Home > COMUNICATI STAMPA > Comunicato dell’Assessore Roberto Serra a proposito del mercato cittadino del venerdì

Comunicato dell’Assessore Roberto Serra a proposito del mercato cittadino del venerdì

logo-comune-ferrara
Tempo di lettura: 2 minuti

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

Al di là degli aspetti giuridici, che verranno valutati ed approfonditi dai funzionari comunali competenti, è necessario sottolineare che la ristrutturazione del mercato del venerdì, così come attuata, è stata deliberata dal Consiglio Comunale ed è l’espressione della volontà della quasi totalità delle forze politiche presenti in Consiglio (un solo voto contrario e sei astenuti) che, ricordiamolo, sono la voce dell’elettorato.
A fronte del rifiuto opposto dall’associazione di categoria maggiormente interessata (le associazioni infatti sono, per legge, l’interlocutore necessario per l’Amministrazione) ad uno spostamento che avrebbe coinvolto solo C.so Porta Reno e Piazza Travaglio con furgoni al seguito, a fronte altresì di un identico rifiuto riguardante l’ipotesi di consentire un rientro in Piazza Trento Trieste per le imprese che rinunciassero al furgone (e sottolineo non solo per motivi estetici), l’Amministrazione ha accolto le soluzioni proposte da Anva/Confesercenti, offrendo anche più di quanto richiesto.
A ciò si deve aggiungere che l’Amministrazione ha già condiviso la necessità di migliorare i servizi nell’area Travaglio: creazione di un punto sosta taxi, sinergia con il mercato contadino di Porta Paola, un eventuale punto di deposito temporaneo acquisti per i clienti, ecc.
Nonostante i momenti di scambio, confronto e condivisione delle soluzioni mai nessuna richiesta diversa a quella messa in atto è mai pervenuta all’Assessorato al Commercio.
Evidentemente alcuni operatori, che pretendono di occupare nuovamente il listone con i furgoni, non hanno condiviso la scelta approvata dai colleghi ed hanno deciso di affidarsi ai legali.
All’Amministrazione,seppure disponibile fin dall’inizio al confronto, non è giunta nemmeno una telefonata che preavvisasse l’iniziativa del ricorso: non rimane che la difesa in giudizio, convinti della scelta effettuata e lungamente condivisa .

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi