associazione UPM “Un Punto Macrobiotico”e promotore oltre che della Policoltura Ma-Pi, delle 5 diete Ma-Pi, nonché dell’Etichetta Trasparente Pianesiana.

[divider] [/divider]

CONCITTADINI CENTENARI – In consegna targhe e lettere del sindaco
Gli omaggi dell’Amministrazione comunale a Ida Maragno e Bruno Raimondi
14-03-2014

In occasione del suo centesimo compleanno, in calendario sabato 15 marzo, la concittadina Ida Maragno riceverà in forma privata la tradizionale targa di benemerenza dell’Amministrazione comunale, accompagnata da una lettera di auguri del sindaco.

Gli omaggi dell’Amministrazione comunale saranno recapitati in forma privata anche a Bruno Raimondi che compirà cento anni il 17 marzo prossimo.

[divider] [/divider]

GIORNATA MEMORIA E IMPEGNO – Primi incontri domenica 16 marzo ad Aguscello e martedì 18 marzo al centro La Resistenza
Comune e Libera insieme per le iniziative ferraresi della ‘Giornata della memoria e dell’impegno” in ricordo delle vittime delle mafie
14-03-2014

(Comunicato a cura degli organizzatori)

Dal 1996 ogni 21 marzo si celebra in tutta Italia la Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie: il primo giorno di primavera come simbolo della speranza che si rinnova, ma anche occasione di incontro con i familiari delle vittime che hanno trovato la forza di elaborare il lutto, trasformando il dolore in uno strumento di impegno. Il 21 marzo non è dunque solo un giorno per la memoria, è soprattutto per l’impegno nella ricerca della giustizia come strumento concreto, non violento, di azione. Come ha ammonito più volte don Ciotti: “Non uccidiamoli una seconda volta con il nostro silenzio e con la nostra indifferenza”. Il tema scelto quest’anno è Radici di memoria, frutti d’impegno: dobbiamo ripartire dalle nostre straordinarie risorse ambientali e dalla nostra memoria storica e culturale, per costruire un impegno consapevole e duraturo per il futuro dell’Italia a partire dalle nuove generazioni.

Anche a Ferrara istituzioni e società civile (Comune di Ferrara con Area Giovani e Ferrara Progetto Città solidale e sicura, Regione Emilia Romagna, Associazione Arci, Libera/Associazione nomi e numeri contro le Mafie, Avviso Pubblico) hanno costruito insieme un programma di iniziative fra memoria e azioni concrete per il futuro.

Si comincia già domenica 16 marzo: alle 10.30 nella sede della Parrocchia di Aguscello dove Donato La Muscatella, referente del Coordinamento Provinciale di Ferrara di Libera, e la volontaria Francesca Preda parleranno ai ragazzi del significato della Giornata della Memoria e dell’Impegno nell’incontro “L’importanza della Memoria per riscoprire la Responsabilità”.

Martedì 18 marzo alle 15 al Centro Sociale La Resistenza è in programma la proiezione di Biùtiful Cauntri sulla piaga delle eco-mafie, a cura degli studenti di UDS: il documentario di Esmeralda Calabria, Andrea D’Ambrosio e Peppe Ruggiero, Menzione speciale al Torino Film Festival del 2007, svela i meccanismi di un’attività violenta che sta provocando più morti, lente nel tempo, di qualsiasi altro fenomeno criminale.

Giovedì 20 sarà un altro docufilm a ricordare un grande personaggio della nostra storia recente, ucciso dalla mafia proprio a causa del suo impegno per la verità e la legalità: Peppino Impastato. La voce di Impastato, opera prima di Ivan Vadori, verrà proiettato alle ore 21 al Circolo Arci Bolognesi (piazzetta San Niccolò) preceduto alle 20 da un aperitivo con il sapore della legalità dei prodotti di Libera Terra e seguito da un dibattito con il regista.

Venerdì 21 i protagonisti saranno i ragazzi: alle 9 il Cinema Boldini ospiterà diverse classi delle scuole medie superiori della città per la proiezione de La voce di Impastato dedicata alle scuole, preceduta dal saluto di Chiara Sapigni, Assessore alla Salute e Servizi alla Persona del Comune di Ferrara.
Alle 11.30 le classi quarte e quinte si sposteranno presso la Sala del Consiglio Comunale, dove si terrà la presentazione del “Piano triennale di prevenzione della corruzione del Comune di Ferrara”, alla presenza del Sindaco Tiziano Tagliani, del Vicesindaco Massimo Maisto, del Presidente del Consiglio Comunale Francesco Colaiacovo, e con il contributo di Moreno Tommasini, Direttore Operativo del Comune di Ferrara. A seguire, illustrazione del neocostituito Presidio Studentesco “Giuseppe Francese” .
La giornata si concluderà con la visione del video “Vite strappate”, che ricorda le giovani vittime di mafia, realizzato dai ragazzi di Area Giovani del Comune di Ferrara, in collaborazione con Elena Buccoliero, Ufficio Diritti dei Minori Comune di Ferrara.
Infine, una rappresentanza degli studenti del presidio sabato 22 marzo parteciperà alla manifestazione nazionale di Libera, che quest’anno si svolge a Latina.

Inoltre, la Biblioteca Comunale Bassani (via Grosoli 42) partecipa all’iniziativa con un’esposizione di libri e materiale multimediale sul tema della lotta alle mafie.

Un programma corposo, che vede unite istituzioni, scuole e associazioni per dare una risposta compatta in una battaglia da combattere su più fronti: quella per la legalità.

[divider] [/divider]

LAVORI PUBBLICI – Dal 17 marzo la ripavimentazione di piazzale Medaglie d’Oro con modifiche alla viabilità
Tra via Mambro e via Krasnodar si apre il cantiere della nuova scuola Aquilone
14-03-2014

Questo l’elenco degli interventi e dei cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale nel periodo dal 17 al 23 marzo prossimi, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune.

Maggiori informazioni e schede descrittive di alcuni di questi interventi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

[divider] [/divider]

AVVIO NUOVI INTERVENTI

EDILIZIA SCOLASTICA

Nella zona sud della città al via la costruzione della nuova scuola d’infanzia Aquilone

Avranno inizio lunedì 17 marzo i lavori di realizzazione della nuova scuola d’infanzia Aquilone finanziata con fondi Regionali per la ricostruzione post-sisma.

La durata prevista per i lavori, aggiudicati all’impresa Arco Costruzioni di Ravenna, è di 180 giorni, per una spesa complessiva di 1.850.160 euro.

LA SCHEDA
Articolata su un unico piano, con ampie vetrate sul giardino circostante e in linea con i più moderni accorgimenti di sostenibilità ambientale. Questa la nuova scuola d’infanzia comunale Aquilone secondo il progetto elaborato dal Servizio Edilizia del Comune. La struttura troverà spazio in un’area verde di 4.200 mq, tra le vie Mambro e Krasnodar, a poche centinaia di metri dalla vecchia scuola, resa inagibile dal sisma del maggio 2012 e attualmente funzionante all’interno di moduli temporanei in via Nievo.
A seguito di verifiche e valutazioni, i tecnici dell’Amministrazione comunale hanno infatti ritenuto più funzionale e vantaggiosa l’ipotesi della costruzione ex novo di una struttura in grado di ospitare i cento allievi dell’Aquilone. Tenendo conto inoltre delle prescrizioni della Regione che richiedono di localizzare le nuove strutture scolastiche nei pressi di quelle esistenti per promuoverne l’integrazione funzionale, si è optato per l’accorpamento con il nido comunale Costa di via Praga, per dar vita a una struttura unificata ospitante i due diversi servizi educativi e poter così continuare a rispondere alle esigenze di quell’area della città.
Il nuovo edificio sarà composto da quattro sezioni con relativi dormitori, spazi comuni e una zona servizi con cucina, spogliatoi e uffici. Avrà una configurazione a corte aperta, concepita
per essere in continua relazione con il giardino circostante, attraverso ampie superfici vetrate in grado di creare un tutt’uno tra spazi interni ed esterni. Quasi tutti locali avranno infatti doppi affacci per una migliore illuminazione.
La struttura, dotata di ampie dimensioni sia in termini di superfici che di altezze, sarà organizzata in due zone, la prima con una sala centrale che darà accesso alle sezioni, e la seconda costituita da cucina, spogliatoi e uffici. L’ingresso al fabbricato sarà su via Mambro, con accesso diretto al salone centrale attraverso una bussola.
Grande attenzione è stata riservata in fase di progettazione anche al rispetto delle norme antisismiche e dei criteri di sostenibilità ambientale, con partizioni interne a secco, in legno, ad alto isolamento termico, serramenti ad alte prestazioni, uso passivo di energia rinnovabile tramite pannelli solari fotovoltaici, impianto di recupero delle acque piovane da riutilizzare per gli scarichi wc e per l’irrigazione del giardino e impianto di ventilazione meccanica con recuperatori di calore.

L’impianto di riscaldamento sarà a pompa di calore a pannelli radianti a pavimento, mentre l’impianto elettrico avrà corpi illuminanti a led, che permettono un notevole risparmio rispetto alle lampade elettroniche, e il sistema sarà in grado di regolare automaticamente le accensioni rispetto all’illuminamento interno cosi da ridurre al minimo inutili consumi di energia elettrica.

Le pavimentazioni saranno in legno per le sezioni, in ceramica per bagni e antibagni, linoleum per il salone per le “attività libere” e gres per la zona servizi.

INTERVENTI STRADALI

Nuova pavimentazione in porfido in piazzale Medaglie d’Oro

Prenderanno il via lunedì 17 marzo i lavori di rifacimento della pavimentazione stradale in cubetti di porfido in piazzale Medaglie d’Oro. L’intervento prevede la rimozione di tutta l’attuale pavimentazione in materiale lapideo, cui seguiranno la verifica e l’eventuale sistemazione del sottofondo e infine il ripristino dei cubetti.

Nel periodo di esecuzione dei lavori, della durata presunta di 30 giorni lavorativi (salvo imprevisti e avverse condizioni meteo), sarà vietato il transito dei veicoli nell’area pavimentata in porfido a partire delle 9.30 di lunedì 17 marzo.

– MODIFICHE ALLA VIABILITA’ E PERCORSI CONSIGLIATI:

Nelle vie limitrofe sarà presente la segnaletica provvisoria indicante le deviazioni della circolazione. In particolare: per i veicoli provenienti da corso Giovecca sarà obbligatoria la svolta a destra (prima della Prospettiva) in via Caneva, dove sarà istituito il senso unico di marcia con direzione da corso Giovecca verso via Cisterna del Follo. Per i veicoli provenienti da viale Alfonso I d’Este rimarrà invariato l’obbligo di svolta a destra in direzione via Pomposa, mentre per quelli in arrivo da via Pomposa e via Caldirolo sarà obbligatoria la svolta a destra in Rampari di San Rocco. Infine per i veicoli circolanti in Rampari di San Rocco con provenienza da corso Porta Mare sarà presente la segnalazione di ‘strada senza uscita’ all’intersezione con via Fossato di Mortara.

(in allegato le cartine della zona con le deviazioni e i percorsi consigliati)

– DEVIAZIONI DI PERCORSO PER ALCUNE LINEE BUS URBANE ED EXTRAURBANE (nota a cura di Tper):

Dalle 9.30 di lunedì 17 marzo fino al termine dei lavori stradali in piazzale Medaglie d’Oro alcune linee urbane ed extraurbane Tper saranno deviate su percorsi alternativi.

Le linee interessate dalle deviazioni sono le urbane 1, 6, 7, 9, 13 e 21, il servizio scolastico “Scuole Medie Dante – Bonati”, le linee supplementari scolastiche 392, 394 e 399 ed i collegamenti extraurbani 310, 312, 314, 320, 321, 322, 326, 323, 331, 340, 341, 342, 344, 345.

Il dettaglio completo dei percorsi alternativi è consultabile sul sito internet di Tper, www.tper.it, nella sezione Notizie, al link www.tper.it/lavorife.

Da lunedì e per i primi giorni in cui saranno attive le deviazioni, sarà presente in Piazzale Medaglie d’Oro personale Tper per fornire all’utenza indicazioni utili sulle modifiche ai servizi.

Sono inoltre presenti cartelli informativi alle fermate temporaneamente soppresse e a quelle provvisoriamente istituite sui percorsi alternativi

ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Nuovo impianto di illuminazione nel sottopasso di via Coronella

Inizieranno la prossima settimana i lavori di realizzazione dell’impianto di pubblica illuminazione del sottopasso di via Coronella (al Km 42).

I lavori prevedono l’installazione di pali in acciaio di 8 metri di altezza, dotati di apparecchi illuminanti con lampade al sodio da 150W. Saranno inoltre realizzati un quadro elettrico di protezione e comando e le nuove linee di alimentazione derivate da quest’ultimo.

I lavori non dovrebbero comportare disagi al traffico.

In via Ravenna, all’ingresso della città, lavori di rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione

Hanno preso il via in questi giorni i lavori per il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione di via Ravenna, all’ingresso della città fino a via della Berta.

I lavori comprendono il rifacimento di 13 punti luce su palo, con l’installazione di nuovi pali in acciaio di 8 metri d’altezza, dotati di lampade al sodio da 100W, il rifacimento del quadro elettrico di alimentazione, il rifacimento delle linee di alimentazione in esecuzione aerea. I lavori sono eseguiti da Hera Luce e potrebbero comportare qualche rallentamento del traffico nel tratto interessato.

AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI IN CITTA’

CENTRO STORICO

Opera di riqualificazione di piazza Trento Trieste

Proseguono gli interventi per la riqualificazione di piazza Trento Trieste.

Sono stati completati e sono già del tutto percorribili i marciapiedi sul lato nord della piazza dalla fine del portico delle botteghe fino a via Canonica, così come tutta l’area di accesso a via Mazzini.

Prosegue la ripavimentazione del listone, già completata sul lato di palazzo San Crispino fino all’altezza dell’inizio del portico delle botteghe. Prosegue inoltre la ripavimentazione del marciapiede attorno alla chiesa di San Romano.

E’ iniziata anche la posa dei cubetti di porfido nella piazza a partire dal lato di palazzo San Crispino e proseguendo sui due lati del listone verso il campanile del duomo da una parte e verso il Teatro Nuovo dall’altra.

Hanno infine preso il via gli scavi per la realizzazione del nuovo sottofondo nel tratto della piazza dalla chiesa di San Romano a corso Porta Reno e la prossima settimana continuerà anche la demolizione dei marciapiedi davanti la Galleria Matteotti.

L’opera di riqualificazione, del costo complessivo di 1.650.000 euro, rientra nel Programma speciale d’area per il centro storico di Ferrara e sarà finanziato per metà dal Comune e per l’altra metà dalla Regione.

Tutte le opere saranno realizzate mantenendo sempre possibile il passaggio per i pedoni e le biciclette, con possibili variazioni e deviazioni per i veicoli autorizzati.

(Ulteriori dettagli su www.cronacacomune.fe.it)

Interventi di riqualificazione della Galleria Matteotti

Sono in corso, nell’ambito dei lavori di riqualificazione della Galleria Matteotti, le opere di rifacimento delle pavimentazioni e dei relativi sottofondi.

Si è conclusa l’esecuzione delle ‘gettate’ nella porzione centrale della Galleria dove, una volta superati i necessari tempi tecnici di attesa si procederà con la posa della pavimentazione.

E’ stato chiuso lo scavo nel primo tratto di via Don Minzoni lato via San Romano e nei prossimi giorni prenderà il via la posa della pavimentazione in cubetti di porfido.

Proseguiranno inoltre i lavori di rifacimento degli impianti nell’ultimo tratto di via Don Minzoni verso corso Porta Reno.

INTERVENTI STRADALI

In via Bologna la riqualificazione del piazzale antistante la cappella Revedin

Sono in corso i lavori per la riqualificazione del piazzale antistante la cappella Revedin, dove al momento si sta procedendo con la realizzazione degli scavi per il nuovo impianto fognario.

L’intervento prevede la creazione, nell’area attualmente sterrata, di un piazzale di circa 1.500 metri quadri pavimentato con masselli autobloccanti e utilizzabile sia per la sosta, con 70 posti auto, sia per manifestazioni o mercati.

Lo slargo sarà contornato da ampi marciapiedi e avrà il proprio ingresso carrabile da via Gaetano Recchi, grazie alla creazione di una breve strada interna asfaltata. All’interno dei marciapiedi perimetrali saranno realizzate otto aiuole oltre ad alcune panchine.

L’area sarà inoltre dotata di un nuovo impianto di pubblica illuminazione con lampade d’arredo, in continuità con il recente intervento di riqualificazione di via Bologna.

Tra gli intenti dell’opera vi è quello di dotare la zona di un nuovo parcheggio per favorire lo scambio modale con il trasporto pubblico.

L’importo complessivo dell’opera è di 400mila euro. Il tempo previsto per l’esecuzione dei lavori è di 120 giorni dalla data di consegna (24/02/2014).

Al polo ospedaliero di Cona interventi per il miglioramento del fondo carrabile delle fermate bus

Sono in corso i lavori di realizzazione della fermata bus in prossimità dell’ingresso 2 dell’ospedale Sant’Anna di Cona. L’intervento rientra nel progetto cofinanziato al 50% da Comune e Azienda Ospedaliera, per la realizzazione del sottofondo carrabile alla base delle due fermate del trasporto pubblico all’interno del Polo ospedaliero di Cona. Obiettivo dei lavori è in particolare quello di permettere al sottofondo delle piattaforme stradali di meglio sopportare il transito dei mezzi pesanti. Per una delle due fermate è inoltre previsto l’allestimento di una pensilina di attesa bus simile a quelle presenti nel territorio comunale. Progettazione esecutiva e direzione lavori sono a cura dei tecnici comunali. La spesa complessivamente prevista ammonta a 49.700 euro.

Manutenzione della pavimentazione in via Cembalina
Hanno preso il via giovedì 13 marzo in via Cembalina (la strada che collega l’abitato di Marrara alla via Imperiale) i lavori di manutenzione straordinaria alla pavimentazione stradale che consentiranno il ripristino di tratti deteriorati, per una lunghezza complessiva di 1,5 km.

A causa delle ridotte dimensioni della carreggiata, nei diversi tratti interessati dai lavori, sarà interdetto il transito dei veicoli (con accesso consentito ai residenti). Salvo imprevisti o maltempo i lavori si concluderanno entro venerdì 21 marzo.

Ripristino dei marciapiedi di viale Cavour

Proseguono i lavori di manutenzione straordinaria dei marciapiedi di viale Cavour. Gli interventi prevedono la sostituzione e manutenzione dei cordoli, mentre il rifacimento del tappeto d’asfalto sarà eseguito nei prossimi mesi primaverili.

Ripavimentazione di via Fossato dei buoi con chiusura al transito

Sono in corso in via Fossato dei buoi i lavori di rifacimento della pavimentazione in pietra naturale.

L’intervento si svilupperà in tre fasi: durante la prima è prevista la rimozione del marciapiedi esistente e della pavimentazione della strada a cura del Comune di Ferrara; nella seconda, a cura di Hera Spa, è previsto il rifacimento della rete fognaria e della rete idrica; e infine nella terza, a cura del Comune, è in programma il rifacimento del marciapiedi e della pavimentazione della strada.

Per permettere l’esecuzione degli interventi, la via rimarrà chiusa al transito fino al termine dei lavori.

ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Lavori di adeguamento impiantistico in via Marconi

Proseguono i lavori di adeguamento impiantistico della pubblica illuminazione in via Marconi nel tratto da via Michelini a via Padova. Gli interventi prevedono la manutenzione straordinaria degli impianti esistenti, con il passaggio del tipo di alimentazione da quello in serie a quello in derivazione, la sostituzione di pali in cls con nuovi pali in acciaio, la sostituzione degli apparecchi illuminanti e delle linee elettriche, e la realizzazione di nuovo quadro elettrico con fornitura Enel dedicata. I lavori non dovrebbero comportare disagi al traffico.

A Monestirolo lavori di adeguamento impiantistico della pubblica illuminazione

Proseguono i lavori di adeguamento impiantistico della pubblica illuminazione su impianti alimentati in derivazione nel centro abitato di Monestirolo. Il progetto riguarda in particolare via G. Longhi, viale Rimembranza, via dei Prati nel tratto compreso tra via Argenta e via Longhi, via Pesca e via Argenta, nel tratto corrispondente al centro abitato di Monestirolo.

I lavori prevedono il totale rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione esistenti, con esecuzione di plinti di fondazione, rifacimento delle linee in parte in esecuzione aerea ed in parte in esecuzione interrata, sostituzione di pali ed apparecchi, rimozioni dei vecchi impianti.

I lavori potranno comportare qualche rallentamento nei tratti interessati.

AGGIORNAMENTO: Sono stati accesi i nuovi impianti in via Argenta, via Pesca, via Longhi e via dei Prati. La prossima settimana i lavori proseguiranno con la rimozione dei componenti relativi ai vecchi impianti di pubblica illuminazione.

Nella zona centrale di Marrara interventi di potenziamento della pubblica illuminazione

Sono in corso i lavori per la manutenzione straordinaria ed il potenziamento dell’impianto di pubblica illuminazione presente nella zona centrale della frazione di Marrara.

I lavori comprendono la sostituzione di pali e apparecchi illuminanti in via Froldo, in via del Vescovo e nell’area verde di via del Vescovo di fronte alla banca.

L’esecuzione dei lavori è a cura di Hera Luce.

EDILIZIA SOCIALE, SCOLASTICA E SPORTIVA

Ripristino post-sisma della scuola Ercole Mosti

Sono in corso i lavori di ripristino e miglioramento strutturale anti-sismico della scuola elementare Ercole Mosti di via Bologna, gravemente danneggiata dal sisma del maggio 2012.

L’intervento prevede: inserimento a livello del solaio del sottotetto di tiranti metallici; miglioramento dei collegamenti dell’orditura lignea del tetto con piastre e barre metalliche; costruzione di nuove pareti interne per aumentare la resistenza al sisma del fabbricato; consolidamento dei solai lignei; consolidamento delle pareti dell’androne al piano terra tramite intonaco armato su entrambe le facce; riparazione dei danni causati dal sisma (lesioni su archi e architravi); sostituzione dei controsoffitti pesanti in arelle con controsoffitti in cartongesso.

Sono già stati eseguiti i lavori di demolizione, di rinforzo degli architravi delle finestre e delle fondazioni, di parziale ricostruzione delle pareti interne, di predisposizione dei solai per il rinforzo e di sostituzione dei solai di due corridoi.

EDILIZIA PUBBLICA

Ristrutturazione del centro sociale “La Ruota” di Boara

Sono in corso i lavori per la ristrutturazione del centro sociale “La Ruota” di Boara. In programma opere edili e impiantistiche per il ripristino di parte del fabbricato adiacente all’attuale sede del centro.

INTERVENTI A CURA DI HERA

Lavori alle reti gas, idrica, fognaria e del teleriscaldamento

Proseguono gli interventi, a cura di Hera, per la posa di condotte fognarie in via Del Mandorlo, in via del Bosco (a San Bartolomeo in Bosco) e a Boara in: via Pasetta, nel tratto da via Santa Margherita a via Viazza, via Virgili, via Viazza, via Calzolari, via Riminalda, via Modestino, via Bregola e via Tumaini.

In corso anche i lavori di potenziamento della rete fognaria nell’area Rivana.

EDIFICI E BENI CULTURALI E MONUMENTALI

Manutenzione straordinaria delle Mura estensi:

– Baluardo di San Paolo

Sono prossimi alla conclusione i lavori al terrapieno del Baluardo di San Paolo, nell’ambito del piano di interventi sulle antiche Mura di Ferrara.

L’intervento ha puntato a una complessiva riqualificazione dell’area, con il duplice obiettivo di rimozione del degrado e di salvaguardia del paramento murario di sommità. Tra gli interventi eseguiti figurano una radicale sfrondatura delle alberature spontanee prospicienti il parapetto e la risagomatura della superficie terrapienata. Quest’ultima opera è stata effettuata con l’intento di allontanare dal paramento murario le acque meteoriche, concausa del continuo degrado e sfaldamento della sommità del Baluardo, che è stata consolidata e protetta con la stuccatura delle connessioni murarie.

– Mura nord

Prosegue con i lavori alle Mura del tratto nord l’attuazione del Progetto di restauro conservativo e riqualificazione di tratti delle antiche Mura estensi. L’intervento riguarda la parte della cortina muraria “rossettiana” da cui è iniziata l’opera di restauro del primo Progetto Mura (FIO 1986), e in particolare il tratto compreso tra il quinto e l’ottavo torrione, con al centro l’antica Porta degli Angeli. In programma interventi di verifica, consolidamento strutturale e restauro conservativo del paramento murario verticale su entrambi i lati (lato vallo e lato terrapieno) e della muratura di sommità con interventi di stuccatura di protezione.

– Baluardo di San Giorgio

Sono in corso i lavori di manutenzione al barbacane di San Giorgio, che prevedono la pulizia della sommità del barbacane stesso, con l’abbattimento e la rimozione di tutti gli alberi ad alto fusto presenti e della vegetazione spontanea, e con lo sfalcio dell’erba.

E’ inoltre previsto uno scavo di sbancamento, per portare la terra al livello della sommità muraria e la demolizione della muratura di sommità che risulta danneggiata. Si provvederà quindi al rifacimento della cordolatura di mattoni speciali pieni e della relativa copertina di sommità.

Sul paramento verticale sarà inoltre eseguita la sostituzione dei mattoni decoesi, la pulizia con idrolavaggio di tutta la superficie e infine il rifacimento della stuccatura del parapetto del barbacane. Sarà inoltre eseguita la pulizia delle superfici lapidee presenti negli angoli del barbacane e la relativa integrazione delle parti mancanti.

Recupero del Baluardo dell’Amore
I lavori di recupero e restauro del Baluardo dell’Amore sono attualmente sospesi in attesa della conclusione della revisione del progetto da parte dei tecnici comunali e delle competenti Soprintendenze.

Restauro di Casa Minerbi-Dal Sale

Prosegue l’opera di restauro di Casa Minerbi-Dal Sale mirata a recuperare le sale del pian terreno, da adibire a biblioteca dell’Istituto di Studi Rinascimentali, e il loggiato, destinato a sala conferenze e riunioni. Al piano superiore le sale di quella che fu la casa di Giuseppe Minerbi saranno sottoposte a un’attenta e capillare opera di revisione e manutenzione di quanto realizzato da Piero Bottoni nel restauro voluto, appunto, da Giuseppe Minerbi. L’intervento, coordinato da Carla Di Francesco, direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna con la collaborazione dell’arch. Keoma Ambrogio della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna, è progettato e diretto dagli architetti Costanza Cavicchi e Francesca Pozzi per la parte architettonica e dallo Studio Step per la parte relativa agli impianti.

[divider] [/divider]

OPERE DI PROTEZIONE DELL’AMBIENTE

A Boara un nuovo impianto fognario all’avanguardia

Sono in corso a Boara, per iniziativa di Comune ed Hera, i lavori di realizzazione del nuovo impianto fognario che entrerà in funzione dalla fine della prossima primavera. Si tratta di un investimento di 750mila euro per l’installazione di un innovativo sistema basato sul ‘funzionamento in depressione’ che, tramite la produzione del vuoto e il funzionamento di apposite valvole di regolazione, è in grado di aspirare i reflui raccolti dalle condotte. La scelta progettuale di adottare un sistema fognario in depressione consente di intercettare la fognatura esistente dal centro abitato e dall’area di recente espansione, nella parte sud della frazione, creando un sistema unico e centralizzato che aumenti l’efficienza di controllo da parte dei tecnici Hera e contribuisca a migliorare le condizioni ambientali. Altro obiettivo del progetto è quello di creare per tutta la frazione una soluzione di collettamento unica, elastica e durevole, che consenta di collegare in un prossimo futuro un numero assai maggiore di utenze rispetto a quello attuale. La conclusione dei lavori è prevista entro il mese di maggio 2014.

Opere di sistemazione idraulica in via Polina a San Martino

Proseguono in via Polina i lavori a cura del Consorzio di Bonifica Pianura per il risezionamento di una linea di vecchio scolo, tramite l’allargamento e la profilatura del canale. E’ previsto anche il tombinamento di alcuni tratti del canale stesso, oltre alla predisposizione dell’allaccio della fognatura di prossima realizzazione e alla posa dei pozzetti d’angolo e di una valvola di troppo pieno per evitare allagamenti.

[divider] [/divider]

VERDE PUBBLICO

Nuove piante e alberi nelle aree verdi cittadine

Proseguono gli interventi di messa a dimora di circa 380 alberi di diverse specie nelle aree verdi cittadine, in sostituzione di esemplari abbattuti o a incremento del patrimonio arboreo comunale.

Il progetto è stato predisposto dall’Ufficio Verde del Comune in considerazione dei numerosi abbattimenti che nel corso degli ultimi anni si sono resi necessari a causa di eventi meteorologici particolarmente violenti, a seguito dei quali solo una parte degli esemplari è stata sostituita nell’ambito della manutenzione ordinaria del verde pubblico curata da Amsefc per conto del Comune. Con l’intento quindi di ripristinare il capitale verde cittadino e le sue funzioni di carattere paesaggistico e ambientale, l’Ufficio Verde ha predisposto un elenco di piante di molteplici varietà da mettere a dimora nelle quattro Circoscrizioni cittadine (in numero più o meno equamente diviso), sulla base anche di segnalazioni e richieste giunte dai cittadini. La spesa complessivamente prevista per l’intervento è di 200mila euro.

AGGIORNAMENTO: sono 360 gli alberi già piantati dall’inizio dell’anno. Le operazioni di messa a dimora si concluderanno entro la fine del mese di marzo.

Aree gioco rimesse a nuovo in dodici parchi cittadini

Sono in corso gli interventi di riqualificazione previsti dall’Ufficio Verde del Comune per una serie di spazi gioco all’interno di aree verdi e parchi scolastici del territorio comunale. I lavori consentiranno sia la fornitura di nuovi giochi sia la posa di nuovi prati sintetici ‘smorza cadute’ per ovviare all’inconveniente del continuo deterioramento del manto erboso attorno alle strutture di gioco.

Le aree interessate dagli interventi sono quelle dei parchi della scuola d’infanzia Casa del Bambino (lavoro già ultimato), della scuola primaria Poledrelli (lavoro già ultimato) e della scuola d’infanzia Bianca Merletti (lavori attualmente in corso), nel territorio della Circoscrizione 1; dei parchi di via Bagni e di via Grillenzoni nella Circoscrizione 2; dei parchi delle scuole d’infanzia INA Barco, Pontelagoscuro e La Mongolfiera e del parco di via Manferdini nella Circoscrizione 3; e infine quelle dei parchi di via Giglioli-via Travagli, di via dei Gladioli e di via Calzolari nella Circoscrizione 4.

AGGIORNAMENTO: agli interventi in corso nel parco della scuola d’infanzia Bianca Merletti, seguiranno quelli nel parco della scuola d’infanzia di Pontelagoscuro e nel parco giochi di via dei Gladioli a Malborghetto.

Nei prossimi giorni, inoltre, inizieranno i lavori nell’area verde di via Gavioli – via Nazario Sauro, dove è prevista la sistemazione dell’area gioco e la realizzazione di una nuova area di sgambamento cani.

Le operazioni di sfalcio dell’erba

Sono in corso, nelle aree di verde pubblico cittadino, le operazioni di sfalcio dell’erba curate da Amsefc spa, sotto la supervisione dei tecnici dell’Ufficio Verde del Comune di Ferrara.
Quest’anno gli interventi sono iniziati con un mese circa di anticipo rispetto agli anni passati, per via dell’inverno particolarmente mite e piovoso che ha causato una crescita inconsueta dell’erba.
Il programma delle operazioni procederà a partire dal centro città verso il forese

[divider] [/divider]

POLITICHE SOCIALI – Incontro martedì 18 marzo alle 15 in via Boccaleone
Spreco alimentare: una giornata di riflessione a Ferrara
14-03-2014

‘Combattere lo spreco, combattere la povertà’. E’ questo lo slogan che fa da titolo all’incontro in programma martedì 18 marzo alle 15 nella Sala della Musica del Chiostro di San Paolo (via Boccaleone 19). L’appuntamento, promosso da Comune, Provincia, Asp Centro servizi alla persona e Agire sociale – Csv, si propone come momento di riflessione sul tema dello spreco alimentare nel territorio ferrarese. “Sarà l’occasione – dichiarano gli organizzatori – per condividere alcune delle azioni in atto nel nostro territorio e per promuovere un dibattito in proposito che speriamo sia capace di individuare nuove piste di lavoro e di sinergia tra soggetti diversi: istituzioni, associazioni, aziende ed enti impegnati nel contrasto alla povertà”.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Il 5 febbraio 2014 è stata la prima Giornata nazionale contro lo spreco alimentare. L’ha promossa il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, che ha presentato il gruppo di lavoro che dovrà definire un piano nazionale per la prevenzione dello spreco alimentare.
Inquieta scoprire che il cibo e le risorse a disposizione nel mondo basterebbero a sfamare tutti: 7 miliardi di esseri umani. Sono moltissime ormai le indagini e gli studi che dimostrano che ad ogni stadio della filiera si produce più di quanto viene effettivamente consumato.
Questo di più non è uno scarto ma uno spreco: un bene che semplicemente è eccedente, non serve, è di troppo. Questo processo interessa ogni settore: ortofrutticolo, cerealicolo, allevamento, pesca. Davvero questo “in più” non serve?
Anche in questo tempo di crisi economica si stima che il 30 percento degli alimenti che entrano nelle famiglie, nei ristoranti, nelle mense delle comunità, vada perduto come rifiuto nelle discariche.
Eppure esistono utili programmi di ricerca scientifica che permettono di verificare dove si trovano gli sprechi, da che cosa sono costituiti, come è possibile trasformare il rifiuto in ricchezza, come è possibile recuperare cibo di buon valore alimentare per metterlo a disposizione di chi non ne ha a sufficienza.
Anche nel nostro territorio. L’indagine svolta sulle famiglie ferraresi mette a fuoco le condizioni di vita e le criticità della nostra città di cui è bene essere consapevoli per poterle affrontare. Sia l’UE che l’Italia sono impegnate nella riduzione degli sprechi.
Anche a Ferrara si desidera promuovere una riflessione sul tema ed incoraggiare buone pratiche – peraltro alcune già in atto – che risultano convenienti per la comunità (imprese, cittadini, pubblica amministrazione, terzo settore) non solo come impatto ambientale e sociale, ma anche economico.

IL PROGRAMMA:
‘Combattere lo spreco, combattere la povertà’
Martedì 18 marzo, ore 15.00
Sala della Musica Chiostro di San Paolo – Via Boccaleone, 19 – Ferrara

Introduzione e saluti
Luigi Marattin assessore bilancio e partecipazione Comune di Ferrara
Caterina Ferri presidente Provincia di Ferrara

Presentazione indagine sulle condizioni di vita a Ferrara (anno 2012)
Caterina Malucelli ufficio Statistica Comune di Ferrara

Uno sguardo sui servizi organizzati dal Comune di Ferrara
Chiara Sapigni assessore Sanità, servizi alla persona ed immigrazione Comune di Ferrara
Annalisa Berti coordinatore Area disagio sociale ASP Ferrara

Buone prassi di lotta allo spreco, le testimonianze:
Orsatti Alessandro (titolare Panificio Orsatti): Il progetto Last minute market
Chiara Serafini (responsabile sviluppo politiche sociali Coop Estense): Il progetto Brutti ma Buoni
Rossella Zadro (assessore Ambiente, relazioni internazionali Comune di Ferrara): L’impatto su ambiente e economia

Il volontariato e il terzo settore: dalla buona azione alla cittadinanza responsabile
Michele Luciani – Caritas diocesi Ferrara Comacchio

Presentazione e proiezione video progetto povertà CSV regionali
Anna Zonari Agire Sociale CSV Ferrara

Prospettive ferraresi per il futuro
Deanna Marescotti assessore Commercio, attività produttive e formazione professionale Comune di Ferrara

Interventi e dibattito
Paola Bastianoni professore associato Università di Ferrara

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi