Home > COMUNICATI STAMPA > Covid-19: dal comune di Copparo fondi alle imprese in collaborazione con la Camera di Commercio

Covid-19: dal comune di Copparo fondi alle imprese in collaborazione con la Camera di Commercio

Tempo di lettura: 4 minuti

Da: Cristina Romagnoli, Comune di Copparo

COVID-19: DAL COMUNE DI COPPARO FONDI ALLE IMPRESE IN COLLABORAZIONE CON LA CAMERA DI COMMERCIO
Domande all’Ente di Largo Castello dal 22 febbraio al 16 aprile 2021 1.000 euro a fondo perduto in risposta all’emergenza dovuta all’epidemia

Al via i ristori per le imprese commerciali e di servizio voluti dal Comune di Copparo: a partire dalle ore 10.00 di lunedì 22 febbraio 2021 e fino alle ore 24.00 di venerdì 16 aprile 2021 le imprese copparesi potranno presentare domanda alla Camera di commercio per ottenere un contributo una tantum a fondo perduto di 1.000 euro.
100.000 euro le risorse stanziate dal Comune guidato dal Sindaco Fabrizio Pagnoni per sostenere la ripartenza in sicurezza delle imprese e garantire la continuità aziendale in risposta all’emergenza sanitaria ed economica dovuta all’epidemia da Covid-19. Risorse che, grazie ad una intesa tra Comune e Camera di commercio, verranno gestite proprio dall’Ente di Largo Castello.
Beneficiarie dei contributi sono le imprese, aventi qualsiasi forma giuridica ed in possesso dei codici ATECO indicati nel Bando, regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese e che, dal 23 febbraio 2020, svolgano attività regolarmente autorizzata. Devono risultare attive alla data di apertura del bando, non devono avere cessato l’attività alla data del provvedimento di liquidazione del contributo e devono avere almeno una sede o un’unità locale (con esclusione di magazzini o depositi) nel territorio del Comune di Copparo.
Tutte le domande considerate ammissibili e in possesso di DURC regolare (il documento che attesta la regolarità dei pagamenti agli enti INPS, INAIL e Cassa edile per la repressione del lavoro nero e delle irregolarità assicurative e contributive), avranno diritto al contributo salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse disponibili.
«L’impresa – ha sottolineato il Sindaco del Comune di Copparo, Fabrizio Pagnoni – è la spina dorsale del sistema produttivo, dalla sua difesa e tutela dipende il futuro dell’economia e del benessere della gran parte delle famiglie del territorio copparese. Il nostro obiettivo – ha concluso Pagnoni – è quello di dare una risposta efficace e veloce alle nostre imprese, stremate da incertezze e chiusure. Anche per questo abbiamo colto con estremo favore la pronta disponibilità della Camera di commercio, per noi il soggetto più idoneo e preparato a gestire tale importante iniziativa».
«Grazie al sindaco Pagnoni e all’intera giunta del Comune di Copparo per aver voluto, ancora una volta, collaborare con la Camera di commercio». Così Paolo Govoni, commissario straordinario dell’Ente di Largo Castello, che ha aggiunto: «Veniamo da un 2020 che è stato difficilissimo, il più duro nella nostra storia recente. Al sistema pubblico le imprese chiedono si sussidi e aiuti, ma anche velocità di esecuzione, strumenti di facile accesso, snellimento burocratico. La pandemia e la sua crisi economica non devono fermare nuove idee, progetti, investimenti nel nuovo. Per questo seguiranno altre iniziative per sostenere ulteriori categorie colpite dalla crisi, anche attraverso risorse proprie che la Camera di commercio di Ferrara renderà disponibili in sinergia con le associazioni di categoria».
Ma non c’è solo il bando nei programmi di Comune e Camera di commercio. Tra gli ambiti di azione individuati, la promozione delle opportunità di insediamento, la ricerca di investitori potenzialmente interessati e la valorizzazione delle eccellenze agroalimentari.
La domanda, redatta su apposita modulistica e scaricabile dal sito www.fe.camcom.it o tramite link dal sito www.comune.copparo.fe.it, dovrà essere inviata esclusivamente, via PEC, all’indirizzo protocollo@fe.legalmail.camcom.it. Per maggiori informazioni: ufficio Marketing del territorio della Camera di commercio (tel. 0532/783820-821-813; e-mail: promozione@fe.camcom.it), che invita le imprese anche a consultare con attenzione il sito www.fe.camcom.it.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi