Home > COMUNICATI STAMPA > Copparo: fase di monitoraggio sulla riapertura del Centro Nuoto

Copparo: fase di monitoraggio sulla riapertura del Centro Nuoto

Tempo di lettura: 2 minuti

Da: Comune di Copparo

Un primo momento di analisi tra l’Amministrazione e il consiglio
direttivo della società di gestione.

A circa un mese dalla riapertura del Centro Nuoto Copparo si è tenuto il
primo momento di analisi tra l’Amministrazione comunale, con il sindaco
Fabrizio Pagnoni e l’assessore al Bilancio Simone Grandi, e il consiglio
direttivo della società di gestione guidato da Sergio Vancini.
Durante l’incontro, rilevante anche in vista della preparazione per i
mesi di ripresa piena di settembre e ottobre, è stato tracciato un
bilancio delle attività, riprese gradualmente dal 15 al 19 giugno, e
delle conseguenze della sospensione, la quale ha determinato una perdita
del 30%. Un disavanzo che si auspica di colmare con una buona stagione
estiva, visto il positivo trend sinora registrato, e rispetto al quale
si è operato un contenimento, grazie alla riorganizzazione del personale.
Segno ‘più’ anche per i Centri Estivi e per la piscina scoperta,
soprattutto per la frequentazione dei ragazzi, benché tutto sia soggetto
a misure e regole stringenti, di cui è fondamentale il rispetto, ma che
una certa penalizzazione hanno determinato. Mentre una qualche
incertezza accompagna la proroga della convenzione per la gestione del
palazzetto, in funzione della mancanza di protocolli fissati per gli
sport di squadra: l’impianto sarà tuttavia sempre disponibile per
l’utilizzo da parte delle scuole.
Amministrazione e gestore hanno concordato sull’importanza della
collaborazione, divenuta ancor più stretta in questi mesi di
coronavirus, e sulla necessità di continuare a promuovere il Centro
Nuoto Copparo e la sua ricca ed eterogenea proposta.
Nell’emergenza sanitaria il Comune ha sostenuto la struttura, visto il
suo alto valore sociale quale punto di aggregazione dei cittadini
copparesi e non solo, con diverse azioni: l’anticipo del contributo
straordinario emergenza Covid per riapertura delle attività del periodo
estivo di 15mila euro e delle rate di contributo per le utenze previste
nella convenzione, l’abbattimento integrale del canone per l’anno 2020 e
la dilazione delle somme dovute al dicembre prossimo.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi