Home > COMUNICATI STAMPA > Cronacacomune: La newsletter del 30 maggio 2016

Cronacacomune: La newsletter del 30 maggio 2016

Tempo di lettura: 27 minuti

da: Ufficio Stampa del Comune di Ferrara

CONSIGLIO COMUNALE – Diretta audio-video su ConsiglioWeb. DOCUMENTAZIONE SCARICABILE
L’esito dei lavori del Consiglio comunale di Ferrara in seduta lunedì 30 maggio
30-05-2016

>> In allegato la DOCUMENTAZIONE SCARICABILE (in fondo alla pagina) relativa alla seduta odierna. In fase di dibattito i documenti possono subire variazioni.

Il Consiglio comunale di Ferrara si è riunito lunedì 30 maggio alle 15.30 nella residenza municipale. La seduta – con modalità definite dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò – è stata dedicata alla trattazione di tre delibere (degli assessori Luca Vaccari e Massimo Maisto) e al confronto su tre Mozioni e tre Ordini del giorno.

>> Come di consueto è prevista la diretta audio video dell’intera seduta di Consiglio comunale sulla pagina internet del servizio ConsiglioWeb.

Questi gli argomenti che saranno posti all’ordine del giorno:

DELIBERE

Assessore alla contabilità/Bilancio Luca Vaccari

– (PG 57324/16) – “Espressione di indirizzo in merito alla modifica degli artt. 11 e 17 dello Statuto Sociale di “CUP 2000 S.p.A.”

Il documento, illustrato dall’assessore Vaccari, è stato approvato (a favore hanno votato i gruppi PD, SI, FC; contrari Fi, Lega nord; astenuti i gruppi GOL e M5S).

Assessore alla Cultura/Turismo/Personale Massimo Maisto
– (PG 39079/16) – Approvazione del Regolamento del Museo del Castello Estense di Ferrara

Dopo l’illustrazione da parte dell’assessore Maisto sul documento sono intervenuti i consiglieri Fochi (M5S) e Vignolo (PD) e il sindaco Tiziano Tagliani.

La delibera è stata approvata con i voti a favore dei gruppi PD, SI, FC, M5S (astenuti Fi, Lega nord, GOL).

LA SCHEDA – Rappresenta la “carta d’identità del museo”, il documento fondamentale per la definizione del profilo dell’istituzione culturale, in cui sono indicati natura giuridica, missione, compiti, funzioni ed organizzazione. E’ il regolamento del Museo del Castello Estense, riconosciuto museo di qualità dalla Regione Emilia-Romagna per il triennio 2010-2012, ultimo triennio di svolgimento dell’attività regionale connessa alla valutazione degli standard e degli obiettivi di qualità.
Il Museo è di proprietà della Provincia di Ferrara ed è gestito, dall’1 luglio 2015, dal Comune di Ferrara a seguito della sottoscrizione di una convenzione che disciplina gli aspetti economico-organizzativi del rapporto tra gli Enti. Il Museo non possiede collezioni ma propone un percorso didattico-narrativo che guida i visitatori nell’approfondimento di diversi temi. Esso è un’istituzione permanente, senza fini di lucro, al servizio della comunità, aperta al pubblico, che conserva, valorizza e promuove lo studio e la conoscenza del monumento simbolo della città di Ferrara. Ha inoltre autonomia scientifica e di progettazione culturale ed uniforma la propria attività a criteri di efficacia, efficienza ed economicità, con particolare attenzione per la qualità dei servizi al pubblico. (vedi il documento completo in allegato a fondo pagina).

– (PG 42647/16) – Proroga della Commissione Speciale Mista “Città Universitaria” a supporto delle attività dell’Associazione Culturale “Unitown”

Dopo l’illustrazione da parte dell’assessore Maisto sul documento sono intervenuti i consiglieri Fedeli (PD), Fornasini (FI), Fiorentini (SI), Spath (FdI/AN).

La delibera è stata approvata con i voti a favore dei gruppi PD, SI, FC, M5S, Fi, Lega nord, FdI/AN (astenuto GOL).

LA SCHEDA – E’ stata prorogata al 31 dicembre 2017, e ne è stata confermata la composizione, l’attività della Commissione Speciale Mista ‘Città Universitaria. Il gruppo di lavoro è stato istituito nel febbraio 2015 a supporto dell’attività dell’associazione culturale “Unitown, rete europea delle città universitarie” (novembre 2013), ente di diritto privato senza scopo di lucro tra il Comune di Ferrara e l’Università di Ferrara. La Commissione è composta da cinque Consiglieri comunali, da cinque rappresentanti dell’Università di Ferrara e dall’assessore alla Cultura come invitato. I membri del Consiglio comunale sono Silvia Fedeli (presidente), Leonardo Fiorentini (SI), Davide Bertolasi (PD), Paolo Spath (FdI/AN) e Alessandro Bazzocchi (M5S). La Commissione, che opera a titolo gratuito, dovrà ora riprendere la propria attività finalizzata ad individuare percorsi di miglioramento del progetto città universitaria.

————————————————————-

ORDINI DEL GIORNO E MOZIONI

>> (PG 61653/2016) – Ordine del giorno a “sostegno alle forze dell’ordine, sicurezza e regenerazione urbana a Ferrara”.8

Il documento arrivato in Consiglio comunale è stato condiviso dai gruppi PD, SI, FC, M5S, FI, Lega nord, FdI/AN, risultato di una sintesi messa in campo dalle varie forze a seguito della sospensione, nella scorsa seduta, di due documenti presentati rispettivamente da Lega nord e FdI/AN.

Sull’Ordine del giorno, letto dal presidente del Consiglio comunale, sono intervenuti i consiglieri Rendine-GOL (che non ha condiviso il documento), Spath (FdI/AN), Cavicchi (Lega nord), Vitellio (PD), Balboni (M5S), Bova (FC), sindaco Tiziano Tagliani, consiglieri Fiorentini (SI), Anselmi (FI).

L’Ordine del giorno è stato approvato con 28 voti a favore (1 voto di astensione Fornasini – FI; 1 voto contrario GOL).

>> (PG 22183 23/02/2016) – Gruppo PD – Cons. Baraldi – “Mozione per l’istituzione del registro comunale degli Operatori del proprio Ingegno” (assessore Roberto Serra).

Dopo l’illustrazione della mozione la consigliera Baraldi (PD) ha deciso per il ritiro per ulteriori approfondimenti della tematica.

>> (PG 35397 – 29/03/2016) – Gruppo FI – Ordine del giorno “In merito all’opportunità di realizzare aree gioco destinate ai bambini nel centro storico di Ferrara” (assessore Simone Merli)

Sul documento, presentato dalla consigliera Peruffo-FI sono intervenuti i consiglieri Fiorentini-SI (che ha presentato un emendamento-approvato), Fochi-M5S (che ha presentato un emendamento – approvato).

Approvato all’unanimità.

>> (PG 42089 – 13/04/2016) – Gruppo SEL – Mozione “per la realizzazione di un Parco giochi inclusivo accessibile a fruibile per tutti i bambini” (assess. ore Assessore Simone Merli)

Il documento è statato illustrato dal consigliere Fiorentini (Si).

Su entrambi sono intervenuti l’assessore Simone Merli, i consiglieri Maresca (PD), Cavicchi (Lega nord).

Approvata all’unanimità.

>>(PG 36510 – 31/03/2016) – Gruppo Fratelli d’Italia/AN – Mozione “per salvaguardare il Giardino delle Capinere” (assessora Caterina Ferri)

Dopo l’illustrazione del consigliere Spah (FdI/AN) sono intervenuti l’assessora Ferri e quindi i consiglieri Fiorentini (SI), Fochi (M5S), Finco (PD).

Approvata all’unanimità.

>> (PG 40962 – 11/04/2016) – Gruppo Partito Democratico – Ordine del giorno “per il sostegno di obbligazionisti subordinati ed azionisti Carife” (sindaco Tiziano Tagliani)

Dopo l’illustrazione dell’Ordine del giorno da parte del consiglieri Vitellio (PD), sul documento sono intervenuti i consiglieri Morghen (M5S), Anselmi (FI), sindaco Tiziano Tagliani, Cavicchi (Lega nord).

Il documento è stato approvato con i voti a favore dei gruppi PD, FC, Lega nord (astenuti M5S, FI, FdI/AN).

La seduta si è conclusa alle 19.35

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Invito alla lettura martedì 31 maggio alle 17 nella sala Agnelli
‘La maggiorana silenziosa’: dieci racconti firmati da Patrizio Fergnani
30-05-2016

Si intitola ‘La maggiorana silenziosa’ la raccolta di racconti firmati da Patrizio Fergnani, con illustrazioni di Raffaella Ferrari, che sarà presentata martedì 31 maggio alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. Nel corso dell’incontro dialogherà con l’autore Gianni Cerioli.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
“Ricchi di particolari, dettagli, rifiniture e minuzie – scrive nella prefazione Giuseppe Muscardini – i racconti di Fergnani sono partoriti da un ingegno letterario apparentemente speculativo, ma che non si accontenta delle astrazioni con cui è possibile condire il reale. Il reale, pare suggerire l’autore, non si percepisce semplicemente perché vi apparteniamo, ma necessita di un supporto in cui proprio quelle situazioni, così sapientemente narrate, devono incardinarsi per favorire lo svolgimento di una trama. Ora, a Fergnani interessa davvero la trama, o è forse l’esplorazione a catturarlo, come quando ammettiamo che talvolta è più importante il viaggio della destinazione? In effetti c’è da supporlo, perché leggendo uno dopo l’altro questi dieci racconti (…) tutto lascia pensare che vi sia alla base della raccolta qualcosa di più recondito della rappresentazione del reale. Vi si scorge l’idea di un punto di arrivo che i protagonisti, o buona parte di essi, si sforzano di raggiungere ben sapendo dei molti limiti esistenti”. Così don Franco Patruno chiosava la precedente opera di Fergnani, una decina d’anni fa, e crediamo lo ribadirebbe ancor oggi: “Come ogni guitto dalla colta fantasia ama mostrarsi non solo per ricevere l’applauso, ma per convincerci, come Calderon, che la vita è sogno e che non c’è urgenza di dirsi barocchi per credere che gran parte della letteratura su questa illusione è costruita.”

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Dal 3 al 5 giugno a Pontelagoscuro
Totem Arti Festival, tre giorni di teatro, danza e musica per tutti
30-05-2016

E’ stata presentata questa mattina, lunedì 30 maggio nella sala degli Arazzi della residenza municipale, la quarta edizione del “Totem Arti Festival”, tre giorni di teatro in programma dal 3 al 5 giugno prossimi a Pontelagoscuro (parco Tito Salmoni e teatro Cortazar), ideati e realizzati da Teatro Nucleo in collaborazione con Associazione Radio Strike, Comitato Vivere Insieme di Pontelagoscuro, Festival dei Diritti, Witoor e il sostegno di Comune di Ferrara, Regione Emilia Romagna e Comunità Europea.

Per illustrare il calendario degli appuntamenti all’incontro con i giornalisti sono intervenuti il vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Ferrara Massimo Maisto, l’organizzatrice e direttore artistico del festival Natasha Czertok, Eugenia Serravalli curatrice del Festival Borderline e Simone Dovigo presidente di Witoor.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)

TOTEM ARTI FESTIVAL – QUARTA EDIZIONE

TRE GIORNI DI teatro, danza e musica per tutte le fasce d’età, accompagnati da buon cibo e immersi nel verde a pochi passi da Ferrara…raggiungici in bici insieme a Witoor! Se piove gli eventi si terranno al chiuso!

Pontelagoscuro – Parco Tito Salmoni e Teatro Cortazar

3-4-5 Giugno 2016

Spesso c’è troppa confusione intorno …Totem Arti Festival vuole dare la possibilità di fermarsi. Di esplorare fino in fondo l’eco di uno stimolo. Lontano da incroci stradali, da vetrine e birrerie affollate, costruisce ogni anno in un parco immerso nel verde, a ridosso del fiume Po, a pochi chilometri dalla città un’oasi dove è possibile fruire di spettacoli di teatro, circo, musica e danza. Una kermesse di tre giorni con appuntamenti di carattere performativo il cui scopo è la riscoperta della capacità che ognuno di noi ha di emozionarsi. Totem Arti Festival è nato nel 2013, dalla volontà di riattivare l’area di Pontelagoscuro Vecchia nella zona nord di Ferrara, attorno al Teatro Cortazar e all’antistante Parco Tito Salomoni: luogo solitario quest’ultimo ma potenzialmente vitale, affacciato direttamente sul fiume Po. Un festival che propone un mix tra linguaggi contemporanei, teatro e laboratori per bambini e ragazzi, indie rock, arte “popolare”, buon cibo, sempre in un’ottica di rispetto dell’ambiente e di sensibilizzazione ecologica.

Programma: 3-5 GIUGNO 2016- QUARTA EDIZIONE

Cooperativa Teatro Nucleo in collaborazione con Associazione Radio Strike, Comitato Vivere Insieme di Pontelagoscuro, Festival dei Diritti, Witoor

Direzione Artistica Natasha Czertok

Con il sostegno di Comune di Ferrara, Regione Emilia Romagna, Comunità Europea

Nell’ambito del festival è previsto un workshop, da svolgersi nelle ore mattutine, parte del progetto europeo “ARTS : Alternative Routes To Success” di cui Teatro Nucleo è partner, e che vedrà protagoniste realtà provenienti da Inghilterra, Grecia, Spagna e Svezia . Alternative Routes to Success (ARTS) è un progetto che utilizza le arti creative per oltrepassare le barriere alla partecipazione sociale ed economica di persone svantaggiate a causa di disabilità o diverse abilità, problemi di salute mentale, problemi di salute che limitano l’accesso. Vuole confrontarsi con la mancanza di fiducia, di motivazioni, e la mancanza di qualifiche appropriate. ARTS si propone esplorare come le arti possono venire in soccorso, collegando in una rete di partenariato le migliori pratiche di diverse organizzazioni europee che vantano un ampio patrimonio di conoscenze ed esperienze specifiche, per trovare strade accessibili per l’apprendimento e l’impiego, su una base di eguaglianza.

Dal tardo pomeriggio si potrà sostare nel parco allestito con arredi ecologici e valorizzato grazie ad un illuminazione ad hoc. Sarà presente il punto ristoro con alternativa vegetariana e vegana e il bar offrirà bevande analcoliche e birre artigianali. Sono previste performance di teatro, circo e musica adatti ad adulti e bambini e tutto il parco sarà valorizzato grazie al disegno luci curato da Franco Campioni (Associazione Accademia Internazionale della Luce) . Sono previsti laboratori per bambini per favorire lo sviluppo delle capacità manuali e artistiche, e la coscienza ecologica .

In serata avranno luogo gli spettacoli teatrali rivolti ad un pubblico adulto all’interno del Teatro Julio Cortazar e in seconda serata toccherà ai concerti di musica jazz e indierock nel Parco Tito Salomoni

PROGRAMMA

Venerdì 3 Giugno

ore 16,30 > Quadri di un’avventura, performance conclusiva dei laboratori teatrali per bambini a Pontelagoscuro a cura della Cooperativa Teatro Nucleo , partecipano le classi quarte della scuola primaria Carmine della Sala e il laboratorio teatrale comunitario per l’infanzia “Cronopios” (ingresso gratuito)

ore 18 > henri camembert – Sdisordine – spettacolo di circo (ingresso gratuito)

ore 19 > corpo e azione in rete – progetto di formazione sulla performance contemporanea – tre performance (ingresso 5 euro)

TI TROVO Coreografia: Eleonora Gennari, Valeria Fiorini (NN Chalance)

RIMBALZI Regia del movimento Compagnia Iris _ Valentina Caggio e Paola Ponti con il contributo di Natasha Czertok, Eleonora Gennari, Valeria Fiorini, Matteo Maffesanti, Roberto di Camillo, Elisa Mucchi, Alice Bariselli – esito di un intenso laboratorio che ha visto tra i partecipanti cittadini di ogni tipo, età, speciale abilità

BESTIARIO UNIVERSALE del collettivo Elevator Bunker – Mirabolante almanacco del genere umano (a cura di Matteo Maffesanti)

19,30 – musica nel parco > Officine Duende – STAZIONE ESMERALDA , un viaggio sonoro (ingresso gratuito)

voce: Roberta Ruggiero musica: Raffaele Silvestre

ore 21,30 > Il Migliore dei mondi possibili – di Magdalena Barile -regia Simona Arrighi , Sandra Garuglieri, primo spettatore Massimiliano Civica (ingresso 5 euro)

collaborazione al progetto Silvano Panichi, Francesco Migliorini -produzione Murmuris /AttoDue

22,30 > Rock nel parco – DANILO VIGNOLA & GIO’ DIDONNA UkuleleRevolverTour / The Giant Undertow

Sabato 4 giugno

Ore 17 “Creature fantastiche” laboratorio di costruzione con materiali di riciclo su strada, nell’ambito del progetto “Obsoleta/Teatro per l’ambiente” – partecipazione gratuita

Ore 18> compagnia teatrale A_Ctuar / F_rankenstein – prima assoluta (spettacolo per bambini e ragazzi) ispirato a “Frankenstein” di Mary Shelley (ingresso 3 euro)

Ore 19,30 – ELLI DE MON – One girl band < gratuito Ore 21,30 spettacolo teatrale "Citizen X" regia Manuela Rossetti con Antonella Civale; digital performer Simone Palma; con la collaborazione di Daniele Fabbri, Masaria Colucci, Alessio Pala, Ilaria Cenci, Ketty Roselli; musiche originali di Mauro D'Alessandro (ingresso 5 euro) 22,30 - ROCK NEL PARCO, serata Borderline > Cut , Jackson Pollock (gratuito)

Domenica 5 giugno

ore 16,30 > “Il mondo dei grandi” – gruppo “Nati dal nulla” Regia Massimiliano Piva, Metodo Cosquillas -(ingresso 5 euro)

ore 18 > “Direttori d’orchestra” spettacolo del Teatro Potlach per bambini dai 4 anni (ingresso 3 euro)

19,30 > JAZZ nel parco – concerto e jam session a cura di Carlo Atti

ore 21,30 > Tenebra – Di e con Davide Della Chiara, Natasha Czertok – Produzione Teatro Nucleo Con il patrocinio della Joseph Conrad Society (UK) (ingresso 5 euro)

Partitura sonora e musicale Lorenzo Magnani, Davide Della Chiara

Informazioni e prezzi :

venerdiì 3 giugno

gli spettacoli Quadri di un’avventura, spettacolo di circo di Henri Camembert e i concerti nel parco – ingresso gratuito

trittico di performance “Corpo e azione in rete” – ingresso 5 euro

sabato 4 giugno

laboratorio Creature Fantastiche, concerto Stazione Esmeralda e Rock nel parco < gratuito spettacolo "Frankenstein"< ingresso 3 euro spettacolo "Citizen X" < ingresso 5 euro domenica 5 giugno spettacolo "Il mondo dei grandi" - ingresso 5 euro spettacolo "Direttori d'orchestra" - ingresso 3 euro spettacolo "Tenebra" - ingresso 5 euro rock nel parco , elli de mon < gratuito Per info e prenotazioni : totemartifestival@gmail.com, info@teatronucleo.org www.totemartifestival.com, Facebook/TotemArtiFestival FIRMA PATTO DI AMICIZIA - Dal 26 al 29 luglio 2016 una nuova edizione condivisa di Elbabook I Comuni di Ferrara e di Rio nell'Elba amici nel segno della cultura 30-05-2016 E' stato firmato questa mattina, lunedì 30 maggio nella sala di Giunta della residenza municipale dai sindaci di Ferrara Tiziano Tagliani e di Rio nell'Elba (Livorno) Claudio De Santi un "Patto di Amicizia e Reciprocità tra il Comune di Ferrara e il Comune di Rio nell'Elba". Erano presenti, insieme ai sindaci in rappresentanza del Festival dell'Editoria indipendente 'Elbabook', il presidente Andrea Lunghi, il direttore artistico Marco Belli e il curatore dell'ufficio stampa Matteo Bianchi. VIDEO DELLA FIRMA DEL PATTO - Servizio Consiglioweb dell'Ufficio Stampa del Comune di Ferrara LA SCHEDA - Ferrara e Rio nell'Elba firmano un Patto di Amicizia e Reciprocità Due realtà con una profonda tradizione culturale si stringono la mano grazie alla letteratura Ferrara e Rio nell'Elba, due città italiane che appartengono all'Unione Europea, con la firma di un Patto di Amicizia e Reciprocità intendono testimoniare la volontà condivisa di non risparmiare alcuno sforzo nella ricerca di ogni e qualsiasi opportunità di collaborazione. I presupposti fondamentali, per rinsaldare sempre più il legame tra le città della penisola, sono la conoscenza reciproca delle realtà economiche, sociali e culturali per la riscoperta delle rispettive tradizioni. L'estate scorsa è stata proprio un'occasione culturale ad avvicinare l'entroterra dell'Isola d'Elba a Ferrara. La prima edizione di Elbabook, l'unico festival isolano dell'editoria indipendente, già concepito da una direzione artistica in parte ferrarese in parte elbana, ha permesso si radicasse il medesimo punto di vista nei confronti della produzione e della trasmissione culturale, il medesimo progetto da condividere. Il festival, infatti, crede fortemente nel concetto di "bibliodiversità", ossia nella diversificazione tutelata di chi realizza l'oggetto libro, liberandone sul mercato globale i contenuti. Tutelare le minoranze editoriali significa, altresì, assicurarsi che le idee in circolo siano tanto valide quanto varie, in rappresentanza di qualsiasi impulso del pensiero italiano. La stretta di mano tra il sindaco di Rio nell'Elba e il vicesindaco Maisto che le pagine dei quotidiani toscani hanno immortalato nel luglio 2015 sulla Terrazza del Barcocaio, con il Mar Tirreno alle spalle, è scaturita dalla considerazione che la piccola e media editoria indipendente sia anche un prodotto artigianale, oltre che culturale, di "origine tipica e controllata" poiché espressione delle conoscenze acquisite dalle singole case editrici, ospitate direttamente dai loro territori e bacini letterari. Elbabook vuole così fungere da ampia opportunità d'incontro e d'intesa, che sposta il focus sui particolari di qualità, sul valore intrinseco di tutte le province della penisola. L'apertura di pensiero alle nuove tecnologie ha accolto nella direzione artistica della manifestazione i coordinatori della linea ComunEbook di Ferrara, i docenti Giorgio Rizzoni e Mario Sileo, che hanno portato nelle aule del Liceo Scientifico "A. Roiti" la concezione del formato digitale di fianco al libro cartaceo, per abituare e preparare i giovani alle possibilità e agli strumenti cognitivi del domani. Il liceo ferrarese e l'Università per Stranieri di Siena, un'eccellenza linguistica della regione Toscana, sono soltanto due dei partner di rilievo che connotano Elbabook Festival quale sodalizio tra istruzione e passione, nonché tra più livelli istituzionali. I consorzi Visit Elba e Visit Ferrara, in termini di valorizzazione delle primizie dei rispettivi luoghi d'origine, si sono incontrati insieme alle amministrazioni delle rispettive realtà, impostando un dialogo che ne rafforzi una comune linea futura. Tiziano Tagliani, sindaco di Ferrara, e Claudio De Santi, sindaco di Rio nell'Elba, promuoveranno e sosterranno iniziative dirette a favorire le visite dei cittadini appartenenti alle rispettive comunità. I problemi delle due città attinenti la programmazione territoriale, di servizi sociali e culturali, il tempo libero, lo sport, il turismo, fermenti economici e ricreativi, saranno occasione di reciproco apprendimento per consolidare questo patto. Esso verrà rinvigorito da visite periodiche, come ossigeno su un fuoco collettivo. «È ormai tradizione della nostra città - esordisce il sindaco Tiziano Tagliani - istituire patti di amicizia e di collaborazione fondati su solide basi culturali, sportive, commerciali e comunque di reciproco interesse. Il rapporto che oggi nasce con il Comune di Rio nell'Elba, come quelli già consolidati negli anni con altre realtà, sono certo possa favorire la programmazione di iniziative e attività che rafforzino la socializzazione e lo scambio tra storie e tradizioni. Comunità distanti e differenti che s'incontrano con il desiderio reciproco di conoscenza. Per questa stretta di mano non poteva esserci occasione più consapevole di una manifestazione letteraria». «Spesso le situazioni migliori nascono da una casualità - prosegue Claudio De Santi, sindaco di Rio nell'Elba - ma di più, dall'amicizia. Oggi rappresentiamo due città che hanno tanto da condividere: l'Italia risorgimentale ha avuto un grande sviluppo sia a Ferrara sia in Toscana, specie sull'Isola d'Elba. È la storia maestra ad accomunarci, ad accomunare l'Italia intera. Rio nell'Elba è il borgo più antico dell'isola e dopo la chiusura della miniere, ha scoperto una vocazione turistica. Il consolidarsi di determinate attività, come Elbabook Festival, crea lo sviluppo del territorio; perciò è doveroso e sostanziale impegnarsi per la cultura». «Elbabook ha dato il la a un rapporto destinato a crescere - specifica il vicesindaco Massimo Maisto - Il festival è la manifestazione concreta di un turismo consapevole, frutto di una scelta interessata da parte del visitatore; perciò l'evento è diventato un pretesto per riscoprire le caratteristiche etnografiche e culturali dell'entroterra elbano, le usanze di un territorio dove estrazione mineraria e patrimonio naturalistico hanno convissuto sino all'inizio degli anni '80, attirando su queste coste decine di intellettuali di fama mondiale. Allo stesso modo, Ferrara è tra le città d'Italia che hanno fatto del turismo slow una decisione di valore, per non sacrificare lo spessore del suo passato e i lineamenti più nascosti, ma al contempo più caratteristici del suo presente. L'anno scorso, in particolare, abbiamo presentato alla platea elbana le eccellenze enogastronomiche della nostra provincia, dimostrando la sinergia tra istituzioni e operatori del comparto turistico e agroalimentare. Inoltre il rapporto con Rio nell'Elba si è instaurato grazie alla partecipazione di ComunEbook, casa editrice digitale in collaborazione tra Comune di Ferrara e Liceo Scientifico "Roiti". Questo ha creato le condizioni per una collaborazione a livello più ampio tra due realtà diverse, ma integrabili, ed entrambe portatrici di una profonda tradizione culturale». «Molte sono le caratteristiche che accomunano il Comune di Ferrara e Rio nell'Elba - aggiunge Caterina Ferri, assessore alle Relazioni Internazionali e Gemellaggi - in primis la volontà attraverso il confronto e lo scambio con altre realtà territoriali, di accrescere l'attrattività turistica e culturale delle nostre città. Per questo oggi sottoscriviamo un Patto che auspico porterà ad una collaborazione stabile e duratura, e per questo con piacere a luglio sarò a Rio nell'Elba in rappresentanza dell'Amministrazione comunale, per partecipare ad Elbabook Festival 2016». A cura dell'Assessorato alle Relazioni Internazionali 1.a COMMISSIONE CONSILIARE - Martedì 31 maggio alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale Esame di delibere dell'assessore alla Contabilità/ Bilancio 30-05-2016 La 1.a Commissione consiliare - presieduta dal consigliere Fornasini - si riunirà martedì 31 maggio alle 15.30 nella sala Zanotti della Residenza Municipale. All'attenzione del gruppo di lavoro l'esame delle delibere: - "Modifica al documento Politica Integrata (Qualità-Ambiente-Eventi Sostenibili) allegato al Documento Unico di Programmazione - DUP - 2016-2019"; - "Approvazione delle modifiche e delle integrazioni al 'Regolamento del sistema integrato dei controlli interni'; - "Ratifica deliberazione d'urgenza di G.C. del 17/5/2016 n. 56636/16 avente per oggetto la variazione al Bilancio di Previsione 2016/2018, in merito a lavori di manutenzione straordinaria di alloggi in Ferrara" (assessore relatore Luca Vaccari). L'appello di Yusuf rilanciato da Anmig Ferrara 30-05-2016 Autorità, mi sono trovato tra le mani l'unito appello, ho chiesto all'autore se mi autorizzava a farlo conoscere alle autorità e alla stampa. E' noto che GAD significa, Giardino-Arianuova-Doro, un'area immensa di circa un quarto della città. I cittadini spaventati dalle diversità che frequentano il territorio ristretto a un lembo del quartiere e che dichiarano di non essere razzisti parlano di giardini che non frequentano più, lasciando spazio agli altri. Ma lo spazio pubblico è libero e deve consentire a tutti di frequentarlo, non è riservato ad una sola categoria di cittadini. Io ritengo l'appello di Yusuf meritevole di attenzione e da far conoscere. Cordiali saluti. Giorgio Pancaldi, presidente Anmig Ferrara Associazione Nazionale fra Mutilati ed Invalidi di Guerra e Fondazione - Sezione Provinciale di Ferrara Appello di Yusuf Bello Osagie Sono arrivato a Ferrara nel 2002, 14 anni fa, dalla Nigeria, dopo essermi laureato in giurisprudenza a 24 anni. Da allora ho sempre lavorato e mi sono comportato bene: ho fatto l'operaio generico per 12 anni in tante ditte: Romagnoli, Patfrut e Ageco, e adesso sono proprietario di questo negozio di alimentari in via Ortigara, 'In God we Trust'. Non ho mai spacciato droga, non ho mai rubato nulla, non ho mai avuto problemi con la polizia. Gli agenti sanno che nel mio negozio possono venire anche 24 ore su 24 perché io e la mia famiglia non siamo delinquenti, ma lavoratori. L'Italia è molto diversa dalla Nigeria. In Italia e nel resto dell'Europa le leggi sono giuste. In Nigeria non sempre si fanno i processi e, quando una persona viene arrestata, la polizia le spara e la uccide, oppure la mettono in galera e nessuno la vede più. L'Italia è un paese giusto e per questo dico alla comunità africana che, quando si arriva dalla Nigeria, dal Camerun, dal Togo o da altri paesi, non dobbiamo sprecare le opportunità di lavorare e di vivere bene che questo paese ci offre, e che prima non avevamo. Perché rubare? Perchè spacciare? Perchè litigare per una donna? Perché ubriacarsi e poi litigare? Se facciamo queste cose, rischiamo di sprecare le nostro opportunità. Dobbiamo essere educati nella città dove viviamo e credere in Dio, che vuole aiutare tutti. Tanti immigrati africani sono onesti e vogliono solo lavorare, ma basta che pochi facciano cose sbagliate per rovinare anche la nostra reputazione e creare diffidenza negli italiani. Ferrara è una bellissima città e non è una città di razzisti. Tutto dipende dai comportamenti, sia degli italiani che degli stranieri, e dobbiamo imparare tutti a comportarci bene e a rispettare le regole. Neri e bianchi siamo tutti uguali di fronte a Dio, e anche di fronte a me. Alcune persone devono smettere di vendere la droga, e altra gente di comprarla. Tutti quanti. Basta fumare, basta con la droga. Vorrei ringraziare il sindaco di Ferrara, l'avvocato Tiziano Tagliani, e dirgli che per me è come il presidente degli Stati Uniti Barack Obama: è un uomo con una visione della città. E voglio ringraziare anche la questura di Ferrara perché ci sta aiutando molto e tiene lontani i delinquenti e gli spacciatori. Io non voglio criminali nel mio negozio, alcune volte li ho cacciati via io stesso. Anche se in una giornata guadagno solo 50 euro non mi importa: è meglio avere qualche soldo in meno e vivere pacificamente che vedere dei delinquenti in giro. Dobbiamo fare tutti così, insieme, italiani e stranieri, e lavorare per il bene della nostra città. Ferrara, maggio 2016 VIABILITA' - Provvedimenti in vigore dal 3 al 5 giugno a Pontelagoscuro Modifiche al traffico per la manifestazione "Totem Arti Festival" 30-05-2016 Da venerdì 3 a domenica 5 giugno a Pontelagoscuro, in occasione della manifestazione "Totem Arti Festival" organizzata dalla Cooperativa Teatro Nucleo Centro di Produzione Teatrale, in materia di regolamentazione della circolazione urbana saranno in vigore i seguenti provvedimenti: • Via Ricostruzione, tratto compreso fra l'intersezione con Via Isola Bianca e l'intersezione con Via Nuova: istituzione del divieto di circolazione nelle giornate dal 3 al 5 giugno dalle ore 17,30 alle ore 24 a tutti i veicoli, ammessi i veicoli delle forze di polizia e di soccorso e, compatibilmente con le esigenze della manifestazione. • Via Ricostruzione (tra Via Isola Bianca e l'intersezione con Via Nuova): divieto di fermata su entrambi i lati della carreggiata, nonché sulle fasce di pertinenza dal 3 al 5 giugno in orario compreso fra le ore 17,30 e le ore 24; nella giornata del 2 giugno dalle ore 12,00 alle ore 17,00 e nella giornata del 6 giugno dalle ore 12,00 alle ore 17,00, ammessi autorizzati • Via Nuova, tratto senza uscita per i veicoli a motore adducente alla Via Ricostruzione dal 3 al 5 giugno dalle ore 17,30 alle ore 24; • Via Ricostruzione, c.n. 48 : istituzione di area riservata ai veicoli al servizio di persone invalide dal 3 al 5 giugno dalle ore 17,30 alle ore 24. UFFICIO VERDE - Da martedì 31 maggio 2016 Potatura per lavori di messa i sicurezza della passerella ciclopedonale di via Modena sul Canale Boicelli 30-05-2016 Da martedì 31 maggio 2016, in occasione dei lavori per la messa i sicurezza della passerella ciclopedonale di via Modena sul Canale Boicelli, saranno eseguiti alcuni abbattimenti e potature relative alle alberature cresciute in prossimità del ponte. A cura dell'Ufficio Verde del Comune di Ferrara CONFERENZA STAMPA - Martedì 31 maggio alle 11 nella sala Sala dei Comuni del Castello Estense - Ferrara Ferrara Film Festival: il lancio ufficiale 30-05-2016 (Comunicato a cura degli organizzatori) FERRARA FILM FESTIVAL: TUTTO PRONTO PER IL LANCIO UFFICIALE Alla conferenza stampa anche Daniele Antonini e Maurizio Matteo Merli 31 maggio, ore 11 - Castello Estense, Sala dei Comuni - Ferrara Il 31 maggio, presso la Sala dei Comuni del Castello Estense anteprima del Ferrara Film Festival. - Alle 11 inaugurazione della kermesse cinematografica indipendente in stile hollywoodiano unica in Italia. L'ideatore della manifestazione Maximilian Law, insieme con Alizé Latini, Alberto Squarcia della Ferrara Film Commission e con l'assessore Massimo Maisto, "taglieranno il nastro" del festival. Ospiti speciali della mattinata Daniele Antonini, giovane attore italiano reduce dalla tournée teatrale con Cristian De Sica e Maurizio Matteo Merli, protagonista di fiction per la tv e figlio del grande Maurizio Merli, attore italiano di film polizieschi anni '70. A seguire, alle 17, vernissage delle mostre ospitate presso il Palazzo della Racchetta e conclusione della giornata di lancio dalle 19.00, presso la sala Cinepark Apollo per la doppia proiezione delle prime mondiali del corto Day One - candidato agli Oscar 2016 - e dell'ultimo kolossal con John Travolta Life on the line. Qui il programma completo. Per accrediti stampa scrivi a: ferrarafilmfestival@gmail.com. Il Ferrara Film Festival è ideato e organizzato dalla casa di produzione Perpetuus di proprietà di Maximilian Law. Partner e collaboratori del Ferrara Film Festival sono Ferrara Film Commission, Comune di Ferrara, Stileventi, Teatro Nucleo, ASCOM e Comune di Vigarano Mainarda. Patrocina la manifestazione l'Ambasciata Americana in Italia.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi