Home > IL QUOTIDIANO > COVID, Bergamini (LEGA ER): “La regione incentivi l’uso dei test salivari nelle scuole per bloccare il contagio”

COVID, Bergamini (LEGA ER): “La regione incentivi l’uso dei test salivari nelle scuole per bloccare il contagio”

Tempo di lettura: 2 minuti

BOLOGNA, 22 OTT – “La Regione incentivi la ricerca dei test salivari, da utilizzare sui bambini, e ne estenda l’uso anche per gli adulti”. Così i consiglieri della Lega ER, Fabio Bergamini e Valentina Stragliati, che hanno depositato una risoluzione per impegnare la Giunta a potenziare l’attività di screening sulla popolazione per fronteggiare l’emergenza Covid.

Hanno infatti preso avvio in alcune regioni dei progetti pilota per gli alunni delle scuole. “Nella fascia di età superiore ai 13 anni si utilizzano test antigenici rapidi e il prelievo naso-faringeo, come si sta già facendo, e per i più piccolii, invece, dei test antigenici con prelievo salivare” spiegano i consiglieri del Carroccio, che sottolineano la rapidità delle operazioni: “Per gli alunni compresi in questi test, i prelievi avverranno nella mattina e i campioni prelevati saranno elaborati presso dei laboratori autorizzati che in serata comunicheranno la conferma di negatività o positività. In caso di positività verrà tempestivamente avvisata la famiglia e partiranno le attività di contact tracing e di isolamento”.

“Il sistema di prelievo salivare è certamente meno invasivo di un tampone laringo faringeo. Trattandosi di bambini è quindi consigliabile un approccio più delicato mantenendo comunque la necessità di un controllo sistematico della salute degli alunni. Questi test rapidi sono la nuova frontiera degli esami per il Covid” concludono.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi