Home > COMUNICATI STAMPA > Comune di Ferrara: tutti i comunicati del 15 gennaio

Comune di Ferrara: tutti i comunicati del 15 gennaio

logo-comune-ferrara
Tempo di lettura: 29 minuti

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Conferenza lunedì 18 gennaio alle 17 in sala Agnelli

‘Le parole per questo millennio’ suggerite da Italo Calvino

15-01-2016

‘Leggerezza, rapidità, visibilità, molteplicità, esattezza’. Sono ‘le parole di Italo Calvino’ su cui intende richiamare l’attenzione la conferenza di Daniela Cappagli in programma lunedì 18 gennaio alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’incontro, aperto a tutti gli interessati, sarà introdotto da Roberto Cassoli e rientra nel ciclo ‘Viaggio nella Comunità dei Saperi. Istruzione e democrazia – Le parole per questo millennio’, a cura dell’Istituto Gramsci e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.

 

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)
Siamo nel 2015, in quel ‘prossimo millennio’ per il quale Italo Calvino ha scritto le proposte che sono espresse nel libro ‘Lezioni Americane’. Leggerezza, rapidità, visibilità, molteplicità, esattezza costituiscono la sintesi di questa opera, anzi della sua poetica di scrittore e intellettuale. Costituiscono anche il tracciato del percorso di lettura dei suoi scritti più significativi per la scuola, per i giovani e non solo. L’attualità di Calvino consiste nell’esserci sempre un nuovo Calvino, un nuovo scrittore dietro quello che si ritiene di conoscere. ‘Lo scoiattolo della penna’, come lo chiamò Cesare Pavese, sa sempre sorprenderci.

 

CENTRO DOCUMENTAZIONE MONDO AGRICOLO – Fino al 4 febbraio esposizione aperta al pubblico a San Bartolomeo in Bosco

“Natura dietro l’angolo”: al Maf le opere grafiche dell’artista Fausto Chiari

15-01-2016

Ha per titolo “Natura dietro l’angolo” la mostra di opere grafiche di Fausto Chiari che da domenica 17 gennaiosarà visitabile al Maf, il Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San Bartolomeo in Bosco.
L’esposizione sarà presentata ufficialmente al pubblico domenica 24 gennaio, nel corso di un’iniziativa culturale con inizio alle 15.
La mostra sarà liberamente visitabile fino al 4 febbraio, dal martedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e, nei giorni festivi, dalle 16 alle 19.

 

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)
L’artista centese, già presente al Maf in altri appuntamenti culturali, presenta in questa occasione una serie di opere ispirate al mondo naturalistico e paesaggistico dei nostri territori offrendo interpretazioni di rilevante suggestione. Il “mondo” efficacemente interpretato da Chiari focalizza situazioni temporali che, pur non eccessivamente lontane, erano ancora caratterizzate da scansioni lente attenuando la durezza della vita, in un felice rapporto tra uomo, volatili e animali. Fausto Chiari espone le sue opere pittoriche e grafiche da oltre un ventennio in vari spazi espositivi emiliani.

 

 

Maf – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese

via Imperiale 263, San Bartolomeo in Bosco (Fe) – Tel. 0532 725294 – Fax 0532 729154
e-mail: info@mondoagricoloferrarese.it

 

SCUOLA MUSICA MODERNA – Domenica 17 gennaio dalle 15,30 in via Darsena. Partecipazione gratuita

Al via i nuovi appuntamenti di guida all’ascolto della musica classica

15-01-2016

E’ in agenda per domenica 17 gennaio alle 15,30 il primo appuntamento del nuovo programma di guida all’ascolto della musica classica proposto dall’Associazione Musicisti di Ferrara-Scuola di Musica Moderna (via Darsena 57). Tema della lezione di ‘Classica d’ascolto’, a ingresso gratuito, sarà ‘La scienza degli strumenti musicali’.

 

LA SCHEDA (a cura dell’Associazione Musicisti di Ferrara)

Per il quarto anno, allo scopo di promuovere la cultura e l’educazione musicale in tutte le sue forme, l’Associazione Musicisti di Ferrara-Scuola di Musica Moderna, in collaborazione con il Comune di Ferrara-Assessorato alla Cultura e Giovani, organizza una serie di sette appuntamenti nell’Aula Magna Stefano Tassinari della Scuola di Musica Moderna di Ferrara in via Darsena 57. Gli incontri hanno come temi la guida all’ascolto della musica classica e la pratica viva dell’esecuzione musicale da parte di insegnanti o allievi.

Da quest’anno è stata attivata anche la collaborazione con il Teatro Comunale di Ferrara, che prevede  tariffe agevolate per i soci AMF all’interno della Stagione concertistica di Ferrara Musica presso il Teatro Comunale di Ferrara.

Le lezioni di “Classica d’ascolto” saranno delle guide all’ascolto a carattere divulgativo durante le quali verranno affrontati vari argomenti relativi a un periodo storico, a un autore o a un tema di carattere generale inerente la tradizione musicale europea.

Nelle lezioni di “Classica dal vivo” gli allievi avranno l’opportunità di partecipare alla preparazione e allo studio di brani del repertorio classico nell’esecuzione degli insegnanti o degli allievi stessi.

La finalità di questi appuntamenti è quella di rendere evidente l’attualità di una tradizione che troppo spesso è a torto considerata d’elite o “anacronistica”, ma che di fatto costituisce le fondamenta del nostro linguaggio musicale e del nostro patrimonio culturale.

 

L’orario delle lezioni è dalle 15,30 alle 18. L’ingresso è libero

Le lezioni sono a cura di: Massimo Mantovani, Alessandra Gavagni, Ambra Bianchi, Stefania Bindini, Riccardo Baldrati, Julie Shepherd, Ludovico Bignardi, Sandro Pasqual e con la collaborazione di numerosi altri ospiti.

 

In allegato (come immagine scaricabile) il calendario delle lezioni di Classica d’ascolto 2016

 

ASSESSORATO SERVIZI ALLA PERSONA – Rivolto ai proprietari affinchè concedano appartamenti in comodato gratuito alle associazioni dell’accoglienza

Appello congiunto Comune di Ferrara e Arcidiocesi a sostegno di famiglie in emergenza abitativa

15-01-2016

Si è svolta oggi (venerdì 15 gennaio) nella residenza municipale una conferenza stampa congiunta tra Comune di Ferrara e Diocesi di Ferrara. Al centro dell’incontro la presentazione di un appello rivolto ai proprietari di abitazioni a concedere appartamenti in comodato gratuito alle associazioni dell’accoglienza, a favore di famiglie in emergenza abitativa.

Per illustrare l’iniziativa alla stampa erano presenti l’assessora alla Sanità del Comune di Ferrara Chiara Sapigni, don Massimo Manservigi della Diocesi di Ferrara, la dirigente comunale Alessandra Genesini insieme a don Domenico Bedin presidente dell’associazione Viale K.

 

(Comunicato a cura dell’assessorato comunale alla Sanità/Servizi alla persona – Diocesi di Ferrara)
A fronte di tante case sfitte e non utilizzate sono almeno una cinquantina le famiglie di residenti del nostro Comune che necessitano di un’abitazione. Nasce da questa constatazione l’appello alla città di Comune e Diocesi di Ferrara per dare vita ad un progetto condiviso che i proprietari di appartamenti non utilizzati possano comprendere e del quale fidarsi.
Fidarsi vuol dire dare in comodato gratuito il proprio appartamento ad un’associazione – tra una serie di associazioni che già collaborano con il Comune e con i servizi sociali – per sostenere le famiglie in difficoltà.
Si tratta, al momento, di tre Associazioni oltre la Caritas che stanno già facendo attività di affiancamento e di sostegno: Viale K, Filippo Franceschi e Nadija. Realtà già attente e operanti nei confronti dei nuclei famigliari che ora possono diventare il punto di riferimento per il proprietario così da non obbligarlo a gestire direttamente problemi contrattuali, e di ogni altro tipo, con le persone che ci abiteranno. La proposta ai proprietari è di un comodato di almeno due anni in cui il Comune di Ferrara si impegna a ridurre la quota di tasse comunali sull’immobile. Per fare un esempio concreto: l’IMU del proprietario potrebbe vedere azzerata la quota comunale.
La proposta messa in campo da Comune e Diocesi, che non riguarda i richiedenti asilo che usufruiscono di percorsi di accoglienza mirati in strutture comunitarie o comunque in appartamenti condivisi, nasce dalla necessita di affrontare esigenze concrete a fronte della mancanza di altre risorse. Il Comune di Ferrara sostiene infatti già una spesa di duecentomila euro l’anno per gli affitti di chi ha ricevuto lo sfratto, integrando con duecento euro al mese per un massimo di diciotto mesi.
È un’iniziativa specificamente in favore di famiglie residenti che hanno problemi di sfratto non assistibile con il regolamento per l’emergenza abitativa del Comune di Ferrara o sfratti dall’edilizia pubblica perché con forti morosità. Le famiglie saranno affiancate e rese consapevoli di un progetto che le responsabilizza, quindi sapranno che sono in un appartamento dove non possono essere assistite per sempre, ma solo per un periodo; in questo tempo non pagheranno l’affitto mentre saranno a loro carico le utenze.
Ai titolari verrà chiesta disponibilità di almeno due d’anni, periodo ritenuto necessario sia per agevolare al meglio famiglie dalle evidenti problematiche sia per consentire al proprietario dell’appartamento di beneficiare di sgravi fiscali.
La scelta degli appartamenti che potranno entrare a far parte del percorso non avverrà con automatismi, ma sarà il risultato di valutazioni da parte di una commissione, incaricata di selezionare le offerte a fronte di criteri di utilità e di efficienza. Le famiglie che abiteranno questi alloggi sono in carico ai Servizi Sociali che quindi seguiranno il progetto di inserimento abitativo.
Chiaramente si darà priorità alle famiglie con minori perché c’è una esigenza primaria di tutela dell’infanzia da garantire, ma i problemi riguardano anche persone singole o coppie di adulti.
Al proposito sono state approntate alcune bozze di comodato che il locatore potrebbe utilizzare senza spese a suo carico, salva comunque la possibilità per il proprietario di avvalersi del proprio commercialista o immobiliarista di fiducia.
Per informazioni e aderire all’appello: segreteria dell’assessora Chiara Sapigni 0532 419685 o alla mail: patrizia.grandi@comune.fe.it

CONFERENZA STAMPA – Martedì 19 gennaio alle 11 nella sala dell’Arengo

Presentazione della mostra fotografica ‘Voci dalle pietre: marmi romani e bizantini a Ferrara’

15-01-2016

Martedì 19 gennaio alle 11 nella sala dell’Arengo della residenza municipale, sarà presentata alla stampa la mostra fotografica ‘Voci dalle pietre: marmi romani e bizantini a Ferrara’ che sarà inaugurata il 22 gennaio prossimo nel salone d’Onore della Residenza Municipale.
All’incontro con la stampa interverranno il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto e il presidente dell’associazione Ferrariae Decus Michele Pastore, oltre a Fede Berti e Aniello Zamboni del gruppo di coordinamento della mostra.

 

CONFERENZA STAMPA – Martedì 19 gennaio alle 11 in via Saraceno

Presentazione della stagione di spettacoli 2016 di ‘Made in Fe’

15-01-2016

Martedì 19 gennaio alle 11 nella sede dell’agenzia di Ferrara di Banca Mediolanum, in via Saraceno 21, sarà presentato alla stampa il programma 2016 di ‘Made in Fe’, rassegna di spettacoli di varietà con artisti e personaggi ferraresi, in scena alla Sala Estense, con il patrocinio del Comune di Ferrara. All’incontro con la stampa interverranno i direttori artistici della manifestazione Paolo Franceschini e Andrea Poltronieri.

 

ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI E MOBILITA’ – Mezzi in azione dalle 2 di venerdì 15 gennaio 2016

Effettuata la salatura della rete viaria principale del territorio comunale

15-01-2016

Anche per quanto riguarda la rete stradale del territorio comunale si è provveduto a partire dalle prime ore del mattino di oggi, venerdì 15 gennaio, alla salatura della viabilità principale. In particolare sono stati impegnati nelle operazioni sulle strade comunali 6 spargisale grandi appositamente predisposti. Vista la presenza di acqua sul manto stradale, si è deciso di non effettuare la salatura solo nei punti critici, come viadotti, sottopassi e rotatorie, ma di estenderla a tutta la rete viaria principale.

 

(A cura del Servizio Infrastrutture e Mobilità)

 

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – I principali cantieri attivi nella settimana dal 18 al 24 gennaio 2016

Per i lavori della Tangenziale Ovest chiusa la rampa in uscita dalla stazione autostradale di Ferrara Sud; manutenzione del verde pubblico; interventi edili

15-01-2016

Questo l’elenco dei principali interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale nel periodo nella settimana dal 18 al 24 gennaio, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune.

Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

 

>> AVVIO NUOVI LAVORI

 

VIABILITA’

Chiusura temporanea della rampa che dall’uscita della stazione autostradale di Ferrara Sud immette su via Bologna, per lavori di completamento della Tangenziale Ovest

Per consentire la prosecuzione dei lavori di completamento della nuova Tangenziale Ovest di Ferrara, la società Autostrade per l’Italia ha preannunciato che “dalle 9 di martedì 19 gennaio alle 21 di sabato 31 gennaio 2016, sulla carreggiata nord della diramazione Ferrara sud verrà chiusa al traffico la rampa che dall’uscita della stazione autostradale di Ferrara Sud immette sulla S.S. 64 Porrettana-via Bologna. In alternativa i veicoli diretti a Ferrara potranno uscire alla stazione autostradale di Ferrara Nord”.

 

EDILIZIA SOCIALE

Interventi di riparazione post sisma nella sede dell’associazione Fuoristradisti e del Gruppo speleologico ferrarese.

Sono iniziati in questi giorni i lavori di riparazione e rafforzamento post sisma nel fabbricato comunale di via Canal Bianco sede dell’associazione Fuoristradisti e del Gruppo speleologico ferrarese.

Per il consolidamento e la riparazione delle lesioni dell’immobile si prevedono interventi di ‘cuci-scuci’ mirati a ripristinare la continuità strutturale e, successivamente, un intervento diffuso di raddoppio della muratura del secondo piano per ridurre la snellezza delle pareti perimetrali.

E’ inoltre prevista l’installazione di tiranti metallici con tendi cavo e piastre esterne per contrastare l’eventuale innesco di fenomeni di ribaltamento delle pareti, come già verificatosi con l’evento sismico del 2012.

Importo complessivo dell’opera: 54.620 euro

 

VERDE PUBBLICO

Interventi di abbattimento di piante in condizioni precarie

Prenderanno il via la prossima settimana gli interventi programmati dall’Ufficio Verde del Comune e dal Servizio Verde di Ferrara Tua srl per l’abbattimento, nel territorio comunale, di una serie di piante per le quali le indagini di stabilità condotte dai tecnici hanno evidenziato condizioni fitosanitarie precarie. Gli interventi, pianificati a tutela dell’incolumità pubblica, si concluderanno entro la fine del prossimo mese di marzo.

 

IL PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI:

Zona Giardino Arianuova Doro:

– via Azzi – via Padova parcheggio ACI: abbattimento di un cedro secco

– viale IV Novembre terrapieno in prossimità del monumento ai caduti: abbattimento di un salice secco

– viale XXV Aprile: abbattimento di un ippocastano

 

Zona Centro:

– viale Alfonso d’Este: abbattimento di 4-5 piante in pessime condizioni

– parco Massari: abbattimento di un platano e di un ippocastano con autorizzazione del Soprintendenza

– via Renata di Francia: abbattimento di pioppi

 

Zona via Bologna:

– area attrezzata Ippodromo: abbattimento di 2 bagolari secchi

– via Ippolito Nievo campo da calcio: abbattimento di pioppi

 

Zona Sud:

– via Masi a S. Bartolomeo: abbattimento di un pioppo e potatura altri pioppi

– Sovrappassi Statale 16: via Sammartina da via Chiesa in direzione via Bologna lato dx mt. 250 di pulizia del verde; via S. Domenico dal raccordo in direzione via Ravenna abbattimento 2 robinie + 1 gelso + mt. 10 di sanguinello; in direzione opposta 3 sanguinelli + 1 olmo; via Cà Rossa in direzione via Madonna della Neve mt. 100 di pulizia scarpata + abbattimento di circa 8-10 piante; via Cà Rossa in direzione Gorgo circa mt. 20 di pulizia scarpata.

 

Zona Nord:

– via Pace area verde: abbattimento pioppo

– via Padova, 256: eliminazione piante a rischio caduta

– via Isola Bianca 93 Pontelagoscuro: abbattimento di un fico e pulizia sottobosco

– via Patracchini: potatura platani

– via Storione, Francolino: abbattimento di un olmo, un pioppo e un pino

 

Zona Nord Ovest:

– via Ladino 285 a Borgo Scoline: abbattimento di un platano secco

 

Zona Nord Est:

– via Cà bruciate Codrea: eliminazione arbusti spontanei in carreggiata e mt 200 di pulizia scarpata

– via Ginestra, 227: abbattimento di due olmi

– via Massafiscaglia: potatura o abbattimento di piante in prevalenza robinie a margine carreggiata in prossimità del civico 524

– via Panigalli: interventi nel tratto tra via Pomposa e Denore, con modifiche alla viabilità dall’1 al 5 e dall’8 al 12 febbraio

– via del Platano, 46: abbattimento di olmi

 

Zona Est:

– via Copparo, 163: abbattimento di un platano

– piazzale San Giovanni: abbattimento tigli

– via delle Mandriole: abbattimento di piante

– via Pasetta: abbattimento di pianta secca sul ciglio stradale

– via Santa Margherita: abbattimento robinia e eliminazione arbusti invasivi

– via delle Statue: pulizia della banchina stradale

 

 

>> PROSECUZIONE DEI LAVORI ATTUALMENTE IN CORSO E AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI

 

INTERVENTI STRADALI

Riqualificazione di piazza Buozzi: in corso la seconda fase dei lavori

E’ in corso la seconda fase dei lavori programmati dall’Amministrazione comunale per la riqualificazione di piazza Buozzi a Pontelagoscuro.

AGGIORNAMENTO (del 15 gennaio 2016)

Il 7 gennaio è stato aperto al traffico veicolare il tratto della piazza compreso tra via Risorgimento e corso del Popolo; qui i lavori saranno ultimati appena le temperature lo consentiranno (stesa dello strato di usura e posa della segnaletica orizzontale e verticale definitiva).
Dal 7 gennaio, inoltre, si sta lavorando nel controviale del medesimo tratto; sono state ultimate le operazione di scavo e sbancamento e si sta procedendo alla realizzazione dell’impianto di smaltimento delle acque meteoriche per poi proseguire con la stesa del pacchetto di sottofondo stradale.

 

LA SCHEDA a cura del Servizio Infrastrutture

Il progetto complessivo di riqualificazione della piazza prevede il ridisegno degli spazi per disciplinare con chiarezza i percorsi pedonali, carrabili e ciclabili, e comprende, inoltre, il rinnovo dell’obsoleto impianto di illuminazione, la riorganizzazione degli spazi verdi e l’inserimento di elementi di arredo urbano. Nel dicembre 2008 è stato indetto un concorso di progettazione di cui è risultato vincitore lo Studio Tecnico professionale Ing. Bambini e Ing. Lusvarghi di Campogalliano – Modena e il progetto definitivo ed esecutivo dell’intervento, composto di due lotti successivi, è stato sviluppato, partendo proprio dal progetto vincitore del concorso, dai tecnici del Servizio comunale Infrastrutture, Mobilità e Traffico.

Il primo lotto, già realizzato, include l’area più ampia racchiusa tra via Savonuzzi/via Venezia e via Risorgimento che, con la Chiesa e il Centro Civico, è diventata la piazza propriamente detta, ossia il vero luogo di aggregazione sociale a fruizione pedonale. Il secondo lotto, che interessa l’area compresa tra corso del Popolo e via Risorgimento, conserverà la funzione attuale di asse carrabile con aree di sosta ai lati diventando a senso unico.

Le due aree saranno strettamente interrelate grazie alla consequenzialità degli spazi verdi e dei nuovi percorsi pedonali e ciclabili che si attesteranno sul fronte meridionale.

Nel secondo lotto l’attuale controviale verrà convertito in percorso pedonale e ciclabile, protetto dall’ampia area verde che sarà conservata e valorizzata mediante la sostituzione dei cordoli di delimitazione con un bordo-seduta in calcestruzzo armato rivestito in pietra d’Istria bocciardata.

L’attuale unica aiuola verrà tripartita con l’inserimento di due percorsi di attraversamento che consentiranno un diretto collegamento tra la nuova area di socialità, le retrostanti attività commerciali ed i parcheggi posti ai lati della carreggiata.

E’ inoltre previsto il prolungamento della fascia pedonale rivestita in pietra naturale, larga circa 2 metri, che ricorderà simbolicamente, mediante un disegno nella pavimentazione, il ponte in ferro tipo Bailey e con esso la storia di Pontelagoscuro.

Dal lato opposto della carreggiata i parcheggi saranno organizzati in linea, ci sarà un’area riservata ai cassonetti ed il retrostante marciapiede davanti la scuola materna, rifatto in autobloccanti, sarà protetto da siepi. I materiali impiegati per le pavimentazioni saranno il porfido, il granito grigio chiaro, il conglomerato bituminoso per la parte carrabile ed un autobloccante in calcestruzzo.

E’ previsto infine il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione che sarà dotato di apparecchi illuminanti per sorgenti tipo led.

Durata prevista dei lavori: 100 giorni

Importo complessivo dell’opera  390.000 euro. Finanziata  per 100.000 euro con contributo di Terna Rete Italia SpA e per 290.000 euro con fondi comunali (quota di avanzo di amministrazione)

 

In corso il rifacimento dei sottoservizi e delle pavimentazioni di via Ercole de’ Roberti
Proseguono in via Ercole de’ Roberti gli interventi per il rifacimento delle pavimentazioni stradali e dei sottoservizi.

Dopo la rimozione della pavimentazione in acciottolato, eseguita a cura del Comune di Ferrara, al momento i lavori proseguono con il rifacimento della rete fognaria, della rete idrica e della rete gas, a cura di Hera.

A conclusione di questa fase, il Comune provvederà al rifacimento del manto bituminoso del marciapiedi e al rifacimento della pavimentazione in acciottolato della via.

Durante tutte le fasi dell’intervento, la strada rimarrà chiusa al traffico, con permesso di sosta per i veicoli dei residenti di via Ercole de’ Roberti, muniti di apposita vetrofania, in via Cosmè Tura e in via Dosso Dossi.

 

EDILIZIA PUBBLICA

Interventi di monitoraggio e messa in sicurezza degli edifici comunali con presenza di amianto

Sono in corso i lavori per la rimozione di elementi e strutture contenenti amianto in edifici di proprietà comunale.

Al momento i lavori sono in corso al campo sportivo Arginone di via Rambaldi e alla sede della Bocciofila di Pontelagoscuro.

 

Scuola materna La Mongolfiera a Cassana

Sono stati completati i lavori di sostituzione di parti dei controsoffitti delle aule per il miglioramento delle prestazioni acustiche.

 

Caserma dei Carabinieri di San Martino

Sono stati ultimati i lavori per il rifacimento dell’impermeabilizzazione della terrazza e sono

in fase di ultimazione quelli per la realizzazione di un bagno per disabili.

 

LAVORI ALLE RETI GAS, IDRICA E FOGNARIA E TELERISCALDAMENTO A CURA DI HERA

Sono in corso lavori di scavo, a cura di Hera, per la sostituzione di condotte, allacciamenti e impianti sottoservizi, in via Pioppa (tratto da via San Lazzaro a via Crispa) per posa di condotta fognaria.

 

LAVORI ALLE RETI ENEL

Sono in corso lavori di scavo per la sostituzione di impianti sotto servizi Enel in via R. Viganò. A seguire gli interventi interesseranno via G. Deledda e via S. Aleramo.

 

PUBBLICA ILLUMINAZIONE

Nelle prossime settimane il via al rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione in viale Po

Dopo l’entrata in funzione, a metà dicembre, del nuovo impianto di pubblica illuminazione della zona cittadina della Stazione ferroviaria, nelle prossime settimane i lavori saranno completati con il rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione dell’incrocio fra viale Cavour, viale della Costituzione e viale Po, e dell’impianto di illuminazione di viale Po nel tratto compreso tra viale IV Novembre e via Porta Catena.

 

RIQUALIFICAZIONE MURA ESTENSI

Recupero del Baluardo dell’Amore
Nell’ambito dell’intervento di recupero e restauro del Baluardo dell’Amore, sono in corso i lavori per la messa in sicurezza delle scarpate erbose in terra armata.

 

VERDE PUBBLICO

Interventi di abbattimento e sostituzione di piante in condizioni precarie in via Copparo e via Malpasso

Sono in corso gli interventi programmati dall’Ufficio Verde del Comune e dal Servizio Verde di Ferrara Tua per l’abbattimento e la sostituzione, nel territorio comunale, di una serie di piante in condizioni fitosanitarie precarie.

Gli abbattimenti riguarderanno 70 platani nel tratto di via Copparo all’interno del centro abitato di Boara, sulla sponda del canale di bonifica Fossa Val d’albero. Gli abbattimenti si sono resi necessari in seguito allo smottamento della sponda, causato da fenomeni erosivi, come certificato anche dalla valutazione di stabilità effettuata nei giorni scorsi, che ha riscontrato un precario stato fitosanitario e gravi alterazioni all’apparato radicale delle piante.

Al termine dei lavori di rinforzo spondale che saranno effettuati dal Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara nei prossimi mesi, le piante verranno sostituite con altri alberi messi a dimora nella prima stagione utile, secondo le disposizioni del Regolamento del Verde pubblico e privato del Comune di Ferrara.

 

Un secondo intervento prevede la realizzazione di lavori di arredo verde a completamento del percorso pedonale e ciclabile di via Malpasso.

Gli abbattimenti riguarderanno quattro pioppi cipressini che in seguito alla verifica di stabilità hanno rivelato classi elevate di propensione al cedimento, a causa di condizioni fitosanitarie compromesse. Gli abbattimenti si rendono perciò necessari per garantire la sicurezza di cose e persone. I lavori prevedono la messa a dimora di circa 60 piante in sostituzione di quelle abbattute e verranno completati nelle prossime settimane.

 

POLIZIA MUNICIPALE – L’ultimo svolto in via Maverna ieri, 14 gennaio

Sopralluoghi e interventi per bivacco: bilancio della comandante Trentini

15-01-2016

L’intervento svolto il giorno 14 gennaio dal Corpo di Polizia Municipale in via Maverna è solo l’ultimo di una serie che s’inserisce nei controlli che esso svolge quotidianamente sul territorio comunale al fine di prevenire l’insorgere di situazioni di degrado ambientale dovute al bivacco di persone senza fissa dimora, ed intervenendo prontamente quando queste vengono individuate, sia che interessino aree aperte che fabbricati dismessi ed abusivamente occupati.

A questo proposito e al fine di avere il quadro generale aggiornato e poter monitorare in tempo reale l’evolversi delle problematiche, è stato istituito presso il Comando dal dicembre del 2015, un database dove vengono registrate tutte le aree e gli edifici di natura pubblica e privata, che presentano tali aspetti di degrado.

Ovviamente gli interventi vengono svolti congiuntamente con i competenti servizi o uffici comunali, tempestivamente allertati e coordinati e, se del caso, anche con la collaborazione delle Forze di Polizia qualora si renda necessaria l’identificazione di persone solitamente di nazionalità straniera, come prevede il Patto per Ferrara sicura. La stessa attività viene spesso svolta anche su segnalazione e richiesta del privato cittadino che informa circa le presenze abusive.

La zona di via Modena, dove sono presenti numerose aree e fabbricati dismessi e abbandonati, è ed è stata più volte oggetto di sopralluoghi e interventi.

Si pensi ad esempio agli stabili dismessi della zona artigianale di via del Lavoro in cui la Polizia Municipale è intervenuta dal 2011 con ultimo definitivo intervento nel gennaio 2012 sollecitando le varie proprietà a porre o ripristinare chiusure insuperabili dei fabbricati in seguito alla denuncia di due abusivi; al parcheggio di via del Lavoro spesso luogo di bivacco e dormitorio. I numerosi interventi pressoché quotidiani, dall’anno 2013, nelle prime ore del mattino, hanno permesso l’ allontanamento di persone che trovavano ricovero notturno ed al contemporaneo intervento di pulizia da parte di Hera. Ancora si vogliono ricordare la demolizione di manufatti presenti nell’area di via Gulinelli antistante il canale Boicelli avvenuta nel mese di maggio del 2011, durante la quale veniva identificata una persona ivi presente; la demolizione della baraccopoli che era stata realizzata a breve distanza dalla via Maverna, eseguita nel mese di aprile del 2014; alla contestuale bonifica e rimozione dei rifiuti presenti sotto il vicino ponte Rita Levi Montalcini, bonifica che è stata effettuata in più occasioni successive; ai lavori che hanno portato all’allontanamento delle persone che bivaccavano nei pressi del ponte di San Giacomo, anche questi effettuati più volte tra il 2013 ed il 2015 e di recente terminati con lo sgombero e pulizia nell’ottobre 2015, resi possibili anche grazie al monitoraggio di queste zone dalla via d’acqua tramite il natante in dotazione al Corpo.

Nella sessa zona della città il controllo del fabbricato abbandonato della Ex CIVED di via Modena nel marzo 2014 ha portato alla denuncia di 5 persone;

Naturalmente anche altre zone critiche della città vengono costantemente monitorate al fine di limitare lo stato di degrado e le presenze di individui senza fissa dimora: si pensi all’area sottostante il ponte Caldirolo, più volte ripulita in coordinamento col Servizio Ambiente oppure allo sgombero degli stabili della Camera di Commercio e della Ex Zucchini di via Darsena avvenuti nel nel dicembre 2014 che hanno comportato l’allontanamento ed in alcuni casi alla denuncia di numerose persone senza fissa dimora.

Si dica ancora del Torrione del Barco, periodicamente ripulito da masserizie varie abbandonate da persone che bivaccano e che vengono allontanate con controlli anche notturni in modo ciclico ogni qualvolta si ripresenta il problema.

Come pure nel gennaio 2014 è stata denunciata una persona abusivamente introdottasi presso lo stabile ex CEI di via Bologna; nel giugno del 2014 denunciate due persone travate all’interno dello stabile comunale ex materna Banzi di via Boschetto.

Molti ricorderanno lo sgombero dell’area Ex Agea di via Foro Boario, nel 2013, quando vennero ripuliti e poi abbattuti gli stabili comunali dismessi e fatti ripulire quelli privati, come pure i successivi interventi in Foro Boario 36 nel settembre ’15, all’interno di un locale che insiste nell’area pertinenziale delle ex Ferrovie Padane e nuovamente al cn 51 nel successivo mese di luglio 2015 in cui si procedeva ad effettuare l’ennesimo intervento con l allontanamento di tre occupanti denunciati a piede libero.

Si ricorda anche la problematica dell’individuo che da tempo dimorava sopra un albero in un’area verde attigua al Parchetto Schiaccianoci (quadrante Est), all’interno di una pseudo capanna costruita su un albero. Dopo numerosi sopralluoghi per dissuadere la persona ad allontanarsi si interveniva per la pulizia e sgombero, nell’aprile del 2015.

Infine presso il Palazzo degli Specchi oltre ai molteplici interventi si evidenziano quelli del 20 agosto e del 23 settembre 2015, preceduti nel gennaio con la denuncia di 6 cittadini rumeni.

Laura Trentini, comandante del Corpo di Polizia Municipale Terre Estensi

 

IN FONDO ALLA PAGINA: rilevamenti fotografici (file .doc con immagini scaricabili)

 

CULTURA E AMBIENTE – Sabato 16 gennaio ore nella sede di viale Alfonso I d’Este

Arangara in concerto al MusiJam Ferrara

15-01-2016

Concerto a MusiJam Ferrara. Contest della serata la mostra itinerante AvanziAMO di Officina Dinamica

Sabato 16 gennaio 2016 alle 21, nella sede di Viale Alfonso I d’Este, 13 a Ferrara, l’Associazione MusiJam Ferrara prosegue con successo la rassegna “Che nessun dorma..!”. Da sempre MusiJam Ferrara sostiene la ricerca e lo studio della musica popolare ponendo particolare attenzione ai percorsi più originali e meno usuali. In questa occasione ospiterà il concerto in acustico a presentazione di ” Indietro non ci Torno” ultimo progetto discografico degli Arangara(albero di arance in calabrese) progetto curato da Gianfranco Riccelli strumentista e voce del gruppo, che in questa realizzazione ha voluto sperimentare e dare voce alle sue emozioni dopo anni trascorsi a suonare insieme ai suoi compagni di viaggio, gli Arangara appunto. Ricordiamo questo gruppo composto da musicisti calabresi residenti a Bologna e legati dalla passione per il canto popolare del sud Italia e la realtà cantautorale italiana. Filo conduttore dei brani che alternano il dialetto calabrese alla lingua italiana nei loro brani, è la narrazione in forma di poesia-canzone, in una commistione coinvolgente e trascinante di scenari sempre diversi che trasformano le canzoni in racconti affascinanti e antichi dai quali partire per trovare messaggi inevitabilmente attuali. Vantano collaborazioni con cantautori del calibro di Claudio Lolli, Pierangelo Bertoli, Flaco Biondini.

La serata sarà arricchita grazie alla collaborazione con Officina Dinamica che porta nei nostri spazi la mostra itinerante del progetto AvanziAMO. Dati sullo spreco alimentare, guida alla spesa intelligente, istruzioni sulla conservazione della spesa e sul come conservarla e riordinarla nel proprio frigo, spiegazione dei principi che governano l’agricoltura biologica e sul come leggere le etichette. Queste e altre informazioni racchiuse nei pannelli realizzati da Officina grazie al sostegno di Natura Sì, cattureranno l’attenzione dei visitatori perché tutti noi insieme vogliamo che il messaggio CIBO =RISORSA CHE NON VA SPRECATA venga trasmesso ai più.

 

Dalle ore 20 vi aspettiamo con un aperitivo in musica preparato dai nostri attivissimi associati, che accompagnerà l’inaugurazione della mostra insieme alla cover band dei Vodka Sava, gruppo formatosi all’interno della Scuola di Musica dell’Associazione MusiJam con Fabrizio Scanavini alla voce, Chiara Lodi al basso elettrico, Martina Natali alla tastiera, Lorenzo Gulinelli alla Chitarra elettrica e Simone Modonesi alla batteria. La serata è ad ingresso libero. Per info: 34975826553204878109

 

Comunicato a cura degli organizzatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi