Giorno: 20 Ottobre 2015

“Abracadabra, november is magic!” A Ferrara, Migliarino e Copparo per tutto il mese di novembre 4 weekend all’insegna della magia

da: organizzatori

A Ferrara, Migliarino e Copparo c’è “Novembre Magico”, 4 weekend all’insegna della magia con il mago Casanova e tanti artisti speciali. Con il supporto del consorzio Visit Ferrara.

Un tocco di bacchetta magica, un pizzico di meraviglia, una bella manciata di emozione e lo sguardo di chi è pronto a credere all’impossibile. È l’incanto di “Novembre Magico”, la manifestazione ideata da Stileventi Group, con il supporto del consorzio Visit Ferrara – che unisce quasi 90 operatori turistici di tutta la Provincia ferrarese (www.visitferrara.eu) – che per 4 weekend, dal 1° al 29 novembre 2015, coinvolge 3 città della Provincia ferrarese (Migliarino, Copparo e Ferrara) con una miriade di artisti italiani ed internazionali, numeri di magia classica e moderna, giochi di prestigio, illusioni, spettacoli, eventi enogastronomici e colpi di scena.
L’anteprima è domenica 1° novembre, quando diversi artisti faranno assaggiare al pubblico le loro doti magiche nel centro commerciale “Il Castello” di Ferrara accompagnati da Antonio Casanova, illusionista di “Striscia La Notizia”, tra gli special guests della rassegna, il quale sarà protagonista degli spettacoli finali del 29 novembre nel Teatro Comunale ferrarese intitolato a Claudio Abbado (ore 17.00 e 21.15). Il 7 e l’8 novembre i visitatori scopriranno una Ferrara misteriosa e sconosciuta, viaggiando in altri mondi e in altre epoche con l’evento “Noctis Domini: i signori della notte”. Sempre il 7 novembre, Novembre Magico farà tappa a Migliarino con gli spettacoli di Ibo Magic Show, che poi approderanno a Copparo il 14 novembre e a Ferrara il 29 novembre. Tra i protagonisti: il genio impossibile Shezan, il ventriloquo Andrea Fratellini e I.ma.gi.a., che sono stati tra i partecipanti di Italia’s Got Talent e Tu si que vales, il campione italiano di magia 2011 Mirco Menegatti e la campionessa italiana di magia 2015 Gaia Elisa Rossi, e poi i mentalisti Woland e Pino De Rose, oltre al grande illusionista Alberto Vio. La magia è l’arte di stupire, non possono quindi mancare giochi e sorprese per bambini, come quelli della “Castagna Magica” l’8 novembre a Migliarino e i laboratori magici per ragazzi il 28 e 29 novembre nella caffetteria del Castello Estense di Ferrara. E se anche la cucina ha qualcosa di magico, durante tutta la manifestazione, sono tanti gli appuntamenti enogastronomici: il 13 novembre il Ristorante Il Biancoconiglio e il 28 novembre il Ristorante Orsatti 1860 di Ferrara danno vita a cene spettacolo, il 29 c’è un pranzo speciale a “Il Cappellaio Matto” e un aperitivo con street magic all’Hotel Carlton, per finire a mezzanotte e mezza con una cena con gli artisti. Stregate sono inoltre le visite guidate nel centro storico ferrarese, alla scoperta di miti e leggende, grazie all’Associazione Guide Turistiche (7 euro a persona, gratis fino ad 11 anni). Per informazioni: 0532210844, 3336735373.
Per vivere un weekend di magia il 28 e 29 novembre, c’è la proposta dell’agenzia viaggio Link Tours, che include notte all’Hotel Carlton, prima colazione, visita guidata alla città, ingresso al Teatro comunale per l’Ibo Magic Show con Antonio Casanova. Il prezzo è di 65 euro a persona. Con 35 euro in più si può partecipare alla cena di gala.
Novembre Magico è realizzato in collaborazione con Ibo Italia Ong Onlus (www.iboitalia.org), l’associazione di volontariato a cui andrà parte del ricavato della manifestazione per importanti progetti di solidarietà.
Il sito web di Novembre Magico è: www.novembremagico.it
Guarda il video di Novembre Magico qui: https://youtu.be/drchr27WEKc
Per scaricare immagini in alta definizione:
http://www.ellastudio.it/it/comunicato-stampa/6883/abracadabra-november-is-magic
Per informazioni e prenotazioni: Consorzio Visit Ferrara
Via Borgo dei Leoni 11, Ferrara (FE)
Tel. 0532 783944, 340 7423984
E – mail: assistenza@visitferrara.eu
Sito web: www.visitferrara.eu

Turismo: è proseguito oggi nella sala del Consiglio Comunale il dibattito sulle misure per il 2016

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

Prosegue la fase di concertazione avviata dal Comune di Comacchio in merito all’introduzione dell’imposta di soggiorno a partire dal 2016. Il Tavolo del turismo, riunitosi questo pomeriggio presso la Sala Consiglio del Comune, ha discusso le tre diverse ipotesi di tariffa, risultato dei precedenti incontri. Quella maggiormente condivisa prevede una tariffa di 0,60 per i campeggi e i villaggi turistici e alberghi/Rta a 3 stelle, 0,90 per alberghi/Rta a 4 stelle, 0,40 per gli alberghi a 2 stelle e 0,30 per affittacamere, agriturismi e altre strutture ricettive. Per le case vacanza e gli appartamenti privati la tariffa prevederebbe 10 euro forfettari per unità immobiliare per soggiorni fino a una settimana, che diventano 20 per i soggiorni fino ai 30 giorni e 60 per soggiorni più lunghi. Nella proposta, inoltre, anche l’esenzione per i minori di 12 anni e per tutti dal 1°ottobre al 31 marzo.
“Non è qualcosa che introduciamo volentieri – ribadisce ancora una volta il Sindaco Marco Fabbri – purtroppo le incertezze sono tante, senza dubbio ci saranno pesanti tagli ai Comuni nonostante le promesse del Governo. Una parziale risposta arriverà soltanto con la prossima legge di stabilità. Il Comune sta provando anche quest’anno ad anticipare l’approvazione del bilancio preventivo, perché ciò ci consentirà di operare a regime già da gennaio. Un comune che vuole programmare anche in termini pluriennali ha bisogno evidentemente di punti fermi”.
“Siamo molto preoccupati per i tagli, dato che lo scorso anno abbiamo versato a Roma oltre 12,5 milioni di euro – continua il Sindaco – e anche perché le ipotesi di cui abbiamo discusso hanno comunque margini di incertezza sul gettito effettivo. Ci stiamo basando sui dati effettivi degli ultimi 5 anni, ma bisognerà vedere cosa succederà l’anno prossimo. Ciò che è sicuro è che tutte le risorse ottenute verranno spese nel settore del turismo e qualora, volendo essere ottimisti, il gettito andasse oltre le aspettative si potrà anche guardare alle attività del 2017 e decidere via via come spendere i soldi. Va detto, però, che la scelta finale delle tariffe spetta, comunque, al Consiglio Comunale”.
“Siamo costretti purtroppo all’introduzione di questa imposta – concorda Gianfranco Vitali di Ascom – ma chiediamo che buona parte dei soldi incassati vada spesa anche nella promozione del territorio, proseguendo quello che il percorso di marketing territoriale intrapreso”.
Al tavolo sono stati anche posti dubbi riguardanti le modalità di pagamento dell’imposta, che potrebbero creare ulteriori costi alle attività, e sulla possibilità di agevolare eventualmene le agenzie immobiliari attraverso versamenti forfettari.
“Tutti i regolamenti in essere prevedono che il soggetto passivo dell’imposta sia il turista – ha spiegato la Dirigente al settore tributi Crisitina Zandonini – Purtroppo se le agenzie versassero un forfait non si potrebbe più parlare di imposta. I bonifici comunque sarebbero periodici, eventualmente trimestrali, in modo da ridurne il più possibile il numero”.
L’idea, infatti, resta quella di semplificare il più possibile il sistema. “Vogliamo un software che consenta in un unico momento l’inserimento dei dati statistici sulle presenze, dei dati sull’imposta di soggiorno ed eventualmente anche l’inserimento dei dati di pubblica sicurezza”, ha aggiunto, infine, Roberto Cantagalli, Dirigente al Turismo.

logo-regione-emilia-romagna

Giunta viaggia in prima classe? Rossi: “No, e lo abbiamo già scritto in una delibera di aprile”

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Il sottosegretario al M5S: “Leggere le delibere prima di chiedere ciò che è già stato scritto, altrimenti è solo denigrazione”

“Sarò monotono, ma chi, come noi, ha tagliato 15 milioni di costi di funzionamento dell’Istituzione Regione e ha ridotto del 60% le spese di rappresentanza, non può accettare lezioni di sobrietà da chi manca ad un preciso dovere, che è proprio di chi è eletto dai cittadini: quello di informarsi prima di impartire lezioni. Perché, altrimenti, è evidente il fine solo denigratorio che fa da sfondo a queste dichiarazioni”.
E’ quanto afferma Andrea Rossi, Sottosegretario alla presidenza della Giunta regionale, a proposito della nota diffusa dal consigliere M5S Bertani, secondo il quale la Giunta regionale non avrebbe escluso, per gli assessori e il presidente, l’utilizzo della prima classe per i viaggi in treno o in aereo.
“Non vorrei sembrare didascalico – spiega Rossi – ma consiglio vivamente una lettura al consigliere Bertani: quella della delibera di Giunta 385 di quest’anno, che stabilisce esattamente quello che oggi egli richiede a gran voce. In sostanza, abbiamo deciso e approvato 6 mesi fa quello che oggi lui ci chiede. Sono atti pubblici e le spese sono online, facilmente rintracciabili per chiunque”

Nuovo look per il centro Area Giovani di via Labriola a Ferrara

da: Area Giovani

La riqualificazione partecipata degli spazi in via Labriola, in collaborazione con youngERcard

Area Giovani cambia look. Il centro comunale di via Labriola ha deciso di ripartire con la programmazione autunnale associando a tante nuove attività anche una decisa svolta estetica.
Dalla prima settimana di ottobre gli operatori hanno avviato un’operazione di riqualificazione partecipata della struttura, coinvolgendo i ragazzi che frequentano il centro nel ripensamento funzionale degli spazi e nella realizzazione di nuove decorazioni. I muri di Area Giovani, storicamente votati alla street art, non tradiranno la tradizione: graffiti e spray resteranno al centro, ma disegni e scritte saranno realizzati ex novo, inseriti in un contesto più aperto e fresco, accogliente e flessibile.
Chi volesse dare una mano potrà farlo tramite il progetto “Riparty con Area Giovani”, organizzato in collaborazione con youngERcard, la carta realizzata dalla Regione Emilia-Romagna per i ragazzi tra i 14 e i 30 anni, che promuove percorsi di cittadinanza attiva e offre sconti e facilitazioni su eventi, acquisti, attività culturali e sportive.
Per informazioni scrivere all’indirizzo areagiovani@edu.comune.fe.it oppure telefonare al numero 0532 900380. Il centro è aperto lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 15 alle 18, il giovedì sera anche dalle 21 alle 24 per il cineforum.

Martedì 10 novembre al Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara la mostra di Mustafa Sabbagh

da: organizzatori

Siamo realisti: l’irreale esiste. Siamo umani: l’impossibile è possibile, in quella zona grigia, fatta di materia grigia, che è la mente. In occasione della grande esposizione al Palazzo dei Diamanti “De Chirico a Ferrara. Metafisica e Avanguardie”, in collaborazione con le Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea ed i Musei di Arte Antica del Comune di Ferrara, e nell’ottica di fare sistema attorno alla cultura, il Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara ha invitato in mostra, all’interno delle proprie sale, Mustafa Sabbagh.
L’artista – il cui fine e mezzo di ricerca è da sempre l’uomo – ha riflettuto sullo spazio e sul tema propostigli. Lo spazio è un museo di storia. Il tema è la Metafisica. Desumendone che l’elemento comune è ancora l’uomo, autore delle azioni, fautore del pensiero che le sostiene e le travalica. La sua carne, che scrive la storia, e la sua mente, che pensa le storie. Storie fisiche – Ens Naturae – e storie metafisiche – Ens Rationis.
Perché la vera metafisica che interessa a Mustafa Sabbagh non è solo una corrente artistica; è un viaggio mentale, squisitamente umano. La vera metafisica è l’ibridazione, e Mustafa Sabbagh la rende reale, alchimista del contemporaneo, attraverso la fotografia. Come nel Bestiario di Julio Cortázar, bisogna imparare a convivere con la pratica di partorire, vomitandoli, conigli; come ne Il signor Münster di Alberto Savinio (pittore, scrittore, compositore, fratello di Giorgio De Chirico), si può razionalmente riflettere sulla decomposizione del corpo dovuta alla propria morte, osservandola freddamente da vivi. L’arte di Mustafa Sabbagh fotografa ciò che la mente è in grado di immaginare, azzerando la dicotomia tra visto e vissuto. In nome del pensato; dunque, in nome della vera meta-fisica.
Esploratore del proprio inconscio per restituirlo potente nelle sue opere, servendosi di un cammino affine a quello che compie durante la sua ricerca artistica, Sabbagh ha effettuato un sopralluogo nei depositi del Museo, riportandone in vita volatili in uno stato di sospensione artefatta grazie a quell’artificio umano, che ha le suggestioni dell’alchemico, proprio della tassidermia. Quella mezza morte che cantò Savinio, nei suoi lirici Chants de la mi-mort; uno stato di morte – o di vita – apparente, di una natura non-morta, ma che sceglie l’eutanasia come sospensione da una realtà tragica, perpetrata dal suo più grande colpevole: ancora l’uomo.
Il risultato è un intervento multimediale site-specific che mette in rilievo la verità nuda, cruda e ancestrale propria della condizione animale, o del noble savage di Rousseau. Un viaggio che ibrida morte e vita, umano e animale, reale e virtuale, contesto e sostanza, usando i linguaggi della fotografia, dell’installazione, della video-art – perché nessun linguaggio si presta alla comunicazione tra possibile e impossibile, più dell’arte. In un percorso espositivo che si snoda attraverso le sale museali disseminate delle opere che lo hanno reso celebre nei musei e nelle gallerie di tutto il mondo, Mustafa Sabbagh parla di habitat contaminati, di creature ibridate, di micromondi contestualizzati a partire dall’ens rationis, neri come un mare denso come il petrolio, veri come un uomo che incarna, attraverso l’obiettivo, la propria riconoscibilissima estetica, figlia di un’etica altrettanto profonda.
Mari neri e uccelli notturni, landscapes fumosi e sonnambuli tabagisti: la metafisica contamina la fisica – come in un organismo geneticamente modificato, come in una metamorfosi kafkiana – e la rende pesante quanto la piuma di un meraviglioso e raro volatile. In Ens Rationis, Mustafa Sabbagh travalica l’idea installativa cinquecentesca della Wunderkammer, puro narcisistico decoro, per dimostrare che, ancora una volta e sempre, è il contesto che crea la sostanza. “Ognuno ha le reliquie che si merita”, scrisse Savinio in Casa “La vita” (1943). In Ens Rationis il reliquiario di Mustafa Sabbagh è un museo. Le reliquie sono le sue opere d’arte.
Mustafa Sabbagh, Ens Rationis
a cura di maria livia brunelli e stefano mazzotti
in collaborazione con GAMC e Musei Civici di Arte Antica Ferrara
10 novembre 2015 – 10 gennaio 2016 _ vernice martedì 10 novembre, ore 18.00
Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara – via Filippo De Pisis 24 – Ferrara
orari: 9.00 – 18.00, da martedì a domenica

Da ottobre a dicembre il Take Five Genuine Music Club promuove una nuova stagione di concerti a Bologna

da: Ufficio Stampa Bologna Jazz Festival

Rilanciato la scorsa primavera del suo ‘creatore’ Vito Meci, il Take Five Genuine Music Club torna a suonare per tutta la stagione autunnale, con 25 concerti da ottobre a dicembre. A sostenere l’elegante ‘salotto notturno’ di via Cartoleria 15 a Bologna continuano a esserci due importanti istituzioni della cultura musicale cittadina: l’Arci Bologna e il Bologna Jazz Festival.
Il programma prevede due appuntamenti fissi alla settimana, il giovedì e il sabato, più numerosi altri giorni extra, soprattutto durante il periodo del Bologna Jazz Festival, che si avvale del Take Five come jazz club sia per concerti di prima serata che per sessioni musicali notturne per chi vuole proseguire con la musica dal vivo dopo i concerti del festival nei principali teatri cittadini.
In programma tanto jazz, in un’alternanza di stili, dal mainstream moderno, alla sperimentazione più stimolante. Ma ci sarà molto spazio anche per i suoni gitani della musica manouche e la forma canzone. Tra i tanti nomi spiccano il duo As Madalenas con Cristina Renzetti e Tati Valle, Simone Guiducci in trio con Ares Tavolazzi e Fausto Beccalossi, il trio di Francesco Cusa. Sotto l’egida del Bologna Jazz Festival si ascolteranno, tra gli altri, una band di lustro internazionale come i Dacay del sassofonista Tim Berne, il trombettista Fabrizio Bosso ospite dei Marea Blues Mediterraneo, il trio del pianista Alessandro Lanzoni, i Bread & Fox del sassofonista Piero Bittolo Bon.
Di seguito il programma:
GIOVEDÌ 22 OTTOBRE 2015
AS MADALENAS
Cristina Renzetti: voce, chitarra, percussioni
Tati Valle: voce, chitarra, percussioni
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

SABATO 24 OTTOBRE 2015
BAREND MIDDELHOFF TRIO “RHYTHM AND MELODY”
Barend Middelhoff: sassofono tenore
Stefano Senni: contrabasso
Alessandro Minetto: batteria
Inizio concerto: 23:00
Ingresso: € 10,00
Ridotto: € 5.00

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2015
FALSOS BRASILEIROS
Silvia Donati: voce
Achille Succi: clarinetto basso, sassofono contralto, flautini
Giancarlo Bianchetti: chitarre, cavaquinho
Roberto Rossi: batteria e percussioni
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 10,00
Ridotto: € 5.00

MERCOLEDÌ 28 OTTOBRE 2015
ALESSANDRO LANZONI TRIO
Alessandro Lanzoni: piano
Matteo Bortone: contrabbasso
Enrico Morello: batteria
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 15,00
Ridotto: € 10.00

GIOVEDÌ 29 OTTOBRE 2015
DUO CARUNCHIO TRIO
Giulia Meci: voce
Vito Barone: chitarra
Tommy Ruggero: batteria e percussioni
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

SABATO 31 OTTOBRE 2015
JACOPO MARTINI TRIO
Jacopo Martini: chitirra
Paolo Prosperini: chitarra
Pippi Dimonte: contrabbasso
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

MARTEDÌ 3 NOVEMBRE 2015
MAREA BLUES MEDITERRANEO feat. FABRIZIO BOSSO
Fabrizio Bosso: tromba
Andrea Dessì: chitarra
Massimo Tagliata: piano
Andrea Taravelli: basso
Giunluca Nanni: batteria
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 20,00
Ridotto: € 15.00

GIOVEDÌ 5 NOVEMBRE
ELOISA ATTI JAZZ QUARTET “WORDS MATTER”
Eloisa Atti: voce
Matteo Raggi: sax tenore
Davide Brillante: chitarra
Emiliano Pintori: organo hammond
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

SABATO 7 NOVEMBRE 2015
DARIO NAPOLI – TOLGA DURING TRIO
Dario Napoli: chitarra
Tolga During: chitarra
Giuseppe Dimonte: contrabbasso
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

MARTEDÌ 10 NOVEMBRE 2015
QUARTET DIMINISHED
Peter Soleimanipour: sassofoni e clarinetti
Ehsan Sadigh: chitarra
Mazyar Younesi: pianoforte e voce
Javad Fadavi: batteria
Inizio concerto: 23:00
Ingresso: € 15,00
Ridotto: € 10,00

GIOVEDÌ 12 NOVEMBRE 2015
MICHELA CALZONI TRIO
Michela Calzoni: voce
Massimo De Stephanis: contrabbasso
Biagio Labanca: chitarra
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

SABATO 14 NOVEMBRE 2015
T-JAM TRIO
Tim T-Briscoe fiati
Tolga During chitarra
Matteo Zucconi contrabbasso
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

DOMENICA 15 NOVEMBRE 2015
TIM BERNE DECAY
Tim Berne: sax alto
Ryan Ferreira: chitarra
Michael Formanek: contrabbasso
Ches Smith: batteria e percussioni
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 25,00
Ridotto: € 20,00

GIOVEDÌ 19 NOVEMBRE 2015
PIERO BITTOLO BON “BREAD & FOX” QUINTET
Piero Bittolo Bon, sax alto e clarinetto basso
Filippo Vignato, trombone
Glauco Benedetti, tuba
Alfonso Santimone, pianoforte
Andrea Grillini, batteria
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 15,00
Ridotto: € 10,00
Ingresso gratuito per gli allievi del Dipartimento Jazz del Conservatorio “G.Martini” di Bologna.

SABATO 21 NOVEMBRE 2015
NOTE NOIR
Ruben Chaviano: violino
Roberto Beneventi: fisarmonica
Tommaso Papini: chitarra
Mirco Capecchi: contrabbasso
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

LUNEDÌ 23 NOVEMBRE 2015
DUO IMPROBABILE
Virginia Guastella: pianoforte
Claudio Trotta: batteria
Inizio concerto: 23:00
Ingresso: € 10,00
Ridotto: € 5,00

GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE 2015
FABIO GIACHINO TRIO
Fabio Giachino: pianoforte
Davide Liberti: contrabbasso
Ruben Bellavia: batteria
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 15,00
Ridotto: € 10,00

VENERDÌ 27 NOVEMBRE 2015
TEO CIAVARELLA “You Hand me”
Teo Ciavarella: pianoforte
Francesco Angiuli: contrabbasso
Lele Barbieri: batteria
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

SABATO 28 NOVEMBRE 2015
GUIDUCCI – TAVOLAZZI – BECCALOSSI TRIO
Simone Guiducci chitarra
Ares Tavolazzi contrabbasso
Fausto Beccalossi fisarmonica
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

MERCOLEDÌ 2 DICEMBRE 2015
FRANCESCO CUSA TRIO
Francesco Cusa: batteria
Simone Graziano: pianoforte
Gabriele Evangelista: contrabbasso
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

GIOVEDÌ 3 DICEMBRE 2015
CHIARA PANCALDI – GIANCARLO BIANCHETTI DUO
“Songs Don’t Grow Old Alone”
Chiara Pancaldi: voce
Giancarlo Bianchetti: chitarra
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

SABATO 5 DICEMBRE 2015
PAOLO PROSPERINI TRIO
Paolo Prosperini: chitarra
Neter Calafati: chitarra
Giuseppe Dimonte: contrabbasso
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

GIOVEDÌ 10 DICEMBRE 2015
LAUT
Gaia Mattiuzzi: voce
Fabrizio Puglisi: piano
Cristiano Calcagnile: batteria & live electronics
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

SABATO 12 DICEMBRE 2015
TOLGA – BOYER TRIO
Tolga During: chitarra
Antoine Boyer: chitarra
Giuseppe Dimonte: contrabbasso
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 8,00

GIOVEDÌ 17 DICEMBRE 2015
ROSSELLA GRAZIANI 4ET
Rossella Graziani: voce
Massimo Mantovani: tastiera
Federico Benedetti: sax
Lele Barbieri: batteria
Inizio concerto: 21:30
Ingresso: € 5,00

Informazioni:
Take Five Genuine Music Club
Via Cartoleria 15, Bologna
tel.: 051 229039
e-mail: info@takefivebologna.it
web: www.takefivebologna.it

Direzione artistica: Vito Meci
Consulenti artistici: Francesco Bettini (Bologna Jazz Festival); Marco Coppi (Arci Bologna)
Ingresso
ingresso riservato ai soci Arci (la tessera Arci si può fare in loco)
I ridotti si applicano a:
– soci Bologna Jazz Card
– under 30

Sabato 24 ottobre a Wunderkammer “Alla ricerca di Esopo”, laboratorio teatrale per bambini

da: organizzatori

Il teatro delle ombre con le favole di Esopo. Aperte le iscrizioni al laboratorio per bambini, a Wunderkammer da sabato 24 ottobre

Un laboratorio per bambini dedicato al teatro delle ombre e alle più belle favole della classicità: si chiama “Alla ricerca di Esopo: paesaggi immaginari” ed è organizzato dall’associazione Basso Profilo a partire da sabato 24 ottobre.a Wunderkammer – in via Darsena 57 a Ferrara, piano terra di Palazzo Savonuzzi.
Condurranno gli incontri l’illustratrice Manuela Santini e l’attrice Sara Draghi, fondatrici dell’officina teatrale A_ctuar, già curatrici di diversi percorsi studiati per far conoscere ai più piccoli la bellezza del palcoscenico, tra creatività e divertimento.
«La grande letteratura è sempre un’ottima fonte di ispirazione – spiegano Manuela e Sara -. I nostri precedenti corsi sono stati creati a partire da “Il barone rampante” di Italo Calvino e da “Frankenstein” di Mary Shelley, dal quale abbiamo tratto lo spettacolo “La fabbrica dei mostri”. L’idea alla base di questo laboratorio comporta un grande salto indietro nel tempo: si ritorna alla tradizione della Grecia antica, agli animali parlanti, all’archetipo naturale usato a scopo educativo. Lavoreremo incrociando metodi diversi, molto stimolanti. Cominceremo dal disegno e arriveremo alla recitazione, alla messa in scena vera e propria».
Sabato 24 e domenica 25 ottobre – dalle 15 alle 19 – i partecipanti realizzeranno con la carta le sagome dei paesaggi e personaggi, animandoli. Sabato 7 e domenica 8 novembre – sempre dalle 15 alle 19 – si giocherà con il corpo e con la voce. Domenica 8, alle 19.30, il laboratorio si chiuderà con una festa e con la rappresentazione dello spettacolo ispirato al percorso svolto.
“Alla ricerca di Esopo” concluderà il calendario autunnale del progetto “God save the Green”, dedicato alla promozione dell’agricivismo e del greening urbano, organizzato nell’ambito del programma di ricerca “Rigenerazione urbana” – avviato nel 2010 con il contributo della Regione Emilia-Romagna e con il patrocinio del Comune di Ferrara.
Per maggiori informazioni e per le iscrizioni contattare m.santini@rigenerazioneurbana.org oppure telefonare al numero 3336875359.

logo-regione-emilia-romagna

Contrasto al dissesto, l’Emilia-Romagna pronta alla firma con il ministero dell’Ambiente

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

L’assessore alla Difesa del suolo Paola Gazzolo: “Siamo pronti a firmare l’accordo di programma. A disposizione per l’Emilia-Romagna i primi 53 milioni di euro che permetteranno di realizzare interventi molto attesi per il nostro territorio. Altri 55 milioni arriveranno per la Cassa del Baganza”

“Siamo pronti a firmare l’accordo di programma trasmesso dal ministero dell’Ambiente. A disposizione dell’Emilia-Romagna ci sono quasi 53 milioni di euro per la messa in sicurezza del territorio. Un primo stanziamento, che permetterà di realizzare interventi molto attesi e fondamentali per il contrasto al dissesto idrogeologico, la prevenzione delle alluvioni e la difesa del suolo nella nostra regione”.
Lo afferma l’assessore regionale alla Difesa del suolo Paola Gazzolo, rispondendo al ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti che ha sollecitato la firma dell’accordo, ultimo atto necessario per realizzare i lavori.
Con il via libera della Corte dei Conti si è concluso l’iter amministrativo del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che contiene gli elenchi delle opere da realizzare per contrastare il dissesto nelle aree metropolitane del Paese. La firma degli accordi di programma tra Stato e Regioni consentirà il trasferimento dei fondi e l’avvio delle procedure di gara per l’apertura dei cantieri.
L’accordo prevede un primo stanziamento di 27 milioni e 280 mila euro, già disponibili per 2015, destinati a finanziare il ripascimento che va da Ferrara a Rimini e gli interventi per la messa in sicurezza del nodo idraulico della pianura bolognese; a queste risorse si aggiungono 1,5 milioni di stanziamento regionale. Nel 2016 sarà finanziata invece la seconda tranche di 24,1 milioni per i lavori che riguardano ulteriori opere di messa in sicurezza dell’area metropolitana bolognese e il completamento delle casse di espansione del Senio a salvaguardia del territorio della Bassa Romagna.
“A questi fondi – conclude Gazzolo – si aggiungono 55 milioni per la Cassa del Baganza, che il Governo ha riconosciuto come intervento prioritario a livello nazionale. Complessivamente sono già 108 milioni le risorse destinate all’Emilia-Romagna, che serviranno a dare una risposta concreta alla lotta al dissesto e alla messa in sicurezza del nostro territorio”.

logo-regione-emilia-romagna

Approvato l’assestamento di bilancio, 52 milioni di risorse regionali in più

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Risorse per la sanità, l’ambiente, le zone colpite dal sisma e dall’alluvione, per la cultura e il turismo. Bonaccini: “La direzione e le scelte sono chiare: una Regione sempre più sobria, semplice, che investe sul lavoro, garantisce la difesa dei più deboli e crea opportunità, con investimenti in sanità e welfare, nel territorio e nella ricerca e innovazione e faccia della lotta all’illegalità la propria bandiera”. Petitti: “La legge di assestamento rafforza i progetti strategici della Regione e dà risposte concrete ai bisogni dei cittadini e delle imprese”

Approvato in Assemblea legislativa l’assestamento al bilancio 2015 della Regione Emilia-Romagna, che prevede 52 milioni di euro di risorse autonome regionali destinate alla spesa corrente e agli investimenti.
“Abbiamo indicato una direzione di marcia chiara e fatto scelte precise”, ha detto il presidente della Regione Stefano Bonaccini nel suo intervento in Aula. “Vogliamo una Regione sempre più sobria, semplice, che investe sul lavoro e l’impresa e spinge per una svolta del Paese e dell’Europa per tornare a crescere, recuperare posti di lavoro, garantire la difesa dei più deboli e creare opportunità contro la povertà, con investimenti in sanità e welfare, nel territorio e nella ricerca e innovazione e faccia della lotta all’illegalità la propria bandiera”.
“Pur in un momento di particolare complessità gestionale – ha sottolineato l’assessore regionale al Bilancio Emma Petitti – abbiamo approvato una legge di assestamento che contribuisce alla realizzazione dei progetti strategici della Regione. In particolare si dà una risposta concreta alle esigenze del sistema socio-sanitario con oltre 30 milioni di finanziamenti aggiuntivi per garantire sia prestazioni ulteriori rispetto ai livelli essenziali delle prestazioni sanitarie sia nuovi investimenti nelle strutture sanitarie”.
Per quanto riguarda la spesa corrente, sono finanziati interventi in sanità e per migliorare la vita dei cittadini e delle categorie più deboli: 10 milioni di euro serviranno per prestazioni aggiuntive rispetto ai Livelli essenziali di assistenza (Lea) e abbattere ulteriormente le liste di attesa per le visite specialistiche; 1 milione per l’eliminazione delle barriere architettoniche; 430 mila euro per le agevolazioni tariffarie agli abbonamenti per il trasporto pubblico per anziani, disabili e inabili e 200 mila euro per interventi per l’emergenza abitativa.
Un milione e 780 mila euro sono poi destinati alla promozione di attività culturali e ai giovani e 1 milione sosterrà il turismo regionale (con finanziamenti all’attività di promozione di Apt e agli impianti di risalita). Infine, il tema della legalità: risorse ulteriori pari a 480 mila euro consentiranno lo svolgimento a Bologna del processo Aemilia.
Per quanto riguarda le spese in conto capitale, cioè gli investimenti, l’assestamento prevede 20 milioni di euro per l’acquisto di impianti e attrezzature mediche, tecnologie, avviare ristrutturazioni in sanità, mentre per la mobilità sostenibile e l’acquisto di nuovo materiale rotabile sono destinati 5,1 milioni di euro.
Anche l’ambiente è al centro della manovra: nelle aree colpite dal sisma, 7 milioni di euro saranno destinati ad opere pubbliche non finanziabili con le risorse del commissario alla ricostruzione e serviranno a riqualificare i centri storici (strade, piazze e così via). Con la manovra, inoltre, si costituisce il fondo di garanzia straordinario per le attività produttive danneggiate dall’alluvione di Parma e Piacenza (complessivamente di 1 milione di cui 800 mila con nuove risorse assegnate con l’assestamento) e si trasferisce, poi, all’Agenzia di protezione civile il contributo di 11,3 milioni di euro, provenienti dal Fondo di solidarietà dell’Unione europea per le calamità da inondazioni.
Infine sono stati finanziati interventi per il sostegno di progetti di ricerca e innovazione delle imprese (legge 14 dell’attrattività) per gli esercizi 2016 e 2017 complessivamente per oltre 12 milioni di euro mentre 3 milioni sono finalizzati alla realizzazione del Polo tecnologico di Bologna.

logo-regione-emilia-romagna

Cpl riammessa in White List, l’assessore Palma Costi: “Un segnale di fiducia atteso soprattutto per i lavoratori”

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

In Regione proseguirà il lavoro del tavolo aperto per il sostegno e accompagnamento al confronto tra azienda e lavoratori

«Un auspicato ed atteso segnale di fiducia, soprattutto per i lavoratori». Così l’assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi commentando la notizia della avvenuta riammissione da parte della Prefettura di Modena nella White List della Cpl di Concordia.
«Fiducia – prosegue Costi – in un nuovo gruppo dirigente che si è dato da fare rapidamente per sgombrare il campo da ogni ombra del passato. Fiducia che ora è possibile ritrovare con i lavoratori impegnati nel proseguire questo cammino di ristrutturazione aziendale e di ripartenza. Fiducia per le istituzioni che potranno contare su un interlocutore in grado di dispiegare tutte le proprie competenze e risorse per risollevare le sorti di questa storica e radicata cooperativa e delle centinaia di lavoratori che vi sono attualmente occupati. Siamo certi, e su questo ciascuno farà la sua parte, che l’annullamento dell’interdittiva non farà abbassare la guardia di fronte ai rischi di pratiche illegali ma rafforzi la credibilità del percorso intrapreso».
In Regione proseguirà il lavoro del tavolo aperto per il sostegno e accompagnamento al confronto tra azienda e lavoratori.
«Il mio ringraziamento – ha concluso l’assessore Costi – va a tutti coloro che hanno reso possibile tutto ciò : oltre al gruppo dirigente e ai commissari, il Prefetto di Modena, l’Autorità nazionale anticorruzione, le organizzazioni sindacali e le rappresentanze interne e le istituzioni locali».

Domani alla Biblioteca Ariostea di Ferrara presentazione del libro d’arte “Gli Scacchi di Mirella Guidetti Giacomelli”

da: organizzatori

Mercoledì 21 ottobre alle ore 17, presso la Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea di Ferrara, la ricercatrice e saggista Gina Nalini Montanari presenterà il catalogo Gli Scacchi di Mirella Guidetti Giacomelli – Artista ferrarese (Faust Edizioni, collana di arte ‘Centomeraviglie’), con testi della stessa Nalini Montanari e un ricco apparato iconografico a colori.
Il dottor Alfredo De Filippis proietterà il suo documentario dal titolo omonimo, allegato al volume in un Dvd.
È difficile immaginare una rappresentazione più accurata o una rivisitazione più originale dell’antico nobil gioco degli Scacchi. L’insolito e affascinante spettacolo scacchistico – Ciclo di sculture dell’artista ferrarese Mirella Guidetti Giacomelli – è stato costantemente seguito da un folto pubblico che ha vissuto gli opposti emozionanti momenti del divertimento, della storia, dell’arte insieme coniugati in queste monumentali pedine.
Introduce la professoressa Luisa Carrà, presidente della Società Dante Alighieri – Comitato di Ferrara
Con il patrocinio della Società Dante Alighieri – Comitato di Ferrara; Gruppo Scrittori Ferraresi; Associazione De Humanitate Sanctae Annae.

Coopi cerca coordinatori banchetto e volontari per carta, nastri e solidarietà disponibili per il periodo pre-natalizio

da: ufficio stampa Coopi

Coopi, Cooperazione Internazionale (www.coopi.org), organizzazione umanitaria italiana fondata nel 1965, cerca coordinatori banchetto e volontari per Carta, Nastri e Solidarietà, un’importante attività benefica che si svolgerà all’interno di alcuni punti vendita di importanti catene commerciali dal 5 al 24 dicembre 2015 (inclusi i week-end).
Coopi sarà presente in 160 punti vendita nelle principali città di: Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto.
Coordinatori banchetto e volontari si occuperanno di gestire i banchetti del confezionamento regali nel punto vendita loro assegnato, allo scopo di raccogliere donazioni che saranno destinate ad aiutare 7.000 bambini che soffrono di malnutrizione in Mali.
Il progetto di lotta alla malnutrizione, in corso in Mali nel distretto di Ségou, è volto a ridurre e prevenire la malnutrizione infantile e a contribuire al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione.
Cerchiamo persone estremamente motivate, con ottime doti comunicative, capaci di lavorare in gruppo e interessate alla nostra causa.
I coordinatori, uno o due per banchetto, daranno la loro disponibilità da inizio dicembre fino al termine dell’iniziativa e si faranno carico delle seguenti attività:
– gestire i rapporti con la sede Coopi e con i responsabili del punto vendita
– presenziare il banchetto per tutto il periodo dell’iniziativa
– confezionare i pacchetti regalo per i clienti
– supportare Coopi nella ricerca di volontari
– coordinare i volontari
– provvedere all’allestimento del banchetto con il materiale Coopi
– gestire rapporti con il direttore del punto vendita
– supervisionare i turni per garantire sempre una presenza al banchetto
– gestire la raccolta fondi e inviarla alla sede Coopi
Compenso:
Al coordinatore sarà corrisposto un rimborso spese a forfait.
Tipologia contratto: collaborazione occasionale per tutta la durata dell’iniziativa.
I volontari confezioneranno i regali acquistati dai clienti e dovranno essere in grado di:
– dare la disponibilità di alcune ore per alcuni giorni del periodo indicato
– confezionare i pacchetti di Natale per i clienti del punto vendita .
– fornire informazioni sulle attività e i progetti di Coopi nei Paesi del Sud del Mondo
Per volontari e coordinatori sono previsti buoni sconto/prodotti omaggio a seconda della catena coinvolta.
Per candidarsi:
Inviare la propria candidatura tramite il sito www.volontaricoopi.org
Per maggiori info:
Alessandra Merlo – 02.3085057 volontari@coopi.org
Coopi, Cooperazione Internazionale opera in 24 Paesi di Africa, America Latina e Medio Oriente, con 150 progetti umanitari internazionali di cui nel 2014 hanno beneficiato quasi 2,400,000 persone. L’organizzazione aspira a un mondo senza povertà, capace di realizzare concretamente gli ideali di eguaglianza e giustizia, di sviluppo sostenibile e coesione, grazie all’incontro e alla collaborazione tra i popoli.

Giovedi 22 ottobre cali di pressione alla rete idrica del comune di Poggio Renatico e in alcune località del comune di Ferrara

da: ufficio stampa Hera

Hera informa che a seguito di lavori di manutenzione idrica, nella giornata di giovedì 22 ottobre, si potranno verificare cali di pressione della rete idrica nel comune di Poggio Renatico e nelle località di San Martino, Montalbano e San Bartolomeo in Bosco in comune di Ferrara.
Durante i lavori e nelle ore successive saranno possibili lievi intorbidimenti dell’acqua, che si risolveranno dopo qualche istante di scorrimento.
In caso di maltempo l’intervento sarà eseguito nei giorni successivi.

Mail false: Hera mette in guardia i cittadini

da: ufficio stampa Hera

La multiutility non concede rimborsi attraverso carta di credito per nessun servizio.

Hera informa i cittadini che nelle ultime ore stanno circolando email fraudolente, apparentemente inviate dalle società del Gruppo, che invitano i clienti a fornire i propri dati.
Nello specifico, in tali comunicazioni si fa riferimento al diritto a ricevere un rimborso fiscale da Hera e, per richiederlo, i clienti devono cliccare su un link e compilare un modulo con i dati della loro carta di credito.
Si sottolinea che queste comunicazioni sono false: Hera, infatti, non dà la possibilità ai propri clienti di ottenere rimborsi attraverso carta di credito per nessuno dei servizi gestiti.
L’unico caso in cui viene richiesta la carta di credito è quando il cliente decide di pagare spontaneamente una bolletta attraverso i servizi on-line, ma deve comunque essersi pre-registrato e avere un proprio profilo con username e password.
Queste email fraudolente rappresentano dunque un caso di phishing che mira a truffare i cittadini: l’azienda sta facendo tutto il possibile per tutelare i propri clienti, comprese denunce presso la Polizia Postale.
Si invitano in ogni caso gli utenti che dovessero ricevere email di questo tipo a non eseguire nessuna delle azioni indicate e a inviare la segnalazione alle autorità competenti.
I clienti del Gruppo Hera per eventuali dubbi sulla loro posizione possono sempre contattare il Servizio Clienti al numero verde Hera 800.999.500, gratuito da fisso (da cellulare 199.199.500, a pagamento), attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22, sabato dalle 8 alle 18.

Martedì 27 ottobre al Bologna Jazz Festival Kenny Garrett in concerto

da: Ufficio Stampa Bologna Jazz Festival

Martedì 27 ottobre, l’edizione 2015 del Bologna Jazz Festival per il suo secondo appuntamento teatrale approda alla Sala Paradiso di San Lazzaro di Savena (con inizio concerto alle ore 22). Un’uscita in trasferta per il festival bolognese, che per la prima volta fa tappa nella sala da concerti dell’Arci San Lazzaro. Sarà un esordio con tanto di fuochi d’artificio, almeno sul piano musicale: sul palco salirà infatti il quintetto del sassofonista Kenny Garrett, con Vernell Brown al pianoforte, Corcoran Holt al contrabbasso, Marcus Baylor alla batteria e Rudy Bird alle percussioni. Si tratta di una delle band più eccitanti tra quelle che giocano nella serie A jazzistica: ritmica sfavillante, assolo al calor bianco, impeto irresistibile.
Il Bologna Jazz Festival è organizzato dall’Associazione Bologna in Musica in convenzione con Comune di Bologna e con il contributo di Regione Emilia-Romagna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Carisbo, Gruppo Unipol e del main partner Gruppo Hera.
Nato a Detroit nel 1960, Kenny Garrett ha esordito nel 1978 con la Duke Ellington Orchestra, sotto la direzione di Mercer Ellington (figlio di Duke): oltre tre anni che hanno ampiamente contribuito alla formazione del sassofonista, come ben dimostrano le sue collaborazioni immediatamente successive. Prima di lanciarsi nella carriera da leader Garrett infatti viene chiamato da Mel Lewis, Art Blakey, Freddie Hubbard, Woody Shaw. Ma la fama del sassofonista è anche legata indissolubilmente alla sua quinquennale partecipazione alla band di Miles Davis: un periodo esaltante che ha consacrato Garrett come una star di prima grandezza nella scena jazzistica mondiale.
Ancora giovanissimo, Garrett sfonda anche come leader: il suo primo disco da solista è del 1984 (Introducing Kenny Garrett, per la Criss Cross), lavoro seguito da altre fortunate pubblicazioni per la Atlantic e la Warner. L’attività da solista non ha interrotto le sue collaborazioni d’alto profilo: McCoy Tyner, Pharoah Sanders, Brian Blade, Marcus Miller, Herbie Hancock, Ron Carter, Elvin Jones, Mulgrew Miller… Tra il 2008 e il 2009 Garrett è stato impegnato con la Five Peace Band, al fianco di Chick Corea, John McLaughlin, Christian McBride e Vinnie Colaiuta: il Cd dal vivo che documenta questa esperienza ha vinto un Grammy Award.
Negli ultimi anni le formazioni guidate da Garrett, pur nella varietà delle impostazioni (dal mainstream al R&B elettrico sino all’attuale quintetto decorato dal tocco latineggiante delle percussioni), sono state accomunate dalla vulcanica energia con la quale il sassofonista sa trascinare il pubblico verso finali da standing ovation.
Sala Paradiso: Via Bellaria 7, San Lazzaro di Savena (Bo)
Informazioni:
Associazione Bologna in Musica
tel.: 334 7560434
e-mail: info@bolognajazzfestival.com
www.bolognajazzfestival.com
Presidente: Federico Mutti
Direttore artistico: Francesco Bettini
Biglietti:
Kenny Garrett Quintet: posto unico 25 euro
I biglietti sono soggetti a diritto di prevendita
Riduzioni:
Gli studenti del Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna e del Liceo Musicale “L. Dalla” di Bologna possono accedere agli spettacoli al prezzo speciale di € 10.
Sconto* del 10% riservato a soci Touring Club, dipendenti Gruppo HERA**, possessori abbonamento annuale Tper Bologna 2015, giovani fino a 26 anni
Tutti i biglietti soggetti a riduzione sono acquistabili esclusivamente presso le biglietterie dei teatri presentando il titolo che dà diritto alla riduzione*.
* Le scontistiche non sono cumulabili / Info: ticket@bolognajazzfestival.com
** I dipendenti del Gruppo Hera che vogliono avvalersi della riduzione del 10% sul prezzo dei biglietti dovranno esibire alla biglietteria del teatro il proprio badge aziendale.
Bologna Jazz Card:
Socio Giovane (fino a 26 anni) – 10 euro
Socio Ordinario – 25 euro
Socio Sostenitore – 50 euro
acquistabile o rinnovabile sul sito www.bolognajazzfestival.com
Vantaggi esclusivi per i Soci possessori della Bologna Jazz Card:
– sconto del 20% sull’acquisto di singoli biglietti presso le biglietteria dei teatri
– speciali convenzioni con i jazz club affiliati al Festival.
Prevendite:
– sul sito www.vivaticket.it e su tutto il circuito Viva Ticket (accessibile anche con link dal sito del festival)
– nelle biglietterie dei teatri Arena del Sole e Duse

Giovedì 22 ottobre inaugurazione dello sportello Opportunità-Imprese del Comune

da: ufficio Comunicazione Comune di Copparo

Giovedì 22 ottobre alle ore 18 presso il Centro Servizi per il Cittadino in via Roma, al piano terra della Residenza Municipale, inaugurazione e presentazione alle associazioni di categoria dello sportello Opportunità-Imprese. Lo sportello, è promosso dall’Assessorato alle Attività Produttive e dall’Assessorato ai Fondi Europei del Comune di Copparo e rientra nella rete degli sportelli di SiproMuove realizzati da Sipro Ferrara a favore dell’imprenditoria del territorio.
All’incontro saranno presenti Nicola Rossi, sindaco di Copparo con gli assessori Enrico Bassi (Fondi Europei) e Paola Bertelli (Attività Economiche); Silvia Pulvirenti di Sipro e Giulia Minichiello responsabile Attività Produttive del Comune di Copparo.
SiproMuove è uno sportello a disposizione degli imprenditori o di chi vuole realizzare un’attività imprenditoriale, fornisce informazioni sugli adempimenti burocratici necessari per avviare un’impresa e funge da supporto e consulenza per individuare percorsi formativi. Compito dello sportello Opportunità-Imprese è anche quello di monitorare costantemente bandi, agevolazioni e premi, offrendo supporto nella stesura di proposte progettuali e orientamento su agevolazioni, incentivi e finanziamenti.
Lo sportello è attivo, con la presenza di un esperto di Sipro Ferrara, tutti i martedì, presso il Centro Servizi per il Cittadino (piano terra della Residenza Municipale) con orario 10 – 13, telefono 0532 864679.
Oltre allo sportello è prevista la consulenza via mail all’indirizzo sipromuove@siproferrara.com o telefonica al numero 0532 243583 e gli operatori sono disponibili a effettuare su richiesta incontri nelle aziende interessate.

logo-regione-emilia-romagna

Giovedì 22 ottobre in Regione conferenza stampa sul diabete

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

I dati sui pazienti e il punto sui percorsi assistenziali in Emilia-Romagna

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) l’ha definito “l’epidemia dei primi 25 anni del terzo millennio”. E’ il diabete mellito, malattia cronica in costante crescita, che richiede continui e molteplici interventi. In Emilia-Romagna ha una prevalenza attorno al 5,9% sulla popolazione residente, con un incremento negli ultimi anni anche in seguito all’identificazione precoce delle persone a rischio e all’anticipazione diagnostica. Il punto sull’applicazione del Piano Nazionale Diabete in regione, sui percorsi di cura e i risultati del modello di assistenza a gestione integrata tra medici di medicina generale, diabetologici e infermieri, con la partecipazione attiva dei pazienti, verrà fatto nel corso di una conferenza stampa giovedì 22 ottobre. L’appuntamento è alle 12 nella sala stampa della Giunta regionale (viale Aldo Moro 52, 12° piano).
Saranno presenti Kyriakoula Petropulacos (direttore generale Sanità e Politiche sociali e per l’integrazione della Regione), Antonio Brambilla (responsabile Assistenza territoriale della Regione), Rita Lidia Stara (Feder-Federazione diabete Emilia-Romagna), Rita Cavani (Associazione medici diabetologi Emilia-Romagna), Gabriele Forlani (Società italiana di diabetologia Emilia-Romagna) e Donato Zocchi (Società italiana medicina generale Emilia-Romagna).

logo-comune-ferrara

Comune di Ferrara: tutti i comunicati del 20 ottobre

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Illustrato il ricco calendario di iniziative in programma a novembre

Pronta la quinta edizione del “Novembre Magico – IBO Magic Show/Festival della Magia”

20-10-2015

Torna per la quinta edizione l’appuntamento che unisce Magia e Solidarietà, con eventi, iniziative e spettacoli a Ferrara, Copparo e Fiscaglia (località Migliarino) nel mese di novembre. Per illustrare il ricco calendario di appuntamenti a sfondo benefico IBO Italia e Stileventi Group hanno organizzato questa mattina, martedì 20 ottobre 2015 nella residenza minicipale una conferenza stampa del “Novembre Magico – IBO Magic Show/Festival della Magia” che ha visto la partecipazione e gli interventi di Massimo Maisto, vicesindaco Comune di Ferrara, Martina Berneschi, vicesindaco Comune di Copparo, Sabina Mucchi sindaco di Fiscaglia, Alberto Osti, presidente di IBO Italia, Dino Montanari, direttore di IBO Italia, Roberto Ferrari, Stileventi Group srl e Luca Peruzzi di Emilbanca.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)

Novembre è…Magico e Solidale! – Torna per la quinta edizione la rassegna ideata da Stileventi Group a favore di IBO Italia

 

Sito internet ufficiale: www.novembremagico.it

Il viaggio nelle magiche atmosfere di “Novembre Magico 2015” comincia. Ferrara e la sua provincia verranno avvolte per un mese intero dall’incantesimo di show, giochi di prestigio ed eventi. Un viaggio in mondi impossibili, dove l’unica regola è lasciarsi guidare dalla fantasia e dalla meraviglia e dove illusionismi e magie trasportano grandi e piccoli in universi immaginari e sorprendenti. Senza smettere però, di immaginare, anche nella realtà, un mondo migliore grazie al sostegno ai progetti di IBO Italia ONG/Onlus a favore di tanti bambini in difficoltà nel mondo.

Giunta alla sua quinta edizione, la manifestazione, ideata da Stileventi Group, in collaborazione con IBO Italia, immergerà il pubblico per un intero mese in atmosfere fantastiche ed emozionanti dove illusioni e sogni saranno i veri protagonisti. Sono previsti ospiti di fama internazionale, spettacoli teatrali, laboratori magici dedicati ai bambini, visite guidate a tema e percorsi enogastronomici.

Antonio Casanova, testimonial e ospite d’onore, inaugurerà la manifestazione domenica 1 novembre presso il Centro Commerciale “Il Castello” di Ferrara, con un assaggio di street magic, a cui seguiranno performance di artisti sul palco centrale allestito in galleria.

A seguire gli attesissimi spettacoli IBO Magic Show, sabato 7 a Migliarino, sabato 14 al Teatro De Micheli di Copparo e domenica 29 al Teatro Comunale “Claudio Abbado” di Ferrara. E proprio lo spettacolo di Ferrara dal sottotitolo ” Le Mille e una… Magia” vedrà le maggiori novità: passaggio dal sabato alla domenica, doppia replica alle 17 e alle 21:15 per venire incontro alle famiglie e alle tante richieste, un format completamente nuovo ed ancora più coinvolgente e il ritorno di Antonio Casanova. Le prevendite per i tre spettacoli sono già aperte presso i rispettivi teatri e, per Migliarino, presso il negozio Happy Days.

Ma Novembre Magico guarda anche ai turisti. Grazie al Consorzio Visit Ferrara sono previste offerte ad hoc con pacchetti per trascorrere a Ferrara un vero e proprio week end magico. Per informazioni e prenotazioni sui pacchetti: www.visitferrara.eu.

Un appuntamento sostenuto fortemente dal Comune di Ferrara e patrocinato da Regione Emilia Romagna, Camera di Commercio di Ferrara, Comune di Copparo, Comune di Fiscaglia, Club Magico Italiano e Club Illusionisti e Prestigiatori Emilia Romagna. Importante anche l’adesione ed il coinvolgimento dell’associazione Bambini Aurora e di tante realtà economiche di tutta la provincia che supportano e rendono possibile la realizzazione e la qualità artistica e culturale di Novembre Magico.

>> NOVEMBRE MAGICO 2015 | Programma ufficiale

DOMENICA 1 NOVEMBRE 2015

ore 16.00 | Anteprima Novembre Magico con ANTONIO CASANOVA ed altri Artisti

Mirco Menegatti – magia generale – Campione Italiano di Magia 2011

Leonardo Fanelli – bolle di sapone – Artista di Italia’s got talent 2015

presso Centro Commerciale Il Castello di Ferrara

SABATO 7 NOVEMBRE 2015

ore 21.00 | Noctis Domini: i Signori della Notte – le Origini

Centro storico Ferrara | Evento cosplay organizzato da Roberto Mercatelli di Noctis Domini e segnalato anche nel calendario di novembre magico.

Info e Prenotazioni: Noctis Domini | Tel. 327 5443402

ore 21.15 | Ibo Magic Show – Festival della Magia di Migliarino

DOMENICA 8 NOVEMBRE 2015

ore 10.30 | Noctis Domini: Visita Guidata con degustazione enogastronomica

Centro storico Ferrara | Evento organizzato da Roberto Mercatelli di Noctis Domini e segnalato anche nel calendario di novembre magico.

Info e Prenotazioni: Noctis Domini | Tel. 327 5443402

ore 15.00 | La Castagna Magica

Giochi per ragazzi nel Centro Storico Migliarino a cura di Pro Loco Migliarino

Info e prenotazioni: HAPPY DAYS | Tel. 0533 52100

VENERDI 13 NOVEMBRE 2015

ore 20.00 | Cena Spettacolo

Ristorante Il Bianconiglio | Via Guglielmo Marconi 13 | Ferrara

Info e Prenotazioni: Tel. 0532 186 0475

SABATO 14 NOVEMBRE 2015

ore 21.00 | Ibo Magic Show – Festival della Magia di Copparo

VENERDI 20 NOVEMBRE 2015

ore 16.00 | Seminario Problem setting e solving: Magia e Illusionismo a servizio delle Aziende in un periodo di cambiamento” a cura di Stileformazione | Docente: Dr. Andrea Baioni

Ospitalità Carlton | Via Garibaldi 93 | Ferrara

Info e Prenotazioni: info@stileformazione.it

SABATO 28 NOVEMBRE 2015

ore 15.00 | ore 16.00 | ore 17.00 | ore 18.00 Laboratorio Magico per Ragazzi

Caffetteria Castello Estense

Info e Prenotazioni: La Terra Dell’Orso | Tel. 0532 248816

€ 5.00 a bambino

ore 17.00 | Visita guidata “La Magia del Crimine” | Centro storico Ferrara

Alla scoperta dei luoghi in cui si svolsero i peggiori crimini compiuti in città dal 1400 ai primi decenni dell’800

Info e Prenotazioni: Associazione Guide Turistiche | Tel. 0532 210844 | 333 6735373

Intero € 7.00 | Gratuito fino a 11 anni

ore 20.00 | Cena di gala “Novembre Magico” con Spettacolo

Ristorante Orsatti 1860 | Via Aldighieri 3 | Ferrara

Info e Prenotazioni: Tel. 0532 202693

DOMENICA 29 NOVEMBRE 2015

ore 10.00 | ore 11.00 | ore 12.00 Laboratorio Magico per Ragazzi

Caffetteria Castello Estense

Info e Prenotazioni: La Terra Dell’Orso | Tel. 0532 248816

€ 5.00 a bambino

ore 11.00 | Visita guidata “La Magia del Borgo Antico” | Centro storico Ferrara

Alla scoperta di magici eventi che hanno cambiato il volto della città attraverso l’antico quartiere del Pratum Bestiarum.

Info e Prenotazioni: Associazione Guide Turistiche | Tel. 0532 210844 | 333 6735373

Intero € 7.00 | Gratuito fino a 11 anni

ore 13.00 | Pranzo turistico

Il Cappellaio Matto | Via Ripagrande 18 | Ferrara

Info e Prenotazioni: Tel. 0532 790869

ore 17.00 | Ibo Magic Show – Festival della Magia di Ferrara

ore 19.00 | Aperitivo con Street Magic

Ospitalità Carlton | Via Garibaldi 93 | Ferrara

Info e Prenotazioni: FerraraLink by Link Tours | Tel. 0532 201365 

ore 21.15 | Ibo Magic Show – Festival della Magia di Ferrara

ore 00.30 | Cena con gli Artisti 

Ristorante Il Bianconiglio | Via Guglielmo Marconi 13 | Ferrara

Info e Prenotazioni: Tel. 0532 186 0475

>> INFO SPETTACOLI

Sabato 7 NOVEMBRE 2015 | ore 21.15

IBO Magic Show | Festival della Magia di Migliarino

SALA POLIVALENTE | VIALE G. MATTEOTTI, 11 | MIGLIARINO

Intero Euro 10,00 | Ridotto fino a 11 anni Euro 5,00

Info e Prevendita: HAPPY DAYS | Piazza Libertà, 8 | Migliarino | Tel. 0533 52100

Sabato 14 NOVEMBRE 2015 | ore 21.00

IBO Magic Show | Festival della Magia di Copparo

TEATRO DE MICHELI | PIAZZA DEL POPOLO, 11 | COPPARO

Intero Euro 13,00-16,00 | Ridotto fino a 11 anni Euro 7,00-9,00

Info e Prevendita: www.teatrodemicheli.it | Tel. 0532 864580

Domenica 29 NOVEMBRE 2015 | ore 17.00 | Replica alle ore 21.15

TEATRO COMUNALE “CLAUDIO ABBADO”

CORSO MARTIRI DELLA LIBERTÀ, 5 | FERRARA

IBO Magic Show | Festival della Magia di Ferrara

Ospite d’onore: Antonio Casanova

ILLUSIONISTA DI “STRISCIA LA NOTIZIA”

VINCITORE DI “DUE MERLIN AWARD”

Intero Euro 14,00-27,00 | Ridotto fino a 11 anni Euro 10,00-18,00

Info e Prevendita: www.teatrocomunaleferrara.it | Tel. 0532 202675

>> INFO ATTIVITA’ COLLATERALI

Concorso ArteMagia | Premio Emil Banca 2015

Realizzazione di video spot del Liceo Artistico Dosso Dossi di Ferrara

con le opere d’arte create dagli studenti e votate on line sul sito ufficiale della manifestazione.

Premiazione presso Ristorante Orsatti 1860 | Sabato 28 novembre 2015 ore 18.00

____________________________

Laboratorio Magico per Ragazzi presso Caffetteria Castello Estense Ferrara

Vieni a costruire il tuo primo gioco di prestigio

in compagnia delle nostre Magiche Streghe!

Info e Prenotazioni: La Terra Dell’Orso | Tel. 0532 248816

€ 5.00 a bambino

____________________________

Visite guidate | Scopri la Magia di Ferrara

Visita Ferrara attraverso gli scorci magici per scoprirne miti e leggende.

Info e Prenotazioni: Associazione Guide Turistiche | Tel. 0532 210844 | 333 6735373

Intero € 7.00 | Gratuito fino a 11 anni

____________________________

Noctis Domini:

I Signori della Notte – le Origini

Scoprirai, fra le vie magiche del centro storico di Ferrara, le origini dei Signori della Notte e come tutto ebbe inizio. Una serata fra Vampiri, Licantropi, Streghe, Stregoni e Cacciatori. Verrai catapultato in altri mondi e in altre epoche, scoprendo una Ferrara a te sconosciuta.

Info e Prenotazioni: Noctis Domini | Tel. 327 5443402

Per maggiori informazioni:

IBO ITALIA Tel. 0532 243279

Facebook: Novembre Magico

Sito internet ufficiale: www.novembremagico.it

Organizzatori: www.stileventi.it | www.iboitalia.org

Organizzazione non governativa di volontariato internazionale di ispirazione cristiana

 

Per comunicazioni: Giacomo Locci – IBO Italia – Ufficio Stampa e Comunicazione Via Montebello 46/a, 44121 Ferrara T+39.0532.243279 – 247396 F +39.0532.245689

Cell.+39.328/2311925 E-mail: giacomo.locci@iboitalia.org
www.iboitalia.org
FB: http://www.facebook.com/IBOItalia
TW: http://twitter.com/IBOItalia

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Mercoledì 21 ottobre alle 17 alla sala Agnelli

Un incontro dedicato a “Gli scacchi di Mirella Guidetti Giacomelli”

20-10-2015

Per il ciclo ‘Focus’, mercoledì 21 ottobre alle 17 alla sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17), verrà presentato “Gli scacchi di Mirella Guidetti Giacomelli – Artista ferrarese (Faust Edizioni, collana di Arte ‘Centomeraviglie’, 2015). Presenterà Gina Nalini Montanari, autrice dei testi. Immagini fotografiche di Francesco De Filippis. Durante l’incontro sarà proiettato il documentario “Gli scacchi di Mirella Guidetti Giacomelli” di Francesco De Filippis. Sarà presente l’editore Fausto Bassini.
LA SCHEDA  (a cura degli organizzatori) – È difficile immaginare una rappresentazione più accurata o una rivisitazione più originale dell’antico nobil gioco degli Scacchi. L’insolito e affascinante spettacolo scacchistico – ciclo di sculture dell’artista ferrarese Mirella Guidetti Giacomelli – è stato costantemente seguito da un folto pubblico che ha vissuto gli opposti emozionanti momenti del divertimento, della storia, dell’arte insieme coniugati in queste monumentali pedine. A cura di Faust Edizioni.

CENTRO DOCUMENTAZIONE MONDO AGRICOLO – Gemellaggio culturale a S. Bartolomeo in Bosco. Presenti i sindaci di Sassoferrato e Ferrara

Le culture popolari marchigiana e ferrarese si sono incontrate al MAF

20-10-2015

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

 

Grande partecipazione di pubblico, domenica scorsa (18 ottobre), al gemellaggio culturale tra il MAF(Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di S. Bartolomeo in Bosco e i musei della cultura materiale di Sassoferrato (Ancona). L’iniziativa ha visto l’attiva partecipazione dei Sindaci di Ferrara e di Sassoferrato e di altri amministratori locali marchigiani. Il sindaco Tiziano Tagliani ha sottolineato l’ormai lungo legame che, dall’inizio degli anni ’50, unisce il mondo del lavoro marchigiano a quello ferrarese dopo la chiusura delle miniera di zolfo di Cabernardi e il conseguente approdo a Ferrara di centinaia di ormai ex minatori assunti nello stabilimento della Montecatini. Sull’amicizia venutasi a consolidare nel tempo fra la città estense e i comuni dell’entroterra marchigiano si è soffermato anche Ugo Pesciarelli, sindaco di Sassoferrato. Dopo uno scambio di doni, il gemellaggio culturale è proseguito con l’illustrazione dei musei dell’Arte e della Cultura Popolare e della Miniera (con il relativo, recente Parco Minerario) di Sassoferrato e di Cabernardi a cura di Lorena Varani e Maurizio Greci, rispettivamente vice sindaco e consigliere delegato del Comune marchigiano. Hanno fatto quindi seguito presentazioni librarie da parte di Graziano Ligi e del Comitato “Cristalli nella nebbia” di Pontelagoscuro. I libri hanno focalizzato due aspetti culturali popolari, il primo legato alla poesia contadina tra Marche e Umbria e il secondo all’epopea dei marchigiani immigrati a Ferrara. A consolidare i secolari rapporti tra Ferrara e le Marche, una relazione di Giacomo Savioli che ha fatto un excursus sui marchigiani illustri nella città estense. L’incontro si è concluso con le presentazioni di una mostra d’arte (Fausto Chiari) e dell’intaglio di alcune zucche (Pompeo Gamberini), opere, queste ultime, donate agli amministratori marchigiani. L’ormai tradizionale buffet che contraddistingue da anni la chiusura dei pomeriggi culturali al MAF ha registrato questa volta un sapiente e gustoso abbinamento di prodotti marchigiani e ferraresi.

 

Nella foto: da sinistra Maria Roccati e Pier Carlo Scaramagli in rappresentanza del MAF, Tiziano Tagliani Sindaco di Ferrara e Ugo Pesciarelli Sindaco di Sassoferrato (Ancona)

 

MAF – Centro di Documentazione  del Mondo Agricolo Ferrarese – via Imperiale, 263 – San Bartolomeo in Bosco (Fe) Tel. 0532 725294 – Fax 0532 729154 e-mail: info@mondoagricoloferrarese.it

1.a COMMISSIONE CONSILIARE – Convocata mercoledì 21 ottobre alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale

Variazione al Bilancio di Previsione 2015 e al Bilancio Pluriennale 2015-2017

20-10-2015

Mercoledì 21 ottobre alle 15.30 nella sala  Zanotti della residenza municipale si riunirà la 1.a   Commissione Consiliare – presieduta dal consigliere Fornasini – con relatore l’assessore Luca Vaccari. All’attenzione del gruppo di lavoro l’esame della delibera “Variazione al Bilancio di Previsione 2015 e al Bilancio Pluriennale 2015-2017, al Programma Triennale dei Lavori Pubblici 2015-2017 e all’elenco annuale 2015. Applicazione al Bilancio di Previsione 2015 di parte dell’avanzo di amministrazione 2014 rideterminato all’1/1/2015 a seguito del riaccertamento straordinario dei residui”.

COMITATO VIVERE INSIEME – Sabato 24 ottobre inaugurazione alla sala Orsatti di una mostra filatelica

Gli appuntamenti conclusivi dell’Antica fiera di S. Teresa a Pontelagoscuro

20-10-2015

L’edizione 2015 dell'”Antica Fiera di Santa Teresa”, promossa dal Comitato Vivere Insieme Pontelagoscuro con il patrocinio del Comune di Ferrara, si avvia ormai alla conclusione. Gli appuntamenti teatrali ancora in programma si svolgeranno entrambi al centro sociale “Il Quadrifoglio”: mercoledì 21 ottobre (alle 21), con entrata ad offerta libera, andrà in scena lo spettacolo ‘Ristrette’ con l’attrice Gaia Benassi; venerdì 23 ottobre (alle 21) il gruppo ‘Marchesi Scamorza’ si esibirà in concerto presentando l’ultimo album.

Sabato 24 ottobre alle 10.30 alla sala Nemesio Orsatti si terrà l’inaugurazione di una ‘Mostra filatelica a tema libero’realizzata dal Comitato Vivere Insieme in collaborazione con il Circolo Filatelico Ferrarese. Sabato 24 e sabato 31 ottobre nella sede della mostra si potranno ottenere tre annulli postali speciali (70° Fine seconda guerra mondiale, 70° Fondazione Circolo Filatelico Ferrarese, Giornata del Francobollo).

La sala Nemesio Orsatti sarà visitabile fino a domenica 1 novembre, tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 18.

CONFERENZA STAMPA – Giovedì 22 ottobre alle 11 nella sala dell’Arengo

Presentazione di “Streetfood”, tappa ferrarese del giro d’Italia del cibo di strada

20-10-2015

Giovedì 22 ottobre alle 11 nella sala dell’Arengo della residenza municipale si terrà la conferenza stampa di presentazione della tappa ferrarese del giro d’Italia del cibo di strada “Streetfood Village Tour”, in programma in piazza Travaglio dal 23 al 25 ottobre. L’iniziativa è promossa da Feshion Eventi in collaborazione con l’associazione Streetfood.

All’incontro con la stampa saranno presenti l’assessore comunale al Commercio Roberto Serra, Alessandra Scotti e Mirko Marangella per Feshion Eventi e Massimiliano Ricciarini presidente dell’associazione Streetfood.

SICUREZZA URBANA – Grazie alla segnalazione di studentesse del Liceo Carducci

Interrotta raccolta non autorizzata di fondi. Il Comune invita a rivolgersi alle Forze dell’Ordine

20-10-2015

In riferimento a un episodio segnalato questa mattina (20 ottobre 2015) in Residenza Municipale da alcune studentesse del Liceo Carducci di Ferrara – avvicinate in piazza Trento e Trieste da persone che chiedevano donazioni di denaro per attività di assistenza a nome e per conto del Comune di Ferrara – si desidera ribadire che l’Amministrazione comunale non ha autorizzato e non autorizza alcuna raccolta di denaro con queste modalità. Chiunque venga avvicinato con questi scopi è invitato a effettuare tempestivamente segnalazione alle forze dell’ordine per le opportune verifiche e azioni. Il Comune di Ferrara ringrazia le studentesse del Liceo Carducci che con senso civico e responsabilità hanno tempestivamente segnalato l’accaduto agli uffici di Palazzo Municipale e alle Forze dell’Ordine, intervenute per individuare gli autori di questa raccolta fondi non autorizzata.

 

CONFERENZA STAMPA – Giovedì 22 ottobre alle 11.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale

Presentazione degli eventi ‘Natale è in Centro a Ferrara’ e ‘Capodanno 2015’

20-10-2015

Per la presentazione degli eventi ‘Natale è in Centro a Ferrara’ e delle iniziative in calendario per ‘Capodanno 2015’, si terrà una conferenza stampa giovedì 22 ottobre alle 11.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale. 

All’incontro con i giornalisti saranno presenti il vice sindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto e l’assessore al Commercio Roberto Serra e inoltre Riccardo Cavicchi (Delphi International), Alessandro Pasetti (Made Eventi), Mauro Spadoni (Sapori da Mare), Simone Cenedese (mastro vetraio), Paolo Govoni (presidente Camera Commercio di Ferrara), Mauro Giannatasio (Segretario Generale Camera Commercio).

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 20 ottobre 2015

Interventi per la sicurezza stradale. Raccolta di volumi in dono all’Ariostea. Progetti per la formazione dei giovani. Matrimoni civili anche nel Ridotto del Comunale

20-10-2015

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 20 ottobre:

 

Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile, assessore Aldo Modonesi:

Sicurezza stradale: in via di approvazione interventi per la manutenzione delle pavimentazioni e della segnaletica nel territorio comunale

Riguardano numerose strade del territorio comunale i progetti di manutenzione, ripavimentazione e ripristino delle segnaletica che sono stati illustrati stamani dall’assessore Aldo Modonesi con una informativa alla Giunta. Gli interventi, in via di approvazione e assegnazione da parte dell’Amministrazione comunale, con determine dirigenziali, prevedono in particolare (schede a cura dei tecnici del Settore Opere Pubbliche e Mobilità):

– Realizzazione della nuova pavimentazione stradale nelle vie Acquedotto, Calzolai, Ferrari, Beethoven, Eridano e Chiesa: 

Si tratta di due progetti, ciascuno dei quali con spesa prevista di 450mila euro (per un totale di 900mila euro), comprendenti interventi di rifacimento dell’asfaltatura in una serie di vie, all’interno di centri abitati del forese o appartenenti alla viabilità di scorrimento e di accesso alla città, che risultano particolarmente danneggiate dal frequente transito di mezzi pesanti:

– via Acquedotto (tratto interno al centro Abitato di Pescara, dall’intersezione con via Chiorboli alla tabella di fine centro abitato di Pescara),

– via dei Calzolai (tratto da via Acquedotto con direzione di marcia Ferrara),

– via Ferrari,

– via Beethoven (tratto tra via Ferraresi – raccordi inclusi – fino ad oltre l’incrocio con via Tassoni)

– via Eridano

– via Chiesa (tratto in prossimità dell’abitato di Torre Fossa, sul cavalcavia del raccordo autostradale Ferrara-Mare; più precisamente da via Sterpata verso San Martino, per una lunghezza di 505 metri – Durante l’esecuzione dei lavori il traffico sarà disciplinato a senso unico alternato con l’impiego di impianto semaforico).

– Manutenzione straordinaria delle strade bianche:

Il progetto prevede lo stanziamento di 188mila euro per i lavori di manutenzione straordinaria e pronto intervento che si renderanno necessari nei prossimi mesi sulle strade comunali con pavimentazione in ‘materiale inerte’.

Gli interventi saranno in particolare finalizzati a ripristinare i selciati deteriorati e a eliminare situazioni di potenziale pericolo per la circolazione.

– Manutenzione straordinaria della segnaletica stradale nel territorio comunale:

Ammonta a 400mila euro la somma stanziata dall’Amministrazione comunale, per l’anno in corso, per la manutenzione straordinaria e il potenziamento della segnaletica stradale verticale, orizzontale, complementare e luminosa nel territorio comunale.

I lavori saranno finalizzati sia alla sostituzione di impianti segnaletici verticali obsoleti o non più in linea con le prescrizioni normative, sia al potenziamento della segnaletica stradale orizzontale, attraverso interventi straordinari puntuali in alcune aree della città e del forese.

Si provvederà inoltre al miglioramento della segnaletica indicante alcuni tratti curvilinei ritenuti pericolosi per la circolazione stradale, con particolare riguardo alla via Prinella e alla via Calzolai nel tratto dalla via Conca alla via Acquedotto.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale, vicesindaco Massimo Maisto:

In dono alla biblioteca Ariostea la raccolta di volumi appartenuta a Segio Bernacconi

Comprende circa duemila volumi la raccolta libraria appartenuta a Sergio Bernacconi che entrerà a far parte del patrimonio della biblioteca Ariostea e che da questa sarà messa a disposizione del pubblico. La raccolta, donata dagli eredi, è rappresentativa sia dell’attività editoriale italiana che della cultura e della storia locale dal dopoguerra ai giorni nostri. Sergio Bernacconi (1906-1994) ebbe infatti un ruolo significativo nel panorama della cultura ferrarese sia negli anni precedenti la Seconda Guerra Mondiale sia nel dopoguerra. Fu redattore e collaboratore di numerosi giornali e riviste, come ‘L’Impero’, ‘Il Giornale d’Italia’ e ‘Il Resto del Carlino’, fu inviato speciale in varie parti del mondo e corrispondente di guerra nell’Africa Orientale italiana. Aderì al gruppo Futurista, fu direttore della ‘Gazzetta Padana’ e dal 1966 al 1994 fu il proprietario della tipografia ferrarese Sate che, con la sua attività più di casa editrice che di mera tipografia, ha documentato negli anni del dopoguerra e fino ai nostri giorni, importanti passaggi della vita culturale, economica e produttiva del nostro territorio.

 

Per i giovani ‘neet’ un progetto di formazione professionale

Prevede sia laboratori per la ricerca attiva del lavoro sia percorsi di formazione in azienda il progetto ‘Un futuro possibile’ che sarà attivato per il terzo anno consecutivo dal Servizio Giovani del Comune assieme alla Provincia e al Centro di formazione professionale Città del Ragazzo. Destinatari del progetto saranno i ‘neet’, ossia i giovani che non lavorano e non studiano e ai quali sarà rivolto un avviso di selezione che ha ottenuto oggi il via libera della Giunta. I sedici giovani che saranno selezionati potranno prendere parte a due laboratori per l’orientamento e l’attivazione alla ricerca di lavoro e potranno poi partecipare a percorsi di formazione in azienda della durata di 2 mesi.

Le attività saranno finanziate con una parte del contributo regionale finalizzato ai progetti per l’Area Adolescenti e giovani del Piano per il benessere sociale e sanitario del Distretto Centro Nord, per una quota di 22mila euro.

 

‘Halloween in museo’ per bambini e genitori alla palazzina Marfisa

Si festeggerà ‘Halloween in museo’, il prossimo 31 ottobre alla Palazzina Marfisa, che per l’occasione rimarrà aperta straordinariamente fino alle 24. Bambini e genitori potranno infatti partecipare alle attività didattiche organizzate dall’associazione Arte.na negli spazi della Palazzina e nella sala della Grotta, con diversi turni a partire dalle 15,30.

 

Supporto a progetti rivolti ai giovani del territorio

Ammontano complessivamente a 28mila euro i contributi che il Servizio Politiche giovanili del Comune di Ferrara destinerà alla realizzazione di tre progetti rivolti ai giovani del territorio, utilizzando parte del finanziamento regionale ricevuto per l’attuazione del Piano per la salute e il benessere sociale 2015 del Distretto Centro Nord, Area Adolescenti e giovani.

In particolare, 6mila euro andranno all’associazione Ultimo Baluardo per la gestione del centro musicale comunale ‘Sonika’ di viale Alfonso I d’Este. Altri 4mila euro andranno al Centro Donna Giustizia per il progetto, già sperimentato negli scorsi anni, che prevede interventi laboratoriali negli istituti secondari di primo e secondo grado per la prevenzione delle forme di violenza tra i ragazzi. Mentre i restanti 18mila euro saranno destinati all’associazione Arci per la sperimentazione del Festival dell’Opera Prima, mirato alla valorizzazione della creatività giovanile tramite la messa in rete di giovani che si cimentano in varie forme artistiche.

 

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Sposarsi nel Ridotto del Teatro Comunale

Per i futuri sposi arriva la possibilità di pronunciare il fatidico ‘sì’ anche all’interno del Ridotto del  Teatro Comunale di Ferrara. La location, di indubbio pregio, si aggiunge a quelle a disposizione delle coppie che desiderano sposarsi con rito civile a Ferrara, fuori dalla residenza municipale.

A carico degli sposi, come precisato dalla delibera approvata stamani dalla Giunta, saranno le spese di affitto del locale, insieme alle eventuali spese per attrezzature, addobbi, servizi fotografici ed eventuale rinfresco, sulla base delle condizioni di concessione definite dalla Fondazione Teatro Comunale.

 

Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio, assessore Roberto Serra

Sostegno alla creazione della ‘Piazza del gusto’

E’ di 1.500 euro il contributo comunale destinato all’associazione Ascom Confcommercio di Ferrara per l’organizzazione dell’iniziativa “Piazza del gusto” realizzata a partire dallo scorso mese di maggio in piazza della Repubblica a Ferrara. Il progetto si propone di valorizzare la piazza dal punto di vista socio-culturale e turistico, coinvolgendo le attività commerciali dell’area, con l’intento di farne un punto di aggregazione sociale per la città.

 

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzohttp://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

 

BIBLIOTECA TEBALDI – Giovedì 22 ottobre dalle 17 in via Ferrariola 12

Letture animate per grandi e piccoli, tra ricette umoristiche e fiabe classiche

20-10-2015

E’ fissato per giovedì 22 ottobre il nuovo appuntamento con i pomeriggi di letture animate alla biblioteca Tebaldi (via Ferrariola 12) a cura dei grandi e piccoli lettori volontari. L’iniziativa, dal titolo ‘Io leggo a te … e tu leggi a me’ si articolerà in due momenti: dalle 17 alle 17,30 l’animatrice Silvia Dambrosio leggerà ad un pubblico di adulti un racconto tratto dal ‘Ricettario umoristico illustrato per cucinare in allegria’ di Roberto Salvetti. E, a seguire, il gruppo dei ‘Piccoli lettori della Stanza di San Giorgio’, coordinati sempre da Silvia Dambrosio, leggerà ad altri bambini testi tratti dalla fiaba classica “Cappuccetto rosso”.

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – Interventi da venerdì 23 ottobre con circolazione a senso unico

Nuova pavimentazione stradale per un tratto di via Bologna

20-10-2015

Prenderanno il via venerdì 23 ottobre i lavori programmati dall’Amministrazione comunale per il rifacimento del manto stradale di via Bologna nel tratto da via Argine Ducale a via Foro Boario, nella sola corsia di marcia con direzione periferia.
I lavori si svolgeranno in due fasi: la prima riguarderà il tratto da via Argine Ducale a via Recchi e la seconda quello da via Recchi a via Foro Boario.
Nel periodo di esecuzione dell’intervento, della durata presunta di 4 giorni lavorativi (salvo avverse condizioni meteo), nel tratto interessato, secondo le due fasi previste, sarà istituito il senso unico di marcia in direzione di via Argine Ducale.

 

CONSIGLIO COMUNALE – Nota dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale

In riferimento alla mozione presentata dal consigliere comunale Rendine

20-10-2015

In riferimento alla mozione P.G. 105146 del 15/10/2015, presentata dal consigliere comunale capogruppo Francesco Rendine – Gruppo consiliare G.O.L., l’Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale di Ferrara ha provveduto in data odierna (20 ottobre 2015) a inviare comunicazione di inammissibilità della mozione stessa.

Questo il contenuto del documento: “Le mozioni sono disciplinate dall’art. 102 del Regolamento del Consiglio Comunale. La mozione in oggetto, in relazione all’art. 102 – comma 1, riguarda una materia sottratta alla competenza del Consiglio, in quanto la nomina (revoca o sostituzione) degli Assessori, è di esclusiva competenza del Sindaco. In relazione all’art. 102, comma 2, non è specificato quale decisione, atteggiamento o posizione assunti dal Sindaco o dalla Giunta, sia oggetto di giudizio. Per tali motivi esposti, Le comunico la inammissibilità della mozione citata da Lei presentata.”

Mercoledì 21 ottobre a Palazzo Roverella incontro promosso dai Giovani Imprenditori Cna

da: ufficio stampa Cna Ferrara

“Eat to meet”, per vincere insieme le sfide del fare impresa

Non è facile il mestiere del giovane imprenditore, in un contesto che continua ad essere loro poco favorevole. Lo sa bene Cna, che ha intrapreso un proprio progetto inteso ad aiutarli ad affrontare gli ostacoli più ardui, nel momento in cui decidono di compiere questa scelta.
Uno dei nodi più importanti è, però, costituito dalla possibilità di trovare contatti e occasioni di lavoro, attraverso la conoscenza di altri imprenditori e di diverse esperienze professionali. E’ questa l’opportunità che intende offrire loro Eat to Meet, iniziativa promossa da Cna Giovani Imprenditori in programma per stasera, mercoledì, alle 19,30, al Circolo Negozianti di Palazzo Roverella, in corso Giovecca, 47 a Ferrara. L’incontro, anzi, promette qualcosa in più oltre all’occasione di fare utili conoscenze, offrendo ai partecipanti l’opportunità di potersi inserire in una rete imprenditoriale in grado di funzionare da sostegno di fronte alle difficoltà e ai mille problemi del fare impresa.
Tutto questo, in un clima rilassato e conviviale, che graviterà attorno ad una cena, allestita in collaborazione con l’Associazione professionale dei Cuochi Italiani e la Strada dei vini e dei sapori, con degustazione delle eccellenze gastronomiche del territorio. La regola è che ad ogni portata i commensali dovranno cambiare tavolo, per conoscere e dialogare con altri commensali.
Eat to Meet che, tra l’altro, rientra tra i pomeriggi dell’Innovazione promossi dall’Associazione per l’innovazione, si apre con il saluto di Alberto Minarelli, presidente provinciale della Cna; Stefania Milo, presidente nazionale dei giovani imprenditori Cna; Marianna Panebarco, presidente regionale Giovani Imprenditori Cna; Paolo Govoni, presidente della Camera di Commercio e Massimo Maisto, vice sindaco e assessore alla Cultura, Turismo e Giovani del Comune di Ferrara. Poco prima di cena, è previsto un momento formativo con la coach esperta in strategie di comunicazione e orientamento al business, Paola Barbiero.

Sabato 24 ottobre alla sede Afarc di Ferrara seminario “Deducibilità delle spese di pubblicità e rappresentanza, presupposti, limiti e principi di inerenza”

da: organizzatori

Il giorno 24 ottobre 2015 alle ore 10.00 presso la Sala convegni di A.F.A.R.C. Associazione Agenti di Commercio e Servizi per le Imprese, via del Commercio 48 a Ferrara, si terrà il seminario “Deducibilità delle spese di pubblicità e rappresentanza, presupposti, limiti e principi di inerenza”: l’evento, patrocinato dalla Provincia di Ferrara, è rivolto ad agenti ed imprese ed ha l’obiettivo di chiarire il più possibile a tutti i presenti eventuali dubbi che ognuno ha sulla deducibilità delle spese che si sostengono ogni giorno per svolgere la propria attività.
Il Presidente: “Stiamo puntando sulla corretta informazione come atto di fondamentale importanza per i ns associati e non. Grazie al supporto del Dr Mela, nostro partner ed esperto di Diritto Tributario, vogliamo tutelare al meglio gli Agenti e le Imprese. Il messaggio che vogliamo far passare è che gli enti accertatori non sono dei nemici, ma possono essere dalla nostra parte, aiutandoci a capire quali sono i limiti da non oltrepassare”.
Programma della giornata:
Deducibilità delle spese di pubblicità e rappresentanza, presupposti, limiti e principi di inerenza; saluti del Presidente Andrea Cavalieri Foschini; breve presentazione dell’evento; profilo normativo delle spese di pubblicità e rappresentanza; le spese di sponsorizzazione: pubblicità o rappresentanza; varietà delle spese di rappresentanza (omaggi, ristoranti, riunioni, trasferte…); principio di inerenza delle spese; eventuali domande.
Relatori: Dott. Francesco De Simone, Capo Area Imprese Agenzia – Direzione Provinciale Ferrara; Avv. Iacopo Buriani, collaboratore dell’Università di Ferrara nel Corso di Diritto Tributario
Moderatore: Dott. Giancarlo Mela, Dottore Commercialista – Revisore Legale dei Conti

Osservatorio UnipolSai sullo stile di guida in Emilia Romagna

da: Ufficio Stampa Gruppo Unipol

Presentati i risultati dell’osservatorio Unipolsai sulle abitudini di guida in Emilia Romagna in seguito all’analisi dei dati delle scatole nere installate nelle automobili. Nel 2014 percorsi oltre 300 km annui in meno rispetto al 2013. Gli emiliani trascorrono 1 ora e 17 minuti al giorno in automobile a una velocità media di 36,3 km/h. In Emilia Romagna si percorrono 13.568 km l’anno, 786 in più rispetto alla media nazionale, in media 47 km al giorno. Il venerdì il giorno in cui si utilizza maggiormente l’auto; Ferrara è la provincia in cui si percorrono più km, oltre 15.400 l’anno, seguita da Parma e Piacenza. Forlì-Cesena e Modena le province in cui si utilizza l’auto per più giorni; Piacenza la provincia in cui si guida di più durante la notte.

“Nel 2014 è calato il numero dei km percorsi dagli automobilisti emiliani: in particolare si registrano
13.568 km annui (326km in meno rispetto al 2013), valore comunque superiore rispetto alla media nazionale di 12.782 km annui” – afferma Enrico San Pietro, vice direttore generale area Danni e Sinistri di UnipolSai – a commento dell’Osservatorio UnipolSai sulle abitudini al volante degli italiani nel 2014.
L’Osservatorio è stato realizzato in seguito all’analisi1 dei dati di circa 2,3 milioni di automobilisti assicurati UnipolSai che installano la scatola nera sulla propria autovettura, settore nel quale la compagnia è leader in Italia e in Europa per numero di apparecchi installati.
Secondo i dati di UnipolSai Assicurazioni – prima compagnia in Italia nel Ramo Danni, in particolare nell’R.C. Auto – è Ferrara la provincia dell’Emilia Romagna in cui si percorrono più km annui, ben
15.445. Ferrara è inoltre la seconda provincia italiana, dietro solo a Rovigo, per km annui percorsi. In Emilia Romagna Ferrara è seguita da Parma (14.118 km annui) e Piacenza (13.777), mentre l’auto è meno utilizzata a Forlì-Cesena (12.928 km annui) e a Rimini (12.073).
Forlì-Cesena e Modena detengono invece il record di utilizzo dell’auto per più giorni durante l’anno, rispettivamente 296 e 294 giorni. In media in Emilia Romagna l’auto viene utilizzata per 289 giorni l’anno (1 giorno in più rispetto al 2013) con una percorrenza media di 47 km (1 giorno in meno rispetto al 2013), contro una media nazionale di 288 giorni e una percorrenza media di 44 km giornalieri.
1 Le informazioni riportate nel testo sono il risultato dell’elaborazione di dati aggregati dai quali non è possibile risalire al singolo utente/assicurato
Mediamente gli emiliani trascorrono 1 ora e 17 minuti al giorno in automobile (2 minuti in più rispetto al 2013) a una velocità media di 36,3 km/h (2,3 km/h in meno rispetto al 2013), secondo valore assoluto a livello nazionale, superiore di 6 km/h rispetto alla media nazionale. Spiccano in particolare Ferrara, con una velocità media di 40 km/h, e Ravenna con 38 km/h. Un po’ più “faticoso” spostarsi nelle 2 province romagnole di Rimini (31 km/h) e Forlì-Cesena (35 km/h). Complessivamente un emiliano passa 15 giorni (considerando le intere 24 ore) l’anno in automobile rispetto a una media nazionale di 17 giorni.
“I dati dell’Osservatorio evidenziano una regione in cui l’utilizzo dell’auto è particolarmente radicato in tutte le province con chilometraggi significativamente superiori alla media nazionale”, sottolinea Enrico San Pietro di UnipolSai.
Così come nel resto d’Italia, il venerdì è il giorno in cui gli emiliani e i romagnoli percorrono più km in auto, mentre il premio di provincia più “nottambula” spetta a Piacenza con il 5,2% dei km complessivi percorsi durante la notte. Bologna è invece quella in cui si utilizza meno l’auto tra mezzanotte e le sei del mattino (4,1% dei km totali).
Il numero di scatole nere in Italia ha raggiunto circa 4 milioni di unità, di cui UnipolSai detiene circa il 60%, un apprezzamento legato non solo per la possibilità di ottenere uno sconto significativo sull’RCAuto e sulla polizza Furto e Incendio per chi sceglie l’installazione a bordo della vettura.
In caso di incidente, infatti, la scatola nera è in grado di registrare data e orario dell’evento, posizione Gps, velocità del veicolo ed essere in questo modo particolarmente utile in caso di contestazioni, sia in caso di sentenze del giudice sia in caso di multe non dovute. In caso di incidente grave, il dispositivo può inoltre rappresentare un reale strumento “salva vita” in quanto invia automaticamente un allarme alla Centrale Assistenza grazie al Servizio di Allarme Crash e, infine, in caso di furto del veicolo, ne facilita il ritrovamento.

Km percorsi in Emilia Romagna:
ProvinciaGiorni utilizzokm x GiornoKm AnnuiOre x giorno Velocità% Km Notturni
RIMINI 284 42 12.073 1,27 31,3 4,42%
FORLI’ CESENA 296 44 12.928 1,14 35,7 4,75%
BOLOGNA 281 47 13.262 1,19 36,0 4,16%
RAVENNA 288 47 13.636 1,16 37,7 4,62%
REGGIO EMILIA 293 47 13.659 1,17 36,5 4,66%
MODENA 294 47 13.713 1,17 36,4 4,72%
PIACENZA 290 48 13.777 1,2 35,9 5,23%
PARMA 285 50 14.118 1,21 36,8 4,45%
FERRARA 286 54 15.445 1,22 39,8 4,32%
Emilia Romagna 289 47 13.568 1,17 36,3 4,55%
Media Italia 288 44 12.782 1,27 30,7 4,62%
Fonte: Osservatorio UnipolSai Assicurazioni

Dati per regione:
Regione Giorni utilizzo km x GiornoKm Annui% Km NotturniOre x giornoGiorni guidaVelocità Km/h
01 Piemonte 280 45 12.487 4,74% 1,20 16 33,4
02 Val d’Aosta 263 43 11.188 3,82% 1,12 13 35,4
03 Liguria 251 42 10.453 4,25% 1,22 14 30,6
04 Lombardia 281 45 12.777 4,56% 1,22 16 33,2
05 Trentino A.A 278 48 13.206 3,55% 1,17 15 37,0
06 Veneto 290 48 13.966 3,99% 1,22 16 35,5
07 Friuli V.G. 282 48 13.664 3,47% 1,20 16 36,3
08 Emilia R. 289 47 13.568 4,55% 1,17 16 36,3
09 Toscana 288 45 12.824 4,49% 1,22 16 32,6
10 Marche 293 46 13.348 4,67% 1,21 16 33,8
11 Umbria 291 49 14.301 4,61% 1,24 17 35,0
12 Lazio 279 46 12.884 4,87% 1,29 17 30,9
13 Molise 281 51 14.372 4,02% 1,32 18 33,2
14 Abruzzo 291 47 13.689 4,58% 1,27 18 32,4
15 Campania 296 42 12.356 4,78% 1,37 20 25,7
16 Puglia 297 45 13.294 4,93% 1,34 19 28,5
17 Basilicata 279 49 13.787 4,24% 1,30 17 32,9
18 Calabria 297 43 12.851 4,13% 1,32 19 28,2
19 Sicilia 285 39 11.121 5,12% 1,29 18 26,1
20 Sardegna 298 44 12.954 3,89% 1,23 17 31,5
Media Italia 288 44 12.782 4,62% 1,27 17 30,7
Fonte: Osservatorio UnipolSai Assicurazioni

Successo dell’edizione di Saie Smart House 2015 che chiude con 66.630 visitatori

da: Ufficio Stampa e Comunicazione MEC&Partners

66.630 visitatori alle esposizioni di Saie 2015. Successo della formula Smart House: elaborata la proposta della “carta dell’edificio 4.0” per incrementare i contributi alla ristrutturazione edilizia e alla riqualificazione energetica con un contributo speciale, e aggiuntivo, alla gestione digitale integrata del sistema casa

Saie, evento leader dell’edilizia organizzato da BolognaFiere chiude la sua edizione 50+1 (la prima dopo il cinquantesimo anniversario celebrato lo scorso anno), con un buon risultato del nuovo format a tema, dedicato quest’anno a Smart House; un Saie tutto focalizzato alle nuove tecnologie e ai nuovi materiali per la progettazione e la realizzazione integrata degli edifici per ottenere più efficienza e risparmio energetico, più sicurezza e qualità ambientale.
Nei Saloni del Saie al posto degli strumenti tradizionali dei vecchi cantieri, sono ancor di più cresciute le presenze delle nuove imprese di software con le soluzioni più avanzate per la realizzazione e ristrutturazione degli edifici con l’obiettivo della riqualificazione in chiave di sostenibilità. Si è aggiunta quest’anno, a questa presenza, l’Area specializzata All Digital Smart Building – curata da Cna – che ha declinato le nuove opportunità per l’impiantistica nelle case che, dopo la recente legge 167, dovranno essere connesse alle nuove reti digitali da svilupparsi nelle città.
Accanto al Saie si è quindi inserita perfettamente la nuova presenza di Sie, Salone dell’Innovazione Impiantistica per gli Edifici, nato per l’accordo di collaborazione fra BolognaFiere e Senaf/Tecniche Nuove.
Ancora in questo Saie, nel Salone Smart City Exhibition, si è approfondito il tema delle connessioni intelligenti tra case cablate e reti esterne, per produrre e utilizzare i dati sensibili necessari alle nuove soluzioni nelle case e nelle città intelligenti per le regolazioni ambientali.
Da questa collaborazione, e dal contributo nato nei veri e propri incontri di lavoro realizzati nei giorni di fiera, e dalle soluzioni di domotica esposte e dimostrate, nasce e viene indirizzata ora all’attenzione del Governo la “Carta per l’edificio 4.0”, un documento che evidenzia come dall’integrazione di singoli interventi per il risparmio energetico nell’abitazione – in un sistema di gestione digitale integrato degli impianti e delle apparecchiature domestiche – può derivare un plus di risparmio. Si propone quindi, nel documento che verrà sottoposto ai Ministeri dell’Ambiente, dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture, che vi sia un plus rispetto agli attuali incentivi per la riqualificazione energetica degli edifici che sostenga l’adozione di tali innovativi sistemi integrati di software e di controllo digitale.
Dagli incontri delle associazioni delle costruzioni a Saie 2015 emerge anche la richiesta al Governo di finalizzare ancora di più gli interventi fiscali, annunciati con la riduzione sull’Imu, alla ristrutturazione edilizia e alla costruzione di edifici di classe energetica A e di accelerare le risposte sulla semplificazione burocratica.
Saie 2015 ha indicato il radicale cambiamento necessario per un vero rilancio di una industria delle costruzioni rinnovata e riqualificata anche attraverso l’eccezionale presenza di Monsignor Marcelo Sanchez Sorondo, Cancelliere dell’Accademia Pontificia delle Scienze e della Accademia Pontificia delle Scienze Sociali, che ha collaborato alla stesura dell’Enciclica di Papa Francesco ‘Sulla cura della casa comune’: “Dobbiamo rispettare la natura secondo le sue possibilità, questo è lo sviluppo sostenibile. Quando il Papa parla di urbanizzazione, intende quella fatta seguendo il bene comune. Il suo appello è che siamo ancora in tempo per cambiare. Ma il cambiamento non è un sinonimo di ‘limite’ ma un’opportunità”.
Saie 2015 ha dimostrato di aver saputo non solo confermarsi come punto di riferimento dell’edilizia, ma di essere stato in grado, ancora una volta, di interpretare e anticipare un cambiamento necessario del settore: “Il Saie si è sempre più trasformato in uno strumento di politica industriale per il nostro settore (…), che ha attraversato una crisi profonda. Abbiamo quindi necessità di cambiare la situazione, e lo si deve fare in maniera intelligente e virtuosa”. Così ha dichiarato all’inaugurazione di Saie 2015 il Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi.
Anche il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, che ha partecipato a Saie Smart House nell’ambito del forum sulle città metropolitane dell’architetto Mario Cucinella, ha valutato positivamente la direzione del nuovo format di Saie: “Quello di oggi è un Saie attualissimo. L’edilizia è un settore che può andare in una sola direzione, ed è quella della rigenerazione urbana e della riqualificazione del patrimonio esistente. Abbiamo bisogno di consumare meno suolo e, per fare questo, non possiamo danneggiare un comparto importantissimo per il nostro Paese come quello dell’edilizia. Perciò dobbiamo puntare fortemente sulla rigenerazione urbana”.
“Con l’inizio di questo nuovo format – ha dichiarato Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere
– concentrato sul tema della Smart House a cui si aggiungerà il prossimo anno il focus su Building and Constructions, cioè sull’ingegneria e le infrastrutture per il territorio, Saie riparte come piattaforma guida dell’industria delle costruzioni in Italia, lavorando assieme a tutti i protagonisti del settore. La realizzazione delle case e delle città intelligenti per una riqualificazione energetica e ambientale, così come la messa in sicurezza del territorio e la nuova infrastrutturazione di rete devono essere i due obiettivi strategici di un piano economico, scientifico e tecnologico per il rilancio dell’industria delle costruzioni in Italia, fondamentale per la vera politica industriale necessaria a rilanciare, accanto all’export, anche gli investimenti e i consumi virtuosi del mercato interno.”
Non solo esposizione ma anche formazione e informazione, soprattutto tecnica, con quattro intense giornate di lavoro, segnate da oltre 500 eventi (tra incontri, seminari, workshop e convegni) tenuti dai relatori e docenti più qualificati del settore a cui hanno partecipato oltre 10mila professionisti che hanno animato le attività del cuore pulsante di SAIE, la piazza del Centro Servizi di BolognaFiere, che ha ospitato l’area Smart House Living, allestita come l’interno di una grande casa intelligente e sostenibile, animata dal Forum realizzato da Norbert Lantschner, coordinatore scientifico di Saie Smart House.
Grande partecipazione – anche e soprattutto di giovani – agli incontri con l’architetto Mario Cucinella e la sua nuova Sos School of Sustainability, che hanno avviato la riflessione sui nuovi piani per il controllo climatico nelle città, a cominciare dalle grandi città metropolitane, richiesto dalla Unione Europea.
Quest’anno la formazione d’eccellenza proposta da Saie Academy ha presentato 21 corsi di alta formazione realizzati in collaborazione con i Consigli Nazionali delle Professioni e le Università italiane e ha visto il coinvolgimento di oltre 50 docenti registrando oltre 1000 partecipanti, con un rilascio Cfu per il proprio aggiornamento professionale.
Saie internazionale:
Il sempre crescente interesse per il prodotto made in Italy da parte dei paesi stranieri è stato dimostrato dai quasi 100 buyer internazionali, che hanno potuto così scoprire e conoscere, attraverso i 604 incontri b2b il meglio dell’offerta delle aziende italiane presenti a Saie. Se il Rapporto FederCostruzioni 2015 presentato durante Saie ha segnalato un dato positivo proprio nel settore delle esportazioni (più del 23% nel periodo 2009-2014), Saie Smart House ha rappresentato un’occasione di incontro fondamentale per i buyers stranieri arrivati da Vietnam, Kazakistan, Libano, Kuwait, Qatar, Tunisia, Azerbaijan, Iran, Egitto, Marocco, Emirati Arabi Uniti e Turchia, Paese col quale Saie ha avviato un progetto di internazionalizzazione, in particolare sui temi della riqualificazione e protezione sismica.
I saloni di Saie 2015:
Il Sie ha debuttato con una prima edizione che ha richiamato l’attenzione di esperti del settore interessati non solo alla parte espositiva proposta dalle circa 100 aziende presenti, ma anche dalle oltre 150 attività formative e dimostrative organizzate durante i quattro giorni della manifestazione. Tra i numerosi eventi, la presentazione in anteprima di +E Building: l’edificio a energia positiva: uno spazio che ha permesso ai tanti visitatori di assistere a una dimostrazione pratica di come sia possibile risparmiare e migliorare il comfort abitativo grazie alla corretta integrazione degli impianti capaci di comunicare tra loro.
Smart City Exhibition, dedicata all’innovazione nelle città e nelle comunità intelligenti, si è concentrata per questa quarta edizione sulla materia prima dell’innovazione: l’informazione. Per tre giorni politici, imprenditori e cittadinanza attiva si sono incontrati al padiglione 31 per ragionare insieme sulla data revolution in corso. Tra i tanti incontri, il forum dei 50 Assessori all’Innovazione e la presentazione del Rapporto annuale ICityRate 2015, che ha stilato la classifica delle città italiane più intelligenti, analizzando 106 Comuni capoluogo.
Ambiente Lavoro, dedicato alla sicurezza e alla salute nei luoghi di lavoro, ha presentato un’offerta ricca di spunti, proposte e aggiornamento per addetti ai lavori e per i molti visitatori presenti con 169 espositori, 232 corsi, convegni e seminari, 696 ore di formazione totali e 35 partner tra associazioni e aziende presenti. L’edizione 2015 di Ambiente Lavoro si è caratterizzata per l’ampio spazio dedicato alla Sicurezza ambientale.
L’edizione di Saie3 2015 – Salone del Serramento, nell’ambito della piattaforma Saie, si riconferma un grande successo. Oltre 80 espositori, di cui il 30% stranieri, hanno presentato novità di altissima tecnologia nell’ambito del serramento. Prossimo appuntamento per i visitatori di Saie3 (progettisti, ingegneri, architetti, serramentisti) sarà dal 19 al 22 Ottobre 2016, nel quartiere fieristico di Bologna sulla piattaforma Saie.
Saie 2016:
Saie ritornerà nell’ottobre 2016, nel format di grande piattaforma di tutto il costruire italiano con la presenza, accanto ai saloni di quest’anno, anche della manifestazione ExpoTunnel, dedicata alle tecnologie per sottosuolo e le grandi infrastrutture, e di H20, Salone leader delle tecnologie per il trattamento e la distribuzione dell’acqua potabile e il trattamento delle acque reflue e ospitando, di nuovo, la più ampia esposizione italiana di macchinari per l’edilizia e per il cantiere.
I leader dell’industria edilizia e le associazioni di categoria confermano il ruolo centrale di Saie e premiano il nuovo format Smart House
Rudy Girardi, Presidente Federcostruzioni:
“In questa nuova edizione il Saie ha saputo confermarsi come lo spazio ideale dove presentare il Rapporto annuale sul sistema delle costruzioni, ma anche per capire in quale direzione va il futuro di una filiera che vale oltre 400 miliardi di euro”.
Sergio Crippa, Presidente Federbeton:
“Il settore delle costruzioni e dei materiali ha bisogno di un piano profondo di riorganizzazione e ristrutturazione per il suo rilancio. L’Italia è sempre stata un Paese guida nel mondo nella progettazione e nella realizzazione di grandi opere. Oggi non possiamo rinunciare a una attività così strategica per la nostra crescita globale. La nostra proposta è quella di prendere spunto dalle iniziative realizzate in altri paesi europei, dove l’applicazione dell’Industrial Compact ha consentito la riprogrammazione e il rilancio del settore. Nell’Area Federbeton nei giorni di Saie, sono stati oltre 100 gli esperti che si sono dati appuntamento per un costruttivo confronto nell’area dedicata al tema #Costruiamo#Concretamente cui va il nostro ringraziamento, perché la rigenerazione urbana è una scelta di carattere intellettuale che va tradotta in impegno concreto e questo rappresenta un passo importante”.
Norbert Lantschner, Coordinatore Scientifico Saie Smart House:
“Curare il clima con l’efficienza e il risparmio energetico: Saie 2015 rappresenta la testimonianza che abbiamo una ricca offerta di tecnologia e di materiali per rispondere a questa doppia sfida, su clima ed energia. Saie si presenta oggi come catalizzatore per accelerare i tempi e per poter concretizzare la nuova edilizia. La priorità assoluta nell’ambito economico, sociale e ambientale è quella di ridisegnare l’edilizia dando un’impronta innovativa a ciò che si costruisce di nuovo. Ciò che ci deve guidare nei prossimi anni è minimizzare i consumi di energia, minimizzare le emissioni di gas serra e ottimizzare le prestazioni. Questo deve essere il nostro imperativo strategico”.
Mario Cucinella, Architetto e curatore dei focus sulle Città Metropolitane a Saie Smart House: “Mi piacerebbe che Saie diventasse sempre più un laboratorio delle idee: sarebbe importante che la concentrazione di persone, aziende, soggetti che lavorano nell’ambito dell’edilizia alimentasse un costante dibattito, e in una fiera come questa è ancora più necessario, perché la contaminazione migliore delle idee avviene proprio quando c’è un vero scambio tra persone di settori diversi, come accade a Saie. In questo momento una delle risorse più scarse sono le idee, allora mi auguro che il Saie si faccia portatore di questa fantastica cosa che sono le idee”.
Giuseppe Nardella, Presidente di Tecniche Nuove e Senaf:
“Grazie alla collaborazione tra BolognaFiere e Tecniche Nuove/Senaf, quest’anno abbiamo posto le basi per la realizzazione di un nuovo e innovativo progetto fieristico che vede nella riqualificazione dell’esistente, attraverso l’effettiva integrazione del sistema edificio-impianto, la via per il rilancio del mercato delle costruzioni. Crediamo sia fondamentale riuscire a trasferire ad operatori e cittadini i reali benefici derivanti da una corretta progettazione. Per questo abbiamo presentato in anteprima, con la collaborazione di circa 20 aziende produttrici, +E Building, uno spazio che ricostruisce un edificio con impianti evoluti funzionanti, capaci di comunicare tra loro, in grado di dimostrare come un sistema efficiente possa far risparmiare energia e tempo di gestione migliorando allo stesso tempo il comfort abitativo”.
Paolo Dalla Chiara, Presidente di All Digital Smart Building:
“L’affluenza in aumento e soprattutto l’interesse che i workshop formativi per i tecnici dell’installazione e per gli architetti indicano che la prospettiva dell’edificio in rete, come recita il nostro marchio, è una concreta prospettiva di sviluppo e di innalzamento qualitativo del patrimonio immobiliare italiano. Al Saie abbiamo presentato prodotti e servizi come i sistemi di connessione, di ricezione e domotici. Specie per questi ultimi abbiamo verificato un notevole trend di crescita. Abbiamo inoltre dato avvio al progetto dello Smart Installer, ovvero il tecnico che si occupa dell’edificio in rete, un altro strategico tassello per affermare il concetto dello smart building”.
Luigi Di Carlantonio, Presidente AndilL:
“Il Parco del Laterizio e della Ceramica si è confermato essere uno spazio catalizzatore, una tappa fissa per i visitatori del Saie grazie principalmente ai mock-up realizzati dalle aziende espositrici. In questi quattro giorni abbiamo avuto modo di mostrare e discutere nell’Arena del Costruire Consapevole i nostri progetti più innovativi (Insysme e Life Herotile), convinti che il Saie rappresenti la piattaforma ideale per scambiare e diffondere tutte le novità che ruotano intorno al settore delle costruzioni. Cito, in ultimo, l’eccezionale interesse riscontrato dal sistema di muratura antisismico (Insysme) presentato nella Smart House Living e realizzato nella gara finale di Ediltrophy organizzata da Formedil”.
Roberto Valle, Direttore Vendite Saint Gobain Italia:
“Continuiamo a partecipare al Saie perché è la fiera di riferimento del settore. Una fiera che ha saputo rinnovarsi negli anni, portando al contempo in mostra le novità rilevanti del settore, e dal momento che noi siamo una realtà innovativa, non potevamo che confermare la nostra presenza. La nuova formula di Saie Smart House è sicuramente stata all’altezza ed è un segnale positivo”.
Bruno Dalle Pezze, Responsabile Commerciale Rubner House:
“Saie per noi è sempre stato un appuntamento molto importante perché è sempre stata una fiera che ha portato verso il nostro prodotto il centro Italia e una parte del nord Italia. Ormai sono diversi anni che partecipiamo al Saie e abbiamo avuto sempre un ottimo riscontro. Il nuovo format poi, che punta a una maggiore specializzazione tematica, permette ai visitatori di uscire dalla fiera con idee più precise e maggiori informazioni”.
Loris Chinello, Amministratore Delegato di Isotex:
“Siamo degli espositori ‘storici’, la nostra presenza al Saie risale già a trenta anni fa, quindi siamo degli espositori ormai affezionati al Saie che continua ad essere la vetrina più importante per il settore ed è anche una importante occasione per poter conoscere tecnici, costruttori e anche per far conoscere a questi ultimi i nostri prodotti. Saie resta la fiera più frequentata e più gettonata da
parte dei visitatori. Abbiamo inoltre apprezzato questo nuovo format ‘smart house’, lo riteniamo in linea con il cambiamento, sia del mercato che normativo”.
Claudio Leoni, Direttore Commerciale Vibro Bloc:
“Partecipiamo da sempre a Saie, perché la clientela che ci conosce vuole trovarci qua e quella che ancora non ci conosce sa di poter trovare un’azienda del territorio sul posto. La nuova veste di quest’anno del Salone, po,i va nella nostra direzione, visto che noi costruiamo abitazioni in legno con tecniche innovative e molti degli interventi che facciamo vanno sul demolito, quindi il tema della riqualificazione rientra anche nel demolire il vecchio parco edilizio e rinnovarlo”.
Paolo Mengucci, titolare di Mengucci Costruzioni:
“Oltre che vetrina qualificata, Saie è stato un momento importante di confronto tra operatori di un settore che, nonostante la crisi, si conferma strategico per la nostra economia. Abbiamo partecipato con molto interesse agli appuntamenti di presentazione e dibattito nell’Arena Architecnology ritenendoli un’occasione utile di analisi, riflessione e incontro tra gli attori di un sistema che, per poter tornare trainante e produttivo, ha bisogno di una trasformazione culturale e di una progettualità che richiede il concorso di tutti, a qualsiasi livello”.
I canali web&social di Saie 2015
L’ecosistema dinamico di comunicazione mirato a trasformare Saie in un’esperienza da vivere tutto l’anno – la #Saieexperience – debutta in questa 51esima edizione con contenuti, servizi, dirette e iniziative che, oltre ad aver affiancato i professionisti e le aziende in questa 4 giorni di evento, continueranno online ad accompagnarli proponendosi come hub di riferimento per il mondo dell’edilizia.
Il sito ufficiale di Saie, insieme al sito esclusivamente dedicato a Saie Academy, si sono presentati con una nuova veste grafica ed importanti arricchimenti in termini di contenuti e iniziative (dirette streaming, ambassador Saie, contest online, interviste, dirette live social, la parola ai partner, la parola alle aziende, e-commerce eventi). Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso si sono registrati complessivamente per questa edizione il 10% in più di visitatori unici (161.437) e il 25% in più di pagine viste (1.057.300).
Particolarmente vivace l’attività su Twitter Saie, che si conferma come social network privilegiato dai professionisti del settore delle costruzioni e si assesta come secondo profilo di manifestazione più performante tra quelli curati da BolognaFiere (oltre 1.700 tweet pubblicati, 6.250 followers,
4.340 following).
Oltre 1.000 i Like sulla pagina Facebook inaugurata in questa edizione. Nei soli 4 giorni di manifestazione, con copertura esclusivamente organica: 710.540 impressions tra Facebook e Twitter, oltre 1.500 interazioni (like, mentions&retweet), crescita della fan base di Facebook di oltre il 30%.
Il canale dedicato YouTube, insieme ai social network, sta pubblicando continui materiali in arrivo e ad oggi conta 85 video, solo relativi a questa edizione, con già oltre 20.000 visualizzazioni.

Domani la presentazione del volume “Storia di Willy e di Valeriano Forzati presunto colpevole”

da: organizzatori

Mercoledì 21 ottobre 2015 alle ore 17:45 presso la Sala dell’Arengo, Comune di Ferrara (Piazza Municipale, 2) la presentazione del volume Storia di Willy e di Valeriano Forzati presunto colpevole di Giacomo Battara e Nicola Bianchi.

Interverranno:
Tiziano Tagliani, Sindaco Comune di Ferrara
Simone Merli, Assessore Comune di Ferrara
Giacomo Battara, autore
Nicola Bianchi, autore
Luca Branchi, fratello della vittima

Modera Filippo Vendemmiati, regista e giornalista Rai

Al Teatro De Micheli di Copparo prosegue la campagna abbonamenti di “In famiglia al De Micheli”

da: Ufficio Comunicazione Comune di Copparo

Prosegue al Teatro Comunale De Micheli la campagna abbonamenti alle iniziative di “In famiglia al De Micheli”, appuntamenti domenicali pomeridiani a teatro per i bambini e adulti, tra spettacoli, laboratori, letture animate, concerti e degustazioni.
Ricordiamo gli incontri: domenica 8 novembre “L’omino della pioggia” di Michele Cafaggi; domenica 22 novembre “Il mago di Oz” di Teatrino dell’Erba Matta; domenica 13 dicembre “Il postino di Babbo Natale” di Claudio Dilani, Associazione Latoparlato; domenica 10 gennaio “Nuova Barberia Carloni” di Teatro Necessario; domenica 24 gennaio “Sogni in scatola” di Nanirossi; inizio per tutti dalle ore 16.
Da mercoledì 21 ottobre si raccolgono anche le adesioni per gli ingressi alle singole domeniche (biglietto adulto € 6, biglietto bambino € 5). Per informazioni: tel. 0532 864580; biglietteria@teatrodemicheli.it; www.teatrodemicheli.it

  • 1
  • 2
L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi