COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 9 dicembre

Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 9 dicembre

Tempo di lettura: 28 minuti

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

La newsletter del 9 dicembre 2014

09-12-2014

La 1.a Commissione consiliare – presieduta dal consigliere Fornasini – si riunirà mercoledì 10 dicembre alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale con all’esame le delibere: “Approvazione Programma Incarichi Esterni per collaborazione, studio, ricerca e consulenza per il triennio 2015/2017” (assessore Luca Vaccari) e “Approvazione di esenzioni e agevolazioni per la fruizione dei Servizi Museali da parte dell’utenza nell’anno 2015” (assessore Massimo Maisto).

La seduta proseguirà alle 16.30, congiuntamente alla 4.a Commissione consiliare – presieduta dal consigliere Bova – per l’esame della delibera “Definizione dei criteri di valutazione dei curricula pervenuti per l’elezione del Garante per i diritti delle persone private della libertà personale/ assegnazione punteggio e individuazione eletto/a” (assessora Chiara Sapigni).

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Mercoledì 10 dicembre alle 17 nella sala Agnelli
Conferenza di Adolfo Sebastiani su “Fotorecettori e Retinite Pigmentosa”
09-12-2014

Mercoledì 10 dicembre alle 17, nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea (via Scienze 17), si svolgerà la conferenza dal tema “Fotorecettori e Retinite Pigmentosa” a cura di Adolfo Sebastiani. L’iniziativa è promossa dall’Accademia delle Scienze di Ferrara.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) – Il termine Retinite Pigmentosa (RP) indica un gruppo eterogeneo di patologie genetiche degenerative del segmento posteriore dell’occhio. Nel loro complesso queste malattie sono classificate come eredo-distrofie tapeto-retiniche in quanto coinvolgono primariamente il tapetum della retina, ossia lo strato dei fotorecettori. Nella quasi totalità dei casi, le diverse forme di RP sono patologie mono-geniche, caratterizzate da una formidabile variabilità genotipica e fenotipica, che possono essere ereditate con tutte le modalità di trasmissione mendeliane. Nonostante le eredo-distrofie tapeto-retiniche siano considerate malattie rare, la loro incidenza complessiva è stimata essere di un caso ogni 3500-4000 nati vivi, mentre lo stato di portatore sano della malattia potrebbe essere addirittura di uno su 80 individui. Nei Paesi a elevato tasso di sviluppo economico, attualmente esse rappresentano una frequente causa di irreversibile e severa minorazione visiva tra le persone in età scolare o lavorativa.

BIBLIOTECA BASSANI – A ‘L’ora del racconto’ mercoledì 10 dicembre alle 17 a Barco
“Alberi, stelle e fiocchi di neve” nelle storie per bambini dai 4 ai 10 anni
09-12-2014

Proseguono nella sala Ragazzi della biblioteca comunale Bassani di Barco (via Grosoli 42) gli appuntamenti con “L’ora del racconto’, proposti ogni mercoledì pomeriggio a bambini dai 4 ai 10 anni. Mercoledì 10 dicembre alle 17 (per il ciclo mensile di narrazioni “Alberi, stelle e fiocchi di neve”) sarà la volta dei racconti letti da Lucia Masina ‘La lettera a Babbo Natale: una storia’ e ‘Canto di Natale: il miracolo degli animali del bosco’.

ASSESSORATO ALLO SPORT – Dal 12 al 14 dicembre agli impianti del Cus in via Darsena e via Gramicia
Tappa ferrarese della Nazionale di canottaggio ParaRowing e seconda “Regata di Natale”
09-12-2014

Si è svolta questa mattina nella residenza municipale la conferenza stampa di presentazione del raduno ferrarese della Nazionale italiana di canottaggio ParaRowing e della “2.a Regata di Natale – people for ParaRowing”, in programma nel fine settimana agli impianti del Cus Ferrara Canottaggio.
Per illustrare l’iniziativa erano presenti l’assessore comunale allo Sport Simone Merli, la presidente di Agire Sociale Laura Roncagli, il dirigente Cus Ferrara Michele Savriè, il consigliere della Federazione Italiana Canottaggio Rossano Galtarossa, la delegata provinciale Coni Luciana Pareschi e il delegato provinciale Cip Giuseppe Alberti.

(Testo a cura degli organizzatori)

“Raduno squadra della Nazionale italiana di Canottaggio ParaRowing e 2.a Regata di Natale – people for ParaRowing”

Forti del successo ottenuto nella edizione del 2013 della manifestazione, anche quest’anno il Cus Ferrara e la Federazione Italiana Canottaggio sono assieme per un evento di promozione e sensibilizzazione verso la pratica del Pararowing, il Canottaggio per Atleti con disabilità fisiche.
Da venerdì12 a domenica 14 dicembre gli impianti di via Darsena e di via Gramicia del Cus Ferrara Canottaggio ospiteranno un raduno collegiale della Nazionale di ParaRowing in preparazione della prossima stagione agonistica e delle Olimpiadi brasiliane. Otto Atleti provenienti da tutt’ Italia, tra i quali due Atleti del CUS Ferrara già reduci da medaglie e partecipazioni olimpiche, potranno allenarsi in barca ed effettuare test fisiologici sotto la supervisione del Direttore Tecnico Dario Naccari, approfittando di un eccellente bacino di allenamento e di tutte le attrezzature a terra necessarie.
A metà di questo raduno, nel pomeriggio di sabato 13, i ragazzi azzurri potranno affiancare e sfidare in una regata sprint gli equipaggi della categorie giovanili, agonisti e master del Cus Ferrara che disputeranno una serie di prove “sprint” con partenza ed arrivo nella darsena di S. Paolo, per dare modo al pubblico, appassionati e associazioni, di seguire in prima persona tutte le fasi delle prove.
Per la Nazionale di ParaRowing sarà quindi un ottimo test di simulazione di avvio di gara contro gli Atleti di casa che regateranno su percorsi di circa 300 mt per aggiudicarsi la “2.a Regata di Natale People for ParaRowing”. Lo staff della Nazionale, gli Atleti e le Autorità parteciperanno poi, grazie alla ormai consolidata collaborazione con la Contrada di San Giacomo, sabato 13 alla Cena Sociale organizzata nei locali della Contrada, dove saranno premiati i vincitori delle Regate ed i Campioni Societari 2014.
Il Cus Ferrara sarà ancora una volta protagonista, attraverso la propria sezione Canottaggio (Agonistica, Master ed Indoor), in una full immersion di tre giorni durante i quali con la Nazionale di italiana di Canottaggio ParaRowing, potrà affinare il proprio percorso agonistico e far conoscere alla città di Ferrara questa meravigliosa eccellenza.

Risultati agonistici CUS Ferrara Canottaggio

Durante la stagione agonistica appena conclusasi il CUS Ferrara Canottaggio ha partecipato a numerose regate regionali, nazionali ed internazionali, portando i propri atleti a centrare, complessivamente,
29 medaglie d’oro, 22 argenti, 57 bronzi e numerosi altri piazzamenti.

Tra questi spiccano:
Regata internazionale Memorial P. D’Aloja (Piediluco, 11/4)
oro Lunghi Calderoni, sesto classificato Balboni

Campionati Italiani Universitari (Milano, 17/5)
oro Ballardini Ballardini Pirani Benassi,
argento Marchini Buonanno Barion Volta

Campionati Italiani under18 e Assoluti (Varese, 7/6)
oro Braghiroli, bronzo Sandri Balboni

Campionati Italiani under16 (Sabaudia, 14/6)
argento Sandri Balboni, bronzo Sandri Balboni Bertelli Sisti

Campionati Europei Under18 (Libourne, 2/8)
oro Braghiroli Balboni

Campionati del mondo Pararowing (Amsterdam, 24/8)
sesto classificato Calderoni, partecipazione come riserva Lunghi

Campionati Italiani Societari (Candia, 19/9)
oro Lunghi Calderoni

Trofeo Internazionale T.e.r.a. (Pusiano 26/10)
oro Braghiroli

Coppa Italia di Gran Fondo (Sabaudia 7/12)
argento Balboni, Braghiroli, Sandri

Anche per quest’anno inoltre la squadra del CUS Ferrara Canottaggio, allenata da coach Braghiroli, è stata scelta come base per gli allenamenti da Stefano Oppo, giovane atleta tesserato per il Corpo Forestale dello Stato che può già vantare nel suo curriculum due titoli di campione del mondo.

CONFERENZA STAMPA – Mercoledì 10 dicembre alle 11 nella sala degli Arazzi
Presentazione del convegno “Anonimi ma presenti” a cura dell’associazione Alcolisti Anonimi
09-12-2014

Mercoledì 10 dicembre alle 11 nella sala degli Arazzi della residenza municipale si terrà una conferenza stampa per la presentazione del convegno “Anonimi ma presenti”, in programma il prossimo sabato in occasione del 30° anniversario della nascita del Gruppo Aurora – Alcolisti Anonimi Ferrara.

A fianco dell’assessora comunale alla Sanità Chiara Sapigni interverranno rappresentanti dell’associazione Alcolisti Anonimi/AL-ANON e familiari e amici di bevitori problematici.

CONFERENZA STAMPA – Mercoledì 10 dicembre alle 11.30 nella sala Zanotti del Municipio
Presentazione della quarta edizione di Carp Show & Specialist e Artificiali – Lures Expo 2014
09-12-2014

Mercoledì 10 dicembre alle 11.30 nella sala Zanotti della Residenza Municipale (piazza del Municipio, 2) si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della quarta edizione di Carp Show & Specialist e Artificiali – Lures Expo 2014.

Interverranno all’incontro Roberto Serra Assessore al Commercio del Comune di Ferrara, Andrea Marchi Sindaco del Comune di Ostellato, Nicola Zanardi Ferrara Fiere Congressi, Tryeco 2.0 azienda ferrarese di modellazione tridimensionale avanzata e realizzazione di modelli con stampa in 3D, Innova azienda ferrarese di progettazione di imbarcazioni ecologiche e di droni, Pace&Inchiostro tattoo studio ferrarese che ha nelle carpe koi uno dei soggetti di punta del proprio book.

Nel corso della conferenza stampa, i due eventi, che si svolgeranno alla Fiera di Ferrara Sabato 13 e Domenica 14 Dicembre, con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, della Regione Emilia-Romagna, della Provincia, del Comune e della Camera di Commercio di Ferrara, verranno presentati dedicando un focus ai maker ferraresi coinvolti e alla questione, di stringente attualità, riguardante il futuro della pesca sportiva e ricreativa nel territorio ferrarese.

(A cura dell’Ufficio stampa Ferrara Fiere Congressi)

CONSIGLIO COMUNALE – Oggi nella seduta pomeridiana nella residenza municipale
Approvato il Bilancio di Previsione 2015 dell’Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie
09-12-2014

Il Consiglio comunale di Ferrara, riunito oggi nella residenza municipale, ha approvato la delibera del “Bilancio di Previsione 2015, del Bilancio Pluriennale 2015/2017 e del piano del programma 2015 dell’Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie” illustrata dal sindaco Tiziano Tagliani. Nel corso della seduta, l’ultima prima di quelle dedicate all’approvazione del “Bilancio comunale di previsione 2015” (previste per la prossima settimana) è stata aperta dalla surroga del consigliere dimissionario del gruppo F.lli d’Italia Mauro Malaguti con il collega Paolo Spath.

Conferenza dei Capigruppo

• Surrogazione dalla carica di Consigliere Comunale del Sig. Malaguti Mauro.

LA SCHEDA – Con voto unanime il Consiglio ha proceduto alla surroga del consigliere dimissionario Mauro Malaguti (Fratelli d’Italia) con il collega di partito Paolo Spath, secondo nella lista degli eletti.

Assessora alla Sanità Servizi alla Persona Chiara Sapigni
• Nomina di n.3 Consiglieri Comunali in seno alla Commissione per l’esame delle opposizioni al punteggio provvisorio, prevista dal Regolamento Comunale per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Per indicare le candidature erano intervenuti i consiglieri Vitellio (PD) e Anselmi (FI).

LA SCHEDA – Sono i consiglieri di maggioranza Bertolasi e Guzzinati (PD) e di minoranza Cavicchi (Lega nord) i neo eletti dell’Assemblea comunale nell’ambito della Commissione per l’esame delle opposizioni al punteggio provvisorio, prevista dal Regolamento Comunale per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Assessora all’Urbanistica, Edilizia Roberta Fusari
• Adeguamento delle norme tecniche di attuazione del Piano Strutturale Comunale e del Regolamento Urbanistico Edilizio all’art.18 bis L.R. 15/2013 e alle norme sopravvenute.

Dopo l’illustrazione del documento da parte dell’assessora Roberta Fusari sulla delibera sono intervenuti i consiglieri Anselmi (FI), Rendine (GOL), Spath (F.lli d’Itala), Cavicchi (Lega nord), Facchini (PD), Zardi (FI), Vitellio (PD).
La delibera è stata approvata con 24 voti a favore dei gruppi PD, SEL, FC, FI (1 voto di astensione: F.lli d’Italia; e 4 voti contrari: Lega nord, GOL, M5S).

Sindaco Tiziano Tagliani
• Approvazione del Bilancio di Previsione 2015, del Bilancio Pluriennale 2015/2017 e del piano del programma 2015 dell’Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie.
Dopo l’illustrazione del sindaco Tiziano Tagliani sul documento, nelle varie fasi del dibattito, sono intervenuti i consiglieri Corazzari-PD (che ha presentato una Risoluzione-approvata), Vitelletti-PD (che anche a nome di Cristofori-PD ha presentato una Risoluzione – approvata), Mantovani-M5S (che ha presentato un emendamento – respinto), Bova (FC), Fiorentini (SEL), Spath (F.lli d’Italia), Peruffo (FI), Rendine (GOL), Vitellio (PD), Cavicchi (Lega nord), Balboni (M5S), Anselmi (FI).

La delibera è stata approvata con 20 voti a favore dei gruppi PD, FC, SEL (8 voti contrari dei gruppi FI, M5S, Lega nord, GOL, F.lli d’Italia).

LA SCHEDA (a cura del direttore dell’Istituzione scolastica Mauro Vecchi) – Bilancio Preventivo 2015 e Bilancio Pluriennale 2015-2017 della Istituzione Scolastica.

Innanzitutto va ricordato che le novità legislative prevedono per le Istituzioni degli Enti Locali il passaggio ad un nuovo sistema contabile, da adottare a partire dal 1° gennaio 2015.
In particolare, è previsto l’Istituzione il passaggio ad un nuovo sistema di contabilità finanziaria (rispetto alla precedente economico-patrimoniale).

Il Bilancio 2105 dell’Istituzione Scolastica si propone di mantenere la giusta “qualità sostenibile” nei servizi, qualità riconosciuta ai Servizi dell’Infanzia del Comune di Ferrara in ambito regionale e nazionale, e di scongiurare il rischio concreto di chiusura di Scuole e Servizi sul territorio.
Per questo la previsione di spesa è di € 22.427.904, cioè € 420.000 in più rispetto al Preventivo 2014.
L’impegno diretto previsto del Comune è di € 17.207.904 (€ 10.327.904 per spesa di personale ed € 6.880.000 per spese generali e di funzionamento), rispetto a € 16.751.000 del 2014.
Le entrate restanti derivano dal pagamento delle rette dei servizi da parte degli utenti (€ 3.787.000, inferiore di € 156.000 rispetto al 2014) e dai contributi comunitari, statali, regionali, provinciali e vari (€ 1.232.000).

Per questo si rendono necessarie delle scelte, che riguardano sostanzialmente l’avvio di ulteriori gestioni indirette di 2 servizi educativi comunali (2 scuole d’infanzia e 1 nido), e la chiusura di una scuola d’infanzia comunale (per consentire l’avvio di ulteriori sezioni di scuole d’infanzia statali).
A regime, queste operazioni consentiranno una minor spesa di circa € 500.000/anno.
Contestualmente, è prevista l’assunzione di ruolo nel biennio 2015-2016, a copertura di posti vacanti, per consolidare i servizi educativi a gestione diretta ,di:
– n.20 figure di personale docente
– n.2 di Coordinamento Pedagogico
– n.2 referenti nei Centri per le Famiglie,
– oltre a n.3 Educatori di Sostegno, per consolidare supporto, monitoraggio e qualificazione degli interventi di integrazione dei minori disabili di età 0-18 nei diversi ordini di scuola.

E’ confermato il forte taglio dei contributi di conciliazione, che pure in questi anni hanno rappresentato un segnale molto importante per le famiglie ferraresi, naturalmente le meno abbienti.

Sul versante delle tariffe è prevista la introduzione a Settembre 2015 del nuovo sistema tariffario, che comprende la introduzione del nuovo ISEE per le rette di Nidi, Infanzia, Trasporto scolastico, Refezione scolastica, Servizi Integrativi.
Questo consentirà di temperare la diminuzione delle entrate che verificata in questi ultimi 2 anni, per gli effetti della crisi economica sulle famiglie, e quindi di mantenere l’entità complessiva della contribuzione dell’utenza quantomeno ai livelli attuali, anche in considerazione del fatto che la copertura dei costi dei servizi con le tariffe vede Ferrara ancora molto al di sotto della media regionale.
Così come va confermato l’impegno politico di tutelare anche nell’ambito tariffario le famiglie con più figli (già oggi previste riduzioni del 10% per 2° figlio, 20% per 3° figlio, 30% dal 3° in poi).

Inoltre , si prevedono le seguenti altre scelte e aree di intervento:
– portare a regime il Punto Unico di Accesso ai servizi educativi e scolastici, completando la informatizzazione del sistema
– consolidamento dei progetti di sostegno all’integrazione sociale, educativa e scolastica dei minori con disabilità e disagio.
– sostegno alle diverse forme di accoglienza e integrazione dei minori stranieri;
– conferma dell’impegno dell’Amministrazione nei confronti delle scuole d’infanzia private paritarie, che svolgono una importante funzione pubblica;
– consolidamento degli interventi di sostegno alla genitorialità;
– sviluppo degli interventi finalizzati ad incrementare volontariato ed affiancamento familiare e a sostegno di genitori e bambini immigrati;
– studio e progettazione di nuovi interventi di politiche familiari, a sostegno della conciliazione tra tempi di vita e di lavoro dei genitori ed a sostegno dei genitori in difficoltà a causa della crisi economica.

In sostanza, la crisi economica continua a far sentire sempre di più i suoi effetti su tutti i settori dell’intervento dell’Ente Locale, scuola e sistema educativo compresi, così come sulle famiglie ferraresi, ma siamo ancora fiduciosi nel ritenere che, anche grazie al grande impegno profuso da tutti gli operatori delle varie attività, e grazie alle scelte necessarie per poter governare il sistema, Ferrara riesca comunque a corrispondere nella sostanza ai bisogni educativi e sociali dei nostri cittadini, soprattutto i più piccoli ed i più deboli, ed a mantenere l’alto livello qualitativo raggiunto in questi anni e che ci è diffusamente riconosciuto.

Assessore al Commercio, Fiere/Mercati Roberto Serra
•Cessione di quote degli immobili di pertinenza degli alloggi ERP siti in via Bentivoglio n.239, di proprietà del Comune di Ferrara.

Dopo l’illustrazione dell’assessore Roberto Serra sul documento sono intervenuti i consiglieri Zardi (FI), Vitellio (PD), Rendine (GOL), Anselmi (FI), Bova (FC), Cavicchi (Lega nord).

La delibera è stata approvata con 27 voti a favore e 1 voto di astensione (GOL).

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella riunione del 9 dicembre 2014
Inserimento lavorativo persone detenute, interventi post sisma e climatizzazione dei Diamanti, rinnovi convenzioni di utilizzo palestre comunali
09-12-2014

Queste le principali delibere approvate nella riunione del 9 dicembre 2014 delle Giunta comunale di Ferrara.

Assessore alla Sanità e Servizi alla Persona Chiara Sapigni
CONVENZIONE PER FAVORIRE L’INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE DETENUTE – E’ stata approvata la convenzione tra il Comune di Ferrara, L’A.S.P. – Centro Servizi alla Persona e la Casa Circondariale di Ferrara, per favorire l’inserimento di persone detenute, attraverso lavoro gratuito e volontario in progetti di pubblica utilità. Sarà il Servizio Salute e Politiche Socio Sanitarie del Comune a promuovere l’iniziativa nei diversi Settori del Comune o nelle organizzazioni del Terzo settore con le quali sono in atto accordi e convenzioni e concordare con i responsabili luoghi, attività e modalità per ospitare le persone, sia provenienti dalla Casa Circondariale, sia dal Tribunale di Ferrara (Art. 21 e sostitutivi pena), per lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità. Comune e ASP predisporranno, in accordo con la Direzione dell’Istituto, il programma di attività, indicando orari di impiego, luogo di svolgimento dell’attività, funzionario responsabile per l’impiego proposto, tenendo conto delle specifiche professionalità e attitudini lavorative dei soggetti coinvolti. Sempre il Comune, in collaborazione con ASP, garantirà la copertura assicurativa dei soggetti coinvolti quindi si farà carico degli oneri relativi agli spostamenti dei detenuti e agli eventuali pasti giornalieri.

Assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità Aldo Modonesi
INTERVENTI POST SISMA DEL MAGGIO 2012 – Nell’ambito del Programma Regionale delle Opere Pubbliche e degli interventi di recupero dei beni culturali, la Giunta ha approvato una serie di progetti esecutivi per i lavori di riparazione e rafforzamento delle strutture a seguito del sisma del maggio 2012. Questi gli edifici interessati e gli importi finanziati: lotto 2 sede associazione “La Ricicletta” in via Darsena, importo complessivo di euro 34.787,50 (Iva compresa); sede del Centro Sociale Rivana Garden in via Pesci 181, importo complessivo di euro 99.532,32 (Iva compresa); lotto 3 sede Centro di promozione sociale “La Resistenza”, importo complessivo 35.065,80 (Iva compresa); lotto 3 sede Centro sociale “La Casona”, importo complessivo 34.787,05 (Iva compresa); lotto 2 sede del Centro sportivo Spal di via Copparo, importo complessivo euro 35.043,75 (Iva compresa).

SOSTITUZIONE IMPIANTO CLIMATIZZAZIONE PALAZZO DEI DIAMANTI – Relativamente alle opere di miglioria dell’impianto di climatizzazione della Galleria d’Arte moderna di Palazzo dei Diamanti, è stata approvato il finanziamento di 135mila euro per l’installazione di un nuovo gruppo frigo e relativa centrale, che sostituirà l’attuale impianto ormai obsoleto.

Assessore allo Sport e Decentramento Simone Merli
PROROGA UTILIZZO PALESTRE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO – La Giunta ha approvato la proroga fino al 30 giugno 2015, della convenzione tra Comune di Ferrara e Provincia di Ferrara per la concessione in uso, in orario extrascolastico, delle palestre degli istituti scolastici di competenza della Provincia di Ferrara con sede nel territorio del Comune di Ferrara e con precedente scadenza fissata il 31 dicembre 2014; la proroga risulta necessaria per garantire la continuità delle attività sportive, da tempo programmate e approvate, che si svolgono all’interno delle palestre comunali e della Provincia e che si concluderanno entro il mese di giugno 2015. Inoltre la proroga consentirà di valutare le condizioni di sostenibilità da parte di entrambi gli Enti, dell’attività oggetto di concessione per uso extra scolastico attualmente in corso, anche alla luce delle riforme che coinvolgono funzioni e competenze delle Autonomie Locali (Legge n. 56 del 7 aprile 2014 “Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni dei comuni”). Le tariffe relative all’uso sportivo in orario extrascolastico delle palestre di proprietà della Provincia sono introitate dal Comune di Ferrara con importo presunto previsto nel bilancio 2015 di 110mila euro, mentre per la partecipazione alle spese di funzionamento delle palestre della Provincia di Ferrara è ipotizzata una spesa di 85mila euro.

PROROGA UTILIZZO PALESTRE DA PARTE DI SOCIETA’ E ASSOCIAZIONI SPORTIVE – La Giunta ha approvato la proroga delle convenzioni al 29 agosto 2016 relative all’utilizzo di impianti sportivi comunali da parte di società e associazioni sportive. Queste riguardano l’uso parziale della palestra comunale Giacomo Matteotti in via Italo Svevo 1 da parte della U.S. Acli San Luca e della palestra comunale Teodoro Bonati in via Poletti 65 da parte dell’Asd 4 Torri 1947.

GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE – Giovedì 11 dicembre alle 18,30 e alle 21 alla sala della Musica
La Fondazione per le vittime dei reati in aiuto a donne e bambini, una conferenza e una lettura teatrale
09-12-2014

(Testo a cura degli organizzatori)

Si svolgerà giovedì 11 dicembre a Ferrara l’incontro pubblico di presentazione della “Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati come strumento di giustizia riparativa. Il caso della violenza contro le donne e i minori”, accreditato per avvocati e assistenti sociali ma aperto a tutti gli interessati. L’evento ha luogo presso la Sala della Musica (Via Boccaleone 19) dalle 18,30, con una conversazione tra il Sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, il Presidente della Fondazione Sergio Zavoli, la direttrice Elena Buccoliero e l’avvocato Eleonora Molinari, della Fondazione Forense Ferrarese, collaboratrice del Centro Donna Giustizia che a Ferrara accoglie e dà supporto alle donne vittime di violenza. Scopo degli interventi sarà far conoscere l’azione della Fondazione e calarla particolarmente sia nella realtà ferrarese, sia nei casi di vittimizzazione in ambito familiare.
L’incontro proseguirà alle 21 con la lettura teatrale “I bambini non hanno sentito niente”, un testo che ci porta nel cuore della violenza domestica presentando due storie, una molto plausibile, la seconda realmente avvenuta e oggetto di intervento da parte della Fondazione.
Nella prima parte della lettura conosciamo una famiglia come tante. I due genitori sono convocati in tribunale dopo una lite violenta che ha comportato l’intervento delle forze dell’ordine e, ascoltati singolarmente, cercano di spiegare ad un giudice invisibile ciò che sta accadendo tra le mura domestiche. Verranno richiamati a distanza di cinque anni – e in questo caso verranno ascoltati anche i due figli, nel frattempo cresciuti – per un bilancio sulla loro situazione.
La seconda parte del testo racconta invece una storia estrema. Uno dei tanti femminicidi che la cronaca ci riporta costantemente, sviscerato però attraverso le voci delle forze dell’ordine, dei familiari e del padre stesso, nel momento in cui spetta all’autorità giudiziaria stabilire l’affidamento dei bambini orfani della mamma per mano del papà. Anche in questo caso, davanti ad un giudice invisibile che è poi uno stratagemma per entrare più in profondità, i personaggi raccontano a se stessi e al pubblico la loro esperienza umana.
La lettura è l’occasione per entrare nell’argomento della violenza nelle relazioni intime tenendo conto del punto di vista dei bambini, troppe volte messo da parte, e per ascoltare anche la voce degli uomini maltrattanti divisi tra barlumi di consapevolezza e desiderio di negazione. Apre inoltre un piccolo squarcio sui meccanismi spesso oscuri seguiti dalla giustizia minorile nel trattare situazioni familiari complesse.
Le vicende raccontate sono vere o verosimili e sono state ricostruite da Elena Buccoliero basandosi su udienze realmente avvenute presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna. Le voci sono quelle di Fabio Mangolini, che cura anche la regia insieme ad Andrea Paolucci, e di Micaela Casalboni, Paolo Fronticelli, Paola Roscioli e Ida Strizzi. Si realizza così una collaborazione tra l’attore ferrarese, di valore riconosciuto a livello internazionale, e il Teatro dell’Argine, una realtà che da vent’anni a San Lazzaro di Savena avvicina le generazioni alla scena e produce spettacoli intorno ai temi più scottanti del nostro tempo.
L’evento rientra nel progetto “Violenza di genere e rete locale – II fase”, coordinato dal Comune di Ferrara e partecipato da Movimento Nonviolento, Centro Donna Giustizia, Centro d’ascolto per uomini maltrattanti. È realizzato in collaborazione con Camera Minorile e Fondazione Forense Ferrarese, e gode del patrocinio dell’Unione Nazionale Camere Minorili.

Il programma in dettaglio

11 dicembre 2014, ore 18,30 – Sala della Musica, Via Boccaleone 19, Ferrara

La Fondazione per le vittime dei reati come strumento di giustizia riparativa. Il caso della violenza contro le donne e i minori

Ore 18,30 – Tavola rotonda
Presentazione della Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati
Tiziano Tagliani, Sindaco del Comune di Ferrara
Sergio Zavoli, Presidente della Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati
Elena Buccoliero, direttrice della Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati
Eleonora Molinari, avvocato, Fondazione forense ferrarese

Buffet

Ore 21 – Lettura teatrale
I bambini non hanno sentito niente

Scopo dell’incontro è presentare agli avvocati, agli operatori sociali e della giustizia, ai cittadini interessati la Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati come opportunità di supporto per le parti offese da reati dolosi particolarmente gravi (es. omicidio maltrattamenti familiari, stalking, violenza sessuale), in un contesto nazionale particolarmente sfavorevole per le vittime. Si ripetono infatti ormai da diversi anni le condanne al nostro Paese per il mancato adeguamento alle direttive europee in materia.
L’incontro sarà introdotto da un momento seminariale a più voci per comprendere l’azione della Fondazione a tutela delle vittime, con particolare riguardo ai casi di violenza intrafamiliare che impegnano ogni anno gran parte delle risorse disponibili.
Seguirà una lettura teatrale, messa in scena dagli attori del Teatro dell’Argine (Bologna) con la regia e la partecipazione di Fabio Mangolini. “I bambini non hanno sentito niente”, testo inedito di Elena Buccoliero, presenta due storie di violenza familiare, in una delle quali – un femminicidio avvenuto nella nostra regione nella primavera 2013 – la Fondazione è intervenuta con un supporto specifico a favore dei bambini. Proprio in casi come questi è determinante il ruolo dell’avvocato, come tramite tra le parti offese e l’Amministrazione Comunale, per attivare una richiesta di aiuto alla Fondazione e offrire alle parti lese un sostegno nell’immediatezza del fatto.

L’incontro s’inserisce nel progetto di rete “Violenza di genere e rete locale – II fase” ed èl’ultimo degli appuntamenti messi in campo sul territorio ferrarese in occasione dell’annuale Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre).

L’evento è accreditato per gli avvocati. Sono stati richiesti i crediti formativi per gli assistenti sociali.

MOBILITA’ E PARCHEGGI – Presentato dai vertici di Telepass, Ferrara Tua e Comune
A Ferrara la prima applicazione di nuovo sistema per il pagamento della sosta su strisce blu con telefono cellulare
09-12-2014

E’ stato illustrato questa mattina, martedì 9 dicembre nella sala degli Arazzi della residenza municipale, il nuovo sistema “Telepass Pyng”, sviluppato da Telepass SpA in collaborazione con Ferrara TUA SpA, per il pagamento tramite telefono cellulare della sosta su strisce blu nelle aree di parcheggio in strada.

Sono intervenuti all’incontro con i giornalisti il sindaco Tiziano Tagliani, l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi, l’amministratore delegato della società Telepass SpA Ugo de Carolis, l’amministratore unico Francesco Badia e il direttore generale Paolo Paramucchi della Holding Ferrara Servizi S.r.l., il direttore Generale di Ferrara TUA S.p.A. Lucio Catozzo.

“Ringraziamo Telepass e Ferrara Tua per una sinergia operativa che mette in luce la capacità di attivare nuovi servizi tecnologicamente avanzati per i cittadini” ha affermato l’assessore comunale Modonesi, esprimendo anche l’auspicio che “questa applicazione possa essere estesa a tutti i parcheggi della città”. “Questo nuovo sistema di pagamento – ha aggiunto il sindaco Tagliani – potrà essere un utile sistema per aumentare la sicurezza dei cittadini nella fruizione di alcuni parcheggi e un’interessante opportunità per i commercianti che potranno offrire la sosta ai propri clienti semplicemente usando l’applicazione sul proprio sellulare”.

LA SCHEDA (a cura dell’Ufficio Stampa Autostrade)

PARTE A FERRARA LA SPERIMENTAZIONE DI TELEPASS PYNG

IL NUOVO SERVIZIO DI PAGAMENTO CHE SEMPLIFICA LA VITA DEI CLIENTI TELEPASS

Nei prossimi giorni a Ferrara sarà possibile pagare in via sperimentale la sosta sulle strisce blu comodamente con Telepass Pyng.

Inizierà a Ferrara, nei prossimi giorni, la fase sperimentale del nuovo servizio firmato Telepass: Telepass Pyng, l’innovazione per il pagamento dei servizi dedicati alla mobilità, che consentirà di pagare la sosta sulle strisce blu comodamente con un’app senza la necessità di avere il Telepass a bordo. Telepass Pyng è un servizio gratuito e riservato ai clienti Telepass che consentirà il pagamento delle strisce blu con l’addebito dei soli minuti di sosta effettivi direttamente sul proprio conto Telepass. Non sarà quindi necessario cercare il parcometro e ricorrere a carte di credito, ricariche o monetine. La sosta sulle strisce blu si potrà pagare infatti comodamente dal proprio smartphone, attraverso l’app dedicata che consentirà di impostare la durata della sosta calcolandone l’importo complessivo. Inoltre, sarà possibile modificare il termine della sosta, anticipandolo o posticipandolo, anche a distanza.

Per usufruire di Telepass Pyng è sufficiente essere titolare di un contratto Telepass ed essere registrato a Telepass Club, l’area riservata su telepass.it. L’attivazione del servizio sarà possibile per i soli clienti della provincia di Ferrara:

direttamente dall’app Telepass Pyng gratuita

in Telepass Club la tua area riservata su www.telepass.it

da mobile site all’indirizzo m.pyng.telepass.it

Il servizio verrà attivato su tutte le targhe associate al proprio Telepass e sarà inoltre possibile inserirne di nuove per cui pagare la sosta sulle strisce blu.

Telepass arriva così nel cuore della prima città italiana che sperimenta il nuovo servizio Telepass Pyng.

Si tratta di un importante traguardo raggiunto grazie alla proficua collaborazione tra due realtà che condividono uno spiccato spirito di innovazione volto a semplificare la vita dei cittadini nel contesto urbano.

“Telepass da tempo sta lavorando per offrire sempre più servizi che facilitino gli spostamenti dei propri clienti anche al di fuori dell’autostrada”, ha sottolineato Ugo de Carolis,Amministratore Delegato di Telepass, :” “Dopo il lancio del Telepass Premium Extra,-ha aggiunto de Carolis- che mette a disposizione il servizio di soccorso meccanico gratuito in autostrada ed in città più tutti i vantaggi del Telepass Premium, la nascita di Telepass Pyng ne è la conferma. Ad oggi i nostri clienti possono effettuare il pagamento delle soste nei principali parcheggi italiani (aeroportuali, ferroviari ecc.) ed il pagamento degli accessi nella ZTL di Milano da ora in avanti si apre un nuovo orizzonte di servizi a partire dal pagamento delle strisce blu nella città di Ferrara. ”

“Una nuova opportunità per i cittadini di Ferrara e per quanti intendono visitare la nostra città” è quanto afferma il Sindaco Tiziano Tagliani: “quando alcuni mesi fa è iniziata la collaborazione con Telepass per lo sviluppo di questa applicazione abbiamo apprezzato lo spirito di semplificazione che la caratterizza. Pur avendo già attivato da oltre un anno un sistema di pagamenti della sosta con telefono cellulare abbiamo ritenuto importante comunque intraprendere questa collaborazione consapevoli di potere offrire non solo ai cittadini ferraresi ma anche a quanti si apprestano a visitare la nostra città uno strumento intelligente per il pagamento della sosta. La vocazione turistico culturale di Ferrara richiede che debbano essere disponibili strumenti che ne migliorino la accessibilità e pertanto dare la opportunità di sostare anche a quanti semplicemente dispongano di un abbonamento Telepass va esattamente in questa direzione. Il fatto poi che Telepass abbia scelto, prima in Italia, di collaborare con la nostra società Ferrara TUA per lo sviluppo di questa nuova applicazione è un ulteriore conferma degli sforzi che si stanno facendo in direzione della innovazione per un accesso più facile ai servizi”

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi