23 Ottobre 2015

Comune di Ferrara: tutti i comunicati del 23 ottobre

COMUNE DI FERRARA

Tempo di lettura: 34 minuti

logo-comune-ferrara

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

Trasparenza amministrativa – I dati pubblicati sulla rete civica del Comune

La situazione patrimoniale anno 2014 di consiglieri comunali, sindaco e assessori

23-10-2015

L’Amministrazione comunale di Ferrara, come previsto dalla nornativa in vigore, ha provveduto a pubblicare sul sito internet della rete civica “comune.fe.it” i dati relativi alla situazione patrimoniale e ai redditi riferiti all’anno 2014 dei consiglieri comunali, del sindaco e degli assessori (nuovo Mandato 2014-2019) .

 

Questo i link diretti alle pagine consultabili sul web:

http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=3653 (Organi di indirizzo politico-amministrativo – link in fondo alla pagina)

 

>> Dichiarazioni e attestazioni su stato patrimoniale e redditi

Art. 14, c. 1, lett. f), d.lgs. n. 33/2013 – Art. 1, c. 1, n. 5, l. n. 441/1982

 

INIZIATIVA PARLAMENTARE – Accettato l’odg presentato dagli on. Boldrini e Bratti

Un altro passo per il progetto “Ducato estense”

23-10-2015

Nella giornata di ieri (22ott2015) alla Camera, durante l’esame del Conversione in legge del Decreto Legge 20 settembre 2015, n. 146, recante misure urgenti per la fruizione del patrimonio storico e artistico della Nazione, il cosiddetto “Decreto Colosseo”, gli ononorevoli Paola Boldrini e Alessandro Bratti hanno presentato l’ordine del giorno nel quale chiedono l’impegno del Governo a sostenere le iniziative in atto per la migliore tutela e valorizzazione anche turistica del sito UNESCO, “Ferrara, città del Rinascimento, e il Delta del Po”, ai fini di in maggiore sviluppo economico, sociale e culturale del territorio, promuovendo altresì il progetto “Ducato estense”.

Il Governo ha accettato l’ordine del giorno, che pertanto – essendo appunto stato accettato dal Governo – non è stato messo in votazione.

 

>> DOCUMENTAZIONE SCARICABILE IN FONDO ALLA PAGINA (Testo ODG Boldrini-Bratti)

 

CONFERENZA STAMPA – Lunedì 26 ottobre alle 11 nella Sala dell’Arengo (residenza municipale)

Presentazione dello spettacolo “Girovagando”, musica in movimento

23-10-2015

Lunedì 26 ottobre alle 11 nella Sala dell’Arengo (residenza municipale) avrà luogo la conferenza stampa di presentazione dello spettacolo “Girovagando”, musica in movimento, un viaggio virtuale nel nostro paese alla scoperta delle regioni, del territorio, della nostra cultura attraverso la voce e la musica dei nostri cantautori più significavi, in programma il 7 novembre alle 21 al Teatro Nuovo con il patrocinio del Comune di Ferrara.

All’incontro con i giornalisti interverranno l’assessore comunale alla Cultura Turismo e Giovani Massimo Maisto, la regista Cinzia Bonafede, l’aiuto regista Roberta Righi, l’attrice Eva Robin’s, il cantante Thomas Cheval e Fulvio Bertolino, ideatore, produttore dello spettacolo e cantante del gruppo musicale.

 

Per contatti e comunicazioni: Fulvio Bertolino (cell. 347-2333120)

 

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Vetrina letteraria lunedì 26 ottobre alle 17

Matteo Pazzi e Alberto Amorelli: due scrittori all’arrembaggio

23-10-2015

Esponenti di quella corrente letteraria che porta il nome di ‘John Doe’, Matteo Pazzi e Alberto Amorelli presenteranno lunedì 26 ottobre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea la loro ultima produzione letteraria. L’incontro, aperto a tutti gli interessati, è organizzato in collaborazione con l’associazione culturale Il gruppo del Tasso.
LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Le raccolte “Musica per un uroboro avvinghiato a un ghepardo rosa”, “Kasper Klein vivo tra i morti & Saudade del gaucho insostenibile”, “Occasioni perdute e Promesse mantenute”, “Il ponte randagio & altre poesie” e “La morte dell’ essere umano & Dedalo di mancanza” rientrano a pieno titolo in quella corrente letteraria o sconfinamento letterario innovativo emerso a Ferrara a partire dal 2011-2012.
Dare definizioni è sempre una pratica opinabile e limitante, tuttavia, un po’ per gioco e un po’ per autoironia, ad alcuni di noi il termine “John Doe” (in U.S.A. nome dato ai cadaveri senza nome) sembra enucleare in maniera soddisfacente il senso di quell’ innovativa vis creativa letteraria sviluppatasi nel contesto ferrarese.
La corrente o sconfinamento “John Doe” poggia su innumerevoli tratti comuni presenti nelle opere del vasto numero degli scrittori/scrittrici e poetesse/poeti facenti parte del gruppo; cerchiamo di riassumerli in sintesi: 1. poesia non contrapposta alla narrativa; 2. forte internazionalità; 3. critica sociale; 4. letteratura come esperienza collettiva; 5. oltre i generi letterari (un “oltre mura”); 6. quotidianità come banco di prova; 7. “John Doe”. Queste sono le sette linee guida ispiratrici dello sconfinamento.
Nonostante le innumerevoli difficoltà economiche e sociali di questi anni o, forse, proprio “per merito” di tali difficoltà, alcune persone hanno avuto l’ ambizione o il coraggio o la follia di cercare la genesi di un percorso letterario innovativo.
Ideologicamente Matteo Pazzi e Alberto Amorelli guidano questa ciurma arrembante nel mare della letteratura, alla caccia di tesori dell’intelletto e di verità mai banali. Con ben radicato in testa il miraggio, il sogno, di una terra promessa, un’isola vergine non lontana dove chiunque abbia voglia di esprimersi in poesia e narrativa possa trovare spazio, crescere e condividere.

 

OSSERVATORIO ADOLESCENTI – Giovedì 3 dicembre alle 14.30 a palazzo Bonacossi. Aperte le iscrizioni per partecipare

‘Il futuro degli adolescenti, gli adolescenti del futuro’, il primo seminario formativo

23-10-2015

(Comunicato a cura dell’Osservatorio Adolescenti del Comune di Ferrara)

Anche quest’anno l’Osservatorio Adolescenti del Servizio Giovani del Comune di Ferrara promuove un aggiornamento sulle tematiche che riguardano l’adolescenza. Nel 2015, l’indagine ha coinvolto i quindicenni della provincia di Ferrara sulla percezione e prefigurazione del proprio futuro.
In virtù della costituzione di un gruppo provinciale che si è occupato della stesura del Piano provinciale adolescenza, si ritiene utile proporre seminari formativi sempre aggiornati su tutto ciò che concerne questa fascia di età. Il primo seminario dal titolo “Il futuro degli adolescenti, gli adolescenti del futuro” si svolgerà giovedì 3 dicembre dalle 14.30 alle 18 a palazzo Bonacossi (via Cisterna del Follo 5).
I seminari (il successivo si intitolerà “Giovani profili, stili di vita e comportamenti a rischio in adolescenza”) sono accreditati ECM e OASER. Verrà rilasciato a tutti i partecipanti attestato di frequenza.

Per Info e iscrizioni: Osservatorio Adolescenti .- via Boccaleone 19 – 44121 Ferrara – tel. 0532 419903 – fax 0532 419909 – s.tassinari@comune.fe.it

CONCITTADINA CENTENARIA – La consegna della targa domenica 25 ottobre

Gli omaggi dell’Amministrazione comunale ad Annita Maietti

23-10-2015

Sarà l’assessore comunale Simone Merli a consegnare domenica 25 ottobre alla concittadina neo centenaria Annita Maietti la tradizionale targa di benemerenza dell’Amministrazione comunale
accompagnata da una lettera di auguri del sindaco.

La consegna avverrà nel corso dei festeggiamenti organizzati a partire dalle 16 nella parrocchia di Boara.

 

ISTITUZIONE SCOLASTICA – Completato il progetto di riqualificazione del cortile da parte di un gruppo di genitori della primaria

‘Per fare una scuola ci vuole un giardino’ festa aperta con partner e istituzioni sabato 24 ottobre all’Alda Costa

23-10-2015

(Comunicato a cura degli organizzatori)
“Per fare una scuola ci vuole un giardino”, detto e fatto. Un gruppo di genitori della Primaria Alda Costa si è inventato un progetto di riqualificazione del cortile della scuola, realizzandolo da gennaio a settembre per l’inizio del nuovo anno scolastico. Sabato 24 ottobre alle 10.30 ha organizzato una festa aperta ad allievi e genitori, per presentarlo con le autorità cittadine e i partner che l’hanno sostenuto, e poterlo poi proseguire e migliorare col contributo di tutti. L’iniziativa si inserisce nel progetto più complessivo “Le Scuole come Beni Comuni“, che l’Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara, sta portando avanti assieme a genitori, studenti e insegnanti in sette scuole primarie, cinque nidi, una scuola dell’infanzia e due Centri Bambini Genitori.

All’Alda Costa le famiglie hanno fatto rete con le scuole e il territorio, coinvolgendo l’Istituto per Geometri Aleotti nei rilievi planimetrici e acquisendo il determinante sostegno di sponsor come GSI (Grandi Salumifici Italiani) e Lions Club Ferrara Estense per la realizzazione degli interventi. Tutti gli studenti dell’Alda Costa hanno fornito suggerimenti sugli utilizzi del cortile e gli arredi di cui dotarlo, puntualmente confluiti a maggio in una mostra di fine anno scolastico, che sarà riallestita ed arricchita per l’inaugurazione di sabato. Il cortile dell’Alda Costa si è per ora dotato di giochi a terra di tradizione (dama, labirinto, gioco del mondo), della lunetta con canestro offerti da Vis 2008 Basket e da elementi di arredo nuovi e recuperati: pneumatici ridipinti ad uso gioco, fioriere e panchine, ricollocate tra le rastrelliere per biciclette, grazie ai materiali messi a disposizone tra gli altri dalla F.L. di Stabellini Fabrizio e Lamberto (Formignana) e da Welding Duebi srl d Fiesso Umbertiano.

Un’esperienza di riappropriazione e cura degli spazi che si è rivelata di forte valenza educativa, nello stimolare i fruitori quotidiani a interrogarsi sull’uso degli oggetti comuni, valorizzarli e farne un uso rispettoso a beneficio di tutta la comunità.

L’inaugurazione di sabato 24 ottobre propone dalle 10 e 30, dopo i saluti delle autorità e il benvenuto in musica a cura del coro degli alunni, l’illustrazione dei momenti più significativi che hanno segnato le oltre cinquecento ore di lavoro di “Per fare una scuola ci vuole un giardino” e le possibilità di sviluppo del progetto. Per tutti i bambini sono previste l’animazione e le clownerie offerte da Andrea Saitta, le attività sportive di Vis 2008 Basket e una merenda a cui hanno concorso assieme alle famiglie, la Gelateria La Romana, l’Enoteca Tagliatti Idrovinicola Estense e la Pasticceria Roverella 2000 (Ferrara).

 

WUNDERKAMMER – A partire da sabato 24 alle 15. A cura dell’associazione Basso Profilo

Il teatro delle ombre, con le favole di Esopo. Aperte le iscrizioni al laboratorio per bambini

23-10-2015

(Comunicato a cura degli organizzatori)

 

Un laboratorio per bambini dedicato al teatro delle ombre e alle più belle favole della classicità: si chiama “Alla ricerca di Esopo: paesaggi immaginari” ed è organizzato dall’associazione Basso Profilo a partire da sabato 24 ottobre a Wunderkammer – in via Darsena 57 a Ferrara, piano terra di Palazzo Savonuzzi.

Condurranno gli incontri l’illustratrice Manuela Santini e l’attrice Sara Draghi, fondatrici dell’officina teatrale A_ctuar, già curatrici di diversi percorsi studiati per far conoscere ai più piccoli la bellezza del palcoscenico, tra creatività e divertimento.

«La grande letteratura è sempre un’ottima fonte di ispirazione – spiegano Manuela e Sara -. I nostri precedenti corsi sono stati creati a partire da “Il barone rampante” di Italo Calvino e da “Frankenstein” di Mary Shelley, dal quale abbiamo tratto lo spettacolo “La fabbrica dei mostri”. L’idea alla base di questo laboratorio comporta un grande salto indietro nel tempo: si ritorna alla tradizione della Grecia antica, agli animali parlanti, all’archetipo naturale usato a scopo educativo. Lavoreremo incrociando metodi diversi, molto stimolanti. Cominceremo dal disegno e arriveremo alla recitazione, alla messa in scena vera e propria».

Sabato 24 e domenica 25 ottobre – dalle 15 alle 19 – i partecipanti realizzeranno con la carta le sagome dei paesaggi e personaggi, animandoli. Sabato 7 e domenica 8 novembre – sempre dalle 15 alle 19 – si giocherà con il corpo e con la voce. Domenica 8, alle 19.30, il laboratorio si chiuderà con una festa e con la rappresentazione dello spettacolo ispirato al percorso svolto.

“Alla ricerca di Esopo” concluderà il calendario autunnale del progetto “God save the Green”, dedicato alla promozione dell’agricivismo e del greening urbano, organizzato nell’ambito del programma di ricerca “Rigenerazione urbana” – avviato nel 2010 con il contributo della Regione Emilia-Romagna e con il patrocinio del Comune di Ferrara.

Per maggiori informazioni e per le iscrizioni contattare m.santini@rigenerazioneurbana.org oppure telefonare al numero 3336875359.

ASSESSORATO CULTURA – Gli spazi museali comunali visitabili domenica 1 novembre

Musei civici aperti al pubblico anche per la festività di Ognissanti

23-10-2015

Per i ferraresi e i turisti che vorranno trascorrere la giornata della Festa di Ognissanti all’insegna dell’arte e della cultura non mancheranno le occasioni per ammirare il patrimonio dei musei civici. Domenica 1 novembre saranno infatti aperti al pubblico il Castello Estense (9,30 – 17,30), Palazzo Schifanoia e il Civico Lapidario (9,30 – 18), il Museo della Palazzina di Marfisa d’Este (9,30 – 13 / 15 -18), il Museo del Risorgimento e della Resistenza (9,30 – 13 / 15 – 18), Casa di Ludovico Ariosto (10 – 12,30 / 16 – 18), il Museo di Storia Naturale (9 – 18) e il Museo della Cattedrale (9,30 – 13 / 15 – 18).
Il Tempio di San Cristoforo alla Certosa sarà, inoltre, eccezionalmente aperto al pubblico domenica 1 e lunedì 2 novembre dalle 9 alle 17,30 (l’ingresso ai visitatori non sarà consentito tra le 10 e le 11 durante la celebrazione della Santa Messa).
Per informazioni: www.artecultura.fe.it, call center Ferrara Mostre e musei: tel. 0532 244949.

 

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Appuntamenti dal 28 ottobre 2015 al 14 marzo 2016 a cura dell’Istituto Gramsci – CALENDARIO

Presentato il terzo ciclo di incontri “Viaggio nella comunità dei saperi. Istruzione e democrazia”

23-10-2015

E’ stato presentato questa mattina, venerdì 23 ottobre nella sede della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17), il terzo ciclo di incontri “Viaggio nella comunità dei saperi. Istruzione e democrazia”, a cura dell’Istituto Gramsci e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto insieme a  Anna Quarzi (direttrice Istituto Storia Contemporanea), Daniela Cappagli (componente direttivo Istituto Gramsci e coordinatrice del ciclo di incontri), Fiorenzo Baratelli (direttore Istituto Gramsci) e Roberto Cassoli (componente direttivo Istituto Gramsci),.

Il calendario del terzo ciclo prevede otto incontri in programma dal 28 ottobre 2015 al 14 marzo 2016 alle 17, nella sala Agnelli della Biblioteca Ariostea (via Scienze 17). L’ingresso è libero.

 

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)

ISTITUTO GRAMSCI FERRARA- ISTITUTO DI STORIA CONTEMPORANEA

VIAGGIO NELLA COMUNITÀ DEI SAPERIISTRUZIONE E DEMOCRAZIA

TERZO CICLO DI INCONTRI – Ottobre-Marzo 2015-16 ore 17-19 SALA AGNELLI- BIBLIOTECA ARIOSTEA FERRARA

Il sistema istruzione della scuola pubblica italiana va rinnovato e riorganizzato: da molti decenni ormai è diffusa la consapevolezza che per realizzare apprendimenti significativi, cioè una scuola di qualità per tutti, occorre selezionare saperi essenziali, utilizzare strumenti e ambienti adeguati, praticare metodologie e modalità relazionali innovative. Conseguentemente è necessario abbandonare la logica del programma tradizionale dato da una organizzazione specialistica, accademica delle discipline e da pratiche didattiche ormai diventate granitiche nel corso degli anni.

Le scuole vanno anche ripensate negli spazi per essere adatte alle esigenze di una didattica in evoluzione e non solo sul fronte della tecnologia. Prima di tutto, però, le scuole devono essere dotate di ambienti sicuri e di strutture e strumenti didattici adeguati al contesto e al numero degli studenti, degli insegnanti e del personale tutto.

La cura della professionalità docente necessita di un costante approfondimento e aggiornamento delle conoscenze, ma deve anche dotarsi di “buone pratiche” didattiche, fatte di tempi distesi adeguati all’età degli allievi, di metodi laboratoriali, cooperativi, per classi aperte, utilizzando al meglio le opportunità educative offerte da un adeguato ambiente scolastico. Sono comunque presenti in molte scuole, pratiche didattiche innovative ed efficaci, attivate da docenti che siautoaggiornano costantemente e che esprimono una alta professionalità. Da queste situazioni è necessario partire per dare spazio a ciò che di ‘buono’ c’è già nel sistema formativo.

La famiglia, da cui proviene la prima e fondamentale educazione, unitamente alla società tutta devono collaborare ad un progetto educativo con finalità condivise.

La scuola da sola non può educare compiutamente.

Il Rapporto Eurostat 2014 sull’istruzione nei Paesi UE ha certificato una realtà italiana conosciuta soprattutto da coloro che si occupano di scuola ma purtroppo poco considerata da coloro che ci rappresentano e che dovrebbero dare al nostro Paese un sistema formativo adeguato all’evoluzione della società e ai diritti indicati nella nostra Carta Costituzionale: l’Italia è all’ultimo posto in Europa per percentuale di spesa pubblica destinata alla cultura (1,1% a fronte del 2,2% dell’Ue a 27) e al penultimo posto per la spesa destinata all’istruzione (l’8,5% a fronte del 10,9% dell’Ue a 27)

In Europa, nel 2013, la percentuale di giovani adulti (tra i 30 e i 34 anni) che hanno completato un percorso di istruzione “terziaria” (ovvero di livello universitario e post-universitario) è salita al 37%. Nel 2002, quando è iniziata la rilevazione, il dato era al 24% mentre l’obiettivo della strategia Europa 2020 è portare la percentuale almeno al 40% entro il 2020. l’Italia risulta avere la percentuale più bassa (23,4%) di giovani adulti che hanno completato percorsi di istruzione universitaria, con una netta prevalenza delle donne (27,2%) rispetto agli uomini (17,7%).

Tullio de Mauro inoltre, ci racconta che “Più della metà degli italiani ha difficoltà a comprendere l’informazione scritta e molti anche quella parlata”. Il quadro, delineato dal linguista, sull’analfabetismo di ritorno ha influenze negative anche sul grado di consapevolezza con cui gli elettori esprimono le scelte politiche: “Molti sono spinti a votare più con la pancia che con la testa“. Inevitabili le conseguenze negative per la democrazia, visto che le difficoltà di comprensione, secondo De Mauro, non consentono di sviluppare in modo adeguato gli strumenti di controllo dell’operato delle classi dirigenti. Le responsabilità della politica non vanno cercate solo negli ultimi anni, ma sono distribuite lungo tutti i 150 anni che seguono l’Unità: “Tradizionalmente le classi dirigenti si sono occupate poco di migliorare il funzionamento delle scuole – spiega il linguista -. La valutazione di questi gruppi dirigenti è che uno sviluppo adeguato dell’istruzione mette in crisi la loro stessa persistenza in posizioni di potere” (da ilfattoquotidiano.it/2013/02/20/de-mauro-analfabetismo-di-ritorno-ecco-perche-italiani-votano-con-pancia/221887/, intervista a cura di Luigi Franco).

Siamo quindi convinti che chi tiene davvero al Sistema Formativo sa di doverlo cambiare per metterlo in grado di interpretare questo tempo. Le scuole, le università sono i luoghi dove si formano le nuove generazioni, dove avviene l’integrazione di culture; non costituiscono un progetto astratto, ma una pratica quotidiana e sono i luoghi dove la nuova generazione incontra quella che l’ha preceduta. È al loro interno che avviene il passaggio del testimone. Ma chi lo deve accettare lo farà solo se sapremo trasmettergli il valore di quello che riceve dal passato e dal presente per il suo futuro. Proprio per tutto quanto detto sopra ci siamo riproposti di ripensare all’istruzione, nei primi due cicli attraverso una rilettura del pensiero e delle proposte di alcuni intellettuali, che hanno elaborato un importante progetto di istruzione collegato ad un progetto di società, nel terzo ciclo affrontando le problematiche della quotidianità scolastica.

Non c’è libertà, non c’è democrazia senza l’educazione (Noam Chomsky)

PROGRAMMA – Le parole per questo millennio – Sala Agnelli Biblooteca Ariostea Ferrara (ore 17) 

1. MERCOLEDI’ 28 OTTOBRE

IDEE – ‘Il giardino delle idee’ (Giovanni Fioravanti, Dirigente Scolastico) – Introduce Daniela Cappagli Istituto Gramsci

2. LUNEDI’ 23 NOVEMBRE

RAGIONE – ‘Tra logica e significato’ (Maura Franchi, Docente di Sociologia dei Consumi UNIPR) – Introduce Nicola Alessandrini insegnante

3. MERCOLEDI’ 9 DICEMBRE

IMPEGNO – ‘Tra ragione e pros-se-mi-ci-tà (Manuela Gallerani, Docente Pedagogia generale e Sociale UNIBO) – Introduce Daniela Cappagli

4. LUNEDI’ 11 GENNAIO

BENI COMUNI ( Barbara Diolaiti, Insegnante) – Introduce Nicola Alessandrini insegnante

5. LUNEDI’ 18 GENNAIO

LEGGEREZZA, RAPIDITÀ, VISIBILITÀ, MOLTEPLICITÀ, ESATTEZZA – ‘Le parole di Italo Calvino’ (Daniela Cappagli, Istituto Gramsci) – introduce Roberto Cassoli Istituto Gramsci

6. LUNEDI’ 22 FEBBRAIO

DIVERSITÀ (Mauro Presini, Maestro elementare) – Introduce Davide Pizzotti Insegnante

7. MARTEDI’ 1 MARZO

ABILITÀ – “Le nuove frontiere dell’ebook” Fausto Natali, Responsabile Attività culturali e Servizio Biblioteche e Archivi Ferrara

8. LUNEDI’ 14 MARZO

EMOZIONI (Chiara Baratelli, psicoanalista) – Introduce Gian Luca Pizzotti

Gli incontri hanno valore legale di corso di formazione – aggiornamento ai sensi del DM prot. n. 802 dell’ 19/6/2001, DM prot. n. 10962 dell’ 8/6/2005. Ai docenti verrà rilasciato attestato di frequenza e agli studenti attestato per accedere al credito formativo.

Coordinatrice Responsabile: Daniela Cappagli calicantus@alice.it cell. 3394601449

 

CONFERENZA STAMPA – Martedì 27 ottobre alle 11.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale

Presentazione della serata benefica ‘A ritmo di A.C.A.R.E.F. battiamo l’atassia sul tempo’

23-10-2015

Martedì 27 ottobre alle 11.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale si terrà la conferenza stampa di presentazione della serata benefica dal titolo “A ritmo di  A.C.A.R.E.F. battiamo l’atassia sul tempo”, in programma domenica 1 novembre alla sala Estense.

L’iniziativa – che si avvale del patrocinio del Comune di Ferrara e dell’Università degli Studi di Ferrara – è promossa dalla fondazione ferrarese A.C.A.R.E.F. onlus, nata tre anni fa per sostenere la ricerca scientifica a favore di cure valide per l’atassia.

All’incontro con i giornalisti interverranno il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto, il presidente dell’associazione A.C.A.R.E.F. Giampietro Domenicali e la coordinatrice del progetto Silvia Bottoni. Saranno inoltre presenti alcuni artisti che si esibiranno nello spettacolo insieme a collaboratori e sostenitori.

ASSESSORATO ALL’AMBIENTE – Ivano Gradi sarà sostituito da Alessio Stabellini

Designato il nuovo responsabile del Servizio Ambiente del Comune

23-10-2015

A seguito del pensionamento – che scatterà ufficialmente il prossimo 1 novembre – dell’Ing. Ivano Graldi, responsabile del Servizio Ambiente del Comune di Ferrara, è stato designato a sostituirlo l’Ing. Alessio Stabellini. Questa designazione, alla quale seguirà a breve la formalizzazione dell’incarico, scaturisce da un processo selettivo che è iniziato con un avviso pubblico aperto ed è proseguito con un attento esame delle candidature da parte di una Commissione competente appositamente istituita. L’incarico, conferito ai sensi dell’art. 110 del Testo Unico degli Enti Locali, sarà a tempo determinato e scadrà con lo scadere del mandato del Sindaco.

L’Ing. Stabellini fa già parte del Servizio Ambiente del Comune e la scelta è quindi motivata, oltre che dalle comprovate qualità professionali e dalla adeguata corrispondenza al ruolo evidenziate dalla Commissione, anche dalla finalità di valorizzare, quando possibile, le risorse interne dell’Amministrazione.
Tanto il curriculum quanto la retribuzione del designato, saranno consultabili a breve e da chiunque nella sezione dedicata alla trasparenza amministrativa sul sito del Comune di Ferrara, www.comune.fe.it, non appena perfezionata la procedura formale dell’incarico.

 

 

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – I principali cantieri attivi nella settimana dal 26 ottobre all’1 novembre 2015

Riasfaltatura in corso in un tratto di via Bologna. Proseguono le opere di manutenzione segnaletica, rifacimento illuminazione e riqualificazione Mura estensi

23-10-2015

Questo l’elenco dei principali interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale nel periodo dal 26 ottobre all’1 novembre 2015, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune.

Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sitohttp://mappaopere.comune.fe.it

 

>> AVVIO NUOVI LAVORI

 

INTERVENTI STRADALI

Nuova pavimentazione stradale per un tratto di via Bologna

Hanno preso il via oggi venerdì 23 ottobre i lavori programmati dall’Amministrazione comunale per il rifacimento del manto stradale di via Bologna nel tratto da via Argine Ducale a via Foro Boario, nella sola corsia di marcia con direzione periferia.

I lavori si svolgeranno in due fasi: la prima riguarderà il tratto da via Argine Ducale a via Recchi e la seconda quello da via Recchi a via Foro Boario.

Nel periodo di esecuzione dell’intervento, della durata presunta di 4 giorni lavorativi (salvo avverse condizioni meteo), nel tratto interessato, secondo le due fasi previste, sarà istituito il senso unico di marcia in direzione di via Argine Ducale.

 

VIABILITA’

Via Assiderato

Per consentire l’esecuzione di lavori, nelle giornate di lunedì 26 e martedì 27 ottobre in via Assiderato sarà in vigore il divieto di transito.

 

Via Mingozzi

Via Mingozzi sarà chiusa al transito per lavori, nel tratto tra via Comacchio e via del Parco, nelle giornate di giovedì 29 e venerdì 30 ottobre.

 

 

>> PROSECUZIONE DEI LAVORI ATTUALMENTE IN CORSO E AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI

 

VIABILITA’

Tangenziale Ovest: completamento delle rampe di ingresso e uscita dal casello autostradale di Ferrara Sud

Nell’ambito dei lavori di completamento della Tangenziale Ovest nel tratto adiacente il raccordo autostradale di Ferrara Sud, sono in corso, dal 6 ottobre scorso, a cura di Anas, i lavori di adeguamento delle due rampe in ingresso e in uscita dal casello di Ferrara Sud allo svincolo di via Bologna.

Dopo la conclusione dei lavori alla rampa Nord (in ingresso al casello da via Bologna), sono al momento in corso gli interventi alla rampa Sud (in uscita dal casello sulla via Bologna), con chiusura della stessa rampa per circa 15 giorni; durante questa fase i veicoli provenienti dall’autostrada Padova-Bologna e diretti a Ferrara potranno raggiungerla o dal casello di Ferrara Nord o dal casello di Ferrara Sud percorrendo poi il raccordo autostradale fino a via Ravenna.

La conclusione dei lavori e il ripristino della regolare viabilità sono previsti, salvo avverse condizioni meteo, entro i primi giorni del mese di novembre.

A cura di Anas è la predisposizione della segnaletica verticale e orizzontale con le deviazioni del traffico, nonché la comunicazione di aggiornamenti e variazioni sulle fasi delle diverse lavorazioni.

 

INTERVENTI STRADALI

Riqualificazione di piazza Buozzi: in corso la seconda fase dei lavori

E’ in corso dal 21 settembre scorso la seconda fase dei lavori programmati dall’Amministrazione comunale per la riqualificazione di piazza Buozzi a Pontelagoscuro.

Per consentirne l’esecuzione, nel periodo iniziale, resterà chiuso al transito il solo viale principale di piazza Buozzi nel tratto compreso tra via del Risorgimento e corso del Popolo.

 

LA SCHEDA a cura del Servizio Infrastrutture, Mobilità e Traffico

Il progetto complessivo di riqualificazione della piazza prevede il ridisegno degli spazi per disciplinare con chiarezza i percorsi pedonali, carrabili e ciclabili, e comprende, inoltre, il rinnovo dell’obsoleto impianto di illuminazione, la riorganizzazione degli spazi verdi e l’inserimento di elementi di arredo urbano. Nel dicembre 2008 è stato indetto un concorso di progettazione di cui è risultato vincitore lo Studio Tecnico professionale Ing. Bambini e Ing. Lusvarghi di Campogalliano – Modena e il progetto definitivo ed esecutivo dell’intervento, composto di due lotti successivi, è stato sviluppato, partendo proprio dal progetto vincitore del concorso, dai tecnici del Servizio comunale Infrastrutture, Mobilità e Traffico.

Il primo lotto, già realizzato, include l’area più ampia racchiusa tra via Savonuzzi/via Venezia e via Risorgimento che, con la Chiesa e il Centro Civico, è diventata la piazza propriamente detta, ossia il vero luogo di aggregazione sociale a fruizione pedonale. Il secondo lotto, che interessa l’area compresa tra corso del Popolo e via Risorgimento, conserverà la funzione attuale di asse carrabile con aree di sosta ai lati diventando a senso unico.

Le due aree saranno strettamente interrelate grazie alla consequenzialità degli spazi verdi e dei nuovi percorsi pedonali e ciclabili che si attesteranno sul fronte meridionale.

Nel secondo lotto l’attuale controviale verrà convertito in percorso pedonale e ciclabile, protetto dall’ampia area verde che sarà conservata e valorizzata mediante la sostituzione dei cordoli di delimitazione con un bordo-seduta in calcestruzzo armato rivestito in pietra d’Istria bocciardata.

L’attuale unica aiuola verrà tripartita con l’inserimento di due percorsi di attraversamento che consentiranno un diretto collegamento tra la nuova area di socialità, le retrostanti attività commerciali ed i parcheggi posti ai lati della carreggiata.

E’ inoltre previsto il prolungamento della fascia pedonale rivestita in pietra naturale, larga circa 2 metri, che ricorderà simbolicamente, mediante un disegno nella pavimentazione, il ponte in ferro tipo Bailey e con esso la storia di Pontelagoscuro.

Dal lato opposto della carreggiata i parcheggi saranno organizzati in linea, ci sarà un’area riservata ai cassonetti ed il retrostante marciapiede davanti la scuola materna, rifatto in autobloccanti, sarà protetto da siepi. I materiali impiegati per le pavimentazioni saranno il porfido, il granito grigio chiaro, il conglomerato bituminoso per la parte carrabile ed un autobloccante in calcestruzzo.

E’ previsto infine il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione: nel secondo lotto saranno ultimate le opere edili di predisposizione e sarà realizzato il nuovo impianto dotato di apparecchi illuminanti per sorgenti tipo led.

Durata prevista dei lavori: 100 giorni

Importo complessivo dell’opera  390.000 euro. Finanziata  per 100.000 euro con contributo di Terna Rete Italia SpA e per 290.000 euro con fondi comunali (quota di avanzo di amministrazione)

 

In via Bacchelli un nuovo attraversamento pedonale e un nuovo collegamento ciclo pedonale con i percorsi del sottomura

Sono in via di conclusione i lavori per la realizzazione di un attraversamento pedonale in via Bacchelli e di un collegamento ciclo pedonale tra via Gramicia e via Bacchelli verso i percorsi del sottomura.

L’esecuzione dell’intervento non comporta modifiche alla viabilità ma soltanto restringimenti circoscritti all’area d’intervento con possibili rallentamenti del traffico.

Il costo dei lavori ammonta a 26.580 euro più iva.

LA SCHEDA a cura del Servizio Infrastrutture, Mobilità e Traffico:

L’intervento per il collegamento al centro storico dei percorsi ciclabili radiali esistenti riguarda il punto di confluenza tra via Bacchelli e via Pannonius, con la realizzazione di 260 metri complessivi di percorso ciclabile e pedonale.

Le opere previste dal progetto comprendono:

– realizzazione di circa 15 metri di percorso ciclabile con pavimentazione in conglomerato bituminoso che si innesta perpendicolarmente al tracciato già esistente proveniente da via Gramicia e prosegue fino a collegasi alla via Bacchelli dove la sede stradale si biforca per l’entrata ed uscita dalla rotatoria.

– realizzazione di passaggio pedonale all’innesto della rotatoria su via Bacchelli;

– realizzazione del percorso ciclabile in materiale inerte stabilizzato sull’argine del vallo delle mura.

 

In corso il rifacimento dei sottoservizi e delle pavimentazioni di via Ercole de’ Roberti
Proseguono in via Ercole de’ Roberti gli interventi per il rifacimento delle pavimentazioni stradali e dei sottoservizi.

Dopo la rimozione della pavimentazione in acciottolato, eseguita a cura del Comune di Ferrara, al momento i lavori proseguono con il rifacimento della rete fognaria, della rete idrica e della rete gas, a cura di Hera.

A conclusione di questa fase, il Comune provvederà al rifacimento del manto bituminoso del marciapiedi e al rifacimento della pavimentazione in acciottolato della via.

Durante tutte le fasi dell’intervento, la strada rimarrà chiusa al traffico, con permesso di sosta per i veicoli dei residenti di via Ercole de’ Roberti, muniti di apposita vetrofania, in via Cosmè Tura e in via Dosso Dossi.

 

INTERVENTI STRADALI A CURA DI HERA

Ripristino di manti stradali a seguito di interventi ai sottoservizi

Prosegue il programma di lavori a cura di Hera per il ripristino del manto stradale in una serie di vie recentemente interessate da interventi agli impianti dei sottoservizi. Nel corso della prossima settimana i lavori proseguiranno in corso Isonzo (tratto da via Agnelli a via Darsena) con modifiche alla viabilità.

 

LAVORI ALLE RETI GAS, IDRICA E FOGNARIA E TELERISCALDAMENTO A CURA DI HERA

Sono in corso lavori di scavo, a cura di Hera, per la sostituzione di condotte e dei relativi allacciamenti e di impianti sottoservizi, in: via XVI Marzo per sostituzione di due tratti della condotta del gas; via Quartieri (tratto da via Baluardi a via Beatrice II d’Este) per sostituzione di condotta gas, con chiusura al transito; via Gambone (tratto da via XX Settembre al cn. 8/b) per sostituzione di condotta gas, con chiusura al transito da via Beatrice II d’Este a via XX Settembre; via Rampari di San Paolo (tratto da corso Isonzo al cn. 60) scavo per permettere un nuovo allacciamento alla rete del teleriscaldamento.

 

MANUTENZIONE DELLA SEGNALETICA

>> Sono in corso dal 19 ottobre i lavori di posa della segnaletica stradale, orizzontale e verticale, necessaria a rendere esecutive una serie di ordinanze sindacali permanenti in:

– via Bologna intersezione con via Passega. (area commercio ambulante)

– via Ungarelli intersezione con via Varano (riorganizzazione parcheggio)

– via dell’Agrifoglio di fronte a via dei Gladioli (Invalido)

– via S. Balboni, 17 (Invalido)

– via Cammello, 64-66 (Invalido)

 

>> Prosegue, con conclusione prevista entro il 31 ottobre prossimo, l’esecuzione del programma di  lavori di rifacimento della segnaletica stradale orizzontale in:

– Via Bentivoglio da via R. Maragno a via Allende

– Via Maragno

– Via F.lli Rosselli

– Via Ricciarelli da via del Parco a via IX Poletti

– Via Froldo da via Argenta a via Vallina

– Via dell’Unione

– Via Due Torri

– Via Marconi da via Padova a via Bongiovanni

– Via Roiti

– Via Wagner da via Ravenna a via Fabbri

– Via Poletti

– Comparto di via Mons Mosconi

– Via del Primaro da piazza Boari a via Rocca

– Via Bologna da Kennedy a Porta Paola

– Corso Porta Reno da via Piangipane a p.tta Schiatti

– Via Pontisette

– Via Sabbiosa

– Via Saccona

– Via Vecchio Reno

– Via Venezia da viale Savonuzzi a via Nuova

 

Tutti gli interventi di manutenzione della segnaletica saranno eseguiti senza chiusure al traffico delle strade interessate.

 

ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Rifacimento della pubblica illuminazione nella zona della Stazione

Proseguono i lavori di rifacimento della pubblica illuminazione nella zona della Stazione che comprendono il completo rifacimento degli impianti, per un totale di 90 punti luce, in: viale Costituzione, parcheggio di viale Costituzione, piazzale della Stazione, via Felisatti e viale Po (nel tratto compreso tra viale IV Novembre e via Porta Catena).

I lavori saranno realizzati a cura di Hera Luce, nell’ambito degli interventi di manutenzione straordinaria previsti nel contratto di servizi. I lavori prevedono il totale rifacimento degli impianti esistenti con il passaggio da alimentazione di tipo “in serie” ad alimentazione di tipo “in derivazione”. La tipologia dei nuovi impianti sarà diversa per le varie zone.

Il piazzale della Stazione sarà illuminato con proiettori a led, installati su torri faro basse (altezza 14 metri fuori terra), e con nuovi punti luce su palo posti sul bauletto antistante le corsie degli autobus dal lato opposto alla Stazione.

Viale Costituzione sarà illuminato con nuovi apparecchi illuminanti a Led, su sbraccio doppio, con disposizione a quinconce lungo il viale, in modo da illuminare sia la strada sia la pista ciclabile. L’altezza dei pali sarà di 6 metri fuori terra, al fine di rimanere il più possibile sotto le fronde degli alberi. L’illuminazione dell’incrocio fra viale Cavour, viale della Costituzione e viale Po, sarà realizzata con quattro nuovi punti luce posti agli angoli del crocevia. In viale Po saranno eliminati gli apparecchi illuminanti su doppio braccio lungo il bauletto centrale; la nuova illuminazione verrà realizzata utilizzando apparecchi a Led, affacciati su entrambi i lati del viale.

Tutti gli apparecchi saranno dotati di auto-regolazione per la riduzione notturna del flusso luminoso, al fine di ottimizzare il risparmio energetico. I nuovi impianti saranno rispondenti alle leggi e norme in materia di risparmio energetico e inquinamento luminoso.

I lavori comprenderanno anche il totale rifacimento dei quadri elettrici di alimentazione, delle linee di alimentazione, nonchè l’esecuzione di tutte le opere civili (scavi, plinti, pozzetti) al servizio dei nuovi impianti. E’ prevista la totale rimozione dei vecchi impianti. Il cantiere potrà comportare qualche rallentamento della viabilità nelle vie interessate e la chiusura di alcuni tratti, in fasi successive, delle piste ciclabili sui due lati di viale Costituzione.

 

EDILIZIA SOCIALE E SCOLASTICA

Per l’ex scuola elementare di Sabbioni interventi di messa in sicurezza post sisma

Sono in corso gli interventi per il ripristino post sisma della sicurezza strutturale dell’ex scuola elementare di Sabbioni. Il progetto prevede in particolare una serie di opere architettoniche, sia al piano terra che, soprattutto, al primo piano dell’edificio di via Chiorboli, dove saranno effettuate demolizioni, interventi sul solaio e sulle murature. Sono inoltre previste opere esterne, per la demolizione della canna fumaria esistente e opere strutturali riguardanti il solaio, oltre al rifacimento dell’impianto termosanitario del primo piano.

La spesa complessiva ammonta a 94.462 euro e sarà finanziata con parte del rimborso assicurativo ricevuto dal Comune di Ferrara per i danni sismici subiti nel 2012.

 

Nell’ex scuola elementare di Contrapò interventi di riparazione post sisma

Proseguono i lavori di riparazione e rafforzamento post sisma dell’ex scuola elementare di Contrapò. Il progetto prevede, tra l’altro, il consolidamento del solaio al primo piano; la sostituzione di architravi di porte e finestre; la chiusura dei vani sopraluce in una parete al piano terra; oltre a una serie di opere di finitura.

La spesa complessiva ammonta a 103.202 euro e sarà finanziata con parte del rimborso assicurativo ricevuto dal Comune di Ferrara per i danni sismici subiti nel 2012.

(Inizio lavori: 27/7/2015 – Durata lavori prevista: 90 giorni naturali e consecutivi)

 

RIQUALIFICAZIONE MURA ESTENSI

Recupero del Baluardo dell’Amore
Nell’ambito dell’intervento di recupero e restauro del Baluardo dell’Amore, sono iniziati in questi giorni i lavori per la messa in sicurezza delle scarpate erbose in terra armata.

 

In corso il rifacimento di tre segmenti ciclabili lungo il percorso delle mura estensi

Sono in corso i lavori per il rifacimento di tre segmenti ciclabili, particolarmente deteriorati, lungo il percorso delle mura estensi. Il primo segmento oggetto dei lavori è compreso tra il fornice di via Azzo Novello ed il parco urbano G. Bassani; il secondo è compreso tra la piazzetta vallo della palazzina Bagni Ducali e via Marco Polo; e il terzo comprende alcuni tratti del vallo sottomura nella zona di Quacchio, tra il baluardo del Montagnone e via Pomposa.

L’intervento segue quelli recentemente realizzati dall’Amministrazione comunale, con fondi derivanti dall’8×1000 Irpef, per la manutenzione straordinaria delle mura estensi, con la riapertura di collegamenti ciclabili ai Bagni Ducali e al Torrione del Barco. Obiettivo generale di tutti i lavori è quello di uniformare i percorsi che al momento risultano eterogenei poiché realizzati in tempi diversi.

La spesa complessivamente prevista per i tre nuovi interventi è di 100mila euro.

 

VERDE PUBBLICO

Operazioni di sfalcio dell’erba

Nelle aree di verde pubblico cittadino, proseguono le operazioni di sfalcio dell’erba curate da Amsefc spa, sotto la supervisione dei tecnici dell’Ufficio Verde del Comune di Ferrara.



Periscopio
Dai primi giorni di febbraio, in cima al “vecchio” ferraraitalia, vedete la testata periscopio, il nuovo nome del giornale. Nelle prossime settimane, nel sito troverete forse un po’ di confusione; infatti, per restare online, i nostri “lavori in corso” saranno alla luce del sole, visibili da tutti i lettori: piccoli e grandi cambiamenti, prove di colore, esperimenti e nuove idee grafiche. Cambiare nome e forma, è un lavoro delicato e complicato. Vi chiediamo perciò un po’ di pazienza. Solo a marzo (vi faremo sapere il giorno e l’ora) sarà pronta la nuova piattaforma e vedrete un giornale completamente rinnovato. Non per questo buttiamo via le cose che abbiamo imparato e scritto in questi anni. Non perdiamo il contatto con la nostra Ferrara: nella home di periscopio continuerà a vivere il nome ferraraitalia e i contenuti locali continueranno a essere implementati. Il grande archivio di articoli pubblicati nel corso degli anni sarà completamente consultabile sul nuovo quotidiano. In redazione abbiamo valutato tanti nomi prima di scegliere la testata “periscopio”: un occhio che cerca di guardare oltre il conformismo e la confusione mediatica in cui tutti siamo immersi. Con l’intenzione di diventare uno spazio ancora più visibile, una voce più forte e diffusa. Una proposta informativa sempre più qualificata, alternativa ai media mainstream e alla folla indistinta dei social media.Un giornale libero, senza padrini e padroni, di proprietà dei suoi redattori, collaboratori, lettori, sostenitori. Nei prossimi giorni i nostri collaboratori, i lettori più fedeli, le amiche e gli amici, riceveranno una mail molto importante.Contiene una proposta concreta per diventare insieme a noi protagonisti di questa nuova avventura. Versando una quota (anche modesta) e diventando comproprietari di periscopio, oppure partecipando all’impresa come lettori sostenitori. Intanto periscopio ha incominciato a scrutare… oltre il filo dell’orizzonte, o almeno un po’ più in là dal nostro naso. Buona navigazione a tutti.

Chi non ha ricevuto la mail e/o volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@ferraraitalia.it

L’autore

COMUNE DI FERRARA

COMUNE DI FERRARA

Ti potrebbe interessare:

  • Diario di un agosto popolare
    8. STELLE CADENTI

  • Il ritorno dell’inflazione e dei tassi d’interesse.
    Il sistema si autoassolve a spese dei cittadini

  • Walden – Andare per boschi

  • Vecchi, ricchi, “condizionati” … e una gran paura della morte:
    cronaca di un dialogo impossibile

  • La tirannia del tempo
    …un racconto

  • SENZA UN’IDEOLOGIA IL PD HA PERSO LA SUA IDENTITÀ.
    Corre verso il Centro e non convince gli italiani.

  • LO STESSO GIORNO
    Quando i poveri eravamo noi: non dimenticare Marcinelle

  • Diario di un agosto popolare
    7. LA BOLLA SVEDESE

  • LA SALUTE DEL NOSTRO MARE
    Goletta verde è arrivata a Porto Garibaldi

  • VERTENZA EX GKN:
    tavolo istituzionale a un’impasse

L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi