Giorno: 9 Marzo 2016

Venerdì 11 marzo l’incontro “Presente Remoto” dedicato all’Orlando Furioso

da: organizzatori

Nuovo appuntamento con IL PRESENTE REMOTO, il ciclo di conversazioni etnoantropologiche, quest’anno giunto alla settima edizione e dedicato, monograficamente, alla FORTUNA POPOLARE DELL’ ORLANDO FURIOSO.
Ven. 11 marzo, alle ore 17, a Ferrara presso la sala Agnelli della Biblioteca Comunale Ariostea, Roberto Roda del Centro Etnografico Ferrarese parlerà sul tema IMMAGINI E PAGINE “FURIOSE” RITROVATE FRA LE PIEGHE DEL “FANTASTICO” PADANO. DA LANFRANCO A BRUNO VIDONI A GIUSEPPE PEDERIALI.
La piatta uniformità della pianura può, per reazione, favorire l’invenzione fantastica? Viene spontaneo chiederselo, osservando i lavori pittorici e letterari con cui tre importanti autori di nascita padana hanno omaggiato il Furioso e il suo autore. Emergono dall’oblio alcuni straordinari e avveniristici disegni inediti, realizzati nel 1954, dal quingentolese Lanfranco (al secolo Lanfranco Frigeri), esponente di spicco di quel “Realismo fantastico” internazionale che negli anni ’60 faceva capo alla rivista parigina “Planète”. Ancora, tornano alla luce i dipinti con cui, negli anni ’70, il centese Bruno Vidoni (1930-2001) dialogò con il Furioso e con quel Cavaliere inesistente di Italo Calvino, che idealmente procede dal Furioso. Si svela un piccolo mistero, l’amore per l’Ariosto dello scrittore finalese Giuseppe Pederiali (1937-2013) testimoniato dal bel romanzo Donna di Spade del 1991, ma non solo. Con lo pseudonimo di Rubino Ventura (nella realtà storica un generale nativo di Finale Emilia che finì nella prima metà dell’800 alle dipendenze del Maharaja di Lahore), Pederiali fu anche uno dei più spumeggianti e prolifici sceneggiatori di fumetti erotici negli anni ’70. Sue molte “fiabe per adulti” che inondarono le edicole e segnarono, con molta ironia, la rivoluzione sessuale di quegli anni. A lui si devono personaggi di culto come Biancaneve, Naga, la maga e Yra, la vampira, tutti caratterizzati graficamente dallo stile elegantissimo del veneziano Leone Frollo. È soprattutto nelle produzioni dell’editore Renzo Barbieri, nelle storie per le collane Biancaneve, Fiabe Proibite e Sexy Fiabe, che le pirotecniche situazioni ariostesche riemergono, qua e là, nella scrittura incisiva e divertita del Pederiali-Ventura.
Al termine della conversazione avrà luogo una visita guidata alla mostra Bruno Vidoni. Orlando, le guerriere e il cavaliere inesistente, allestita presso la Sala Ariosto della Biblioteca Ariostea.

Porte aperte al Tuscany Village Club – Ranch PratoSasso

da: organizzatori

Una giornata da non perdere si terrà sabato presso il Tuscany Village Club – Ranch PratoSasso, ovvero il nuovissimo Villaggio Turistico che sorge nel cuore del Parco del Delta del Po tra Comacchio e Ostellato. L’iniziativa vuole essere un prima presentazione al pubblico, in previsione dell’inaugurazione ufficiale, per dare la possibilità a tutti di scoprire questa struttura che è molto più di un villaggio turistico, da poco riportato a nuova vita da un gruppo di giovani appassionati di natura ed esperti in Doma Dolce con metodi non coercitivi, EquiComunicazione e Turismo Equestre che hanno fondato l’associazione ‘Horseman Academy’. Il Ranch immerso in panorami silenziosi e oasi suggestive, è il luogo ideale in cui dedicarsi al turismo slow e di qualità, qui gli associati potranno soggiornare in comodi bungalow, o in suite in stile western, praticare equitazione e prendere brevetti, attività di HorseTherapy, escursioni a cavallo fino al mare, ma ci saranno anche grandi eventi nazionali legati al mondo dei destrieri, e saranno disponibili escursioni per far conoscere il territorio fino a Comacchio ed i suoi Lidi; qui ci si potrà fermare anche per soddisfare il palato al ristorante pizzeria enoteca che si distinguerà per piatti ricercati e caratteristici e la degustazione di ottimi vini, praticare cicloescursionismo e nordicwalking; immensi gli spazi verdi con solarium e zone rilassanti. Fiore all’occhiello del Ranch anche l’attrezzata area per sosta camper dedicata al turismo open air. L’iniziativa è stata fortemente voluta anche dalla Federazione Equestre Fitetrec-Ante per avvicinare adulti e bambini allo Sport Equestre, spesso percepito come elitario e per gente snob, ma in realtà un hobby di estremo valore umano ed accessibile a tutti. Sabato dunque a partire dalle ore 13, chiunque lo desideri potrà in anteprima visitare il Ranch tuffandosi nel mondo dei cavalli e nella sua oasi incontaminata e naturale per scoprirne segreti e caratteristiche. Sarà possibile effettuare gratuitamente visite guidate nelle scuderie e nelle strutture dell’Associazione, assistere a dimostrazioni di pratica equestre a cura dei Tecnici, iscriversi a Corsi di Equitazione, ed in esclusiva poter incontrare e fare una chiacchierata con il Campione del Mondo di Trec Jonathan Rambaldi. Una giornata dedicata alle famiglie ed al divertimento dei più piccoli. Aperitivo e buffet per tutti fino alle 19. Il Tuscany Village Club è Situato a 2 km da Dogato di Ostellato, Strada Nuova di Baselga 29, Ostellato. Gradita ma non indispensabile la conferma della partecipazione per info : 0533.486122

Caricento: la fiducia dei nostri clienti è al primo posto

da: ufficio relazioni esterne Cassa di Risparmio di Cento

Il Prof. Legrenzi da Ca’ Foscari a Cento per sottolineare l’importanza del rapporto cliente-gestore.

Cento, 9 marzo 2016 – La fiducia della Clientela e l’importanza del rapporto con i gestori dedicati sono le tematiche trattate questo pomeriggio durante il convegno “Razionalità ed emotività nelle scelte di investimento” organizzato dalla Cassa di Risparmio di Cento presso il suo Salone di rappresentanza.

Il relatore dell’incontro è stato Paolo Legrenzi, professore emerito di Psicologia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, che ha approfondito per i presenti i temi più rilevanti che si legano alla finanza comportamentale, una disciplina che nasce come ambito della psicologia cognitiva, ma che si è progressivamente integrata con l’economia classica.

In modo particolare, Legrenzi si è soffermato sull’importanza del rapporto tra la clientela e i gestori dedicati della banca, da sempre una delle competenze primarie anche della Cassa di Risparmio di Cento: “Insieme alla clientela scegliamo le soluzioni più adeguate ad ogni esigenza – ha commentato Carlo Malaguti, Direttore Commerciale di Caricento – Attraverso alti livelli di personalizzazione, elevati standard di qualità ed una consulenza altamente qualificata suggeriamo soluzioni di investimento che rispondano ai profili di ogni cliente ed alle diverse circostanze.”

Da oltre dieci anni Caricento ha attivato una struttura di Private Banking dedicata alla gestione dei patrimoni ed ha inserito personale destinato agli investimenti in tutte le 47 filiali situate nelle province di Ferrara, Bologna e Modena.

Inoltre, Caricento cura con grande impegno la formazione e l’aggiornamento del personale, ne sono la dimostrazione le oltre 10 mila ore di corsi che la banca ha programmato per i suoi collaboratori nel corso del 2015. Grazie ad una nuova collaborazione, Paolo Legrenzi incontrerà prossimamente i dipendenti di Caricento che ogni giorno si impegnano per gestire in maniera proficua e accurata i portafogli dei suoi investitori per analizzare gli aspetti più interessanti della finanza comportamentale.

Le prossime iniziative dell’Istituto Gramsci Ferrara

da: Istituto Gramsci Ferrara

LUNEDI 14 MARZO ORE 17 BIBLIOTECA ARIOSTEA

EMOZIONI
Chiara Baratelli Psicoanalista
Introduce Gian Luca Pizzotti
Le emozioni permeano ogni istante della nostra esistenza, ma nonostante questo, non è facile riconoscerle, gestirle e dare loro un nome.Ci sono persone che temono a tal punto di provare qualsiasi forma di emozioni che arrivano a controllarle ammalando così il corpo. Ci sono persone che si negano qualsiasi possibilità di provare emozioni fino ad arrivare all’uso di sostanze e persone che ne sono così sopraffatte da vivere attacchi di panico. Educare alle emozioni non significa insegnare a reprimerle, ad esempio impedire ad un bambino a non provare rabbia. Significa permettere al bambino di arrabbiarsi abituandolo a riconoscere quello che prova e a dargli un nome. Fare i conti con le emozioni, per tutti noi, significa imparare a sostare in esse senza esserne sopraffatti.
A cura di Istituto Gramsci di Ferrara e Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara

VENERDI 18 MARZO Biblioteca Ariostea

Le Parole della Democrazia
FISCALITÀ
Ne parla Leonzio Rizzo
Introduce Ilaria Baraldi
La presenza dell’attività pubblica è molto ampia nella nostra vita. Circa 50% del PIL è frutto dell’attività delle pubbliche amministrazioni che forniscono beni e servizi. Tali attività richiedono un volume elevato di mezzi finanziari, raccolti tramite tariffe, tasse ed imposte. Le imposte finanziano una gran parte della produzione di beni e servizi pubblici. Ci chiederemo perché e vedremo come queste si sono evolute nel contesto italiano. Il nostro ordinamento prevede un’imposta personale sul reddito progressiva. Che significa? Qual è il meccanismo con cui viene attuata nel nostro paese.
La pressione fiscale in Italia è troppo elevata rispetto agli altri paesi europei? Se si, da cosa dipende. Da più parti si sostiene che diminuendo le pressione fiscale e quindi (con molta probabilità) anche l’ammontare di beni e servizi forniti ai cittadini è possibile dare impulso all’attività economica e far ripartire la crescita. A che condizioni tale affermazione può corrispondere a verità?
A cura di Istituto Gramsci di Ferrara e Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara

Prima seduta del nuovo consiglio direttivo di Italia Nostra Ferrara

da: Italia Nostra Ferrara

Il nuovo consiglio direttivo della sezione di Italia Nostra di Ferrara, eletto nel corso dell’assemblea dei soci del 19 febbraio, composto dal prof. Marco Bondesan, dall’arch. Martina Bonora, dalla dottoressa Ivana Cambi, dall’arch. Costanza Cavicchi, dal dott. Mattia Lanzoni, dal dott. Giuseppe Lipani, dall’arch. Andrea Malacarne, dall’avv. Francesco Monaldi e dalla dottoressa Anna Quarzi si è riunito nei giorni scorsi per eleggere le nuove cariche sociali. Nelle funzioni di presidente e vice-presidente sono stati riconfermati rispettivamente Andrea Malacarne ed Anna Quarzi, mentre Ivana Cambi è stata nominata nuovo tesoriere.
Il consiglio direttivo ha poi delineato l’attività della sezione per l’anno in corso che avrà momenti particolarmenti significativi nella IV edizione del Premio Bassani, nell’anno del centenario della nascita dello scrittore, e nella ricerca sull’architettura religiosa di Biagio Rossetti, nel V centenario della morte.

Pianificazione territoriale ed energia, venerdì 11 marzo quarto appuntamento verso il nuovo Piano energetico regionale

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

L’appuntamento approfondirà i temi che legano la pianificazione del territorio in rapporto ai temi energetici e al risparmio energetico. Nel pomeriggio in programma il seminario tecnico coordinato da ARPAE dedicato alla pianificazione e allo sviluppo delle fonti rinnovabili per il riscaldamento e il raffrescamento domestico e aziendale.

Bologna – L’integrazione della nuova pianificazione del territorio con gli obiettivi energetici di risparmio, riduzione delle emissioni e sviluppo di un’economia verde. Sono i temi al centro del quarto appuntamento con il percorso partecipato che porterà alla definizione del nuovo Piano energetico regionale dell’Emilia-Romagna. L’iniziativa è in programma venerdì 11 marzo a Bologna, dalle 9.30, nella sala Poggioli della Terza torre della Regione (viale della Fiera 8).
Dopo l’avvio del percorso per il nuovo Piano energetico regionale nel novembre scorso in occasione degli Stati Generali della green economy aperti dal presidente della Regione Stefano Bonaccini, prosegue così il percorso degli incontri tematici che coinvolgono gli attori pubblici e privati, chiamati a contribuire alla stesura del nuovo programma per il futuro energetico dell’Emilia-Romagna.
Durante i lavori – conclusi dall’assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi – sarà illustrato, in relazione alle strategie energetiche, lo stato dell’arte della nuova pianificazione territoriale in Emilia-Romagna. Nel corso della giornata si parlerà anche del processo di revisione in atto della legge urbanistica regionale, oltre ai piani di settore che coinvolgono i temi energetici, per individuare percorsi comuni ed efficaci di sviluppo della Low Carbon Economy a livello di territorio.
Nel pomeriggio, a partire dalle 14.15, è invece in programma il seminario tecnico coordinato da ARPAE e dedicato alla pianificazione e allo sviluppo delle fonti rinnovabili per il riscaldamento e il raffrescamento domestico e aziendale.
Le date e il programma definitivo del percorso verso il nuovo Piano energetico regionale sono disponibili sul sito http://energia.regione.emilia-romagna.it .

Pin unico nazionale (Spid), la Regione Emilia-Romagna tra le prime amministrazioni ad aderire

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

L’assessore Donini: “Il nostro FedERa, servizio ‘precursore’ di SPID, trova ora convergenza a livello nazionale”.

Bologna – A breve, non serviranno più decine di password, chiavi e codici per utilizzare i servizi online di pubbliche amministrazioni e imprese. Tra le prime amministrazioni ad aderire a SPID, il nuovo sistema di login appena presentato che consentirà a chiunque in Italia di accedere con un’unica identità digitale (un “pin unico”) a tutti i servizi online di pa e imprese aderenti, c’è la Regione Emilia-Romagna. “Già da tempo – spiega l’assessore all’Agenda Digitale Raffaele Donini – disponiamo di un sistema di autenticazione unico chiamato FedERa, servizio ‘precursore’ di SPID, disponibile per i cittadini della regione, che ora trova convergenza a livello nazionale”.
La Regione Emilia-Romagna ha realizzato infatti e gestisce da diversi anni FedERa, un sistema che permette ai cittadini di usufruire dei servizi delle pubbliche amministrazioni accedendo con un unico username e password. A oggi FedERa conta circa 800.000 identità federate, e consente l’accesso a oltre 150 servizi online degli enti pubblici dell’Emilia-Romagna, di alcuni soggetti privati, e l’esposizione di servizi di piattaforma da parte di oltre 330 Comuni attraverso l’utilizzo di un’unica credenziale di accesso. L’infrastruttura, oggi integrata a SPID, è parte del modello tecnico-organizzativo di collaborazione tra gli enti dell’Emilia-Romagna e permette quindi di integrare tutto il lavoro già realizzato con l’iniziativa e i servizi nazionali.
“Aderiamo a SPID – sottolinea Donini – con l’obiettivo di integrarci alla strategia nazionale, supportandola. L’obiettivo è semplificare la vita a cittadini e imprese. Per noi, l’introduzione del pin unico in tutto il Paese è una conferma che la strada dell’innovazione, secondo modelli organizzativi e tecnologici adeguati, è una politica vincente. E’ questo l’approccio – conclude l’assessore – che abbiamo scelto per la nostra Agenda Digitale, recentemente approvata dall’Assemblea legislativa”.

Cronacacomune: la newsletter del 9 marzo 2016

da: ufficio Stampa del Comune di Ferrara

1.a COMMISSIONE CONSILIARE – Giovedì 10 marzo alle 15 nella sala Zanotti della residenza municipale
Esame di modifiche al Regolamento comunale per l’occupazione di suolo pubblico
09-03-2016

Per l’esame della delibera “Approvazione delle modifiche e integrazioni al Regolamento comunale per l’occupazione di suolo pubblico” (con assessore relatore Roberto Serra), la 1.a Commissione consiliare – presieduta dal consigliere Fornasini – si riunirà giovedì 10 marzo alle 15 nella sala Zanotti della residenza municipale.

COMMISSIONE CONSILIARE PARI OPPORTUNITA’ – Giovedì 10 marzo alle 16.30 in sala Zanotti
Prosegue l’indagine conoscitiva sul mondo della disabilità a Ferrara
09-03-2016

Proseguono il confronto e l’indagine conoscitiva sul mondo della disabilità a Ferrara da parte della Commissione consiliare Pari Opportunità presieduta dalla consigliera Marescotti. Giovedì 10 marzo alle 16.30 nella sala Zanotti” della Residenza Municipale saranno affrontati i temi: – Funzionamento dell’Ufficio Benessere ambientale del Comune di Ferrara, – DDl Dopo di Noi. Interverrà l’assessora alla Sanità Chiara Sapigni e sarà presente il portavoce del Comitato ferrarese area disabili Carlos Dana.

ASSESSORATO AMBIENTE/CNA FERRARA – Pronto l’opuscolo dal tema “PM10 – Manutenzione caldaia e risparmio energetico”
Una campagna informativa per coinvolgere cittadini e imprese nella salvaguardia ambientale
09-03-2016

Gli impianti termici, unitamente agli impianti industriali ed al traffico, costituiscono una delle tre principali fonti di emissione inquinante a livello locale. Nasce da questa e altre considerazione la campagna informativa rivolta a tutta la cittadinanza che ha preso in via in questi giorni sul tema “PM10 – Manutenzione caldaia e risparmio energetico”, condivisa dall’assessorato all’Ambiente/Servizio Ambiente del Comune di Ferrara e CNA Ferrara. L’iniziativa è stata illustrata in mattinata nel corso di una conferenza stampa in residenza municipale dall’assessora comunale all’Ambiente Caterina Ferri, dal dirigente Servizio Ambiente comunale Alessio Stabellini e per CNA da Gabriele Pozzati (presidente CNA installazione e impianti), Diego Benatti (direttore CNA Ferrara) e Pietro Arveda (imprenditore e referente settore manutenzione impianti).

“Solo una cultura diffusa può generare effetti positivi di salvaguardia ambientale. – ha esordito l’assessora Caterina Ferri – Lo scopo di questo progetto è quello di diffondere direttamente nelle case dei cittadini, attraverso l’azione capillare svolta dai tecnici manutentori degli impianti di riscaldamento, l’educazione al risparmio energetico e alla sostenibilità, partendo proprio dalla giusta manutenzione delle caldaie. È chiaro, infatti, che anche l’adozione di protocolli ambientali d’emergenza perde di significato se non inserita in una cultura di responsabilizzazione dei cittadini e di collaborazione delle imprese”.

“La nostra campagna di comunicazione – ha continuato Diego Benatti – ruota attorno a tre parole chiave: ambiente, legalità e regole. Tramite la salvaguardia ambientale, inoltre, si possono ottenere anche dati importanti per quanto riguarda lo sviluppo economico. Noi come aziende non vogliamo essere solo portatori di interessi economici, ma anche contribuire alla costruzione di un mondo diverso”.

“Quello che è importante trasmettere alle persone – ha affermato Pietro Arveda – è che grazie a un modesto investimento si può ottenere un risparmio familiare sui costi energetici che varia dal 25 al 50%. Questo opuscolo, se ben utilizzato, potrà sicuramente contribuire a migliorare l’approccio culturale al tema della salvaguardia ambientale”.

“Questa campagna informativa rappresenta per l’Amministrazione una prima iniziativa delle diverse in cantiere per conoscere e combattere gli effetti delle PM10. – ha aggiunto l’assessora Felletti – Nelle prossime settimane, infatti, è previsto un primo bilancio del Piano Aria Integrato Regionale (PAIR 2020) e sarà presto attivato uno Sportello Energia comunale, punto di riferimento a disposizione di cittadini, imprese e addetti ai lavori dove ottenere informazioni utili per conoscere opportunità e interventi di efficentamento energetico”.

Questo il testo dell’opuscolo informativo “PM10 – Manutenzione caldaia e risparmio energetico”(vedi a fondo pagina in formato integrale)

Polveri e inquinamento atmosferico
Gli impianti termici, unitamente agli impianti industriali ed al traffico, costituiscono una delle tre principali fonti di emissione a livello locale. Gli impianti di riscaldamento emettono polveri (PM10), in particolare quelli alimentati a legna ma anche quelli alimentati a metano, gasolio ed ad olio combustibile. Le PM10 sono sostanze che a causa delle loro piccole dimensioni restano sospese in atmosfera per tempi più o meno lunghi a seconda delle condizioni meteoclimatiche. Tali sostanze risultano essere dannose per l’uomo in quanto venendo inalate possono determinare patologie dell’apparato cardio respiratorio. Un impianto di riscaldamento controllato e gestito correttamente consente di ridurre le emissioni d’inquinanti e contestualmente di aumentare o mantenere costante la sua efficienza energetica.

La sicurezza in primis
Il Monossido di carbonio (CO) è un inquinante inodore ed incolore, perciò la sua presenza è riscontrabile solo con l’aiuto di strumenti di misura. Le cause della sua formazione sono molteplici (impianto regolato male, sporco ecc.). Elevati valori di monossido di carbonio nei fumi sono sempre indice di una cattiva qualità della combustione e di conseguenza di un consumo elevato di combustibile. Particolare attenzione deve essere data alla verifica della ventilazione dell’impianto ed areazione dell’ambiente in cui esso è collocato.

Perché è importante la manutenzione

Gli interventi di MANUTENZIONE della caldaia sono controlli necessari perché oltre a garantire la sicurezza degli ambienti domestici, riducono le emissioni degli inquinanti e favoriscono il risparmio energetico (e dunque economico). La manutenzione dell’impianto termico deve essere effettuata regolarmente nel rispetto della normativa vigente. Oltre la manutenzione sulle caldaie devono essere effettuati anche i controlli sull’efficienza energetica che sono quelli che in genere vengono chiamati verifica o analisi del fumi di combustione. L’esame dei fumi è obbligatoria per legge perché serve a misurare la quantità dei gas presenti nella combustione, tra i quali monossido di carbonio, permettendo così di tenere sotto controllo sia la sicurezza sia l’inquinamento atmosferico. Efficienza energetica significa bruciare meno combustibile e quindi immettere nell’atmosfera meno fumi di scarico e generare meno emissioni di CO e CO2.

Chi può intervenire
I controlli delle emissioni degli impianti termici possono essere eseguiti esclusivamente dai manutentori autorizzati e regolarmente iscritti alla Camera di Commercio.

Bollino calore pulito

Il manutentore rilascia, al termine delle operazioni di manutenzione un rapporto di controllo di efficienza energetica comprensiva dell’analisi dei fumi sul quale appone il bollino ‘CALORE PULITO’. Il costo del bollino è pari a euro 5,00 (iva esclusa) e attesta il pagamento, da parte dell’utente, degli oneri relativi ai controlli. Sarà poi il manutentore stesso a consegnare all’Ufficio Energia del Comune il rapporto di controllo di efficienza energetica completo di timbro e firma dell’operatore e del bollino.

Quali rischi per mancata manutenzione e verifica efficienza energetica?
I rischi in caso di mancata revisione e verifica fumi della caldaia sono tipicamente cinque: 1. La fuoriuscita di gas (nel caso di apparecchi alimentati a gas, metano o gpl), pericolosa in quanto può a sua volta comportare un’intossicazione o, nel peggiore dei casi. uno scoppio; 2. La creazione di monossido di carbonio. Rischio da non sottovalutare perché l’incidente può avvenire con tutti i tipi di combustibile e può derivare sia dal fatto che vi sia la presenza di fiamme libere (tipicamente presenti nelle caldaie a camera aperta), senza che nelle stanze ci si un ricambio corretto d’aria, sia dal non perfetto tiraggio del sistema fumario (canna fumaria e condotti vari); 3. L’incendio del combustibile; 4. Le fulminazioni o gli incendi causati da corti-circuiti nei dispositivi elettrici che servono la caldaia. 5. Polveri e inquinamento atmosferico.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – ‘Anatomie della mente’: conferenza giovedì 10 marzo alle 16,30
‘La musica al cinema: emozioni e narrazione al di là dello schermo’
09-03-2016

Sarà dedicata al ruolo e al valore della musica nei film l’approfondimento, in chiave psicologica, al centro della conferenza prevista per giovedì 10 marzo alle 16,30 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’incontro, a cura di Stefano Caracciolo, docente di Psicologia Clinica dell’Università di Ferrara, ha per titolo ‘Original Soundtrack! La musica al cinema: emozioni e narrazione al di là dello schermo’ ed è inserito nel ciclo ‘Anatomie della Mente’ organizzato in collaborazione con la Sezione di Psicologia Generale e Clinica della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Ferrara. Accanto allo stesso Caracciolo che tratterà il tema ‘Psicologia delle musiche cinematografiche e meccanismi narrativi’, interverrà anche Marco Teti, docente di Storia del Cinema dell’Università e-campus di Novedrate (CO), con un approfondimento dal titolo ‘Altro che accompagnamento! Il valore e le funzioni della musica nel cinema’.

BIBLIOTECA RODARI – Giovedì 10 marzo alle 17 in viale Krasnodar
‘Belle storie’ per bambini tra ‘animali, amici e fantasia’
09-03-2016

Nuovo appuntamento giovedì 10 marzo alle 17 alla biblioteca Rodari (viale Krasnodar 102, Ferrara), con le letture per bambini e ragazzi dai 3 ai 10 anni del ciclo ‘Belle storie’, che questo mese sono dedicate al tema ‘Animali, amici e fantasia’. Ad animare il pomeriggio saranno le narrazioni dei volontari raccontastorie tratte da ‘Elmer e le balene’ di D. McKee e ‘Festa nella giungla’ di B. Wildsmith.

CONFERENZA STAMPA – Giovedì 10 marzo alle 12 nella sala dell’Arengo della residenza municipale
Presentazione programmazione sfalci verde pubblico e progetto di inserimento lavorativo
09-03-2016

Giovedì 10 marzo alle 12, nella sala dell’Arengo della residenza municipale, si terrà una conferenza stampa per la “Presentazione della programmazione sfalci verde pubblico e del progetto di inserimento lavorativo – tirocini formativi anno 2016”, per iniziativa degli assessorati ai Lavori pubblici e all’Ambiente.

All’incontro con i giornalisti interverranno gli assessori ai Lavori pubblici Aldo Modonesi e all’Ambiente Caterina Ferri, il presidente di Holding Ferrara Servizi Srl – Legale Rappresentante di Ferrara Tua Srl Paolo Paramucchi, il direttore generale di Holding Ferrara Servizi Srl – direttore Generale di Ferrara Tua Srl Stefano Lucci, il dirigente del Servizio Infrastrutture Enrico Pocaterra e la U.O. Interventi Ordinari Strade Antonio Parenti.

INTERPELLANZA – Presentata dal gruppo FI in Consiglio comunale
Richiesta in merito alla doverosità di pianificare gli interventi di manutenzione sulle strade
09-03-2016

Questa l’interpellanza pervenuta:

– la consigliera Peruffo (gruppo Forza Italia in Consiglio comunale) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore Aldo Modonesi in merito alla doverosità di pianificare gli interventi di manutenzione sulle strade.

CITTADINANZE ITALIANE – Giovedì 10 marzo alle 9 in sala Arazzi
In Municipio le cerimonie di giuramento di quattordici nuovi cittadini
09-03-2016

L’assessore comunale al Decentramento Simone Merli, affiancato da un rappresentante della Prefettura e dall’Ufficiale di Stato civile del Comune di Ferrara, conferirà ufficialmente giovedì 10 marzo alle 9 nella sala degli Arazzi della residenza municipale quattordici cittadinanze italiane. Nel corso di una breve cerimonia, che culminerà nel giuramento, i nuovi cittadini riceveranno una copia della Costituzione italiana accompagnata da una lettera di benvenuto del Sindaco.

Si tratta di: G. F. Nata a Mers Sultan (Marocco) il 17/09/1961, B. V. Yuriivna Nata a Sinferopoli (Ucraina) il 12/04/1975, H. E. Nata a Telenesti (Moldavia) il 02/04/1968, C. M. Nata a Tiganca- Cantemir (Moldavia) il 27/07/1995, M. L. Nato a MenzelTemine (Tunisia) il 02/11/1970, B. N. Nata a Had Soualem (Marocco) il 17/05/1975, P. A. Nato a Scutari (Albania) il 11/02/1956, M. M. Nata a Stoianovca – Cantemir (Moldavia) il 13/11/1963, M. C. Nato a Tiganca – Cantemir (Moldavia) il 14/05/1992, B. C. Nato a Targu Carbunesti (Romania) il 12/09/1962, B. E. Nata a Cruset (Romania) il 25/08/1968 che ottengono la cittadinanza italiana per residenza; e di W. Q. Nata a Shenyang – Liaoning (Cina) il 19/11/1968, M. C. J. E. Nato a Tibu (Colombia) il 02/05/1976, N. N. Nata a Krusevac (Rep. di Serbia ) il 06/07/1953 che ottengono la cittadinanza italiana per matrimonio.

MUSEO DI STORIA NATURALE – Appuntamento gratuito sabato 12 marzo alle 16
Gli incantesimi de ‘L’acciarino magico’ raccontati ai più piccoli
09-03-2016

Un pomeriggio di emozioni e atmosfere d’incanto con la fiaba de ‘L’acciarino magico’, raccontata da Liliana Letterese e Andrea Lugli della compagnia teatrale ‘Il Baule volante’. L’appuntamento, riservato ai più piccoli, è per sabato 12 marzo alle 16 al Museo civico di Storia naturale, per ascoltare il più avventuroso dei racconti di Hans Christian Andersen, ispirato dalla letteratura de ‘Le mille e una notte’.
La partecipazione è gratuita su prenotazione, da effettuare contattando la sezione didattica del Museo (via de Pisis 24, Ferrara) al numero di telefono 0532 203381 o all’indirizzo dido.storianaturale@gmail.com (info su www.comune.fe.it/storianaturale).

BIBLIOTECA LUPPI – Incontro pubblico venerdì 11 marzo alle 17,30 in via Arginone 320
Ricordando il 70° anniversario del voto alle donne in Italia
09-03-2016

A settant’anni dal riconoscimento alle donne del diritto all’elettorato sia attivo che passivo, venerdì 11 marzo alle 17,30, alla biblioteca comunale Luppi di Porotto (via Arginone 320), in un incontro pubblico saranno ricordati i passi che hanno condotto all’introduzione di questa importante innovazione nella legislazione italiana.
Interverranno Paola Boldrini, deputata della XVII Legislatura, Annalisa Felletti, assessora alle Pari opportunità del Comune di Ferrara, Renata Talassi, senatrice della VIII Legislatura, e una rappresentante dell’UDI di Ferrara.

CITTA’ SOLIDALE E SICURA – Appuntamento giovedì 10 marzo alle 17.30 in via Pietro Lana 1
“Muoversi per la salute: a qualunque età!” ne parla Francesco Conconi
09-03-2016

Il gruppo spontaneo di cittadinanza attiva Far Filò, Quartiere Foro Boario, promuove un ciclo di incontri di informazione rivolti a tutti gli abitanti del quartiere.

Tra questi giovedì 10 marzo alle 17.30 presso la saletta condominiale del Condominio Il Quartiere, via Pietro Lana, 1 (dietro Conad di Foro Boario) si terrà un incontro con il Professor Francesco Conconi dal tema “Muoversi per la salute: a qualunque età! Ve ne parla Francesco Conconi”.

Il professore illustrerà ai presenti i benefici del movimento a tutte le età e presenterà il progetto del Dipartimento di Scienze della vita dell’Università di Ferrara Cammina con noi, rendendosi disponibile ad attivare e a promuovere gruppi di camminata sportiva rivolti agli abitanti del quartiere da svolgersi in loco, tramite l’individuazione di percorsi nel parco del Condominio il Quartiere e nel vicino Parco dell’Amicizia.

Il gruppo Far Filò, con questa iniziativa, si propone l’obiettivo di informare sulle tematiche della salute e inoltre di incentivare e accrescere l’abitudine di frequentare quotidianamente i bellissimi spazi verdi del quartiere, per vivacizzare gli spazi comuni e per creare nuove conoscenze e amicizie tra gli abitanti.

(Comunicato a cura del Centro di Mediazione del Comune di Ferrara)

MUSEI CIVICI – Domenica 13 marzo alle 16 laboratorio didattico a Casa Ariosto
‘Giocando si impara’ con le storie del paladino Orlando
09-03-2016

A casa dell’autore dell’Orlando Furioso per rivivere le sue storie, sulle tracce di un paladino, una spada e un animale fantastico. L’appuntamento, per i bambini dai 4 ai 6 anni d’età, è con il nuovo laboratorio didattico in programma domenica 13 marzo alle 16 a Casa Ariosto (via Ariosto 67, Ferrara). L’iniziativa, dal titolo ‘Storie di Orlando…cercando l’ippogrifo’ rientra nel ciclo di laboratori per bambini e ragazzi ‘Giocando si impara’, proposto dai Musei civici d’Arte antica di Ferrara in collaborazione con l’associazione culturale Arte.na.
Per partecipare (al costo di 8 euro per un bambino assieme a un adulto) è necessario prenotare telefonando al numero 328 4909350 oppure scrivendo a alessandra@associazioneartena.

ASSESSORATO ALLO SPORT – Incontro pubblico venerdì 11 marzo alle 20,30 nella Sala della Musica
Il Tor des Géants® raccontato da atleti e organizzatori
09-03-2016

Il Tor des Géants®, l’endurance-trail più duro del mondo, scende dalle montagne della Valle d’Aosta e si racconta a Ferrara. Venerdì 11 marzo, alle 20,30 nella Sala della Musica, in via Boccaleone 19, nel corso di un incontro pubblico dal titolo “Voglia di Volare”, alcuni degli organizzatori della gara e alcuni fra gli atleti protagonisti delle passate edizioni racconteranno le esperienze vissute nel corso di quella che è una competizione unica nel suo genere.
Con un percorso di 330 km, il Tor des Geants coinvolge una regione intera, lungo i sentieri delle Alpi, attraverso il Parco Nazionale del Gran Paradiso e quello Regionale del Mont Avic.
Tra i partecipanti all’incontro, patrocinato dall’Assessorato allo Sport del Comune di Ferrara, anche Lisa Borzani, per due volte sul podio femminile della gara.

ASSESSORATO ALLA CULTURA E TURISMO – Ferrara lancia il patrimonio artistico e culturale alla fiera ITB di Berlino. Interviene l’assessore regionale
Corsini: “La presenza nella capitale tedesca rafforza la vocazione internazionale della città”
09-03-2016

Ferrara sarà in esposizione alla fiera ITB Berlin sino al prossimo 13 marzo. La fiera internazionale che quest’anno festeggia i 50 anni dalla fondazione, si qualifica come la più prestigiosa del settore turistico e accoglie centinaia di espositori da tutti e cinque i continenti. Grazie al coordinamento di APT servizi, la presenza della città s’inserisce all’interno di un contesto espositivo che propone sul mercato turistico tedesco la regione Emilia-Romagna come meta turistica suggestiva e ricca di potenzialità. La partecipazione del Comune di Ferrara e della Fondazione Ferrara Arte per la promozione di “Ferrara, città d’arte e di cultura” è affiancata dal Consorzio Visit Ferrara, leva imprescindibile per la commercializzazione della città e del suo vasto territorio.

Direttamente da Berlino ha manifestato la sua soddisfazione Andrea Corsini, assessore regionale al Turismo: «Ferrara negli ultimi anni ha seguito un percorso di crescita notevole nell’allestire occasioni culturali importanti. La presenza all’ITB rafforza la vocazione internazionale della sua offerta turistica. Da sempre le grandi mostre portano visitatori da tutto il mondo».

A cura dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo

Sul servizio televisivo dedicato a Palazzo degli Specchi
di Tiziano Tagliani *

09-03-2016

Il commento del sindaco Tiziano Tagliani a seguito del Servizio televisivo dell’8 marzo 2016 di “Mattino Cinque” (Canale 5) dedicato al Palazzo degli Specchi di Ferrara

Un autentico pezzo di “commedia dell’Arte”, quello messo in scena da Mediaset questa mattina. Una replica di quanto trasmesso la scorsa settimana sul palcoscenico di “dalla vostra parte” su Rete 4.
Se la scorsa settimana il “Palaspecchi ” era a due passi dalla centrale del latte, oggi risulta invasa da oltre 100 occupanti che solo gli inviati della Lega Nord riescono a contattare, intervistandoli da sotto le coperte.
Teatro puro condito da panzane allarmistiche e che fanno del Palaspecchi un vero e proprio “teatro di guerra” offendendo le vittime vere dei conflitti, ostaggi italiani compresi.
A Ferrara non abbiamo neanche un terremotato nei container e non sono in ballo case Acer: l’intervistato dice delle falsità.
Se i ferraresi hanno già preso misura e distanza dal “metodo Naomo”, che ad oggi non coinvolge più di una decina di persone (comprese le truppe cammellate venete) il risultato vero rimane il grande danno all’immagine turistica della città, ma ancor più il rischio di disimpegno degli attori coinvolti nella riqualificazione del Palaspecchi da alcune settimane al centro di una campagna mediatica senza precedenti.
Ognuno si prenderà le proprie responsabilità: anche chi tace.
Alla Lega va dunque l’Oscar della fiction di costume: una variante del teatrino della politica in cui gli “interessi” economici di qualcuno si mascherano da “ruspa”

Tiziano Tagliani, sindaco di Ferrara

(A cura della Portavoce del Sindaco)

Intervento dell’assessore Aldo Modonesi sul campo nomadi e il ‘tour’ della Lega
09-03-2016

Gira voce che la prossima tappa cittadina del Naomo’s tour sarà al campo nomadi di via delle Bonifiche (che poi non ci vuole tutta questa fantasia, visto che il campo nomadi nell’immaginario leghista è ai primi posti dei luoghi da ruspare).

Corre l’obbligo, al fine di rendere maggiormente istruttiva la gita, di ricordare che il campo nomadi a Ferrara esiste dal lontano 1989; che i criteri di accesso e di permanenza nel campo, le norme da rispettare, l’accesso ai servizi, alle cure e all’inserimento scolastico (il tutto riservato in via prioritaria a persone e nuclei familiari residenti nel comune di Ferrara), sono, sempre dal lontano 1989, disciplinati da un apposito Regolamento approvato dal Consiglio Comunale; che oggi nel campo nomadi sono ospitate 13 famiglie italiane di etnia Sinti per un totale di 46 persone, di età compresa tra i 2 e i 65 anni; che i minori sono inseriti in percorsi scolastici sia per quanto riguarda la scuola dell’obbligo che per il post obbligo (di cui 4 ragazzi sono iscritti e frequentanti scuole superiori professionali); che dal 1989 ad oggi non si sono mai verificati casi di violenza e disordini dentro al campo nomadi; che i percorsi di autonomia dei nuclei familiari sono seguiti oltre che dal Comune, dall’ASP minori e adulti (ricerca del lavoro e della casa) e dalla Cooperativa sociale Il Germoglio (in modo particolare per quanto riguarda i percorsi scolastici), con un costo annuo di circa 16.000€; che le utenze (acqua, luce e gpl), come in diversi campi campi nomadi della nostra Regione sono ancora a carico del Comune; che sono attualmente in corso i lavori di rifacimento dei bagni del campo, danneggiati dal sisma del 2012; che l’importo dei lavori è di 28.897 euro, interamente coperto dalla regione; che questo è uno dei tanti lavori realizzati dal maggio 2012 a oggi, che hanno visto e stanno vedendo realizzare dal Comune di Ferrara opere pubbliche (scuole, palazzi, monumenti, edilizia sociale) per quasi 44 milioni di euro e assegnare contributi per la ricostruzione privata in tutto il territorio comunale per sopperire ai danni causati dal sisma per 36 milioni di euro.

Poi, come in tutti i campi nomadi, anche in quello di Ferrara convivono situazioni dignitose con problemi di integrazione; ordine a fianco di sporcizia; persone che si sono inserite, anche lavorativamente, accanto a persone che vivono di espedienti. Ma questa è la storia comune a tutti i campi nomadi in Italia, storia comune anche a molte realtà territoriali ben più “normali”, dove, purtroppo, a fianco di cittadini benestanti esistono situazioni familiari difficilissime, nella più totale invisibilità mediatica. E non serve certo la gita della Lega a ricordarcelo.

Se lo scopo della gita (non si sa mai nella vita…) fosse quello di prendere coscienza dal vivo della situazione, con i suoi lati positivi e le sue criticità, e quindi sostenere il percorso, delicato, lungo e faticoso, di presa di coscienza, di progressiva autonomia e di inserimento nel tessuto sociale e lavorativo della città che è l’unica strada per il superamento definitivo del campo, allora ben venga il tour.

Ma se così non fosse evitateci almeno questa volta le foto e i video scandalistici (con immagini che testimoniano la sporcizia e il degrado), le denunce degli sprechi (perché il Comune paga solo ai nomadi le bollette), i proclami ad effetto (i campi nomadi sono ricettacoli di illegalità), le ruspe (via i campi nomadi da Ferrara). Sono film già visti. Purtroppo girati, come sempre capita nel Naomo’s tour, utilizzando persone come meri strumenti di una infinita campagna elettorale.

Agricoltura: più carburante agevolato per le aziende agricole. Ok dal Mipaaf a richieste Coldiretti

da: ufficio stampa Coldiretti Emilia-Romagna

Più carburante ad accisa agevolata per le aziende agricole. Accogliendo le richieste della Coldiretti, il Ministero delle Politiche agricole ha emanato un decreto con le nuove tabelle in cui sono indicati i quantitativi di gasolio che le Regioni devono assegnare alle imprese dall’anno in corso, ampliando notevolmente il novero sia delle colture che delle singole operazioni colturali prese in considerazione a tal fine. Il provvedimento, emanato dopo essere stato pienamente condiviso da tutte le amministrazioni regionali, cancella di fatto i tagli disposti dalle leggi di stabilità 2014 e 2015, che avevano portato a una diminuzione complessiva del 23 per cento delle assegnazioni di carburante “agevolato” alle imprese agricole rispetto a quelle ottenute fino al 2013. Non solo. Le nuove tabelle, valide su tutto il territorio nazionale, sono in molti casi addirittura migliorative rispetto alla situazione precedente i tagli, garantendo quantitativi più congrui rispetto alle reali esigenze delle imprese agricole operanti nei diversi comparti, come richiesto dalla Coldiretti. Ma vediamo alcuni esempi. Per le operazioni di aratura e zappatura dei cereali autunno-vernini (grano, orzo, ecc.) si passa dai 46 litri ad ettaro del 2015 ai 70 del 2016, mentre per l’erpicatura il contingente agevolato sale da 15 litri a 25 litri. Ancora, se lo scorso anno per trattare le viti si assegnavano 77 litri ad ettaro, oggi si sale addirittura a 150 litri, mentre per la concimazione si garantiscono 36 litri ad ettaro rispetto ai passati 28.

fiori

Perché “Argenta in Fiore” e “Soprattuttovino” non si faranno

da: Studio Tavalazzi Comunicazione

Il Comune di Argenta ha deciso per “Argenta in Fiore” e “Soprattuttovino”, format eventi partecipati di Studio Tavalazzi Comunicazione, da 14 edizioni, di andare a gara attraverso il MEPA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione). Lo ha deciso inviando una lettera definitiva datata 29 febbraio 2016 a firma del Dirigente Biolcati Rinaldi.

Lo Studio Tavalazzi ha deciso di non partecipare alla gara.

La manifestazione dedicata alla primavera, ed ai fiori, che per 14 anni consecutivi ha animato il centro storico di Argenta nella prima domenica di maggio, con un importante indotto sulle attività del centro storico e non solo, un totale di oltre 120 espositori, ed una affluenza almeno pari alla Fiera di settembre, non si svolgerà. E neppure “Soprattuttovino” evento di novembre, “rientrato” su richiesta dal Comune di Argenta due anni fa (in precedenza sono state fatte tappe in Romagna e a Ferrara).

“Partecipare ad una gara per eventi progettati ed organizzati da noi fin dalla prima edizione, mi pare quanto meno bizzarro. Partecipare inoltre ad una gara, con altri colleghi organizzatori, mi pare anche scorretto, vista la nostra titolarità ed esperienza su questi format” così precisa Pamela Tavalazzi di Studio Tavalazzi “spiace molto, in particolare con “Argenta in Fiore” c’era un rapporto anche “affettivo” e non sono aziendale, essendo il primo evento pensato da questo Studio per un ente pubblico nel 2002” – continua la Tavalazzi – “ma se il Comune ha deciso questo, suppongo, avrà le sue ragioni”.

Venerdì 11 marzo i “Seddy Mellory” live al Circolo Arci Zone K

da: Associazione Zone K

Il Circolo Arci Zone K di Malborghetto di Boara, in collaborazione con l’inossidabile Roots Music Club, ospiterà venerdì 11 Marzo un altro interessantissimo ed esplosivo concerto, che vedrà protagonisti i Seddy Mellory.
I Seddy Mellory nascono a Brescia nel 2005 e sono attualmente composti da Paul Mellory (voce e basso), Blodio (chitarra e cori) e Thunder Tony (batteria e cori). Il trio è dedito a un mix killer di garage punk e hi-nrg rock’n’roll. Nel 2006 esce il primo EP ”…Hello Betty?” a cui seguono diverse date tra nord Italia e Svizzera. Nel 2009 i Seddy Mellory realizzano il loro primo LP ”Boris & Betty Vs. Black Nutria”, una release in vinile + cd per Tisyn Kyodi Records, con il quale arrivano il consenso di critica e pubblico. Nel 2010 firmano per Kandinsky Records pubblicando l’EP ”Looking for the wild pialla in the club copula”, nel quale il sound riscopre le vibrazioni degli Stones anni ’70 e l’attitudine degli AC/DC. Alla fine del 2012 esce il secondo LP “Fake As Your Mom’s Orgasm (Kandinsky Records/Audioglobe)”, a cui seguono oltre 30 date divise tra Italia, Francia e Germania. Il 2016 si apre con la nuova uscita discografica della band “Urban Cream Empire” un disco in cui la band bresciana conferma il suo mix fatto di accordi ruvidi e un look che rimanda alle gang di strada delle metropoli americane anni ’70. Una ricetta di pura energia dove i New York Dolls e i primi Kiss sono filtrati dall’attitudine degli MC5, dalla follia di Johnny Rotten e dalla libertà dei Clash.
Una performance da non perdere insomma al Circolo Arci Zone K. L’ingresso sarà Up To You e riservato ai Soci Arci. L’apertura è prevista per le ore 19 con l’aperitivo e il sottofondo musicale rigorosamente con i dischi in vinile, l’inizio del concerto sarà per le ore 22 circa. Per informazioni il numero è sempre il 346.0876998.

Venerdì 11 marzo, per il Friday Jazz Dinner, il “Nico Menci Trio” live al Jazz Club Ferrara

da: ufficio stampa Jazz Club Ferrara

Venerdì 11 marzo, ore 21.30
NICO MENCI TRIO
Nico Menci, pianoforte;
Marco Privato, contrabbasso;
Tommaso Cappellato, batteria

È con l’incalzante swing del Nico Menci Trio che, venerdì 11 marzo (ore 21.30), torna Friday Jazz Dinner, la serie di serate gastronomico-musicali del Jazz Club Ferrara in cui le invitanti proposte culinarie elaborate dal Wine-Bar sposano i colori del miglior jazz dal vivo del nostro territorio. Accompagnano il leader Marco Privato al contrabbasso e Tommaso Cappellato alla batteria.

È con l’incalzante swing del Nico Menci Trio che, venerdì 11 marzo (ore 21.30), torna Friday Jazz Dinner, la serie di serate gastronomico-musicali del Jazz Club Ferrara in cui le invitanti proposte culinarie elaborate dal Wine-Bar sposano i colori del miglior jazz dal vivo del nostro territorio.
Nato come resident band della Cantina Bentivoglio, dove il gruppo si esibisce tutti i lunedì, il Nico Menci Trio – completato da Marco Privato al contrabbasso e Tommaso Cappellato alla batteria – propone una selezione di standards della tradizione be bop e hard bop, nonché alcuni brani tratti dai musical di Broadway, eseguiti con arrangiamenti originali del leader del gruppo. Il suono raffinato dà vita ad un concerto di grande atmosfera, costantemente sostenuto da un notevole interplay e dalla perizia tecnica dei singoli componenti.
Nico Menci (Bologna, 1971) si avvicina al pianoforte all’età di sette anni, per poi iniziare a suonare professionalmente nel 1992, collaborando in primis con musicisti quali Jimmy Villotti, Piero Odorici, Carlo Atti, Marco Tamburini, Roberto Rossi e Giancarlo Bianchetti.
Il percorso intrapreso lo conduce in breve tempo a partecipare a numerose rassegne e ad esibirsi nei migliori jazz club dello Stivale a fianco di protagonisti del jazz internazionale come Pietro Tonolo, Elliot Zigmund, Steve Ellington, Slide Hampton, Eddie Henderson ed Eric Alexander solo per citarne alcuni.
La serata con ingresso a offerta libera è riservato ai soci Endas. È consigliata la prenotazione della cena al 333 5077059 (dalle 15.30).

INFORMAZIONI
www.jazzclubferrara.com
jazzclub@jazzclubferrara.com

Infoline 339 7886261 (dalle 15:30)
Prenotazione cena 333 5077059 (dalle 15:30)

DOVE
Torrione San Giovanni via Rampari di Belfiore, 167 – 44121 Ferrara. Con dispositivi GPS è preferibile impostare l’indirizzo Corso Porta Mare, 112 Ferrara.

COSTI E ORARI
Il Jazz Club Ferrara è affiliato Endas, l’ingresso a offerta libera è riservato ai soci.

NB Non si accettano pagamenti POS

Apertura biglietteria 19.30
Cena a partire dalle ore 20.00
Concerto 21.30

Farmaco anti leucemia introvabile a Ferrara, Sensoli (M5S): “La regione intervenga”

da: ufficio stampa Movimento 5 Stelle Emilia-Romagna

Raffaella Sensoli, consigliera regionale del M5S e vicepresidente della Commissione Sanità, ha presentato una interrogazione sul caso del Methotrexate, da settimane ormai difficilmente reperibile nelle farmacie. “Si tratta di un medicinale molto importante, vogliamo capire se esistono scorte in altri depositi delle Asl regionali”.

“La Regione si attivi per fronteggiare l’emergenza sul Methotrexate, farmaco fondamentale per la cura della leucemia, che da ormai da qualche settimana sembra essere introvabile soprattutto in provincia di Ferrara”. È questa la richiesta di Raffaella Sensoli, consigliera regionale del M5S e vicepresidente della Commissione Sanità, contenuta in una interrogazione rivolta alla Giunta e presentata sul caso della carenza del farmaco della ditta Pfiser indicato tra l’altro per il trattamento della leucemia acuta, artrite reumatoide, psoriasi, artrite psoriasica, artrite reumatoide giovanile poliarticolare. “Si tratta di un farmaco molto importante per il quale la ditta produttrice già da gennaio aveva segnalato una temporanea indisponibilità – spiega Raffaella Sensoli – Situazione che ad oggi non si è ancora risolta dato che su tutto il territorio regionale, e in particolare per la provincia di Ferrara, sembra che il farmaco sia difficilmente reperibile. Le farmacie, infatti, non riescono a dare certezze agli utenti nemmeno sui tempi in cui il farmaco potrà tornare disponibile. Il protrarsi di questa situazione potrebbe comportare disagi che non possono essere in nessun modo sottovalutati visto che il Methotrexate non è un medicinale che si può interrompere o del quale si può ridurre il dosaggio se non in maniera più che ponderata”. Per questo la consigliera regionale del M5S chiede alla Giunta “quali siano le cause del mancato approvvigionamento e quali i tempi di rifornimento oltre a quali strumenti intenda attuare per assicurare ai pazienti l’approvvigionamento del farmaco senza arrecare loro disagi. Vogliamo capire – conclude Raffaella Sensoli – se esistono scorte nei servizi di distribuzione diretta delle AUSL, ed in caso positivo se non si ritenga di utilizzarle per rifornire i pazienti più bisognosi”.

Due libri un tema: l’immagine del potere estense nel paesaggio urbano. Conversazione di Marialucia Menegatti

da: ufficio stampa Provincia di Ferrara

14 marzo 2016 ore 15,00
Castello Estense
Sala dell’Imbarcadero 2

Lunedì 14 marzo alle 15, in Castello Estense, una guida d’eccezione come Marialucia Menegatti condurrà tra le opere d’arte e i protagonisti del Rinascimento estense, prendendo le mosse da due libri recentissimi dedicati alla Ferrara cinquecentesca.

Il primo, Delizie d’Archivio. Regesti e documenti per la storia delle residenze estensi nella Ferrara del Cinquecento, di Andrea Marchesi, offre uno zoom straordinario sulle committenze artistiche patrocinate dagli esponenti di Casa d’Este e sulle loro residenze urbane.
Il secondo libro, Alfonso I d’Este. Le immmagini e il potere: da Ercole de Roberti a Michelangelo, di Vincenzo Farinella con testi di Giorgio Bacci e Marialucia Menegatti, analizza per la prima volta in maniera scientifica e fuori dagli stereotipi, la figura di Alfonso I d’Este come uomo, regnante e come straordinario e raffinatissimo committente.

Marialucia Menegatti, storica dell’arte nota per le sue ricerche archivistiche e storiche sulle committenze artistiche degli Este, prende spunto dal volume di Farinella, che comprende peraltro la sua doviziosa biografia di Alfonso I, profusa in oltre 200 pagine, per introdurre i lettori nella magia di Ferrara, dei suoi personaggi, dei suoi miti, dei suoi palazzi.

Sono stati questi miti, interagendo con il paesaggio naturale, che hanno fatto di Ferrara e di tutto il territorio contrassegnato dalle Delizie lungo il delta storico del Po, un “Paesaggio Culturale” riconosciuto dall’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

L’iniziativa è inserita nelle attività del Piano di Gestione del Sito Unesco “Ferrara, città del Rinascimento e il suo delta del Po”.

Ai richiedenti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

L’APPUNTAMENTO
In ricordo di Mario Miegge

da: organizzatori

In ricordo di Mario Miegge nel secondo anniversario della sua scomparsa, l’Istituto Gramsci e la CGIL di Ferrara, con il patrocinio della Chiesa Evangelica di Ferrara, organizzano un incontro sul tema:

Vocazione e lavoro

VENERDI 11 marzo ore 17
Sala Martin Luther King della Chiesa Evangelica di Ferrara
Via C. Mayr, 110 Ferrara

NE PARLANO:
Piero STEFANI – Università di Ferrara
Raffaele ATTI – Segretario Generale CGIL di Ferrara

COORDINA:
Fiorenzo Baratelli – Direttore dell’Istituto Gramsci di Ferrara

Coldiretti Ferrara: Psr e le opportunità per gli investimenti nelle aziende agricole

da: ufficio stampa Coldiretti Ferrara

Giovedì 10 marzo alle 10 alla sala conferenze della Cciaa di Ferrara un incontro con le imprese.
In Sala Conferenza Camera di Commercio, Coldiretti Ferrara, in collaborazione con con Emilbanca e CreditAgri Italia, illustrerà i contenuti, le opportunità e gli strumenti adisposizione delle imprese agricole per poter sfruttare al meglio i contributi previsti dal PSR per gli investimenti nelle aziende agricole, di ormai prossima pubblicazione.

Investire per modernizzare e rendere più efficienti le proprie imprese, per diversificare le produzioni o trovare nuovi mercati di riferimento: i prossimi bandi regionali del PSR consentiranno di mettere a disposizione delle imprese agricole della nostraregione importanti risorse con contributi pubblici (in parte comunitari ed in parte nazionali) destinati allo sviluppo rurale.
Per illustrare le principali direttrici di questi interventi Coldiretti Ferrara ha organizzato un incontro pubblico, con il patrocinio della Camera di Commercio, per giovedì 10 marzo, con inizio alle ore 10.00, presso la Sala Conferenze di Largo Castello, 10.
Un’occasione per definire le proprie progettualità e conoscere gli strumenti di supporto che il sistema Coldiretti può mettere a disposizione, dall’analisi dei bisogni aziendali, alla redazione del business plan, all’accesso al credito, alle forme di garanzia necessarie, sino alla presentazione della vera e propria domanda di contributo presso gli uffici regionali.
Partner dell’iniziativa Emilbanca e CreditAgri Italia.
Le relazioni e le comunicazioni previste saranno quelle del presidente di Coldiretti Ferrara, Sergio Gulinelli, del presidente della CCIAA ferrarese, Paolo Govoni, dell’assessore comunale Caterina Ferri e del direttore generale di Emilbanca Daniele Ravaglia, per proseguire con la parte più tecnica curata da Marco Baldon, capo area tecnica di Coldiretti Ferrara e da Alessandra Mariotti, responsabile del CAA Coldiretti Ferrara, per chiudere con l’intervento di Matteo Sembianti, responsabile regionale per l’Emilia-Romagna di CreditAgri Italia.

Al termine dell’incontro è previsto un aperitivo con prodotti ferraresi a cura dell’Agriturismo Corte dei Maghi.

Copparo: “Aperitivo con l’autore”, quarto appuntamento

da: ufficio comunicazione Comune di Copparo

Sabato 12 marzo “Il romanzo di Matilda”, di Elisa Guidelli.

Si conclude, con “Il romanzo di Matilda”, di Elisa Guidelli, (Meridiano Zero) il ciclo di incontri Aperitivo con l’Autore, organizzato dalla Biblioteca Comunale di Copparo. L’appuntamento, che avrà luogo sabato 12 marzo alle 17.30, presso il Centro servizi al cittadino (atrio comunale), vedrà la presenza dell’Autrice, che dialogherà con Gaia Conventi (blogger e scrittrice a sua volta).
L’iniziativa si inserisce nelle attività che il Comune di Copparo (Commissione Consiliare Pari Opportunità e Biblioteca Comunale) ha dedicato alla Giornata Internazionale della Donna (8 marzo 2016). Protagonista del bel romanzo storico di Elisa Guidelli, infatti, è Matilde di Canossa, uno dei personaggi più affascinanti e controversi del Medioevo, contessa di un vasto territorio tra Lazio e Garda, ago della bilancia tra Papato e Impero.
Elisa Guidelli, libraia di professione e laureata in Storia, è autrice eclettica: sia nel racconto che nel romanzo ha sperimentato diversi generi letterari; con lo pseudonimo di Eliselle ha scritto romanzi sentimentali dalla vena fortemente ironica come “Laureande sull’orlo di una crisi di nervi” (FF Editore), “Fidanzato in affitto” (Newton Compton), “Amori a tempo determinato” (Sperling & Kupfer), romanzi noir come “Nel paese delle ragazze suicide” (Coniglio), “La Fame” (Miraviglia), romanzi per giovani adulti come “Ecstasy Love” (Eumeswil editore).
Come di consueto, al termine dell’evento, ai partecipanti sarà offerto un simpatico aperitivo. L’ingresso è libero, è gradita la prenotazione (tel. 0532-864633, email plucchini@comune.copparo.fe.it).

Vantaggi per imprenditori e agenti di commercio: fisco e pensioni Enasarco

da: Afarc-Usarci Ferrara

Associazione Afarc: convegno sul maxiammortamento del 140% per Auto e Beni mobili.
Sarà deciso il futuro delle pensioni con voto nazionale on-line con una lista unica.

Informazione prima di tutto e per tutti i soggetti della nostra economia: è cosi che lo staff dell’Associazione Afarc-Usarci- Confimpresa annuncia il convegno per tutti gli imprenditori e agenti di commercio della provincia di Ferrara,. in agenda per sabato 12 marzo alle h 9,30 presso la sede Centrale di via del Commercio 48 in Ferrara . “Viviamo in un mondo dove il sapere è fondamentale”, sottolinea il Presidente Cavalieri Foschini, “soprattutto quando riguarda le nostre categorie e i vantaggi per le stesse. La legge di stabilita ci consente di detrarre il 140% del costo degli autoveicoli e dei beni mobili sia per imprese che agenti di commercio.
Inoltre per entrambe le categorie sarà un anno storico avendo in mano il futuro gestionale delle pensioni Enasarco . Infatti il potente Fondo Pensionistico aprirà alle votazioni on-line dal 1 al 14 aprile per una tornata elettorale di fuoco”.
Diverse le liste candidate , dove però spicca l’Associazione Ferrarese Afarc-Usarci appartenente alla Lista “Agenti per Enasarco” con il nome del presidente Cavalieri Foschini, candidato nelle liste nazionali. Questi i temi in approfondimento oggetto del Convegno.I posti accreditati per l’incontro sono circa una sessantina e per una miglior organizzazione è prevista la prenotazione scrivendo “PRENOTO POSTO” 12 Marzo 2016 e nome cognome a info@afarc.it .

Pari opportunità, la presenza delle donne nei governi locali

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

I dati raccontati nel volume curato dalla consigliera di parità della Regione Emilia Romagna, Rosa Maria Amorevole. L’assessore Petitti: “La piena cittadinanza politica femminile è connessa alla vitalità democratica della società”.

Bologna – In Emilia-Romagna sono il 34% le sindache elette sul territorio regionale, le donne sono presenti per il 38% nelle Giunte comunali e per il 34% nei Consigli comunali. In Regione, a fronte di una Giunta paritaria, sono il 32% le donne presenti nell’Assemblea legislativa, il 50% dei presidenti delle commissioni consiliari.

I dati sono raccontati nel volume “Emilia-Romagna, donne e uomini nei governi locali”, curato dalla consigliera di parità della Regione Emilia-Romagna, Rosa Maria Amorevole. La ricerca, presentata in occasione del settantesimo anniversario del diritto di voto delle donne italiane e alla luce delle novità normative in materia elettorale, fornisce il quadro aggiornato della presenza femminile negli organi istituzionali della Regione e dei 340 comuni dell’Emilia-Romagna.

“I dati dell’Emilia Romagna indicano il rispetto delle norme in materia di rappresentanza di genere”, sottolinea Amorevole. “Con le prossime elezioni amministrative, oltre ad avere un incremento della presenza delle donne per effetto del rispetto della normativa vigente, assisteremo al superamento della soglia minima del 40% anche per la tendenza alla formazione di Giunte paritarie”.

“L’anniversario del voto alle donne – aggiunge l’assessore regionale alle Pari opportunità Emma Petitti – ci ricorda quello che fu un punto di partenza per importanti conquiste successive. La nostra regione è ai vertici nazionali per il più alto numero di donne nei Consigli e nelle Giunte e storicamente ha dato un contributo fondamentale di donne elette. Dobbiamo proseguire in questa direzione, perché la piena cittadinanza politica femminile è un tema strettamente connesso con la vitalità democratica della nostra società”.

Le norme
La legge 215/2012 garantisce la presenza di entrambi i generi nelle liste elettorali e la doppia preferenza di genere. Il Ddl 56/2014 impone – nei comuni con popolazione superiore ai 3.000 abitanti – che nessuno di due generi possa essere rappresentato nella Giunta in misura inferiore al 40%, pena la decadenza delle stessa.

La pubblicazione è online su http://www.regione.emilia-romagna.it/consigliere-di-parita/notizie/donne-e-uomini-nei-governi-locali

Michele Moretti riconfermato vicepresidente nazionale Silb (locali da ballo), il plauso di Ascom

da: ufficio stampa Ascom Ferrara

Il ferrarese Michele Moretti è stato riconfermato vicepresidente nazionale del SILB-Fipe (Associazione imprese italiane di intrattenimento, di ballo e di spettacolo del sistema Confcommercio e che raggruppa il 90% delle realtà del settore). Rimane alla guida nazionale in qualità di presidente il salentino Maurizio Pasca.

Si tratta del secondo mandato per Moretti che arriva proprio nel corso del 70 di fondazione (1946/2016) di Ascom Ferrara nel sistema Confcommercio. Moretti, imprenditore da oltre 25 anni nel settore dell’intrattenimento, è titolare a Ferrara di due locali (il College ed il Giubilò). Un impegno professionale che si è coniugato con il lavoro istituzionale ed associativo nella Confcommercio locale: infatti Moretti è anche presidente provinciale del SILB.

“E’ la conferma – commenta il presidente provinciale di Ascom Confcommercio Ferrara Giulio Felloni – del lavoro di squadra che Ferrara ha realizzato per portare a tutti i livelli del sistema Confederale le esigenze del nostro territorio. Voglio complimentarmi con Moretti per la sua professionalità e competenza riconosciute a livello nazionale”.
Un Lavoro “di affermazione della legalità e di lotta contro ogni forma di abusivismo commerciale che Michele Moretti conduce, al nostro fianco, con determinazione e passione”: conclude Davide Urban direttore generale di Ascom Ferrara.

Unico documentario italiano in concorso, “Lepanto – O último cangaceiro” è il 10 marzo in anteprima mondiale al Bergamo Film Meeting

da: ufficio stampa Rizoma

Il film doc di Enrico Masi della Caucaso Factory, in viaggio fra l’Italia e il Brasile, intreccia il divenire dei sentimenti con la mutazione delle città investite dai Mega Eventi.

Il nuovo documentario della casa di produzione indipendente Caucaso Lepanto – O último cangaceiro, con la regia di Enrico Masi, sarà l’unico titolo italiano in concorso nella sezione Visti da Vicino, al Bergamo Film Meeting. L’anteprima mondiale giovedì 10 marzo alle 20.40.

Lepanto ci porta in un Brasile sconvolto dai trascorsi mondiali di calcio e dalle prossime Olimpiadi. Le immagini e le storie si intrecciano con le vicende di Michael Wells, fotoreporter inglese che raggiunge Masi in Italia, in Emilia Romagna, per diventare la voce narrante del documentario sulla situazione brasiliana. In una ricerca fotografica esaltata dalla pellicola 16mm, Lepanto mostra le sue anime diverse e interdipendenti: il documento arricchito dai volti e le testimonianze delle persone coinvolte negli sgomberi, le emozioni, anche queste reali, di Mike e la compagna Maria, le descrizioni visive diffuse e ricercate, che legano storie e luoghi.

La lavorazione di Lepanto – produzione Caucaso, Aplysia e Nordeste, in collaborazione con Alma Mater Studiorum – ha portato a due anni di ricerca, scrittura, riprese e montaggio accostando luoghi come la baia di Guanabara, a Rio de Janeiro, al nostro metafisico delta del Po e alle Valli di Comacchio, nel ferrarese, oppure, a Bologna, con l’ambientazione dantesca del torrente Aposa e gli spazi sotterranei dei Bagni di Mario.

Trailer Lepanto https://youtu.be/WUMm576Mtdo

Sito web www.caucaso.info/lepanto

Copparo: referendum, disponibilità per 72 scrutatori. Priorità a lavoratori disoccupati e studenti

da: ufficio comunicazione Comune di Copparo

La Commissione Elettorale Comunale di Copparo ha stabilito i criteri di nomina dei 72 scrutatori necessari per le prossime consultazioni referendarie del 17 aprile 2016.
I criteri adottati (con voto unanime) dalla Commissione hanno dato priorità agli elettori del Comune di Copparo che, già iscritti all’Albo unico delle persone idonee all’Ufficio di scrutatore di seggio elettorale, manifestino la loro disponibilità e in caso di esubero di domande (oltre ai 72 scrutatori necessari) verranno prioritariamente nominati coloro che avranno dichiarato di essere studenti iscritti alle Scuole Superiori o all’Università; disoccupati e regolarmente iscritti nelle liste di collocamento del Centro per l’Impiego.
Il modulo di domanda è scaricabile dal sito internet del Comune di Copparo o si può ritirare presso l’Ufficio Elettorale. Le domande dovranno pervenire all’Ufficio elettorale entro la data di VENERDÌ 18 MARZO.
Per informazioni l’Ufficio Elettorale è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì ora 9 – 12; telefono 0532864604.

Svendita d’occasione per gli ultimi giorno del Mercatino degli Amici di Kamituga

da: organizzatori

Ultimi giorni per il Mercatino benefico dell’abbigliamento, organizzato dall’Associazione “Amici di Kamituga” Onlus fino a domenica 13 marzo, con orario continuato dalle 10 alle 19, presso le Grotte del Boldini, in via Previati 18 a Ferrara.
Il ricavato sarà devoluto a favore dei Centri di riabilitazione fisica, dispensari, scuole per sordomuti, alfabetizzazione, case famiglia per ragazzi e ragazze in difficoltà che la Onlus sostiene a Kamituga e Uvira nella Repubblica Democratica del Congo.

  • 1
  • 2
L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi