16 Agosto 2016

Cronacacomune: la newsletter del 16 agosto 2016

Riceviamo e pubblichiamo

Tempo di lettura: 11 minuti

da: Ufficio Stampa del Comune di Ferrara

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 16 agosto 2016
Redazione del Bilancio di Genere, assistenza tecnica per Suap, prestito opere, Notte bianca dei bambini e variante al Piano
16-08-2016

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 16 agosto:

– Assessorato alla Pubblica Istruzione e Pari Opportunità. Assessora Annalisa Felletti

Redazione di un Bilancio di Genere – L’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara ritiene il principio di pari opportunità e dignità tra donne e uomini, parte integrante del patrimonio identitario e normativo della nostra Comunità, tuttavia la sua traduzione nella pratica quotidiana, incontra ancora resistenze tali da incidere pesantemente sulle possibilità di sviluppo socio economico complessivo.

Infatti il maggiore impegno delle donne profuso nel lavoro familiare e di cura, le persistenti difficoltà in campo lavorativo e sociale, soprattutto per quanto riguarda l’accesso a posizioni apicali e di vertice, hanno un impatto negativo non solo in termini individuali, bensì costituiscono elementi di rigidità ed arretratezza dell’intero sistema, tali da impedire alla popolazione femminile di contribuire pienamente al processo di crescita e sviluppo complessivo.

Il Bilancio di Genere – approvato nella seduta odierna di Giunta comunale – si pone quindi come quello strumento che da un lato consente di guardare all’interno dell’ente pubblico rilevando come il genere impatti sulla partecipazione e il protagonismo nei vari livelli della struttura organizzativa e negli organi di governo locale; dall’altro lato invece consente un’analisi del contesto esterno, cioè consente di valutare l’impatto sul genere delle varie politiche e azioni messe in campo dall’ente locale, per la Città.

Indossando le “lenti del genere” per la lettura del Bilancio comunale, sarà possibile sviluppare nuovi e più efficaci strumenti di programmazione delle politiche locali offrendo una trasversalità di lettura sull’operato dell’Ente in tutte le sue principali funzioni.

Al fine dell’elaborazione e redazione del Bilancio di Genere del Comune di Ferrara si ritiene necessario il coinvolgimento diretto di vari dipendenti dell’Ente la cui professionalità sia funzionale al reperimento dei dati nonché alla elaborazione degli stessi, per la stesura del documento di sintesi e per tale motivo con la delibera approvata nella Giunta di questa mattina, sarà costituita una Unità di Progetto Intersettoriale composta da dipendenti che possiedano competenze e professionalità acquisite all’interno dell’Ente, utili alla raccolta ed elaborazione dei dati necessari per la redazione del Bilancio di Genere.

“La redazione del Bilancio di Genere – afferma l’assessora alle Pari Opportunità Annalisa Felletti – rappresenta per l’Amministrazione Comunale un’ulteriore occasione per garantire l’uguaglianza sostanziale di tutte le persone, in particolare per le lavoratrici e lavoratori, agendo sinergicamente alle attività presidiate dal Cug (Comitato Unico di Garanzia). Il Bilancio di Genere si configura come strumento chiave per valutare le implicazioni per le donne e gli uomini delle azioni pianificate ad ogni livello ed in ogni settore, rappresentando un punto di partenza imprescindibile nella definizione di piani di azioni positive e politiche di promozione delle Pari Opportunità”.

– Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio, assessore Roberto Serra

Dal Comune assistenza tecnica alla Provincia per il coordinamento degli Sportelli Unici delle Attività produttive

Sarà valida fino al termine del 2017, con possibilità di rinnovo, la convenzione approvata stamani dalla Giunta con cui il Comune di Ferrara si impegna a fornire alla Provincia attività di assistenza tecnica specialistica agli SUAP (Sportelli Unici delle Attività produttive) della provincia ed in particolare al Tavolo di coordinamento Provinciale degli SUAP per la semplificazione delle procedure.

Il principale risultato e progetto in materia di e-government, sviluppato nell’ambito degli accordi della Community Network Emilia-Romagna – CNER (Convenzione sottoscritta da tutti gli Enti locali della regione) è infatti il progetto Suap-FE ossia “l’ambiente unico on line per le imprese” per la gestione delle pratiche di Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP). Per la realizzazione del progetto Suap-FE è stato costituito nel 2013 un gruppo di lavoro denominato COOR.S.A. (COORdinamento per la Semplificazione Amministrativa), composto da personale comunale tecnico-informatico e amministrativo-SUAP di alcuni Comuni ed Enti del territorio (Bondeno, Cento, Codigoro, Ferrara, Unione Terre e Fiumi, Unione Valli e Delizie) che si riunisce periodicamente per favorire il buon funzionamento degli sportelli stessi.

– Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale, vicesindaco Massimo Maisto:

Dal Museo della Cattedrale opere in prestito per mostre temporanee

Rappresenta San Maurelio la statua in marmo di Carrara opera dello scultore toscano Paolo di Luca (1458 circa), e appartenente alle collezioni del Museo della Cattedrale di Ferrara, che dal 19 settembre al 15 novembre prossimi potrà essere ammirata a Venezia, alla Galleria di Palazzo Cini, in occasione della mostra ‘L’Ospite a Palazzo’.

Un’altra opera del Museo di via San Romano, realizzata dal Maestro dei Mesi e dedicata al mese di Maggio (‘Cavaliere’), sarà invece esposta a palazzo dei Diamanti dal 24 settembre all’8 gennaio prossimi in occasione 2017 della mostra ‘Orlando furioso. 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi’. Entrambi i prestiti sono stati autorizzati stamani dalla Giunta.

Per la Notte Bianca dei Bambini iniziative nei musei civici

In occasione della Notte Bianca dei Bambini organizzata dal Comune di Ferrara per il prossimo 2 settembre, alcuni musei civici proporranno iniziative dedicate ai più piccoli con ingresso gratuito. In particolare il Castello Estense aprirà gratuitamente le proprie porte ai partecipanti alle due visite guidate animate in programma nel tardo pomeriggio, mentre al Museo di Storia Naturale è previsto l’ingresso gratuito per tutti i visitatori dalle 17 alle 19 e al Museo della Cattedrale, dalle 18 alle 21, in occasione dello svolgimento delle iniziative didattiche previste.

– Assessorato all’Urbanistica e Edilizia privata. Assessora Roberta Fusari

Variante al Piano particolareggiato in area Darsena San Paolo – Approvata la delibera relativa all’adozione di una variante al piano particolareggiato di iniziativa pubblica, presentato dalla società La Darsena Srl, per intervento nell’area ex Petrolifera Estense (lato est della Darsena di San Paolo).

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – Per pedoni e ciclisti agibile la carreggiata del vicino ponte stradale. Intervento della durata di 30 giorni
Da mercoledì 17 agosto lavori al ponte ciclopedonale di via Modena sul canale Boicelli
16-08-2016

A partire da mercoledì 17 agosto 2016 inizieranno i lavori al ponte ciclopedonale di via Modena sul canale Boicelli, in quanto la struttura del ponte, in legno lamellare, necessita di urgenti interventi di consolidamento e manutenzione.
I lavori, della durata di 30 giorni, comporteranno il divieto di transito di cicli e pedoni (ordinanza temporanea di viabilità n. 215/2016 P.G. 57522 del 19/05/2016).
Pedoni e ciclisti (con cicli a mano) potranno ugualmente transitare sulla via Modena attraverso il percorso delimitato da cordoli presente sulla carreggiata del vicino ponte stradale.
Non si prevedono particolari interferenze con la viabilità di via Modena se non durante le brevi operazioni di scarico delle attrezzature di cantiere (anche nella adiacente via Gulinelli).

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Mercoledì 17 agosto la cantante e la sua band nel sottomura con ingresso da via Bologna 1
AmbraMarie in concerto al “Puedes summer night”
16-08-2016

(Comunicato a cura di Associazione culturale Puedes)

«Mi chiamo AmbraMarie. È il mio nome da quando sono nata, il nome scritto sulla mia carta d’identità, quello con cui mi chiamano i miei genitori», si presenta così la cantante che domani, mercoledì 17, alle 21.30, si esibirà per il Puedes Summer Night. Al posto di un nome d’arte, infatti, ha preferito se stessa, la sua immediatezza espressiva. «AmbraMarie è anche il nome della mia band – prosegue – Scelto così, per non complicare le cose che, a volte, sono già complicate abbastanza. Sono nata a Treviglio, in provincia di Bergamo, e nel 2004 ho incontrato i miei attuali musicisti: Raffaele D’Abrusco (basso e voci), Mighell Vanelli (chitarra e voci) e Mattia Degli Agosti (batteria) e, come succede nelle più belle storie d’amore, non ci siamo più lasciati».
Semplice e ironica va diritta al punto, allo stesso modo di quando è sullo schermo di Rock Tv o si trova sul palco, e lascia libera la sua voce: «Ho partecipato come concorrente solista alla seconda edizione di XFactor e, una volta uscita dal programma, ho cercato di sfruttare la grande visibilità per far sì che la nostra passione, mia e della mia band, diventasse anche il nostro lavoro – e conclude – È cominciata così la nostra lunga gavetta sui palcoscenici di tutta Italia». E a quello del sottomura si è affezionata, come altri artisti in palinsesto che sono tornati per l’amicizia nata con lo staff del Puedes e per l’atmosfera difficile da ritrovare altrove. Lo ha dimostrato anche l’intensità della performance di Sagi Rei lo scorso lunedì sera.
Il fascino di AmbraMarie non sarà l’unica novità che il Puedes Summer Night ha in serbo per il dopo Ferragosto. Sarà una ripresa consistente, che vedrà il momento dell’aperitivo impegnarsi nei confronti del tessuto sociale di Ferrara e dintorni. Alle 18.30, gli ospiti dell’aperitalk saranno prima la compagnia teatrale “Bu (senza paura)”, che impiega l’arte per aprire gli occhi contro qualsiasi forma di violenza, pregiudizio e ghettizzazione, tanto che ultimamente sta combattendo contro omofobia, bifobia e transfobia per le strade di Bologna. Poi la parola spetterà alla cooperativa “Scacco Matto”, che s’impegna a prestare maggiore attenzione agli individui in trattamento psichiatrico, invalidi psichici ed ex degenti di istituti psichiatrici. La cooperativa vuole collocarsi tra la fine di un trattamento protetto e l’inserimento lavorativo, attraverso progetti mirati che possano permettere alle persone prese in carico un normale ritorno a casa e l’avvio nel mondo del lavoro, seguendole da vicino passo per passo.
Il motto del Puedes non significa solo divertimento, ma anche sostegno e coesione, per cominciare a cambiare dal piccolo, dalle situazioni più impensabili in cui conoscere le vedute altrui e scambiarle con le proprie: Si tu quieres, puedes!

Dopo il concerto di AmbraMarie nello spazio del sottomura – con ingresso da via Bologna 1 – seguiranno le esibizioni dei Rumatera (giovedì 18) e i Mau Mau insieme ai londinesi Itchy Teeth (venerdì 19). Con l’inizio del Ferrara Buskers Festival, da sabato 20 a domenica 28, il Puedes Summer Night sarà interamente dedicato all’atmosfera degli artisti di strada, al trasporto e al senso di leggerezza che regalano da 29 anni alla città. L’unico prato alle porte del centro storico estense darà vita alla BuskersNight, ogni notte, a partire dalle 24.

Info: associazione culturale Puedes, via Vignatagliata 69, 44121 Ferrara, cell. 393 9638808 e 329 1115537, email associazionepuedes@gmail.com, sito www.puedesfestival.it

La presentazione di tutta la manifestazione è su CronacaComune dell’1 agosto 2016

ASSESSORATO SERVIZI ALLA PERSONA – Rivisto il portale dell’Azienda che gestisce i servizi di sostegno ai cittadini
ASP rinnova il sito web per migliorare la comunicazione
16-08-2016

(Comunicazione a cura di Asp)

Asp, il Centro servizi alla persona del comune di Ferrara, ha rinnovato il sito web istituzionale (www.aspfe.it) con una grafica semplice e immediata che guida alla navigazione intuitiva e veloce. Nella logica dei tre click l’utente accede alle informazioni sui servizi, sulle modalità per richiederli, sui punti di accoglienza e i diversi professionisti.

Il portale è stato strutturato in coerenza con le norme sull’usabilità e accessibilità dei siti delle pubbliche amministrazioni ed è fruibile anche da dispositivi mobili. L’obiettivo dell’azienda, che gestisce i servizi sociali per i Comuni di Ferrara, Masi Torello e Voghiera, volge al miglioramento degli strumenti di comunicazione con il cittadino per garantire la trasparenza e l’accesso alle informazioni.

“Ritengo che abbiamo compiuto un altro passo verso la trasparenza e l’accessibilità ai servizi – afferma la presidente di Asp, Angela Alvisi – percorso che intendiamo proseguire e all’interno del quale si collocano le nuove procedure per gli affidamenti, la nuova carta dei servizi di prossima pubblicazione e l’impegno crescente per l’aggiornamento puntuale del portale dell’amministrazione trasparente”.



Periscopio
Dai primi giorni di febbraio, in cima al “vecchio” ferraraitalia, vedete la testata periscopio, il nuovo nome del giornale. Nelle prossime settimane, nel sito troverete forse un po’ di confusione; infatti, per restare online, i nostri “lavori in corso” saranno alla luce del sole, visibili da tutti i lettori: piccoli e grandi cambiamenti, prove di colore, esperimenti e nuove idee grafiche. Cambiare nome e forma, è un lavoro delicato e complicato. Vi chiediamo perciò un po’ di pazienza. Solo a marzo (vi faremo sapere il giorno e l’ora) sarà pronta la nuova piattaforma e vedrete un giornale completamente rinnovato. Non per questo buttiamo via le cose che abbiamo imparato e scritto in questi anni. Non perdiamo il contatto con la nostra Ferrara: nella home di periscopio continuerà a vivere il nome ferraraitalia e i contenuti locali continueranno a essere implementati. Il grande archivio di articoli pubblicati nel corso degli anni sarà completamente consultabile sul nuovo quotidiano. In redazione abbiamo valutato tanti nomi prima di scegliere la testata “periscopio”: un occhio che cerca di guardare oltre il conformismo e la confusione mediatica in cui tutti siamo immersi. Con l’intenzione di diventare uno spazio ancora più visibile, una voce più forte e diffusa. Una proposta informativa sempre più qualificata, alternativa ai media mainstream e alla folla indistinta dei social media.Un giornale libero, senza padrini e padroni, di proprietà dei suoi redattori, collaboratori, lettori, sostenitori. Nei prossimi giorni i nostri collaboratori, i lettori più fedeli, le amiche e gli amici, riceveranno una mail molto importante.Contiene una proposta concreta per diventare insieme a noi protagonisti di questa nuova avventura. Versando una quota (anche modesta) e diventando comproprietari di periscopio, oppure partecipando all’impresa come lettori sostenitori. Intanto periscopio ha incominciato a scrutare… oltre il filo dell’orizzonte, o almeno un po’ più in là dal nostro naso. Buona navigazione a tutti.

Chi non ha ricevuto la mail e/o volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@ferraraitalia.it

Ti potrebbe interessare:

  • Un’analisi del voto: Meloni, Conte, Schlein e il problema della rappresentanza

  • Per Mahsa Amini e per sostenere la rivolta del popolo iraniano:
    Ferrara, piazza Trento Trieste: 28 settembre ore 17,30

  • Elezioni: “Tutti noi ce la prendiamo con la storia ma io dico che la colpa è nostra”

  • 2 ottobre, Elezioni in Brasile: 182 indigeni si presentano come candidati

  • ACCORDI /
    Spaghetti al pomodoro

  • IL PREMIO ESTENSE VISTO DA DENTRO
    Mario Breda vince la 58° edizione. Premio Granzotto a Giovanna Botteri

  • ANALISI DISANALITICA DEL VOTO
    Teniamoci per mano in questi giorni tristi

  • Colloqui di Dobbiaco 2022
    Etica Animale e Cambiamenti Climatici nel piatto

  • 27 settembre, ore 19,30: Il giallista ferrarese Marco Belli al Centro Sociale La Resistenza

  • “L’ambientalismo senza lotta di classe è giardinaggio”:
    la nuova dimensione conflittuale dei Fridays For Future

L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi