Home > ALTRI SGUARDI > CONTRO VERSO
Filastrocca un po’ meccanica d’un bambino ipercinetico

CONTRO VERSO
Filastrocca un po’ meccanica d’un bambino ipercinetico

Tempo di lettura: 2 minuti

Filastrocca un po’ meccanica d’un bambino ipercinetico

 Era un ragazzino timido, magrissimo, apparentemente fragile. Avrà avuto 11-12 anni. Faceva i compiti col papà, ma il papà aveva grandi sogni e non sopportava di vedere che il ragazzo si distraeva, non capiva, non stava al segno. Sono iniziati così i maltrattamenti, che a un certo punto sono stati riferiti dal figlio e riportati all’autorità giudiziaria. Nelle rime c’è il succo di quell’udienza.

 So-noi-per-ci-ne-ti-co
ean-cheun-po’-bi-sbe-ti-co.
Di-co-con-ri-te-gno-che
stu-dio-col-so-ste-gno.

So-noun-pe-so-piu-ma
ma-mi-vien-la-schiu-ma
quan-do-mi-de-ri-do-no
co-me-se-miu-cci-do-no.

Ba-bboèa-ssaiin-fe-li-ce
sem-pre-ma-le-di-ceil
gior-no-che-son-na-toe
mi-chia-mahan-di-ca-ppa-to

Lui-mi-di-ce-sem-pre
“Non-ca-pi-sci-nien-te”
pe-ro-gni-que-stio-ne
pi-cchia-col-ba-sto-ne.

Quan-do-sba-glioa-ccen-ti-i
-ni-zia-noi-tor-men-ti-i
cal-co-li-sba-glia-ti
non-son-per-do-na-ti.

O-dio-la-gra-mma-ti-ca
e-la-ma-te-ma-ti-ca.
O-dio-tan-toi-li-vi-di
sui-miei-pol-si-pa-lli-di

Non-lo-vo-glio-di-re
e-mi-faa-rro-ssi-re
io-lo-vo-rreia-ma-re
lui-vuo-le-pi-cchia-re.

Pi-cchio-pu-re-i-o
e-mi-sen-toun-Di-o
mail-mio-pro-fe-sso-re
di-ce-cheèu-ne-rro-re.

Co-sì-hoor-mai-ca-pi-to
qu-e-llo-che-vi-di-co:
sa-ròhan-di-ca-ppa-to
ma-lui-siè-sba-glia-to.

Io-sa-rò-fa-lla-to (ma)
non-mi-sen-toa-ma-to.
Sem-pre-ba-sto-na-to
non-miha-maia-cce-tta-to.
Ba-bbo-miha-pi-cchia-toe
no-non-mi-sen-toa-ma-to.

I bambini e i ragazzi con problemi particolari che influenzano le loro capacità di apprendimento o le possibilità di relazione corrono maggiori rischi di essere maltrattati sia in famiglia che fuori. I loro limiti richiedono pazienza. I genitori, poi, possono vivere quei limiti come una sconfitta personale o di coppia e inconsciamente far pagare il prezzo ai bambini. Fortunatamente non è sempre così. È sicuro però che, quando un figlio ha una disabilità o un altro tipo di difficoltà c’è più bisogno ancora di una rete di supporto

CONTRO VERSO, la rubrica di Elena Buccoliero con le filastrocche all’incontrario, le rime bambine destinate agli adulti, torna su Ferraraitalia  il venerdì. Per leggere i numeri precedenti clicca [Qui]

Commenta

Ti potrebbe interessare:
save the Rohingya
Save the Children: negati i diritti fondamentali per 700.000 minori Rohingya
gelsomino
PRESTO DI MATTINA
La Parola che si fa corpo vivente
carrozzone zingari
CONTRO VERSO
Il ragazzo tagliato a metà
bambini, bambino e bambina, prato
Guido, il primo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi