Giorno: 16 Agosto 2016

In pescheria vecchia esposizione temporanea di Annamaria Guidi.

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

Annamaria Guidi, allieva di Guido Cinti, senza andare lontano da casa sua ha trovato a Comacchio le proprie radici, ha scoperto il suo eden privato.
Qui ha sviluppato la capacità di godere quelle cose piccole e semplici, ma preziose, che rendono la vita piacevole, serena, ha ascoltato la voce di quel fanciullino a cui si riferisce Pascoli, che vive dentro di noi, che ci parla in tono sommesso, ci convince a scoprire lo stupore, l’intimità, l’anima segreta nascosta nei fiori, nelle pietre, nelle nuvole, nello scintillio di un raggio di sole. La fantasia e quindi la poesia, sorella della pittura, a cui ricorre Annamaria non consiste in una fuga dal mondo ma in uno strumento che consente di conferire maggiore stupore alla vita quotidiana trasfigurandola, trasferendola nella dimensione della fiaba.
La sua pittura si avvicina sia allo spirito spontaneo, candido tipico dei pittori naïfs, sia alle suggestioni del realismo magico, quel movimento che in Italia negli anni 20-30 era rappresentato dallo scrittore Massimo Bontempelli e da alcuni pittori memori della lezione di Rousseau il Doganiere.
Per Annamaria la fiaba si proietta nella dimensione domestica, nel mondo quotidiano, una natura morta si trasforma in frutti colti dall’albero dell’eden, posati sul tavolo per deliziarci con i loro colori paradisiaci, accostati a una Eva piccola come un soprammobile. Le valli di Comacchio con i loro casoni diventano luoghi leggendari dove si aggirano figure femminili nude simili a ninfe, fate, sirene che catturano le anguille e giocano con gli aironi, custodi di una natura pervasa di quell’incanto che riesce a percepire lo sguardo di un bambino. Le fiabe di Annamaria contengono un significato religioso, ci invitano a scoprire la sacralità e la bellezza del creato. Ecco cosi che l’immagine di San Francesco, mentre accarezza il lupo di Gubbio, evocata in un dipinto di Annamaria, non risulta per niente casuale in una pittrice che può essere definita francescana, che interpreta il santo di Assisi come personificazione del paesaggio.

Allo stesso modo il ritratto di San Contardo d’Este, interpretato come un icona o un ex-voto, un santo medievale della casa d’Este, ci riporta alla mente il nome di Gianna Vancini, la quale ha commissionato questa opera alla pittrice comacchiese prima di morire.
La Vancini, recentemente scomparsa nel giugno del 2016, ha fondato nel 1999 il Gruppo Scrittori Ferraresi, riversando la sua passione per la letteratura e per la ricerca storica in veste di professoressa, autrice di numerosi romanzi, saggi sillogi poetiche, agiografie. Ha dedicato tre libri a San Contardo d’Este, pellegrino da Ferrara a Broni. Ora Annamaria ha recepito il testamento spirituale della Vancini, rendendo un omaggio amichevole a questa scrittrice indimenticabile a tutti noi cara.

Cronacacomune: la newsletter del 16 agosto 2016

da: Ufficio Stampa del Comune di Ferrara

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 16 agosto 2016
Redazione del Bilancio di Genere, assistenza tecnica per Suap, prestito opere, Notte bianca dei bambini e variante al Piano
16-08-2016

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 16 agosto:

– Assessorato alla Pubblica Istruzione e Pari Opportunità. Assessora Annalisa Felletti

Redazione di un Bilancio di Genere – L’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara ritiene il principio di pari opportunità e dignità tra donne e uomini, parte integrante del patrimonio identitario e normativo della nostra Comunità, tuttavia la sua traduzione nella pratica quotidiana, incontra ancora resistenze tali da incidere pesantemente sulle possibilità di sviluppo socio economico complessivo.

Infatti il maggiore impegno delle donne profuso nel lavoro familiare e di cura, le persistenti difficoltà in campo lavorativo e sociale, soprattutto per quanto riguarda l’accesso a posizioni apicali e di vertice, hanno un impatto negativo non solo in termini individuali, bensì costituiscono elementi di rigidità ed arretratezza dell’intero sistema, tali da impedire alla popolazione femminile di contribuire pienamente al processo di crescita e sviluppo complessivo.

Il Bilancio di Genere – approvato nella seduta odierna di Giunta comunale – si pone quindi come quello strumento che da un lato consente di guardare all’interno dell’ente pubblico rilevando come il genere impatti sulla partecipazione e il protagonismo nei vari livelli della struttura organizzativa e negli organi di governo locale; dall’altro lato invece consente un’analisi del contesto esterno, cioè consente di valutare l’impatto sul genere delle varie politiche e azioni messe in campo dall’ente locale, per la Città.

Indossando le “lenti del genere” per la lettura del Bilancio comunale, sarà possibile sviluppare nuovi e più efficaci strumenti di programmazione delle politiche locali offrendo una trasversalità di lettura sull’operato dell’Ente in tutte le sue principali funzioni.

Al fine dell’elaborazione e redazione del Bilancio di Genere del Comune di Ferrara si ritiene necessario il coinvolgimento diretto di vari dipendenti dell’Ente la cui professionalità sia funzionale al reperimento dei dati nonché alla elaborazione degli stessi, per la stesura del documento di sintesi e per tale motivo con la delibera approvata nella Giunta di questa mattina, sarà costituita una Unità di Progetto Intersettoriale composta da dipendenti che possiedano competenze e professionalità acquisite all’interno dell’Ente, utili alla raccolta ed elaborazione dei dati necessari per la redazione del Bilancio di Genere.

“La redazione del Bilancio di Genere – afferma l’assessora alle Pari Opportunità Annalisa Felletti – rappresenta per l’Amministrazione Comunale un’ulteriore occasione per garantire l’uguaglianza sostanziale di tutte le persone, in particolare per le lavoratrici e lavoratori, agendo sinergicamente alle attività presidiate dal Cug (Comitato Unico di Garanzia). Il Bilancio di Genere si configura come strumento chiave per valutare le implicazioni per le donne e gli uomini delle azioni pianificate ad ogni livello ed in ogni settore, rappresentando un punto di partenza imprescindibile nella definizione di piani di azioni positive e politiche di promozione delle Pari Opportunità”.

– Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio, assessore Roberto Serra

Dal Comune assistenza tecnica alla Provincia per il coordinamento degli Sportelli Unici delle Attività produttive

Sarà valida fino al termine del 2017, con possibilità di rinnovo, la convenzione approvata stamani dalla Giunta con cui il Comune di Ferrara si impegna a fornire alla Provincia attività di assistenza tecnica specialistica agli SUAP (Sportelli Unici delle Attività produttive) della provincia ed in particolare al Tavolo di coordinamento Provinciale degli SUAP per la semplificazione delle procedure.

Il principale risultato e progetto in materia di e-government, sviluppato nell’ambito degli accordi della Community Network Emilia-Romagna – CNER (Convenzione sottoscritta da tutti gli Enti locali della regione) è infatti il progetto Suap-FE ossia “l’ambiente unico on line per le imprese” per la gestione delle pratiche di Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP). Per la realizzazione del progetto Suap-FE è stato costituito nel 2013 un gruppo di lavoro denominato COOR.S.A. (COORdinamento per la Semplificazione Amministrativa), composto da personale comunale tecnico-informatico e amministrativo-SUAP di alcuni Comuni ed Enti del territorio (Bondeno, Cento, Codigoro, Ferrara, Unione Terre e Fiumi, Unione Valli e Delizie) che si riunisce periodicamente per favorire il buon funzionamento degli sportelli stessi.

– Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale, vicesindaco Massimo Maisto:

Dal Museo della Cattedrale opere in prestito per mostre temporanee

Rappresenta San Maurelio la statua in marmo di Carrara opera dello scultore toscano Paolo di Luca (1458 circa), e appartenente alle collezioni del Museo della Cattedrale di Ferrara, che dal 19 settembre al 15 novembre prossimi potrà essere ammirata a Venezia, alla Galleria di Palazzo Cini, in occasione della mostra ‘L’Ospite a Palazzo’.

Un’altra opera del Museo di via San Romano, realizzata dal Maestro dei Mesi e dedicata al mese di Maggio (‘Cavaliere’), sarà invece esposta a palazzo dei Diamanti dal 24 settembre all’8 gennaio prossimi in occasione 2017 della mostra ‘Orlando furioso. 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi’. Entrambi i prestiti sono stati autorizzati stamani dalla Giunta.

Per la Notte Bianca dei Bambini iniziative nei musei civici

In occasione della Notte Bianca dei Bambini organizzata dal Comune di Ferrara per il prossimo 2 settembre, alcuni musei civici proporranno iniziative dedicate ai più piccoli con ingresso gratuito. In particolare il Castello Estense aprirà gratuitamente le proprie porte ai partecipanti alle due visite guidate animate in programma nel tardo pomeriggio, mentre al Museo di Storia Naturale è previsto l’ingresso gratuito per tutti i visitatori dalle 17 alle 19 e al Museo della Cattedrale, dalle 18 alle 21, in occasione dello svolgimento delle iniziative didattiche previste.

– Assessorato all’Urbanistica e Edilizia privata. Assessora Roberta Fusari

Variante al Piano particolareggiato in area Darsena San Paolo – Approvata la delibera relativa all’adozione di una variante al piano particolareggiato di iniziativa pubblica, presentato dalla società La Darsena Srl, per intervento nell’area ex Petrolifera Estense (lato est della Darsena di San Paolo).

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – Per pedoni e ciclisti agibile la carreggiata del vicino ponte stradale. Intervento della durata di 30 giorni
Da mercoledì 17 agosto lavori al ponte ciclopedonale di via Modena sul canale Boicelli
16-08-2016

A partire da mercoledì 17 agosto 2016 inizieranno i lavori al ponte ciclopedonale di via Modena sul canale Boicelli, in quanto la struttura del ponte, in legno lamellare, necessita di urgenti interventi di consolidamento e manutenzione.
I lavori, della durata di 30 giorni, comporteranno il divieto di transito di cicli e pedoni (ordinanza temporanea di viabilità n. 215/2016 P.G. 57522 del 19/05/2016).
Pedoni e ciclisti (con cicli a mano) potranno ugualmente transitare sulla via Modena attraverso il percorso delimitato da cordoli presente sulla carreggiata del vicino ponte stradale.
Non si prevedono particolari interferenze con la viabilità di via Modena se non durante le brevi operazioni di scarico delle attrezzature di cantiere (anche nella adiacente via Gulinelli).

ASSESSORATO ALLA CULTURA – Mercoledì 17 agosto la cantante e la sua band nel sottomura con ingresso da via Bologna 1
AmbraMarie in concerto al “Puedes summer night”
16-08-2016

(Comunicato a cura di Associazione culturale Puedes)

«Mi chiamo AmbraMarie. È il mio nome da quando sono nata, il nome scritto sulla mia carta d’identità, quello con cui mi chiamano i miei genitori», si presenta così la cantante che domani, mercoledì 17, alle 21.30, si esibirà per il Puedes Summer Night. Al posto di un nome d’arte, infatti, ha preferito se stessa, la sua immediatezza espressiva. «AmbraMarie è anche il nome della mia band – prosegue – Scelto così, per non complicare le cose che, a volte, sono già complicate abbastanza. Sono nata a Treviglio, in provincia di Bergamo, e nel 2004 ho incontrato i miei attuali musicisti: Raffaele D’Abrusco (basso e voci), Mighell Vanelli (chitarra e voci) e Mattia Degli Agosti (batteria) e, come succede nelle più belle storie d’amore, non ci siamo più lasciati».
Semplice e ironica va diritta al punto, allo stesso modo di quando è sullo schermo di Rock Tv o si trova sul palco, e lascia libera la sua voce: «Ho partecipato come concorrente solista alla seconda edizione di XFactor e, una volta uscita dal programma, ho cercato di sfruttare la grande visibilità per far sì che la nostra passione, mia e della mia band, diventasse anche il nostro lavoro – e conclude – È cominciata così la nostra lunga gavetta sui palcoscenici di tutta Italia». E a quello del sottomura si è affezionata, come altri artisti in palinsesto che sono tornati per l’amicizia nata con lo staff del Puedes e per l’atmosfera difficile da ritrovare altrove. Lo ha dimostrato anche l’intensità della performance di Sagi Rei lo scorso lunedì sera.
Il fascino di AmbraMarie non sarà l’unica novità che il Puedes Summer Night ha in serbo per il dopo Ferragosto. Sarà una ripresa consistente, che vedrà il momento dell’aperitivo impegnarsi nei confronti del tessuto sociale di Ferrara e dintorni. Alle 18.30, gli ospiti dell’aperitalk saranno prima la compagnia teatrale “Bu (senza paura)”, che impiega l’arte per aprire gli occhi contro qualsiasi forma di violenza, pregiudizio e ghettizzazione, tanto che ultimamente sta combattendo contro omofobia, bifobia e transfobia per le strade di Bologna. Poi la parola spetterà alla cooperativa “Scacco Matto”, che s’impegna a prestare maggiore attenzione agli individui in trattamento psichiatrico, invalidi psichici ed ex degenti di istituti psichiatrici. La cooperativa vuole collocarsi tra la fine di un trattamento protetto e l’inserimento lavorativo, attraverso progetti mirati che possano permettere alle persone prese in carico un normale ritorno a casa e l’avvio nel mondo del lavoro, seguendole da vicino passo per passo.
Il motto del Puedes non significa solo divertimento, ma anche sostegno e coesione, per cominciare a cambiare dal piccolo, dalle situazioni più impensabili in cui conoscere le vedute altrui e scambiarle con le proprie: Si tu quieres, puedes!

Dopo il concerto di AmbraMarie nello spazio del sottomura – con ingresso da via Bologna 1 – seguiranno le esibizioni dei Rumatera (giovedì 18) e i Mau Mau insieme ai londinesi Itchy Teeth (venerdì 19). Con l’inizio del Ferrara Buskers Festival, da sabato 20 a domenica 28, il Puedes Summer Night sarà interamente dedicato all’atmosfera degli artisti di strada, al trasporto e al senso di leggerezza che regalano da 29 anni alla città. L’unico prato alle porte del centro storico estense darà vita alla BuskersNight, ogni notte, a partire dalle 24.

Info: associazione culturale Puedes, via Vignatagliata 69, 44121 Ferrara, cell. 393 9638808 e 329 1115537, email associazionepuedes@gmail.com, sito www.puedesfestival.it

La presentazione di tutta la manifestazione è su CronacaComune dell’1 agosto 2016

ASSESSORATO SERVIZI ALLA PERSONA – Rivisto il portale dell’Azienda che gestisce i servizi di sostegno ai cittadini
ASP rinnova il sito web per migliorare la comunicazione
16-08-2016

(Comunicazione a cura di Asp)

Asp, il Centro servizi alla persona del comune di Ferrara, ha rinnovato il sito web istituzionale (www.aspfe.it) con una grafica semplice e immediata che guida alla navigazione intuitiva e veloce. Nella logica dei tre click l’utente accede alle informazioni sui servizi, sulle modalità per richiederli, sui punti di accoglienza e i diversi professionisti.

Il portale è stato strutturato in coerenza con le norme sull’usabilità e accessibilità dei siti delle pubbliche amministrazioni ed è fruibile anche da dispositivi mobili. L’obiettivo dell’azienda, che gestisce i servizi sociali per i Comuni di Ferrara, Masi Torello e Voghiera, volge al miglioramento degli strumenti di comunicazione con il cittadino per garantire la trasparenza e l’accesso alle informazioni.

“Ritengo che abbiamo compiuto un altro passo verso la trasparenza e l’accessibilità ai servizi – afferma la presidente di Asp, Angela Alvisi – percorso che intendiamo proseguire e all’interno del quale si collocano le nuove procedure per gli affidamenti, la nuova carta dei servizi di prossima pubblicazione e l’impegno crescente per l’aggiornamento puntuale del portale dell’amministrazione trasparente”.

Avviso pubblico per agevolazioni tariffarie servizio idrico integrato

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

I cittadini residenti, in condizioni di disagio economico ed in possesso dei requisiti indicati nell’avviso pubblico, consultabile nella home page del sito comunale (www.comune.comacchio.fe.it), possono presentare domanda di agevolazione sulla bolletta dell’acqua, beneficiando di uno sconto direttamente sulla bolletta. Le domande dovranno essere consegnate all’Ufficio dei Servizi Sociali (Piazza Folegatti, 15 – sede comunale) nei giorni del martedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9 alle ore 12.30. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissato per le ore 12 del 30 settembre 2016. I requisiti necessari per presentare la domanda, oltre alla residenza nel Comune di Comacchio sono l’attestazione ISEE in corso di validità, non superiore a 10mila euro ed utenza domestica con contratto di fornitura dell’acqua, relativo all’abitazione di residenza. Per ulteriori e dettagliate informazioni si suggerisce di contattare i numeri 0533-310258, 0533-310115 e 0533-310239.

Copparo: Ferragosto a Villa La Mensa contro le leucemie

da: ufficio comunicazione Comune di Copparo


Ferragosto a Villa La Mensa contro le leucemie

Tradizionale cena realizzata da Ail Associazione italiana contro le leucemie) in collaborazione con il Comune di Copparo. Lo scenario è quello di Villa La Mensa, che ha accolto oltre 250 persone a questa ormai consueta cena di beneficenza, preparata dalla brigata di cucina composta dai volontari di Ail e Auser Sabbioncello. Il ricavato consentirà ad Ail di proseguire l’impegno contro questa terribile malattia.

Alla serata, organizzata da Gianmarco Duo erano presenti in rappresentanza del Comune di Copparo gli assessori Marco Mazzali ed Enrico Bassi; la cena di Ferragosto è uno dei tanti appuntamenti con la beneficenza messi in campo da Ail, ricordiamo il Memorial Zonta del 2 giugno scorso e i due prossimi appuntamenti al Teatro Comunale De Micheli del 21 e 22 ottobre, dove la compagnia Insieme per caso metterà in scena la commedia dialettale “Quel tesoro di zia Perla”, il cui ricavato andrà in beneficenza ad Ail.

Dal 20 al 26 agosto la cantante canadese LAUREN BUSH torna in Italia per presentare “All My Treasures”, atteso album di debutto prodotto da Ian Shaw

da: I Sole Travagli

Lauren Bush “All My Treasures” Italian Tour
Sabato 20 agosto, ore 18.00 – Bagno Capanna, Lido di Spina (FE)
Lunedì 22 agosto, ore 06.00 – Alba in Jazz, a bordo della Motonave Dalì, Porto Garibaldi (FE)
Venerdì 26 agosto, ore 22.00 – Fienile Fluò, Bologna (BO)

Dal 20 al 26 agosto, sono tre le imperdibili date che segnano il ritorno nel Belpaese della cantante canadese Lauren Bush. In duo con il chitarrista Luca di Luzio ed in quartetto, accompagnata da Sam Gambarini all’organo Hammond e Max Ferri alla batteria oltre all’apprezzato chitarrista, la giovane e talentuosa jazz singer presenterà “All My Treasures”, suo album di debutto prodotto dal pluripremiato cantante e produttore inglese Ian Shaw.

La fine di agosto segna il ritorno nel Belpaese della giovane e talentuosa cantante di origine canadese Lauren Bush. Un trittico di date per tre differenti e suggestive location in cui poter ascoltare una rosa di composizioni tratte da “All My Treasures”, album di debutto della jazz singer, prodotto dal pluripremiato cantante e produttore inglese Ian Shaw.
Si parte sabato 20 agosto (ore 18.00) con una dissetante bevanda tra le mani ed i piedi scalzi sulla sabbia del Bagno Capanna al Lido di Spina (FE), dove la Bush sarà alla testa del suo Italian Quartet completato da Luca di Luzio alla chitarra, Sam Gambarini all’organo Hammond e Max Ferri alla batteria (per informazioni 329 153862 o al 339 2715534).
Lunedì 22 agosto (ore 06.00), nell’intima combinazione di voce e chitarra, la vocalist, sostenuta da Luca di Luzio, firmerà l’ultima “Alba in jazz nelle Valli di Comacchio”, emozionante escursione a bordo della Motonave Dalì volta alla scoperta dello straordinario habitat naturale, coccolati da suadenti note musicali (per informazioni e prenotazioni 393 3765759 o 392 6091923).
Venerdì 26 agosto (ore 22.00) infine, lo scenario è quello dei verdeggianti colli bolognesi, dove il Lauren Bush – Luca di Luzio Duo si esibirà nella raffinata cornice di Fienile Fluò (per informazioni e prenotazioni 051 589636 – 338 5668169).
“Affascinante ed eccentrica…fa un uso dello scat e del growl che delizia il pubblico.” Così il magazine Jazzwise definisce la versatile e coinvolgente cantante, non ancora trentenne, trasferitasi a Londra dal Canada circa quattro anni fa per definire il suo percorso artistico. Nonostante sia cresciuta in una famiglia di musicisti, la Bush ha sottovalutato per svariato tempo le proprie doti musicali, fino a quando è entrata a far parte della big band della propria università affrontando e superando egregiamente l’audizione. Solo in quel momento ha compreso che il jazz era una pagina già scritta di quel libro chiamato destino, così ha dato vita al suo quartetto, iniziando ad esibirsi in lungo e in largo per gli Stati Uniti. Ora è l’Europa ad accoglierla con riscontri estremamente positivi di pubblico e critica.

LAUREN BUSH “ALL MY TREASURES” ITALIAN TOUR
Sabato 20 agosto, ore 18.00
Bagno Capanna – Spiaggia 38, Lido di Spina (FE)
Lauren Bush Italian Quartet
Lauren Bush, voce;
Luca di Luzio, chitarra;
Sam Gambarini, organo Hammond;
Max Ferri, batteria

Infoline 329 153862 – 339 2715534

Lunedì 22 agosto, ore 06.00
Alba in jazz nelle Valli di Comacchio a bordo della Motonave Dalì, Porto Garibaldi (FE)
Lauren Bush – Luca di Luzio Duo
Lauren Bush, voce;
Luca di Luzio, chitarra

Imbarco c/o Porto Canale di Porto Garibaldi (FE)
Imbarco ore 05.45
Inizio escursione ore 06.00

Adulti € 19
Bambini (6 – 12 anni) € 9

Infoline e prenotazioni 393 3765759 (Nicola) o 392 6091923 (Jessica)

Venerdì 26 agosto, ore 22.00
Fienile Fluò, Bologna (BO)
Lauren Bush – Luca di Luzio Duo
Lauren Bush, voce;
Luca di Luzio, chitarra

Fienile Fluò
Via di Paderno, 9 Bologna
Informazioni e prenotazioni 051 589636 – 338 5668169
www.fienilefluo.it

ORGANIZZAZIONE EVENTI MUSICALI
Associazione Culturale Jazz Life
Via Matilde Serao, 20 – Cesena
www.jazzlife.it
info@jazzlife.it

Ambramarie è tutta per il Puedes Summer Night

da: AssociazionePuedes Puedes

Oltre al fascino della cantante, il palco del sottomura dimostra il proprio impegno sociale

«Mi chiamo Ambramarie. È il mio nome da quando sono nata, il nome scritto sulla mia carta d’identità, quello con cui mi chiamano i miei genitori», si presenta così la cantante che domani, mercoledì 17, alle 21.30, si esibirà per il Puedes Summer Night. Al posto di un nome d’arte, infatti, ha preferito se stessa, la sua immediatezza espressiva. «Ambramarie è anche il nome della mia band – prosegue – Scelto così, per non complicare le cose che, a volte, sono già complicate abbastanza. Sono nata a Treviglio, in provincia di Bergamo, e nel 2004 no incontrato i miei attuali musicisti: Raffaele D’Abrusco (basso e voci), Mighell Vanelli (chitarra e voci) e Mattia Degli Agosti (batteria) e, come succede nelle più belle storie d’amore, non ci siamo più lasciati». Semplice e ironica va diritta al punto, allo stesso modo di quando è sullo schermo di Rock Tv o si trova sul palco, e lascia libera la sua voce: «Ho partecipato come concorrente solista alla seconda edizione di X Factor e, una volta uscita dal programma, ho cercato di sfruttare la grande visibilità per far sì che la nostra passione, mia e della mia band, diventasse anche il nostro lavoro – e conclude – È cominciata così la nostra lunga gavetta sui palcoscenici di tutta Italia». E a quello del sottomura si è affezionata, come altri artisti in palinsesto che sono tornati per l’amicizia nata con lo staff del Puedes e per l’atmosfera difficile da ritrovare altrove. Lo ha dimostrato anche l’intensità della performance di Sagi Rei lo scorso lunedì sera.
Il fascino di Ambramarie non sarà l’unica novità che il Puedes Summer Night ha in serbo per il dopo Ferragosto. Sarà una ripresa consistente, che vedrà il momento dell’aperitivo impegnarsi nei confronti del tessuto sociale di Ferrara e dintorni. Alle 18.30, gli ospiti dell’aperitalk saranno prima la compagnia teatrale “Bu (senza paura)”, che impiega l’arte per aprire gli occhi contro qualsiasi forma di violenza, pregiudizio e ghettizzazione, tanto che ultimamente sta combattendo conto omofobia, bifobia e transfobia per le strade di Bologna. Poi la parola spetterà alla Cooperativa “Scacco Matto”, che s’impegna a prestare maggiore attenzione agli individui in trattamento psichiatrico, invalidi psichici ed ex degenti di istituti psichiatrici. La cooperativa vuole collocarsi tra la fine di un trattamento protetto e l’inserimento lavorativo, attraverso progetti mirati che possano permettere alle persone prese in carico un normale ritorno a casa e l’avvio nel mondo del lavoro, seguendole da vicino passo per passo.
Il motto del Puedes non significa solo divertimento, ma anche sostegno e coesione, per cominciare a cambiare dal piccolo, dalle situazioni più impensabili in cui conoscere le vedute altrui e scambiarle con le proprie: Si tu quieres, puedes!

Sagra dell’Anguilla 2016: con la cartoguida-anteprima in distribuzione prime anticipazioni sul programma e buono-sconto per gli ospiti sulla costa

da: organizzatori

‘Anguilla regina’ in festival insieme a Vini & Sapori del Delta

Nella cartoguida-anteprima in distribuzione negli stabilimenti balneari, buono-sconto del 10% per la cena-evento “I Sette Lidi in Sagra”

E’ un menu ancora più appetitoso quello che si sta apparecchiando per la Sagra dell’Anguilla 2016. Insieme al trionfo della ‘regina gastronomica delle valli’, la XVIII edizione della grande kermesse in programma dal 23 settembre al 9 ottobre a Comacchio celebrerà infatti anche il ricco e gustosissimo ‘paniere’ delle produzioni e specialità agroalimentari di qualità del Delta del Po. Accanto alle golose tentazioni proposte nel grande stand gastronomico a pochi passi da Argine Fattibello – le cui cucine ogni sabato e domenica vedranno ‘sua maestà’ protagonista un po’ in tutte le pietanze, dall’antipasto fino al dessert (un tipico biscotto a forma…d’anguilla) – il cartellone della manifestazione prevede per i tre week end (ma anche durante la settimana) il susseguirsi di numerosissimi appuntamenti ed iniziative con la buona tavola ed il buon bere. In calendario ci sono dimostrazioni pratiche di cattura nelle stazioni da pesca in valle e spiedatura nei suggestivi camini della Manifattura dei Marinati. Ma anche degustazioni guidate, laboratori del gusto e cooking show – fra i quali quello con lo chef Hiroshi Ogata, uno dei massimi esperti giapponesi nella cucina di questo pesce – che avranno come protagonista non soltanto la ‘regina delle valli’ ma anche le altre ‘perle enogastronomiche’ del Delta del Po: dai “vini delle sabbie” del Bosco Eliceo ai prodotti locali della ‘filiera della pesca’ fino alle produzioni e specialità gastronomiche territoriali tutelate dall’Unione Europea con i marchi di Indicazione Geografica e Denominazione d’Origine Protetta. Tante appetitose opportunità, da alternare ed abbinare con tour a piedi, in barca ed in bici fra la ‘piccola Venezia delle Valli’ ed il Parco del Delta, passeggiando fra le variopinte bancarelle del grande mercatino di prodotti enogastronomici, artigianali e del riuso che invaderà un po’ tutto il centro storico e ‘imbarcandosi’ nelle curiose attività sull’acqua: dalle visite guidate in barca attraverso i canali urbani alla ‘scuola di bataniere’ – mini-corsi di remigazione per turisti accompagnati da esperti barcaioli – fino alle spettacolari gare dei vulicepi, tipica e velocissima imbarcazione di valle che il 25 e 2 ottobre vedranno le regate di qualificazione per la finale in calendario nel pomeriggio di domenica 9 ottobre. Senza dimenticare il ricchissimo palinsesto degli spettacoli, fra i quali nell’ambito della rassegna ‘Comacchio Jazz’, il grande appuntamento di sabato 24 settembre con Paolo Fresu per un concerto tributo alla musica di Chet Baker e Gerry Mulligan.

Per chi in questi giorni sta trascorrendo le proprie vacanze sulla nostra costa, è in distribuzione gratuita fra uffici di informazione turistica e stabilimenti balneari dal Lido di Volano fino al Lido di Spina la cartoguida-anteprima con le prime anticipazioni sul programma. Che contiene anche un coupon – da far timbrare al gestore del proprio bagno – valido per uno sconto del 10% sul menu della cena-evento “I Sette Lidi in Sagra” organizzata per venerdì 7 ottobre allo stand gastronomico di Argine Fattibello in collaborazione con le aggregazioni degli operatori turistici costieri. Mentre, per accogliere gli amici camperisti, oltre al grande raduno promosso dal Camper Club Italia per il 23, 24 e 25 settembre ed al “Caravan e Camper Week End”, evento organizzato in collaborazione con l’omonima rivista per il fine settimana conclusivo della Sagra, saranno attivate – tariffa week end 23 euro con preaccredito attraverso le pagine dedicate del sito www.comacchio.it – aree riservate per la sosta continuativamente collegate al centro storico con un comodo e gratuito servizio navetta. Chi invece preferisce muoversi in bus, può usufruire dei collegamenti diretti da Torino e Milano-Assago organizzati da La Valle Autotrasporti (www.lavalle-bus.it).

Di seguito alcune prime anticipazioni su appuntamenti ed iniziative in programma

(aggiornamento al 16 agosto 2016)

Dal 23 settembre al 9 ottobre

SagrAnguilla Instagram Contest

Fotografare è la tua passione? Ti piacerebbe che un tuo scatto divenisse l’immagine ufficiale della prossima edizione della Sagra? Allora, durante il soggiorno a Comacchio in occasione della grande kermesse della ‘regina delle valli’, pubblica le tue foto più belle e suggestive con l’hashtag #sagradellanguilla2016.

Ogni sabato

La Pesca&Spiedatura dell’Anguilla

Dimostrazione pratica e gratuita di cattura dell’anguilla in una stazione da pesca nelle valli con impiego di attrezzature e tecniche assolutamente caratteristiche. E, a seguire, all’interno della Manifattura dei Marinati – storico stabilimento dove ancora oggi si produce l’Anguilla Marinata di Comacchio (Presidio Slow Food) – accensione dei camini della Sala Fuochi per cottura allo spiedo della ‘regina delle valli’.

Ogni sabato e domenica

Tour del centro in Batana

Suggestive escursioni in barca attraverso i canali cittadini, con imbarco dalla tradizionale postazione in piazza Trepponti, di fianco all’Antica Pescheria, e – meno affollata ma altrettanto affascinante – dalla Torre dell’Orologio, nei pressi della Loggia del Grano.

Ogni sabato e domenica

Scuola di Bataniere

Batana, paradello e i consigli di un esperto barcaiolo: anche i visitatori della Sagra possono provare l’esperienza di condurre un’imbarcazione tipica paradellando attraverso i canali e sotto i ponti di Comacchio. E, a prova superata, la consegna di un vero e proprio attestato di bataniere personalizzato.

Ogni sabato e domenica

Made in Comacchio

Spettacoli, presentazioni e performance di teatro dialettale; letteratura; musica e sport con gruppi ed associazioni locali. Da non perdere, fra gli altri, domenica 2 ottobre il contest canoro “Sing&Sound” e venerdì 7 ottobre l’appuntamento straordinario con “Comacchio Day&Night” promosso da Ascom Confcommercio.

Ogni domenica

Gara dei Vulicepi

L’arte di condurre imbarcazioni nei canali di Comacchio si fa gara: i migliori ‘paradelli’ della ‘piccola Venezia delle Valli’ nel pomeriggio del 25 settembre e 2 ottobre si sfidano in batterie eliminatorie per conquistare l’accesso alle regate di finale, che si svolgeranno nell’ultima giornata della Sagra 2016.

Sabato 24 settembre

Jazzlife Orchestra feat. Paolo Fresu

“Comacchio Jazz”, rassegna di appuntamenti musicali calendarizzati nell’ambito della Sagra in collaborazione con l’associazione Jazzlife, propone quale evento-clou 2016 un concerto tributo alla musica di Chet Baker e Gerry Mulligan, con arrangiamenti e direzione del maestro Roberto Spadoni. Ospite d’eccezione Paolo Fresu. Ingresso: euro 12,00. Info 335 1340537.

Sabato 1 ottobre

Dal Giappone per l’Anguilla

Eccezionale appuntamento gourmet con lo chef Hiroshi Ogata, uno dei massimi esperti giapponesi della cucina d’anguilla, che – dopo lo straordinario successo dell’anno scorso – ritorna a Comacchio per visitare i luoghi di allevamento e trasformazione della ‘regina delle valli’. Ma non solo: chef Ogata racconterà ‘in diretta’ la tradizione gastronomica legata a quest’affascinante e misterioso pesce anche nel paese del Sol Levante. Con uno spettacolare cooking show nel corso del quale preparerà ‘Una-Don’, tipica ricetta della cucina nipponica a base d’anguilla e riso.

Maggiori informazioni ed aggiornamenti continui e dettagliati sul programma della Sagra dell’Anguilla 2016 consultando il sito www.sagradellanguilla.it

Info per la stampa: Massimo Passerini (+39) 339 2208989 maxpasserini64@gmail.com

18 agosto, Bagno Kursaal: scrittore ferrarese (ex pallavolista) presenta libro con UNIFE

da: organizzatori


“Bagno Kursaal”: lo scrittore, ex pallavolista e campione di bridge ferrarese
Paolo Maietti presenta il suo ultimo libro insieme a UNIFE
Un lavoro originale: episodi e aneddoti inediti abbinati a proverbi in dialetto

Giovedì 18 agosto 2016 alle ore 18 – presso il Bagno Kursaal, via Spiaggia (Lido di Spina) – tutti sono invitati alla presentazione dell’ultimo, spassosissimo libro dell’ingegnere-scrittore (ex pallavolista e campione di bridge) Paolo Maietti dal titolo “Perché Ferrara è troppo bella – Storie vere con proverbi dialettali”, pubblicato dalla casa editrice FAUST EDIZIONI di Fausto Bassini e patrocinato dall’Università degli Studi di Ferrara.
Ne parlerà con l’autore Maria Grazia Campantico dell’Ufficio Comunicazion ed Eventi di UNIFE.
L’ingresso è libero e gratuito.

Lo sapevate che Lucio Dalla ha cantato “4 marzo 1943” al Circolo dei Negozianti prima del Festival di Sanremo? E che la pera Kaiser è stata portata in Italia da un soldato ferrarese nella guerra ’15-’18?
Non solo la Ferrara-bene di professionisti, anfitrioni, banchieri, giovani rampolli viene dipinta in queste pagine, ma anche la Ferrara – oscura ai più – dei ladruncoli e protettori, biscazzieri e piccoli truffatori. Impagabili inoltre gli incontri con Inge Feltrinelli, Laura Pausini, Francesco Guccini.
L’autore, dopo il bestseller locale “Ferrara ieri, oggi, l’altro ieri” (Faust Edizioni, 2015), torna alla ribalta con nuovi episodi e aneddoti inediti, abbinando con originalità a ciascun racconto uno o più proverbi in dialetto ferrarese.

PAOLO MAIETTI (Ferrara, 9 aprile 1942). Laureato in ingegneria elettronica a Bologna, è stato docente all’Ipsia per oltre trent’anni.
Ha rappresentato tre volte l’Italia nei campionati europei a coppie di bridge e, dal 1958 al 1970, ha militato nel sestetto base della principale squadra di pallavolo ferrarese.
È stato medaglia d’oro del Coni regionale nel 2005 per meriti sportivi, e medaglia d’oro dell’Avis nel 1997 come donatore di sangue. Ha tre figli e sei nipoti.

I racconti del lido/7
E alfine il sindaco di Comacchio rispose!

La risposta del primo cittadino della cittadina lagunare naturalmente arriva non a me ma al suo omonimo Fabbri capogruppo della Lega in Regione: un Marco contro un Alan. Un codino contro un barbuto. Numeri, severe reprimende, minacce di sfracelli, guardie private per preservare l’integrità dei bagni. Di tutto e di più. Sulla spiaggia scene da Far West: macchine della polizia che sequestravano la ‘roba’; i dannati della terra che si gettavano a terra singhiozzando o urlando; ma come raccontava Tomasi di Lampedusa nel Gattopardo si vuole cambiare perché tutto rimanga uguale. Infatti dopo un’ora le culone si ammassavano ai banchetti per comprare.

Ma perché non multano loro???
Ritornato alla dignità di Lido, decido, dopo la tempesta di vento che ha scosso i pini tra gli ululati del mare e i fremiti di paura della Lilla, di avventurarmi nella prima, e forse unica, passeggiata lungo la battigia.

Gran folla e gran passeggio sulla riva montalianamente invasa dalle macerie degli abissi quasi che l’invocazione del poeta al mare, ‘Antico’, possa nell’orrida situazione che stiamo vivendo permettermi di “svuotarmi così d’ogni lordura / come tu fai che sbatti / sulle sponde / tra sugheri alghe asterie le inutili macerie del tuo abisso”.

I bambini raccolgono conchiglie, i cani tentano di tuffarsi tra le onde frenati da severe regole che vietano bagni comuni tra umani e pelosi. Insomma aria di festa per cui ottimisticamente mi propongo utopisticamente di trasformare queste cronachette in un romanzo il cui titolo non potrà che essere “Lardo”.

Fianchi opimi di signore in età gareggiano nel lento procedere della folla con i ventri dei loro accompagnatori. Coppie più giovani tra le pieghe del grasso esibiscono complicati tatuaggi che s‘inoltrano là dove il sol tace. Poi un momento di smarrimento e di sdegno. Un bambinetto etiope che non dimostra più di dieci anni offre timidamente le collanine: smarrito, spaesato. Resisto alla umana tentazione di dargli una moneta ma mi trattengo. Vorrei solo che chi lo sfrutta finisse immediatamente in carcere.

Dopo l’intervento della polizia si ritorna allo status quo un gruppo di lati B debitamente esibiti da non più giovani dame s’affolta attorno a un banchetto dove la bigiotteria riflette la luce del sole. Implacabili non hanno nemmeno il pudore di muoversi i modo discreto.

La calma è tornata dopo la tempesta e come si cantava ispirati: “i sogni son desideri racchiusi in fondo al cuor” e nel Lido riconquistato i sogni di “calme, luxe et volupté” come ci insegnava il Poeta passano per la falsità degli oggetti esposti in riva al mare.

L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi