Home > COMUNICATI STAMPA > Concessioni Balneari. Legacoop Estense e Cesb: «accelerare verso il riordino del settore per tutelare il nostro patrimonio imprenditoriale e lavorativo»

Concessioni Balneari. Legacoop Estense e Cesb: «accelerare verso il riordino del settore per tutelare il nostro patrimonio imprenditoriale e lavorativo»

da: Ufficio Comunicazione Legacoop

Serve una soluzione urgente per non disperdere il patrimonio imprenditoriale e lavorativo delle imprese balneari del nostro territorio.
Legacoop Estense, insieme alla Cooperativa Stabilimenti Balneari Cesb, si pronuncia a seguito della sentenza della Corte di Giustizia Europea, che ha dichiarato illegittima la proroga automatica delle concessioni demaniali fino al 2020. «Dopo il decreto ponte necessario a salvaguardare le attuali concessioni fino al 2017 – afferma Andrea Benini, presidente di Legacoop Estense – chiediamo di accelerare verso il riordino normativo del settore. Le imprese balneari sono una specificità e un’eccellenza del nostro territorio ed è necessario tutelare la loro capacità di esprimere qualità e rendere turisticamente attrattive le nostre coste». «Pur nel pieno rispetto della normativa europea e della libera concorrenza – prosegue Marco Magnani, presidente del Cesb di Estensi e Spina – è fondamentale che venga adeguatamente riconosciuto il valore delle imprese, degli investimenti e delle opere realizzate e la professionalità dei gestori, che hanno bisogno di continuità per dare concretezza a progetti imprenditoriali».

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi