Home > CONTRO VERSO / RUBRICA > CONTRO VERSO
Il marito afflitto
alcol ubriaco
Tempo di lettura: 2 minuti

 

Il marito afflitto

Ci scherzo, ma è vita vissuta. Un uomo convocato al tribunale per i minorenni per rispondere delle violenze sulla moglie, che colpivano anche i bambini, mi spiegò che la colpa era di lei: ostinata, invece di fargli trovare il fiasco di vino sprecava i soldi per pagare le bollette.

Mi sento afflitto.
Come, paghi l’affitto
e non mi paghi il vino?
Ah, me tapino!

Compri i libri ai bambini
e per i miei bianchini
non resta niente?
Ora ti spacco un dente!

Paghi la luce
e io che sono il duce
ti dovrei ringraziare?
Mi potessero cecare!

Paghi anche il gas
e se ti rompo il nas
vai alla polizia?
Ma tu sei roba mia!

Calco il concetto,
voglio portarti a letto
e hai mal di testa:
ora ti faccio la festa.

Sono sincero,
se mi rifiuti davvero
io non ho fretta.
Ma tiro fuori l’accetta.

La violenza sulle donne è una forma di maltrattamento che riguarda i bambini, quando ce ne sono, e spesso è associata all’alcol o ad altre forme di alterazione – droghe, ad esempio – sebbene non creda sia tutta colpa delle sostanze. 
La risposta che il padre ha dato in udienza, l’ha data da sobrio.
Contrastare la violenza è anche insinuare il dubbio su quel tipo di giustificazione.

CONTRO VERSO, la rubrica di Elena Buccoliero con le filastrocche all’incontrario, le rime bambine destinate agli adulti, torna su Ferraraitalia  il venerdì. Per leggere i numeri precedenti clicca [Qui]

Commenta

Ti potrebbe interessare:
CONTRO VERSO
Binario 3
ferrovia bibari
CONTRO VERSO
13 anni
violenza domestica abuso
CONTRO VERSO
Perché
CONTRO VERSO
Filastrocca che stringe alla gola

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi