Home > COMUNICATI STAMPA > Dal 20 al 22 settembre è “Mercato Europeo” a Ferrara – IX edizione, viale Alfonso I d’Este e sotto mura

Dal 20 al 22 settembre è “Mercato Europeo” a Ferrara – IX edizione, viale Alfonso I d’Este e sotto mura

Da: Ufficio Stampa Ascom

Il 20, 21 e 22 settembre (venerdì, sabato e domenica) sbarca a Ferrara il “Mercato Europeo”, la prestigiosa e variegatissima mostra-mercato di prodotti enogastronomici e artigianali provenienti da numerosissimi Paesi europei (e non solo), oltre che da svariate regioni italiane.

La manifestazione, promossa da FIVA (Federazione Italiana Venditori Ambulanti) in collaborazione con Ascom Confcommercio Ferrara e patrocinata dal Comune, vedrà la presenza di oltre 130 banchi che occuperanno, per il terzo anno consecutivo, la zona dei Bagni Ducali, il sotto mura e viale Alfonso I d’Este.

Innumerevoli (quanto gustose) le proposte degli operatori del Mercato Europeo che, con i loro sapori e colori internazionali, trasporteranno la città degli Estensi nel centro dell’Europa, con prodotti che vanno dall’artigianato ai prodotti tipici, senza contare gli stand enogastronomici che permetteranno di degustare cibi e bevande da ogni Paese. L’orario di apertura degli stand sarà particolarmente esteso – dalle ore 9.30 alle 01.30 – per favorire l’afflusso di visitatori. “Una manifestazione definitivamente – aveva ricordato a lato della conferenza il direttore generale Ascom Davide Urban – entrata nelle buone abitudini dei ferraresi (e non solo) che accorrono nella zona del sotto mura per trascorrere una giornata a contatto con i sapori del mondo. Un fine settimana caratterizzato anche da un altra eccellenza Auto Moto Storiche che si svolgerà in centro insomma un città accogliente ed ospitale piena di tante proposte davvero in grado di accontentare tutti i gusti”. Una pacifica e festosa invasione colorata, per tre intense giornate la zona dei Bagni Ducali si presenteranno come un mondo in miniatura: una piazza cosmopolita dove sventoleranno non solo le bandiere del Vecchio Continente – come Austria, Belgio, Francia, Germania, Olanda, Spagna – ma anche “ospiti” internazionali da Argentina, Brasile, Messico, Egitto ed India.
Ad illustrare tecnicamente la manifestazione Massimo Ravaioli funzionario responsabile dell’area sindacale Ascom.

La giunta saluta con gli assessori Matteo Fornasini ed Angela Travagli una “Manifestazione davvero unica sulla quale confermiamo la nostra attenzione ed il nostro appoggio perché questo evento possa non solo possa proseguire con il suo successo ma avere uno sviluppo ancora maggiore”. A farla da padrona sarà la gastronomia europea: mini-crepes olandesi, formaggi francesi e svizzeri, biscotti bretoni e i deliziosi Brezen dall’Austria. Per gli appetiti più robusti si raccomanda invece il grill gigante con specialità dalla Germania: wurstel, stinchi di maiale e gli immancabili crauti, il tutto naturalmente accompagnato da buona birra. E come non dimenticare la paella dello stand spagnolo. Per chi preferisce sapori Sudamericani l’ideale è rappresentato dalla carne argentina, l’Asado, alla griglia e la specialità dalla ristorazione brasiliana, la Feijoada, preparata con riso, fagioli neri, carne di maiale e di manzo, che porteranno in città un pezzo del Nuovo Continente. E in questo serpentone, suggestivo e coloratissimo, non possono mancare gli operatori italiani con le loro specialità regionali. Presenti col meglio del meglio, tra alimentari e non: pasticceria siciliana, salumi toscani, formaggi sardi, focaccia genovese, taralli e sott’oli dalla Puglia, olive ascolane e così via. Di particolare interesse infine, anche per la forte valenza simbolica, la presenza di un operatore di Amatrice che proporrà le specialità tipiche della zona. Senza contare una decina di operatori locali: dalle associazioni all’enogastronomia che proporranno il meglio della nostra tradizione.
Alessandro Ceragioli, presidente provinciale Fiva auspica: “Sono certo che l’edizione 2019 sarà ancora un ulteriore e significativo successo, un bel momento per Ferrara”.

Il Mercato Europeo però non è solo food. Per chi ama le stoffe, niente di meglio delle creazioni di Manjit, direttamente dall’India e dal Nepal. Per chi ama arredare la casa invece, troverà sicuramente soddisfazione nel banco di artigianato finlandese, che propone, tra le altre cose, pelli di renna e sedie da giardino in puro stile nordico. Per i bambini, infine, da non perdere assolutamente lo stand di giochi potenziato rispetto alla scorsa edizione con maxi scivolo, giostra, bruco mela e gli immancabili gonfiabili sui quali giocare per ore.


Nella foto da sx gli assessori Fornasini e Travagli, il funzionario sindacale Ascom Ravaioli ed il presidente Fiva provinciale Ceragioli.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi