Home > COMUNICATI STAMPA > Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 21 gennaio

Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 21 gennaio

mi-muovo-in-bici
Tempo di lettura: 16 minuti

da: ufficio stampa Comune di Ferrara
ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI – Mercoledì 22 gennaio alle 11 (sede Mosti, via Bologna 152) il punto sui lavori alla struttura
Sopralluogo al cantiere della scuola Trotti Mosti danneggiata dal sisma del 2012
Mercoledì 22 gennaio alle 11, l’assessore ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi, il presidente della Circoscrizione 2 Fausto Facchini, l’Ingegnere Capo Luca Capozzi, il dirigente del Servizio Edilizia Ferruccio Lanzoni e il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “G. Perlasca” Stefano Gargioni effettueranno un sopralluogo al cantiere della scuola Trotti Mosti, danneggiata dal sisma del 2012, per fare il punto sulla situazione dei lavori (luogo d’incontro: sede della scuola Trotti Mosti in via Bologna 152).
Giornalisti, fotografi e videoperatori sono invitati.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Il 22 gennaio una nuova ‘Top five’ della Compagnia del libro
Cinque libri in arrivo dal ‘Grande nord’

Sarà dedicata ai libri in arrivo dal ‘Grande nord’ la prima delle ‘Top five’ letterarie 2014 che sarà proposta dalla Compagnia del Libro mercoledì 22 gennaio alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. Alberto Amorelli, Elisa Orlandini, Matteo Pazzi, Rosa Cristofori Solitario, Irene Lombardelli e Sabina Zanquoghi condurranno i partecipanti alla scoperta delle opere di cinque autori nordici: Riel, Laxness, Ivey, Zentner e Harvey.
“Nell’immaginario collettivo – sostengono gli organizzatori – si parla sempre del ‘Grande nord’. Ma cos’è il ‘Grande nord’? Un luogo fisico o un luogo della mente? I ragazzi del Gruppo del Tasso proveranno a dare una risposta a questa domanda esaminando la letteratura di quei luoghi che da sempre vengono messi in relazione ai ghiacci perenni e al gelo: Alaska, Canada, Groenlandia e Islanda”.
L’incontro, aperto a tutti gli interessati, è organizzato in collaborazione con l’associazione culturale Gruppo del Tasso di Ferrara.

GEOTERMIA E AMBIENTE – Presentati in residenza municipale i risultati del sondaggio

I cittadini ferraresi e la geotermia

21-01-2014

Sono stati illustrati ai giornalisti questa mattina, martedì 21 gennaio nella residenza municipale, i risultati del sondaggio telefonico per verificare il grado di conoscenza della geotermia a Ferrara e l’opinione dei cittadini ferraresi in merito al suo possibile ampliamento. All’incontro sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco Tiziano Tagliani, l’assessore comunale all’Ambiente Rossella Zadro, Roberto Sani, Antonio Ferrara della società OGP, che ha curato lo svolgimento del sondaggio, e il prof. Leonardo Benvenuti (consulente OGP, docente dell’Università di Chieti-Pescara). Erano presenti alla conferenza stampa anche Giovanni Lenzerini (capo Ufficio di Gabinetto del Sindaco, direttore Holding Ferrara Servizi), Ivan Graldi (dirigente Assessorato all’Ambiente del Comune) e Fausto Ferraresi (direttore Teleriscaldamento Hera).

LA SCHEDA – Il Comune di Ferrara ha incaricato la società OGP Srl di organizzare un sondaggio telefonico per verificare il grado di conoscenza della geotermia a Ferrara e l’opinione dei cittadini ferraresi in merito al suo possibile ampliamento.

OGP Srl, con sede legale a Trento, è stata selezionata attraverso un’apposita gara che ha visto coinvolte diverse società di indagini di mercato. Attraverso 1.500 interviste stratificate di residenti ferraresi per sesso, età, condizione occupazionale, titolo di studio e residenza, sono stati indagati:
1. la conoscenza dell’utilizzo dei sistemi di geotermia in Italia e nel mondo;

2. la conoscenza della presenza di un sistema geotermico nella zona nord-ovest di Ferrara;

3. la conoscenza dell’esistenza del progetto per l’ampliamento della geotermia a Ferrara;

4. l’opinione sull’incremento dell’utilizzo della geotermia a Ferrara;

5. l’opinione sulla realizzazione del progetto del sistema geotermico in via Conchetta.

I risultati del sondaggio evidenziano che il 77% dei rispondenti è a conoscenza della geotermia come risorsa energetica e della presenza del sistema geotermico nella zona Nord-Ovest della nostra città.
In merito all’incremento dell’utilizzo della geotermia, ben il 62% degli intervistati dichiara di essere favorevole (47% abbastanza favorevole e 15% molto favorevole). I contrari, invece, sono il 12% del totale mentre coloro che dichiarano di non essere né contrari né a favore sono il 26%.
Le aree comunali su cui si registra il maggiore grado di apprezzamento al possibile ampliamento, sono quelle collocate nella zona nord-ovest della città, che hanno, quindi, una conoscenza diretta dell’attuale impianto geotermico di Casaglia.
Relativamente alla opinione degli intervistati rispetto all’eventuale realizzazione del progetto di geotermia in via Conchetta, i risultati mostrano che la percentuale di cittadini a favore si attesta al 33% del totale (molto favorevoli 4%; abbastanza favorevoli 29%), circa la metà degli intervistati sono indifferenti (53%), a fronte di un 14% di contrari (poco favorevole 11%; per niente favorevole 3%).
L’Istituto di ricerca OGP evidenzia, inoltre, che chi non è a conoscenza del sistema geotermico già presente risulta leggermente meno favorevole al suo ampliamento, mentre chi ne è a conoscenza è tendenzialmente favorevole.
Inoltre, dal sondaggio emerge che il 54% della cittadinanza non risulta essere ancora a conoscenza della proposta di ampliamento di detto sistema, dato che sottolinea la necessità di promuovere ulteriori azioni di informazione verso i cittadini.
“I numeri indicano chiaramente quale sia l’opinione dei cittadini della città di Ferrara – sostiene il Sindaco Tiziano Tagliani – che dimostrano di essere consapevoli e in larghissima misura convinti della bontà del progetto Geotermia già attivo, e di considerare il suo ampliamento un’opportunità”. “Certo – continua il Sindaco – deve essere rafforzata l’opera di informazione diretta ai cittadini da parte del Gruppo Hera sul progetto dell’impianto di via Conchetta, ma ritengo non ci sia alcuna controindicazione, considerati questi dati, al fatto che Hera, se lo ritiene, possa presentare alla Regione Emilia-Romagna la richiesta di avviare la prima fase di sondaggio delle caratteristiche della fonte geotermica. Intendo sottolineare che questa prima fase è propedeutica, ma non definitiva per la realizzazione del progetto. Per la sua realizzazione sarà necessaria una successiva e ulteriore richiesta alla Regione, in cui valutare le caratteristiche complessive del Progetto esecutivo”.

(Comunicato a cura della Portavoce del Sindaco)

AGENDA DEL SINDACO

Appuntamenti del 22 gennaio 2014

21-01-2014

Mercoledì 22 gennaio

ore 11.30 – presentazione nuovo Liceo Internazionale Smiling, a cura dello Smiling Service Ferrara (sala Arengo, residenza municipale)
INTERPELLANZA – Presentata dal gruppo consiliare FI-PDL

Quali le iniziative per la tutela di salute, ambiente e qualità dell’aria

21-01-2014

Questa l’interpellanza pervenuta:
– Il consigliere del Comune di Ferrara Giuseppe Toscano (gruppo Forza Italia – Popolo della Libertà) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora all’Ambiente Rossella Zadro per conoscere quali iniziative si intendano assumere a tutela della salute e dell’ambiente in particolare della qualità dell’aria.
CONFERENZA STAMPA – Mercoledì 22 gennaio alle 11.30 nella sala dell’Arengo

Presentazione del nuovo liceo internazionale Smiling Service

21-01-2014

Il sindaco Tiziano Tagliani interverrà domani, mercoledì 22 gennaio alle 11.30 nella sala dell’Arengo della residenza municipale, alla conferenza stampa organizzata dalla Scuola internazionale Smiling Service per presentare l’apertura del suo nuovo liceo internazionale.
CIRCOSCRIZIONE 1 – Giovedì 23 gennaio alle 18.30 in via Capo delle Volte

I lavori della 4.a Commissione circoscrizionale

21-01-2014

Per esaminare, in particolare, la proposta di calendario dei chiostri di San Paolo, i membri della 4.a Commissione della Circoscrizione 1 si riuniranno giovedì 23 gennaio alle 18.30 nella sala consiliare di via Capo delle Volte 4/d.
BIBLIOTECA RODARI – Giovedì 23 gennaio alle 17 in viale Krasnodar

Belle Storie ‘scure scure’ per bambini dai tre ai sette anni

21-01-2014

Proseguirà giovedì 23 gennaio alle 17 alla sala Piccoli della biblioteca Rodari (viale Krasnodar 102) il ciclo di narrazioni dedicato ai bambini dai tre a i sette anni, questo mese all’insegna di ‘Belle storie – scure scure’. Nel corso dell’iniziativa, promossa dal servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara, Mirco Baroni leggerà ‘Il primo morso non si scorda mai’ di M. Waddel, ‘Ciclamina’ di T. & Q. Gréban e ‘In una notte nera’ di D. De Monfreid.
CONFERENZA STAMPA – Giovedì 23 gennaio alle 11 nella sala di Giunta del Municipio

Presentazione della ‘Casa delle associazioni di volontariato di Protezione Civile’

21-01-2014

Per presentare la ‘Casa delle Associazioni di volontariato di Protezione Civile’ di prossima inaugurazione, giovedì 23 gennaio alle 11 si terrà una conferenza stampa nella sala di Giunta del Municipio. Insieme al sindaco Tiziano Tagliani saranno presenti all’incontro gli assessori comunali ai Lavori pubblici e alla Sanità Aldo Modonesi e Chiara Sapigni, il presidente della Circoscrizione 1 Girolamo Calò, l’assessore provinciale Stefano Calderoni, l’ingegnere capo Luca Capozzi e il presidente del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Protezione Civile Marco Piazzi.
CONFERENZA STAMPA – Giovedì 23 gennaio alle 12 nella sala degli Arazzi del Municipio

Presentazione dei progetti vincitori del bando “Giovani per il territorio”

21-01-2014

Giovedì 23 gennaio alle 12 nella sala degli Arazzi della residenza municipale saranno presentati i vincitori del bando ‘Giovani per il territorio’, rivolto ad associazioni giovanili per progetti innovativi di gestione e valorizzazione dei beni culturali della città.

Interverranno all’incontro il vicesindaco e assessore alla Cultura, Turismo e Giovani Massimo Maisto, il presidente dell’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna Angelo Varni e i referenti delle Associazioni vincitrici del bando.
GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella riunione del 21 gennaio

Ancora valide le semplificazioni e le esenzioni per gli interventi post sisma sugli immobili privati

21-01-2014

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 21 gennaio:

Assessorato all’Urbanistica, Edilizia Privata ed Edilizia Residenziale Pubblica, assessore Roberta Fusari:

Interventi post sisma su immobili privati: prorogata al 31 luglio la validità delle semplificazioni procedurali e delle esenzioni dagli oneri sugli atti

Resteranno valide ancora fino al 31 luglio prossimo le semplificazioni procedurali e le esenzioni dal pagamento degli oneri sugli atti previste dall’Amministrazione comunale per l’esecuzione degli interventi di ristrutturazione degli immobili privati danneggiati dal sisma del maggio 2012. Per agevolare e accelerare le opere di ricostruzione e miglioramento sismico programmate dai ferraresi, la Giunta municipale ha infatti deciso di prorogare ulteriormente i propri provvedimenti, adottati all’indomani del terremoto, in materia di semplificazioni procedurali, esenzione dal pagamento dei diritti di segreteria, esonero dal contributo di costruzione, dal Cosap e dalle “spese per l’atto”.

Queste in dettaglio le misure che resteranno in vigore fino al 31 luglio 2014 (estratto dalla delibera di Giunta comunale):

“- DIRITTI DI SEGRETERIA: Esenzione dal versamento dei diritti di segreteria per tutti i titoli, comprese le comunicazioni e le eventuali autorizzazioni preventive di competenza di questa Amministrazione, relativi all’esecuzione di lavori conseguenti ai danni provocati dal sisma.

Esenzione dal versamento dei diritti di segreteria per le relative pratiche di “chiusura lavori”, quali le comunicazioni di fine lavori e le conformità edilizia e agibilità.

Esenzione dal versamento dei diritti di segreteria per le domande di accesso agli atti di pratiche edilizie, finalizzate alla presentazione dei titoli per opere conseguenti ai danni causati dal sisma.

– ONERI: Esenzione totale dal versamento del contributo di costruzione (oneri di urbanizzazione primaria e secondaria e costo di costruzione), contributi aggiuntivi per attività produttive (D+S) relativamente a lavori di ristrutturazione e ricostruzione a seguito dei danni causati dal sisma.

– COSAP: Totale esenzione dal canone di occupazione di suolo pubblico per installazione di aree di cantiere, impalcature e transennamenti. Per ottenere tale esenzione, l’utente si avvale della medesima documentazione prodotta per le “deroghe per le attività produttive” di cui al punto successivo, da prodursi in allegato all’istanza relativa all’occupazione di suolo.

– DEROGA PER LE ATTIVITA’ PRODUTTIVE: Parimenti possono beneficiare delle agevolazioni sopra descritte gli opifici industriali e/o gli edifici che non sono danneggiati ma che possono ospitare momentaneamente edifici e attività produttive, anche situate in altri comuni della Provincia rispetto a quelli della produzione originaria che sono stati danneggiati. Si potrà presentare una SCIA edilizia, anziché il normale Permesso di Costruire, per adeguare l’edificio ad ospitare l’attività produttiva, accompagnata da idonea asseverazione che dimostri l’idoneità dell’edificio ad ospitare provvisoriamente l’attività colpita dal sisma.

L’autorizzazione potrà essere rilasciata anche in deroga alla destinazione urbanistica di zona, ad esclusione delle zone agricole e per un periodo limitato nel tempo, al massimo per 12 mesi, prorogabile solamente per casi di particolare necessità da documentare. Anche per questi casi sarà applicato l’esonero di qualsiasi onere.

Le esatte procedure per l’adattamento e la successiva gestione dell’immobile saranno in seguito definite anche con gli altri uffici pubblici competenti per le autorizzazioni ambientali, sanitarie e di sicurezza.

– A prova della ricorrenza delle condizioni per usufruire delle agevolazioni di cui sopra, è richiesta una integrazione, vistata anche dal proprietario, dell’asseverazione prevista dalle norme, con cui il tecnico incaricato descrive i danni causati dal terremoto, completa di idonea documentazione fotografica.

– In considerazione della straordinarietà dell’evento, si dispone che i lavori conseguenti ai danni provocati dal terremoto possano essere eseguiti immediatamente, salva la necessità di presentare, nei trenta giorni successivi, il titolo o la comunicazione prescritti dalla normativa vigente, anche nei casi in cui non ricorrano condizioni di pericolo per l’incolumità delle persone derivanti da motivi statici”.

Assessorato alla Mobilità e Lavori Pubblici, assessore Aldo Modonesi:

Altre ventuno nuove bici pubbliche presto in città

Ventuno nuove bici pubbliche suddivise in tre postazioni da collocare nelle vicinanze di altrettante sedi universitarie cittadine. La sezione ferrarese del progetto regionale ‘Mi muovo’ si amplia con nuovi mezzi a disposizione di cittadini, pendolari e studenti, per gli spostamenti su due ruote in città. Grazie a un’intesa in via di definizione tra Comune e Università di Ferrara, le tre nuove rastrelliere elettroniche rese disponibili dal sistema regionale saranno posizionate in via Ghiara angolo via Cammello (nei pressi della Facoltà di Architettura), in via Fossato di Mortara angolo via Mortara (zona Polo Chimico Bio Medico – Mammut), e in via Saragat (Polo Ingegneria).

In base agli accordi, sarà l’Università a occuparsi della progettazione e dell’esecuzione degli interventi e a farsi carico delle spese tecniche necessarie.

Le ventuno nuove bici pubbliche si andranno a sommare alle settanta già reperibili, dal maggio scorso, nelle cinque postazioni presenti in città (Giardini ’20/29 maggio 2012′, Stazione centrale -via Felisatti, via F. Beretta, largo Antonioni e via Pergolato) e inserite nel sistema regionale ‘Mi muovo’, che, una volta a regime, offrirà a viaggiatori e pendolari l’opportunità di spostarsi nel territorio emiliano romagnolo utilizzando mezzi diversi (treno, bus e bici) con un unico abbonamento.
L’operazione è frutto dell’intesa con cui nel 2010 dodici grandi Comuni dell’Emilia-Romagna hanno introdotto il titolo di viaggio integrato (treno+bus) ‘Mi Muovo’, che è stato poi completato con il sistema di bike sharing per permettere ai possessori dell’abbonamento di utilizzare, in una qualsiasi delle città coinvolte, le biciclette pubbliche a disposizione nei pressi delle stazioni e in altri punti strategici. Pensato infatti prevalentemente per i pendolari e gli studenti, il servizio permette di utilizzare l’abbonamento ‘Mi Muovo’ per prelevare e consegnare le biciclette in uno qualsiasi dei punti disponibili, senza l’obbligo di ricollocarle nello stesso luogo di prelievo.
Finanziato dalla Regione, il progetto ha previsto l’assegnazione delle prime settanta bici in comodato gratuito al Comune di Ferrara, che tramite Ami srl ne ha affidato la gestione alla società Bicincittà srl. La manutenzione dei mezzi e delle rastrelliere è invece curata dalla cooperativa Il Germoglio nell’ambito del progetto ‘Ricicletta’ che crea percorsi di professionalizzazione per persone a rischio di esclusione sociale.

Tutte le informazioni sulle modalità di acquisto degli abbonamenti e sull’utilizzo delle biciclette sul sito: www.mimuovoinbici.it

Una piattaforma elevatrice nella nuova sede della Circoscrizione 4

In vista del prossimo trasferimento degli uffici della Circoscrizione 4 nella nuova sede di via Putinati 223, il Servizio Edilizia del Comune ha programmato l’installazione nell’edificio di una piattaforma elevatrice per consentire l’accesso ai nuovi uffici alle persone con difficoltà motorie.

Il progetto, approvato stamani dalla Giunta, prevede una spesa di 14mila euro.

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale, vicesindaco Massimo Maisto:

Due ‘Boldini’ ferraresi in mostra a Forlì, per la rassegna sul ‘Liberty’

Ci saranno anche due tra le più celebri opere di Giovanni Boldini appartenenti alle collezioni delle Gallerie d’arte moderna e contemporanea di Ferrara tra i capolavori in mostra a Forlì dall’1 febbraio al 15 giugno prossimi in occasione della rassegna dedicata al ‘Liberty’. Si tratta del dipinto dal titolo ‘La passeggiata al Bois de Boulogne (I coniugi Lydig)’ del 1909 e de ‘La signora in rosa (Ritratto della signora Olivia Concha de Fontecilla)’ del 1916, che saranno concessi in prestito dal Comune di Ferrara ai Musei di San Domenico.

SERVIZIO PATRIMONIO – Il bando consultabile online

In vendita un immobile di proprietà comunale in Toscana

21-01-2014

E’ situato a Marina di Grosseto l’appartamento messo all’asta dall’Amministrazione comunale di Ferrara, nell’ambito di una nuova operazione di dismissione dei propri immobili. L’appartamento, ricevuto in eredità dal Comune tramite lascito testamentario, è inserito in un edificio realizzato negli anni ’70 sul lungomare della cittadina toscana. Collocato al secondo e ultimo piano, ha una superficie commerciale di 75 mq e sarà posto in vendita con prezzo base di 260mila euro (più iva).
I termini per partecipare all’asta pubblica scadranno il 9 maggio prossimo e la seduta pubblica di apertura delle offerte è prevista per martedì 13 maggio alle 10 nella Residenza municipale.
Il bando integrale e la relativa documentazione sono consultabili sul sito www.comune.fe.it alla voce ‘Bandi di gara’.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi