Home > COMUNICATI STAMPA > Coop@ riattiva la storica “Schiavona” di Bondeno

Coop@ riattiva la storica “Schiavona” di Bondeno

Tempo di lettura: 3 minuti

da: Legacoop Emilia-Romagna

Sabato 16 maggio la nuova cooperativa di birrai presenta il video “Case Rosse”

Legacoop Ferrara, Arci Ferrara e la cooperativa Coop@ presentano l’iniziativa “Da Schiavona a Coop@. Una visione del futuro partendo dalle Case del Popolo” che si terrà sabato 16 maggio alle ore 17 a Bondeno presso il Circolo Arci Barakko.
Verrà presentato il documentario “Case rosse”, girato da Stefania Andreotti nelle diverse Case del Popolo della provincia di Ferrara durante la Notte Rossa realizzata ad ottobre 2014.
Sono previsti interventi da parte di rappresentanti di Arci, Coop@, Cooperativa Case del
Popolo, Cooperativa Camelot, C.I.A. Ferrara, Slow Food.
Coop@ è la cooperativa nata a Bondeno all’interno della Casa del Popolo “La Schiavona”,
oggi sede del Circolo Arci Barakko, in seguito ad un progetto di riattivazione delle Case
del Popolo che Legacoop ha realizzato nel 2014 insieme alle Cooperative Sociali
Camelot e Le Pagine e ad Arci Ferrara.
Le prime Case del Popolo risalgono agli inizi del ‘900. Furono costruite dai lavoratori
(braccianti, manovali, facchini) come luoghi di emancipazione delle classi più deboli. Sono
stati luoghi di ritrovo, di formazione, di mutuo soccorso che hanno contribuito al riscatto
collettivo e individuale di gruppi di persone spesso escluse dalla possibilità di partecipare
alla vita sociale e culturale.
In provincia di Ferrara, negli anni ’70 si contavano 108 Case del Popolo. Oggi ne sono
rimaste una cinquantina. In molti casi hanno perso la loro funzione originaria, ma
rimangono in alcuni piccoli centri gli unici luoghi di aggregazione.
“Presupposto del progetto di riattivazione delle Case del Popolo e della nascita di Coop@
– sostiene Chiara Bertelli, che ha promosso l’iniziativa e contribuito, attraverso lo sportello
Start up di Legacoop Ferrara, alla nascita della cooperativa bondenese – è che questi
luoghi continuino a svolgere una funzione sociale. Oggi, con la nascita di una cooperativa
di giovani che proprio nei locali della Schiavona costruirà un birrificio artigianale, la Casa
del popolo torna ad essere una risposta a bisogni attuali: lavoro, socialità, aggregazione”.
Coop@, cooperativa sociale di tipo B, nasce quindi da un gruppo di giovani bondenesi,
sostenuti anche da un contributo di Coopfond, fondo mutualistico di Legacoop, con
l’obiettivo di realizzare un birrificio artigianale e di produrre altri prodotti tipici locali,
attraverso l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. “Stiamo lavorando e ci stiamo
formando – spiega Piero Zoboli, Presidente di Coop@ – per avviare un’attività che, oltre ai
soci lavoratori e ai volontari, coinvolga gli operatori locali: dagli agricoltori per la materia
prima, alle associazioni del territorio e alle altre Case del Popolo per la distribuzione e il
consumo dei prodotti. La nostra visione del futuro parte proprio da quei valori che stavano
alla base dell’impegno delle persone che hanno costruito e popolato “la Schiavona”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi