Giorno: 5 Dicembre 2014

logo-regione-emilia-romagna

Sisma, imprese agricole: spostato al 28 febbraio termine per contributi per la ricostruzione

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

E’ stata spostata al 28 febbraio 2015 la scadenza per la presentazione delle domande per gli aiuti economici per la ricostruzione delle aziende agricole danneggiate dal sisma del 2012.

Il termine per la richiesta di contributo, precedentemente fissato al prossimo 31 dicembre, è stato posticipato con l’ordinanza n. 81 firmata oggi dal commissario delegato alla ricostruzione Alfredo Bertelli, al fine di consentire la conclusione dell’istruttoria da parte della Commissione europea sulla richiesta di modifica del regime di aiuto di Stato alle imprese agricole per allinearne le condizioni di accesso per la ricostruzione ed in particolare i termini di pagamento a quelli delle altre imprese non agricole.

mani-citta

L’OPINIONE
Cari dirigenti del Pd e della Lega, questa è la vostra colpa

Pensiamo di averle viste tutte, ma poi arriva una nuova inchiesta che scoperchia un vaso di pandora della corruzione ancora più aberrante. Il sistema mafioso e criminale che governava Roma è al di là di ogni immaginazione. Lo schifo e la nausea crescono, ma le reazioni sono le stesse di sempre. C’è un ministro che si giustifica per aver partecipato ad una cena con commensali impresentabili. C’è il segretario del Pd che azzera gli organi dirigenti del partito romano. C’è il commissario designato, Matteo Orfini, che annuncia un repulisti generale e assemblee pubbliche. Ma nessuno risponde ad una domanda che ogni cittadino normale si fa. Come è stato possibile che due personaggi come Salvatore Buzzi e Massimo Carminati diventassero i padroni della politica e degli affari romani? Stiamo parlando di un assassino e di un ex terrorista organico alla famigerata banda della Magliana. Ha ragione Roberto Saviano: “Buzzi e Carminati, in qualsiasi altro Paese condurrebbero la loro vita lavorativa sotto una strettissima sorveglianza, per dimostrare con il loro comportamento che si può uscire diversi dal carcere.” E invece la politica e la Lega delle Cooperative ha concesso loro una fiducia cieca, senza esercitare un doveroso controllo. Questa è la vostra colpa, cari dirigenti della Lega e del Pd. Lo so che la destra è egemone in questa cloaca. Ma mi rivolgo alla mia parte perché è la mia storia che viene infangata, condivisa con milioni di persone oneste e perbene. Accadde anche con lo scandalo della Coop-costruttori più di vent’anni fa: nessuno vedeva, nessuno sapeva, nessuno parlava. E’ sempre più chiaro dove ci ha portato la denigrazione e l’oblio che circondò la denuncia sulla ‘questione morale’ fatta da Enrico Berlinguer nel 1981. E c’è ancora qualcuno che osa offendere con i titoli di giustizialismo e moralismo chi chiede onestà e moralità! Se non c’è uno scatto per cambiare verso. Se l’indignazione non si trasforma in azione politica per spazzare via questo letame, il dato dell’astensione registrato nella nostra regione diventerà nazionale alle prossime elezioni. E allora non varrà dire che è un fatto secondario, perché la tragedia seppellirà con le sue gravi conseguenze queste dichiarazioni sciocche e irresponsabili.

Fiorenzo Baratelli è direttore dell’Istituto Gramsci di Ferrara

Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 5 dicembre

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

La newsletter del 5 dicembre 2014

VIABILITA’ – Le facilitazioni dell’Amministrazione comunale per gli automobilisti che si recheranno in centro
Parcheggi straordinari e gratuiti nelle festività natalizie
05-12-2014

Per facilitare gli automobilisti che si recheranno in centro, in occasione delle prossime festività natalizie, l’Amministrazione Comunale metterà a disposizione spazi di parcheggio gratuiti in alcune giornate in alcuni tratti di viale Cavour e di piazza Ariostea.

VIALE CAVOUR
Nelle giornate del 6 -7 – 8 – 13 – 14 – 20 – 21 – 24 dicembre 2014 e 3 – 5 gennaio 2015 dalle ore 16 alle ore 20 si potrà infatti sostare gratuitamente in:

– viale Cavour, carreggiata centrale nel tratto tra via Barriere/via Ortigara e via Spadari/via Armari, (saranno salvaguardate le fermate bus) (vedi Ordinanza 1017/2014 Polizia Municipale);

– nei controviali di Viale Cavour nel tratto compreso tra via Barriere/via Ortigara e via Spadari/via Armari – aree sosta gestite dalla Società Ferrara T.U.A. comprese – (vedi Ordinanze 536/2014 – 536 bis/2014 Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico);

Si evidenzia che nelle giornate festive (esempio 7 – 8 dicembre) la sosta nelle aree concesse a Ferrara T.U.A. risulta già essere gratuita.
Si precisa inoltre che i parcheggi di via Contrada della Rosa e di via Fausto Beretta non subiranno alcuna modifica del regime di regolamentazione e, pertanto, restano a pagamento.

PIAZZA ARIOSTEA
In piazza Ariostea nell’anello centrale nelle giornate 6, 7, 8, 13, 14, 20, 21, 24 dicembre 2014 e 3 – 5 gennaio dalle 16 alle 20 sarà istituita un’area di parcheggio straordinaria gratuita con circolazione a senso unico, in senso orario, con ingresso da via Fossato e Cortile con uscita dalla rampa posta su Corso Porta Mare di fronte a via Folegno (vedi Ordinanza 1017/2014 – Polizia Municipale).

ASSOCIAZIONE MUSICISTI FERRARA – Sabato 6 dicembre alle 15.30 nella sede di via Darsena 57 a Ferrara
Guida all’ascolto: ‘L’era dello swing’ raccontata da Massimo Mantovani
05-12-2014

Sabato 6 dicembre dalle 15.30 alle 18.30, nella sede dell’Associazione Musicisti di Ferrara – Scuola di Musica Moderna in via Darsena 57, per il ciclo Guida all’ascolto Massimo Mantovani terrà una lezione aperta dal titolo “L’era dello Swing”.

Per il dodicesimo anno consecutivo, allo scopo di promuovere la cultura e l’educazione musicale in tutte le sue forme moderne, l’Associazione Musicisti di Ferrara-Scuola di Musica Moderna, in collaborazione con il Comune di Ferrara-Assessorato alle Politiche e Istituzioni Culturali, Assessorato Politiche per i Giovani, ha organizzato per l’ anno 2014-2015 una serie di 11 appuntamenti nell’ aula magna Stefano Tassinari della Scuola di Musica Moderna di Ferrara in via Darsena. Gli incontri, a partecipazione gratuita e aperti a tutti, hanno come tema la guida all’ascolto dei generi musicali moderni più importanti e la musica d’insieme.

Nelle lezioni di musica d’insieme, si formano gruppi finalizzati alla prova musicale pratica; queste ‘session’ possono essere seguite anche da appassionati che non praticano lo strumento o si sono avvicinati da poco allo studio dello stesso, per poter apprendere come viene svolta una prova finalizzata alla costruzione di un brano.

“L’esigenza di questi appuntamenti – affermano gli organizzatori – è cominciata quando, durante le lezioni di strumento, facendo alcuni riferimenti a stili e/o ad artisti importanti per la musica studiata, ci siamo accorti che molte cose non si potevano dare per scontate; in poche parole, anche se siamo in un epoca in cui gli ipod straripano di brani, spesso non si sa che cosa si ascolta e da dove proviene tutta questa musica; con queste lezioni, cerchiamo di stimolare l’interesse e l’approfondimento della musica ascoltata e suonata, oltre a creare un ritrovo di persone con lo stesso interesse, siano queste interne alla scuola o esterne”.

Di seguito il calendario di tutti gli altri appuntamenti del ciclo (orario delle lezioni dalle 15,30 alle 18,30).

sabato 20 dicembre Musica d’insieme Suonare lo Swing

Massimo Mantovani, Ambra Bianchi, Stefania Bindini.

sabato 10 gennaio Guida all’ascolto La musica Rockabilly

Roberto Formignani

sabato 24 gennaio Musica d’insieme Suonare la musica Rockabilly

Roberto Formignani

sabato 7 febbraio Guida all’ascolto La produzione musicale

Giorgio Canali

sabato 21 febbraio Guida all’ascolto Progressive Rock anni ’70: le parole, i ritmi, gli strumenti e la musica (Limite Acque Sicure) Antonello Giovannelli

sabato 7 marzo Guida all’ascolto Miles Davis: l’evoluzione di un mito

Enrico Merlin

sabato 21 marzo Guida all’ascolto Musica per una Notte: il rapporto fra musica e immagine nel film “La notte” di Antonioni Giorgio Rimondi

sabato 11 aprile Musica d’insieme L’accordo diminuito nella musica moderna

Roberto Poltronieri, Lorenzo Pieragnoli

Associazione Musicisti di Ferrara – Scuola di Musica Moderna

via Darsena 57, 44122 Ferrara Tel. 0532 464661 Fax 0532 1861671

http://www.scuoladimusicamoderna.it/ e-mail amfscuoladimusica@fastewbnet.it

INTERPELLANZA – Presentata dal gruppo consiliare G.O.L.
Richiesta in merito alla gestione degli alloggi ACER
05-12-2014

Questa l’Interpellanza pervenuta:

– il consigliere comunale Rendine (gruppo GOL) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora alla Sanità, Servizi alla Persona Chiara Sapigni in merito alla gestione degli alloggi ACER.

LAVORI PUBBLICI E MOBILITA’ – Interventi in programma in città dal 9 al 14 dicembre
Lavori su via Catena per la Tangenziale Ovest, procedono i cantieri nelle sedi di centri sociali e associazioni
05-12-2014

Interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale nel periodo dal 9 al 14 dicembre prossimi, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune.

Maggiori informazioni e schede descrittive degli interventi attualmente in corso nel territorio comunale sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

LAVORI E VIABILITA’

– LAVORI ANAS SU VIA CATENA – Regolamentazione della circolazione nelle vie Pelosa/Catena per chiusura del passaggio a livello n. 129

Il Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico comunica che, per consentire i lavori di completamento della Tangenziale Ovest, nella giornata di mercoledì 10 dicembre le Società ANAS SpA e FER Srl effettueranno la chiusura del Passaggio a Livello presente in via Catena, relativo alla linea ferroviaria Ferrara-Suzzara.

Il transito veicolare, da e per la città, sarà garantito tramite la contemporanea messa in esercizio dei nuovi tratti stradali di collegamento tra le vie Pelosa e Catena.

Più precisamente, per raggiungere la via Catena, i veicoli circolanti sulla via Arginone dovranno necessariamente imboccare la via Pelosa e proseguire sul nuovo tracciato viario.

Al momento della chiusura, la società ANAS S.p.A. procederà al posizionamento della segnaletica definitiva in corrispondenza del Passaggio a Livello stesso, nonché della segnaletica di preavviso secondo le direttrici di marcia.

LAVORI ANAS SULLA STATALE 16 ADRIATICA – Sulla strada statale 16 “Adriatica” saranno eseguiti gli interventi di ripristino della pavimentazione in corrispondenza del ponte sul fiume Po, in località Pontelagoscuro, in provincia di Ferrara, nei pressi del confine regionale. Per consentire i lavori sarà istituito il senso unico alternato della circolazione a partire dalle 9:00 di mercoledì 10 dicembre fino al completamento degli interventi previsto entro le 16:00 di giovedì 11 dicembre 2014, salvo condizioni meteorologiche sfavorevoli.

LAVORI ATTUALMENTE IN CORSO

EDILIZIA PUBBLICA

Lavori Casa delle Donne – Sono in corso i lavori alla Casa delle Donne iniziati a metà Settembre, stanno procedono come da programma; attualmente è in corso il consolidamento del solaio del 1° piano, poi si realizzerà il sottofondo per la posa del pavimento, questa fase terminerà circa a fine settembre. In seguito verranno realizzate le tramezze per la suddivisione degli spazi interni, poi seguirà la posa del pavimento, l’adeguamento dell’impianto di riscaldamento, la realizzazione del nuovo impianto elettrico, la tinteggiatura dei locali e la posa degli infissi interni e la sistemazione del controsoffitto. Termine lavori orientativamente e salvo imprevisti, per circa metà dicembre. I tempi erano già stati concordati anche con l’Associazione Donne Giustizia che occuperanno i locali.

EDILIZIA SOCIALE E SCOLASTICA

Recupero edifici da destinare a centri socio assistenziali

Centri Sociali di Corlo- La Ruota di Boara – Rivana garden

Proseguono i lavori di recupero dei Centri Sociali, al momento i lavori riguardano i Centri di Corlo e di Boara. Successivamente partiranno quelli relativi al Centro Rivana. Importo complessivo dell’opera € 350.000,00. Tempo di esecuzione 240 gg. Impresa esecutrice Emiliana Restauri Soc. Coop. – Ozzano Emilia (BO)

CENTRO SOCIALE DI CORLO – I lavori riguardano interventi di recupero e ristrutturazione. In specifico saranno realizzati i seguenti interventi: rifacimento totale dei servizi igienici; ampliamento della cucina; realizzazione di un varco di comunicazione tra una sala al piano terra .e il corridoio; realizzazione di una rampa per l’accesso ai disabili; realizzazione di un’area pavimentata e carrabile di raccordo alla rampa; realizzazione di un’uscita di sicurezza; adeguamento dell’impianto elettrico; sostituzione degli infissi; realizzazione di impianto di climatizzazione; rifacimento del coperto e dei pavimenti. Gli interventi (ad esclusione del rifacimento del coperto) riguarderanno il solo piano terra.

CENTRO SOCIALE DI BOARA – I lavori riguardano interventi di recupero e ristrutturazione

In specifico saranno realizzati i seguenti interventi: fornitura e posa di pavimenti e rivestimenti; realizzazione di intonaci; fornitura e posa di infissi interni; fornitura e posa di controsoffitti; realizzazione di impianto elettrico; realizzazione di impianto idro – sanitario – climatizzazione; tinteggiature. I pavimenti saranno in ceramica, con caratteristiche antislip per quelli posati nei bagni e nelle cucine. Gli intonaci saranno realizzati in cemento, nei bagni e nelle cucine saranno rivestiti in piastrelle di ceramica sino all’altezza di ml.2,00, mentre negli altri locali con smalto all’acqua. Le porte saranno costituite da profili imbotte in alluminio telescopico arrotondato, anodizzato e da un pannello in laminato plastico. I wc. saranno di tipo sospeso. La scala interna per il superamento del dislivello tra il 1° piano dei due corpi di fabbrica, sarà in marmo, con una ringhiera in ferro battuto e un corrimano il legno. Sono oggetto del presente progetto tutti gli impianti meccanici al servizio del primo piano e in particolare: impianto ad espansione diretta con tecnologia a Volume di Refrigerante Variabile (VRV); I’impianto di riscaldamento dei servizi igienici.

Al piano terra i lavori sono ultimati e proseguono al piano superiore.

BENI CULTURALI-MONUMENTALI

PISTA ciclo pedonale , nel tratto compreso tra via BOLOGNA 1/H e via QUARTIERI

Sono iniziati e proseguono – condizioni meteo permettendo – i lavori di manutenzione di una parte della pista ciclo pedonale nel sottomura del Baluardo di San Lorenzo, nel tratto compreso tra Via Bologna 1/H e Via Quartieri. Il transito sarà interrotto per la durata dei lavori come da ordinanza temporanea N. 521/2014.

LOCALI EX AMGA – “Il teatro delle Mura” Centro giovanile – 2° stralcio

Sono iniziati i lavori riguardanti il recupero dell’ultima porzione del fabbricato denominato “Locali Ex Amga”. Il progetto di recupero interessa l’ultima porzione del fabbricato degli ex magazzini, di circa 196 mq, immediatamente adiacente ai locali precedentemente riqualificati nel corso del 2012 ed utilizzati dall’Associazione FERRARA OFF. Questa porzione di fabbricato è composta da un ampio capannone di circa 140 mq, mentre la parte restante è costituita da un ingresso, un locale ad uso ufficio ed un bagno in buone condizioni. Lo stralcio programmato prevede i seguenti interventi: rimaneggiamento completo della copertura, con revisione e manutenzione della fascia finestrata; manutenzione finestre facciata e realizzazione nuove porte e portoni in metallo; demolizione e rifacimento di parti di intonaco ammalorato da infiltrazioni e umidità; realizzazione di pavimento in piastrelle nella saletta di ingresso; tinteggiatura dei locali. I suddetti locali verranno utilizzati dall’Associazione FERRARA OFF a supporto delle loro attività teatrali. Importo complessivo dell’opera € 49.605,76 (I.V.A. compresa). L’intervento risulta assegnatario da parte della Regione Emilia Romagna di un contributo del 70% pari ad € 34.724,03 di cui alla delibera di Giunta Regionale n. 829 del 18.06.2012, e per il restante 30%, pari ad € 14.881,73 con contributo dell’ Associazione culturale FERRARA Off. Si prevede l’ultimazione lavori per il giorno 23 novembre 2014.

TORRIONE DI S. GIOVANNI

Lavori di adeguamento – Proseguono, al Torrione di S. Giovanni, i lavori di adeguamento per l’ottenimento del C.P.I. La durata prevista per i lavori è di 90 giorni e l’importo complessivo dell’opera è 55mila euro.

Descrizione dell’intervento: A)Installazione di rilevatori di fumo a barriera in tutti i locali collegati ad un – sistema di evacuazione di fumo e calore. B)Installazione di 4 evacuatori di fumo e calore sul coperto del fabbricato (4 lucernari con attuatori certificati). I 4 evacuatori sul coperto, di dimensione 1,20×1,20 mt ciascuno, sanno installati a filo coperto e saranno opachi, con pannello cieco di colore il più’ simile ai coppi. Tali evacuatori saranno collegati all’impianto rilevazione fumi per il consenso. C)Spostamento dell’attuale Quadro elettrico e del contatore da locale ove ora si trova in spazio adiacente presidiato e sicuro. D)Compartimentazione della caldaia murale esistente ubicata al piano primo, mediante installazione di pannello in cartongesso con porta REI 120.

Casa Minerbi- Dal Sale

Proseguono i lavori di restauro di Casa Minerbi. L’intervento, coordinato da Carla Di Francesco, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna con la collaborazione dell’arch. Keoma Ambrogio della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna, è progettato e diretto dagli architetti Costanza Cavicchi e Francesca Pozzi per la parte architettonica, dallo Studio Step per la parte relativa agli impianti.

Aggiornamento – Attualmente stanno completando gli impianti in tutto il fabbricato e le finiture al primo piano, mentre al piano terra mancano ancora intonaci, finiture e opere fognarie. Con le sospensioni dovute agli scavi e le varianti per consolidamenti aggiuntivi e ripristino lievi danni sisma. La fine lavori è prevista per il 24/12/2014. L’importo dell’appalto è di € 995.000,00

RESTAURO CONSERVATIVO E RIQUALIFICAZIONE DI TRATTI DELLE ANTICHE MURA ESTENSI

2° INTERVENTO

Recupero del Baluardo dell’Amore – Proseguono i lavori di recupero e restauro del Baluardo dell’Amore con le opere necessarie al restauro della porta sul lato verso San Giorgio e dei paramenti murari delle strutture della torre (ossia l’antica Porta d’Amore).

PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

RIFACIMENTO-MANUTENZIONE-IMPIANTI-DI-PUBBLICA-ILLUMINAZIONE

Lavori di adeguamento impiantistico della pubblica illuminazione nel Comune di Ferrara – impianti alimentati in serie.

Proseguono i “lavori di adeguamento impiantistico della pubblica illuminazione nel Comune di Ferrara su impianti alimentati in serie”, con le opere di perizia, finalizzate alla dismissione della cabina serie di pubblica illuminazione di Viale XVII Novembre. I lavori saranno realizzati in collaborazione con Hera Luce che curerà l’esecuzione di una parte delle opere. I lavori interesseranno Via Marconi, Via Righi, Via Bongiovanni, Via Bonati, Via Padova nel tratto dall’incrocio con Via Marconi fino all’incrocio con Via Maragno e nel tratto da Viale Po a Via Nenni.

Impatto sul traffico: i lavori potranno comportare qualche rallentamento nei tratti interessati.

Lavori di straordinaria manutenzione, in esecuzione da parte di Hera, nell’ambito dei lavori straordinari del contratto di servizi

Sono in corso di esecuzione i lavori per rifacimento dei punti luce di Via Marconi, con passaggio da sistema di alimentazione da “serie” a “derivazione”, necessari alla dismissione della cabina serie di Via XVII Novembre.

Sono in corso i lavori di rifacimento, con passaggio dell’alimentazione da “serie a “derivazione” degli impianti di pubblica illuminazione di Via Savonarola. I lavori prevedono la sostituzione degli attuali punti luce con nuovi apparecchi dotati di lampade a CDO da 50W, ad alta efficienza energetica, a luce bianco-calda, della stessa tipologia di quelle già installate in altre vie del centro storico (vedi Via Voltapaletto). E’ previsto inoltre il rifacimento delle tesate, e delle linee di alimentazione che saranno derivate dal quadro di pubblica illuminazione di Via Voltapaletto. Saranno interessati complessivamente n.20 punti luce.

Impatto sul traffico: i lavori potranno comportare qualche rallentamento nei tratti interessati.

OPERE DI PROTEZIONE DELL’AMBIENTE

A Boara un impianto fognario all’avanguardia per la tutela della salute di cittadini e ambiente – Proseguono i lavori riguardanti il nuovo impianto fognario che dalla fine della prossima primavera entrerà in funzione a Boara per iniziativa di Comune ed Hera. Si tratta di un investimento di 750mila euro che si inserisce nel quadro di un ampio piano di interventi concordato da Comune ed Hera. Il nuovo sistema è fra i più moderni esistenti. È basato sull’innovativo ‘funzionamento in depressione’: un sistema di condotte e pozzetti che, tramite la produzione del vuoto e il funzionamento di apposite valvole di regolazione, è in grado di aspirare i reflui raccolti dalle condotte. La scelta progettuale di adottare un sistema fognario in depressione consente di intercettare la fognatura esistente dal centro abitato e dall’area di recente espansione, nella parte sud della frazione, creando un sistema unico e centralizzato che aumenti l’efficienza di controllo da parte dei tecnici HERA e contribuisca a migliorare le condizioni ambientali. Un altro obiettivo è creare per tutta la frazione una soluzione di collettamento unica, elastica e durevole, che consenta di collegare in un prossimo futuro un numero assai maggiore di utenze rispetto a quello attuale. Il nuovo impianto offrirà la possibilità d’interconnettere altre tipologie di rete, a gravità o in pressione, ottenendo la massima elasticità progettuale futura.

STRADALI

MANUTENZIONE STRAORDINARIA MATERIALI LAPIDEI CITTA’: VIA FOSSATO DEI BUOI, VIA SALINGUERRA E PIAZZALE MEDAGLIE D’ORO –

Proseguono i lavori di rifacimento delle pavimentazioni stradali in Via SALINGUERRA da via Carlo Mayr a via Fondobanchetto.

Sono in corso i lavori di rifacimento del marciapiedi e della pavimentazione stradale in materiale lapideo in VIA SALINGUERRA (sono terminati i lavori di rifacimento dei sottoservizi da parte di Hera Spa.)

REALIZZAZIONE DI PISTA CICLABILE IN VIA MARI – VIA CARETTI – VIA FRANCIA.

Proseguono i lavori relativi all’appalto in oggetto. Sulla Via Pomposa riprenderà la normale circolazione dei veicoli e sarà apposta della segnaletica temporanea di sicurezza. Rimane il divieto di transito dei pedoni e dei cicli sul percorso presente in corrispondenza dell’attraversamento interessato dai lavori, in attesa della asfaltatura di tutta l’intersezione.

Nello specifico il 2° intervento dei lavori riguarderà la Via Pontegradella di fronte all’Istituto Superiore Copernico-Carpeggiani, ove sarà realizzato un attraversamento ciclo-pedonale in due fasi con isola salvagente. A seguire il 3° intervento dei lavori riguarderà la Via Francia, ove sarà realizzato un tratto di pista ciclabile in sede propria che si congiungerà con i percorsi ciclabili esistenti.

Durante il 3° intervento continuerà la normale circolazione dei veicoli sulla via Francia, mentre sarà apposto il divieto di fermata sul lato civici pari; sarà inoltre vietato il transito dei pedoni e dei cicli sul percorso presente in corrispondenza dell’attraversamento di via Francia. La ditta appaltatrice dei lavori in oggetto è la “S.C.A.I. S.r.l.” di Gualdo di Voghiera (FE). I lavori dell’appalto avranno una durata complessiva di gg. 150. Per il 2° e 3° intervento si presume una durata di gg. 45.

VIABILITA’

Da lunedì 24 novembre fino a fine lavori sono in corso, a cura della Provincia di Ferrara, i lavori di consolidamento delle barriere stradali del ponte sul Diversivo Po di Volano in via Massafiscaglia (Strada Provinciale 20). La zona interessata dai lavori è ricompresa nell’area del centro abitato di Contrapò. È stata installata un’area di cantiere sul marciapiede e sulla carreggiata in via Massafiscaglia (SP 20) e istituito il divieto di fermata nel tratto interessato dalle lavorazioni. Sono stati adottati opportuni provvedimenti, con idonea segnaletica in loco, relativi alla disciplina della circolazione con l’istituzione del senso unico alternato a secondo della semicarreggiata occupata.

Maggiori informazioni e schede descrittive degli interventi attualmente in corso nel territorio comunale sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

CENTRO DOCUMENTAZIONE MONDO AGRICOLO – Domenica 7 dicembre alle 15 a San Bartolomeo in Bosco
Terza edizione della rassegna interregionale “Dialetto in… cantato” al MAF
05-12-2014

Il dialetto ritorna protagonista al MAF nell’incontro culturale che precederà la consueta pausa natalizia: domenica 7 dicembre, dalle 15, verrà riproposta la terza edizione della rassegna interregionale “Dialetto in… cantato”, riservata alle odierne eccellenze canore nei vari dialetti tra Ferrara, Bologna, Modena e Mantova. Il pomeriggio si aprirà con la presentazione della mostra a tema natalizio, di Luigi Fabbri, “Gesù Bambino, Maria e Giuseppe…”. Le suggestive cromolitografie otto-novecentesche della sua collezione costituiranno l’essenza di questa esposizione, che accompagnerà i visitatori fino al prossimo 18 gennaio. Si tratta di una significativa serie di immagini realizzate attraverso un’elaborata tecnica di stampa che nasce nella prima metà dell’800 e che, partendo da una matrice a stampa su pietra, riproduce a diversi colori disegni, stampe ecc. I temi religiosi, oggetto della mostra, riproducono opere pittoriche che avevano la funzione di contribuire a diffondere la devozione popolare. Farà quindi seguito la presentazione dei “Libarfatincà” (Libri fatti in casa) di Giovanni Calza, noto autore ferrarese e docente nella scuola primaria. Due, in particolare, le pubblicazioni: T’arcordat?… Parole, ambienti, espressioni di una civiltà. Primo dizionario del dialetto ferrarese e La legenda d’ autùn. La leggenda d’autunno, curate dall’editore centese “Freccia d’Oro” rispettivamente nel 2013 e 2014. Con Calza si affronteranno vari aspetti del dialetto ferrarese, con un occhio di riguardo verso i giovani e i giovanissimi.

La terza edizione di “Dialetto in… cantato” proporrà questa volta il bolognese Fausto Carpani (attivo da molti anni e noto non soltanto nella città petroniana), che lascerà poi il palcoscenico al Coro della Mondine di Porporana (il loro repertorio spazierà dai canti di risaia a quelli sociali e della Resistenza) e, quindi, a Giovanni Calza, che si esibirà anche nella veste di cantante dialettale ferrarese.
Il consueto buffet “ferrarese” concluderà la giornata e costituirà anche l’occasione per uno scambio di auguri per le imminenti festività. Come sempre a ingresso libero, l’iniziativa è promossa dal Comune di Ferrara, dal MAF e dall’Associazione omonima.

MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese – Via Imperiale, 263
44124 – San Bartolomeo in Bosco (Fe) Tel. 0532 725294 – Fax 0532 729154 e-mail: info@mondoagricoloferrarese.it

(Comunicato a cura degli organizzatori)

BIBLIOTECA LUPPI – Martedì 9 dicembre alle 17.20 a Porotto
Appuntamento con ‘Storie di paura’ per bambini dai 2 agli 8 anni
05-12-2014

Per il ciclo ‘Belle storie a Porotto’ è in programma martedì 9 dicembre alle 17.20 alla Biblioteca comunale Aldo Luppi di Porotto (via Arginone 320) l’appuntamento settimanale con le narrazioni per i bambini dai 2 agli 8 anni “Storie di paura”. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con il gruppo ‘Briciole di fole’ ad ingresso libero e gratuito, prevede la lettura dei racconti ‘Aaaah dal dentista no!’, ‘Alla scoperta dei sentimenti’ e La biblioteca dei fantasmi’.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Martedì 9 dicembre alle 17 nella sala Agnelli
Gli annali di Ferrara di Filippo Rodi, dalla cronachistica al ‘mestiere di storico’
05-12-2014

Martedì 9 dicembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea (via Scienze 17) per il ciclo ‘Testo e contesto’, Matteo Provasi e Noemi Rubello (Università di Ferrara) parleranno di “Gli annali di Ferrara di Filippo Rodi ovvero, dalla cronachistica al ‘mestiere di storico’”. L’iniziativa è a cura dell’associazione Amici della Biblioteca Ariostea.
LA SCHEDA (a cura degli organizzqtori) – La devoluzione di Ferrara al Patrimonio di San Pietro (1598) ha prodotto, tra le altre cose, un sostanziale cambiamento d’approccio nei confronti della storia cittadina. La florida tradizione annalistica che si era sviluppata a partire da fine Quattrocento, lasciava il posto a una generazione di osservatori impegnati a ricostruire il passato per comprendere l’irreversibile cesura del presente. Gli Annali di Ferrara di Filippo Rodi rappresentano il più riuscito esemplare di questa nuova tendenza memorialistica. Si cercherà da un lato di riflettere sulla fortuna del manoscritto, circolato in diversi esemplari e trascrizioni successive (con un recente parziale tentativo di edizione critica) e continuamente citato dagli storici di temi estensi. Da un altro lato si intende valorizzare alcune chiavi interpretative dalla poderosa raccolta di cronache precedenti, documentazione amministrativa, gossip di corte, ricordi personali della giovinezza, non ultimi materiali iconografici, che il testo ci offre.

CONFERENZA STAMPA – Martedì 9 dicembre alle ore 12, nella sala Arazzi della residenza municipale
Presentazione del nuovo sistema per il pagamento della sosta su strisce blu con telefono cellulare
05-12-2014

Martedì 9 dicembre alle 12, nella sala degli Arazzi della residenza municipale, sarà illustrato alla stampa il nuovo sistema “Telepass Pyng”, sviluppato da Telepass S.p.A. in collaborazione con Ferrara TUA S.p.A., per il pagamento tramite telefono cellulare della sosta su strisce blu nelle aree di parcheggio in strada.
Interverranno all’incontro con i giornalisti il sindaco Tiziano Tagliani, l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi, l’amministratore delegato della società Telepass S.p.A. Ugo de Carolis, l’amministratore unico Francesco Badia e il direttore generale Paolo Paramucchi della Holding Ferrara Servizi S.r.l., il direttore Generale di Ferrara TUA S.p.A. Lucio Catozzo.

(A cura della direzione Ferrara Tua s.p.a.)

CITTA’ SOLIDALE E SICURA – Comune, associazioni e comitati di cittadini insieme. Incontro il 6 dicembre in piazza Castellina
“Area stazione e oltre” e “A cavallo di Natale”, progetti e iniziative per favorire relazioni e migliorare la qualità di vita
05-12-2014

Venerdì 5 dicembre nella sala degli Arazzi della residenza municipale, si è svolta la presentazione ai giornalisti del progetto “Area Stazione… e oltre” e dell’iniziativa “A cavallo… del Natale: pony in città”. Per illustrare in dettaglio contenuti e modalità operative messe in campo da Amministrazione comunale, associazioni e comitati di cittadini, sono intervenuti Chiara Sapigni, Assessore alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Famigliari, Giorgio Benini dell’Ufficio comunale Sicurezza Urbana, Paolo Catani e Giannantonio Braghiroli del comitato organizzatore Contrada di S. Giacomo, Maurizio Rutigliano (ASD “Il Tridente”), Fabrizia Scucimarra e Susanna Ferriani (Comitato Zona Stadio).

[Nella foto in alto: da sinistra Maurizio Rutigliano, Giorgio Benini, Chiara Sapigni, Giannantonio Braghiroli e Paolo Catani]

>> “AREA STAZIONE…E OLTRE” UN PROGRAMMA PER MIGLIORARE LA VIVIBILITA’ DEI QUARTIERI A RISCHIO. DOMANI LE SOCIAL STREET E LE BUONE PRETICHE SUI BENI COMUNI (a cura del Centro di Mediazione del Comune)

“La città si-cura. Idee e strumenti per la vivibilità urbana”. È questo il nome dell’iniziativa che prenderà il via il prossimo 6 dicembre alle ore 10 nella Casa della Protezione Civile in Piazzale Castellina, angolo N. Sauro.

Promossa e organizzata dal Centro di Mediazione e dall’Ufficio Sicurezza Urbana del Comune di Ferrara, La città si-cura è un ciclo itinerante di incontri informativi e formativi rivolti agli abitanti dei quartieri cittadini che maggiormente segnalano problematiche di insicurezza e scarsa vivibilità (Grattacielo e zona Stazione, Barco e zona via Bologna).

Gli incontri, aperti a tutta la cittadinanza, intendono creare un dialogo sulle diverse tematiche che si intrecciano rispetto al tema della sicurezza urbana. In questo senso, obiettivo del programma di incontri sui tre territori è sia quello di favorire una visione informata e consapevole dei fenomeni di marginalità e degrado, sia soprattutto quello di fornire reali strumenti operativi e competenze ai cittadini per contribuire attivamente alla cura e riappropriazione dei luoghi urbani e al consolidamento dei legami sociali. E questo grazie alla presenza di diversi esperti, già protagonisti di buone prassi riconosciute.

Il primo incontro ha per titolo: “Le reti sociali e la partecipazione per la cura dei beni comuni” e vedrà coinvolto Federico Bastiani fondatore della Social Street di Via Fondazza (Bo), la prima social street italiana, capostipite di un fenomeno divenuto nazionale che anche a Ferrara ha portato ad esperienze positive. Con Federico Bastiani dialogherà infatti, raccontando la sua esperienza, Alida Nepa fondatrice della Social Street di Via Pitteri a Ferrara.

All’incontro saranno presenti anche i rappresentanti dell’Urban Center del Comune di Ferrara che presenteranno il progetto “Cittadini e amministratori insieme per i beni comuni” teso all’analisi all’elaborazione e alla regolamentazione di forme di collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni.

L’incontro è programmato per il 6 dicembre dalle 10 nella Casa della Protezione Civile in Piazza Castellina e sarà presentato nuovamente, per coinvolgere cittadini di altri territori “a rischio”, il 13 dicembre alle 10 nella Biblioteca Bassani a Barco (Via Grosoli, 42) e il 17 gennaio alle 10 nella sede dell’Istituto Statale Aleotti.

Con la medesima metodologia, tesa a creare partecipazione e coinvolgimento “dal basso” nel mese di febbraio è in programma un incontro dal titolo “L’organizzazione di eventi socio-culturali sul territorio” con protagonisti soggetti organizzatori di grandi e piccole manifestazioni cittadine e i funzionari del Comune (U.O. Manifestazioni Culturali e Turismo) che seguono tali manifestazioni.

Infine nel mese di aprile, compatibilmente con le loro esigenze di servizio, è in programmazione un terzo incontro, questa volta con le Forze dell’Ordine dal titolo: “La sicurezza partecipata: regole di prevenzione e comportamenti di sicurezza dai reati predatori – la collaborazione reciproca tra cittadini e Forze di Polizia”.

Di carattere maggiormente tecnico e informativo è invece il ciclo d’incontri “Nei luoghi comuni, oltre i ‘luoghi comuni’. Sicurezza urbana: allarme sociale e analisi dei fenomeni” sempre promosso da Centro di Mediazione e Ufficio Sicurezza, che prenderà avvio gennaio 2015 con la finalità di esplorare le diverse tipologie di problematiche che, nel senso comune, vengono ricondotte all’insicurezza cittadina. Con il supporto di addetti ai lavori, studiosi e tecnici competenti saranno analizzate le tematiche dell’immigrazione, della prostituzione e dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti e le principali teorie e pratiche per promuovere la sicurezza da un punto di vista legale, sociologico e socio-sanitario. Si intende così fornire ai cittadini un bagaglio di strumenti e conoscenze per un approccio consapevole alla complessità di tali tematiche.

Sia La città si-cura sia Nei luoghi comuni, oltre i “luoghi comuni” si collocano all’interno delle attività previste dal progetto “Area Stazione…e oltre”, predisposto dall’Ufficio Sicurezza e dal Centro di Mediazione e reso possibile grazie a un recente Accordo di Programma tra il Comune e la Regione Emilia Romagna. Oltre a tali interventi, il progetto permette la realizzazione di numerosi percorsi di monitoraggio urbano, mediazione sociale e azioni di stimolo all’integrazione e alla coesione sociale nelle aree più sensibili, corsi di lingua italiana per cittadini stranieri, doposcuola per minori presso la sala Polivalente Grattacielo, scuola estiva di italiano per bambini “Il Grattacielo”, coinvolgimento del Consiglio delle Comunità straniere e dei comitati cittadini nella progettazione e realizzazione di programmi di animazione sociale sul territorio, co-progettazione di iniziative di sensibilizzazione e informazione in ambito interculturale, interventi strutturali e manutentivi sulla pubblica illuminazione, coinvolgimento delle realtà studentesche per favorire nuove frequentazioni presso l’area stazione.

>> “A CAVALLO… di NATALE: pony in città'” dall’8 dicembre al 6 gennaio in piazza XXIV Maggio (a cura del Comitato organizzatore Contrada di S.Giacomo)

La Contrada di San Giacomo e il Centro del Mediazione del Comune di Ferrara – Progetto “Ferrara città solidale e sicura”, insieme all’ Associazione Sportiva “Il Tridente”, organizzano la manifestazione “A cavallo… di Natale: pony in città”. Si avvale della collaborazione del Comitato Zona Stadio e della FITETREC (Federazione Italiana Turismo Equestre e trec) e gode del patrocinio del Comune di Ferrara. Hanno inoltre dato il loro apporto Emilbanca, Vitaldent, Avis Ferrara e ANPANA .

La manifestazione si terrà da lunedì 8 dicembre a martedì 6 gennaio, tutti i fine settimana (sabato e domenica), in Piazza XXIV maggio (Acquedotto).
Per grandi e piccoli sarà l’occasione per ammirare i cavalli e i pony che vengono dalla Camargue e che, introdotti nel nostro territorio del Delta, attraverso un’attenta selezione, sono diventati un’eccellenza del nostro territorio. La razza infatti è stata riconosciuta recentemente come Razza Tipica Regionale ‘Cavallo Delta’ – Derivato Camargue.

Sarà possibile quindi vederli all’opera, sotto la guida esperta dell’addestratore Maurizio Rutigliano, negli spettacoli “pony games”, “Volteggiocando”, “Pony..occhio”, “Spazzolando” e, naturalmente, per il 6 gennaio, “Pony befana”. E ancora: giochi di bandiera, gite in carrozza, giochi a cavallo.
Per i più piccoli, inoltre, sono previsti il Teatro dei Burattini e il Battesimo della Sella.
Anche il Comitato Zona Stadio proporrà tutte le settimane attività di animazione dedicate ai bambini.

Queste le attività che il Comitato Zona Stadio proporrà in particolare ai bambini e alle famiglie, tutti i fine settimana, nel gazebo all’interno dell’area dell’iniziativa “A cavallo di natale… pony in città”: creazione oggetti in pasta di mais o in pasta di sale di vari colori, origami natalizi utilizzando carta da regalo riciclata, segnalibri, portatovaglioli, piccoli alberi di Natale ed altri oggetti riciclando vari materiali (plastica, cartone ecc.), cappellini di carnevale a forma di animaletto, cuoricini per l’albero di Natale usando stoffa di riciclo, realizzazione della calza della befana, creazione di sciarpe, cappelli, coperte con lana di tutti i tipi e qualità, creazioni con gli elastici colorati.

Sarà attivo inoltre uno stand gastronomico, fornito di ottimi panini e piadine e bevande calde da sorseggiare prima, dopo e durante gli spettacoli.

La Contrada aggiunge così, oltre alla ormai consolidata tradizione della “Giostra del Monaco”, una nuova progettualità di animazione territoriale tesa anche a migliorare la vivibilità del Quartiere. Tale progettualità, che nasce nell’ambito del lavoro di “rete” tra Comune e associazioni del quartiuere Giardino, rientra nello sforzo di animazione e occupazione positiva degli spazi, per migliorarne la fruibilità e renderlo un luogo di interazione e ritrovo anche nel periodo natalizio.

ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI E SCOLASTICI – Partecipato incontro giovedì 4 dicembre nella sede di via Mambro
Un pomeriggio di festa all’Aquilone con il Palio, la libreria Feltrinelli e Luigi Dal Cin
05-12-2014

Nel pomeriggio di giovedì 4 dicembre 2014, la corte interna del giardino del nuovo plesso per l’infanzia “L’Aquilone”, è diventata “la corte dei figuranti” del Palio della Contrada di San Luca di Ferrara, i cui componenti hanno inscenato uno spettacolo per i cento bambini della scuola e le loro famiglie, in un’atmosfera di grande magia ed entusiasmo.

I giovani sbandieratori, insieme alle altre figure storiche del Palio di Ferrara , hanno poi raggiunto il pubblico, all’interno del grande salone interno dove il Presidente dell’Ente Palio, Alessandro Fortini, ha espresso l’auspicio di rafforzare ulteriormente la collaborazione tra Scuole d’infanzia ed Ente Palio, illustrandone alle numerose famiglie presenti obiettivi e finalità educative di ampio valore sociale e culturale.

Dopo lo stupore creato dai figuranti del Palio, le bambine e i bambini dell’Aquilone si sono poi lasciati andare alle risate e all’allegria, presi per mano dallo scrittore ferrarese Luigi Dal Cin che, con corpo e voce, ha catturato l’attenzione di tutti, adulti e bambini insieme, in un gioco teatrale avvincente ed accattivante.

La Direttrice della Feltrinelli Erika Cusinatti ha poi consegnato due scatoloni di libri per la scuola, donati nell’ambito dell’iniziativa “Dona un libro all’Aquilone”, svoltasi durante il mese di novembre all’interno della libreria, subendo l’assalto gioioso dei piccoli, curiosi e impazienti di sfogliare pagine e leggere storie.

Il pomeriggio è proseguito con la narrazione di un gruppo di genitori della scuola che già domenica scorsa si era cimentato in una divertente narrazione nella sede della libreria in via Garibaldi.

Infine si è dato libero sfogo alla curiosità dei piccoli, lasciandoli sperimentare direttamente l’emozione di essere “tamburini e sbandieratori”, quindi farsi abbracciare dalle splendide “duchesse”.

(A cura del Coordinamento Pedagogico della scuola d’infanzia “L’Aquilone”)

SALA BOLDINI – Martedì 9 dicembre (alle 11, per gli studenti) e mercoledì 10 dicembre (alle 18, per adulti)
“Resistenza naturale”, il docu-film di Jonathan Nossiter che promuove l’agricoltura sostenibile
05-12-2014

Si intitola “Resistenza naturale” il docu-film di Jonathan Nossiter che sarà proiettato martedì 9 dicembre (alle 11 per gli studenti) e mercoledì 10 dicembre (alle 18 per adulti) al cinema Boldini con ingresso libero. Il film ha vinto l’Orso d’oro a Berlino 2014 per il suo alto valore educativo e la promozione che fa dell’agricoltura biologica e biodinamica, che produce cibi sani, non inquina, tutela il paesaggio, raccoglie le acque piovane, con più lavoro umano nelle campagne.

L’iniziativa, che si avvale del Patrocinio dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Ferrara, è promossa dall’associazione Nuova Terraviva in collaborazione con Istituto Navarra e associazione Chef to chef (che raccoglie cinquanta chef della regione che cucinano bio).

Al termine della proiezione è previsto un dibattito. Saranno presenti il segretario dell’associazione Biodinamica regionale Fabio Fioravanti, il docente di Scienze Agrarie dell’università di Bologna G. Pinnavaia, il sommelier Marco Merighi e il contadino biodinamico Marco Mazzanti. Coordineranno l’incontro Andrea Gandini dell’associazione Nuova Terraviva ed Emanuela Giannini docente dell’Istituto Navarra.

CONFERENZA STAMPA – Martedì 9 dicembre alle 11.30 nella sala dell’Arengo
Presentazione della seconda “Regata di Natale – people for ParaRowing”
05-12-2014

Martedì 9 dicembre alle 11.30 nella sala dell’Arengo della residenza municipale si terrà la conferenza stampa di presentazione del raduno colleggiale della Nazionale italiana di canottaggio ParaRowing e della “2.a Regata di Natale – people for ParaRowing”, in programma agli impianti del Cus Ferrara Canottaggio.

Per illustrare l’iniziativa interverranno l’assessore comunale allo Sport Simone Merli, la presidente di Agire Sociale Laura Roncagli, il presidente e il dirigente Cus Ferrara Giorgio Tosi e Michele Savriè, il consigliere della Federazione Italiana Canottaggio Rossano Galtarossa, la delegata provinciale Coni Luciana Pareschi e il delegato provinciale Cip Giuseppe Alberti

PALAZZINA MARFISA – Domenica 7 dicembre alle 16 appuntamento per bambini dai 4 ai 7 anni
A “Giocando si impara: una domenica al museo” terzo laboratorio sul mondo dei cavalieri
05-12-2014

Terzo appuntamento, domenica 7 dicembre alle 16 a palazzina Marfisa d’Este (via Giovecca 170) per bambini dai 4 ai 7 anni, con il ciclo di laboratori ‘Un viaggio lungo seicento anni’ inserito nel percorso “Giocando si impara: una domenica al museo” proposto dai Musei civici di Arte Antica in collaborazione con l’associazione culturale Arte.Na. Attraverso il gioco il laboratorio porta alla scoperta della storia e delle fonti che la raccontano. Dopo avere visitato la casa di Marfisa i giovani partecipanti potranno giocare con il cavaliere di epoca 1500/1600, i suoi vestiti e le sue armi. Ogni bambino potrà poi divertirsi a vestire il proprio cavaliere.

I laboratori prevedono un numero limitato di partecipanti, hanno la durata di circa un’ora e mezzo ed un costo di 8 € per un bambino ed un adulto. E’ richiesta la prenotazione al numero 328 4909350 oppure scrivendo un’email all’indirizzo: alessandra@associazioneartena.it

La pista di ghiaccio parte Domenica

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

I gestori della pista di ghiaccio allestita nell’arena di Palazzo Bellini hanno comunicato all’Amministrazione Comunale che le condizioni atmosferiche attuali con temperature al di sopra della media stagionale e pioggia non consentiranno la solidificazione del ghiaccio in tempo utile per inaugurare nella giornata di domani, sabato 6 dicembre, la pista stessa.
Si conta tuttavia di poter aprire la pista di ghiaccio NEL POMERIGGIO DI DOMENICA 7 DICEMBRE 2014.
Seguirà conferma. Ricordiamo che il programma natalizio “Il Natale dei desideri” è organizzato e curato per il secondo anno consecutivo dal Consorzio del Lido degli Estensi. Informazioni dettagliate sul programma sono consultabili sul sito http://www.lidoestensi.com/

A Finale, il Concerto di Natale della Young Musicians’ European Orchestra

da: ufficio stampa Comune di Finale Emilia

Per il terzo anno consecutivo, Finale Emilia ospita la Young Musicians’ European Orchestra, diretta dal maestro Paolo Olmi. Martedì 9 dicembre alle ore 21.00, nel Teatro Tenda di viale Stazione i cittadini finalesi e tutti gli appassionati di musica potranno godere dell’anteprima del Concerto di Natale che l’11 dicembre verrà proposto nella Basilica di Santa Maria in Porto di Ravenna. Il concerto di Finale è a ingresso libero e viene realizzato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, Banca Popolare dell’Emilia-Romagna e Acer – Azienda Casa Emilia Romagna.
Il programma proposto per il Natale 2014 prevede tra l’altro la Meditation dalla Thais di Massenet, il Concerto in mi maggiore per violino e orchestra di Bach, il Concerto in re maggiore per tromba e orchestra di Telemann e la Simple Simphony di Britten. I solisti saranno quest’anno il violinista cinese Jiafeng Cheng e il trombettista canadese Andrea Dubelsten.

Festa della Sfogliata: il sapore dell’8 dicembre

da: ufficio stampa Comune di Finale Emilia

Era un giovedì, l’8 dicembre 1994, quando si celebrava la prima edizione della Festa della Sfogliata: la manifestazione torna anche quest’anno – quando l’8 dicembre è un lunedì – con iniziative sempre nuove e interessanti.
La Festa della Sfogliata è organizzata dall’amministrazione comunale, in collaborazione con Comitato Attività Produttive, Associazioni di categoria, ambulanti, con la partecipazione delle associazioni di volontariato Amo, Artinsieme, Avis, Comitato Carnevale, Croce Rossa, Croce Rossa sezione femminile, La Clessidra – Banca del Tempo, La Moda nei Tempi, Dimensioni Animali, Lo Cantacucco, Gruppo R6J6, Alma Finalis, Caritas Parrocchiale Finale Emilia e Massa Finalese, Circolo Filatelico Numismatico, Fondazione Aiutiamoli a Vivere, Amnesty International, Comitato Genitori Progetto Bambino Scuole dell’Infanzia Don Milani e Nido L’Aquilone di Massa Finalese, che proporranno assaggi gratuiti di sfogliata e anicione finalese, oltre alla degustazione di altri prodotti tipici locali.
Dalle 8 alle 18 in centro storico, Mercato dell’Hobbismo e del riuso e mercato contadino. Nei giardini pubblici De Gasperi, “Fatto a Mano”, mercatino artistico con arte e musica da esposizione. Saranno una trentina gli artisti-espositori, mentre il sottofondo musicale sarà proposta da Dj Fulz (dj set), Alice Bisi (voce e chitarra), Francesca Neri (violoncello) e Andrea Facchini (sax).
Alle ore 11 nella sala ragazzi della Biblioteca G.Pederiali di viale della Rinascita presentazione del libro di Antonella Diegoli, “Nella Bottega del Falegname”, secondo titolo della collana Anghingò, ideata dall’autrice, insegnante della scuola primaria Castelfranchi. L’iniziativa è aperta a tutti, ma rivolta in particolare ai bambini dai 5 agli 8 anni e alle loro famiglie.
Dalle ore 15, spettacoli e giocoleria per grandi e bambini con “Il circo, la musica e l’arte di strada” per le vie del centro di Finale: Piccola scuola di circo, giocoleria e acrobatica con la Compagnia Bardamu; Sfogliatamente: storie e danze sul Finale, a cura del gruppo di lavoro Progetto Beni Comuni; Gran Teatro dei Burattini, le favole raccontate dall’Associazione Anima e Fuoco; Circus Swing Orchestra con i Camillo Cromo.
Dalle 15,30 in largo Agnini, “Caro Amico ti scrivo”, lancio di palloncini con messaggio augurale dei bambini a cura del Comitato Carnevale.
A cura dell’Associazione Alma Finalis dalle ore 11.00 alle 12.30 e dalle 16 alle 17.30 davanti all’Osteria La Fefa in viale Trento e Trieste verranno distribuiti assaggi gratuiti di Sfogliata Cashèr, preparata secondo l’uso ebraico – con burro al posto dello strutto – e offerta da Giovanna Guidetti, chef dell’Osteria La Fefa.
Nella sala espositiva del Museo Civico della Rocca Estense, sarà visitabile dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 18,30 la mostra fotografica “Mirabilia – Architetture e luoghi di Finale Emilia”, con le suggestive e bellissime immagini di Giancarlo Pradelli.
Naturalmente nel corso della giornata gli esercizi commerciali finalesi saranno regolarmente aperti con interessanti proposte. La Croce Rossa Sezione Femminile di Finale Emilia allestirà la consueta pesca di beneficenza “Donare per ricevere”, mentre in piazza l’Associazione Culturale Artinsieme proporrà la magia del Natale con “Incanti”, cofanetto di arti raffigurative, arricchito di testi e immagini, la cui vendita potrà contribuire al ripristino del Teatro Sociale di Finale Emilia.

Domenica 7 dicembre si inaugura la mostra fotografica: “Mirabilia – Architetture e luoghi di Finale Emilia”

da: ufficio stampa Comune di Finale Emilia

Viene inaugurata domenica 7 dicembre alle ore 17, nella sala espositiva del Museo Civico del Castello delle Rocche di Finale Emilia, la mostra di fotografie di Giancarlo Pradelli, “Mirabilia – Architetture e luoghi di Finale Emilia. Sarà visitabile fino all’11 gennaio, il sabato dalle 15.30 alle 18.30 e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 18.30.
MIRABILIA celebra la gloria del territorio emiliano lacerato dalla dispersione urbana e da una intensa edificazione di tessuti residenziali e industriali. Le fotografie di Giancarlo Pradelli si soffermano sul centro estense di Finale Emilia per cogliere la sua particolare bellezza: ambiti sospesi tra una forte trasformazione subita negli ultimi cinquant’anni che ha cancellato l’identità e le tracce del connubio tra architettura e natura. L’opera di Pradelli è testimone di questa realtà ancora capace di stupire e affascinare.
Finale Emilia, Finalis, simultaneamente città fluviale e città di terraferma, aggrappata agli spalti del Panaro, dominata dal Castello delle Rocche disegnato da Bartolino di Novara e da Giovanni da Siena per consacrare il potere estense su queste terre, è un luogo che permette di leggere il tempo trascorso.
Le ventidue immagini raccontano dunque il cammino che il fotografo compie all’interno di una dimensione temporale, in cui il passato resiste nella tradizione e riesce a trasmettere ancora oggi un sapere e una storia carichi di significato.
L’invito è quello di lasciarsi guidare in questo percorso per scoprire come l’uomo, presenza invisibile nelle fotografie di Pradelli, sia invece il soggetto al centro della narrazione, talvolta celato o svelato dalla natura costruita dei campi arati, dei filari alberati, degli argini e dei percorsi sterrati.

logo-regione-emilia-romagna

Imprese e lavoro, Titan, raggiunto oggi in Regione un accordo: cig per 24 mesi per un massimo di 186 dipendenti

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

A Crespellano lavoreranno 56 dipendenti, verranno prodotti i freni e rimarranno gli uffici centrali mentre la produzione di dischi sarà interamente trasferita a Finale Emilia

Sottoscritto l’accordo per la Titan, azienda che ha sede a Crespellano e a Finale Emilia e di proprietà di una multinazionale statunitense. Oggi, infatti, in Regione è stato firmato un verbale di accordo tra la proprietà e i sindacati che preserva i livelli occupazionali e salvaguarda lo stabilimento di Crespellano, in provincia di Bologna.
Nello specifico l’accordo sottoscritto dalle parti sociali prevede che venga mantenuto l’insediamento di Crespellano, non ci saranno licenziamenti senza il consenso degli interessati e verrà attivata la Cassa integrazione straordinaria per 24 mesi fino a un massimo di 186 dipendenti. A Crespellano lavoreranno 56 dipendenti, verranno prodotti i freni e rimarranno gli uffici centrali mentre la produzione di dischi sarà interamente trasferita a Finale Emilia.
L’accordo è stato sottoscritto anche da Unindustria Bologna e Confindustria Modena che si sono impegnate a operare per il ricollocamente degli esuberi.
«Si tratta di una soluzione che evita i licenziamenti e che è il frutto del lavoro congiunto delle Istituzioni – la Regione Emilia-Romagna, Comuni e Provincia – e delle parti sociali, in primo luogo i sindacati dei lavoratori», spiega Simonetta Saliera, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, che ricorda come «anche in questi mesi di ordinaria amministrazione la Regione ha proseguito il lavorato per affrontare i problemi del vivere quotidiano delle persone, e per affrontare in modo solidaristico una crisi economica che non accenna a invertire una tendenza negativa».
Nelle prossime settimane, inoltre, previsti altri due tavoli di crisi per aziende del territorio bolognese a cui parteciperà la vicepresidente Saliera: il 9 dicembre nella sede della Provincia di Bologna per la Silicart di Anzola, mentre il 17 dicembre sarà la volta della Stampigroup di Monghidoro.

Larus Viaggi di Comacchio apre una propria rappresentanza a Shanghai e progetta un camp di calcio a Comacchio

da: Larus Viaggi

Dal 14 al 16 novembre si è tenuta a Shanghai una affollatissima China International Travel Mart, la piu importante fiera turistica dell’Asia.
Larus Viaggi di Comacchio ha partecipato con lo stand all’interno dell’ENIT, Ente Nazionale Italiano del Turismo.
Notevole è l’interesse del mercato cinese per l’Expo di Milano e si stima in oltre un milione il numero di turisti che arriveranno a visitare
questa importantissima manifestazione e coglieranno l’occasione per trascorrere alcuni giorni nel nostro Paese che è da loro considerato il
piu attraente di tutta Europa, questo anche grazie alle facilitazioni introdotte per il rilascio dei visti ed al favorevole cambio monetario.
I cinesi sono abituati alle grandi distanze e per loro è assolutamente normale spostarsi per 2/3 ore per raggiungere una destinazione, considerando la
insufficiente capacità ricettiva dell’hinterland milanese, la Larus sta proponendo pacchetti per EXPO ma con sistemazioni alberghiere in Emilia Romagna ed anche nella nostra provincia
Notevole è anche l’interesse verso il calcio italiano per questo la Larus proporrà un CAMP DI CALCIO PER GIOVANI CINESI PROPRIO A COMACCHIO durante la prossima stagione,
abbinando l’attività sportiva alla vacanza con escursioni nelle nostre città vicine.
La Larus attiva dal 1984 nel turismo ricettivo dall’estero verso l’Italia con ufficio di rappresentanza a Mosca dal 1995, ha aperto un proprio ufficio a Shanghai dal 01.12.14 per raccogliere le prenotazioni 2015 da questo enorme e promettente mercato.
I turisti cinesi che si recheranno all’estero per vacanze nel 2014 saranno 114.000.000, + 13 % rispetto al 2013, di questi il 3,54 % arriverà in Europa.

logo-regione-emilia-romagna

Vino, 3,8 mlioni dalla Regione a 37 aziende

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Vino, dalla Regione 3,8 milioni a 37 aziende per interventi di modernizzazione delle cantine, punti vendita diretta, e-commerce

Nuove risorse dalla Regione per continuare a far crescere il comparto vitivinicolo emiliano-romagnolo.
E’ stata infatti approvata la graduatoria per l’assegnazione di 3,8 milioni di euro (a fronte di un investimento di oltre 9 milioni) a 37 aziende che svolgono attività di trasformazione e commercializzazione. Tra le aziende 10 sono in provincia di Piacenza, 2 in quella di Parma, 5 nel Reggiano e 4 nel Modenese. A Bologna riceveranno finanziamenti 4 aziende, 2 in provincia di Ravenna, 7 Forlì-Cesena e 3 nel Riminese. “Sono risorse che andranno a sostenere gli investimenti di modernizzazione delle cantine; l’acquisto di macchinari e attrezzature, ma anche la creazione di punti vendita diretta e l’attività di e-commerce – spiega l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni – l’export di vini emiliano-romagnoli è cresciuto in cinque anni di quasi il 60%. Vogliamo continuare a sostenere questo trend”. Le risorse, che arrivano dall’Ocm vino, sono valide per il 2015 e coprono tra il 20 e il 40% dell’investimento previsto. Gli interventi andranno realizzati entro il mese di luglio e l’assegnazione dei contributi avverrà entro ottobre. La graduatoria sarà pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione del 17 dicembre.

Domenica 07 dicembre, presso Torrione San Giovanni, The Mob Peppers featuring Pee Wee Ellis in concerto

da: ufficio stampa Jazz Club Ferrara

Serata groovy quella di domenica 07 dicembre al Torrione con i Mob Peppers featuring Pee Wee Ellis, leggendario sassofonista della band di James Brown, per un prefestivo all’insegna del miglior soul e funk in cui stare fermi sarà assolutamente impossibile. Il gruppo è formato da Daniele Santimone alla chitarra, Luigi Sidero alle tastiere, Giorgio Santisi al basso elettrico e Christian Capiozzo alla batteria, inclusi di diritto tra i protagonisti della miglior scena soul jazz italiana.

Serata groovy quella di domenica 07 dicembre al Torrione con i Mob Peppers featuring Pee Wee Ellis, leggendario sassofonista della band di James Brown, per un prefestivo all’insegna del miglior soul e funk in cui stare fermi sarà assolutamente impossibile. Il gruppo, composto da autentici protagonisti della scena soul jazz, è formato dal chitarrista Daniele Santimone (Eumir Deodato, Fabrizio Bosso, Jimmy Owens…), Luigi Sidero alle tastiere (Ed Cherry, Fabio Concato), Giorgio Santisi al basso elettrico e Christian Capiozzo (figlio di Giulio Capiozzo degli Area) alla batteria.
Pee Wee Ellis (Bradenton, Florida, 1941) si trasferisce a New York negli anni ’50 dove frequenta la Manhattan School of Music prendendo contemporaneamente lezioni da Sonny Rollins. Dal 1965 al 1969 è nella formazione di James Brown, con il quale arrangia e scrive brani di enorme successo come “Cold Sweat” e “Say It Loud – I’m Black and Proud”. In seguito, il ruolo di direttore artistico dell’etichetta Kudu gli permette di collaborare con artisti del calibro di George Benson, Hank Crawford e Esther Phillips.
A cavallo tra gli anni ’70 e ’80 affianca Van Morrison dando vita a numerose incisioni e forma i mitici JB Horns insieme a Fred Wesley e Maceo Parker. Strumentista dalla voce calda e possente, memore di una tradizione che parte da Gene Ammons, Eddie Davis, Arnett Cobb e Sonny Stitt, Pee Wee è uno dei massimi testimoni viventi della musica nera in tutte le sue espressioni.

INFORMAZIONI
www.jazzclubferrara.com
jazzclub@jazzclubferrara.com

Infoline: 339 7886261 (dalle 15:30)
Prenotazione cena: 333 5077059 (dalle 15:30)

Il Jazz Club Ferrara è affiliato Endas, l’ingresso è riservato ai soci.

DOVE
Tutti i concerti si svolgono presso il Torrione San Giovanni via Rampari di Belfiore, 167 – 44121 Ferrara. Se si riscontrano difficoltà con dispositivi GPS impostare l’indirizzo Corso Porta Mare, 112 Ferrara.

COSTI E ORARI
Intero: 15 euro
Ridotto: 10 euro (la riduzione è valida fino ai 30 anni di età, per i possessori della Bologna Jazz Card e My Fe, se si accede al solo secondo set, prenotando la cena al wine bar)

Intero + Tessera Endas: 20 euro
Ridotto + Tessera Endas: 15 euro

NB Non si accettano pagamenti POS

Apertura biglietteria: 19.30
Cena a partire dalle ore 20.00
Primo set: 21.30
Secondo set: 23.00

Tper

Sciopero generale nazionale indetto per venerdì 12 dicembre – Modalità per i servizi automobilistici e ferroviari di Tper

da: ufficio stampa Tper

Per venerdì 12 dicembre, le Organizzazioni Sindacali dei trasporti di CGIL, UIL e UGL hanno comunicato l’adesione allo sciopero generale nazionale di 8 ore.
Queste le modalità per i diversi servizi TPER di bus e treni:

Per il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari TPER dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle ore 8.30 alle ore 16.30.
Negli orari di sciopero, i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno garantiti.
Più precisamente per i mezzi urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solamente le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle ore 8.15. Per le linee extraurbane del bacino di Bologna operate dal vettore Autoguidovie saranno in vigore gli stessi orari di sciopero.
Durante lo sciopero, al call-center telefonico 051-290290 sarà garantita la presenza di un operatore fino alle ore 9 e dalle ore 16 al termine del servizio.
Per effetto dello sciopero, dalle ore 8.30 alle ore 16.30, i Punti Tper d’informazione e vendita di Bologna potranno essere chiusi o subire una riduzione dei servizi. Presso il Punto Tper di via IV Novembre sarà sospeso per l’intera giornata il servizio di assistenza alla compilazione dei moduli per il rilascio e il rinnovo di abbonamenti a tariffa agevolata per invalidi ed anziani a basso reddito. Anche gli sportelli che rilasciano contrassegni e vetrofanie per le aree regolamentate dal Piano Sosta, per tutta la giornata di venerdì potranno essere interessati da chiusura o riduzione dei servizi in relazione allo sciopero.
Per le linee urbane di Imola verranno garantite tutte le corse complete in partenza dalla stazione ferroviaria, o dall’autostazione, fino alle ore 8.20.
Per i mezzi urbani di Ferrara, per quelli extraurbani e del servizio Taxibus saranno garantite solamente le corse dai capilinea periferici, centrali e intermedi con orario di partenza fino alle ore 8.15.

Per il personale viaggiante dei servizi ferroviari TPER, lo sciopero si svolgerà dalle ore 9.00 alle ore 17.00 sulle linee regionali della rete di competenza FER Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Ferrara-Suzzara, Ferrara-Codigoro, Reggio Emilia-Guastalla, Reggio Emilia-Sassuolo, Reggio Emilia-Ciano d’Enza, Modena-Sassuolo e Parma-Suzzara.
Negli orari di sciopero il servizio ferroviario non sarà garantito.
Per informazioni telefoniche sul servizio dei treni TPER il call center 840.151.152 è attivo tutti giorni feriali dalle ore 7 alle 14 e dalle ore 15 alle 18.
Disagi conseguenti allo sciopero dei dipendenti TPER potrebbero verificarsi anche in relazione alla possibile soppressione di treni TPER che circolano sul servizio regionale delle linee della rete RFI Ferrara-Ravenna-Rimini-Pesaro, Ferrara-Bologna-Imola, Bologna-Rimini, Bologna-Poggio Rusco, Bologna-Parma, e Modena-Mantova.

L’Azienda adotterà ogni misura tecnico-organizzativa utile ad agevolare, al termine dello sciopero, un più celere ed integrale ripristino del servizio.

Nuova Convenzione CDP, Poste sul Risparmio postale

da: Poste Italiane, ufficio Comunicazione Territoriale Emilia-Romagna e Marche

Gli Amministratori delegati di Cassa depositi e prestiti e Poste italiane, Giovanni Gorno Tempini e Francesco Caio, hanno sottoscritto oggi il nuovo Accordo sul Risparmio Postale. Tra le novità:

Aumento della durata da 3 a 5 anni. La durata dell’Accordo CDP-Poste sale da 3 a 5 anni: l’accordo resterà in vigore per il periodo 2014-2018.
La durata quinquennale consolida nel medio-lungo termine i rapporti tra CDP e Poste Italiane, rafforzandone la partnership al servizio dei risparmiatori italiani e a supporto della crescita economica del Paese iniziata oltre 150 anni fa.

Rafforzamento della partnership. L’Accordo prevede nuovi investimenti in tecnologia, comunicazione, promozione e formazione, al fine di innovare e ampliare i servizi associati ai Buoni e Libretti Postali ed aumentare l’attenzione verso i risparmiatori, nonché la costituzione di Comitati a partecipazione congiunta anche al fine di identificare nuove opportunità commerciali. La nuova Convenzione, per durata e struttura, punta a consolidare il ruolo di Buoni e Libretti Postali fra i prodotti di risparmio di punta degli Italiani: lo stock del Risparmio postale è attualmente pari a circa 320 miliardi di euro e rappresenta il 9% dell’ammontare totale del risparmio detenuto dalle famiglie sotto forma di attività finanziarie

Lunedì 8 dicembre, presso la Sala della Musica, Recital lirico di Felicia Bongiovanni

da: organizzatori

Lunedì 8 dicembre 2014 alle ore 16 la Sala della Musica di Via Boccaleone 19 ospiterà un recital lirico del soprano Felicia Bongiovanni, accompagnata dalla pianista Elisa Cerri. Il concerto è organizzato dal Circolo Frescobaldi nel terzo trigesimo della scomparsa di Magda Olivero, cui il sodalizio estense aveva attribuito il “Premio Frescobaldi alla carriera” alla fine degli anni ’80. L’ingresso è a offerta libera e il ricavato sarà devoluto all’Ama (Associazione Malattia Alzheimer) di Ferrara. La Olivero nacque a Saluzzo (To) il 25 marzo 1910 e si è spenta a Milano tre mesi fa, l’ 8 settembre 2014, all’età di 104 anni. Amata dai melomani di tutto il mondo, ha avuto una lunga carriera che sarà illustrata con una concisa prolusione di Athos Tromboni, prima del recital lirico. Successivamente la Bongiovanni canterà arie d’opera che furono il fior fiore del repertorio della Olivero, grande interprete di Verdi, Boito e Puccini.
Oggi autorevoli critici musicali sostengono che la Bongiovanni è una fra le più accreditate eredi dello stile e della vocalità della Olivero, sia per la freschezza vocale, sia per la vastità del repertorio. Ma non solo: la Bongiovanni di origine siciliana ma bolognese di formazione e adozione, si è conquistata nel mondo l’epiteto di “The Opera Queen” in occasione dell’esecuzione del remake dell’intramontabile “Who wants to live forever” dei Queen, accanto ad Andrea Mingardi, per il Concerto di Natale di Rai2 nel 2006. Il consenso fu tale che la cantante bolognese divenne la prima e assoluta protagonista della reinterpretazione lirico-sinfonica dei principali successi del celebre gruppo rock britannico che, come noto, amava molto le sperimentazioni con il genere operistico. La Bongiovanni si è esibita e canta in prestigiosi i teatri come la Scala di Milano, La Fenice di Venezia, il Teatro Comunale di Bologna, il Regio di Parma, il Valli di Reggio Emilia, il Teatro Bibiena di Mantova, il Politeama di Palermo, il Luglio Musicale Trapanese, e spesso all’estero.

Raccolta di libri per la biblioteca della scuola materna Aquilone

da: ufficio stampa Ente Palio Ferrara

Una festa di colori, musica e racconti quella che ieri pomeriggio ha concluso la raccolta di libri per la biblioteca della scuola materna Aquilone, recentemente inaugurata dopo la ricostruzione post-sisma.
In occasione delle iniziative legate al 20° compleanno della libreria, infatti, durante l’intero mese di novembre, sono stati raccolti libri per bambini, donati dagli avventori del punto vendita “in rosso”. Ieri, quindi, questo prezioso tesoro è stato consegnato ai piccoli scolari dell’Aquilone in un festeggiamento assai variopinto: i bambini hanno potuto assistere ad un divertente spettacolo di bandiere, organizzato dall’Ente Palio e dalla Contrada di San Luca, e a una “esibizione” dello scrittore ferrarese Luigi Dal Cin, che con la sua incomparabile verve ha regalato a grandi e piccini un po’ di allegria. In scena sono scesi anche i “Genitori Narranti” che hanno concluso il piccolo spettacolo raccontando una storia a “dieci voci”, prima della merenda e dei saluti.
Presenti alla manifestazione il presidente dell’Ente Palio Alessandro Fortini, la direttrice della Libreria Feltrinelli, Erika Cusinatti, la coordinatrice didattica della scuola Cinzia Guandalini e, ovviamente, Dal Cin, vero mattatore del pomeriggio.
“Mi sono piaciute queste sbandierate – ha commentato una delle bimbe presenti – ma mi piacciono di più quelle lunghe trombette (le chiarine, ndr). Il signore un po’ matto che ci ha intervistati (Dal Cin) poi ha inventato una filastrocca molto bella ma io sono felice perché abbiamo tanti libri, ora!”

Antico e nuovo testamento nell’arte ferrarese della Pinacoteca

da: Associazione Guide Turistiche di Ferrara e Provincia

La Pinacoteca Nazionale di Ferrara offrirà ai visitatori l’opportunità di ammirare, ancora una volta in un’ottica diversa, le opere esposte nei suggestivi saloni del Palazzo dei Diamanti.
Domenica 7 dicembre si potrà rivivere un affascinante viaggio nel tempo, attraverso l’analisi delle antiche figure di patriarchi e santi dell’Antico e del Nuovo Testamento, protagoniste dei quadri dal Medioevo fino all’età barocca.
La visita a cura dell’Associazione Guide Turistiche di Ferrara e Provincia permetterà di conoscere curiosità ed aneddoti caratteristici dello spirito di ogni epoca e che, generalmente, sfuggono all’osservazione.
Per il tour tematico della durata di un’ora e mezza circa non è richiesta la prenotazione.
Il luogo di ritrovo previsto è il cortile del Palazzo dei Diamanti alle ore 10:15 con ingresso alla Pinacoteca alle ore 10:30.
Il prezzo della visita è di 4 euro a persona; gratuito per i bambini fino a 11 anni.
L’accesso al Museo, in conformità al decreto Franceschini che stabilisce l’ingresso gratuito nei musei statali ogni prima domenica del mese, sarà libero.
L’iniziativa in calendario sarà seguita l’anno prossimo da altre visite guidate tematiche al fine di rendere ancora più affascinanti, anche per il pubblico ferrarese, le splendide opere racchiuse all’interno della Pinacoteca.

L’asma, malattia respiratoria che costituisce il maggior nemico per 3,7 milioni di cittadini italiani, può essere messa e tenuta sotto controllo con un semplice miglior uso dei farmaci esistenti

da: ufficio Comunicazione ed Eventi Unife

Studio italiano contro una malattia in forte crescita. E che, in particolare nei mesi invernali, peggiora la qualità di vita dei pazienti. Lo studio è stato finanziato dalla Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) con bando sulla ricerca indipendente, ottenuto dalla Università di Ferrara che ha coordinato l’attività di 30 centri Universitari e Ospedalieri italiani. Il Coordinatore dello studio, prof. Alberto Papi della Clinica Pneumologica della Università di Ferrara: “Con lo schema di trattamento proposto dalla ricerca i pazienti possono ottenere un approccio personalizzato e senza rischio di riacutizzazioni e forte risparmio di consumo di farmaci, effetti collaterali e costi sanitari”

La terapia contro l’asma fa un altro passo avanti. I farmaci sono quelli già in uso, ma vengono utilizzati in maniera diversa: non più solo come mantenimento, ma anche solo al momento del bisogno per rimuovere i sintomi. Perché ora studiosi italiani hanno provato che l’associazione budesonide – formoterolo indicata nel trattamento regolare dell’asma, può essere somministrata anche solo al momento dell’insorgere dei primi sintomi di una crisi, evitando gli episodi di peggioramento o riacutizzazioni (1).
Lo stesso gruppo di ricercatori, sempre coordinati dallo stesso centro, aveva in passato dimostrato che nei pazienti con l’asma lieve era sufficiente il solo uso al bisogno di questa formulazione farmacologica (2). In questo nuovo studio si sono spinti valutare se questo approccio farmacologico, che ha i grandi vantaggi di semplificare la modalità terapeutica ed esporre il paziente a minor uso di farmaci. Lo studio è stato condotto in pazienti di gravità maggiore, non controllabili son il solo steroide inalatoria, ma che richiedevano una terapia combinata continua. Nonostante la terapia combinata continuativa mantenga una superiorità statistica sui parametri di controllo dell’asma, la terapia al bisogno è sufficiente nella maggior parte dei soggetti con rischio minimo di peggioramento (1 risveglio notturno/ogni 10 anni).
La strategia del trattamento dell’asma parla italiano. Questa la “via italiana” al problema asma, riconosciuta a livello mondiale: il 4 dicembre i risultati di questo lavoro scientifico sono stati pubblicati sulla prestigiosa Lancet Respiratory Medicine, la rivista della prestigiosa famiglia Lancet dedicata alle malattie respiratorie.
Lo studio è stato finanziato dalla Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) con bando sulla ricerca indipendente, ottenuto dalla Clinica Pneumologica della Università di Ferrara che ha coordinato l’attività di 30 centri Universitari e Ospedalieri. Il Coordinatore dello studio, prof. Alberto Papi, Direttore della Clinica Pneumologica UNIFE commenta: “Con lo schema di trattamento proposto dalla nostra ricerca i pazienti possono ottenere un approccio personalizzato e senza rischio di riacutizzazioni e forte risparmio di consumo di farmaci, effetti collaterali da cortisonici e costi sanitari”
Sono questi i risultati di uno studio tutto italiano in cui sono stati reclutati oltre 1000 pazienti Italiani in 30 centri Universitari e Ospedalieri. “I nostri pazienti sono stati seguiti presso le strutture ambulatoriali dell’Azienda Ospedaliera-Universitaria di Ferrara e il Centro di Ricerca per l’Asma, dove sono stati raccolti e analizzati i dati di tutti i 30 centri partecipanti” commenta la dott.ssa Brunilda Marku dell’Università di Ferrara, Manager dello studio.
“Il nostro studio ha tracciato la strada per contrastare una patologia che colpisce 150 milioni di persone nel mondo – aggiunge il Prof. Papi –. Se pur il controllo ottimale viene ottenuto somministrando la terapia con la combinazione budesonide e formoterolo in maniera regolare, è possibile un accettabile livello di controllo con minimi rischi anche con la sola somministrazione al bisogno, che comporta una riduzione di oltre 4 volte della dose cumulativa annuale dei due farmaci componenti la combinazione..
Si tratta quindi di un risultato dell’eccellenza della ricerca nel campo dell’ asma e della BPCO dei gruppi capeggiati dai Professori Alberto Papi, Direttore della Clinica di Malattie Respiratorie dell’Università Ferrara, Titolare del finanziamento AIFA e coordinatore dello studio, e primo Autore del lavoro scientifico e Leonardo Fabbri, Direttore della Clinica di Malattie Respiratorie dell’Università di Modena, ultimo Autore del lavoro.

Martedì 9 dicembre, Matisse al cinema Apollo

da: ufficio stampa Apollo Cinepark

Nell’ambito di Apollo Cinepark Arte e Cultura, arriva a Ferrara un appuntamento immancabile con Henri Matisse, uno dei più noti artisti del ventesimo secolo, esponente di maggior spicco della corrente artistica dei Fauves.
Martedì 9 dicembre alle ore 21.00 gli appassionati di arte potranno fare un viaggio tra le sale della mostra “The Cut-outs” della Tate Modern di Londra e del MoMA di New York, che ha riscosso un grandioso successo di pubblico e critica soprattutto perché racconta un ambito dell’arte di questo genio indiscusso. Costretto dalla malattia ad abbandonare la pittura per dedicarsi ai suoi “dipinti con le forbici”, infatti, Matisse realizza celebri collages, l’arte cui questa mostra è dedicata. L’evento al cinema svelerà così un mondo intimo in un dietro le quinte emozionante alla scoperta dell’artista della “gioia di vivere”, la “belva” che spinse all’estremo i principi impressionisti trasformando i propri quadri in pura sintesi di linee e colori. Il film sarà arricchito da rare immagini di repertorio di Matisse al lavoro.
L’Observer lo ha definito “uno spettacolo meravigliosamente orchestrato” da cui emerge il fulgore immenso e gioioso degli ultimi lavori di Matisse.

L’amministrazione comunale lancia un sondaggio per scegliere l’immagine-simbolo della Sagra dell’Anguilla 2015

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

L’Amministrazione Comunale ha lanciato un sondaggio sul proprio profilo Facebook (https://www.facebook.com/pages/Comune-di-Comacchio/395317850532246), finalizzato alla scelta dell’immagine da inserire nelle locandine e in tutta la campagna promozionale dell’edizione 2015 della SAGRA DELL’ANGUILLA. Tutti possono partecipare, esprimendo il gradimento su una delle 4 immagini proposte dall’Assessorato al Turismo e Cultura: 1) FOTO DI FRANCESCO CAVALLARI del FOTO CLUB COMACCHIO; 2) Pesca delle anguille in valle dalla collezione privata di GIUSEPPE FOGLI; 3) Bimbo con anguilla appena pescata (sempre dalla collezione privata di GIUSEPPE FOGLI); 4) Ragazzo con anguilla appena pescata (collezione privata di GIUSEPPE FOGLI). Il sondaggio terminerà domenica 14 dicembre p.v.

Settanta volte Natale

da: ufficio stampa Comune di Finale Emilia

Sono più di una settantina gli eventi e le iniziative che, dai primi giorni di dicembre fino a
dopo la Befana, accompagneranno il periodo natalizio dei finalesi.
Un programma di manifestazioni ricco e variegato, che spazia dalle proposte artistiche a
quelle solidali. Domenica 7 dicembre dalle 8 alle 13, mercato straordinario in centro
storico. Nel pomeriggio dalle 15,00, in piazza Verdi, il Grande gioco dell’Oca con gli
Eccentrici Dadarò. Un gioco di lontanissima nascita che farà divertire bambini, mamme e
papà e al termine ci si potrà deliziare con le dolcezze del Cantacucco. Nelle vie del centro
storico, poi, ci sarà spazio anche per la musica e l’allegria della Bandessa. Alle 15.30, la
Piscina Comunale ospiterà il Saggio di Natale dei ragazzi di Asd Team Futura, rassegna
promozionale non competitiva. Alle 17.00, invece, alla Sala espositiva del Castello delle
Rocche si inaugura la mostra fotografica di Giancarlo Pradelli “Mirabilia – Architetture e
luoghi di Finale Emilia”, che arriva a Finale dopo il successo riscontrato a Modena, in
occasione del Festival della Filosofia. Infine alle 21, al Teatro Tenda di viale Stazione,
concerto degli alunni della Scuola di Musica di Torroella de Montgrì, a cura della
Fondazione Scuola di Musica dell’Area Nord, Carlo e Guglielmo Andreoli.
Lunedì 8 dicembre è il gran giorno della Festa della Sfogliata, dedicata agli assaggi della
specialità finalese per eccellenza, ma ricca anche di tantissime iniziative, a cominciare
dalla presentazione del libro di Antonella Diegoli “Nella bottega del falegname” (ore 11,
Biblioteca Comunale Giuseppe Pederiali, viale della Rinascita). Dalle 8 alle 18, in centro
Mercato dell’Hobbismo e del Riuso e Mercato Contadino, mentre nei giardini pubblici De
Gasperi si svolgerà la prima edizione finalese di “Fatto a Mano”, mercatino con arte e
musica da esposizione. Nel pomeriggio, dalle 15, gli spettacoli e il divertimento per le vie
di Finale con il Circo, la musica e l’arte di strada e alle 15.30 il lancio dei palloncini “Caro
amico ti scrivo”, a cura del Comitato Carnevale.
Martedì 9 dicembre, grande appuntamento musicale al Teatro Tenda alle ore 21 con il
Concerto di Natale della Young Musicians’ European Orchestra diretta dal maestro Paolo
Olmi. Mercoledì 10 dicembre, laboratorio natalizio per genitori e bambini, dalle 18.30 alle
20.30 al Nido L’Aquilone di Massa Finalese. Venerdì 12 e sabato 13, sarà la volta della
Scuola dell’Infanzia Sacro Cuore di Finale Emilia che proporrà, al Teatro Tenda, lo
spettacolo “Nataleinsieme 2014”.
Sabato 13, alle 15, i ragazzi delle classi 2a e 3a
della Scuola Primaria Castelfranchi, in
collaborazione con la Parrocchia di Finale, porteranno gli auguri di Natale agli ospiti della
Casa Residenza per anziani di Finale. A Massa Finalese, commercianti e associazioni al
lavoro per festeggiare il Natale: si comincia alle 16.30 con la Nutellata, poi alle 17, Caciuff
e Vin Brulè; alle 18, infine, allo spazio civico IdeAttiva, viene presentato il volume di Maria
Grazia Ghelfi “La Cuca – Postina in tempo di guerra”
Domenica 14 a Finale, mercato straordinario dalle 8 alle 13, mercatini di Natale e
volontariato in piazza. Alle 12.30, al Ristorante 38 e dintorni, pranzo degli auguri a cura
dell’Associazione Volontari Pro Handicappati. Dalle 14.30, in piazza Verdi la Podistica
Finalese, con il contributo del Comitato Attività Produttive, organizza la sesta edizione
della “Camminata dei Babbi Natale”, percorso a sorpresa per le vie del centro con le note
e l’allegria della Christmas Street Band. Merenda offerta a tutti i Babbi Natale nei punti
ristoro allestiti presso Chocolat Cafè, Bar Moon Light e Bar La Fermata. Nel corso della
manifestazione, le giovani atlete della Artistic Skating La Torre, trasformate in Babbi Natale
sui pattini, distribuiranno dolcetti a partecipanti e spettatori. Alle 15, la Casa Residenza di
Finale ospiterà un concerto della Corale di Sant’Agostino e San Carlo, mentre alle 17, al
Teatro Tenda di viale Stazione, è in programma il XXVI Concerto di Natale del Lions Club,
realizzato in collaborazione con la Parrocchia di Finale e con il patrocinio del Comune di
Finale. Concerto che avrà per protagonisti, nella prima parte, la corale “La Giovane
Rossini che si esibirà in canti natalizi e, nella seconda parte, il Serial Singer Gospel Choir
che proporrà canti gospel e spirituals. Alle 16.30, per i più piccoli, appuntamento in
biblioteca con “B come Barba, S come Slitta, A come Acrobata”, narrazione natalizia a
cura di Alessandra Baschieri e Gianluca Magnani.
Lunedì 15 dicembre presso la Scuola Primaria di Massa Finalese, spettacolo teatrale
“Bene Christmas Storie di Natale”, realizzato dalla compagnia Bassamanovalanza
nell’ambito del Progetto Beni Comuni. La Scuola Primaria di Massa, ospiterà anche, da
martedì 16 a venerdì 19 dicembre, la Tombola benefica e la presentazione delle attività del
laboratorio di lettura espressiva. Ancora a Massa, mercoledì 17 dicembre, dalle 10, i
bambini aspettano il Natale al Nido L’Aquilone, mentre a Finale, nella Casa Residenza,
alle ore 10.30, gli alunni delle Scuole Medie di Finale augurano buone feste agli anziani
ospiti con le melodie dei loro flauti.
Venerdì 19 dicembre, dalle 10, arriva Babbo Natale anche al Nido Grillo Parlante e Filo di
Arianna di Finale. Alla Sala Meridiana di Massa Finalese, premiazione degli elaborati che
hanno partecipato al concorso artistico “Creativi di Natura”, a cura dell’associazione Arte in
Piazza. Alle 21, al Teatro Tenda, Saggio del gruppo teatro della Scuola Secondaria di
Primo Grado Cesare Frassoni di Finale. Invece, alla sala consiliare polivalente del Maf,
alle 20.30, Maria Pia Balboni presenta il suo nuovo libro “Sotto i ponti e per canali”, viaggio
nella storia del Finale e del suo territorio attraverso mappe, piante, disegni, schizzi e foto.
Sabato 20 dicembre, gli anziani della Casa Residenza di Finale riceveranno gli auguri dei
ragazzi delle classi 4a e 5a
della Scuola Primaria Castelfranchi di Finale. Nell’ambito delle
iniziative Natale a Massa Finalese, promosse dal Comitato Commercianti di Massa
Finalese e dalle associazioni, alle 15 si inaugura, nella sala civica IdeAttiva, la mostra
fotografica di Alessandro Bergamini “Anime del mondo”. In piazza Caduti per la Libertà,
dalle 16.30, Gospel songs for Christmas con il coro Gospel&more. Alle 21 alla Sala
Meridiana, “Le Stelle di Natale”, evento organizzato dal Circolo Danza Flashdance. A
Finale, nella Chiesa del Seminario, sempre alle 21, Corale Nova e Corale Nova Senior
propongono lo spettacolo “Musicalmente Natale”. Al Teatro Tenda, invece, secondo
appuntamento con la stagione teatrale: alle 21, va in scena “Io provo a Volare”, omaggio a
Domenico Modugno. Sempre alle 21, infine, la Sala Polivalente Parrocchiale di Casumaro,
ospita la Tombolata, a cura del Circolo Anspi di Casumaro.
Domenica 21 dicembre, dalle 8 alle 13, ancora mercato straordinario in piazza a Finale. Il
nuovo palazzo dello sport di viale della Rinascita, a partire dalle 8.30 ospita invece il
Campionato Regionale di Karate tradizionale Fikta. Alle 12, pranzo di Natale con i parenti
alla Casa Residenza per anziani di Finale. Alle 15.30, alla Palestra Hangar 32, Saggio di
Natale a cura dell’Artistic Skating La Torre. A Massa, mercatino di natale e presepe vivente
itinerante a cura dell’associazione Arte in Piazza. Alle 16.30, per i più piccoli, Babbo Natale
e i suoi Elfi sono a disposizione per scattare foto e ritirare le letterine con le richieste di
doni. Alle 18 a IdeAttiva, aperitivo natalizio e presentazione del libro di ricette “Da Entrà a
S…”, di Teresa Ragazzo Skibinski. Alle 19.30 brindisi con i commercianti di Massa, con
panettone e pandoro per tutti.
Alle 21. nella Sala Polivalente Parrocchiale di Casumaro, Concerto di Natale con il coro
Joyful Gospel di Sant’Agostino, a cura del Gruppo Caritas San Lorenzo di Casumaro.
Lunedì 22 dicembre, alle 18.30, alla Sala Meridiana di Massa, “Un Natale di Valori”, a cura
della Scuole dell’Infanzia Sacro Cuore di Massa Finalese. Martedì 23 dicembre, presso la
Scuola Primaria di Massa, merenda di solidarietà e festa degli auguri. Mercoledì 24
dicembre, alle 15, alla casa residenza per anziani di Finale, Festa della Vigilia con Babbo
Natale.
Molte le iniziative anche nei giorni seguenti il Natale: venerdì 26 dicembre, alle 15.30, al
Teatro Tenda, fiabe di Natale per i bambini nell’ambito dell’iniziativa “A teatro con mamma
e papà”. Lunedì 29 dicembre, Ideattiva ospita il laboratorio di riciclo creativo per bambini
dai 5 agli 8 anni. Martedì 30 dicembre, alla casa residenza per anziani, Tombolone di Fine
Anno. Infine, mercoledì 31 dicembre, immancabile appuntamento alle ore 24, con il
Quartiere Ovest per “A brusar l’àn vec”.
Nell’anno nuovo, si comincia il 2 gennaio, dalle 15.30 alle 17, con le fiabe danzanti per i
ragazzi dai 5 agli 8 anni allo spazio civico IdeAttiva.
Lunedì 5 gennaio, alle 15.30 a Finale, tradizionale festa della befana organizzata dal Carc
con la “Vecia dla Linda” e lo spettacolo della compagnia “I burattini di Mattia”. Al termine
distribuzione di dolci a tutti i bambini.
A Massa Finalese, invece, dalle 16.30 “La Befana più dolce che ci sia”, dolciumi,
truccabimbi e musica con l’allegria della Bandessa, per un’iniziativa promossa dal
Comitato Commercianti e dalle Associazioni di Massa Finalese. A Casumaro, infine, si
festeggia la Befana con il Gruppo Giovani.
Martedì 6 gennaio, alle 15, alla Sala La Meridiana di Massa, spettacolo di burattini a cura
dell’associazione Amici della Storia. Sempre alle 15, si festeggia la Befana anche alla
Casa residenza per anziani di Finale con il Circolo Culturale Quartiere Ovest.
Sabato 10 gennaio, infine, appuntamento ancora una volta a IdeAttiva, con la
presentazione del libro “…Dai che li rivediamo!” di Celso Malaguti e Leonardo Merighi.

provincia-ferrara

Una nuova piattaforma per promuovere le risorse e commercializzare le offerte

da: ufficio stampa Provincia di Ferarra

Online il modulo di prenotazione e acquisto di servizi turistici per incentivare l’economia locale

Dallo scorso 4 dicembre, il portale turistico www.ferrarainfo.com ospita un modulo di prenotazione e acquisto online di servizi turistici: offerte di pernottamento, biglietti navetta da/per l’Aeroporto di Bologna, biglietto cumulativo museale MyFe Tourist Card.
Questa piattaforma di prenotazione/acquisto, frutto di una collaborazione tra vari soggetti pubblici e privati, individuati con un bando pubblico di selezione, viene ospitata sul sito istituzionale per assolvere contemporaneamente a due compiti fondamentali: informare e proporre, promuovere le risorse e commercializzare le offerte, incentivando così l’economia locale. E si pone, soprattutto, come oggetto ideale di una campagna promozionale via web che non si limita a comunicare, ma porta direttamente ad una vendita.
Pubblico e privato si uniscono così in una nuova esperienza di collaborazione per la promozione turistica del territorio, in un progetto innovativo che, lanciato ora in via sperimentale in occasione delle festività natalizie, verrà via via implementato per garantire una sempre maggiore efficacia commerciale ed un allargamento della gamma dei servizi offerti.
Grazie a questo spazio online, l’utente potrà impostare i parametri di ricerca (date, quantità, località etc.) per verificare la disponibilità di camere o servizi con le relative tariffe, magari dopo aver consultato il programma degli eventi o aver pianificato la propria visita grazie alle informazioni ed ai suggerimenti sempre aggiornati sul portale turistico. Infine, tramite le funzionalità della piattaforma presente in homepage, il turista potrà concludere l’acquisto dei servizi, anche mediante forme di pagamento telematico, direttamente sui siti dei partner coinvolti: VisitFerrara, Bus&Fly e Comune di Ferrara (per MyFeCard).
Per il mese di dicembre la piattaforma sarà testata nelle sue diverse funzionalità e dal mese di gennaio sarà oggetto di specifiche campagne di promozione sui nostri mercati turistici di riferimento.

Sabato 6 dicembre, Schneider TM live al circolo Zuni con un progetto esclusivo e in data unica italiana

da: Arci Ferrara

Il musicista tedesco curerà la parte musicale (chitarra ed elettronica) di una composita performance multimediale che vedrà protagonisti anche la danza di Tomoko Nakasato e i video di Takehito Koganezawa.

Sabato 6 dicembre, alle ore 21, Zuni ospiterà la data ferrarese di “Colla+eral”, il festival regionale che ha come concept quello di intrecciare la musica con altre discipline artistiche o comunque la possibilità, per musicisti affermati, di esprimersi in progetti particolari ed esclusivi.

La suggestiva performance in programma prende le mosse dalla sonorizzazione di Schneider TM, che, insieme alla danza di Tomoko, viene simultaneamente filmata e riproiettata, generando un “feedback video” che interagisce con la musica e il movimento.
Il risultato è una forma interdisciplinare di modulazione concentrica: la musica influenza la danza e il movimento; la danza e il movimento intervengono a loro volta sulle riproduzioni in video, e queste ultime si ripercuotono sulla danza e sulla musica, e così via..
Dal momento che le parti chitarristiche sono spesso ispirate a colonne sonore, è particolarmente interessante l’idea di invertire il canone tradizionale: in questo caso viene prodotto nuovo materiale filmico e video astratto, ispirato direttamente dalla musica, in un processo che può essere fatto risalire alla tradizione della Macchina dei sogni di Brion Gysin così come dell’Exploding Plastic Inevitable di Andy Warhol.

Dirk Dresselhaus, in arte Schneider TM, è la riprova vivente che musica e tecnologia non solo possono convivere egregiamente, ma che alla fine sono solo strumenti come altri per comunicare stati d’animo e sentimenti. Scheneider TM infatti ha due caratteristiche peculiari: la sensibilità tipica dei cantautori e le ambizioni di chi è interessato a esplorare nuove frontiere del suono.
Berlinese di nascita, Dresselhaus musicalmente nasce come batterista, chitarrista e cantante in gruppi tedeschi di discreto successo fin dalla sua adolescenza, nei tardi anni ’80. Ben presto abbandona le indie rock band e la canzone tradizionale per forme d’espressione innovative, fortemente connesse all’utilizzo di drum machine, campionatori, vocoder e sintetizzatori.
A cavallo degli anni ’90 e 2000 è uno dei protagonisti del versante più pop dell’ondata elettronica tedesca con un una mini-hit come “Reality Check” e due album di successo come “Moist” (1998) e Zoomer (2002), entrambi su City Slang/Mute. Successivamente, Dirk si introduce in territori più sperimentali, con progetti one-off come la realizzazione di musiche per film, teatro e performance in solo o con artisti come Jochen Arbit (Einsturzende Neubauten) e Damo Suzuki (Can).
Il suo ultimo lavoro è “Guitar Sounds” (uscito nel settembre dello scorso anno), nel quale Schneider TM esplora tutte le potenzialità della chitarra elettrica, dotata di una serie di effetti, abbandonando le catene dalle precisione tecnica, che limiterebbe la spontaneità della ricerca. Dresselhaus è interessato invece all’atmosfera, all’intensità e alla magia del momento iniziale in cui vengono prese le decisioni, senza sapere quale direzione prenderanno.
E anche nell’esibizione live tutti i brani vengono improvvisati (si parla infatti di “composizione istantanea”), non c’è nessuna scrittura premeditata, per la creazione di quella che l’artista chiama “musica senza reti di sicurezza”.

Line up:

Schneider TM: guitar & electronics
Tomoko Nakasato: dance
Takehito Koganezawa: video feedbacks

L’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti, e riservato ai soci Arci.

logo_cciaafe

Startup innovative: il convegno della camera di commercio è sold out

da: ufficio stampa Cciaa di Ferrara

100 iscritti per l’evento dell’11 dicembre prossimo e l’Ente di Largo Castello pronto a mettere in collegamento audio-video tutte le sue sale

E’ sold out il convegno organizzato dalla Camera di commercio sulle startup innovative: 100 le imprese iscritte, provenienti da tutta la regione. E l’Ente di Largo Castello è già al lavoro per mettere in collegamento audio-video con la sala Conferenze tutti i suoi spazi disponibili.

“Siamo contenti – commenta a caldo Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio – di una risposta così convinta da parte del sistema delle imprese. Un territorio può essere più o meno ospitale per le startup, se non lo è abbastanza, esse nascono e si sviluppano altrove. Ferrara – conclude il numero uno dell’Ente di Largo Castello – ha una grande storia di innovazione, trainata dalla scienza e dalla tecnologia, ma anche dallo stile di vita e dalla cultura. L’innovazione, però, va alimentata continuamente. Per definizione, non la si conquista mai una volta per tutte”.

Con il potenziale di crescita al lumicino, dunque, l’economia ferrarese ha fame di risorse che facciano uscire la produttività dallo stato di prostrazione in cui è caduta da troppo tempo. Le 19 start up innovative (diventeranno 23 entro l’anno) che corrono lungo i campi, in particolare, delle nanotecnologie, della scienza dei materiali, dell’Ict e della biologia stanno creando il potenziale per una terza rivoluzione industriale: quella che utilizzerà le risorse in modo più produttivo di quanto facciamo oggi, dando così libero sfogo a una forte crescita economica. Nel campo del software, ad esempio, sempre più le start up ferraresi sono chiamate ad appoggiare la manifattura nella grande sfida di integrare le tecnologie digitali nelle sue attrezzature tradizionali.

Trovare il giusto mix di politiche e incentivi per l’imprenditorialità vincente di oggi e per quella che, si spera, lo sarà domani è l’obiettivo del convegno della Camera di commercio, in programma l’11 dicembre prossimo, con inizio alle ore 14.30, presso la sala Conferenze dell’Ente camerale, al quale, dopo l’apertura affidata allo stesso presidente Govoni, interverranno Caterina Ferri, assessore del Comune di Ferrara in rappresentanza del sindaco Tiziano Tagliani, Pasquale Nappi, rettore dell’Università degli studi di Ferrara, Marco Maceroni, dirigente del Ministero dello Sviluppo economico, Marco Conte, vice Segretario generale di Unioncamere italiana, e Ruggiero Sveva, coordinatore del dipartimento Startup di ASTER Regione Emilia-Romagna.

Successivamente avrà luogo una Tavola rotonda, nel corso della quale Claudia Pingue (PoliHub by Fondazione Politecnico di Milano), Mario Maschio (Osservatori Digital Innovation), Nicola Sabba (MecMurphil Srl), Roberto Vitali (Village for all Srl), Michele Tedeschi (Fancy Pixel Srl), e Fabio Previato (Mobivision Srl) si confronteranno tra loro e con i più evoluti canali di finanziamento in grado di sostenerne i primi passi e la crescita verso un salto di qualità e renderle dei veri campioni internazionali cui anche altri possano ispirarsi. Coordinerà i lavori, Emanuele Borasio, fondatore della start up ferrarese Wear Srl.
Presenti, inoltre, tutti i Sindaci dei Comuni sede delle startup innovative ferraresi.

12 dicembre, presso la Sala Estense, seminario “L’investimento in aggiornamento tecnico e in formazione avanzata per la riduzione delle vulnerabilità, dei rischi e degli impatti”

da: organizzatori

Il seminario ha un duplice obiettivo: da una parte rendere conto dei molteplici esiti ottenuti dai corsi realizzati dal Centro Ricerche Urbane, Territoriali e Ambientali dell’Università di Ferrara grazie ai finanziamenti del Fondo Sociale Europeo della Regione Emilia-Romagna; dall’altra svolgere un ragionamento con istituzioni, imprese e rappresentanze degli ordini professionali sulla rilevanza della formazione e dell’aggiornamento tecnico per la qualificazione continua degli operatori professionali, soprattutto sui temi della riduzione dei rischi multipli (rischio sismico, idraulico, idrogeologico, industriale e umano) e della riduzione degli impatti ambientali.
Il settore dell’edilizia e di tutta la filiera ad esso legata, dalle imprese al credito, dal mondo professionale fino al mondo della ricerca, è infatti colpito più di altri dalla lunga crisi e dalle trasformazioni strutturali del mercato causate dalla crisi del 2007. Per questo motivo il mondo delle costruzioni richiede oggi notevoli investimenti e sforzi anche e soprattutto sulla formazione per potersi rigenerare.

L’incontro è il decimo di un ciclo di seminari “Ricostruire il territorio: i piani di ricostruzione, gli interventi, le buone pratiche e i modelli” svolti all’interno del programma “Operazione 2PXE – Pianura Padana Emiliana. Ricostruire il territorio/Fabbricare il futuro” consistente in iniziative di formazione, seminari e incontri fra esperti nazionali ed internazionali, a favore dei territori emiliani terremotati ed è un progetto cofinanziato dal Contributo di Solidarietà del Fondo Sociale Europeo per le aree colpite dal sisma del maggio 2012 (rif.PA 2012-2014/RER – progetto n. 3) ed è promossa attraverso un partenariato tra i Centro di Ricerche Urbane, Territoriali e Ambientali (CRUTA) dell’Università di Ferrara e il Consorzio Formedil Emilia Romagna, in collaborazione con il Comune di Ferrara, la Cattedra UNESCO in “Urban and Regional Planning for Local Sustainable Development” dell’Università degli Studi di Ferrara, l’Associazione per la Commissione Nazionale UNESCO – Italia onlus (e l’Alto Patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO) e TectonSoc. Coop.

L’obiettivo del ciclo di seminari è di accrescere le competenze dei professionisti operanti sul territorio del cratere sismico e più in generale di tutti i professionisti interessati ai temi della ricostruzione. I partecipanti avranno l’occasione di affrontare collegialmente i principali nodi della ricostruzione e di sviluppare riflessioni su interventi di edilizia, di ri-pianificazione urbana o di riorganizzazione territoriale e sociale di lungo periodo.

  • 1
  • 2
L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi