Home > PARTITI & DINTORNI > Corsini risponde alle dichiarazioni della Lega

Corsini risponde alle dichiarazioni della Lega

Tempo di lettura: 2 minuti

Da: Ufficio Stampa Regione Emilia-Romagna

L’assessore regionale ai Trasporti risponde alle dichiarazioni della Lega: “Rimborsi o proroghe, a seconda dei casi, garantiti a tutte la categorie previste dalla legge nazionale”

“I voucher e i rimborsi per i pendolari sono propaganda? Lo vadano a dire a quelle famiglie e ai lavoratori che riavranno indietro i soldi per l’abbonamento al bus e al treno non goduto causa lockdown. E lo dicano anche a tutti i ragazzi under 14 che dall’autunno non pagheranno più nulla per viaggiare sui mezzi pubblici dell’Emilia-Romagna, provvedimento che dal 2021 sarà esteso a tutti i ragazzi della regione fino a 19 anni di età”.

Così l’assessore regionale a Mobilità e Trasporti, Andrea Corsini, risponde alle dichiarazioni della Lega circa i rimborsi previsti per gli abbonati al trasporto pubblico locale emiliano-romagnolo che non hanno potuto usufruire dei mezzi per le misure nazionali adottate in risposta all’emergenza Coronavirus.

“Rispedisco al mittente considerazioni inesatte e pretestuose- prosegue l’assessore-. Il rimborso o la proroga, a seconda dei casi, vengono dati a tutte le categorie previste dalla legge nazionale, ovvero studenti di qualsiasi ordine e grado e pendolari”.

“Inoltre, proprio perché vogliamo sostenere e incentivare il trasporto pubblico locale come alternativa all’uso del mezzo privato- incalza Corsini-, già in tempi non sospetti e ben prima che scoppiasse la pandemia, avevamo deciso di adottare un provvedimento inedito: la totale gratuità di bus e treni per gli under 14 a partire dal 2020, e fino ai 19 anni di età nel 2021”.

“Questi sono i fatti – chiude Corsini-. Noi lavoriamo per migliorare, incentivare e rendere accessibile il trasporto pubblico per tutti gli emiliano-romagnoli, anche perché siamo convinti che in questo modo facciamo del bene all’ambiente e all’aria che respiriamo. Il resto sono solo sterili polemiche di chi conosce poco come funziona il Tpl in regione”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi