Home > COMUNICATI STAMPA > Comunicato Regione: Attività produttive

Comunicato Regione: Attività produttive

Tempo di lettura: 2 minuti

Vinyloop di Ferrara chiude e licenzia. L’ira di Regione e Comune: “Un’assoluta mancanza di rispetto e considerazione per i lavoratori, le istituzioni e il territorio”

Messi in mobilità 19 dipendenti dell’azienda, specializzata nel riciclo di materiale plastico. La comunicazione della cessazione di attività avvenuta al di fuori del tavolo di salvaguardia attivato in viale Aldo Moro

Bologna – “Certo non ci aspettavamo che venisse ignorato l’impegno preso al tavolo regionale, denotando un’assoluta mancanza di rispetto e considerazione per le istituzioni, il territorio e i lavoratori. Ora eserciteremo la nostra funzione all’interno della procedura di legge con l’obiettivo, se non sarà possibile impedire la messa in liquidazione dell’azienda, di valorizzare quel sito produttivo anche in prospettiva futura all’interno del polo industriale del petrolchimico di Ferrara, per permettere ai lavoratori un percorso che riconosca la loro professionalità e che ne consenta la ricollocazione il prima possibile”.

E’ stata immediata la reazione dell’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi e dell’assessore comunale di Ferrara, Caterina Ferri, dopo la comunicazione da parte dell’amministratore delegato di Vinyloop, Francesco Tarantino, ai rappresentanti sindacali riguardo la decisione presa dalla proprietà, di cessare l’attività con la conseguente messa in liquidazione dell’azienda, avviando la procedura di licenziamento collettivo per tutti i 19 dipendenti.

La Vinyloop è insediata nell’area industriale ex Solvay di via Marconi a Ferrara, ed è specializzata nel riciclo degli scarti di Pvc.

“Lo abbiamo appreso dopo che- proseguono gli assessori Costi e Ferri- in sede di tavolo di salvaguardia occupazionale regionale, l’azienda si era impegnata a comunicare nella stessa sede le decisioni che avrebbe adottato. Agendo diversamente da quanto concordato, oltre a non aver rispettato l’impegno preso si impedisce alle istituzioni di esercitare ogni intervento possibile prima dell’avvio delle procedure di legge. Avevamo già sperimentato in precedenza difficoltà di interlocuzione con questa azienda, che ci ha negato la possibilità di confrontarci direttamente con i soci proprietari, Inovyn Italia Spa e il Gruppo francese Serge Ferrari”.

Tutte le notizie su www.regione.emilia-romagna.it, i comunicati nella sezione ‘Agenzia di informazione e comunicazione’.
Seguici su Twitter (@RegioneER), Facebook (@RegioneEmiliaRomagna) e Telegram (@ERnotizie, @ERcomunicati, @PresidenteER)
Segreteria di redazione tel. 051 5275490

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi