Home > COMUNICATI STAMPA > Cronacacomune: la newsletter del 26 gennaio 2016

Cronacacomune: la newsletter del 26 gennaio 2016

da: ufficio stampa del Comune di Ferrara

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Mercoledì 27 gennaio alle 17 conferenza per il Giorno della Memoria
Itinerario nel Novecento alla riscoperta della Ferrara di Giorgio Bassani
26-01-2016

Sarà un viaggio alla riscoperta dei luoghi legati alla vicenda narrativa di Bassani quello che Alessandro Gulinati, guida turistica ed ex-presidente della Pro Loco di Ferrara, proporrà in occasione del Giorno della Memoria, mercoledì 27 gennaio, alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea, con una conferenza sulla Ferrara del Novecento. L’incontro è organizzato in collaborazione con Pro Loco Ferrara – Progetto Scuola Articolo 9.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
“Dopo aver pubblicato sei opere di narrativa su Ferrara mi sono accorto di avere composto come un solo libro. […] Sono arrivato a una specie di poema romanzesco di quasi mille pagine. Come ampiezza – noti bene, come ampiezza – mi piace paragonarlo all’Odissea, a Guerra e pace. Ci ho messo tutta la vita”. Giorgio Bassani

BIBLIOTECA BASSANI – Mercoledì 27 gennaio alle 17 in via Grosoli a Barco
Racconti dal bosco per bambini dai 4 ai 10 anni
26-01-2016

Nuovo appuntamento, mercoledì 27 gennaio alle 17, con ‘L’ora del racconto’, letture per bambini dai 4 ai 10 anni, alla biblioteca comunale Bassani di Barco (via Grosoli 42). A proposito del tema del mese ‘C’era una volta in un bosco’, Lucia Pasquale presenterà i racconti ‘L’albero delle Fate’ (di Marie-Sabine Roger, Marie Paruit) e ‘La favola del mercante: dalla tradizione popolare italiana’ (raccontata da Roberto Piumini).

SERVIZI EDUCATIVI – Dal 24 gennaio al 15 febbraio nella sede di via Tisi 1
Una mostra alla scuola Boiardo per capire la storia al tempo delle leggi razziali
26-01-2016

Dal 24 gennaio al 15 febbraio 2016, nei locali della scuola secondaria di I grado M. M. Boiardo, in via Benvenuto Tisi da Garofalo 1, sarà possibile visitare la Mostra Itinerante “A nostra volta testimoni” che propone riproduzioni di fotografie dell’Archivio scolastico dell’IC Alda Costa, con immagini inedite di studenti ebrei della scuola Israelita di via Vignatagliata 79, affiancate ad altre riguardanti la visita ufficiale alla scuola Umberto I del Ministro del Ministero dell’Educazione Nazionale, Giuseppe Bottai, svoltasi nello stesso anno scolastico in cui il Regio decreto-legge 5 settembre 1938, n. 1390 provvedeva all’espulsione dalla scuola pubblica di tutti i docenti e gli allievi “di razza ebraica”. Nell’ambito delle celebrazioni del giorno della Memoria 2016 verranno inoltre proiettati filmati con testimonianze di due dei ragazzi riprodotti nelle fotografie: Franco Schönheit e Cesare Moisè Finzi. L’iniziativa rientra nel progetto regionale emiliano- romagnolo “conCittadini” sviluppato in collaborazione con l’Istituzione dei Servizi Educativi , Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara.

Comunicato a cura dell’Istituto Comprensivo “Alda Costa”

BIBLIOTECA BASSANI – Mercoledì 27 gennaio dalle 17,30 in via Grosoli a Barco
Ai giovanissimi amanti dei libri la consegna dei premi ‘Lettore dell’anno 2015′
26-01-2016

E’ in programma per mercoledì 27 gennaio dalle 17,30 alla biblioteca comunale Bassani di Barco (via G. Grosoli 42, Ferrara) la cerimonia di consegna dei premi ‘Lettore dell’anno 2015′, riservati ai piccoli amanti dei libri.
“Avremmo preferito – dichiarano gli organizzatori – premiare gli ultimi utenti del nostro elenco, ovvero coloro che sono entrati in biblioteca per la prima volta, ma sono numerosi; per questa ragione premiamo l’assiduità di alcune categorie di lettori: 0-5 anni, 6-10 anni, 11-14 anni”.

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Conferenza di Flavio Fergonzi giovedì 28 gennaio alle 17.30 alla sala Estense
Quarto appuntamento del ciclo ‘Sul palcoscenico tutto è mistero’. Ferrara metafisica
26-01-2016

(Comunicato a cura di Ferrara Arte)

Il quarto appuntamento del ciclo legato alla mostra De Chirico a Ferrara. Metafisica e avanguardie avrà luogo giovedì 28 gennaio, alle ore 17.30 presso la Sala Estense (P.tta Municipale 14), con Flavio Fergonzi, professore di Storia dell’Arte Contemporanea alla Scuola Normale Superiore di Pisa, che terrà un incontro dal titolo La Metafisica e la modernità: una linea italiana.
Attraverso lo studio di alcune opere degli anni 1917-1919, non solo di Giorgio de Chirico, ma anche di Carlo Carrà, Giorgio Morandi e Arturo Martini, il relatore analizzerà il clima culturale italiano al tempo della prima guerra mondiale e negli anni immediatamente successivi.

L’incontro fa parte del programma di iniziative intitolato «Sul palcoscenico tutto è mistero». Ferrara metafisica, che intende offrire al pubblico dei percorsi di approfondimento sull’arte metafisica.

Informazioni: 0532 244949 www.palazzodiamanti.it

ASSESSORATO ALLA CULTURA E TURISMO – A Ferrara, dal 20 al 22 maggio 2016
Nuove economie, comunità attive e cambiamento: arriva lo Sharing Festival
26-01-2016

Ci aspetta un 2016 da condividere pienamente! È questa la promessa dello Sharing Festival, il Festival Italiano dell’economia collaborativa, la cui prima edizione si svolgerà a Ferrara dal 20 al 22 maggio prossimi. «Siamo orgogliosi di ospitare questa inedita iniziativa che non solo conferma Ferrara una città dal vivace tessuto culturale ma proietta nel futuro la forte tradizione cooperativa che da sempre caratterizza l’intera terra emiliana», afferma il Sindaco Tiziano Tagliani.

«Ferrara da molti anni si caratterizza come “città d’arte e di cultura”. Per noi questo significa salvaguardare e promuovere la storia, il patrimonio artistico e culturale e le tradizioni della nostra città e – al tempo stesso – investire su eventi e manifestazioni incentrate sui temi dell’innovazione e degli scenari futuri nei diversi ambiti culturale, sociale ed economico. In una città con oltre 18.000 studenti universitari, il “Ferrara Sharing Festival” rappresenta un importante tassello per una programmazione culturale sempre più ricca, qualificata ed articolata», afferma il Vice Sindaco Massimo Maisto.

L’evento, promosso dal Comune di Ferrara e organizzato dall’Agenzia Sedicieventi, si propone di raccontare l’eterogeneo ed emergente mondo della Sharing Economy, basato su beni e servizi usati in condivisione. Un fenomeno inarrestabile che sta rapidamente crescendo anche in Italia: secondo una recente ricerca pubblicata da Collaboriamo.org e dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, nel nostro Paese si contano 186 piattaforme collaborative, divise in 13 diversi settori. Fra questi spiccano il crowdfunding, i trasporti e il turismo.

«Lungi dall’essere una moda passeggera, la Sharing Economy è una profonda trasformazione che investe il rapporto fra economia e società. Anche per questo è stata inserita fra i nuovi stili di consumo nel rapporto annuale del Censis», ricorda Davide Pellegrini, Direttore Artistico del Festival e Presidente dell’AISE, Associazione Italiana Sharing Economy.

Condivido pienamente è il claim dell’evento la cui immagine ufficiale è una figura geometrica formata da una serie di rettangoli che danno vita ad una vivace intersezione di colori, a simboleggiare lo spirito collaborativo che è alla base della Sharing Economy, definita terza rivoluzione industriale dall’economista visionario Jeremy Rifkin.

«Lo Sharing Festival – sottolinea Eugenio Guarducci, Presidente di Sedicieventi – sarà occasione per parlare a trecentosessanta gradi di nuove economie, comunità attive e cambiamento. Anche per questo abbiamo scelto Ferrara come location, per la sua spiccata vocazione di città-evento aperta e accogliente».

Incontri, workshop e tavole rotonde animeranno il fitto calendario dell’iniziativa che chiamerà a raccolta un pubblico trasversale composto non solo da professionisti ed esperti di settore, ma anche da imprenditori, rappresentanti delle Istituzioni, esponenti del mondo collaborativo e associativo e semplici curiosi.

Ferrara Sharing Festival si propone come obiettivo, fin dalla sua prima edizione, un forte radicamento con il tessuto culturale, associativo ed imprenditoriale locale, attraverso una condivisione, nelle tre giornate dell’evento, di progetti ed iniziative con le realtà che operano sul territorio.

Il Festival racconterà anche concrete esperienze di sharing economy e darà spazio alla presentazione di idee e progetti innovativi. Non mancheranno momenti di intrattenimento. Condivido pienamente! E tu?

Comunicato a cura degli organizzatori

Per informazioni e comunicazioni:

Ufficio Stampa Sedicieventi

ufficiostampa@sedicieventi.it

Silvana Leoni

Tel. 075 5003848 int. 888 | 333 4750015

MERCATO DEL BIOLOGICO – Giovedì 28 gennaio dalle 8 alle 14 in zona Porta Catena
Il mercato del biologico aperto nella nuova sede di piazzale dei Giochi
26-01-2016

(Comunicato a cura degli organizzatori)

Giovedì 28 gennaio dalle 8 alle 14 nuovo appuntamento con il ‘Mercato dei Produttori Biologici ed Eco-sostenibili’ nella nuova location di piazzale dei Giochi (zona Porta Catena). L’iniziativa, prima nel suo genere per la città di Ferrara, è organizzata dall’associazione BioPerTutti con il patrocinio del Comune di Ferrara e la collaborazione di FederBio. I consumatori avranno la possibilità di fare la propria spesa settimanale Bio completa trovando frutta e verdura, riso, pane di pasta madre, pasta uova, miele, e inoltre biscotti e torte dolci e salate ideali anche per celiaci o vegan. Tra le novità di gennaio le marmellate di frutti dimenticati e l’abbigliamento con lane da allevamenti certificati.

BioperTutti offre ai consumatori un mercato dal valore aggiunto: la scelta del biologico escludendo le sostanze chimiche nocive si traduce in un miglioramento della salute delle persone e dell’ambiente poiché evita l’inquinamento dell’aria dell’acqua e del suolo, a grande beneficio di tutta la comunità.

Per informazioni scrivere a biopertutti@gmail.com o telefonare al numero 349 1366962.
https://www.facebook.com/biopertutti www.federbio.it

PREFETTURA DI FERRARA – Convocati dal Prefetto responsabili degli impianti e rappresentanti istituzionali
Il punto della situazione in Prefettura sui recenti episodi di attivazione dei sistemi di sicurezza del Polo chimico
26-01-2016

In relazione ai recenti episodi di attivazione dei sistemi di sicurezza del Polo Chimico, il Prefetto ha convocato stamattina (26 gennaio 2016) il Comune di Ferrara – rappresentato dall’assessora all’ambiente Caterina Ferri – e gli enti di controllo preposti: ARPA, AUSL, VVFF e i direttori degli stabilimenti di Yara, Versalis e IFM. Le aziende hanno presentato le motivazioni tecniche dei recenti malfunzionamenti, riconducibili alle ultime manutenzioni e alla conseguente fase di fermata e riavvio degli impianti. In particolare, l’investimento effettuato da Yara per la ristrutturazione di gran parte dell’impianto (conclusosi nel novembre scorso, con un investimento di 65 milioni di euro), prevede necessariamente la messa a punto del ciclo produttivo con conseguente attivazione della torcia durante le operazioni di fermata e riavvio. L’azienda ha dichiarato che le sostanze bruciate in torcia sono l’idrogeno e il metano utilizzati nel ciclo produttivo, che producono Co2 e vapore acqueo che non hanno pertanto, come confermato da ARPA e AUSL, effetti sull’ambiente e la salute delle persone. L’attivazione dei sistemi di sicurezza dell’impianto GP10 di Versalis invece ha provocato l’ 8 e 15 gennaio scorsi forti impatti sonori che hanno allarmato la cittadinanza.
Le parti hanno concordato sulla necessità di mantenere una forte attenzione sulle attività di manutenzione e di incentivare la comunicazione verso l’esterno in maniera sempre più puntuale ed efficace. Già da tempo sul sito di IFM (www.ifmferrara.org) sono reperibili tutte le informazioni che riguardano l’attivazione dei sistemi di sicurezza, che presto verranno anche diffuse attraverso i social media.
Inoltre le aziende nell’ambito delle relazioni con gli enti pubblici e di controllo devono attenersi ad una corretta e trasparente informazione sulla sicurezza, così come previsto per il mantenimento delle autorizzazioni. Infatti viene data comunicazione agli enti di controllo non solo a seguito di evento ma anche in via preventiva (da luglio 2015 ad oggi il 75% di tali comunicazioni sono state di tipo preventivo, e solo il 25% a seguito di evento).
Le aziende hanno ribadito il costante impegno a limitare disservizi impiantistici, che oltre ad avere un forte impatto economico negativo, generano comprensibile apprensione della popolazione. Gli enti di controllo e sicurezza hanno confermato la loro attività di verifica e sorveglianza che verrà ulteriormente intensificata a seguito dell’entrata in vigore della nuova direttiva Seveso 3, (dl 105 del 2015) a cui le aziende dovranno adeguarsi entro giugno 2016. Il prefetto ha invitato le parti a proseguire e rafforzare i momenti di controllo e verifica da una parte e di attenzione e comunicazione dall’altra, ribadendo l’importanza del confronto tra Enti, Istituzioni e aziende per garantire la sicurezza della cittadinanza e la normale attività del polo chimico.

Comunicato a cura della Prefettura di Ferrara

Ferrara, 26 gennaio 2016

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 26 gennaio 2016
Bando per la gestione della ‘Factory creativa’ di via Poledrelli; aggiornamento del Piano comunale di prevenzione della corruzione; bonifica sito Syndial
26-01-2016

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 26 gennaio:

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale, vicesindaco Massimo Maisto:

Un bando pubblico per selezionare il nuovo gestore della ‘Factory creativa’ di via Poledrelli

Sarà selezionato tramite un bando pubblico, emanato dal Comune di Ferrara, il nuovo responsabile della gestione del progetto di ‘Factory creativa’ all’interno dell’ex Comando dei Vigili del Fuoco di Ferrara, in via Poledrelli. A seguito della riforma istituzionale che ha modificato il ruolo della Province, la Provincia di Ferrara ha infatti ceduto in comodato al Comune l’immobile ex sede del Comando e con esso il compito di garantire la continuità del progetto cofinanziato dalla Regione.

Il bando, che sarà pubblicato nelle prossime settimane, permetterà l’assegnazione della gestione della Factory creativa, per un periodo di sette anni, a un soggetto (consorzio di imprese) in grado di garantitre la continuità di esercizio alle imprese già insediate nell’immobile, favorendo l’insediamento, negli spazi ancora liberi, di nuovi soggetti operanti nei settori dell’industria culturale e creativa e dell’alta tecnologia, con particolare riguardo per le attività giovani.

Castello estense: ingresso a tariffa ridotta per i soci di Coop Alleanza 3.0

I soci di Coop Alleanza 3.0 e i loro familiari potranno accedere a tariffa ridotta al museo del Castello estense di Ferrara. A prevederlo è una convenzione, della durata di due anni, che è stata approvata stamani dalla Giunta e che sarà sottoscritta dal Comune di Ferrara e dalla società che è recentemente nata dalla fusione di tre cooperative della grande distribuzione (Coop Adriatica, Coop Estense e Coop Consumatori Nordest).

Assessorato agli Affari Generali, Affari Legali, Relazioni Istituzionali, sindaco Tiziano Tagliani:

Nuovo aggiornamento per il Piano comunale per la prevenzione della corruzione

Contiene una serie di richiami all’Aggiornamento 2015 del Piano Nazionale Anticorruzione, l’Aggiornamento del ‘Piano Triennale per la prevenzione della corruzione 2016-2018’ del Comune di Ferrara che è stato approvato stamani dalla Giunta.

Il Piano comunale era stato ratificato dalla Giunta nel 2014, fra i documenti adottati in attuazione della legge (n. 190 del 6 novembre 2012) sulle ‘Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione’, e sulla base delle linee guida contenute nel Piano nazionale anticorruzione, per individuare le attività più a rischio, monitorare i rapporti con i fornitori e individuare forme di trasparenza aggiuntive.

L’aggiornamento deliberato stamani contiene, fra l’altro, una serie di indicazioni per potenziare il ruolo, all’interno dell’ente, del Responsabile della prevenzione della corruzione; per proseguire le attività di formazione del personale in materia di prevenzione della corruzione; e per favorire la presentazione di eventuali segnalazioni da parte dei dipendenti dell’Amministrazione.

Il tutto, tenendo conto del fatto che nel 2015 il Comune di Ferrara ha provveduto alla completa mappatura dei processi (necessaria per ottenere il riconoscimento del sistema di gestione per la qualità UNI-EN-ISO 9001-2015), e che tale sistema comprende un’analisi dei rischi di ogni processo, prevedendo sia misure per evitare il verificarsi del rischio sia le possibili soluzioni e contromisure per affrontarli.

Assieme all’aggiornamento del Piano è stato approvato anche un aggiornamento, sempre per il triennio 2016-2018 del ‘Programma triennale per la trasparenza e l’integrità’, che costituisce una delle sezioni del Piano.

Gli aggiornamenti saranno pubblicati nella sezione ‘Amministrazione Trasparente’ del sito internet del Comune (www.comune.fe.it – seguendo il percorso: ‘Altri contenuti’ – ‘Corruzione’)

Meis: prosegue la collaborazione tra Comune e Fondazione
Sarà rinnovata anche per l’anno 2016 la convenzione che definisce i termini della collaborazione fra il Comune di Ferrara e la Fondazione Museo nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah.

L’accordo, che segue i precedenti sottoscritti a partire dal 2009, intende in particolare assicurare alla Fondazione l’operatività necessaria per la conduzione delle proprie attività, in attesa della costituzione di una propria organizzazione autonoma. L’Amministrazione comunale si impegna per questo a mettere a disposizione del Meis proprie strutture, strumenti e risorse umane, a fronte di un rimborso spese forfetario.

Assessorato all’Ambiente, Lavoro, Attività Produttive, Sviluppo Territoriale, assessore Caterina Ferri:

Approvata l”Analisi di Rischio’ per il sito Syndial all’interno dello Stabilimento Multisocietario di Ferrara

Ha ottenuto l’approvazione della Giunta l”Analisi di Rischio sito specifica della matrici superficiali’ per il sito della Società Syndial spa all’interno dello Stabilimento Multisocietario di Ferrara. Lo strumento dell’Analisi di Rischio, per la determinazione degli obiettivi di bonifica, è stato introdotto dal “Codice dell’Ambiente” del 2006 che ha disciplinato ex novo la bonifica dei siti contaminati.

L’approvazione del documento della Società Syndial prevede il rispetto di una serie di prescrizioni indicate dalla Conferenza di servizi appositamente riunitasi nell’ottobre scorso e implica la presentazione, entro 6 mesi, del ‘Progetto operativo di bonifica per le aree sorgenti con rischio sanitario per contatti diretti ed inalazione di vapori o polveri indoor e outdoor’.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi