Giorno: 30 Aprile 2015

pd-logo

Un Primo Maggio per costruire il lavoro

da: ufficio stampa Partito Democratico Ferrara

Mai come in quest’ultimo anno il lavoro è stato al centro dell’agenda politica, non solo di governo. Per tale ragione questo Primo Maggio assume un significato ulteriore, per nulla offuscato ma anzi esaltato dalla coincidenza con l’apertura dell’EXPO di Milano.

Nel giorno che ricorda le grandi battaglie per i diritti dei lavoratori, il tema del lavoro è declinato secondo una logica di costruzione delle opportunità di lavoro. Sta in questo il punto di svolta di un’azione politica volta a creare le condizioni strutturali affinché ripartano gli investimenti e si amplino le opportunità occupazionali, premesse necessarie per un mercato del lavoro funzionante e non dominato dall’incertezza, in cui sia consentito un rapido ingresso ai giovani, o reingresso a chi ha perso il lavoro.

Il contesto economico in cui le aziende si sono trovate ad operare negli ultimi anni è mutato con una tale rapidità da non aver concesso il tempo di fronteggiare il cambiamento, se non con misure di emergenza, buone (ma non sempre) per scongiurare crisi ancor più gravi, e tuttavia incapaci di offrire prospettive di miglioramento del quadro complessivo. E’ da questa consapevolezza che muove la riforma del lavoro, che non si limita solo alla revisione di alcuni istituti contrattuali, ma spazia dal riordino delle strutture amministrative alla revisione degli ammortizzatori sociali, e ancora all’ampliamento delle tutele per la conciliazione di esigenze di cura, vita e di lavoro.

L’obiettivo ultimo è quello di offrire ad ogni lavoratore non soltanto la tutela del singolo contratto di lavoro, ma una garanzia di occupabilità, grazie anche a nuovi strumenti che consentano l’assistenza personalizzata al lavoratore disoccupato nella ricerca di un nuovo impiego, come il contratto di ricollocazione.

Garantire l’occupabilità, tutelare il lavoro stabile, anche nel caso di eventuali transizioni da un rapporto di lavoro ad altro deve inoltre poter tradursi nell’offerta di un’opportunità di crescita professionale, di miglioramento e progressione nel percorso lavorativo, mediante un più efficiente e responsabile utilizzo dei fondi europei per la formazione.

Ed è infine, soprattutto, la qualità del sistema produttivo ad assicurare la dignità del lavoro: ciò è infatti possibile solo ove il lavoratore, la sua professionalità diventino essi stessi una risorsa. Per questo gli strumenti di incentivazione devono essere spesi in modo mirato e strategico, favorendo l’iniziativa imprenditoriale che investe sull’innovazione e sull’innalzamento della professionalità e della qualità del lavoro, perché è così che si crea occupazione duratura.

L’ossessione della politica sia il lavoro, perché è strumento di cittadinanza: il PD sa che il lavoro non è solo felice opportunità ma anche fatica quotidiana che va risarcita con diritti attuali per i lavoratori attivi e per chi è in cerca di lavoro. Tuteliamo dunque i diritti dei lavoratori e non il posto di lavoro in sé.

Il 1° maggio di quest’anno è non solo una data simbolica, ma segna anche un’assunzione di responsabilità e di impegno per dare risposte concrete a coloro che chiedono dignità e sicurezza nel lavoro.

Sabrina Cherubini– Responsabile Lavoro Segreteria Provinciale PD

Luigi Vitellio– Segretario Provinciale PD Ferrara

logo-comune-ferrara

Cronacacomune: la newsletter del 30 aprile 2015

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

Esito dell’incontro del Sindaco con Commissari Carife
30-04-2015

Il Sindaco Tagliani ha incontrato nel pomeriggio di oggi (ieri 29 aprile ndr), presso la Residenza municipale, I commissari Carife i quali hanno hanno illustrato l’operazione in corso da parte del Fondo interbancario.

L’ intervento del Fondo Interbancario prevede l’investimento – come già preannunciata dal Sole 24 ore- di una la somma cospicua che si aggira attorno i trecento milioni: notizia ritenuta dal primo cittadino positiva sia per garantire l’ attività della banca che per la tutela dei clienti.
Non sono, come é ovvio, a rischio né i depositi né i titoli; non sono state però ancora determinate le modalità di intervento.
Il Sindaco ha rimarcato,durante l’incontro, la necessità di preservare le quote di valore in capo agli azionisti: attenzione dovuta non solo per ridurre l’impatto su coloro che in passato hanno dato fiducia alla banca, ma soprattutto necessaria a garantire le migliori condizioni per la ripresa della operatività dell’ Istituto, il quale pare essere l’ obiettivo che il Fondo interbancario sta intraprendendo.
Maggiori particolari si avranno su questo ultimo aspetto a metà della prossima settimana.

CONSIGLIO COMUNALE – Lunedì 4 maggio alle 15.30 in residenza municipale

Nuova seduta del Consiglio comunale di Ferrara. Diretta audio-video su ConsiglioWeb

30-04-2015

Conclusa la fase dedicata al Consuntivo dell’Istituzione Scuola e al Rendiconto del Comune, il Consiglio comunale di Ferrara sarà nuovamente impegnato lunedì 4 maggio alle 15.30 nella residenza municipale. Modalità e tempi della riunione sono stati definiti nei giorni scorsi dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò. La seduta sarà aperta dal voto sulla delibera di competenza dell’assessore alla Contabilità e Bilancio Luca Vaccari “Approvazione della rideterminazione del canone di concessione dovuto dalla società Ferrara Tua Spa per l’area di sosta “Rampari di san Rocco” per l’anno 2014 – deroga al contratto di servizio”.

Seguiranno il dibattito e il voto su tre Ordini del giorno: il primo presentato dalla consigliera Baraldi/PD su “Artigianato artistico, la sua promozione e il suo sostegno” e il secondo intitolato a “Disparità di trattamento dello Stato italiano nei casi di sequestri di persona e risoluzione immediata della vicenda relativa ai nostri due Marò” presentata dal consigliere Spath/FdI-AN, e il terzo presentato dai consiglieri dalla Commissione Pari Opportunità dal tema “Rimpatrio spoglie Burci”.

ASSESSORATO AL COMMERCIO – Sabato 2 e domenica 3 maggio nelle piazze centrali e in Castello attesi fiori e prodotti artigianali di qualità

Ampio carnet di eventi per la 3.a edizione delle mostre “Giardini Estensi’ e ‘Atmosfere country’

30-04-2015
(Comunicato a cura degli organizzatori)

Questo week end il centro storico di Ferrara sarà invaso di profumi e colori grazie alla terza edizione di ‘Giardini Estensi’, mostra mercato dedicata al florovivaismo di qualità che dalle 8.30 al tramonto di sabato 2 e domenica 3 maggio porterà in piazza Castello, Largo Castello, piazza della Repubblica e al Giardino delle Duchesse una serie di piante rare ed insolite, che in questo periodo dell’anno regalano il loro migliore aspetto.

Contemporaneamente, negli Imbarcaderi del Castello Estense dalle 9.30 alle 20 sarà possibile visitare ‘Atmosfere Country’, mostra mercato dedicata al vivere in campagna e all’artigianato di qualità, con arredi e oggettistica di pregio e rigorosamente hand-made. Gli appuntamenti sono organizzatati dall’associazione culturale Ferrara ProArt con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Ferrara/assessorato al Commercio.

Le due mostre mercato saranno affiancate da un nutrito programma di eventi collaterali. Di seguito il programma con luoghi e orari dettagliati:

Programma sabato 2 maggio

● Scuola d’arte floreale Garden Club Ferrara
Ore 09.30 – Loggiato Cortile Ducale del Castello Estense
Realizzazione di una composizione floreale di peonie recise a cura della Scuola d’Arte
floreale del Garden Club di Ferrara (peonie fornite dall’Azienda agricola La Riniera di Castel
S.Pietro Terme)

● “Miti, leggende, fiabe e magia degli alberi” a cura di Fabrizio Negrini
Ore 11.00 – Sala Alfonso I del Castello Estense
Fabrizio Negrini, curatore dell’Orto Botanico di Ferrara, terrà la lezione dal titolo “Miti,
leggende, fiabe e magia degli alberi”, dedicata ai bambini e agli adulti che amano la fantasia.

● “Peoniamia, amato fiore – Storia di una peoniera” a cura di Lucia Romani
Ore 15.00 – Sala Alfonso I del Castello Estense
Lucia Romani, titolare dell’Azienda agricola La Riniera di Castel S.Pietro Terme, terrà la
conferenza dal titolo “Peoniamia, amato fiore – storia di una peoniera”

● “Il giardino mediterraneo. La sua evoluzione con i cambiamenti climatici e i dettami della
sostenibilità ambientale” a cura di Mimma Pallavicini
Ore 17.00 – Sala Alfonso I del Castello Estense
Mimma Pallavicini, giornalista del verde, terrà la conferenza dal titolo “Il giardino
mediterraneo. La sua evoluzione con i cambiamenti climatici e i dettami della sostenibilità
ambientale” con presentazione del libro Il Giardino Mediterraneo con tanto sole e poca
acqua edito da Pentàgora, marzo 2015.

● “Dal marketing alla solidarietà” a cura di Marcello Girone Daloli
Ore 18.30 – Sala Alfonso I del Castello Estense
Marcello Girone Daloli illustrerà un percorso attraverso case history e aneddoti poco
conosciuti tratti dalla sua esperienza lavorativa di marketing & management negli Stati Uniti
con Pepsi Cola, televisiva in Italia e Spagna, passando per la fabbrica di jeans in India, sino al Progetto Diga – Emergenza Zimbabwe di cui è promotore, che illustrerà con il supporto di
proiezioni fotografiche. (sito internet: www.help-zimbabwe.org)

Programma domenica 3 maggio

● “Erbe spontanee in tavola” a cura di Annalisa Malerba e Carla Leni
Ore 09.30 – Sala Alfonso I del Castello Estense e Giardino delle Duchesse
Annalisa Malerba (chef e docente di cucina naturale) e Carla Leni (blogger ed esperta di
photo food) presenteranno il loro libro Erbe spontanee a tavola, il primo ricettario vegan
illustrato che ha come protagoniste le 16 erbe selvatiche più diffuse in Italia.

● Spontaneità in giardino. Showcooking di cucina selvatica: assaggi inediti creati per l’occasione da Annalisa Malerba
Ore 10.00 – Giardino delle Duchesse
Annalisa Malerba , chef e docente di cucina naturale, terrà uno show cooking in cui preparerà una alcuni assaggi a base di erbe selavatiche.

● Merenda consapevole per i bambini: individuazione dei sapori e di quante piante partecipano alla nostra alimentazione, a cura di Mimma Pallavicini
Ore 11.00 – Giardino delle Duchesse
Mimma Pallavicini, giornalista del verde e blogger, proporrà una merenda consapevole per bambini con pane e marmellate per individuare i diversi sapori e quante piante partecipano alla nostra alimentazione.

● “I frutti minori e le bacche – nuova fonte energetica per la a nostra alimentazione.
Impariamo a coltivarli” a cura di Carlo Pagani
Ore 11.00 – Sala Alfonso I del Castello Estense
Carlo Pagani, maestro giardiniere di Flora 2000, terrà la conferenza dal titolo “I frutti
minori e le bacche – nuova fonte energetica per la a nostra alimentazione. Impariamo a
coltivarli” occupandosi di cibi energetici innovativi, in tema con Expo 2015.

● Architetture in salice a cura di Alberto Rabitti
Ore 11.00 fino al tramonto – Giardino delle Duchesse
Realizzazione di architetture viventi in salice. Costruzione di strutture vegetali intrecciate
con salici, vitalbe, noccioli e altro ancora a cura di Alberto Rabitti, artigiano e ingegnere

● “Erbe officinali primaverili per la nostra salute” a cura di Sauro Biffi
Ore 15.00 – Sala Alfonso I del Castello Estense
Sauro Biffi, direttore del Giardino dell Erbe Officinali A. Rinaldi Ceroni di Casola Valsenio
(RA), terrà la conferenza dal titolo “Erbe officinali primaverili per la nostra salute”.

●”Ambienti e salute: come riarmonizzare in modo semplice la nostra casa” a cura di Roberta
Elmi
Ore 17.00 – Sala Alfonso I del Castello Estense
Roberta Elmi, arredatrice con principi Fengshui, terrà la conferenza dal titolo “Ambienti e
salute: come riarmonizzare in modo semplice la nostra casa”. Ci porterà esempi della sua
esperienza: rendere una casa armonica non significa cambiare arredamento! Le persone in
casa hanno già tutto, ma lo posizionano in modo scorretto. E’ possibile leggere il nostro
spazio abitativo in modo più approfondito e organico per direzionare meglio la nostra vita.

VISITE GUIDATE
Dai Giardini Estensi al Giardino dei Finzi Contini – Itinerario guidato
2 e 3 maggio – Partenza ore 10.30 e 15.30 da Piazza della Repubblica (angolo chiesa S. Giuliano)
Partenza visita guidata alla città e ai giardini di Ferrara a cura di Guide Estensi Ferrara.
L’itinerario comprende Il giardino pensile degli Aranci e i giardini del Castello, il giardino
delle Duchesse, il giardino di Palazzo Massari ed il parco delle cinta Muraria con gli antichi
orti estensi.
Durata dell’itinerario: circa 2 ore.
Per maggiori informazioni: info@guideestensi.it
tel: +39 0532 769398
Elisa +39 328 7463472
Mietta +39 339 3438284
Marco +39 338 2954013
www.guideestensi.it

CORSI E DIMOSTRAZIONI
Per l’intera giornata inoltre vi saranno diverse attività nel Giardino delle Duchesse:
● Paolo Tosco Parlamento, agricoltore: didattica con materiali naturali. Espone hotel per insetti.
● Roberto Bottaini, cestaio:
Dimostrazione di intrecci, cesti e macramè della tradizione contadina toscana.
Durante le due giornate il maestro cestaio Roberto Bottaini terrà un corso base di intreccio
articolato in due distinti momenti: Sabato 2 maggio ore 14,30 – 18,30 e Domenica 3 maggio
ore 9,00- 12,30.
Durante il corso verranno esaminati i vari materiali, fatte prove di intreccio ad uno, due, tre e
tutti i tessitori, per poi arrivare alla costruzione di due cestini che ogni partecipante potrà poi
portarsi a casa insieme ad un CD riassuntivo.
Per ulteriori informazioni e costi contattare Roberto Bottaini:
cell. 329 3543554
e-mail robertobottaini@yahoo.it
www.cestitipicidipescia.it
● Monica Zunelli:
Dimostrazione tessitura a mano con telaio.
● Marta Proietti Gaffi:
Realizzazione di creazioni artistiche in carta utilizzando materiale di recupero.

MOSTRE D’ARTE
Per le due giornate sarà aperto al pubblico in via straordinaria anche il giardino e il Camerone di Palazzo Scroffa, in Via Terranuova 25, in pieno centro storico. Il Camerone ospiterà la mostra
personale di Ludovica Scroffa, artista che presenterà quadri a tema floreale.

NOLEGGIO BICICLETTE
Per le due giornate sarà disponibile un noleggio bici presso il negozio Ferrara Store in Piazza della Repubblica 23.

ASSESSORATO AL COMMERCIO – Inaugurazione sabato 2 maggio alle 11.30, nel pomeriggio aperitivo e musica

Fino al 30 giugno lo shopping in via Mazzini si fa sotto “Un cielo di ombrelli”

30-04-2015

L’Unione Operatori Commerciali di via Mazzini invita tutti i cittadini sabato 2 maggio alle 11.30 (a fianco di palazzo San Crispino) all’inaugurazione di “Un cielo di ombrelli”, alla presenza del sindaco Tiziano Tagliani e dell’assessore comunale al Commercio Roberto Serra. L’iniziativa, che si avvale del patrocinio del Comune di Ferrara/assessorato al Commercio, è caratterizzata da una distesa di coloratissimi ombrelli che copriranno l’intera via fino al 30 giugno, per portare allegria e buonumore a tutti i passanti e per rendere ancora più suggestive le passeggiate per il Centro Storico di Ferrara.

(Giornalisti, fotografi e videoperatori sono invitati)

L’evento riprenderà dalle 18 alle 21 con una festa a base di aperitivi e di musica dal vivo alla quale interverranno due artisti ferraresi approdati sul piccolo schermo nel programma RAI “The Voice”: Luca Gagliano e Thomas Cheval (quest’ultimo ancora in gara), che suoneranno contemporaneamente in due punti di via Mazzini, per far sognare con le loro note sotto un ‘Cielo di…ombrelli’.

Organizzato e coordinato da “FEshion Eventi”, il progetto è stato ideato e fortemente voluto dai commercianti della via, che ringraziano “Hera” per aver contribuito alla sua realizzazione.

(Comunicato a cura degli organizzatori)

VIABILITA’ – Modifiche al traffico cittadino domenica 3 maggio dalle 9 alle 13

Provvedimenti in vigore per la ‘Camminata della solidarietà Anffas’

30-04-2015

In occasione della ‘Camminata della solidarietà – 39° Trofeo Anffas’, dalle 9 alle 13 di domenica 3 maggio nelle strade cittadine inserite nel percorso della manifestazione è prevista la sospensione temporanea della circolazione dei veicoli per il tempo necessario a consentire il passaggio dei partecipanti. Questo il percorso della ‘Camminata’, che partirà da piazza Ariostea (dove è prevista la revoca di area pedonale e istituzione di ZTL e divieto di fermata dalle 7 alle 13): corso Porta Mare, via Borso, via Guarini, corso Ercole I°d’Este, via Orlando Furioso, via Novello, sottomura fino alla farmacia comunale sottomura pontino cimitero ebraico, viale degli Angeli, via delle Vigne, via delle Erbe, corso Porta Mare, piazza Ariostea. La minicamminata invece percorrerà corso Porta Mare, corso Ercole I° d’Este, Largo Castello, corso Martiri Libertà, piazza Trento Trieste, via Canonica, via Bersaglieri del Po, via Palestro, piazza Ariostea

VIABILITA’ – Provvedimenti in vigore nella mattinata di venerdì 1 maggio

Modifiche al traffico per il ‘43° Giro delle Mura Estensi’

30-04-2015

Per consentire lo svolgimento della corsa podistica ’38° Ferrara che cammina’ e ‘43° Giro delle Mura Estensi’, nella mattinata di venerdì 1 maggio (dalle 8 alle 13) nelle strade cittadine inserite nel percorso della manifestazione sarà sospesa la circolazione dei veicoli per il tempo strettamente necessario a consentire il passaggio dei concorrenti. Le vie interessate dal provvedimento saranno in particolare: via Goretti, via Fabbri, via Bologna, via Baluardi (sottomura), viale Alfonso I d’Este (da Porta Romana a via Coperta) mura cittadine, Rampari di San Rocco, Rampari di Belfiore, viale Belvedere, via delle Barriere, viale IV Novembre, via Ippolito d’Este (Ponte della Pace), via Foro Boario, via F.lli Aventi, via Ippodromo.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Lunedì 4 maggio alle 17 nella sala Agnelli

Conferenza di Pietro Fallica dal tema “Viaggio in India”

30-04-2015

Lunedì 4 maggio alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17) per il ciclo ‘Approfondimenti’, Pietro Fallica terrà una conferenza dal tema “Viaggio in India”. Introduce e coordina Marcello Girone Daloli.
LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) – Un nuovo appuntamento con Pietro Fallica – attento e profondo conoscitore della cultura indiana – che ci accompagna in un viaggio panoramico per ripercorrere l’antica tradizione millenaria della Spiritualità Indiana, con i suoi principi fondamentali (Samkhya, Yoga e Vedanta) e i Maestri che li hanno incarnati – e giungere fino ai nostri giorni, al tempo del consumismo e della cultura New Age.

ARCHIVIO STORICO/BIBLIOTECA ARIOSTEA – Dal 4 al 10 maggio visite guidate, laboratori didattici e conferenze

‘Quante storie nella storia’. XIV Settimana della didattica in Archivio

30-04-2015

Il Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara aderisce all’appuntamento annuale dal titolo “Quante storie nella storia”, XIV Settimana della didattica in Archivio, edizione 2015, promosso dalla Soprintendenza archivistica per l’Emilia Romagna, dalla Soprintendenza per i beni librari e documentari IBC Regione Emilia-Romagna, dall’A.N.A.I. Sezione Emilia Romagna – Gruppo di lavoro sulla didattica, con il supporto del CEDOC (Centro di Documentazione della Provincia di Modena).
L’Archivio Storico Comunale, in cui è confluito recentemente l’archivio del Centro Etnografico Ferrarese con le sue collezioni demo-etno-antropologiche, propone, al mondo della scuola in particolare, visite guidate, laboratori didattici e conferenze che offrono l’opportunità di conoscere il vasto e prezioso patrimonio documentale sulla storia della Città, nelle sue molteplici espressioni.
Il programma si svolgerà dal 4 al 10 maggio all’Archivio Storico Comunale (via Giuoco del pallone 8 – tel. 0532 418202) e alla Biblioteca Comunale Ariostea (via Scienze 17).

L’iniziativa è patrocinata dal M.I.U.R. Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna.
Questi i titoli dei laboratori, conferenze e visite guidate in programma:
• Un giorno tra i soldati
• Alla scoperta della storia del Comune di Goro, tra le carte dell’Archivio Storico Comunale e nei quotidiani della raccolta della Biblioteca Comunale Ariostea di Ferrara (rimandato a martedì 12 maggio per lo sciopero indetto il 5 maggio)
• Grano, farine, pane
• In memoria di Bruno Vidoni, artista, fotografo, insegnante (1930-2001)
• Le carte dell’impresario. Vita musicale dell’Ottocento ferrarese
• 1915-1918. La Marina d’assalto e le fanterie di Marina
• Carta o pergamena?
• Perdersi tra le carte
In collaborazione con il Teatro Comunale Claudio Abbado di Ferrara, il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara e Amici della Biblioteca Ariostea.

Il programma completo è disponibile sul sito http://siafe.comune.fe.it/index.phtml?id=231
Per info: tel 0532 418213-242 mail: b.morsiani@edu.comune.fe.it

(Comunicato a cura del Servizio comunale Biblioteche e Archivi)

2.a COMMISSIONE CONSILIARE – Martedì 5 maggio alle 15.30 nella sala Zanotti

Esame della convenzione per la costituzione e il funzionamento della rete “Bibliopolis”

30-04-2015

La 2.a Commissione consiliare – presieduta dalla consigliera Corazzari – si riunirà martedì 5 maggio alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale. All’ordine del giorno l’esame della delibera “Approvazione dello schema di convenzione tra Comune di Ferrara, i Comuni del ferrarese e la Camera di Commercio di Ferrara, per la costituzione e il funzionamento della rete “Bibliopolis” e adesione alla stessa nell’ambito della cooperazione bibliotecaria territoriale del Polo UFE-SBN”(assessore relatore Massimo Maisto).

ASSESSORATO CONTABILITA’ E BILANCIO – Oggi in Municipio dal Sindaco e dall’assessore Vaccari

Illustrate alcune valutazioni preliminari sull’aggiornamento di Bilancio di Previsione 2015

30-04-2015

Si svolta in mattinata (30 aprile) nella residenza municipale, alla presenza del sindaco Tiziano Tagliani e dell’assessore alla Contabilità e Bilancio Luca Vaccari, una conferenza stampa per illustrare alcune valutazioni preliminari sull’aggiornamento di Bilancio di Previsione 2015

SALA NEMESIO ORSATTI – Cerimonia inaugurale sabato 2 maggio alle 17 a Pontelagoscuro

“Buono…come il pane”, mostra itinerante sulla storia dell’importante alimento

30-04-2015

(Comunicato a cura degli organizzatori)

Sabato 2 maggio alle 17 alla sala Nemesio Orsatti di Pontelagoscuro la cittadinanza è invitata all’inaugurazione di “Buono…come il pane”, mostra itinerante che propone un percorso nella storia del più antico ed importante fra tutti gli alimenti.
Nella mostra sono esposte riproduzioni di immagini e documenti, rappresentanti un excursus storico che dà conto della “cultura del pane”, in un arco temporale compreso fra il tardo Medio Evo ed il Novecento. In particolare, è evidenziata la “facies” rinascimentale e quella contemporanea collegate fra loro attraverso testimonianze tratte dagli archivi ferraresi (Bandi, editti, cronache etc.,) e riproduzioni di immagini, affreschi, fotografie.
L’esposizione, inserita nel Maggio Pontesano, è promossa dalla Pro Loco di Pontelagoscuro in collaborazione con la Provincia di Ferrara e con il patrocinio del Comune di Ferrara.
L’iniziativa è rivolta alla scuola e alla intera cittadinanza. Ingresso gratuito, aperto nei giorni domenica 3, sabato 9, domenica 10 maggio ore 10-12; 16-19,
Da lunedì 4 a venerdì 8 maggio aperta a richiesta telefonando ai numeri 0532-299780, 347-4793675 oppure 335-1564286.
Il programma completo del Maggio Pontesano è scaricabile dal sito www.prolocopontelagoscuro.it

AMBIENTE COMMERCIO E VIABILITA’ – Chiusure dell’asse Giovecca-Cavour nei weekend di maggio. Il via venerdì 1 maggio. Tutti gli appuntamenti

“Ferrara Open May”, nuova opportunità per sperimentare l’allargamento dell’area pedonale e del centro storico

30-04-2015

Grazie a “Ferrara Open May” nei week end di maggio il Centro storico della città diventerà pedonale e aperto per accogliere un ricco calendario di eventi. Il progetto, messo a punto dall’Amministrazione comunale di Ferrara, prenderà il via per la prima volta già domani venerdì 1 maggio Festa del lavoro per proseguire fino a domenica. La chiusura alla circolazione delle auto riguarderà l’asse viale Cavour/corso Giovecca – tra via Spadari e via Boldini – e l’asse Porta Reno/corso Martiri della Libertà. Previsti inoltre la pedonalizzazione di Largo Castello e la creazione di nuovi parcheggi straordinari gratuiti lungo viale Cavour da via Barriere/Ortigara a via Spadari/Armari.

Tra i numerosi appuntamenti iN programma nella città da ricordare venerdì 1 maggio il ‘Rally della stampa’, che farà tappa in piazza Castello, il ’43° Giro delle Mura Estensi (Ippodromo e Mura Estensi), il 42° Trofeo internazionale del Lavoro (partenza da piazza Ariostea), il Seminario Ragazzi ACR (piazza Cattedrale), il concerto Cisl (piazza del Municipio) e inoltre la Fiera di cose d’altri tempi e dell’artigianato artistico (1/2/3 maggio in piazza Savonarola e in piazza Trento Trieste), Benedizione dei Palii Offerta dei Ceri (2 maggio in Cattedrale), Randonée Bolzano Ferrara (2 maggio piazza Ariostea), 39° Trofeo Anffas (3 maggio piazza Ariostea), Giochi giovanili delle bandiere (3 maggio piazza Municipale), Giardini Estensi (1/2/3 maggio piazze centrali).

ORDINANZA DI VIABILITA’

——————————————–

(Comunicato del 27 aprile 2015)

Si è tenuta questa mattina, lunedì 27 aprile nella sala Arazzi della residenza municipale, una conferenza stampa per illustrare l’iniziativa “Ferrara Open May”. Per illustrare le modalità gli elementi essenziali della proposta e le modalità operative sono intervenuti il sindaco Tiziano Tagliani, gli assessori comunali ai Lavori Pubblici e Mobilità Aldo Modonesi, all’Ambiente Caterina Ferri, allo Sport Simone Merli e al Commercio Roberto Serra, il Comandante del Corpo di Polizia Municipale Laura Trentini, dirigenti e tecnici degli Assessorati e rappresentanti di Associazioni di categoria.

La proposta vagliata e messa in campo dalla Giunta riguarda la pedonalizzazione di largo Castello e la chiusura dell’asse Cavour-Giovecca. Dopo le sperimentazioni durante il periodo del Ferrara Buskers Festival e del Natale, arriva quindi l’Open May. L’idea è quella di chiudere il principale asse stradale cittadino tra via Spadari e via Boldini, per tutti i weekend di maggio, partendo dalla Festa del lavoro (venerdì 1 maggio). Numerosi gli eventi in programma nei fine settimana di maggio, a partire dal Palio, che daranno la possibilità di fruire al meglio del centro storico come salotto per il passeggio e galleria commerciale. Anche in questo caso le auto potranno parcheggiare ai lati di viale Cavour, sgravato dal traffico di attraversamento della città.

La chiusura dell’asse viale Cavour-corso Giovecca e dell’asse Porta Reno-corso Martiri della Libertà, con la creazione di nuovi parcheggi straordinari gratuiti lungo viale Cavour (da via Barriere/Ortigara a via Spadari/Armari) nelle seguenti giornate:

venerdì 1 maggio dalle 16 alle 20
sabato 2 maggio dalle 16 alle 24
domenica 3 maggio dalle 16 alle 20
sabato 9 maggio dalle 16 alle 24
domenica 10 maggio dalle 16 alle 20
sabato 16 maggio dalle 16 alle 24
domenica 17 maggio dalle 16 alle 20
sabato 23 maggio dalle 16 alle 24
domenica 24 maggio dalle 16 alle 20
sabato 30 maggio dalle 16 alle 19, dalle 19 alle 24 chiusura di corso Biagio Rossetti per la cena propiziatoria del rione San Benedetto.
domenica 31 maggio in occasione delle corse al Palio in piazza Ariostea chiusura nel pomeriggio dell’asse corso Biagio Rossetti, corso Porta Mare, via Palestro.

INTERPELLANZA – Presentata dal gruppo consiliare M5S

Richiesta in merito alla tutela e alla difesa degli animali

30-04-2015

Queste l’interpellanza presentata:

– la consigliera Mantovani (gruppo M5S) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora Chiara Sapigni in merito alla tutela e alla difesa degli animali.

FERRARA MIA – Dal 4 al 14 maggio prove generali di comunità a cura di Urban Center Ferrara e Istituzione Scuola

Con ‘Scombussoliamoci’ due settimane di eventi COM.bus in otto luoghi della città di Ferrara

30-04-2015

(Comunicato a cura degli organizzatori)

Dal 4 al 14 maggio, 8 luoghi della città di Ferrara si animeranno con SCOMBUSSOLIAMOCI, una serie di eventi organizzati dal team di lavoro del Progetto COM.bus per inaugurare le azioni urbane progettate e realizzate con i cittadini ferraresi e dare il via libera a “prove generali di comunità”.
Le due settimane di eventi sono realizzate in collaborazione con il Comune di Ferrara, Urban Center Ferrara e Istituzione Scuola e nell’ambito delle sperimentazioni del progetto Ferrara Mia.

Progetto COM.bus è un progetto di innovazione sociale ideato e presentato nel 2012 dagli architetti Giovanni Oliva e Serena Maioli all’interno del bando ministeriale “Smart Cities and Communities and Social Innovation”: vincitore del bando nel 2013, il progetto viene sviluppato e realizzato negli ultimi due anni nella città di Ferrara insieme all’educatrice Elena Maioli. Scopo di COM.bus è sviluppare azioni concrete di miglioramento dell’ambiente urbano, a partire dalle esigenze e dalle priorità delle comunità locali.

Dopo un anno e mezzo di ricerca sul campo, negli scorsi due mesi i giovani cittadini di 7 scuole primarie ferraresi (la VA e la VC della Scuola Primaria Matteotti, la VA e la VB della Scuola Primaria Poledrelli, la VA della Scuola Primaria C. della Sala di Pontelagoscuro e le classi V delle Scuole Primarie di Baura, Cocomaro di Cona, Quartesana e Villanova) insieme al corpo docente, al prezioso aiuto delle famiglie, alle associazioni locali e ai residenti delle diverse comunità, si sono cimentati nella trasformazione delle aree individuate nel primo anno di Progetto COM.bus, coordinati da un gruppo di tecnici specializzati nell’ambito della progettazione urbana e della partecipazione.

Attraverso piccole azioni di riqualificazione urbana, 8 luoghi della città di Ferrara si trasformano in veri e propri Presidi COM.bus, ovvero aree di sperimentazione e monitoraggio, caratterizzate da una forte spinta da parte della comunità alla cura dei beni comuni.

Gli interventi, costituiti da trasformazioni permanenti, come l’inserimento di nuovo arredo urbano, la sistemazione di arredo esistente, la realizzazione di nuove aree piantumate e la creazione di opere di street art, ed esperimenti di riuso temporaneo, come lo svolgimento di giochi e altre attività ricreative, sono stati realizzati in sinergia con Urban Center Ferrara e con il supporto di Associazione Bambini Aurora ed Emilbanca.
Per la realizzazione delle opere il team di ricerca di Progetto COM.bus si è inoltre avvalso in questi mesi dell’aiuto del creativo ed artigiano locale Pig Oh.

I Presidi COM.bus che verranno inaugurati nel corso delle due settimane di SCOMBUSSOLIAMOCI sono 8:

Lunedì 4 maggio – Un parco per tutti
Cocomaro di Cona| Parco di Via Fano| ore 16:30

Giovedì 7 maggio – La sosta interattiva
Baura| Parchetto di fronte alla Chiesa| ore 16:30

Sabato 9 maggio – Fantasia in cabina
Villanova| Area dietro alla Scuola Primaria| ore 11:30

Lunedì 11 maggio – Gli amici di Farnia
Quartesana| Piazza Pusinanti| ore 16:30

Martedì 12 maggio – L’invasione degli ultracolori
Quartiere Giardino| Piazzale Giordano Bruno| ore 16:30

Mercoledì 13 maggio – Street Art sul Po
Pontelagoscuro| Scalinata di Via dell’Isola Bianca| ore 16:30

Giovedì 14 maggio – La scacchiera di Alfratrotto
Viale Krasnodar| Piazzetta dei Poeti| ore 16:30

Giovedì 14 maggio – Il percorso informattivo
Viale Krasnodar| Area verde di Via Mambro| ore 16:30

Le inaugurazioni verranno allietate da “merende comunitarie” e spettacoli realizzati con il contributo di famiglie, associazioni e cooperative locali come Teatro Nucleo: saranno veri e propri momenti di festa ai quali tutti sono invitati a partecipare e occasioni per rinsaldare le comunità attorno ai temi della cura e dell’uso degli spazi pubblici.

PALAZZO COSTABILI – Martedì 5 maggio alle 18 in via XX Settembre

Concerto del ‘Trio Leonora’ in onore dell’Arcivescovo Mons. Luigi Negri

30-04-2015

La cittadinanza è invitata ad assistere al Concerto in onore dell’Arcivescovo Mons. Luigi Negri in occasione del 10° anniversario della sua ordinazione episcopale in programma martedì 5 maggio alle 18 a Palazzo Costabili (via XX Settembre). Il concerto, a cura dell’Amministrazione comunale, sarà eseguito dal Trio Leonora: Lavinia Soncini violino, Cecilia Zanni violoncello, Debora Villani pianoforte.

CONFERENZA STAMPA – Martedì 5 maggio alle 11.30 nella sala degli Arazzi

Presentazione dell’iniziativa “Maggio Estense”

30-04-2015

Martedì 5 maggio alle 11.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Maggio Estense”, promossa dal Comune di Ferrara/Ufficio Ricerche storiche in collaborazione con Garden Club, Istituto per i Beni Culturali IBC Regione Emilia-Romagna, associazione Evart e parrocchia di San Benedetto con il patrocinio della Ferrariae Decus.

All’incontro con i giornalisti interverranno il vicesindaco Massimo Maisto, l’assessore Aldo Modonesi, la presidente del Garden Club Giulia Vullo, Carlo Tovoli dell’IBC Emilia-Romagna, Erika Scarpante dell’associazione Evart, Giuseppe Gorini della parrocchia di San Benedetto e Francesco Scafuri responsabile Ufficio comunale Ricerche storiche.

CONFERENZA STAMPA – Martedì 5 maggio alle 12 nella sala degli Arazzi

Presentazione dell’iniziativa “Piccoli cittadini consapevoli”

30-04-2015

Martedì 5 maggio alle 12 nella sala degli Arazzi della residenza municipale si terrà una conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Piccoli cittadini consapevoli”. Interverranno all’incontro l’assessora comunale alla Pubblica Istruzione Annalisa Felletti, la dirigente della Direzione Pedagogica Donatella Mauro, Guidi Isabella, Boni Lucia e Zabini Rita del Centro di documentazione racconti infanzia dell’Istituzione dei Servizi Educativi Scolastici e per le Famiglie e il maestro incisore Vito Tumiati.

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – I principali cantieri nella settimana dal 4 al 10 maggio

Avvio della manutenzione ai marciapiedi di via Piangipane. Gli aggiornamenti sulle opere in corso

30-04-2015

Interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale nel periodo dal 4 al 10 maggio prossimi, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune.
Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it


>> AVVIO NUOVI LAVORI

MANUTENZIONE MARCIAPIEDI
Intervento di manutenzione ai marciapiedi di via Piangipane.
Nella giornata di lunedì 04 maggio 2015, salvo avverse condizioni, saranno avviati i lavori di manutenzione ai marciapiedi su entrambi i lati di via Piangipane a partire dall’incrocio con Corso Isonzo fino all’incrocio con via Kennedy. Per l’esecuzione delle lavorazioni, della durata stimata in gg 20, non sarà modificata la normale viabilità automobilistica e saranno interdetti i parcheggi nelle aree interessate e in prossimità delle lavorazioni. La percorrenza pedonale sarà garantita in sicurezza e indirizzata sul lato opposto a quello interessato dai lavori.

>> PROSECUZIONE DEI LAVORI ATTUALMENTE IN CORSO E AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI

VERDE PUBBLICO
Continuano le operazioni di sfalcio dell’erba – Nelle aree di verde pubblico cittadino, proseguono le operazioni di sfalcio dell’erba curate da Amsefc spa, sotto la supervisione dei tecnici dell’Ufficio Verde del Comune di Ferrara.
Sfalcio Erba e lavori di manutenzione delle aree verdi settimana 4 maggio/9 maggio – Scuola Media Battara, Malborghetto: Villlaggio Ina, Elem. Manzoni,Via Copparo, Francolino, Elem. Volta, Elem. Biagio Rossetti, Bastioni Via Baluardi, Rampari S.Paolo, Ponte Della Pace, Nido e Materna “P. Neruda”, Nido ” Le girandole”, Nido “I Girasoli”, Nido ” Gobetti”, Nido “Rampari”, Nido ” il Ciliegio”, Materna C.I.F., Nido ” U. Costa”, Materna ” Satellite”, Materna “Gobetti”, Materna “La Mongolfiera”, Parco della Vita, Mercato dei Polli, Parco Massari, Galvani, Darsena-Ingresso Porto, Ghiara, Nenni, Rizzieri-Toti, Coramari-Ardsu, area retrostante Ex Coop Doro, parcheggio ex Brunelli, San Francesco, Gladioli, Piangipane-Ripagrande, parco Massari, Sottomura via Bacchelli, G.Bruno, Montegrappa, Podgora, ex Mof, San Guglielmo, Cassoli/Fortezza/Castelt., v.Veneto, delle Erbe, Poledrelli, Mille/Martinelli, Piave, Darsena, delle Vigne, Felisatti/Castellina Bauletti spartitraffico: Colombarola¸ Via Ferraresi, Via Tassoni, Via Verga, Via Aeroporto, Media Pontelagoscuro, Via Due Abeti, Elem. Poledrelli, Via Eridano, Via del pontino, Via Frutteti, Via Michelini, P.zza Ariostea, Via Padova. Rotatorie: Via Ferraresi, Via Fabbri, Via Marvelli, Via Pontegradella, Via Copparo, Via Turchi; Sfalcio banchine: Caldirolo/Turchi/Colombarola/Caretti/Beethoven/delle Fiere/Ferraresi/Arginone/Bongiovanni/Schiavoni/Bentivoglio/Padova. Sfalcio cigli stradali: Via Baiesa da v. Comacchio a confine comunale, Via Ducentola, Via Piffarello, Via del Platano, Via Penavara, Via Quadrifoglio, Via Bardocchia, Via Gualdo, Via Pignare.

SCUOLA INFANZIA AQUILONE – Nella settimana proseguiranno i lavori di arredo a verde della nuova Scuola.
PIAZZA BUOZZI – Proseguono i lavori di arredo del verde nella Piazza Buozzi di Pontelagoscuro.

BENI CULTURALI-MONUMENTALI
Continuano i lavori di restauro e manutenzione straordinaria nei seguenti edifici Storici e Monumentali di proprietà del Comune di Ferrara: Convento del Corpus Domini, Porta Romana, Negozio ex-Baccarà (Teatro Comunale), Parco Pareschi, Palazzo dei Diamanti, Torrione San Giovanni, Casa Minerbi – Dal Sale e Baluardo dell’Amore.

Convento del Corpus Domini – Sono in fase di esecuzione i lavori per risistemare i danni provocati dagli eventi sismici del maggio 2012: lesioni varie nelle murature, sfondamenti di soffitti in canniccio, ripristino di una trave ammalorata, piccoli distacchi di superfici dipinte.

Porta Romana – I cinque pinnacoli che sormontavano la porta monumentale della Prospettiva Porta Romana, sono stati interessati dal sisma del maggio 2012. Il primo e secondo pinnacolo da destra sono rimasti in loco, quello centrale con bandiera segna-vento in ferro è stato rimosso per metà, il quarto smontato interamente, il quinto parzialmente. I pinnacoli rimossi sono in fase di pulitura e restauro. Resta da definire la data per la loro ricollocazione.

Negozio ex Baccarà (Teatro Comunale) – A seguito del sisma del maggio 2012 sono stati effettuati sopralluoghi dai quali si è rilevata la presenza di una serie cospicua di lesioni diffuse ed alcune sofferenze più consistenti di tipo strutturale. Tali problematiche , legate a fessurazioni dovute ad assestamenti differenziali delle murature portanti, si sono manifestate diffusamente in quasi tutta questa parte del complesso teatrale.
Vi sono altri elementi da ritenersi critici che necessitano di attenzione e di un necessario intervento di consolidamento quali:
• il foro eseguito sul solaio del piano ammezzato, al fine di creare il varco per la scala di collegamento;
• il varco di collegamento dei due vani al piano terra costituito da un portale che ha subito una rottura sul muro di appoggio dell’architrave;
• l’innesto di una trave di legno del soffitto della stanza al piano ammezzato, in affaccio tra il Corso Martiri della Libertà ed il Vicolo del Teatro, la quale non ha praticamente appoggio all’incastro ed è solamente legata con una fasciatura metallica ad una trave omologa.

L’intervento attuale, che si prefigge esclusivamente il ripristino del danno (in attesa dei lavori di miglioramento sismico) prevede che venga messo in sicurezza, con un intervento di rafforzamento locale provvisorio, soltanto il varco di collegamento dei due vani al piano terra. Tale rafforzamento provvisorio verrà eseguito con la realizzazione di una cerchiatura, inserendo nel varco del portale dei profili in ferro.
Per quanto riguarda la risoluzione definitiva di tutte le problematiche strutturali si rimanda all’intervento globale previsto per il Teatro Comunale, facente parte del Programma delle opere pubbliche e dei beni culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e del 29 maggio 2012.
Per quanto riguarda gli altri lavori di ripristino, verranno eseguite lavorazioni di scuci e cuci sulle murature lesionate ed esecuzione di iniezioni di malta per consolidamento lesioni murarie di minore entità, con conseguenti ripristini di intonaco e tinteggiature.

Parco Pareschi – A seguito degli eventi sismici del maggio 2012, tre dei quattro pinnacoli in pietra che ornavano il portale di entrata del Parco Pareschi, sono precipitati, presentando tante e tali fratture da sconsigliarne il relativo restauro e ricollocamento nella loro sede storica anche per motivi di sicurezza. Al posto dei tre pinnacoli originali mancanti verranno realizzate copie con materiali leggeri, in scala 1:1. Il pinnacolo superstite, attualmente rimosso, sarà adeguatamente trattato, con pulitura e consolidamento.

Palazzo dei Diamanti – E’ in corso di esecuzione la pulizia e il riposizionamento di un vaso, situato sul portale del giardino interno del Palazzo dei Diamanti rimosso in seguito agli eventi sismici del maggio 2012. Il riposizionamento verrà effettuato in data da definire.
Si è concluso invece l’intervento di consolidamento pittorico del soffitto ligneo della sala 11 dell’edificio.
Continuano i lavori per la realizzazione di una nuova centrale frigorifera a servizio della Galleria d’Arte Moderna e degli uffici del Palazzo dei Diamanti, in sostituzione dell’impianto esistente. Importo lavori: €135.000, iva inclusa.

Torrione San Giovanni – Lavori di adeguamento per l’ottenimento del C.P.I. Sono stati momentaneamente sospesi al Torrione di S. Giovanni, i lavori di adeguamento per l’ottenimento del CPI. Il cantiere riprenderà l’attività nel periodo primavera/estate 2015. Importo complessivo dell’opera euro 55.000,00.
Descrizione dell’intervento:
A)Installazione di rilevatori di fumo a barriera in tutti i locali collegati ad un – sistema di evacuazione di fumo e calore.
B)Installazione di 4 evacuatori di fumo e calore sul coperto del fabbricato ( 4 lucernari con attuatori certificati). I 4 evacuatori sul coperto, di dimensione 1,20×1,20 mt ciascuno, sanno installati a filo coperto e saranno opachi, con pannello cieco di colore il più’ simile ai coppi, per limitare l’impatto estetico per la vista da lontano ( si veda simulazione fotografica nel fascicolo allegato). Tali evacuatori saranno collegati all’impianto rilevazione fumi per il consenso.
C)Spostamento dell’attuale Quadro elettrico e del contatore da locale ove ora si trova in spazio adiacente presidiato e sicuro ( lontano perciò dalla presenza di acqua).
D)Compartimentazione della caldaia murale esistente ubicata al piano primo , mediante installazione di pannello in cartongesso con porta REI 120. L’impatto del pannello verrà’ limitato riapponendo davanti ad esso la tenda rossa ” alla Ferrarese” già esistente.

Casa Minerbi-Dal Sale – Sono in fase di conclusione (prevista per il mese di maggio 2015) i lavori di restauro di Casa Minerbi. L’intervento, coordinato da Carla Di Francesco, direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna con la collaborazione dell’arch. Keoma Ambrogio della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna, è progettato e diretto dagli architetti Costanza Cavicchi e Francesca Pozzi per la parte architettonica, dallo Studio Step per la parte relativa agli impianti.
Aggiornamento – Attualmente sono in corso di completamento gli impianti in tutto il fabbricato e le finiture al primo piano, mentre al piano terra mancano ancora intonaci, finiture e opere fognarie. Con le sospensioni dovute agli scavi e le varianti per consolidamenti aggiuntivi e ripristino lievi danni sisma. L’importo dell’appalto è di euro 995.000,00
Recupero del Baluardo dell’Amore – Nell’ambito del restauro conservativo e di riqualificazione di tratti delle antiche Mura estensi, proseguono i lavori di recupero del Baluardo dell’Amore con le opere necessarie al restauro della porta sul lato verso San Giorgio e dei paramenti murari delle strutture della torre (ossia l’antica Porta d’Amore).

ALTRA EDILIZIA PUBBLICA
CENTRO SOCIALE DI BOARA
Nell’ambito dei lavori di recupero dell’edificio ex scuola di Boara, in via Copparo 276, da destinare a centro sociale, sono iniziati i lavori di realizzazione di una scala esterna di sicurezza e le relative opere complementari, per l’adeguamento dell’edificio alla normativa di prevenzione incendi, nell’ambito del recupero e aggiornamento funzionale del patrimonio edilizio.
Il progetto prevede la realizzazione di una scala di sicurezza antincendio esterna, in acciaio, comprese le necessarie opere complementari, quale elemento di collegamento tra piano primo e piano terra. I lavori dureranno 45 giorni. Importo dei lavori € 21.417,05 + IVA 22% (Importo complessivo dell’opera di recupero dell’edificio € 250.000,00 IVA inclusa)

EDILIZIA SOCIALE E SCOLASTICA
Recupero edifici da destinare a Centri socio-assistenziali
Centri Sociali di Corlo – La Ruota di Boara – Rivana garden. Proseguono i lavori di recupero dei Centri Sociali, al momento i lavori riguardano i Centri di Corlo e di Boara. Successivamente partiranno quelli relativi al Centro Rivana. Importo complessivo dell’opera € 350.000,00. Tempo di esecuzione 240 giorni. Impresa esecutrice Emiliana Restauri Soc. Coop. – Ozzano Emilia (BO)

CENTRO SOCIALE DI CORLO – Al Centro Sociale di Corlo, i lavori riguardano interventi di recupero e ristrutturazione. In specifico saranno realizzati i seguenti interventi: rifacimento totale dei servizi igienici; ampliamento della cucina; realizzazione di un varco di comunicazione tra una sala al piano terra e il corridoio; realizzazione di una rampa per l’accesso ai disabili; realizzazione di un’area pavimentata e carrabile di raccordo alla rampa; realizzazione di un’uscita di sicurezza; adeguamento dell’impianto elettrico; sostituzione degli infissi; realizzazione di impianto di climatizzazione; rifacimento del coperto; rifacimento dei pavimenti. Gli interventi (ad esclusione del rifacimento del coperto) riguardano il solo piano terra.

CENTRO SOCIALE DI BOARA – Proseguono gli interventi di recupero e ristrutturazione al piano superiore mentre al piano terra i lavori sono stati ultimati.
In specifico è prevista la realizzazione dei seguenti interventi: fornitura e posa di pavimenti e rivestimenti; realizzazione di intonaci; fornitura e posa di infissi interni; fornitura e posa di controsoffitti; realizzazione di impianto elettrico; realizzazione di impianto idro – sanitario – climatizzazione; tinteggiature.
I pavimenti saranno in ceramica, con caratteristiche antislip per quelli posati nei bagni e nelle cucine. Gli intonaci saranno realizzati in cemento, nei bagni e nelle cucine saranno rivestiti in piastrelle di ceramica sino all’altezza di ml.2,00, mentre negli altri locali con smalto all’acqua.
Le porte saranno costituite da profili imbotte in alluminio telescopico arrotondato, anodizzato e da un pannello in laminato plastico. I sanitari saranno di tipo sospeso.
La scala interna per il superamento del dislivello tra il 1° piano dei due corpi di fabbrica, sarà in marmo, con una ringhiera in ferro battuto e un corrimano il legno.
Sono oggetto del presente progetto tutti gli impianti meccanici al servizio del Piano Primo ed in particolare: – impianto ad espansione diretta con tecnologia a Volume di Refrigerante Variabile (VRV); – impianto di riscaldamento dei servizi igienici.

EDILIZIA SPORTIVA
Lavori di riparazione con rafforzamento locale post-sisma Centro Sportivo SPAL
Sono stati consegnati il giorno 18/03/2015 i lavori di riparazione con rafforzamento locale post-sisma del Centro Sportivo Spal in Via Copparo 142 – Ferrara. I lavori sono finalizzati al miglioramento sismico.
Verranno eseguiti interventi di riparazione e ripristino della continuità delle murature con lavorazione a scuci/cuci, su facciata esterna (con rimozione delle parti in legno) e all’interno della palestra; bonifica del conglomerato cementizio degradato nei bancali del primo piano dell’edificio e sui pilastri prefabbricati del campo sintetico all’interno del centro sportivo.
Durata prevista dei lavori 45 gg.
Importo dei lavori € 25.035,91
Importo complessivo dell’opera € 35.043,75

STADIO COMUNALE Paolo Mazza – Intervento di adeguamento impiantistico – I° stralcio
Prosegue l’intervento di miglioramento delle condizioni di sicurezza dell’impianto sportivo, anche in relazione alle prescrizioni della Commissione provinciale di vigilanza di pubblico spettacolo. Il cantiere è avviato e sono previsti i seguenti interventi, che avranno durata complessiva di 60 giorni:
> adeguamento area di “servizio annessa interna all’impianto”:
– interventi nel settore ospiti, Curva Est, via Montegrappa con demolizione della attuale recinzione di separazione tra settore ospiti e area “ex curva est”, rillocazione del punto di ristoro nell’area “ex curva est”, realizzazione di nuova recinzione tra le due aree in modo da ottenere un area annessa interna al settore ospiti.
– intervento Curva Ovest, lato via Ortigara con spostamento bar Curva Ovest e nuovo portone via Ortigara.
> sistemazione area “parcheggio ex Curva Est” -via Monte Grappa: realizzazione di idoneo cancello carraio nel muro perimetrale lato Curva Est per accesso pullman delle squadre e dei mezzi di soccorso nel parcheggio riservato (nuovo accesso in via Montegrappa, nuova rampa di accesso piazzale e riorganizzazione parcheggio), adeguamento impianto antincendio a bordo campo con nuovi idranti.
> barriere area esterna: a delimitazione delle aree esterne dell’impianto sono previste nuove barriere con recinzione metallica nella zona via Cassoli angolo Ortigara e zona ospiti via Montegrappa (est) angolo via Cassoli.
> manutenzione pensiline accessi storici dello stadio con il ripristino del calcestruzzo attualmente in cattive condizioni.

Lavori di riparazione con rafforzamento locale post-sisma del Campo di calcio di Via Veneziani – Via Cimarosa, 2/4

Proseguono i lavori di miglioramento sismico e rafforzamento locale del Campo di Calcio di Via Veneziani – Via Cimarosa- Ferrara, danneggiato dal terremoto del 2012.
I lavori previsti sono: collegamenti tra gli elementi strutturali prefabbricati tramite elementi metallici; rimozione e ripristino dei controsoffitti, intonaci e tinteggiature
Durata prevista: 45 giorni
Importo dei lavori: € 24.278,22
Importo complessivo dell’opera: € 34787,00

STRADALI
INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO ALLA VIABILITA’ NELLE EX ZONE CIRCOSCRIZIONALI 1, 2, 3, 4: AZIONE MIGLIORATIVA SEGNALETICA STRADALE ED OPERE CONNESSE
Proseguono i lavori di rafforzamento della fondazione stradale in prossimità della fermata bus, presso l’Ospedale Sant’Anna di Cona, di fronte all’Ingresso Degenze.
Durante questo intervento sarà temporaneamente spostata la fermata del bus e sarà consentito l’accesso solo ai pedoni ed agli automezzi dei VV.FF..
La ditta appaltatrice dei lavori in oggetto è la “PADANA SEGNALETICA S.r.l.” di Tombolo (PD).
La ditta suappaltatrice dei lavori in oggetto è la “DE LIBERALI S.r.l.” di Albaredo di Vedelago (TV).
Tali ditte lavoreranno sulla strada in esecuzione dell’ordinanza:
O.S. Temporanea Lavori di questa Amministrazione n° 324/2013 P.G. 49772/13

Lavori di rifacimento della pavimentazione stradale in via Sansoni, via Chiesa e via Vallina.
Nella settimana dal 4 al 10 maggio proseguono i lavori di rifacimento della pavimentazione stradale in Via Sansoni (Gaibanella). Per l’esecuzione dell’intervento, della durata di tre giorni, è prevista la chiusura al traffico con accesso consentito ai residenti.
Il giorno 06/05/2015, inizieranno i lavori in via Chiesa (San Martino) la cui conclusione è prevista entro venerdì 08/05/2015; il tratto oggetto di intervento è compreso tra il civico 90 e il civico 113. Durante i lavori il traffico sarà regolato a senso unico alternato con impianto semaforico temporaneo.
Lunedì 11/05/2015 sarà ripavimentata la via Vallina a Marrara e l’intervento si concluderà entro la sera del medesimo giorno; durante i lavori il traffico sarà regolato a senso unico alternato con impiego di movieri.
In caso di imprevisti, o pioggia, le date indicate potranno subire variazioni.

AMPLIAMENTO DELLA RETE CICLO-PEDONALE
Completamento del percorso ciclo-pedonale Destra Po, lotto funzionale 2 – via Calzolai – via Malpasso. Cantiere consegnato lunedì 9 marzo 2015.
Negli ultimi anni è stato pianificato, progettato e in larga parte realizzato, un sistema di percorsi ciclabili in grado di collegare le principali aree periurbane, la città antica e i più significativi luoghi di interesse ambientale e paesaggistico. Uno degli itinerari più significativi che negli anni si è riusciti a comporre è il percorso che si sviluppa nel quadrante est, dalla città fino a raggiungere la sponda destra del fiume Po, che questo intervento contribuirà a completare
Relativamente alla via Malpasso, dopo una prima fase in cui si è proceduto all’accantieramento dell’area, dal 07 aprile 2015 i lavori previsti proseguono, con chiusura al traffico della strada, come da segnaletica posizionata sul luogo.
Descrizione dell’intervento
Via Calzolai: l’opera prevede il completamento del percorso ciclo-pedonale protetto di via Calzolai ovvero la realizzazione del tratto compreso tra la via Pannonio e l’ex casello Ferrovia. Il nuovo percorso avrà uno sviluppo di circa 720 m , la larghezza media prevista è di m 2,50 con apposito bauletto di separazione dalla sede stradale.
Via Malpasso: l’opera prevede l’ampliamento dell’attuale sede stradale per consentire la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale in sede propria della larghezza costante di 3,50 m e della lunghezza complessiva di circa 265 m, nonchè una vasta area da adibire a parcheggio. L’intervento comporterà la demolizione dell’intera pavimentazione stradale esistente ed il totale rifacimento dei sottofondi, la revoca del doppio senso di circolazione sulla via e la regolamentazione dell’accesso est, che verrà traslato di circa 30 m in direzione della rotatoria di via Caretti. Il nuovo percorso ciclopedonale, sarà realizzato a ridosso delle proprietà private, parallelamente alla sede stradale e protetto, rispetto a quest’ultima, da un bauletto delle dimensioni trasversali di 0,5 m, mentre sull’area verde a lato della sede stradale saranno realizzati parcheggi inclinati a 45 gradi. Si provvederà, inoltre, alla realizzazione di una nuova rete di smaltimento delle acque meteoriche, alla predisposizione delle opere edili necessarie alla realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica, alla posa in opera di segnaletica orizzontale e verticale nel rispetto del Codice della Strada e del nuovo assetto della circolazione attribuita a via Malpasso.
Dati contratto: (Rep. n. 4657 del 06/02/2015) – Impresa Appaltatrice: COGEFRI INFRASTRUTTURE S.r.l. Badia Polesine (RO) – Tempo utile per l’esecuzione dei lavori: 150 giorni dalla data di consegna (09/03/2015)
Stato di attuazione: Consegna cantiere il 09/03/2015
Finanziamento Importo dei lavori € 424.771,29 – Importo complessivo dell’opera € 776.315,00
Tipologia di finanziamento Per 416.065,00 euro con Avanzo di Amministrazione comunale, per 363.157,50 euro con Contributo Regionale.
Relazioni, elaborati grafici, foto e/o altri documenti
Sul sito http://mappaopere.comune.fe.it è possibile consultare la Relazione tecnica e il Progetto
Responsabile del Procedimento: Ing. Enrico Pocaterra, Servizio Infrastrutture – Mobilità e traffico, Settore Opere Pubbliche e Mobilità
Contatti (referenti): Ing. Elena Dalpasso Tel.: 0532/418854 Email: e.dalpasso@comune.fe.it
Geom. Nicola Armari Tel.: 0532/418851 Email: n.armari@comune.fe.it

Proseguono i lavori per la realizzazione del percorso ciclo pedonale di via Mari – via Caretti – via Francia.
Salvo condizioni meteo avverse, proseguono i lavori per la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale che inizia dal sottopasso ciclabile esistente (che attraversa la rotatoria Caretti/Pontegradella), si sviluppa in parte in una striscia di terra parallela al sottopasso stesso, passa sopra lo scatolare del sottopasso ciclabile, prosegue a lato strada (Via Caretti) sulla banchina stradale e su un breve tratto di fosso davanti all’impianto di sollevamento, curva sopra il fosso tombato di guardia della strada e prosegue su un’area verde esistente (adibita a parco giochi pubblico), sviluppandosi in senso perpendicolare rispetto alla strada ed in senso quasi parallelo al canale consorziale, congiungendosi infine ad un tratto di pista già esistente che conduce a Via Mari.

Dati di contratto: O.S. Temporanea Lavori di questa Amministrazione n° 324/2013 P.G. 49772/13
Impresa appaltatrice “S.C.A.I. S.r.l.”, Gualdo di Voghiera (FE)
Stato di attuazione: i lavori iniziati il 08/10/2014 e sospesi il 19/12/2014. Durata complessiva dell’appalto: giorni 150. Consegna cantiere prevista per: 01/06/2015.

MANUTENZIONE DELLA SEGNALETICA
Lavori di manutenzione ordinaria alla segnaletica stradale orizzontale alle isole rialzate, rotatorie e centri abitati su Strade Provinciali e Strade Statali.

Fino al 30/05/2015, salvo condizioni meteo avverse, e comunque fino al termine delle lavorazioni, proseguono i lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale.
Elenco luoghi interessati dai lavori.
Strade:
– S.P. 2 via Comacchio, centro abitato di Quartesana e Cocomaro di Cona;
– S.P. 20 via Massafiscaglia, centro abitato di Contrapò;
– S.P. 22 via Tambellina, centro abitato di Codrea e Cona;
– S.P. 22 via Masi (tratti), centro abitato di san Bartolomeo in Bosco;
– S.P. 65 via Ravenna, centro abitato di Gaibanella;
– S.P. 1 via Copparo, centro abitato di Boara;
ROTATORIE Eridano – Michelini, Eridano – Diamantina, Ferraresi Argine Ducale, Ferraresi – Carlo Porta, Bologna – Wagner, Comacchio – Ponte, Caldirolo, Comacchio – Porta Ferrara (Conad), Comacchio – Tambellina, Caldirolo – Pomposa, Porta Catena – Bianchi – Tumiati, Isonzo – Ripagrande, Venturi – Venturi, Rampari San Rocco – Fossato Di Mortara.

CORDOLATURE Viale Po – Via Modena, Viale Volano – Via Bologna, Via Bologna – Via Gen. Malagu’, Via Calzolai – Via Borgo Punta, Via Borgo Punta – Via Calzolai.

La ditta che eseguirà le lavorazioni in oggetto è “CIMS srl”, e lavorerà con O.S. Temporanea Lavori di questa amministrazione n. 324/13 – P.G. 49772/13 (nessuna chiusura al traffico sulle strade interessate).

Lavori straordinari di segnaletica stradale verticale per la collocazione dei cartelli nelle aree di attesa della popolazione in caso di emergenza su aree specifiche del territorio comunale.

Proseguono, salvo avverse condizioni meteo, gli interventi di posa della segnaletica verticale su aree di attesa della popolazione in caso di emergenza specifiche sul territorio comunale.
I lavori si svolgeranno su parcheggi, ingressi agli stessi, ed aree verdi. Nella maggior parte dei casi, le opere saranno realizzate quasi totalmente al di fuori delle carreggiate di transito veicolare, dalle ore 7.30 alle ore 18.00 (nessuna chiusura al traffico sulle strade interessate).
Ad eseguire i lavori è la ditta “Riviera s.a.s.” che lavorerà sulle strade in esecuzione della O.S. Temporanea Lavori di questa Amministrazione n. 324/13 P.G. 49722/13.

Manutenzione ordinaria della segnaletica stradale orizzontale per la delimitazione delle fermate urbane del trasporto pubblico collettivo di linea e delle corsie preferenziali/riservate bus, sul territorio comunale di Ferrara.

Continuano, salvo condizioni meteo avverse, gli interventi di tracciamento della segnaletica orizzontale delle fermate urbane del trasporto pubblico collettivo di linea e delle corsie preferenziali/riservate bus. (Nessuna chiusura al traffico sulle strade interessate).
I lavori saranno sospesi nelle ore di punta 07.00-08.30, 12.00-13.00 e 17.00 -18.00.
Ad eseguire i lavori è la ditta “Calore Loris S.r.l.” che lavorerà sulla strada in esecuzione di una O.S. Temporanea Lavori di questa Amministrazione: n. 324/13 P.G. 49722/13.

Lavori di manutenzione ordinaria alla segnaletica orizzontale nelle vie, corsi e piazze del territorio comunale.
Proseguono, salvo condizioni meteo avverse, e comunque fino al termine delle lavorazioni, gli interventi di rifacimento della segnaletica stradale orizzontale nelle seguenti vie:
Via Ferrari, Via Diana (tratti), Via Beethoven, Via Bologna (da eseguire in orario notturno), Via Buttifredo, Via Cembalina, Via Chiesa (escluso dal cn. 90 al cn. 113), Via Corazza, Via Penavara, Via Contorno, Via Due Torri, Via dell’Unione, Via Raffanello da Via dell’Unione a Via M. d’Azeglio, Via Fabbri da via Wagner a Via Bassa, Via Galvani, Viale XVII Novembre, Via Maragno, Via F.lli Rosselli, Via Marconi da via Padova a via Bongiovanni, Via Roiti, Via Porta Catena, Via Pacchenia, Via Putinati da Via Bologna a Ponte S. Giorgio, Via Ricciarelli, Via Ro, Via Santa Lucia, Via Wagner (tratti), Via Padova, Via Nenni, Via Picelli, Via Allende, Via Pomposa da via Pontegradella a via Caldirolo, Via Tebaldeo, Corso Porta Mare (da eseguire in orario notturno), Corso B. Rossetti (da eseguire in orario notturno), Corso Porta Po (da eseguire in orario notturno).

La ditta che eseguirà le lavorazioni in oggetto è “LA STIMMA srl” e lavorerà con O.S. Temporanea Lavori di questa amministrazione n. 324/13 – P.G. 49772/13 (nessuna chiusura al traffico sulle strade interessate).

Lavori di manutenzione ordinaria alla segnaletica stradale orizzontale e verticale, per carico/scarico merci, diversamente abili, pronto intervento da call center.
Continuano, salvo condizioni meteo avverse, e comunque fino al termine delle lavorazioni, gli interventi di rifacimento della segnaletica stradale orizzontale nelle 4 ex-circoscrizioni comunali.
Ditta esecutrice: “CALORE LORIS snc”, O.S. Temporanea Lavori n. 324/13 – P.G. 49772/13. (Non è prevista chiusura al traffico delle strade interessate).

MAPPA OPERE – lavori di manutenzione straordinaria alla segnaletica stradale orizzontale, verticale e complementare nelle diverse vie, corsi e piazze delle 4 ex – circoscrizioni comunali
Proseguono i lavori di manutenzione straordinaria alla segnaletica stradale verticale e complementare nelle seguenti vie:

Ex circoscrizione 1 – via del Lavoro, via Padova, via Fermi, piazzetta Ossola, via Nenni, via Allende, via Panetti, via Medini,
Ex circoscrizione 2 – via Ponte Melica, via Bassa, via Rocca, via Brigata Partigiani Babini, via del Primaro, via Cavo Ducale, via Bilancino, via Cervella, via Monsignor Paparelli, via Rottole, via Saragat,
Ex circoscrizione 3 – via Arginone, via XVI Marzo 1853, via Rambaldi, via Rovani, via Cenni, via Trenti, via Tortora,
Ex circoscrizione 4 – via Copparo, via delle Statue, via Caretti, via Carli, via Viviani, via Pistani, via Zanatta, via Belletti, via Teglio, via Vita Finzi, via Piazzi, via Hanau, via Colagrande, via Borgo Punta, via Giovanni XXIII, via Sabbiosa, via Casazza, via Crispa, via Casalta, via Boccale.

La ditta che eseguirà le lavorazioni è CIMS SRL che lavorerà sulla strada in esecuzione di una O.S. Temporanea Lavori di questa amministrazione n. 324/13 – P.G. 49772/13 (non è prevista chiusura al traffico delle strade interessate.

Accordo raggiunto con il gestore della caffetteria di palazzo Schifanoia

30-04-2015

In data odierna è stato raggiunto un accordo tra l’Amministrazione comunale e il gestore della caffetteria di palazzo Schifanoia. Il pagamento – da parte del gestore sig. Bavia – di tutte le pendenze pregresse, ha reso possibile l’intesa su di una proroga della concessione fino all’inizio dei lavori di ristrutturazione del palazzo.

Durante questo periodo sono inoltre previste anche l’apertura serale della caffetteria e l’organizzazione di eventi culturali.

A Masi Torello, il 5 maggio, un incontro sulle assicurazioni in agricoltura

da: ufficio stampa Coldiretti

Martedì 5 maggio, alle ore 20,30 a Masi Torello, un incontro con gli agricoltori sui nuovi meccanismi di intervento pubblico per le assicurazioni in agricoltura

Con la presenza del Presidente nazionale dei Consorzi di Difesa, Albano Agabiti, presso il centro sportivo di Masi Torello, Coldiretti Ferrara organizza un incontro pubblico per illustrare le nuove norme che regolano il funzionamento delle assicurazioni agevolate per i prodotti agricoli ed il ruolo dei Consorzi di Difesa.

Fornire agli imprenditori agricoli ogni utile informazione per conoscere meglio come si chiuderà la campagna assicurativa 2014 e come partirà dal 2015 il nuovo sistema di intervento pubblico per il sostegno dello strumento assicurativo in agricoltura.

Con questi intenti Coldiretti Ferrara da appuntamento a quanti interessati per martedì 5 maggio 2015, alle 20.30, presso il centro sportivo di Masi Torello, ove sarà allestita la sala per illustrare, alla presenza del Presidente nazionale di ASNACODI, (l’associazione che riunisce i Consorzi di Difesa italiani), le novità e lo stato dell’arte dei nuovi meccanismi di intervento pubblico per il sostegno all’assicurazione in agricoltura, che alla luce della nuova PAC, già a partire da quest’anno vedrà diverse novità a carico delle imprese agricole, che dovranno opportunamente conoscerle ed organizzarsi per gestirle, assieme ai consorzi di difesa ed al sistema di supporto alle imprese, sia pubblico che privato.

Sono previsti i saluti del Sindaco di Masi Torello Riccardo Bizzarri e gli interventi del Presidente di Coldiretti Ferrara, Sergio Gulinelli, del VicePresidente del Condifesa Ferrara, Mario Ghirardello e come detto, la relazione del Presidente di Asnacodi, Albano Agabiti.
Modererà l’incontro il direttore della federazione Coldiretti di Ferrara Luigi Zepponi.

Comunicato Stampa della Comunità del Parco

da: Parco Delta Po Emilia-Romagna

il comunicato stampa redatto dai Sindaci dei Comuni del Parco del Delta del Po Emilia-Romagna nella seduta della Comunità del Parco tenutasi il 29/04 scorso, in relazione all’articolo comparso sulla Nuova Ferrara domenica 19 aprile a pag. 36 intitolato “Niente biciclette sui treni, appiedati gli ecoturisti”

L’aumento delle presenze turistiche nelle aree naturalistiche e il corrispondente maggior impegno da parte degli Enti pubblici (in termini di promozione e interventi strutturali) e delle imprese provate tese sempre più a qualificare e specializzare le proprie aziende ricettive in direzione del turismo sostenibile richiedono a tutti uno sforzo collettivo per creare le condizioni migliori per ospitare turisti italiani e stranieri.
I Comuni del Parco del Delta del Po chiedono quindi alla Regione Emilia-Romagna, coerentemente con gli indirizzi contenuti nel PAIR 2020 (Piano Aria Integrato Regionale) di forte incentivazione del TPL e delle forme di mobilità sostenibile, in relazione alle ultime segnalazioni pervenute sulle tratte Ferrara-Codigoro, in intervenire presso TPER per consentire il trasporto di bici e mezzi leggeri.
Considerando altresì che il “cuore” del Delta del Po, la città di Comacchio e i suoi Lidi, non è servita dalla ferrovia si rende oltremodo urgente e necessario favorire rafforzare le tratte di avvicinamento con tutti i servizi indispensabili per chi vuole visitare il territorio del Delta.

logo-regione-emilia-romagna

Comitato istituzionale post terremoto a Reggiolo, dichiarazione del presidente Bonaccini

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Il presidente Bonaccini: “Sono fiducioso che, quanto richiesto a sostegno di cittadini, imprese ed enti locali possa essere accolto dal Governo”

“La prossima settimana rincontrerò, insieme all’assessore Palma Costi, il Governo. Sono fiducioso che, quanto richiesto a sostegno di cittadini, imprese ed enti locali, possa essere accolto. E si sta parlando di deroghe al Patto di stabilità per i Comuni colpiti dal sisma, di proroga dell’esenzione del pagamento dell’Imu per gli edifici inagibili, delle zone franche urbane, del rimborso dei danni ai prodotti Dop e Igp. Fattori fondamentali per proseguire la ricostruzione e rilanciare i territori danneggiati dal terremoto”.
Così il presidente della Regione Emilia-Romagna e Commissario delegato alla ricostruzione Stefano Bonaccini aprendo i lavori del Comitato istituzionale che si è svolto oggi pomeriggio a Reggiolo, comune del reggiano colpito dal sisma del 20 e 29 maggio 2012.
Bonaccini – dopo aver fatto un quadro complessivo delle azioni, interventi e risorse messe in campo dalla Regione a partire dal bilancio 2015 approvato nei giorni scorsi – ha evidenziato come “a breve dovrebbe arrivare da Bruxelles anche il via libera per la proroga di un anno per la ricostruzione delle imprese agricole. Dopo l’approvazione della Direzione generale Agricoltura Ue, manca solo la decisione della Commissione”.
Durante i lavori sono state illustrate ordinanze e provvedimenti che usciranno a breve, tra cui quelle che vanno a ridefinire le modalità di assistenza rimanente per la popolazione (Cas, Map, affitto).

logo-comune-ferrara

Legambiente riconosce Ferrara Capitale della bici: la nota di Tagliani

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

Il commento del Sindaco Tiziano Tagliani relativamente al rapporto ‘l’A Bi Ci’ della ciclabilità in cui Legambiente riconosce Ferrara quale CAPITALE DELLA BICI

E’ con piacere che leggo il rapporto ‘l’A Bi Ci’ della ciclabilità di Legambiente (realizzato attraverso un questionario a tutti i Comuni capoluogo di provincia), in collaborazione con Rete mobilità nuova, e presentato al ministero dell’Ambiente in occasione della vigilia del festival nazionale dei ciclisti urbani, il ‘VeloLove’ (dal 1 maggio al 7 giugno).

Tra le città che “Pedalano” la nostra Ferrara è riconosciuta quale “capitale della bici”: qui ”almeno un quarto degli abitanti vanno in bici tutti i giorni”.

Dopo Bolzano e Pesaro dove monta in sella quotidianamente quasi il 30% degli abitanti, c’è Ferrara (27%) e Treviso (25%).

Secondo Lega Ambiente è il risultato frutto di un preciso progetto delle amministrazioni locali teso a favorire la mobilità nuova all’interno del centro abitato e il passaggio da un uso quasi esclusivamente ricreativo della bicicletta a un utilizzo per i movimenti casa-scuola e casa-lavoro.

Ferrara è premiata per l’attenzione verso le esigenze di mobilità dei cittadini e per aver lavorato su un’infrastrutturazione leggera e su una comunicazione che fa diventare il cittadino che si muove con le proprie gambe il principale protagonista di una città smart.

pd-logo

Calvano: “100 milioni per mettere in sicurezza il territorio dell’Emilia-Romagna”

da: ufficio stampa – Gruppo Assembleare PD Emilia-Romagna

La Regione mette a disposizione oltre 100 milioni di euro per la difesa del territorio

“Gli oltre 100 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna per la difesa del territorio sono un’assicurazione per il futuro” inizia così il commento di Paolo Calvano, Consigliere regionale e candidato unitario alla Segreteria del PD dell’Emilia-Romagna, ai dati presentati in mattinata dalla Giunta Bonaccini sulle risorse disponibili per la difesa del territorio.

“L’Emilia-Romagna non reagisce soltanto alle emergenze, ma investe per evitare che in futuro si debba far fronte a situazioni che si sarebbero potute evitare. Le risorse per la prevenzione e il rischio idrogeologico (25 milioni), quelle per la prevenzione del rischio sismico (circa 20 milioni) e quelli per interventi post-emergenze maltempo (quasi 60 milioni da fondi europei, nazionali e regionali) sono la risposta concreta a chi crede in una politica fatta di azione e concretezza, lontana dalla demagogia.”

“Il Partito Democratico lo dice ogni volta che ne ha occasione ed agisce di conseguenza; dobbiamo affrontare la questione ambientale su un piano strutturale e culturale e per farlo partiamo dalla difesa e messa in sicurezza del nostro territorio -conclude Calvano- Apprezziamo e sosteniamo, quindi, l’intraprendenza della Giunta guidata dal Presidente Stefano Bonaccini su quelle che riteniamo priorità assolute.”

100.00 Euro dal MIUR per il Progetto Eduopen

da: ufficio Comunicazione ed Eventi Unife

Siglato oggi il protocollo d’intesa triennale interuniversitario

Si chiama EDUOPEN ed è un progetto che ha la paternità di 8 importanti università italiane (Politecnico di Bari, Aldo Moro di Bari, Ferrara, Foggia, Genova, Modena e Reggio Emilia, Parma, Salento), affidato al coordinamento dell’Università di Foggia, per la realizzazione di una piattaforma MOOCs (Massive Open Online Courses) federata comune.

Nella giornata di oggi a Modena alla presenza dei rettori degli atenei coinvolti o di loro delegati si è proceduto alla sigla del protocollo d’intesa triennale, che formalizza il decollo di questa iniziativa che ha incontrato l’immediato interesse del MIUR, il quale ha concesso un finanziamento di 100.000,00 euro.

I MOOCs sono dei brevi corsi offerti in modalità telematica, che si iscrivono nella tradizione delle cosiddette OER (Open Educational Resources), ed offrono agli allievi la possibilità di seguire percorsi formativi di alta qualità a distanza ed eventualmente di acquisire attestati di frequenza o crediti formativi universitari.
Diversi atenei italiani si sono già cimentati con la realizzazione di corsi aperti completamente gratuiti, o che prevedono il pagamento di piccole somme finalizzate unicamente alla certificazione finale degli apprendimenti, tuttavia non esiste ancora una piattaforma che aggreghi diverse università, né si registra un modello o una policy condivisa.

“La creazione di consorzi interuniversitari di cui EDUNOVA, gestore del progetto EDUOPEN, ne è un esempio concreto, – ha dichiarato Pasquale Nappi Rettore dell’Università di Ferrara e Presidente dello stesso Consorzio – è la dimostrazione di quanto sia sempre più importante per il futuro dell’Università aprirsi a nuovi pubblici in particolare per quanto riguarda la formazione permanente.
Unire competenze e risorse per favorire la diffusione del sapere attraverso nuove forme di insegnamento miste è sempre stato uno degli obiettivi del nostro ateneo come dimostra la lunga storia che ha caratterizzato, fin dal 1997, le sue attività in materia di Fad e e-learning.
Ancor oggi l’Ateneo Ferrarese continua a testimoniare il suo impegno in questa direzione, sperimentando e facendo ricerca nell’ambito dei MOOC.
La nostra adesione al progetto Eduopen si inserisce quindi in un contesto consortile consolidato e si arricchisce di tutte quelle potenzialità che derivano dal lavorare assieme, superando così le frontiere che immancabilmente quando si opera in maniera isolata si creano.”

Il Papa ed il richiamo all’umiltà di Pietro

da: Claudio Riccadonna

Che dire della consuetudine “rinvigoritasi”, nel corso dei secoli, tra i pontefici romani di fregiarsi dei più reboanti ed altisonanti titoli onorifici, di spogliare se stessi di quella dimensione tipicamente evangelica, appartenente alle primitive comunità cristiane, per esaltare invece l’immagine della propria regalità?
Ecco allora, peraltro a fronte di una Chiesa, nei secoli, ostentatamente poco francescana, ricca e avida (ben lungi dalla condivisione dei valori di povertà evangelica), la diffusione degli appellativi di “Sommo Pontefice della Chiesa Universale”, di “Sommo Padre”, di ” Sua Santità” , di “Successore del principe degli apostoli”, di Arcivescovo e “metropolita della Provincia Romana” e via dicendo; non dimentichiamo l’uso consolidatosi nei secoli, di memoria persiana od ellenistica, di prosternarsi e di baciare, con l’atto della proskynesis, la mano del papa, in segno, oltremodo, dell’indiscusso riconoscimento del suo rango superiore o divino, o dell’abitudine di elevare il presunto vicario del Cristo sulla trionfante sedia gestatoria.
Pertanto, oggi, ci stupiamo, di fronte al tentativo del nuovo capo della Chiesa, che richiama per certi versi la figura carismatica di papa Luciani, di “cancellare”, forse, una ritualità e una magnificenza, di sicuro, non di origine petrina (Bergoglio, di recente, telefonando ad uno studente di Padova, avrebbe detto: “Credi che gli apostoli dessero del lei a Gesù? O lo chiamassero “sua eccellenza”?).
Ci meravigliamo, allora, di fronte ad un impegno serrato a “riqualificare” in termini di morigeratezza, di misura e di modestia le strutture verticistiche della Chiesa cattolica, di “gridare” alla mondanità della Chiesa.
Invece, dovrebbe risultare, inequivocabilmente, una normalità. Infatti se esaminiamo un passaggio del libro di Atti, al capitolo 10 e ai versetti 25 e 26 , relativo alle parole rivolte dall’apostolo Pietro al centurione romano Cornelio, il primo tra i gentili convertitosi al cristianesimo, leggiamo: “ Mentre Pietro stava per entrare, Cornelio andandogli incontro si gettò ai suoi piedi per adorarlo. Ma Pietro lo rialzò, dicendo: ‘Alzati: anch’io sono un uomo!’ ”.
Non stride, forse, all’insegna della discontinuità, con la posizione dei “suoi successori” spesso vissuti in condizioni fastose e preminenziali, l’umile semplicità di Pietro?

sel

SEL: Che cosa succede alla centrale di potabilizzazione di Pontelagoscuro?

da: organizzatori

Fiorentini (SEL) ha presentato una interpellanza in Consiglio comunale su quella che “appare una progressiva smobilitazione” del presidio alla Centrale di potabilizzazione di Pontelagoscuro.

E’ stata protocollata in Comune a Ferrara una interpellanza presentata da Leonardo Fiorentini, consigliere comunale eletto come indipendente nella lista di SEL, sulla situazione del personale addetto alla centrale di potabilizzazione di Pontelagoscuro.

A maggio infatti, secondo le informazioni venute in possesso del consigliere di cui si chiede conferma nell’interpellanza, si ridurranno ulteriormente i turni di presenza del personale che presidia la “Fabbrica dell’acqua” di Ferrara arrivando ad un turno spezzato per soli 5 giorni alla settimana.

Per Fiorentini “pare evidente la progressiva smobilitazione attuata da Hera rispetto all’impianto di potabilizzazione ferrarese. Dopo la chiusura del Laboratorio analisi avvenuta nel corso del 2009 – continua il consigliere ecologista – si è pian piano passati da una presenza 24/24 ore 7/7 giorni ad una presenza su un solo turno spezzato 7 giorni su sette.
Secondo quanto sono venuto a sapere da maggio l’orario di presenza sarà ulteriormente ridotto, lasciando scoperti tutti i week end.”

“Se da un lato desta una certa preoccupazione – sottolinea ancora Fiorentini – l’ipotesi che per più di 48 ore non vi siano tecnici presenti all’interno dell’impianto che rende bevibile l’acqua del Po per i cittadini ferraresi, dall’altro questa progressiva smobilitazione sembrerebbe essere in contrasto con gli impegni presi dall’Azienda quando nel corso del dibattito sulla chiusura del laboratorio di analisi acqua, si garantiva una valorizzazione delle professionalità con la non tanta velata intenzione di fare diventare l’impianto ferrarese un polo di sperimentazione all’avanguardia.”

“Immagino che negli anni siano state garantite tutte le procedure di sicurezza per il bene dei cittadini e non dubito che lo saranno ancora. Ma la domanda adesso – conclude il consigliere – è soprattutto un’altra: cosa è rimasto, a Ferrara, del know how acquisito in decenni di lavoro sulle acque del grande fiume?”

Ravenna Jazz: Paolo Fresu suona coi giovani

da: organizzatori

250 giovanissimi diretti da Tommaso Vittorini, Ambrogio Sparagna & Alien Dee per la serata finale del progetto “Pazzi di Jazz” dedicata a Carlo Bubani. Special guests PAOLO FRESU, AMBROGIO SPARAGNA & ALIEN DEE.
Sul palco “Fly Me To The Moon”, omaggio a Frank Sinatra nel centenario della nascita.

Martedì 5 maggio Ravenna Jazz 2015 esce all’aperto con il mastodontico concerto a ingresso gratuito che si terrà dalle ore 21 sul Palco Palinuro, alla Darsena di Città, come evento conclusivo del progetto didattico Pazzi di Jazz. Dopo mesi di preparazione ben 250 giovanissimi musicisti provenienti dalle scuole ravennati (l’Orchestra dei Giovani, l’Orchestra di Percussioni, il Coro Swing Kids, il Coro Teen Voices) si esibiranno diretti da Tommaso Vittorini, Ambrogio Sparagna e Alien Dee, con inoltre l’aggiunta di Paolo Fresu come solista alla tromba. Una magniloquente produzione originale incentrata in particolare sulle canzoni di Frank Sinatra (in occasione del centenario della nascita) e dedicata al compianto Carlo Bubani, fondatore del festival Ravenna Jazz nel 1974. Come già nel 2014, anche quest’anno l’iniziativa Pazzi di Jazz ha ricevuto la prestigiosa Medaglia del Presidente della Repubblica e ha inoltre ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che si aggiunge a quello e dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna/MIUR e al sostegno del Comune di Ravenna e di Ravenna 2015 Capitale Italiana della Cultura.

In attesa dei grandi numeri di Pazzi di Jazz, nel pomeriggio un concerto in completa solitudine per il cantante e chitarrista Andrea Grossi: il suo “StorieNote” sarà l’odierno appuntamento con gli Aperitifs musicali (ai Furfanti, ore 18:30, ingresso gratuito).

Ravenna Jazz è organizzato da Jazz Network con la collaborazione degli Assessorati alla Cultura del Comune di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna, con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e con il patrocinio della SIAE.

Dopo aver portato il jazz all’interno di numerosi istituti scolastici ravennati, tra gennaio e maggio, per un lungo programma di seminari, approfondimenti e prove musicali, Pazzi di Jazz esce all’aperto. È il momento, per oltre 250 degli studenti coinvolti, di esibirsi dal vivo in un concerto le cui caratteristiche vanno ben al di là del saggio. Infatti sul palco, assieme ai giovani allievi, saliranno quelli che per mesi sono stati i loro coach: Paolo Fresu, Alien Dee, Ambrogio Sparagna, Tommaso Vittorini. Un eterogeneo ventaglio di talenti capaci di conferire alla musica un’espressività ad ampio raggio, oltre che di trasmettere ai giovani le più varie esperienze e conoscenze. Il valore del progetto in ambito didattico e culturale è stato confermato dal conferimento, per il secondo anno consecutivo, della Medaglia del Presidente della Repubblica, alla quale si aggiunge per la prima volta il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Fresu è solista lirico e dall’ingegno e la creatività incontenibili. Alien Dee è il fenomeno italiano del beatboxing, tecnica vocale tramite la quale è capace di inimmaginabili acrobazie ritmiche. Con Ambrogio Sparagna si spalancano invece i coinvolgenti mondi della musica popolare, mentre Tommaso Vittorini è compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra tra i più affermati sulla scena newyorkese.

Al fianco di questi ‘numi tutelari’ i ragazzi ravennati si cimenteranno in un omaggio a Frank Sinatra (in occasione del centenario della sua nascita), con un programma musicale il cui filo conduttore sarà la luna. Tommaso Vittorini ha appositamente preparato gli arrangiamenti per il gigantesco organico formato dall’Orchestra dei Giovani della Scuola Media Don Minzoni, dall’Orchestra di Percussioni della Scuola Media Ricci-Muratori e dal coro Swing Kids della Scuola Primaria Mordani, mentre il coro a cappella Teen Voices è affidato alle cure di Alien Dee.

Ospitato su un grande palcoscenico galleggiante allestito sull’acqua del Canale Corsini “Candiano”, con alle spalle la meravigliosa scenografia fornita dall’imponente Palinuro, storica nave goletta della Marina Militare, ormeggiata alle spalle dei musicisti, Pazzi di Jazz 2015 mira a confermare il sensazionale esito della precedente annata, quando il concerto finale (allora in Piazza del Popolo) attirò un pubblico di 4000 persone.

Andrea Grossi, nato a Castel San Pietro Terme nel 1980, scrive canzoni e le canta. Nel 2010 è uscito il suo disco d’esordio, Rossi intimi ascolti, i cui tredici brani originali legano assieme le sonorità del jazz, il tango e la canzone popolare. Negli anni a seguire porta queste sue musiche in giro per l’Italia, oltre a partecipare a numerosi concorsi nazionali: riceve il premio della critica al PMC 2009 e arriva in finale al Premio De André 2008, al Premio Daolio 2009, al “Coop For Words” del Festival della Letteratura di Mantova 2014 e in molti altri contest.

Quest’anno è uscito CONCRETO / ASTRATTO, il suo secondo disco di inediti, realizzato avvalendosi di collaboratori come Giancarlo Bianchetti, Maurizio Pagnozzi, Marco Frattini e tanti altri. Le canzoni del disco prendono spunto dalla parola per insinuarsi in atmosfere musicali sempre diverse e spesso distanti tra loro, evidenziando le numerose sfumature del cantautorato di Andrea Grossi.

Informazioni
Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656
e-mail: ejn@ejn.it
website: www.erjn.it

Prezzi

Darsena di Città: ingresso gratuito
Ravenna Jazz Aperitifs: ingresso gratuito

Indirizzi e Prevendite

I Furfanti Osteria, Via Paolo Costa 1, tel. 0544 219707, 347 0843414, 338 8279449

logo-regione-emilia-romagna

Difesa del suolo: 100 milioni di euro per interventi in Emilia-Romagna. Presentati i dati alla stampa dal presidente Bonaccini e dall’assessore Gazzolo

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Oltre 100 milioni di euro nei primi 100 giorni di governo della Giunta regionale. Bonaccini: “Risorse che ci permettono di realizzare interventi necessari per la difesa del nostro territorio e di creare nuova occupazione”

Superano i 100 milioni di euro le risorse rese disponibili per la difesa del territorio nei primi 100 giorni di governo della Giunta regionale.
25 milioni per la prevenzione e il rischio idrogeologico, 19,5 per la prevenzione e il rischio sismico e 59 milioni per interventi in risposta alle emergenze maltempo (nevicate 2012, ottobre-novembre 2014 e febbraio 2015). Le risorse derivano da fondi nazionali e regionali e dalle “economie”, ovvero dal recupero di fondi disponibili e non utilizzati negli anni precedenti.
“Si tratta di una cifra straordinaria e di investimenti certi, molti dei quali già attivati. Risorse che ci permettono di realizzare interventi necessari per la difesa del nostro territorio e al tempo stesso di dare un sostegno diretto all’occupazione – ha affermato il presidente della Regione Stefano Bonaccini nel presentare questa mattina i dati alla stampa -. Passare da una logica emergenziale ad un piano strutturato di prevenzione del rischio idrogeologico è uno degli obiettivi prioritari del nostro mandato: non si tratta di investimenti a spot e fatti ‘una tantum’, ma dell’inizio di un percorso pluriennale con cui, in raccordo con i territori, individueremo tutti gli interventi destinati a emergenza, manutenzione, prevenzione e opere strutturali”.
“Già nelle prossime settimane – ha spiegato l’assessore regionale alla Difesa del suolo Paola Gazzolo – sigleremo con il Ministero dell’Ambiente e la struttura Italia Sicura l’accordo per il primo stralcio del Piano nazionale decennale contro il dissesto idrogeologico, da cui ci attendiamo subito ulteriori risorse. In programma ci sono 324 interventi in dieci anni per 950 milioni di euro, per dare risposta alle criticità più rilevanti del nostro territorio”.
Nel dettaglio, la ripartizione delle risorse.

Prevenzione e rischio idrogeologico
Il bilancio regionale 2015 stanzia per le politiche ambientali e la difesa del territorio 74 più 7.1 milioni di euro di economie emergenze pregresse.
Di questi, 19,8 milioni sono stati destinati alla manutenzione dei fiumi, dei versanti e della costa (10 milioni), ad interventi di emergenza sulla rete idrografica (7), ad opere di avvio del cosiddetto “Progettone” per il ripascimento della costa (1,5) e alla rete di bonifica (1,3).
Ad essi si aggiungono 5,4 milioni di euro stanziati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la realizzazione di quattro interventi strategici per il nodo idraulico di Cesenatico-Cervia e la ricostruzione del ponte della navetta a Parma.
In totale, si tratta di oltre 25 milioni di euro con cui la Regione intende proseguire nella strategia già avviata per la sicurezza del territorio, destinando le risorse prevalentemente ad interventi di manutenzione e alle opere strutturali individuate dalla pianificazione di bacino.
Strategia che trova sintesi nel Piano nazionale decennale contro il dissesto idrogeologico che la Regione sta definendo con la Struttura di Missione Italia Sicura: 324 interventi per 950 milioni di euro per dare risposta alle criticità più rilevanti del nostro territorio.

Prevenzione e rischio sismico
Oltre 19 milioni di euro sono stati destinati a interventi per la prevenzione del rischio sismico. Di questi, 11,5 per contributi da destinare a interventi di rafforzamento delle strutture su edifici pubblici “strategici” per finalità connesse alle attività di protezione civile (municipi, ecc.) e edifici pubblici “rilevanti” per le conseguenze di un eventuale sisma (scuole, palestre ecc.) per complessivi 8 edifici, per contributi da destinare ad edifici privati e per studi di microzonazione sismica da destinare ai Comuni e loro Unioni; 3,2 milioni per l’adeguamento sismico di 5 edifici scolastici; infine 4,8 milioni – recuperati dalle economie del Piano sisma 2008 – destinati ad ulteriori 26 interventi di miglioramento antisismico nelle province di Parma, Reggio Emilia e Modena.

Interventi post emergenze
Negli ultimi anni l’Emilia-Romagna è stata colpita più volte da ondate di maltempo eccezionali: per dare risposta alle varie emergenze sono stati resi disponibili – da fondi europei, nazionali e regionali – 59 milioni di euro.
Per le eccezionali nevicate del 2012, 9 milioni sono andati al ripristino delle opere pubbliche danneggiate e 3 ai privati e alle attività produttive.
Per l’emergenza maltempo di ottobre-novembre 2014 sono disponibili 11 milioni dal Fondo di solidarietà europeo.
Quasi 14 milioni (13,8) sono stati destinati al Piano di interventi conseguenti al maltempo di inizio febbraio 2015.
Infine, dal bilancio regionale 5,1 milioni sono già stati destinati a 129 interventi urgenti e altri 10 milioni saranno autorizzati a breve.
Dalle economie derivanti da precedenti emergenze sono stati destinati 7 milioni e 100 mila euro per contributi ai privati (prime case) e interventi di messa in sicurezza nei territori colpiti da eccezionale maltempo nei mesi di marzo e maggio 2013.

Fotografia del territorio
Il territorio dell’Emilia-Romagna si distingue per la sua fragilità: 56.000 chilometri di corsi d’acqua naturali, 3.000 chilometri di argini, 18.000 chilometri di canali di bonifica, 130 chilometri di costa, 29% dei quali in erosione, 37 aree protette, 26 porti ed approdi. 79.000 frane, di cui il 45% attive, con il 21% del territorio collinare e montano interessato e 84.000 edifici su frane, il 9% dei quali su frane attive, 428 aree perimetrate a rischio.

La bonifica cambia immagine: nasce ANBI 2.0 e aderisce alla Carta di Milano

da: ufficio stampa A.N.B.I.

Da oggi si scrive ANBI, ma si legge Associazione Nazionale Consorzi per la Tutela e la Gestione del Territorio e delle Acque Irrigue: è questa la nuova immagine dell’organismo, cui fanno riferimento i circa 120 consorzi di bonifica, operanti in Italia ed il cui logo è stato presentato a Roma.
“Avevamo necessità di trasmettere all’opinione pubblica, fin dal logo, la nostra mission. Pur non rinnegando il significato dell’originario bonum facere, il termine bonifica ha però assunto oggi un’accezione spesso diversa da ciò che noi quotidianamente facciamo.
Da qui, la necessità di una rivisitazione dell’immagine, che coinvolge pienamente anche la nostra comunicazione” spiega il Presidente ANBI, Francesco Vincenzi.
La nuova politica comunicativa dell’associazione va “in rete” in concomitanza con l’Expo, dove anche ANBI è presente con il sistema irriguo “esperto” Irriframe ed il progetto “La civiltà dell’acqua in Lombardia”, mirato a fare inserire il paesaggio irriguo lombardo nel patrimonio Unesco.
A Milano sarà anche attiva l’app Irrivoice, evoluzione del sistema Irriframe, che si annuncia come autentica novità “made in Italy” presente all’esposizione universale, alla cui carta d’intenti ha aderito anche ANBI.
“Condividiamo pienamente lo spirito della Carta di Milano – precisa Massimo Gargano, Direttore Generale ANBI – In tale quadro si inserisce a buon titolo Irriframe, tecnologia ricca di etica, che ha già suscitato l’interesse sia dell’Unione Europea che di numerosi Paesi dell’area mediterranea.”
La nuova comunicazione ANBI verte attorno al portale (www.anbi.it) e dal quale, tra l’altro, si può accedere al rinnovato settimanale ANBINFORMA così come al magazine “Ambienti d’Acqua”, pensato come occasione di riflessione, ricca di contributi esterni, sui temi precipui dell’attività dei consorzi di bonifica: difesa idrogeologica, gestione e tutela delle acque a prevalente uso irriguo, salvaguardia ambientale, energie rinnovabili.
All’orizzonte, ANBI annuncia anche la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione 2015, che si terrà in tutta Italia dal 16 al 24 Maggio prossimi; con lo slogan “La Terra nutre, l’Uomo la divora” saranno centinaia gli eventi disseminati lungo la Penisola per far conoscere, in maniera informale, l’attività dei consorzi.
Come tradizione, saranno due i momenti salienti del cartellone: l’attenzione verso le scuole con le conclusioni dei percorsi didattici, iniziati ad inizio anno scolastico e l’apertura al pubblico, grazie a visite guidate nei due fine settimana, delle “cattedrali dell’acqua”, vale a dire i grandi impianti idraulici.

Raccolta alimentare straordinaria 2015

da: ufficio stampa Agire Sociale CSV Ferrara

Si è svolta giovedì 30 aprile al CSV di Ferrara la conferenza stampa di bilancio dell’iniziativa benefica tra scuola e volontariato che, quest’anno, giunge alla seconda edizione nel territorio ferrarese

Si è svolta giovedì 30 aprile presso la Casa del Volontariato di Ferrara, la conferenza stampa di bilancio della raccolta alimentare straordinaria nelle scuole del territorio ferrarese. L’iniziativa benefica è stata realizzata dal 13 al 17 aprile 2015, con il coordinamento di Agire Sociale Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Ferrara, contemporaneamente in 47 scuole ferraresi, tra scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di 10 Istituti Comprensivi, nei Comuni di Argenta, Bondeno, Cento, Codigoro, Fiscaglia, Lagosanto, Mirabello, Ostellato, Portomaggiore, Sant’Agostino, Vigarano Mainarda.
Sono 6575 gli studenti coinvolti insieme ai loro insegnanti nelle attività di raccolta a scuola grazie all’impegno di circa un centinaio di volontari appartenenti a 24 Associazioni e Caritas parrocchiali attive tutto l’anno nel territorio provinciale per contrastare le povertà e dare sostegno a quasi 4000 persone in difficoltà.
In questa settimana all’insegna del binomio solidarietà ed educazione sono stati raccolti in totale 6295 chili di generi alimentari a lunga conservazione raccolti tra pasta, cibi in scatola, passata di pomodoro, olio, tonno, latte, biscotti per l’infanzia che saranno distribuiti dalle associazioni a 3996 famiglie in stato di povertà residenti nel territorio ferrarese.
La raccolta straordinaria, che quest’anno giunge alla sua seconda edizione e che ha avuto origine nell’Istituto scolastico comprensivo pioniere di Codigoro, ha registrato rispetto al 2014 un aumento del 35% dei beneficiari e del 43% degli istituti scolastici coinvolti.
Un bilancio soddisfacente, hanno sottolineato i relatori davanti alla stampa: Laura Roncagli, presidente di Agire Sociale, Massimo Travasoni, Centro Solidarietà Carità, Cristina Sandri, Caritas di Mirabello, Patrizia Pichierri, Istituto Comprensivo Statale di Portomaggiore.
Questa settimana di educazione alla solidarietà trova la sua dimensione nell’impegno civile e nei diritti e doveri di cittadinanza, così come vuole ricordare il ruolo centrale educativo delle associazioni di volontariato verso i giovani e facilitare le scuole nell’essere protagoniste attive nel sostegno alla propria comunità.

logo-regione-emilia-romagna

Donini inaugura la banda ultralarga alla scuola “Mameli” di San Giovanni in Persiceto (Bo)

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Inaugurazione della banda ultralarga alla scuola “Mameli” di San Giovanni in Persiceto (Bo). L’assessore Donini: “Docenti e alunni potranno viaggiare veloci e sicuri in Internet. L’impegno della Regione per dotare, attraverso Lepida, enti locali e scuole di una grande rete in fibra ottica”

Da oggi anche la scuola “Mameli” di San Giovanni in Persiceto, in provincia di Bologna, “va veloce”. L’istituto scolastico primario di secondo grado è stato dotato infatti di banda ultralarga, che consentirà a insegnanti e alunni di realizzare tutta una serie di attività didattiche digitali. L’inaugurazione ufficiale stamani, alla presenza di una classe, con Raffaele Donini, assessore regionale ai Trasporti, Reti di infrastrutture materiali e immateriali, Programmazione territoriale e Agenda digitale, Renato Mazzuca, sindaco di San Giovanni in Persiceto e presidente dell’Unione Terre d’Acqua, e Mauro Borsarini, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo. Oltre alla connettività, alla scuola viene fornito anche il servizio di filtraggio per limitare l’accesso rispetto a siti non idonei, la porta autenticata e la porta profilata. “Oggi inauguriamo un’‘autostrada della conoscenza’ – ha sottolineato l’assessore Donini – che permetterà a questa scuola, ai docenti e a tutti gli alunni di viaggiare veloci e sicuri nel mondo della rete, dei suoi servizi e contenuti”. Un intervento, questo, reso possibile da un accordo tra Regione e Comune di San Giovanni in Persiceto (che “compartecipa” al 50% con risorse proprie), con la collaborazione della direzione didattica e le competenze tecniche di Lepida SpA.

“Nei primi tre mesi di questo mandato abbiamo collegato con la banda ultralarga 53 nuove scuole dell’Emilia-Romagna – ha ricordato l’assessore – , che si aggiungono alle circa 400 già connesse. La Regione prosegue quindi nell’impegno già avviato, attraverso Lepida, e cioè nella creazione e nell’ampliamento di una grande rete in fibra ottica a servizio degli enti locali. Una rete che, grazie alla tecnologia, garantisce prestazioni molto elevate permettendo ai Comuni, e ora, progressivamente, anche alle scuole, di lavorare con capacità di banda di 1 Giga bit al secondo”. All’inaugurazione è seguito il convegno, al Teatro Comunale di Persiceto, dal titolo “Piccole città intelligenti crescono: nascita e crescita di innovazione e soluzioni intelligenti nei piccoli centri”. Un’occasione per presentare alcune esperienze di innovazione tecnologica a supporto dello sviluppo locale promosse in Comuni medio-piccoli e Unioni comunali dell’Emilia-Romagna.

La promozione del territorio grazie a Buy Delta il 29 aprile 2015: 11 tour operator internazionali a Comacchio

da: ufficio stampa Ascom Ferrara

Il Buy Delta del Po, promosso da Ascom Confcommercio Ferrara, promuove il territorio delle Valli di Comacchio, la magia dei Trepponti e l’enogastronomia caratteristica: il 29 aprile una comitiva di undici buyer internazionali del turismo ha fatto tappa nella città lagunare.
Comacchio, riviera del parco del Delta, si è presentata come Wellness Valley. Che cosa significhi l’ha spiegato un operatore britannico in visita: “Se fitness è il looking good (l’apparire bene), wellness è il feeling good (il sentirsi bene) – ha detto sir Gyde Horrocks di Northampton – I miei sono clienti d’affari che finita la lunga giornata di lavoro, abbisognano di una buona pausa. Io cerco l’emozione del posto da trasmettere loro, e qui ho trovato ambienti insoliti che ben si prestano”.
Il concetto è stato poi rafforzato dalla voce di Gianfranco Vitali, presidente di Ascom Comacchio: “Wellness per noi è il progetto di un centro benessere naturale. Abbiamo un ambiente che permette di stare a stretto contatto con la natura lungo percorsi in bici, a piedi, in barca, a cavallo, che permettono una vacanza all’aria aperta adatta al relax fisico e mentale e accompagnata da buona cucina.
E’ la Wellness Valley il progetto che consente di allungare la stagione perché non sia più legata solo al sole”. Tra i partecipanti all’itinerario svolto nelle valli di Comacchio tra gli affascinanti fenicotteri rosa e i casoni di pesca, e proseguito con una degustazione di mare al Bettolino di Foce c’era pure Giulia Prokofyeva, russa dal fluente italiano direttamente da Mosca: “Il mio cliente è di fascia medio-alta, un po’ vip. Magari è abituato a vedere degli yacht, ma perché non potrebbe piacergli anche una semplice barca e un buon ristorante quando si trovi in una natura come questa che in Russia non c’è? Basta proporglielo!”.
Altri operatori ancora erano invece concentrati sulla costruzione di percorsi cicloturistici che dal delta emiliano raggiungessero quello veneto per spingersi fino a Venezia, incuranti naturalmente della divisione amministrativa che ancora resiste separando la gestione amministrativa del parco del Delta tra la parte veneta e quella emiliano-romagnola.
“Stiamo lavorando per un parco del Delta del Po unico ed essere ricompresi nel programma MAB (Man and Biosphere, ndr) UNESCO va in questa direzione, evitando il rischio del parco a velocità differenti – ha affermato Sergio Provasi, assessore al Turismo del comune di Comacchio, intervenuto sui Trepponti per una passeggiata con gli operatori -.
Se poi diventasse parco nazionale sarebbe ancor meglio per la tutela e la conservazione, ma soprattutto per la commercializzazione: se non lo rendiamo visibile a tutti, il parco non potremmo permettercelo. L’ottimo sarebbe il distretto turistico unico”.
L’iniziativa era inserita nell’ambito degli Ascom Days (il programma completo sul sito associativo www.ascomfe.it) che si svilupperanno fino al 14 maggio tra le sedi di Ferrara e Comacchio con iniziative, eventi, seminari sul tema dell’Innovazione, Internazionalizzazione (e non solo) che coinvolgeranno operatori, istituzioni in un percorso culturale completo.
Continua così l’impegno concreto di Ascom per la promo valorizzazione del territorio, degli imprenditori e delle loro imprese.

Sabbioncello S. Vittore : Villa Mensa, Lions Day 2015

da: ufficio Comunicazione Comune di Copparo

Appuntamento domenica 3 maggio con l’edizione 2015 del “Lions Day a Villa Mensa”.

Il programma dell’iniziativa, aperta al pubblico, organizzata dal Lions Club copparese presso lo storico edificio di Sabbioncello San Vittore, prevede alle ore 9.30 l’avvio dell’estemporanea di pittura, che si concluderà con la premiazione delle opere alle ore 18.00; nell’arco della giornata le visite guidate della parte storica a cura di AUSER Sabbioncello San Vittore.

Ravenna Jazz: appuntamenti di lunedì 4 maggio

da: organizzatori

Anche la terza giornata del festival Ravenna Jazz 2015, lunedì 4 maggio, alternerà come le precedenti concerti e workshop.
Sul fronte della musica live alle ore 21:30 il Cisim di Lido Adriano ospiterà il sassofonista Francesco Bearzatti e la crew del mago dell’elettronica martux_m (con Zeno, anche lui all’elettronica, e Paul Brousseau al Fender Rhodes): un tecnologico omaggio al capolavoro discografico di John Coltrane A Love Supreme, a 50 anni dalla sua pubblicazione. Biglietti: posto unico euro 10 (tessera obbligatoria euro 3,50).

Sempre al Cisim, nel corso della giornata (ore 10-13, 15-17), Francesco Bearzatti terrà il seminario di improvvisazione “Trova la tua voce”, rivolto ai praticanti di qualunque tipo di strumento.

Il concerto Aperitif gratuito delle ore 18:30, all’Antica Bottega di Felice, avrà per protagonista Alfredo Nuti Dal Portone con il suo “Frantumi di musiche dal mondo”: ancora una volta un solista dalla ricca dotazione strumentale (chitarra, campionamenti, clarinetto).

Ravenna Jazz è organizzato da Jazz Network con la collaborazione degli Assessorati alla Cultura del Comune di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna, con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e con il patrocinio della SIAE.

A Love Supreme di John Coltrane è nella ristrettissima lista di titoli che si contendono la qualifica di più importante disco della storia del jazz. E certamente la suite spirituale di Coltrane è tra i favoriti al posto d’onore sul podio. Pubblicata nel 1965 su etichetta Impulse!, quest’opera di Coltrane ha gettato un lungo cono di luce sui decenni a seguire: gran parte del jazz prodotto da allora sino ai nostri giorni deve infatti qualcosa a questo conturbante capolavoro.
E ora, allo scoccare del cinquantesimo anniversario dalla sua uscita, un manipolo di musicisti tra i più scaltri nell’esplorazione dei ‘testi sacri’ riapre le pagine del magnum opus coltraniano. In presenza di Bearzatti e martux_m difficilmente potremmo parlare di semplice omaggio o rilettura; più propriamente ci troveremo davanti a un’esplorazione che scaverà nel profondo della musica di Coltrane.
La carriera di Francesco Bearzatti (Pordenone, 1966) si svolge principalmente su una dimensione internazionale. Nella sua musica risuonano oggi le eterogenee componenti della sua formazione: gli studi classici, il metal, la musica da ballo popolare e moderna. Dopo aver firmato dischi dal notevole spessore non solo musicale (Suite for Tina Modotti, del 2008, X – Suite for Malcolm, del 2010), Bearzatti ha poi realizzato Monk’n’roll (2013, CAM Jazz), progetto col quale ha dimostrato di sapersi esprimere sulle fondamentali pagine di Monk facendo emergere la propria già ben definita personalità di solista, senza farsi imbrigliare dalla consolidata tradizione re-interpretativa.

Il guru dell’elettronica martux_m, pensiamo anche solo alla sua rivisitazione di In a Silent Way di Miles Davis, è a sua volta fautore di un processo di modernizzazione che lascia ampio spazio di manovra a una ricerca ritmico-timbrica dalla marcata propensione tecnologica.
Francesco Bearzatti sarà inoltre protagonista, nella stessa giornata, del classico workshop di “Mister Jazz”, un incontro dedicato ai segreti dell’improvvisazione e aperto ai praticanti di qualsiasi strumento musicale.

Artista poliedrico (chitarrista, clarinettista nonché pratico delle manipolazioni tecnologiche del suono), Alfredo Nuti Dal Portone, per essere al passo coi nostri tempi, propone musiche da tutto il mondo, in frantumi.
Nato nel 1981 e attivo sin dall’adolescenza come chitarrista e arrangiatore in varie band, è ora noto soprattutto per la sua presenza nei Saluti da Saturno di Mirco Mariani e al fianco del cantautore Giacomo Toni. Ma porta avanti anche la band Jang Senato, di cui è stato fondatore, oltre a guidare il gruppo strumentale jazz/punk Supermarket.
La canzone italiana è decisamente l’ambito prediletto di Alfredo Nuti, che concretizza questa sua vocazione in una quantità cospicua di collaborazioni dalle fogge assai diverse: dal teatro-canzone con Antonio Ramberti al garage punk dei Granturismo, alla musica contemporanea del sodalizio con la cantante/performer Niconote.

Informazioni
Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656
e-mail: ejn@ejn.it
website: www.erjn.it

Prezzi
Cisim di Lido Adriano: prezzo unico € 10 (tessera obbligatoria € 3,50).
WORKSHOP con Francesco Bearzatti: quota di partecipazione € 10. Modalità di iscrizione: inviare per e-mail (ejn@ejn.it) o per fax (0544 405656) i seguenti dati: nome, cognome, indirizzo, cap, città, provincia, telefono, e-mail, data di nascita, strumento, corsi seguiti nelle precedenti edizioni di “Mister Jazz”. Il giorno di lezione (4 maggio, dalle ore 9:30) gli iscritti dovranno presentarsi al Cisim di Lido Adriano, in Viale Parini 48.

Ravenna Jazz Aperitifs: ingresso gratuito

La musica dei Cisalpipers all’Abbazia di Pomposa

da: Associazione Pomposa Eventi

Venerdì 01 Maggio, giornata da sempre dedicata alla musica nelle sue più varie forme, l’Associazione Pomposa Eventi -Ape- in collaborazione con l’Abbazia di Pomposa, propone a partire dalle ore 15.00 un bellissimo spettacolo itinerante all’interno degli spazi dell’Abbazia, con la coinvolgente musica dei CISALPIPERS.
Gruppo musicale folk, la cui musica è un viaggio attraverso i secoli, che tocca epoche lontane di cui si è perso il ricordo, ma ognuno di noi, nel profondo ne porta ancora profumi, suoni e visioni.
Un gruppo brillante e innovativo, adatto ad ogni tipo di pubblico, anche per chi ha dimenticato certi suoni lontani o a chi semplicemente non li ha mai sentiti.
Per la serata, gli stessi Cisalpipers si esibiranno in un concerto a partire dalla ore 21.00 in sala Stilate, all’interno del complesso abbaziale, lo spettacolo sarà intervallato da alcuni momenti dedicati alla presentazione della strumento musicale denominato PIVA EMILIANA.
Un’occasione da non perdere per una serata all’insegna della buona musica, della cultura e della conoscenza del nostro prezioso territorio.

Lo spettacolo è previsto anche in caso di maltempo.
L’ingresso posto unico non numerato è di € 2,00.

Quand è pasà al front: al Castello di Finale Emilia prosegue la mostra

da: organizzatori

Dopo il grande successo riscontrato nei primi giorni – circa 600 accessi nello scorso weekend – prosegue la mostra “Quand è pasà al front. La battaglia di Finale, 22-23 aprile 1945” che l’Amministrazione Comunale di Finale Emilia, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, ha allestito nelle sale del Museo Civico del Castello delle Rocche (ingresso da piazza Gramsci) e che sarà visitabile fino al 14 giugno.

Per chi fosse interessato, gli orari di apertura, grazie ai volontari del Gruppo R6j6, sono:

venerdì 1 maggio: 10-12; 16-19

sabato 2 maggio: 16-19
domenica 3 maggio: 10-12; 16-19

Poi nei prossimi weekend:
sabato: 16-19
domenica: 10-12; 16-19

Nei giorni di Finalestense:
venerdì 12 giugno 16-19, 21-24
sabato 13 giugno 16-19; 21-24
domenica 14 giugno 10-12; 16-19; 21-24

La mostra è visitabile anche dalle scuole che fossero interessate a fini didattici. Gli istituti e le insegnanti possono contattare l’ufficio Cultura (cultura@comunefinale.net) o l’ufficio stampa (press@comunefinale.net) per eventuali prenotazioni in giorni diversi da quelli di apertura.

logo-regione-emilia-romagna

XXII Salone del Restauro a Ferrara, spazio a ricostruzione post-sisma

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Salone del Restauro a Ferrara, dal 6 al 9 maggio la XXII edizione. Spazio ai progetti dedicati alla ricostruzione post-sisma, innovazione e nuove strategie ministeriali culturali, economiche e turistiche. Conferenza stampa di presentazione lunedì 4 maggio, ore 11, a Bologna

Da 6 al 9 maggio si terrà a Ferrara la XXII edizione il Salone del Restauro, vetrina internazionale dedicata al restauro e alla conservazione dei beni culturali e ambientali. Anche quest’anno – in una quattro giorni densi di eventi, discussioni e workshop – spazio ai progetti dedicati alla ricostruzione post-sisma, con una significativa presenza della Regione Emilia-Romagna, ma anche innovazione e nuove strategie ministeriali culturali, economiche e turistiche.
L’appuntamento sarà presentato ai giornalisti lunedì 4 maggio, alle ore 11, nel corso di una conferenza stampa che si terrà a Bologna nella sala stampa della Giunta della Regione (12° piano di viale Aldo Moro 52).
Saranno presenti l’assessore regionale alle Attività produttive e ricostruzione post-sisma Palma Costi, Sabina Magrini (segretariato regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali Emilia-Romagna), Carla Di Francesco (MiBACT – membro del Comitato Scientifico di RESTAURO), Filippo Parisini (presidente Ferrara Fiere), Letizia Caselli (responsabile scientifico del progetto internazionale “La città dei musei. La città della ricerca”), Marcello Balzani responsabile scientifico di TekneHub (Tecnopolo Università di Ferrara, Piattaforma costruzioni rete alta tecnologia Emilia-Romagna) e Carlo Amadori, capo Progetto restauro Acropoli.

pd-logo

PD: ‘Barriere architettoniche: la giunta solleciti rifinanziamento fondo nazionale e verifichi fondo regionale’

da: ufficio stampa – Gruppo Assembleare PD Emilia-Romagna

Presentata in Regione una risoluzione dai Consiglieri PD Zappaterra e Calvano

“L’abbattimento delle barriere architettoniche rappresenta una delle azioni più importanti per una comunità che intenda promuovere un vero contrasto all’esclusione sociale e la realizzazione di ambienti di vita accoglienti anche per i cittadini disabili”.
Prende avvio da questa constatazione una risoluzione sottoscritta dai Consiglieri regionali PD Marcella Zappaterra e Paolo Calvano (prime firmatarie Ottavia Soncini e Barbara Lori), in cui si segnala che la rimozione delle barriere architettoniche può contare su risorse e contributi di due fondi pubblici, il primo dei quali è nazionale e trova la propria disciplina nella legge 13/1989, che non sarebbe finanziata dal 2004.
La Regione, si legge nel testo, negli anni passati “è intervenuta erogando complessivamente contributi pari a oltre 35 milioni di euro dal 2002 al 2013″.
Nel 2013, inoltre, “per evitare l’allungamento delle graduatorie e dei tempi di attesa”, la stessa Regione intervenne “istituendo il fondo regionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche, con la legge 24/2001, poi modificata dalla legge regionale 24/2013″.
In seguito alla modifica normativa introdotta dalla legge 24, la Giunta regionale, con la delibera 171/2014, ha introdotto “i criteri di funzionamento del fondo regionale”, prevedendo in particolare quelli per la “formazione delle graduatorie comunali che tengano conto della situazione economica del nucleo famigliare di cui la persona invalida fa parte, rinviando per quanto non espressamente previsto alla disciplina del fondo nazionale”.
La citata delibera, tuttavia, scrivono i firmatari, “prevedeva, qualora si trattasse del medesimo intervento edilizio, l’esclusione dal diritto all’accesso ai contributi, a valere sul fondo regionale, per le persone invalide che avessero già presentato in Comune la domanda per il fondo nazionale entro il primo marzo 2014.
Questa decisione avrebbe tuttavia rischiato di creare diseguaglianze tra i cittadini e di contraddire lo spirito della norma regionale, modificata proprio per affrontare il blocco dei finanziamenti statali”.
La Giunta regionale ha quindi modificato la propria delibera “consentendo l’accesso al fondo regionale anche a chi avesse fatto domanda per il fondo nazionale”, “estendendo la copertura del bisogno in alcuni casi”.
Zappaterra, Calvano e i colleghi rilevano, inoltre, “che le richieste di contributo nelle liste di attesa del fondo nazionale sarebbero migliaia, ferme, in alcune provincie, al 2008, per un impegno di spesa di decine di milioni di euro.
In tutti i territori, poi- aggiungono- si leverebbero le lamentele di chi ha fatto domanda sul fondo nazionale e vede svanire la possibilità di essere rimborsato dei costi di interventi già effettuati”.
I consiglieri PD impegnano quindi la Giunta a sollecitare il Governo nazionale perché rifinanzi il fondo nazionale e a “verificare il funzionamento del fondo regionale anche in relazione alle liste di attesa nazionali e al funzionamento del meccanismo di integrazione tra i due bandi”.

via-de-romei-festa-igers-instagram

L’EVENTO
La festa è in strada: grande successo per via de’ Romei

Grande successo ieri sera per la festa di via de’ Romei. Tante persone che non si sono fatte intimidire dall’aria ancora umida e fredda e dagli accenni di pioggia, si sono riversate nella via del centro che ha proposto uno street party all’insegna della creatività. Negozianti, artigiani, ristoratori, galleristi, baristi, dj, pittori, residenti hanno messo in strada i loro banchi e offerto alcune ore di piacevole intrattenimento sotto le stelle. Alle 22,30 la parrucchiera stava ancora facendo la messa in piega ad una cliente e i bambini stavano giocando a nascondino nel riconquistato vicolo Mozzo Tegola. Una bella esprienza che vi avevamo raccontato qui [leggi] e che probabilmente si ripeterà in giugno e poi a settembre.
Il 12 giugno, ha anticipato uno degli ideatori dell’iniziativa Massimiliano De Giovanni, il tema sarà quello enogastronomico e il titolo: Brew Street Market, la festa dei sapori in via de’ Romei. Una parte importante l’avrà il pub Il Molo che da anni seleziona le migliori birre del Regno Unito.

Nell’attesa vi riproponiamo alcuni momenti suggestivi attraverso gli scatti del Gruppo Igers Ferrara, immancabile, come ad ogni evento.

via-de-romei-festa-igers-instagram
via-de-romei-festa-igers-instagram
via-de-romei-festa-igers-instagram
via-de-romei-festa-igers-instagram
via-de-romei-festa-igers-instagram
via-de-romei-festa-igers-instagram
L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi