La moda intesa nell’ampia concezione del termine, “sono alla moda” perché indosso un certo capo d’abbigliamento, “sono alla moda” perché seguo un certo tipo di comportamento e così via, costituisce un fattore di rilevante importanza nella nostra società.
Tendiamo a far di tutto per essere accettati e ben visti dall’altro e, più o meno consciamente, ci avvaliamo anche di questo strumento.
Ci identifichiamo in icone e stili ben riconoscibili e arriviamo ad acquistare determinati prodotti senza averne concreto bisogno.
Ciò che sta dietro a queste effimere esigenze di consumo è l’immagine che se ne trae. Il prodotto trasferisce sul suo compratore quella serie di valori che la società stessa vi attribuisce e lo rende unico, “alla moda”, di tendenza… così come fa con tutti gli altri.

“Distinguersi nelle scelte è meglio che omologarsi nel mare di un consumismo spersonalizzante”
Carla Fendi

Una quotidiana pillola di saggezza o una perla di ironia per iniziare bene la settimana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
IL SORRISO AI TEMPI DEL COLERA
Baia dell’anima
Nuovo mondo, vecchie idee
Tra i binari

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi