COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > CronacaComune – La newsletter del 17 ottobre 2018

CronacaComune – La newsletter del 17 ottobre 2018

Shares

Da:  Ufficio Stampa del Comune di Ferrara

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Giovedì 18 ottobre alle 17 incontro di ‘slow reading’ in via Scienze

Avventure di donne viaggiatrici raccontate da Emiliana Losma e Cristina Balma Tivola

17-10-2018

Sarà dedicata alle imprese di alcune donne viaggiatrici, nel corso della storia, la conversazione con le studiose Emiliana Losma e Cristina Balma Tivola in programma giovedì 18 ottobre 2018 alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara). Nel corso dell’incontro, che rientra fra gli appuntamenti di ‘slow reading’ organizzati dall’associazione culturale Olimpia Morata, dialogherà con le due ricercatrici Francesca Mariotti, presidente della stessa associazione.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

Nuovo incontro di ‘slow reading’ con Emiliana Losma  e Cristina Balma Tivola sul tema: ‘Le viaggiatrici – Donne altrove’

Una donna che viaggia da sola ancora oggi sorprende. Nella storia, tuttavia, sono presenti molte avventuriere – donne intrepide, curiose viaggiatrici – che hanno esplorato luoghi sconosciuti attraversando oceani e continenti, lanciandosi in imprese straordinarie, tracciando nuove vie, stabilendo primati. Non c’è solo il modello “angelo del focolare” a nostra disposizione: al di là di questo ve ne sono ben altri che possiamo incarnare! Basta lasciarsi ispirare da Freya Stark, Nellie Bly, Jeanne Baret e Louise Michel – nostre antenate/progenitrici incontrate da Emiliana Losma durante le sue ricerche d’archivio – o da Nathalie, da Erika, dalla regina di Portimaõ – che Cristina Balma Tivola ha ritratto nel libro di racconti di viaggio “Andare altrove”.
Un racconto a due voci ve le farà conoscere portandovi lontano geograficamente, ma dimostrandovi altresì che la distanza dall’immaginazione alla realizzazione d’un desiderio può essere ben più ridotta di quanto non sembri al primo sguardo.

Il calendario completo degli eventi e delle attività culturali, aperti liberamente a tutti gli interessati, in programma nelle biblioteche e archivi del Comune di Ferrara su: http://archibiblio.comune.fe.it

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Nello stand dell’Assia (Germania) i testi dei lavori fatti in collaborazione con Comune e licei Ariosto e Roiti

I progetti di ComunEbook approdano alla Fiera di Francoforte

17-10-2018

Dopo un anno di lavoro e una prima tappa al Salone di Torino, il progetto Erasmus Plus Le mie parole con le tue (www.mywordswithyours.eu), realizzato dai licei ferraresi Ariosto e Roiti e dall’Altes Kurfürstliches Gymnasium di Bensheim, è approdato lo scorso venerdì 12 ottobre alla prestigiosa Fiera del Libro di Francoforte.
Grazie al sostegno di Hartmut Holzapfel, Presidente del Consiglio per la Letteratura, lo stand della regione Assia (Germania) ha ospitato una delegazione delle tre scuole, alla presenza di un pubblico di insegnanti e di addetti ai lavori. Holzapfel ha sottolineato come il progetto nasca sulla scia di uno scambio di scrittori promosso dal 2010 dal Comune di Ferrara che coinvolge, ad anni alterni, la città estense e Wiesbaden. Hanno fino ad ora preso parte al Writing Residency Monica Pavani e Luigi dal Cin, nonché Matteo Bianchi e Martino Gozzi, questi ultimi ritratti sulle pareti dello stand fra le immagini di colleghi tedeschi affermati ed emergenti. L’Amministrazione comunale di Ferrara ha finora ospitato gli scrittori Matthias Göritz, Norbert Zähringer, Britta Boerdner e Jan Decker, mentre nel dicembre di quest’anno sarà ambasciatrice di Ferrara al Literaturhaus di Wiesbaden Cinzia Romagnoli, autrice di Borgo Lenin.
«Le mie parole con le tue – ha sottolineato Ingrid Ickler, insegnante di lingua italiana all’AKG di Bensheim e traduttrice professionista di fama internazionale – è un progetto sulla traduzione didattica, sulla traduzione intesa come processo e non come prodotto, come mezzo che insegna ai ragazzi a riflettere sulla complessità della lingua e sulla variabilità del senso delle parole». Dato il riscontro positivo presso i giovani traduttori, il progetto è stato esteso a un pubblico più vasto attraverso una sperimentazione di “traduzione creativa” da lingue tradizionalmente marginali, dal filippino all’urdu, in cui i brani vengono narrati dai parlanti nativi ai madrelingua italiani che li riscrivono in un registro letterario alto. Come ha specificato Roberta Bergamaschi, docente di tedesco del liceo Ariosto, il fine è impiegare la lingua come strumento di integrazione e di inclusione che mira alla crescita delle facoltà dei parlanti.
Giorgio Rizzoni
e Mario Sileo, docenti del liceo Roiti, hanno proseguito con la presentazione dell’attività della casa editrice “ComunEbook” (progetto comunale che coinvolge le scuole): dall’accento sulla novità della proposta digitale e della sinergia tra un istituto statale e un ente locale, alla disseminazione ampia dei risultati di un lavoro concreto consentita dalla struttura del progetto – come auspicato dai programmi Erasmus Plus in ambito didattico – e alla centralità riconosciuta del ruolo degli studenti.
Presenti, inoltre, le presidi Mara Salvi (liceo Ariosto) e Nicola Wölbern (AKG), nonché Donatella Verna, DSGA del liceo Ariosto, e Paola Gnani, docente di tedesco del liceo Roiti e responsabile del corso di Scienze applicate.
A riunire le diverse volontà e progettualità, infine, sarà la pubblicazione a marzo 2019 dell’antologia che raccoglie i testi donati al progetto Le mie parole con le tue da ognuno dei partecipanti allo scambio letterario. Disponibile gratuitamente online per ComunEbook, l’opera bilingue sarà il frutto dell’intersecarsi del programma editoriale e del lavoro di traduzione condotto dagli alunni degli istituti partecipanti e sarà arricchita da illustrazioni originali della città di Ferrara realizzati dagli studenti della facoltà di architettura dell’Università di Darmstadt. Sotto la guida del prof. Waldemar Borsutsky, gruppi di allievi del corso di disegno hanno ritratto nei mesi passati alcuni fra gli angoli più suggestivi della nostra città; le tavole, anch’esse presentate alla fiera del libro, potranno essere ammirate in una mostra programmata a Ferrara per la primavera del 2019.

(Comunicazione a cura dell’Ufficio Relazioni Internazionali e Progettazione Europea)

REGIONE EMILIA ROMAGNA – Da giovedì 18 ottobre alle 10.30 fino a sabato 15 dicembre con 20 appuntamenti a cura della Provincia

“Festival della Cultura tecnica”, le iniziative a Ferrara e provincia

17-10-2018

Da giovedì 18 ottobre (ore 10.30-13) fino a sabato 15 dicembre 2018 (ore 14.30-17) sono in programma venti appuntamenti organizzati a Ferrara e provincia per il “Festival della cultura tecnica”. La Provincia di Ferrara aderisce infatti quest’anno al Festival della Cultura tecnica, nato nel 2014 a Bologna nell’ambito del Piano Strategico Metropolitano per promuovere e valorizzare la cultura tecnico-scientifica come strumento di crescita e rinnovamento culturale, sociale ed economico. I temi affrontati spaziano dall’imprenditoria femminile all’approfondimento di casi di aziende che funzionano fino a laboratori e mini-stage di orientamento scolastico e formativo.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori – La Provincia di Ferrara aderisce al Festival della Cultura tecnica, nato nel 2014 a Bologna nell’ambito del Piano Strategico Metropolitano per promuovere e valorizzare la cultura tecnico-scientifica come strumento di crescita e rinnovamento culturale, sociale ed economico.
Alla rassegna 2018, la quinta per il territorio metropolitano bolognese, promossa da Comune di Bologna e Città metropolitana di Bologna, si affiancano infatti 8 nuove edizioni provinciali del Festival in programma su tutto il territorio regionale, tra cui quella ferrarese.
Il progetto di diffusione è promosso da Regione Emilia-Romagna, Città metropolitana di Bologna e ASTER in collaborazione con la Provincia di Ferrara e numerosi altri partner territoriali, in particolare:
 aziende del territorio (Baltur spa, Cpr System, Cna Ferrara, Negrini Salumi spa, Ceramica
Sant’Agostino spa);
 enti di formazione (Fondazione San Giuseppe C.E.S.T.A., Sida group, Centoform);
 Istituti scolastici del territorio (I.C. di Comacchio, I.C. Porto Garibaldi, I.I.S. “Remo Brindisi”, I.I.S. “N. Copernico” – “A. Carpeggiani”, Rete Regionale degli ITS in particolare ITS TEC sede di Ferrara);
 Enti pubblici (Comune di Ferrara, Comune di Cento, Comune di Comacchio) e Associazioni del
territorio (Associazione Giovanile Ferfilò, Associazione Spazio Marconi).
La prima edizione del Festival della Cultura tecnica di Ferrara si rivolge a studenti, famiglie, cittadini,
imprese e istituzioni con un calendario di 20 iniziative, in programma dal 18 ottobre al 17 dicembre, utili a valorizzare sia i percorsi scolastici, formativi e professionali sia ad avvicinare gli studenti alle figure aziendali, più in generale, dare spazio all’arte del saper fare e alle connessioni virtuose tra il fare e il pensare.

Presentazione del libro “Delitti nella nebbia”

Circolo della Stampa Ferrara

17-10-2018

Appuntamento venerdì 19 ottobre 2018 alle 18.30, nella sala conferenze dell’hotel Astra (viale Cavour 55 – Ferrara), per la nuova stagione di incontri organizzata dal Circolo della Stampa di FerraraOspiti della serata i giornalisti Nicola Bianchi e Giacomo Battara, che presenteranno il loro libro Delitti nella nebbia (2018, Minerva Edizioni). Interverrà l’avvocato Davide Bertasi del Foro di Ferrara. Moderatrice Cristina Battista, giornalista del gruppo Mediaset.

Chi ha freddato Franco Caselli non appena sceso dalla sua auto in via Arginone? Chi ha sequestrato, incaprettato e gettato nel Volano il carabiniere Pier Paolo Minguzzi? Chi ha sparato a Nicola Bonettidavanti agli occhi della sua fidanzata e chi ha accoltellato, nella sua abitazione di via Bagaro, Maria Voltan? “Delitti nella nebbia” è un avvicente libro-verità che riporta alla luce quattordici casi irrisolti di omicidio, dal 1944 ad oggi: un lungo e complesso lavoro investigativo, condotto da Nicola Bianchi eGiacomo Battara assieme al criminalista Francesco Altan, su alcuni tragici delitti avvolti tuttora nel mistero. Casi “freddi”, che però i ferraresi non hanno dimenticato.

Nicola Bianchi, giornalista professionista, lavora nella redazione di Ferrara de Il Resto del Carlino. Cronista di nera e giudiziaria, ha seguito alcuni dei fatti di cronaca più importanti avvenuti sul territorio della provincia.

Giacomo Battara, giornalista “scientifico”, è autore di saggi e romanzi. Con Nicola Bianchi ha scritto”Storia di Willy e di Valeriano Forzati presunto colpevole” (2015) per Minerva Edizioni.Francesco Altan, ex ufficiale di polizia giudiziaria e criminalista, è autore di thriller di successo come “Il Tessitore di Incubi” (2003) e “La Croce Occitana” (2015), per Minerva Edizioni.

L’incontro di venerdì inaugura la seconda stagione di appuntamenti curati dal Circolo della Stampa per discutere ed approfondire argomenti di attualità, scienza e cultura.

(Comunicato a cura del Circolo della Stampa Ferrara)

CERIMONIA DI PREMIAZIONE – Venerdì 19 ottobre alle 12 nella sala dell’Arengo in Municipio

Patto per Ferrara: conferimento della ‘Cittadinanza sociale d’impresa’ a tre aziende del territorio

17-10-2018

Venerdì 19 ottobre 2018 alle 12, nella sala dell’Arengo della residenza municipale di Ferrara, si terrà la cerimonia di conferimento del premio ‘Cittadinanza sociale d’impresa’ alle tre aziende che nel 2017 hanno assunto persone svantaggiate nell’ambito del progetto ‘Patto per Ferrara: dall’accoglienza all’autonomia’.

Alla cerimonia interverranno gli assessori comunali alla Sanità e Servizi alla persona Chiara Sapigni, al Commercio Roberto Serra e al Lavoro e Attività produttive Caterina Ferri, l’amministratore unico dell’Asp Centro Servizi alla Persona di Ferrara Angela Alvisi, il segretario generale della Camera di Commercio di Ferrara Mauro Giannattasio e i rappresentanti delle tre aziende che verranno premiate (Residenza Caterina srl., Coop sociale “Le Pagine” a r.l., Coop sociale “Officina68”), oltre ai tirocinanti assunti.

Giornalisti, fotografi e videoperatori sono invitati.

 

CULTURA – Venerdì 2 e sabato 3 novembre alle 20.45 nella sala Estense (piazza Municipio 14) con diversi autori e gruppi

‘Storica e nuova canzone d’autore’: due serate con Francesco Baccini, Mario Castelnuovo e altri cantanti

17-10-2018

Venerdì 2 e sabato 3 novembre 2018, sempre a partire dalle 20.45, nella sala Estense (piazza Municipio 14, Ferrara) si terranno i concerti della rassegna dedicata alla “Storica e Nuova canzone d’autore”. Quest’anno la rassegna – giunta alla 7.a edizione – porterà in scena venerdì 2 novembre il concerto di Francesco Baccini e quello di Max Manfredi, preceduti dall’esibizione del giovane talento Beatrice Campisi e dalla band CranchiSabato 3 novembre 2018 è in programma il concerto di Mario Castelnuovo e quello di Giorgio Conte, preceduti dal duo Canzoni da Marciapiede e dal cantautore Leonardo Veronesi.
Per info e prenotazione biglietti: email ass.aspettandogodot@libero.it, cell. 3342449244, sito web associazione Aspettando Godot www.aspettandogodot.it e pagina Fb https://www.facebook.com/aspettandogodot/. Biglietti disponibili alla cassa della sala Estense il 2 e 3 novembre dalle 19 in poi, fino a esaurimento posti.

Locandina rassegna "Storica e nuova canzone d'autore" - Ferrara, 2 e 3 novembre 2018LA SCHEDA a cura degli organizzatori – Continua l’impegno culturale dell’associazione ‘Aspettando Godot’ a tutela diffusione della storica e della nuova canzone d’autore. È in programma a Ferrara la Rassegna “Storica e Nuova Canzone d’Autore”, ormai giunta alla sua 7.a edizione.
L’evento è previsto il 2 e 3 Novembre 2018 in Sala Estense con inizio alle 20.45. La rassegna di quest’anno sarà affettuosamente dedicata a Claudio Lolli, il grande cantautore bolognese scomparso di recente, indiscusso punto di rifermento da sempre da parte dell’associazione Aspettando Godot.
È una manifestazione culturale-musicale dedicata alla canzone d’autore che l’associazione ‘Aspettando Godot’ organizza con grande impegno da alcuni anni.
Nell’ambito della manifestazione, venerdì 2 novembre sono in programma il grande concerto di Francesco Baccini, tra i più importanti e stimati cantautori storici Italiani, si esibirà in “solo pianoforte”, riproponendo alcuni dei suoi brani più famosi. Nella stessa serata l’esibizione di Max Manfredi, altro artista di assoluto valore (reputato da Fabrizio De Andrè come il più valido cantautore italiano). Manfredi sarà accompagnato da Marco Spiccio al pianoforte. In apertura Beatrice Campisi, tra i vincitori del bando Siae “s’Illumina”, e la band Cranchi, già altre volte ospite degli eventi organizzati dall’associazione Aspettando Godot.
La rassegna ‘Storica e Nuova Canzone d’Autore’ 2018 si concluderà sabato 3 novembre con l’attesissimo concerto di Mario Castelnuovo, annoverato tra i importanti cantautori italiani e già grande protagonista di questa manifestazione nell’edizione 2016. Salirà sul palco anche Giorgio Conte che proporrà un estratto del tour “Sconfinando”, che dal 2017 sta riscuotendo grande successo non solo nelle piazze e nei teatri italiani, ma anche all’estero. Si tratta di artisti che in passato sono stati protagonisti di diverse Rassegne organizzate dal Club Tenco, e ciò costituisce già una garanzia dell’alta qualità di questi cantautori storici presenti alla rassegna di Ferrara 2018. A inizio serata ‘Opening Act’ del duo Canzoni da Marciapiede, tra i più validi esponenti del ‘Nuovo teatro canzone’, e di Leonardo Veronesi, cantautore di ottima levatura, recentemente all’esordio
anche nei panni di scrittore.
L’ingresso a questa avvincente Rassegna sarà a semplice offerta per ogni persona. L’associazione ‘Aspettando Godot’ non persegue finalità di lucro, nella piena convinzione che i concerti debbano essere alla portata di tutti gli appassionati, senza consistenti esborsi di denaro per partecipare. Il ricavato delle offerte per le due serate andrà a sostegno della manifestazione che comporta non pochi sacrifici e difficoltà da parte dell’associazione organizzatrice.
La manifestazione, è quindi realizzata con un forte impegno economico in prima persona da parte dell’associazione ‘Aspettando Godot’, con il contributo del Comune di Ferrara e il patrocinio della Regione Emilia Romagna.

Programma della 7.a Rassegna Storica e Nuova Canzone d’Autore
Sala Estense, piazza Municipio 14, Ferrara
– Venerdì 2 novembre 2018 – ore 20.45
FRANCESCO BACCINI in Concerto
MAX MANFREDI in Concerto
Opening Act: Beatrice Campisi – Cranchi
– Sabato 3 novembre 2018 – ore 20.25
MARIO CASTELNUOVO in Concerto
GIORGIO CONTE in Concerto
Opening Act: Canzoni da Marciapiede – Leonardo Veronesi

INTERROGAZIONE – Presentata dal gruppo GOL in Consiglio comunale

Richiesta in merito agli eventi musicali autorizzati nei pressi di via Caretti

17-10-2018

Questa l’interrogazione pervenuta agli uffici comunali:

– il consigliere Rendine (gruppo Giustizia Onore Libertà in Consiglio comunale) ha interrogato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora all’Ambiente Caterina Ferri in merito eventi musicali autorizzati nei pressi di via Caretti.
>> Pagina riservata alle interpellanze/interrogazioni presentate dai Consiglieri comunali e relative risposte (a cura del Settori Affari Generali/Assistenza agli organi del Comune di Ferrara) all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=5216

ASSOCIAZIONE BENI ITALIANI PATRIMONIO UNESCO – Giovedì 18 e venerdì 19 ottobre con il sindaco Tagliani in Sicilia

Ferrara protagonista al meeting dedicato ai siti Patrimonio Mondiale UNESCO a Noto

17-10-2018

Parte da Ferrara nel pomeriggio di oggi (mercoledì 17 ottobre 2018) una piccola “carovana” di persone che prenderà parte al IV Meeting of European World Heritage Associations, in programma a Noto, in Sicilia, giovedì 18 ottobre (ore 10.30-20.30) e venerdì 19 ottobre 2018 (10-19.30). La manifestazione è organizzata dall’Associazione dei Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO, che ha sede a Ferrara, dove in maggio si è tenuto l’incontro preparatorio della manifestazione. A Noto saranno presenti, per il Sito Patrimonio Mondiale di Ferrara e Delta del Po il sindaco Tiziano Tagliani e il dirigente dell’Ufficio Unesco del Comune Davide Tumiati. Inoltre sarà presente la responsabile dell’Unità organizzativa Castello Estense Ethel Guidi, che da qualche settimana è segretaria generale dell’Associazione.

Il Meeting vedrà la partecipazione di delegati provenienti dai siti Patrimonio Mondiale di tutta Europa, di rappresentanti e tecnici del Centro del Patrimonio Mondiale Unesco, della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e di rappresentanti del MiBAC e del Governo (la Consigliera del Ministro Bonisoli Mariarita Sgarlata e il Sottosegretario Lucia Borgonzoni).

LA SCHEDA a cura dell’Ufficio Stampa Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO – 50 delegati delle Associazioni Europee del Patrimonio Mondiale, assieme a rappresentanti di istituzioni nazionali e internazionali si incontreranno a Noto giovedì 18 e venerdì 19 per il IV Meeting of EuropeanWorld Heritage Associations.

Il Meeting 2018 è organizzato e promosso dall’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO, in collaborazione con il Comune di Noto e il network delle omologhe Associazioni europee che, dal 2015,lavora alla formulazione di politiche condivise fra gli Enti Gestori dei beni del Patrimonio Mondiale di tuttaEuropa.L’edizione italiana dell’annuale incontro plenario verterà sul tema della comunicazione, fondamentalestrumento di veicolazione del valore del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nonché mezzo imprescindibile perla creazione, implementazione e diffusione di buone prassi nell’ambito dei beni culturali.
La manifestazione si snoderà in diversi momenti: tavole rotonde di studio dedicate ai tecnici e site manager dei siti Patrimonio Mondiale, visite guidate, un talk show su innovazione e comunicazione con giornalisti erappresentanti istituzionali italiani e stranieri.Prestigioso il parterre dei rappresentanti delle Istituzioni. Saranno infatti presenti la sottosegretaria al MiBAC, Lucia Borgonzoni; la consigliera del Ministro Bonisoli Mariarita Sgarlata; il segretario generale della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO Enrico Vicenti, Livio Garuccio del UNESCO World Heritage Centre, oltre al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.
Fra gli interventi inseriti nel fitto programma di lavori di giovedì 18 ci saranno quelli della direttrice editoriale del Courier UNESCO Jasmina Sopova, che presenterà il progetto del Courier – pubblicato nelle lingue locali come il dialetto siciliano e il sardo; di Eugenio Farioli Vecchioli che presenterà la serie di programmi dedicati al Patrimonio Mondiale di Rai Cultura, oltre alle presentazioni di Fabio Viola di TuoMuseo – conosciuto per aver creato il più famoso cultural video game “Father and Son” – e di Elisabetta Stefanelli, responsabile del canale Ansa ViaggiArt.
Venerdì 19 l’attenzione si sposterà sul brand UNESCO – con una relazione di Livio Garuccio, responsabile Partenariati del Centro del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e la presentazione dei progetti di Comunicazione delle Associazioni Europee partecipanti, assieme a quelle dei rappresentanti di alcuni siti italiani iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale. Tutti gli eventi saranno ospitati nel magnifico scenario di Noto che – con le altre città tardo barocche della Val di Noto – sono inserite nella World Heritage List dell’UNESCO dal 2002.
Il IV Meeting delle Associazioni Europee del Patrimonio Mondiale è inserito nell’Agenda del MiBAC per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, data la sua rilevanza nella costruzione del riconoscimento dell’identità europea in materia di cultura e Patrimonio Mondiale. E’ patrocinato da MiBAC, UNESCO,ENIT, Regione Siciliana, Fedeculture e Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali.

Per info: Ufficio Stampa Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO, Ingrid Veneroso, cell. 3331945995.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi