Giorno: 6 Dicembre 2016

Presentazione autori a corte natale 2016

Da: Organizzatori

Si è tenuta stamane presso la sede di Banca Mediolanum di Via Saraceno a Ferrra la presentazione della sesta edizione di AUTORI A CORTE rassegna letteraria organizzata da Associazione culturale Charles Bukowsky nelle persone di Vincenzo Iannuzzo e Federico Felloni.
Il vicesindaco e assessore alla cultura Massimo Maisto ha fatto pervenire un messaggio in cui sottolinea: “Estate e inverno senza pause prosegue la promozione del buon libro, della lettura appassionata e degli incontri fra autori e spettatori. Torna l’edizione ‘fredda e invernale’ di autori a Corte: nuove location stessa qualità. Ferrara è città della lettura, da Ariosto a Bassani, con iniziative e proposte pressoché quotidiane. Anche questa rassegna è un tassello di Ferrara città d’arte e di cultura”.
La rassegna, che gode del Patrocinio del Comune di Ferrara, si sviluppa su 5 incontri in 4 diverse location fra Ferrara e Comacchio e arriva a presentare 13 volumi, tutti in anteprima con ospiti d’eccezione come la grafologa Candida Livatino e Marcello Simoni, oltre allo youtuber e idolo delle nuove generazioni Marco Filadelfia.
Massimo Alfano ha sottolineato l’impegno di Banca Mediolanum per ogni tipo di manifestazione culturale di livello proponendosi come banca di rifermento del territorio per questo genere di iniziativa mentre Paolo Colombarini altro main sponsor e direttore di Hotel Carlton evidenzia una apertura alla citta” della struttura ricettiva in questo caso location per le due serate del 9 e 10 dicembre.

Altri partner sono Sara Assicurazioni, Cantine Zanatta, Fioreria Isabella, Osteria delle Volte, ristorante Le due Comari e Surplus Outlet del goloso.

Venerdì 9 dicembre, ore 20.30, piazza Sacrati, Ferrara
Modera l’incontro Riccardo Roversi (giornalista)

Federico Garberoglio

99 dialoghi
Este Edition
€ 15,00

Cremonese di nascita e ferrarese di adozione, ha pubblicato: Il padrone del villaggio (1989), Le storie infinite (1990), La grande arca (1990), Il gioioso camposanto (1993), Il silenzio della civetta (1994), Il risveglio della civetta (2002), Le tre fiabe dell’incantesimo (1997), Dove nascono le fiabe (1999), Perché non sono scrittore (Este Edition, 2006), La gente bella (Este Edition, 2008), Le nuove avventure di Cappuccetto Rosso(2010), La via del trifoglio (2012).

A volte i dialoghi, questo sdoppiarsi per tenersi sotto controllo onde evitare di cadere nei fanatismi e nelle ostinazioni senili, sono leggeri, a volte banali, o gravi e tristi, importanti o di nessun conto, affini o contrastanti, a seconda del giorno o dell’umore, ma necessari per procedere nella vita. E più si va avanti, con gli anni e con le esperienze, più i dialoghi con se stessi, per via delle crescenti difficoltà di comunicare senza ipocrisie con altri, o per le naturali incomprensioni generazionali, oppure, peggio ancora, per la dilagante balordaggine generale dell’epoca presente, i dialoghi, dicevo, si fanno più frequenti, sinceri, perfino sfacciati, senza remore e riguardi, per nessuno.

Venerdì 9 dicembre, ore 20.30, Hotel Carlton, piazza Sacrati, Ferrara
Modera l’incontro Riccardo Roversi (giornalista)

Charles Dupaty

Lettere sull’Italia
Este Edition
€ 12,00

Volume curato e tradotto da Stefano Franchini, che per questa casa editrice ha già pubblicato l’ebook Joseph Méry. Scene di vita italiana(2016).

Charles Dupaty (1746-1788), umanista e magistrato, fu stimato da Voltaire, da Condorcet, da Malhesherbes. Viaggiò in Italia scrivendo 116 interessanti lettere, pubblicate in un libro (Lettres sur l’Italie) che ebbe enorme successo e diverse riedizioni in Francia. Molti anni dopo la prima edizione un papa mise questo libro all’Indice. Questa è la prima traduzione integrale in lingua italiana.

Venerdì 9 dicembre, ore 21.00, Hotel Carlton, piazza Sacrati, Ferrara
Modera l’incontro Riccardo Roversi (giornalista)

Luca Duò

Mia madre
Este Edition
€ 18,00

Nato ad Adria (RO) nel 1961, vive da anni a Ferrara, dove si è diplomato all’Istituo d’Arte. Ha pubblicato le raccolte di racconti: Corrente alternata (Este Edition, 2001), Trasparenze (Este Edition, 2003), Negli occhi un riflesso (Helicon, 2006) e Verso la meta (Este Edition, 2007).

La vicenda da cui trae origine questo diario è comune a tante persone. Ma il passaggio della morte di una madre (la morte non è che un passaggio ad altro stato di coscienza), seguito da un’attenta e scrupolosa documentazione di avvenimenti, rende tale vicenda assolutamente fuori dall’ordinario.

L’immensa mole di indizi ricevuti, ‘coincidenze’, prove deduttive dirette e indirette a tutti i livelli della realtà, non sarebbe pubblicabile per intero. Quindi – e solo per ragioni editoriali – è stata operata una sintesi che, in ogni modo, anziché sminuire, amplifica esponenzialmente il messaggio ricevuto.

Venerdì 9 dicembre, ore 21.30, Hotel Carlton, piazza Sacrati, Ferrara
Alessandra Bresciani, Federica Contini, Giuseppe Di Battista, Paola Lena, Mirta Lerede, Anna Lisa Platania, Rino Salvati, Dirce Scarpello, Andrea Sgualdo, Jean Pierre Villani.

BestSeller, cronaca di una vendetta
Edizioni Il Viandante
€ 18,00

Dieci autori alla loro prima pubblicazione che, senza essersi mai visti personalmente e comunicando esclusivamente con Social Network ed email, fondono (in tre anni) le proprie idee, i propri personaggi e il proprio stile in un unico romanzo, mandando in porto un esperimento mai tentato fino ad ora in Italia.

Il 12 settembre è una data sulla quale tutti hanno riposto molte aspettative. Il primo talent per scrittori sta per partire e quel giorno si svolgeranno i provini. Antonio il dittatore, Sante l’opportunista, Stefano il disilluso e Mauro il pavido, sono gli autori del programma. Il duro lavoro di Luce, timida ma tenace selezionatrice della ʻmerdaʼ, come sono chiamati in gergo i manoscritti, ha portato sul piazzale della Real Life TV una marea umana che preme per ottenere cinque minuti di celebrità davanti a una telecamera.
Dietro quella telecamera Marika, la provinatrice, di una bellezza algida, ormai indurita dall’ambiente, darà prova della sua professionalità anche davanti all’imprevisto. In esterna invece Giampaolo, cameraman dal passato avventuroso in zone di guerra, riconoscerà il pericolo anche nei volti della gente.
Ma il 12 settembre è soprattutto la loro data.
Ludovico il bel bibliotecario, Rebecca la procace panettiera, Sharon l’avvenente commessa e Riccardo l’uomo delle pulizie, hanno tutti un manoscritto nel cassetto e in un modo o nell’altro sono arrivati a quei provini. Le loro storie, prototipi delle varie categorie degli ‘aspiranti scrittori’, si alternano a quelle degli uomini e delle donne che lavorano alla Real Life, in quegli Studios che prima ancora dei provini, sono teatro di passioni.
C’è lussuria.
C’è invidia.
C’è superbia.
C’è vendetta.
E poi, e poi c’è Bert.

Sabato 10 dicembre, ore 20.30, Hotel Carlton, piazza sacrati, Ferrara
Leonardo Veronesi, Silvia Boreale

Leonardo Veronesi (Monza, 26 ottobre 1969) è un cantautore italiano. Ha iniziato la sua carriera

come cantante di cover band nel 1997 fino al 2000, anno in cui si stacca dai gruppi per proseguire come solista e autore.

Silvia Boreale (Venezia, 1993) vive a Ferrara ed è una cantante.

L’incontro consisterà in una chiacchierata con lo scrittore dei testi delle canzoni (Leonardo Veronesi) e con l’interprete delle stesse (Silvia Boreale).

Sabato 10 dicembre, ore 21.00, Hotel Carlton, piazza Sacrati, Ferrara

Paolo Paoli

Ricomincio da Lui
Edizioni La Carmelina
€ 10,00

Paolo Paoli, 43 anni, è nato e residente a Ferrara, coniugato con due figlie. Laureato in Ingegneria Civile Idraulica, lavora in una grande azienda multi-servizi da oltre 8.000 dipendenti. Legato alla musica, alla lettura, e alla scrittura, fin da piccolo, autore di articoli, testi e libri scientifici, è al suo primo romanzo. Impegnato nel sociale e in iniziative di solidarietà, cultura, integrazione, è Presidente di una Onlus operante sul territorio ferrarese e di un Comitato per la guida e coordinamento di 21 enti (associazioni, Onlus, Cooperative, ecc.) della zona Nord di Ferrara.
Anne entra in casa. Lui, lentamente, si volta e, avvolgendosi nei suoi caldi vestiti, se ne va veloce, tra la neve, assieme al vento.
Quella casa nasconde ancora qualche segreto. Lo sente. Lo percepisce chiaramente sulla sua pelle.
Si guarda attorno: in mezzo a quelle mura non si sente ancora sola.

Sabato 10 dicembre, ore 21.00, Hotel Carlton, piazza sacrati, Ferrara

Fulvio Bertolino

La Bassona nuda
Edizioni La Carmelina
€ 10,00

Fulvio Bertolino nasce a Ferrara nel 1964. Musicista e cantante è da anni impegnato in concerti di musica italiana d’autore. Ama viaggiare, leggere e praticare sport. Con questo primo libro esplora in punta dei piedi il mondo della scrittura, con un libro intimo e profondo.
Storia di un incontro, tra un uomo e un luogo (in questo caso una spiaggia), tra un uomo e una vita altra; vita che si sviluppa nel territorio familiare all’autore/protagonista, del ferrarese, ma che ha abitudini e connotati sociali profondamente diversi da quelli da sempre da lui vissuti; dovrà dunque spogliarsi, letteralmente e non, da tutto per poter arrivare a capire quel mondo e a renderlo proprio strumento di decodifica della realtà quotidiana che lo circonda.

Sabato 10 dicembre, ore 21.30, Hotel Carlton, piazza Sacrati, Ferrara
Modera l’incontro Riccarda Dal Buoni (giornalista)

Marco Filadelfia

Con il cuore tra le nuvole
Mondadori
€ 15,90

Nato a Modena nel 1997. Famoso youtuber, cantante e ora storyteller, definito ‘il nuovo re dei Social Network’.
«Siamo stati insieme per circa un anno, litigata più litigata meno. So bene qual è il giorno del nostro anniversario, ma non saprei dire il vero giorno in cui ci siamo messi insieme, se capite quello che intendo. Però ricordo il momento: quella ragazza, all’apparenza irraggiungibile, aveva accettato di uscire con me, diventando la mia Crystal. Era un giorno come tanti, in un posto come altri, in un momento fra molti. Sdraiati sul prato a parlare del niente, dopo una serata nel solito club dove lavoravo, a un certo punto mi girai verso di lei e mi trovai davanti alla creatura più perfetta che avessi mai visto. E russava. Dio come russava! Se tutti i suoi follower avessero potuto vederla e sentirla! Risi fin quasi alle lacrime, risi così tanto che la svegliai. Mi chiese cos’avessi da ridere tanto e le risposi semplicemente che mi ero accorto di essermi innamorato. Mi tirò un calcio.» Marco, il protagonista di questa storia, ha due urgenze: riconquistare l’amore di Crystal e superare l’esame di maturità al liceo artistico. Con lei era iniziata come iniziano tutte le storie d’amore: un giorno ti accorgi che nell’altro c’è una scintilla che ti illumina dentro. Poi anche i «persempre finiscono sempre». Crystal è una ragazza molto tosta che sa che un giorno lontano diventerà qualcuno nel mondo dello spettacolo. E per raggiungere quell’obiettivo è pronta ad accettare diversi compromessi… Marco Filadelfia è uno storyteller di grande successo. Attraverso i social network si è costruito una solidissima fanbase che intrattiene con monologhi, canzoni, foto e frasi tumblr. In questo suo esordio narrativo racconta una storia in cui migliaia di ragazzi e ragazze possono riconoscersi: il primo, vero amore ai tempi del liceo. In una stagione, quella degli smartphone, piena di parole e immagini che spesso finiscono nelle mani sbagliate.

Giovedì 15 dicembre, ore 17.00, Palazzo Bellini, Biblioteca civica (‘L. Muratori’), Comacchio, in collaborazione con la rassegna ‘Tè letterari a Comacchio 2016’

Moderano l’incontro Federico Felloni e Vincenzo Iannuzzo (editors della rassegna letteraria Autori a Corte).

Marcello Simoni

Il marchio dell’inquisitore
Einaudi
€ 16,50

Marcello Simoni (Comacchio, 27 giugno 1975) è uno scrittore italiano.
Nel 2011 ha pubblicato il romanzo Il mercante dei libri maledetti, che ha raggiunto il 2° posto nella classifica dei libri più venduti in Italia del 26 settembre. È il vincitore del Premio Bancarella 2012. Nel 2013 vince il premio Lizza d’oro con L’isola dei monaci senza nome. Il 2 luglio 2015 pubblica L’abbazia dei cento delitti, romanzo primo in classifica che raggiunge un milione di copie.

Porta sul collo, impresso a fuoco, il marchio di un roveto ardente. È razionale come uno scienziato, eppure esperto di demonologia e stregoneria. È scostante, abitudinario, con una patologica avversione per la fugacità del presente; per lui esiste solo la certezza inalterabile di ciò che è già accaduto.
Il cadavere di un uomo incastrato dentro un torchio tipografico. Un investigatore, il cui passato è un mistero perfino per lui, alle prese con intrighi politici, segreti ecclesiastici e vendette private.
Una vicenda tesissima ambientata nell’Italia del Seicento, dove la diffusione della stampa sta aprendo le prime crepe nelle mura dell’oscurantismo.
Nella Roma del Secolo di Ferro, a pochi giorni dall’inizio del XIII giubileo, la danza macabra incisa su un opuscolo di contenuto libertino sembra aver ispirato l’omicidio di un religioso. Sul caso viene chiamato a investigare l’inquisitore Girolamo Svampa, nominato commissarius dagli alti seggi della curia capitolina. Ad aiutarlo, tra ritrovamenti di libelli anonimi e strani avvistamenti di un uomo mascherato, ci sono padre Francesco Capiferro, segretario della Congregazione dell’Indice, e il fedele bravo Cagnolo Alfieri. L’indagine, che porta lo Svampa a scontrarsi con personaggi potenti, si rivela subito delicata e pericolosa: prima che si arrivi alla soluzione del mistero ci saranno altri morti.

Giovedì 15 dicembre, ore 17.00, Palazzo Bellini, Biblioteca civica (‘L. Muratori’), Comacchio, in collaborazione con la rassegna ‘Tè letterari a Comacchio 2016’.

Moderano l’incontro Federico Felloni e Vincenzo Iannuzzo (editors della rassegna letteraria Autori a Corte).

Autori: Sara Alziati Taravella, Pietro Maroncelli, Silvia Benedetti, Silvana Bucchia Mozzi, Antonio Cinti, Gaetano Cinti, Rino Conventi, Ignazia Di Liberto, Massimo Evangelisti, Ornella

Farinelli, Jenny Felletti, Lucia Felletti, Giuliana Frighi, Enrica Manes, Francesca Pozzatti, Davide Tomasi, Vittoria Tomasi, Stefania Zanni, Ester Trasforini (allievi del corso di scrittura creativa diretto dallo scrittore Marcello Simoni).

Illustratori: Beatrice Bergamini, Nicola Branchini, Giulia Caselli, Ariana Castellazzi, Valentina Cavallari, Sara Cicotti, Giorgia Grazia, Maja Marta Krupa, Andrea Lindelli, Camilla Neri, Matilde Pocaterra, Andrea Zavattini (studenti degli istituti scolastici Dosso Dossi – Aleotti di Ferrara).

Scrivere tra le righe, Racconti (con introduzione di Marcello Simoni)
Edizioni La Carmelina
€ 10,00

Scrivere un racconto non è facile. La prima volta che me ne chiesero uno breve, della lunghezza di duemila battute, mi domandai come avrei potuto dargli respiro e mordente nello spazio di una paginetta. All’epoca ero un esordiente, le case editrici non mi filavano per nulla e avevo in testa soltanto intrecci da quattrocento cartelle. Quel racconto però volevo scriverlo, anzitutto perché era per un’antologia curata da un autore che stimavo – e stimo moltissimo –, e in secondo luogo perchè avevo intuito che c’era da imparare. Del resto ho sempre amato le sfide, e dare corpo a una storia in un limite ristretto, ‘pesando’ ogni singola parola per valutare se fosse davvero necessaria, davvero importante, si prospettava un ottimo esercizio di stile.

Venerdì 16 dicembre, Sala Mostre banca Mediolanum, Via Saraceno 16, Ferrara
Ore 17.00 inaugurazione della mostra ‘Leda perduta’, 25 artisti raccontano un mito michelangiolesco per Ferrara a cura di Lucio Scardino.

Ore 18.30 (a seguire) Candida Livatino, la più famosa grafologa della televisione, converserà con il critico d’arte Lucio Scardino sul suo ultimo libro.

Candida Livatino

Scrivere con il cuore
Sperling & Kupfer
€ 17,00

Candida Livatino è giornalista pubblicista e perito grafologo, specializzata in diverse aree della grafologia, fra le quali l’analisi della scrittura e dei disegni dell’età evolutiva e la valutazione grafologica finalizzata alla selezione del personale.

Verifica la compatibilità di coppia attraverso la grafia
Dalle lettere d’amore ai bigliettini, la magia delle dichiarazioni in punta di penna ha un fascino intramontabile. Anche oggi possiamo usare la grafia come strumento per capire i sentimenti del (o della) partner, ma in maniera diversa: analizzando i piccoli ed essenziali segni tracciati sul foglio.

Perché la scrittura di ognuno di noi, unica e irripetibile, è un inequivocabile indicatore del carattere, una bussola che individua gli stati d’animo, un modo per imparare a comprendere meglio noi stessi e chi ci sta di fronte.

In questo libro, ricco di semplici, pratiche ed efficaci lezioni, Candida Livatino ci illustra i segreti dell’analisi grafologica e ci dà gli strumenti per leggere le sfumature della personalità del nostro partner: è portato ad avere legami duraturi o preferisce le avventure? È un seduttore o è fedele? È sincero, vanitoso, geloso?

Grazie a un linguaggio chiaro e a molti esempi, scopriamo che cosa vuol dire se il partner scrive senza rispettare il margine del foglio, perché ha una grafia così piccola o come mai non segue il rigo. Con un capitolo dedicato alla sessualità e una facile guida all’interpretazione delle singole lettere dell’alfabeto, un testo ricco di spunti, curiosità e insegnamenti per imparare che anche le emozioni più nascoste si possono leggere tra le righe.

Sabato 17 dicembre, ore 17.00, Palazzo Roverella, Corso Giovecca 47, Ferrara

Saluti di Giovanni Piepoli (Pres. Circolo Negozianti), Daniele Biancardi (Pres. Ass.ne Bondeno Cultura). Introduzione di Alberto Lazzarini (Pres. Della Commissione Cultura dell’Ordine Nazionale Giornalisti). In collaborazione con Festival Ariostesco Bondeno 2016.

Paolo Micalizzi

L’Orlando Furioso e il suo mondo nel cinema italiano
Edizioni La Carmelina
€ 10,00

Paolo Micalizzi è critico e storico del cinema. Ha pubblicato vari libri, fra i quali: La donna del fiume. Racconti e retroscena di un film padano(1996), Terre della memoria. L’Emilia nel cinema di Gianfranco Mingozzi (1997), Come nasce un film. La vela incantata (1998), Florestano Vancini fra Cinema e Televisione (2003), Al di là e al di qua delle nuvole. Ferrara nel Cinema (2004).

Approfondita analisi del percorso di Orlando e degli altri personaggi dell’Ariosto nei prodotti cinematografici e televisivi italiani creati fino al giorno d’oggi sull’argomento.

Le Scat Noir al tour Music Fest

Da: Organizzatori

Il risultato della finalissima

Il 2 dicembre Le Scat Noir, Jazz Vocal Trio con base a Ferrara, si sono esibite al Piper Club di Roma, un locale storico e prestigioso, dove grandi artisti come Pink Floyd, Duke Ellington e gli esponenti del beat italiano si sono esibiti da cinquant’anni a questa parte.
In questa serata ricca di emozioni, le ragazze hanno cantato sul palco il loro Medley Blues, composto da Centerpiece, Moanin’ and Nice and Easy.
A conclusione del percorso del Tour Music Fest durato mesi interi, le tre musiciste hanno vinto la produzione di un video clip professionale e la targa come miglior gruppo del concorso.
A dicembre Le Scat Noir si esibiranno al Teatro Testaccio di Roma il 17 e 18 dicembre con Francesco Zaccanti e il 20 dicembre al Teatro Alemanni di Bologna con la Wind Orchestra e Massimo Tagliata.

‘Aspettando il Natale’ storie e favole per i bambini

Da: Comune di Tresigallo

Nuovi appuntamenti per i più piccoli presso la Biblioteca Comunale di Tresigallo ‘Aspettando il Natale’: le atmosfere del Natale nelle più belle storie e favole per bambini interpretate da Antonella Antonellini

Mercoledì 7 dicembre ore 16,45
Mercoledi 14 dicembre ore 16,45

Narrazioni consigliate a partire dai 3 anni
Entrambi gli incontri saranno seguiti da un piccolo laboratorio
Ingresso gratuito

Radio Bruno arriva al Decathlon Ice Park

Da: Organizzatori

Giovedì 8 Dicembre Radio Bruno arriva al Decathlon Ice Park
Tanta musica e tanti premi in piazza XXIV Maggio

L’8 dicembre la Ferrara Xmas Radio prende vita con Radio Bruno, la radio più seguita della nostra regione. Una giornata di divertimento al Decathlon Ice Park, con due dj di Radio Bruno che dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19 porteranno musica, giochi a premi e allegria sulla pista da sci inaugurata domenica scorsa.
Sempre giovedì all’Ice Park aprirà la pista da pattinaggio per bambini, 10×20 mt per potersi divertire in piena sicurezza, con possibilità di noleggiare i pattini.
Una formula, quella del Decathlon Ice Park, che garantisce tanto divertimento a tutti: oltre allo sci e al pattinaggio, spazio allo shopping con i mercatini di prodotti tipici e di artigianato locale in collaborazione con CNA; per i più golosi o per chi semplicemente volesse godersi un bel aperitivo, appuntamento con i 100mq dell’area ristoro gestita da Nonno Umberto di Corso Isonzo.

movimento5stelle

II° Commissione ‘Palaspecchi’

Da: Movimento 5 Stelle

Alla c.a. del Presidente del Consiglio
del Signor Sindaco di Ferrara
dell’Assessore Roberta Fusari
dell’Assessore Aldo Modonesi
del Presidente della III^ Comm. ne Consiliare

Vista la convocazione della riunione della III^ Commissione Consiliare convocata il giorno – martedì 6 dicembre 2016 – alle ore 15.00 – presso la Sala Commissioni ‘E. Zanotti’ della Residenza Municipale, per discutere il seguente argomento iscritto all’ordine del giorno:

Sindaco avv. Tiziano Tagliani
Assessora Roberta Fusari
Assessore Aldo Modonesi

1. Informativa sulle operazioni di bonifica e risanamento del Palaspecchi;
2. Varie ed eventuali.

PREMESSO

che Lega Nord e M5S depositavano un esposto ciascuno in procura in relazione alla situazione di abbandono del cd Palazzo degli Specchi di Ferrara, area privata di proprietà della Società Ferrara 2007 S.r.l., che entrambi gli esposti venivano archiviati in quanto non risultavano sussistere profili di responsabilità penale né a carico della proprietà né a carico dell’amministrazione comunale la quale provvedeva ad inviare solleciti e diffide per invitare la proprietà ad eliminare gli inconvenienti igienici del palazzo de quo.

Tutto ciò premesso, il M5S

CHIEDE

al Sig. Sindaco e agli Assessori competenti, di valutare, e di darne risposta in sede di Commissione, alternativamente:

1. se sussistono i presupposti per agire nei confronti della proprietà con una procedura che si concluda con l’esecuzione forzata degli obblighi di effettuare i prescritti interventi di bonifica (sfalcio delle erbacce, eliminazione dell’acqua stangante, sistemi di protezione per impedire intrusioni), cui potrà, sempre in presenza dei presupposti da valutare, seguire una azione di richiesta di risarcimento dei danni per la perdurante inoperatività;

2. se sussistono i presupposti per intraprendere una procedura che porti al sequestro conservativo dell’immobile per motivi di pubblica sicurezza.
Fermo restando che i cittadini possono agire con una class action per il risarcimento dei danni sia nei confronti della proprietà inerte, sia nei confronti del Comune per violazione dei poteri di controllo, vigilanza e sanzionatori relativamente all’assenza di presa di posizione concreta e decisa nei confronti di una situazione di disagio e di pericolo, non risultando sufficienti dei meri solleciti, ma occorrendo vere e proprie azioni giudiziarie in tal senso.

Con Osservanza.

Ilaria Morghen Consigliere Comunale
Gruppo M5S

Iniziative 2017 dell’Istituto Gramsci

Da: Istituto Gramsci

I ° Ciclo: Libertà

Data: Venerdì 13 gennaio
Tema: Apertura del ciclo. Presentazione del programma. Teatro della libertà
Relatori: Tiziano Tagliani, Fiorenzo Baratelli, Piero Stefani
Coordina: Anna Quarzi

Data: Venerdì 10 febbraio
Tema: Libertà ed eguaglianza – Lectio magistralis
Relatori: Salvatore Natoli
Coordina: Piero Stefani

Data: Venerdì 10 marzo
Tema: La libertà degli antichi
Relatori: Claudio Cazzola
Coordina: Gianluca Pizzotti

Data: Venerdì 31 marzo
Tema: Kant: l’autonomia della ragione e l’uscita dell’uomo dallo stato di minorità
Relatori: Giuliano Sansonetti
Coordina: Antonio Moschi

Data: Lunedì 10 aprile
Tema: Achille Occhetto ‘Pensieri di un ottuagenario. Alla ricerca della libertà nell’uomo’ (Sellerio Editore)
Relatori: Dialogherà con l’autore Fiorenzo Baratelli.

Data: Venerdì 28 aprile
Tema: G. Simmel e la libertà come relazione
Relatori: Monica Martinelli
Coordina: Manuela Paltrinieri

Data: Venerdì 12 maggio
Tema: Libertà e paura
Relatori: Roberto Escobar
Coordina: Francesco Lavezzi

Data: Venerdì 26 maggio
Tema: Libertà e diritti
Relatori: Piero Stefani e Paolo Veronesi
Coordina: Ilaria Baraldi

Data: Venerdì 15 settembre
Tema: Libertà ed economia
Relatori: Patrizio Bianchi e Maurizio Zenezini
Coordina: Diego Carrara

Data: Venerdì 22 settembre
Tema: Libertà e società aperta
Relatori: Maura Franchi e Antonio Moschi
Coordina: Sergio Gessi

Data: Venerdì 20 ottobre
Tema: Libertà, donne e genere
Relatori: Barbara Pezzini
Coordina: Micaela Gavioli

Data: Venerdì 10 novembre
Tema: A scuola di libertà
Relatori: Marco Bertozzi e Nicola Alessandrini
Coordina: Daniela Cappagli

Data: Venerdì 24 novembre
Tema: La passione della libertà
Relatori: Umberto Curi
Coordina: Sandra Carli Balolla

2° Ciclio: Anniversari

1) 15 MAGGIO
Nella ricorrenza del sessantesimo della morte di Tommasi di Lampedusa (1896-1957)
Conferenza di Fulvio Bernabei sul romanzo ‘Il Gattopardo’
2) 11 SETTEMBRE
Nella ricorrenza del quarantesimo della morte di E. Bloch (1885-1977):
Conferenza di Nicola Alessandrini sul ‘filosofo della speranza’.
3) 14 NOVEMBRE
Nella ricorrenza del 150esimo della morte di C. Baudelaire (1821-1867)
Conferenza di Gianni Venturi
4) 5 DICEMBRE
Nel ricordo dell’assassinio dei fratelli Nello e Carlo Rosselli ( 1937)
Fiorenzo Baratelli e Paolo Veronesi dialogheranno sul libro di Carlo Rosselli ‘Socialismo liberale’:
5) ottobre o novembre (preciseremo la data)
si terrà un seminario presso l’Istituto di Storia Contemporanea, in ricorrenza del centenario della Rivoluzione d’ottobre del 1917. Ha già dato la disponibilità a tenere la relazione di apertura dell’incontro il professor Silvio Pons, uno dei massimi studiosi del comunismo come ideologia ed esperienza politica nel novecento.

3° Ciclo: I colori della conoscenza

I COLORI DELLE ESPERIENZE

MARTEDI 31/1/’17
Apertura dei lavori ASSESSORE MASSIMO MAISTO
Introduce Daniela Cappagli
I SENTIERI DEL PERCORSO EDUCATIVO
Nicola Alessandrini

GIOVEDI’ 23/2/17
UN UNIVERSO DI RELAZIONI A SCUOLA
Mauro Presini
Introduce Davide Pizzotti

LUNEDI 6/3/17
GLI ADOLESCENTI TRA DISAGI E RISORSE
Chiara Baratelli Psicoanalista
Introduce Nicola Alessandrini

LUNEDI 13/3/17
L’EDUCAZIONE SESSUALE. UNA NON-CONOSCENZA
Gabriella Rifelli Sessuologa
Introduce Lina Pavanelli

GIOVEDÌ 23/3/17
GLI ADOLESCENTI A FERRARA E DINTORNI
Sabina Tassinari
Introduce Roberto Cassoli

I COLORI DELLA VITA
LUNEDI 3/4/17
TRA SOGNI E REALTÀ: LE LETTERE DI VAN GOGH
Daniela Cappagli
Introduce Roberto Cassoli

GIOVEDI 27/4/17
BASSANI E IL MONDO POLITICO
Gianni Venturi
Introduce Sandra Carli Ballola

Gli incontri hanno valore legale di corso di formazione – aggiornamento ai sensi del DM prot. n.802 dell’ 19/6/2001, DM prot. n. 10962 dell’ 8/6/2005. Ai docenti e agli studenti verrà rilasciato attestato di frequenza.

Hera: Proroga dalla scadenza delle bollette in distribuzione nei comuni di Mesola, Copparo e Codigoro

Da: Hera

Hera: Proroga dalla scadenza delle bollette in distribuzione nei comuni di Mesola, Copparo e Codigoro

Hera informa che sono si verificati alcuni disguidi di recapito per le ultime bollette emesse nei comuni di Mesola, Copparo e Codigoro.
Per ridurre il disagio, la scadenza di pagamento delle bollette che non sono domiciliate in banca, prevista per fine novembre, verrà automaticamente prorogata al 15 dicembre.
Hera si scusa per quanto accaduto e mette a disposizione dei clienti i suoi canali di contatto per ricevere eventuali ulteriori informazioni. Basta telefonare al Servizio Clienti Hera (numero verde 800.999.500, gratuito sia da telefono fisso sia da cellulare e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22, il sabato dalle 8 alle 18).

Premiazione Novembre Magico

Da: Istituto Dosso Dossi

Sabato 10 Dicembre a partire dalle ore 11 nella Biblioteca del Liceo Artistico in Via Bersaglieri del Po 25B, si terrà la premiazione del Concorso ARTEMAGIA, Novembre Magico 2016.
Sono invitati gli studenti in elenco, i titolari dei negozi indicati che hanno ospitato le opere, i Docenti, le famiglie e la stampa.
Saranno inoltre presenti : Emilbanca, Stileventi group, Ibo Italia.

BENATTI GIADA caffè del Corso BERTASI SARA Debutto FERRARO VALENTINA Silvestri Taddei FRATERNALI IRENE La Lente GRISETTI ELENA Defilè LODI VALENTINA Alba art MARCHETTI MATTEO La terra dell’orso NWOBODO STEPHANY Primo Piano RIZZO DENISE Riflessi SOTTILE SILVIA Antico cafè SZILAGYI ANDREI IULIAN Ansaloni TRINCHILLO ROSSELLA C’era una volta VOLPI DEANNA Pasello AMAS FRANCESCA Flow BAITA IRENE Felloni uomo BALLARINI MARICA L’etoile BUONGIORNO ANTONIA Libellule in mongolfiera CARAVITA LISA Felloni CARLOTTI GRETA Massimo Rebecchi FIORESI LAURA Natura è GEREMIA ALLISON bar 2000 GILLI GIANMARCO Maris PINCA ANNA Clotilde QUARTESAN SUSANNA Area casa TUFFANELLI ANDREA Perbacco caffè VANDELLI NICOLAS La pergamena d’oro ZANIBONI EMILY Privacy GIORGI GIORGIA Tim CORZO RODIGUEZ VALERIA Progetto MARTA FRANCSCONI Elite FEDERICA MOI ALEJANDRA BONI MARSILI ANNA Mirell COMPAGNUCCI RACHELE Ivano CASELLI GIULIA Smartphonemania TRAVAGLI FEDERICO Desideria LODI ILENIA Bernagozzi MIRCO LAZZARI Flow

Presentazione libro ‘La Bassona Nuda’

Da: Organizzatori

Sabato 10 dicembre alle ore 21,00 presso l’Hotel Carlton in Piazza Sacrati a Ferrara, ci sarà la presentazione del libro ‘BASSONA NUDA’ opera prima di Fulvio Bertolino già noto musicista e cantante leader del gruppo ‘Controcanto’ che sarà in scena al Teatro Nuovo di Ferrara il prossimo 25 febbraio.
La presentazione del libro è inserita nella rassegna ‘Autori a corte’.
La Bassona nuda: una spiaggia nelle immediate vicinanze di Ravenna, con un mare sempre pulito e trasparente che fa dimenticare di essere in Romagna. Nuda perché non solo il suo ecosistema è fragile e delicato, nuda perché è una spiaggia libera, priva di servizi e di controlli, nuda perché frequentata da nudisti, scambisti, gay, transessuali. Nuda in fondo perché senza filtri…
Esistono difficili equilibri fra natura e umanità; l’autore, mettendosi anch’egli a nudo, si priva non solo del costume ma affronta le proprie debolezze e perplessità in un percorso che definisce ‘di crescita’.
L’intento è di capire le altrui diversità con rispetto e senza discriminazioni.
Un racconto, con episodi divertenti, angoscianti, tragicomici ma sempre introspettivi.
Il libro, edito dalla casa editrice ‘La Carmelina’, sarà in vendita la sera stessa della presentazione e in tutte le librerie italiane al costo di € 10,00.

La newsletter del 6 dicembre 2016

Da: Comune di Ferrara

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Conferenza di Fabio Fioravanti mercoledì 7 dicembre alle 17
La biodinamica: considerazioni scientifico-spirituali sull’agricoltura

Sarà incentrata sul metodo di coltivazione biodinamico e sulle sue implicazioni anche spirituali la conferenza di Fabio Fioravanti in programma mercoledì 7 dicembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’incontro sarà introdotto da Marcello Girone Daloli.

In epoche passate vi era la ricerca di un ordine superiore anche nella pratica agricola. La qualità dei prodotti agricoli, del cibo, può veicolare forze vitali in grado di stimolare e nutrire anche le nostre parti sottili, la nostra interiorità. Il metodo di coltivazione biodinamico ideato da Rudolf Steiner, che parte dall’amore verso la Madre Terra, è una risposta concreta all’agricoltura industriale la quale, tentando di dominare la natura, sta impoverendo spirito e materia.
Fabio Fioravanti, inizia come coltivatore biodinamico, oggi segretario regionale dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica e consigliere della Fondazione Le Madri, si occupa di formazione sull’agricoltura biologica e biodinamica e collabora con la facoltà di Agraria di Bologna e con diverse associazioni. Legato al pensiero di Rudolf Steiner nell’ambito della ricerca personale e dello studio. Ha pubblicato Erbe di campagna (2012), sulla vegetazione spontanea.

4.a COMMISSIONE CONSILIARE – Convocata mercoledì 7 dicembre alle 15.30 in sala Zanotti
Esame di alcune criticità dell’organizzazione sanitaria locale

La 4.a Commissione Consiliare – presieduta dal consigliere Bova – si riunirà mercoledì 7 dicembre alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale per un esame delle “Criticità dell’organizzazione del lavoro di Medicina d’Urgenza e della modalità dei ricoveri internistici e specialistici d’urgenza presso l’Ospedale dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara da parte della Direzione Sanitaria e Generale”, con relatori il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora alla Sanità Chiara Sapigni.

Saranno presenti il direttore generale Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara Tiziano Carradori e il direttore generale Azienda Usl Ferrara Claudio Vagnini.

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 6 dicembre 2016
Interventi e contributi per servizi alla persona e sociali, per iniziative e progetti culturali; sostegno al commercio, concessione immobili; nuovi cantieri e lavori pubblici

E’ stata la sede della scuola d’infanzia Casa del Bambino (in corso Biagio Rossetti) a ospitare, nella mattinata di oggi, la riunione della Giunta comunale, a prosecuzione del programma di incontri mensili organizzati all’interno degli istituti educativi comunali per la prima infanzia. Obiettivo dell’iniziativa, come spiegato dal sindaco Tiziano Tagliani è quello di “avvicinare sempre più gli organi istituzionali alla vita dei servizi e dei cittadini. […] Con questi incontri di Giunta, avremo anche l’occasione per confrontarci direttamente con gli operatori e riflettere sullo stato dei servizi educativi ferraresi che in questi ultimi anni hanno subito profonde trasformazioni, mantenendo un’alta qualità dell’offerta formativa, e sulle sfide per il futuro in chiave innovativa”.

Nel corso della mattinata, al termine della trattazione degli argomenti all’ordine del giorno, i componenti della Giunta hanno incontrato il personale e i piccoli allievi della scuola che li ha ospitati.

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 6 dicembre:

– Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:

Stanziati i contributi per gli abbonamenti annuali al trasporto pubblico

Ammonta a 10.412 lo stanziamento previsto per l’erogazione dei contributi a favore delle categorie sociali beneficiarie di tariffe agevolate di abbonamento annuale di trasporto per l’anno 2016. I beneficiari, residenti nei Comuni di Ferrara, Masi Torello e Voghiera, le cui domande di contributo sono state presentate nei mesi scorsi all’ASP – Centro – Servizi alla Persona di Ferrara sono 125.

Contributo associazione per assistenza veterinaria – La Giunta ha approvato l’impegno di spesa di 1.000 euro relativo a un contributo destinato all’associazione ‘A coda alta’ con sede a Ferrara in piazza Fioravanti 7, finalizzato all’assistenza veterinaria dei gatti delle colonie feline per l’anno 2016. C’è tempo fino al 12 dicembre per presentare ulteriori domande di contributo da parte di cittadini residenti nei nove comuni del distretto Centro Nord.

Contributo per l’attività fisica adattata – La Giunta ha approvato l’impegno di spesa di 4.000 euro finalizzati al contributo per l’attività organizzata dal Gruppo estense Parkinson di Ferrara, Progetto Parkinson trasporto per gli associati Gepa per l’attività fisica adattata presso il Centro ‘Esercizio Vita’, somma prelevata dal fondo regionale per la non autosufficienza dell’anno 2016.

Sostegno alle famiglie morose assegnatarie di alloggi popolari con fragilità socio sanitarie – La Giunta ha approvato la delibera per autorizzare ACER a trattenere, come previsto nella concessione degli alloggi di erp all’Azienda, parte delle entrate derivanti da canone Erp pari al 2% del fatturato (corrispondenti ad euro 91.044,87 per il 2015, per il 2016 da quantificare dopo l’approvazione del relativo bilancio consuntivo da parte di ACER) a copertura della morosità di nuclei con particolari fragilità, seguiti dai servizi socio sanitari e, più in generale, nuclei familiari rientranti nei casi di cui al comma 5, dell’art. 32, della L.R. n. 24/2001, ovvero con morosità non riconosciuta come welfare ma motivata da gravi situazioni personali e familiari dell’assegnatario (per canoni non corrisposti o per spese di gestione non pagate). Le modalità per l’utilizzo di queste risorse e per i individuare i nuclei sarà definita con ACER e ASP e delle stesse verrà data opportuna conoscenza alle Associazioni sindacali degli inquilini.

– Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio, assessore Roberto Serra

A Ferrara Tua un contributo per la valorizzazione del centro storico

E’ di 10mila euro il contributo destinato a Ferrara Tua srl per la partecipazione al “Progetto per la promozione e valorizzazione dell’area urbana del Centro Storico di Ferrara” approvato dalla Giunta comunale nel 2015 e finanziato dalla Regione Emilia Romagna. Ferrara Tua, soggetto a cui fa capo tra le altre funzioni anche quella riguardante la manutenzione dei beni di proprietà comunale, ha in particolare preso parte alla realizzazione del progetto di ridisegno dell’arredo urbano al fine di restituire alla città un disegno organico e coerente degli impianti, per renderla facilmente fruibile a cittadini e turisti, favorendo una più agevole lettura delle opportunità (attività commerciali, artigianali e servizi) offerte dal centro storico quale Centro commerciale naturale. Il progetto ha consentito lo sviluppo della mappatura degli impianti esistenti, la progettazione di interventi manutentivi e la sostituzione di impianti nel Centro Storico della città.

Integrazione sostegno attività imprenditoriali di commercio – La Giunta Comunale, che con Delibera dell’ottobre scorso ha approvato il “Bando pubblico del Comune di Ferrara per la concessione di contributi a sostegno delle attività imprenditoriali di commercio, somministrazione, artigianato site nel territorio comunale” per 50mila euro, considerate le richieste già pervenute ha formalizzato l’integrazione di questa somma con altri fondi disponibili per un totale complessivo di 75.636,72 euro; la somma è finanziata con apposite variazioni di bilancio già approvate con Delibera di Consiglio Comunale.

[notizia di Cronacacomune http://www.cronacacomune.ithttp://www.cronacacomune.it/notizie/29753/il-comune-aumenta-i-fondi-per-commercio-somministrazione-e-artigianato.html]

Sede in comodato Ferrariae Decus, Italia Nostra e Dante Alighieri – La Giunta ha approvato l’assegnazione in comodato d’uso alle associazioni Ferrariae Decus, Italia Nostra e Dante Alighieri, di locali facenti parte dell’immobile comunale in via Mentessi 4 a Ferrara, con relativo schema di comodato che ne stabilisce le modalità.

Auditorium e cella del Tasso, concessione e convenzione – La Giunta ha approvato la delibera relativa alla Concessione a favore del Comune di immobile di proprietà dello Stato appartenente al Demanio Storico Artistico e alla relativa Convenzione per la gestione tra il Conservatorio di Musicale di Ferrara e il Comune di Ferrara, secondo quanto previsto dal Protocollo di intesa sottoscritto tra Comune, Demanio e Conservatorio il 30 giugno 2016.

Link alla scheda (da Cronacacomune del 30giu2016): http://www.cronacacomune.ithttp://www.cronacacomune.it/notizie/28725/firma-del-protocollo-di-intesa-per-il-recupero-e-la-valorizzazione-dellauditorium-del-conservatorio-gfrescobaldi.html

– Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale, vicesindaco Massimo Maisto:

Contributi attività culturali cittadine – La Giunta ha approvato l’erogazione di un contributo di 9.651 euro all’Istituto di Storia Contemporanea a fronte dell’organizzazione e il coordinamento di iniziative ed eventi culturali messi in campo nell’anno 2016. E’ stato inoltre riconosciuto un contributo di 1.500 euro all’Utef – Università di educazione permanente città di Ferrara, per l’attività che ha coinvolto nell’anno accademico già concluso un notevole numero di cittadini.

Altri contributi ad associazioni cittadine per attività culturali:

– Associazione Ultimo Baluardo, per la realizzazione dell’iniziativa “Festa della Legalità e responsabilità 2016” attraverso la quale s’intende sensibilizzare i giovani verso i principi della democrazia e della legalità per mezzo della musica. Richiesta PG 71245/16, in atti per euro 3.135,00;

– Società Canottieri Ferrara a.s.d., per la realizzazione di una serie di attività 2016 con finalità di promozione turistica, legate al Fiume Po, alla sua cultura e alla sua storia. Richiesta PG 79888/16, in atti per euro 3.000.00;

– Parrocchia di San Giacomo, per la realizzazione del Premio Letterario San Giacomo 2016, incentrato quest’anno sulla figura di San Giovanni Bosco, noto pedagogo. Richiesta, PG 23746/16, in atti per euro 300,00;

– Associazione Casa degli Angeli di Daniele Onlus, per la realizzazione del ‘Premio Internazionale Daniele Po 2016’, dedicato alla divulgazione dei principi ambientalisti e pacifisti presso le Scuole e le Autorità cittadine. Richiesta, PG 104666/16, in atti per euro 500,00;

– Associazione Aspettando Godot, per la realizzazione della ‘Rassegna Storica e Nuova Canzone d’Autore’ al fine di promuovere la storia della canzone d’autore italiana. PG 64412/16, in atti per euro 1.000,00;

– Associazione Bal’Danza, per la realizzazione dell’iniziativa ‘La compagnia di Orlando’, costituita da una serie di iniziative tra letture, musica e danza destinate ai bambini delle scuole materne ed incentrate sulla figura dell’Orlando. Richiesta, PG 7424/16, in atti per euro 2.000,00;

– Associazione Italiana soci costruttori IBO Italia, per la realizzazione dell’iniziativa ‘Festival della Magia 2016’, un complesso di 3 iniziative itineranti dedicate all’illusionismo e alla magia con finalità filantropiche. Richiesta, PG 73349/16, in atti per euro 3.000,00 ;

– Associazione Federico Aldrovandi Onlus, per la realizzazione dell’iniziativa ‘Sulle note di Federico – Parole, Musica e Immagini per Federico’. Concerto in memoria di Federico Aldrovandi che ha avuto luogo in città il 24 settembre 2016. Richiesta, PG 103852/16, in atti per euro 3.000,00;

– Associazione Pro Art, per la realizzazione della mostra d’arte Shodoka e relativi eventi performativi tesi alla diffusione della cultura artistica. Richiesta, PG 120470/16, in atti per euro 500,00 ;

– Associazione Culturale Charles Bukowsky, per la realizzazione dell’iniziativa ‘Autori a Corte 2016’. L’iniziativa si è tenuta presso il giardino delle Duchesse nel mese di luglio con lo scopo di divulgare testi di autori noti in ambito nazionale e locale accompagnando le iniziative a diverse degustazioni locali. Richiesta, PG 129259/16, in atti per euro 2.500,00;

– Associazione Gruppo del Tasso, per le celebrazioni del settantesimo anno dello scrittore Roberto Pazzi, con lo scopo di sensibilizzare e coinvolgere nuovi pubblici alla conoscenza dell’autore ferrarese. Richiesta, PG 131090/16, in atti per euro 500,00;

– Associazione Culturale Ferrara Off, per la realizzazione dell’iniziativa ‘Biblioteca itinerante di letteratura: omaggio a Giorgio Bassani 2016’, nella quale si è stato promosso un percorso di letture e incontri di approfondimento dello scrittore. Richiesta, PG 129261/16, in atti per euro 5.000,00;

– Parrocchia San Giorgio, per l’iniziativa ‘Avvento Organistico a San Giorgio’, dedicato alla promozione della cultura musicale sacra, che si terrà a Ferrara durante le ultime 4 domeniche dell’Avvento. Richiesta PG. 135788/16, in atti per euro 500,00;

– Circolo Culturale Musicale Orchestra a Plettro Gino Neri, per il concerto presso la Sala Estense in programma il 19 dicembre 2016 a favore delle popolazioni colpite dal sisma. Richiesta PG. 136396/16, in atti per euro 1000,00 ;

– Associazione Musicisti di Ferrara, per l’organizzazione e realizzazione dello spettacolo teatrale dell’opera rock ‘Roadissea’, tratto dall’Odissea di Omero, da tenersi presso il Teatro Nuovo in data 10 dicembre 2016, rivolto sia al grande pubblico che alle scuole medie superiori. PG. 137023/16, in atti per euro 3500,00

Convenzione con Anci per il progetto ‘Giardino Creativo’ – La Giunta ha approvato lo schema di convenzione tra il Comune di Ferrara e l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), per l’attuazione del progetto ‘Giardino Creativo’; con successivi atti si provvederà all’accertamento del contributo finanziario di 200.000 euro concesso al Comune di Ferrara da ANCI per la realizzazione del progetto ‘Giardino Creativo’ alle apposite voci di bilancio sulle annualità 2017 e 2018 previste con variazione del bilancio pluriennale 2016-2018 in corso di approvazione, e per quel che concerne il cofinanziamento in capo al Comune di Ferrara, si provvederà ad assumere gli impegni di spesa necessari sulla base degli stanziamenti approvati nella variazione del bilancio pluriennale 2016-2018 in corso di approvazione per le annualità 2017 e 2018; il progetto prevede per la sua realizzazione una spesa complessiva di 300mila euro, per la quale sarà richiesto un contributo di 200mila euro all’Anci, cui si sommerà il cofinanziamento di 90mila euro che sarà garantito dal Comune di Ferrara, conteggiando le spese per il proprio personale dipendente coinvolto e le spese generali per i luoghi coinvolti, oltre ai 10mila euro messi a disposizione dai partner del progetto.

Dal comunicato di Giunta del 21 giugno 2016 – Candidato ai finanziamenti dell’Anci un progetto per la rigenerazione urbana del Quartiere Giardino

Si propone la ridefinizione dell’identità del Quartiere Giardino a partire dall’ex caserma dei vigili del fuoco, il progetto ‘Giardino Creativo’ che il Comune di Ferrara intende candidare alla concessione dei finanziamenti dell’Anci e della Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento della Gioventù, per ‘progetti di sviluppo della creatività giovanile per la rigenerazione urbana a livello comunale’. Come indicato nella proposta progettuale approvata oggi dalla Giunta ‘gli obiettivi specifici che si vogliono raggiungere con il progetto sono: creare nuove opportunità di lavoro per i giovani del territorio nell’ambito delle imprese e professioni creative; stimolare la nascita ed il consolidamento di start-up ed esperienze di co-working in ambito creativo; costruire metodologie di progettualità condivisa e partecipata nel campo della rigenerazione urbana; riqualificare, attraverso il riuso di uno spazio fisico dismesso, il Quartiere Giardino, ridefinendone la sua identità urbana, economica, sociale e culturale’.

Le finalità generali del progetto sono di ordine economico, sociale e culturale e comprendono, tra l’altro, ‘la creazione di un hub della giovane creatività a Ferrara, per offrire concrete opportunità lavorative a giovani ed adolescenti’; ‘la riqualificazione e ridefinizione dell’identità del Quartiere Giardino, tramite un processo partecipativo e condiviso di rigenerazione dell’ex Caserma e del contesto urbano nel quale è inserito, che veda gli adolescenti, i giovani, le famiglie, la comunità educante, i vari attori culturali, le categorie produttive ed economiche protagonisti attivi nella riappropriazione fisica e simbolica degli spazi; e ‘la realizzazione di iniziative ed eventi culturali nell’ex Caserma (in particolare nella corte interna) e nel relativo contesto urbano (in particolare nell’area della Darsena del fiume Po e nella corte interna dell’ex Mercato Ortofrutticolo) con giovani creativi, per fare conoscere ed interagire gli abitanti con lo spazio oggetto del percorso di rigenerazione e le pertinenze territoriali’. (…)

– Assessorato alla Pubblica Istruzione, Pari Opportunità, Cooperazione Internazionale, assessore Annalisa Felletti:

Contributo attività Cies – La Giunta ha approvato l’erogazione di un contributo di 1.500 euro al CIES – Centro Informazione e Educazione allo Sviluppo di Ferrara a parziale sostegno delle spese sostenute per la realizzazione della 15ma edizione del Convegno nazionale Franco Argento ‘Culture e letteratura dei mondi’.

– Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Concessione campo di calcio a Villanova di Denore – La Giunta ha approvato la concessione per l’uso e la gestione del campo di calcio comunale a Villanova di Denore – Ferrara in via Ponte Assa, alla società A.C.Villanova. La concessione ha una durata di 3 anni.

– Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile, assessore Aldo Modonesi:

LAVORI PUBBLICI – Sono stati illustrati stamani dall’assessore Aldo Modonesi con una informativa alla Giunta alcuni nuovi progetti di opere pubbliche in programma nel territorio comunale. Gli interventi sono in via di approvazione e assegnazione da parte dell’Amministrazione comunale, con determine dirigenziali.

– Progetto esecutivo per la realizzazione di un “Laboratorio aperto nell’ex Teatro Verdi di Ferrara, nell’ambito della programmazione Asse 6 Por Fers: Città Attrattive e Partecipate in attuazione dell’Agenda Urbana”, dell’importo complessivo di Euro 2.000.000

OGGETTO DELL’INTERVENTO

L’ex Teatro Verdi sarà un organismo complesso ad alta permeabilità di circolazione interna, in diretta continuità con gli spazi pubblici esterni (primo tra tutti l’ambito di Piazza Verdi) e garantirà il maggior grado di accessibilità ai fruitori in relazione ai vincoli imposti dalla situazione esistente.

Trovano spazio negli ambienti del piano terra un bike cafè con affaccio diretto su Piazza Verdi, dove l’utenza potrà riposare, prendere un caffè, consumare un piccolo pasto, noleggiare, riparare e ritirare biciclette. Sarà realizzato, a fianco del bike cafè, un Visitor Center UNESCO; nell’ingresso principale, un’area dedicata all’accoglienza che possa fungere da Foyer della Città in cui esporre e vedere esposti altri materiali dedicati alla cultura e all’identità del territorio tra terra e acqua. Altro spazio sarà dedicato al Centro per la Mobilità Sostenibile inteso come luogo d’incontro dove sviluppare ricerche, lavorare, studiare, osservare e progettare tutto ciò che ruota attorno alla questione della mobilità leggera a basso impatto ambientale e sociale.

Al piano primo sono state inserite due delle funzioni specifiche: l’area dedicata ai Lab Space in tutte le loro declinazioni (una decina di spazi flessibili) e l’area da dedicare al ‘museo della bicicletta’, organizzato all’interno del ‘ferro di cavallo’ degli ex palchi. Al secondo piano lo stesso ‘ferro di cavallo’ sarà organizzato per ospitare postazioni di lavoro e garantire aree di co-working, nonchè per offrire ai visitatori della palazzina una vista panoramica privilegiata dall’ex loggione verso gli interni dell’ex teatro. Durante il periodo estivo sarà possibile accedere, dal secondo livello, alle terrazze posta sul tetto piano dell’ex ingresso Teatro Verdi e su via Camaleonte; una piazza urbana pensile a livello +7 metri rispetto il piano urbano.

– Progetto esecutivo per la realizzazione di interventi di riparazione e miglioramento strutturale post sisma del Centro Sociale Acquedotto sito in Corso Isonzo, 42 a Ferrara, dell’importo complessivo di Euro 163.999

A seguito del sisma l’edificio sede del Centro Sociale Acquedotto in corso Isonzo 42 a Ferrara ha manifestato diverse lesioni passanti e diffuse, in modo particolare nella parete Nord-Ovest del corpo retrostante, mentre nel corpo prospiciente Corso Isonzo vi sono fessure passanti in corrispondenza del cornicione di copertura, delle finestrature e dei relativi architravi e sulle murature perimetrali. Internamente sono presenti distacchi di intonaco (vano scale) e fessure passanti nella parete a contatto con il corpo ‘produttivo’

Descrizione interventi:

Relativamente alla parete Nord-Ovest del corpo retrostante è necessario provvedere al confinamento dell’intera parete mediante un sistema di telai metallici, vincolati in fondazione, con aggiunta di tiranti che scongiurino il ribaltamento della stessa fuori dal proprio piano.

Per il restante intervento generale, si prevedono l’inserimento generalizzato di cerchiature e/o tiranti a quota impalcati e per tutte le fessure passanti si rendono necessari interventi di cuci-scuci.

– Progetto esecutivo relativo ai lavori di riparazione con miglioramento strutturale post sisma della sede della Procura – via Mentessi 9 – Ferrara, importo complessivo di 311.335 euro

A seguito della verifica di Vulnerabilità Sismica dell’immobile ospitante la sede della

Procura della Repubblica di Ferrara sita in via Mentessi 9, si è proceduto alla progettazione

esecutiva degli interventi di riparazione con rafforzamento locale e miglioramento soprattutto in quegli elementi dove la vulnerabilità, e di conseguenza la pericolosità, era maggiore.

La torre dell’orologio migliora dal punto di vista della vulnerabilità sismica attraverso la

realizzazione al suo interno di una struttura metallica, formata da telai verticali ed orizzontamenti tali da trasferire e sopportare le sollecitazioni sismiche. Sarà realizzata una scala in ferro con pianerottoli rigidi (UPN e lamiera grecata con soletta collaborante) e telai orizzontali nei passaggi di sezione della torre. La parte sommitale della torre dell’orologio, la più danneggiata, vedrà lo smontaggio ed il successivo montaggio dei 4 pilastri attraverso il metodo dello scuci e cuci, e saranno successivamente legati tra loro da un telaio in ferro interno alla cella campanaria.

La cupola, anch’essa danneggiata, realizzata in mattoni faccia a vista con parte sommitale in marmo sarà rinforzata con opere si scuci e cuci, iniezioni e cerchiature con corda d’acciaio interne alle commessure e da intonaco a base calce su rete in fibra di basalto e acciaio inox con connettori a fiocco posato all’interno della cupola stessa.

I corpi laterali della torre dell’orologio che presentano due grandi aperture a livello della copertura sub orizzontale, saranno migliorati inserendo una cerchiatura interna formata da UPN e tiranti posati a scacchiera. Un altro importante intervento locale di rafforzamento riguarda le volte a crociera ed il solaio lungo il porticato. Si procederà alla rimozione del pavimento, del sottofondo e del riempimento dei rinfianchi delle volte. Successivamente dopo aver pulito la superficie estradossale della volta e sigillato le eventuali lesioni presenti si procederà al loro rinforzo e consolidamento mediante placcaggio estradossale con fasce in fibra di acciaio galvanizzato UHTSS e geomalta di pura calce idraulica naturale.

Completano gli interventi sulla parte storica dell’edificio la sistemazione della volta in muratura sotto il corridoio del porticato che funge da collegamento delle fondazioni in muratura. Si interverrà puntellando la volta e utilizzando il metodo dello scuci e cuci con ristilatura dei giunti. Si procederà anche alla tesatura delle catene presenti nel porticato tra pilastri e pilastri e tra pilastri e muro portante.

Nei corpi di fabbrica costruiti negli anni ’60, nello specifico nel corpo A al piano terra nel

vano archivio a doppio volume dove le tramezzature sono molto snelle, si realizzeranno alcuni interventi atti ad impedire il ribaltamento delle tramezzature con contestuale miglioramento del comportamento sismico globale soprattutto in direzione perpendicolare a quella dell’orditura dei telai in c.a.

– Progetto esecutivo relativo ai lavori di ristrutturazione del Motovelodromo Comunale di Via Porta Catena n° 73 – Ferrara, importo complessivo di 150.000 euro

L’intervento in progetto si prefigge di recuperare la funzionalità della pista per le attività propedeutiche, formative e di mantenimento del ciclismo ma non, al momento, per le attività agonistiche. Tali finalità determinano la classificazione della tipologia dell’impianto, all’interno della normativa CONI per l’impiantistica sportiva, tra gli IMPIANTI SPORTIVI DI ESERCIZIO

Nella fattispecie, vista la totale mancanza di propri servizi, si rendono disponibili presso l’attiguo pattinodromo, come evidenziato negli allegati grafici di progetto, spogliatoi e servizi igienici distinti per sesso di dimensioni e dotazioni sufficienti ad entrambe le attività. Tali ambienti risultano attualmente funzionanti e confortevoli e non abbisognano di lavorazioni per essere resi fruibili.

L’intervento all’impianto motovelodromo comprende invece sostanzialmente due distinte lavorazioni.

La prima prevede il completo ripristino della pista, inutilizzata da quasi due decenni, coi giunti infestati da vegetazione, con presenza di fessurazioni e scalini e col manto d’usura parzialmente compromesso.

La seconda, comprende le lavorazioni di parziale demolizione e rimozione della tribuna est, attualmente ricoperta da una fitta vegetazione, inutilizzata ed irrecuperabile, mediante completo sbancamento terrapieno allo scopo di reperire gli spazi in cui, con un intervento futuro, poter collocare spogliatoi, magazzini e locali di servizio propri, dedicati agli utilizzatori della struttura essendo, come detto, non più disponibili da quando, nel 2009, il Centro di Medicina dello Sport si è insediato nei vecchi spogliatoi inutilizzati, ubicati sotto la tribuna ovest.

Nello spazio recuperato dallo smantellamento del terrapieno sarà possibile eventualmente realizzare in seguito anche una nuova tribuna in previsione di ospitare manifestazioni sportive con presenza di pubblico.

– Progetto esecutivo per lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma del ‘Teatro Comunale – 1° stralcio’, importo complessivo di 1.515.000 euro

Il progetto riguarda l’assistenza impiantistica alle opere di riparazione e miglioramento strutturale post sisma, comprendente rimozioni, spostamenti, smontaggio di componenti e parti di impianti elettrici e termoidraulici, nonché dei successivi ripristini e delle necessarie verifiche di funzionalità degli stessi impianti dopo la riattivazione.

Tali lavori sono da intendersi comprensivi di tutto quanto occorrente per la completa assistenza alle opere edilizie e strutturali e per ripristinare la completa funzionalità dell’impiantistica interessata dall’intervento; esse comprenderanno:

accessori di montaggio, collegamento, riassemblaggio, fissaggio,ecc.;

posa in opera di staffe, tasselli e quant’altro necessario per il riposizionamento di tubazioni, canali dell’aria, canaline portacavi, vie cavi, materiali ed apparecchiature impiantistiche rimosse;

fori passanti e relativi ripristini.

Tale elenco è da considerarsi solamente indicativo e non esaustivo

– Progetto esecutivo relativo agli interventi di manutenzione straordinaria alle Mura Estensi, dell’importo complessivo di 133.000 euro

Il progetto si riferisce al primo degli interventi del secondo lotto, occupandosi del recupero e restauro della muratura di paramento e degli scavi archeologici della Punta di Francolino e Peschiera del Duca d’Este alle Mura Nord.

MURA NORD

Porta degli Angeli – dal Torrione n°8 alla punta di Francolino – La peschiera del Duca d’Este

Si tratta della parte della cortina muraria visibile più antica e da cui è iniziata l’opera di restauro del primo Progetto Mura (FIO 1986). Oggetto dell’intervento è il tratto compreso dal Torrione n°8 alla Punta di Francolino con al centro gli scavi archeologici della ‘Peschiera del Duca d’Este’.

Si prevede l’intervento di verifica, consolidamento strutturale e restauro conservativo del paramento murario verticale della muratura di sommità con interventi di stuccatura di protezione. Gli scavi archeologici saranno trattati analogamente a quelli della Punta di Francolino già riscoperti in occasione del primo Progetto Mura (FIO ’86).

Punta di Francolino – La zona è stata oggetto di importanti Scavi Archeologici sulle fondazioni di Bastioni, lasciati poi visibili al pubblico fruitore dell’area Vallo Mura.

In funzione della tipologia allora adottata ‘a Scavo Aperto’, ed essendo comunque proseguita l’azione degradante del tempo, si prevede il consolidamento della muratura decoesa e la conseguente stuccatura di protezione.

– Progetto esecutivo relativo ai lavori di ristrutturazione del Campo Sportivo Scolastico Comunale di Via Porta Catena, dell’importo complessivo di 310.000 euro

Pista di atletica allo scoperto e pedane connesse:

Le lavorazioni che si rendono necessarie e che di seguito vengono elencate sono riconducibili all’Intervento conservativo mediante Spruzzatura così come indicato al punto 4.2.1 delle Circolare Impianti FIDAL 2015:

Smontaggio e successivo rimontaggio del cordolo interno di alluminio adiacente alla prima corsia, al fine di consentire l’intervento di ristrutturazione del manto sportivo;

Rifacimento del manto sportivo sintetico nelle zone distaccate e lesionate (prevalentemente lungo i bordi interno ed esterno della pista ad anello e bordo perimetrale delle pedane), mediante:

asportazione del manto sportivo (spessore mm 12/14 circa), trasporto a rifiuto del materiale di risulta;

accurata pulizia del sottofondo bituminoso esistente o sua fresatura e rifacimento nelle zone dove si sono verificati cedimenti e deformazioni , applicazione di speciale primer poliuretanico onde favorire l’adesione del nuovo manto;

esecuzione di nuovo manto sportivo avente le medesime caratteristiche fisico – meccaniche di quello esistente, posto in opera con speciale finitrice e costituito da un impasto in granuli di gomma nera pezzatura mm 1 – 4 legati con resina poliuretanica monocomponente;

esecuzione dello strato di usura superficiale costituito da una miscela 50% resina poliuretanica rossa e 50% granuli di gomma EPDM rossa pezzatura mm 0,5-1,5 (le lavorazioni sono eseguite a mano)

Fornitura e posa in opera di diserbante-antimuschio dato a spruzzo su tutta la superficie, accurata pulizia del manto sportivo esistente mediante l’utilizzo di speciale macchina idropulitrice dotata di lancia con getto d’acqua a pressione al fine di rimuovere polvere e altro materiale estraneo, liberare la porosità della pavimentazione e garantire l’adesione del nuovo strato di usura;

Esecuzione di ‘SPRUZZATURA’ per la ristrutturazione del manto sportivo esistente, mediante: trattamento del manto sportivo esistente per la formazione del nuovo strato di usura superficiale colorato mediante spruzzatura di speciale impasto perfettamente compatibile costituito da 50% di resina poliuretanica monocomponente elastica colore rosso e 50% di granuli di gomma EDPM colore rosso pezzatura mm 0.5/1.5 applicato uniformemente in due mani successive mediante apposita macchina spruzzatrice in ragione di circa 2,5 kg/mq;

Fornitura e posa in opera, lungo il perimetro interno della pista, di speciale cordolo in alluminio smontabile, antinfortunistico sagomato secondo le prescrizioni FIDAL, fissato al sottostante baggiolo in cemento mediante appositi giunti di alluminio e tappi meccanico ad espansione, il tutto eseguito a regola d’arte, si calcolano circa 100 ml di cordolo da sostituire;

Fornitura e posa in opera di serie completa di targhette segnaletiche in alluminio, necessarie per l’omologazione dell’impianto da parte della FIDAL, il tutto secondo regolamento tecnico federale;

Esecuzione di nuova segnatura delle corsie della pista e pedane per atletica, comprese partenze, arrivo, cambi staffette, posizione ostacoli, ecc, mediante tracciamenti con speciale vernice poliuretanica colore bianco e nei vari colori come da regolamento federale, il tutto eseguito a regola d’arte e conforme alle prescrizioni FIDAL per la successiva omologazione dell’impianto.

La superficie complessiva d’intervento è pari MQ 5.496,00

Tribuna e relativi servizi igienici fabbricato B – II progetto è finalizzato ad adeguare i servizi igienici alla normativa vigente e a verificare la struttura della tribuna con prove di carico per addivenire alla Certificazione d’idoneità statica. L’area attualmente occupata dai servizi igienici sarà ristrutturata completamente fermo restando i limiti oggettivi imposti dal fabbricato. Saranno ricavati, nel rispetto delle norme sull’abbattimento delle barriere architettoniche e delle norme CONI (si considera a questo proposito un affluenza massima in tribuna di 400 spettatori), un servizio igienico per gli uomini con due bagni e antibagno con due lavabi, un servizio igienico per donne con due bagni di cui uno dotato di lavabo e antibagno con lavabo. Inoltre, accessibile dal servizio igienico donne, sarà realizzato un bagno accessibile ai diversamente abili dotato di lavabo interno. I due servizi igienici, donne e uomini, avranno accesso autonomo dal percorso esterno privo di barriere architettoniche.

Saranno sostituiti tutti gli infissi, i pavimenti (da realizzarsi in gress antiscivolo) e i rivestimenti. I locali w.c. saranno rivestiti con piastrelle in ceramica fino ad un’altezza di ml. 1,80 mentre le pareti degli antibagni saranno tinteggiate con materiale lavabile fino alla medesima altezza.

Gli impianti, sia idrico che di scarico ed elettrico saranno realizzati ex novo. Per quanto riguarda l’impianto di scarico è prevista la posa di una vasca biologica in polietilene monoblocco allacciata alla linea esistente previa manutenzione e revisione di quest’ultima. Considerato l’uso della tribuna esclusivamente nella stagione primavera-estate, non è previsto l’impianto di riscaldamento dei servizi igienici, mentre l’acqua calda sanitaria sarà garantita dall’installazione di un boiler elettrico.

Per quanto riguarda la struttura della tribuna, ad oggi fatte le verifiche presso gli uffici e gli archivi del Comune di Ferrara e presso il gestore dell’impianto sportivo, non è stato possibile reperire la documentazione relativa alla denuncia opere in c.a. ne il prescritto collaudo. Il presente progetto quindi prevede, oltre il necessario approfondimento dell’indagine storico-critica e la ricerca dei progetti esecutivi, anche una serie di verifiche in sito dei materiali costituenti la struttura e le prove di carico al fine di ottenere il collaudo statico definitivo.

Saranno inoltre eseguiti degli interventi di risanamento superficiale della gradonata mediante ripristino delle parti ammalorate del cls. con battitura, pulizia dei ferri scoperti e applicazione di 2 mani di protezione anticorrosiva e successivo ripristino volumetrico delle zone demolite con malta bicomponente a base di cementi ad alta resistenza e impermeabilizzazione finale con rivestimento elastomerico a base di polimeri sintetici in dispersione acquosa addizionato con fibre che lo rendano idoneo al calpestio continuo.

Il presente intervento alla tribuna e locali igienici, così come relazionato, era già stato progettato dal Servizio Edilizia nel settembre 2013 e preventivato mediante l’adozione dei prezzi unitari editi dal prezzario ufficiale della Regione Emilia Romagna opportunamente aggiornati dove necessario.

Locali spogliatoio e servizi connessi fabbricato A – Dato il modesto stato di conservazione degli ambianti tutt’oggi regolarmente in uso e funzionali, per la risoluzione delle criticità illustrate in precedenza, il progetto prevede la realizzazione delle seguenti lavorazioni di modesta entità e di risanamento conservativo:

-rifacimento di tutti i rivestimenti ammalorati dei locali docce con mattonelle di gres porcellanato dimensione 20*20;

-rifacimento di tutte le tinte interne ammalorate degli spogliatoi zone docce e servizi igienici;

-sostituzione e ammodernamento dei terminali dell’impianto docce (erogatori e leve di comando);

-sostituzione rinnovamento degli infissi interni ai locali igienico sanitari.

La superficie complessiva dei locali ammonta a circa 250 mq.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818

INTERPELLANZA – Presentata dal gruppo Forza Italia in Consiglio comunale
Richiesta in merito a presenza di piattaforme di cemento ai margini delle strade

Questa l’interpellanza pervenuta:
– la consigliera Peruffo (gruppo Forza Italia in Consiglio comunale) ha interrogato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora all’Ambiente Caterina Ferri in merito alla presenza di piattaforme di cemento costruite da Hera ai margini delle strade (PG 137189/16).

>> Pagina riservata alle interpellanze/interrogazioni presentate dai Consiglieri comunali e relative risposte (a cura del Settori Affari Generali/Assistenza agli organi del Comune di Ferrara)

SOLIDARIETA’ – Giovedì 8 dicembre un banchetto di Avedev al centro commerciale Il Castello
Cani più anziani in posa per il calendario 2017 a sostegno del canile

Quest’anno il Calendario 2017 dei cani ospiti del Canile Comunale, gestito dall’associazione Avedev (Associazione antivivisezione e per i diritti dei viventi), è dedicato ai cani più anziani, sia di età che di permanenza in canile. Molti di loro, la maggioranza, sono con noi da circa dieci anni; una vita, durante la quale non hanno purtroppo avuto la possibilità di essere adottati.
Il calendario è stato realizzato grazie alla sensibile e fondamentale sponsorizzazione del gruppo Hera, e alle sempre bellissime fotografie di Nicola Jannucci.
Come è ormai tradizione, giovedì 8 dicembre l’Avedev sarà ospite con un banchetto presso la Galleria del Centro Commerciale “Il Castello” (di fronte alle casse dell’Ipermercato): con una libera offerta sarà possibile ricevere il Calendario 2016, rendendo le imminenti festività più solidali anche per i nostri amici animali.
I ferraresi non hanno mai mancato all’appuntamento per aiutare i cani ospiti del canile. E speriamo che, nonostante le persistenti difficoltà economiche di tutti, siano in molti ad aderire a questo appello.

Il Calendario sarà poi disponibile anche al Canile comunale, via Gramicia 120, tel. 0532 751454, aperto tutti i giorni, anche festivi, dal lunedì alla domenica ore 8,30-12,30 e 14-16.

Comunicazione a cura dell’Associazione Avedev

CASTELLO ESTENSE – Da giovedì 8 dicembre visite guidate, alcune riservate ai bambini e gita in barca nel fossato
Tutte le iniziative speciali al Castello Estense per il ponte dell’Immacolata

Tante iniziative animeranno il Castello Estense in occasione del Ponte dell’Immacolata.

Si comincerà giovedì 8 dicembre con le visite guidate al Castello e alla mostra ‘L’arte per l’arte’ alle ore 11.00, 12.00, 14.00 e 15.00, mentre nel pomeriggio, alle ore 15.30, è in programma ‘Aspettando Natale… al Castello Estense’, con il Mago Atlante che accompagnerà i bambini dai 5 ai 10 anni in una divertente visita loro dedicata. Al termine del percorso i bimbi verranno coinvolti in un laboratorio creativo per costruire insieme palline colorate con cui decorare l’albero di Natale.

Venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 dicembre, ancora tante visite guidate per scoprire il Castello e la mostra ‘L’arte per l’arte: da Previati a Mentessi da Boldini a De Pisis’ alle ore 11.00 – 14.00 – 15.00.
Sabato 10 e domenica 11 dicembre, alle ore 15.30, debutta ‘L’Ariosto Furioso’, la nuova visita animata proposta da TeatrOrtaet, un vero e proprio spettacolo teatrale in cui la vita di Ludovico Ariosto scorre parallela al dipanarsi dell’Orlando Furioso e prende forma grazie all’apparizione di personaggi in costume nelle varie sale del Castello.
Sempre sabato 10, alle ore 16.00, una visita guidata dedicata ai bambini dai 5 ai 10 anni, ‘Le faticose giornate di Messer Ludovico’, coinvolgerà grandi e piccoli fra misteri ed intrighi, prigioni, eleganti saloni e giardini ‘sospesi’, in compagnia di personaggi nati dalla fantasia del poeta.
Proseguiranno, inoltre, l’8, il 10 e l’11 dicembre, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00, le visite in barca nel fossato del Castello ascoltando un’interessante descrizione storica del monumento. L’accesso sarà dal pontile di Piazza Savonarola.

Per partecipare alle varie iniziative è consigliata la prenotazione.

Per informazioni sulle tariffe e prenotazioni: tel. 0532 299233; e-mail: castelloestense@comune.fe.it – web: www.castelloestense.it

FONDAZIONE MEIS – Domenica 11 dicembre alle 11 nella sala dei Comuni del Castello Estense
Convegno su ‘Gli ebrei italiani e il sionismo: tra ricerca storica e testimonianze’

Domenica 11 dicembre alle 11, nella sala dei Comuni del Castello Estense di Ferrara il sindaco del Comune di Ferrara Tiziano Tagliani aprirà con un saluto i lavori del simposio dedicato al tema de ‘Gli ebrei italiani e il sionismo: tra ricerca storica e testimonianze’ organizzato dalla Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah.

Nella prima sessione della giornata, con la presidenza di Manuela Consonni, si tratterà il tema ‘Dalle origini all’ascesa del fascismo’. Nella seconda sessione, presieduta da Michele Sarfatti, si parlerà de ‘La scelta sionista negli anni della persecuzione’.

In allegato il programma dettagliato degli interventi.

Per info: Ufficio Stampa Fondazione MEIS (Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah), Daniela Modonesi, cell. 333 2537218.

FONDAZIONE FERRARA ARTE – L’8, il 9 e 10 dicembre la mostra ‘Orlando furioso 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi’ visitabile fino alle 22.30
Aperture serali e visite animate a Palazzo dei Diamanti per l’Immacolata

L’8, il 9 e 10 dicembre, in occasione del ponte dell’Immacolata, tutti i cittadini e i turisti presenti a Ferrara avranno l’opportunità di visitare la mostra Orlando furioso 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi fino alle ore 22.30 (chiusura della biglietteria ore 22.00).

Nelle serate dell’8 e 9 dicembre, a partire dalle 20, il pubblico potrà inoltre assistere nelle sale di Palazzo dei Diamanti ad una visita animata con personaggi in costume che evocheranno episodi della vita di Ludovico Ariosto e dell’Orlando furioso.
Il percorso espositivo sarà animato dagli attori Alessandra Brocadello e Carlo Bertinelli che faranno rivivere lo splendore della vita nelle corti del Rinascimento, nella straordinaria cornice di oggetti antichi e capolavori della pittura e della scultura esposti in mostra.

Anche il 31 dicembre la rassegna rimarrà eccezionalmente aperta fino alle ore 23.30 (chiusura della biglietteria ore 23.00).

Per informazioni: 0532 244949, www.palazzodiamanti.it, facebook.com/palazzodiamanti.it

BASILICA SAN GIORGIO – Sabato 10 dicembre alle 21 ad ingresso libero
‘Ascolta la mia preghiera’, in concerto l’Accademia Corale Vittore Veneziani

‘Ascolta la mia preghiera’ è il titolo del concerto dell’Accademia Corale Vittore Veneziani che si terrà alla Basilica di San Giorgio di Ferrara sabato 10 dicembre alle ore 21. La serata fa parte dell’ ‘Agenda Ridotto’ del Teatro Comunale e presenta un programma interamente dedicato alla musica sacra del compositore tedesco Felix Mendelssohn che include il Magnificat, vari brani tratti da testi salmici e composizioni per organo.
Il concerto, per soli, coro e organo, diretto dal maestro Maria Elena Mazzella, vedrà la partecipazione dei cantanti Arianna Melato e Teresa Auletta, soprani, e Ilaria Verzucoli mezzosoprano. Organista Michele Vannelli. Ingresso libero.

VIABILITA’ – Il provvedimento in vigore dalle 11.30 alle 12.30 di giovedì 8 dicembre
Modifiche al traffico in occasione della processione della parrocchia di S. Spirito

Per consentire il regolare svolgimento della processione in onore di Maria Immacolata, organizzata dalla parrocchia di Santo Spirito, giovedì 8 dicembre dalle 11.30 alle 12.30 e comunque fino al termine dell’iniziativa, sarà in vigore una sospensione della circolazione a tutti i veicoli nel seguente percorso:

• sagrato della chiesa di S.Spirito, via Montebello, corso Porta Mare, piazza Ariostea, via Palestro, corso Giovecca, via Montebello e arrivo sul sagrato di S.Spirito.

Ammessi al transito, compatibilmente con le esigenze della circolazione, i veicoli dei residenti e dei fornitori delle attività artigianali e commerciali della zona.

Spettacoli sala estense

Da: Organizzatori

‘E se ti canto canzoni d’amore?’
9 Dicembre 2016

‘FEshion Eventi’, in collaborazione con la Compagnia ‘Piccolo Teatro del Sole’ vi invita a ‘E se ti canto canzoni d’amore?’, una brillante commedia teatrale che verrà messa in scena venerdì 9 dicembre alle ore 21 presso la Sala Estense a Ferrara, finalizzato a raccogliere fondi per l’associazione ‘Alt’!
Lo spettacolo racconta le delusioni della vita dei due personaggi Paci e Fidel.
Lei, maestra di scuola elementare, in età matura, innamorata d’un uomo sposato.
Lui, un gay anche maturo, mollato dal suo compagno (dopo dieci anni insieme).
Decidono suicidarsi insieme alla Vigilia di Natale … ma …
Con la vostra partecipazione aiuterete l’associazione ‘ALT- Associazione per la lotta alla Talassemia Rino Vullo’ che da anni è fortemente impegnata nel supporto e nell’assistenza di soggetti affetti da talassemia major attraverso l’attivazione di servizi specializzati per la cura della talassemia

Costo del biglietto: 10€
Per prenotare il proprio posto chiamare il 349587824 (Alessandra)

Il Grinch che rubò il Natale
10 Dicembre 2016

‘FEshion Eventi’ vi invita a ‘La storia del Grinch che rubò il Natale’, un divertente spettacolo teatrale che si terrà sabato 10 Dicembre alle ore 16.30 presso la Sala Estense a Ferrara, dedicato all”Associazione Giulia Onlus’!
Il Grinch è una creatura verde, rugosa e sempre di pessimo umore che vive come un eremita in cima alla montagna che sovrasta il villaggio di Nonsochì. Al contrario dei tranquilli abitanti del villaggio lo scorbutico Grinch odia il Natale e tutto quello che riguarda la festa più tradizionale dell’anno. Durante la notte della Vigilia di Natale, il Grinch decide di eliminare questa festa una volta per tutte, rubando tutti i regali e le decorazioni agli abitanti di Nonsochì mentre dormono ignari. L’intervento di una dolcissima bambina, Cindy Lou, impedirà al Grinch di distruggere lo spirito natalizio e a far capire agli abitanti di Nonsochì il vero significato del Natale.
E’ un Musical divertente e frizzante che vi farà scoprire, attraverso quel buffo cattivone del Grinch e i dolci occhi della piccola Cindy, la vera essenza del Natale catapultandovi nel fantastico mondo dei Chinonsò.
La cosa più importante è che lo spettacolo è finalizzato a raccogliere fondi per l’associazione ‘L’ Associazione Giulia’,che da anni si occupa con cura e dedizione, dei bambini oncologici del territorio ferrarese.

Costo del biglietto: 10€ adulti, 7€ bimbi fino a 10 anni
Per prenotare il proprio posto chiamare il 3495878324 (Alessandra)

Imprese. Coop Lavoranti in legno di Ferrara, ancora quattro mesi di cassa integrazione in deroga

Da: Regione Emilia-Romagna

Siglato oggi in Regione un accordo per l’applicazione dell’ammortizzatore dopo l’intesa sottoscritta nelle scorse settimane

Quattro mesi di cassa integrazione in deroga per un massimo di 75 lavoratori a partire dal prossimo 21 dicembre fino al 20 aprile 2017. Anche per la Coop Lavoranti in legno di Ferrara, oggi in liquidazione coatta amministrativa, la Regione Emilia-Romagna ha messo a disposizione la Cassa integrazione in deroga. Previsto da una delibera di Giunta, l’accordo è frutto di un’intesa sottoscritta nei giorni scorsi da Regione, rappresentati delle imprese e dei lavoratori, in cui vengono definite le risorse, la durata di quattro mesi e la platea cui è destinata.

L’accordo che è stato siglato questa mattina in viale Aldo Moro per l’utilizzo dell’ammortizzatore, è subordinato all’autorizzazione da parte del Ministero al commissario liquidatore, tra rappresentanti di Coop Lavoranti in legno e il sindacato Fillea Cgil, le rappresentanze sindacali aziendali alla presenza della Regione e della Provincia e del Comune di Ferrara./BB

Presentazione libro di Giovanni Morandi

Da: Assostampa Ferrara

Venerdì 9 dicembre, alle 17, presso la sala ‘Estense’ di Palazzo Roverella, in corso Giovecca a Ferrara, il giornalista – scrittore Giovanni Morandi presenterà l’ultimo dei suoi quattro libri ‘Poi le acque divennero nere’, edito da Bompiani.

L’incontro con Giovanni Morandi, editorialista di QN, del Carlino, della Nazione e del Giorno è stato organizzato dall’Associazione Stampa Ferrara nell’ambito della proprie iniziative culturali. Questi eventi sono possibili anche grazie all’ospitalità del Circolo Negozianti.

“Poi il fiume diventò nero” è un racconto di Firenze com’era, o più in generale dell’Italia com’era prima che arrivasse quell’alluvione del ’66 che sommerse tanta parte d’Italia da Venezia a Firenze e che sommerse non solo libri e opere d’arte ma anche modi di pensare. Arrivarono gli angeli del fango, la musica beat, la contestazione, il ’68. Finì un mondo distinto da élites raffinate e colte, anche questo travolto da una furia giovanile e anche politica di voler cambiare. Un furore che lasciò tanto fango come quello lasciato dall’alluvione?

Giovanni Morandi, fiorentino, per venti anni inviato speciale dall’ estero, guerre nel bacino del Mediterraneo, Medio Oriente, Libano, Israele, Maghreb, cinque anni corrispondente da Mosca fino alla fine dell’Urss, inviato nei paesi del Patto di Varsavia e nei Balcani. Per cinque anni ha seguito Berlusconi dagli esordi, per dieci anni direttore de Il Giorno, de il Resto del Carlino e del Quotidiano Nazionale. E’ il quarto libro dopo Dalle Alpi all’Afghanistan, La Beffa di Modigliani, Italia Contromano. Nel 2003 vincitore del premio Giornalista dell’Anno dell’Ana.

L’Autore verrà presentato dal capo della redazione del Carlino Ferrara, Cristiano Bendin

Hera: il 12 dicembre possibili disservizi causa sciopero

Da: Hera

Hera informa che lunedì 12 dicembre potrebbero verificarsi disagi nello svolgimento dei servizi ambientali causa uno sciopero proclamato da due organizzazioni sindacali e articolato su tutta la giornata.
Hera ricorda che saranno garantite le prestazioni minime, assicurate per legge, e che al termine dello sciopero i servizi torneranno alla normale operatività.

Istallato il sistema di controllo delle violazioni semaforiche a San Giuseppe

Da: Comune di Comacchio

Dopo alcuni giorni di sperimentazione e collaudo, il controllo delle violazioni semaforiche di San Giuseppe è ufficialmente attivo. È stato predisposto, infatti, il sistema a doppia telecamera in zona quartiere Pelandri che consentirà di rilevare le infrazioni semaforiche all’incrocio sulla Romea e di registrare la targa dei mezzi responsabili di passaggio in presenza di rosso semaforico. La particolarità sta soprattutto nel fatto che tali apparecchiature riescono ad effettuare una ripresa video dell’intera manovra realizzata dai conducenti dei veicoli, in modo da evidenziare anche tutte le condizioni del traffico al momento dell’infrazione. Il sistema, inoltre, è omologato per funzionare senza la presenza della polizia ed è stato dotato anche di un attraversamento semaforico pedonale a chiamata, che consentirà ai pedoni di procedere in tutta sicurezza.
L’intervento di installazione delle apparecchiature PARVC, infatti, è stato previsto dall’Amministrazione Comunale proprio per rispondere all’esigenza dei cittadini, in particolare di San Giuseppe, che chiedevano maggiore sicurezza nell’attraversamento a piedi e più controllo verso quei mezzi, soprattutto pesanti, che transitano senza rispettare la segnalazione semaforica dell’incrocio sulla Romea.

Al via il restauro dei reperti di Valle Pega

Da: Comune di Comacchio

Il Museo Delta Antico di Comacchio procede spedito verso l’apertura. Sono stati, infatti, avviati i lavori di pulitura del blocco di marmo decorato, di circa due tonnellate, rinvenuto lo scorso anno in Valle Pega a seguito delle operazioni di scavo effettuate sotto la direzione dell’archeologo Mario Cesarano, oggi alla Soprintendenza Archeologica della Campania, e dalla sua equipe di studiosi. Con la supervisione della Sovrintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, infatti, il grosso blocco quadrangolare e le altre tre lastre ritrovate nello stesso sito sono state portate all’esterno dell’ex Ospedale degli Infermi, dove nel frattempo erano state custodite in attesa del restauro, per essere sottoposte alla pulizia superficiale della terra di scavo attraverso un sistema di pulitura con acqua nebulizzata.
Ad una prima analisi delle decorazioni, rinvenute in particolare sul blocco di marmo più grande, i reperti archeologici sono stati datati all’età Giulio-Claudia (tra il 30 ed il 50 d.c.), ma l’attuale intervento, che avrà luogo per alcuni giorni, potrebbe riportare alla luce nuove iscrizioni utili ad una più precisa ricostruzione storica. Per l’Amministrazione Comunale l’avvio di queste operazioni di restauro significa un ulteriore passo nell’allestimento del Museo Delta Antico, all’interno del quale, a seguito dell’apertura prevista per la prossima primavera, troveranno posto insieme agli altri tesori, anche i reperti rinvenuti in Valle Pega.

Captain Fantastic di Matt Ross al Cinema Boldini

Da: Arci Ferrara

Dopo aver vinto il premio per miglior regia nella sezione ‘Un Certain Regard’ all’ultimo Festival di Cannes e il Premio del Pubblcio al Festival del Cinema di Roma, Captain Fantastic diretto da Matt Ross arriva al Cinema Boldini.
Il film segue le vicende di Ben Cash, un padre fuori dal comune che decide di crescere i suoi figli in una foresta, lontano dall’influenza della cultura consumista.

Nelle foreste del Pacifico Nordoccidentale, Ben Cash (Viggo Mortensen) riempie i giorni dei suoi sei figli con un’educazione rigorosa, imponendo loro un allenamento fisico e un’istruzione impegnativi, ma necessari per sopravvivere nelle terre selvagge. Il suo obiettivo è formare una tribù di “Re filosofi” che abbiano una resistenza cardiovascolare e muscolare pari a quella dei migliori atleti, oltre ad un’approfondita preparazione sui testi classici.

Per Matt Ross la storia è un’esplorazione delle scelte che i genitori compiono per i loro figli. “Sono affascinato da tutti i temi che ruotano attorno all’essere genitori” ha spiegato “Ben ha abbandonato il mondo esterno e qualsiasi ambizione personale per dedicare la sua vita a essere il miglior padre possibile. La questione è: è il miglior padre del mondo, oppure il peggiore? Quello che fa è folle, oppure follemente bellissimo?”.

Il film sarà in programmazione al Cinema Boldini da mercoledì 7 dicembre. Lunedì 12 dicembre verrà proiettato in versione originale con i sottotitoli in italiano.
Feriali ore 21.00
Sabato 20.30 – 22.30
Domenica 18.00 – 21.00

Per il calendario completo – www.cinemaboldini.it
t. 0532241419 – t. cinema (fascia serale) 0532247050

La newsletter del 5 dicembre 2016

Da: Comune di Ferrara

BIBLIOTECA BASSANI – Martedì 6 dicembre alle 16 in via Grosoli a Barco
I segreti dei giardini inglesi del XX secolo

E’ dedicato ai giardini inglesi del XX secolo il documentario a cura di Monty Don prodotto dalla BBC che sarà presentato martedì 6 dicembre alle 16 nell’auditorium alla biblioteca comunale Bassani di Barco (via G. Grosoli 42, Ferrara) con presentazione e traduzione di Giovanna Mattioli.
L’incontro è organizzato dall’Associazione Garden Club Ferrara e chiude la rassegna di proiezioni dei documentari ‘The secret history of the british garden’

‘The secret history of the british garden’
Un nuovo accattivante viaggio virtuale con Monty Don all’interno dei giardini inglesi, seguendo la loro origine ed evoluzione dal sedicesimo secolo ai giorni nostri. Monty Don, la cui capacità abbiamo già potuto apprezzare negli anni passati, cura questa serie di documentari, andati in onda nel 2016, prodotta da BBC, in cui ricostruisce quattro secoli di storia del giardino inglese, attraverso un approfondimento su alcuni giardini paradigmatici, giardini/modello che hanno influenzato lo sviluppo, le idee, le forme del giardino inglese.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Appuntamento con La Compagnia del libro martedì 6 dicembre alle 17
Ricordando Douglas Adams e la sua fantascienza umoristica

Sarà dedicato a Douglas Noel Adams, sceneggiatore e scrittore di fantascienza britannico, il nuovo appuntamento con La Compagnia del libro previsto per martedì 6 dicembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. Interverranno all’incontro, a cura dell’associazione culturale Gruppo del Tasso di Ferrara, Eleonora Pescarolo e Alberto Amorelli, con letture di Linda Morini e Sara Suzzi.

La Compagnia del libro torna ad occuparsi di fantascienza con un autore di culto: Douglas Noel Adams, sceneggiatore, scrittore di fantascienza ed ecologista britannico. Celebre soprattutto per la Guida galattica per gli autostoppisti, una serie radiofonica a puntate trasmessa dal 1978 che riscosse un incredibile successo e inaugurò il filone della fantascienza umoristica. Queste puntate furono rielaborate nell’omonimo romanzo del 1979 che consacrò Adams al successo letterario e che diede l’avvio alla cosiddetta ‘trilogia in cinque parti’. Morì prematuramente nel 2001 a soli 49 anni. A due settimane dalla morte, i fan organizzarono una giornata a lui dedicata – il Towel Day – che da allora si festeggia ogni anno il 25 maggio.

BIBLIOTECA BASSANI – Mercoledì 7 dicembre alle 17 in via Grosoli a Barco
Per i più piccoli racconti in attesa del Natale

E’ in programma per mercoledì 7 dicembre alle 17 il nuovo appuntamento con l”Ora del racconto – Luci e colori dell’inverno’, per bambini dai quattro ai dieci anni, alla biblioteca Bassani di Barco (via G. Grosoli 42, Ferrara). Protagonisti del pomeriggio di letture saranno i libri ‘Laura e la stella di Natale’ (di Klaus Baumgart) e ‘Il regalo di Natale di Attilio’ (di Nancy E. Walker-Guye) che saranno presentati da Martina Gabrielli.
La partecipazione è gratuita e non è richiesta la prenotazione.

SERVIZI COMUNALI – Ponte dell’Immacolata: biblioteche e musei civici aperti
Attività degli uffici comunali sospese venerdì 9 dicembre

Nella giornata di venerdì 9 dicembre gli uffici del Comune di Ferrara rimarranno chiusi, così come giovedì 8 dicembre, Festa dell’Immacolata Concezione.
Farà eccezione lo Sportello Centrale di Anagrafe, di via Fausto Beretta 1, che sarà aperto al pubblico venerdì 9 dicembre, e sarà invece chiuso sabato 10 dicembre. Mentre l’Urp Informacittà (via Spadari 2/2) sarà chiuso venerdì 9 e aperto sabato 10 dicembre.
Come per altre occasioni, il provvedimento di chiusura degli uffici in una giornata compresa tra due festività è stato programmato dall’Amministrazione comunale per ragioni di risparmio di risorse (energia, gestione dei servizi e del personale), in considerazione anche della ridotta affluenza di utenti che generalmente caratterizza queste particolari circostanze.
Gli uffici riapriranno regolarmente lunedì 12 dicembre.

L’Archivio storico e le biblioteche comunali (Ariostea, Bassani, Rodari, Luppi e Tebaldi) saranno invece regolarmente aperti sia venerdì 9 che sabato 10 dicembre, nei consueti orari.

I musei civici saranno tutti regolarmente aperti al pubblico nelle giornate dell’8 e del 9 dicembre, con l’eccezione di palazzo Bonacossi che, per esigenze di sicurezza e risorse umane, rimarrà chiuso dall’8 all’11 dicembre compresi.
Aperti al pubblico tutti i giorni saranno anche il percorso museale del Castello estense (9,30-17,30) e la mostra ‘Orlando Furioso 500 anni’ allestita a Palazzo dei Diamanti (9-19).

POLIZIA MUNICIPALE – Seconda missione a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma
Rientrata la pattuglia del Corpo Polizia Municipale Terre Estensi dalla missione in centro Italia

Venerdì scorso, 2 dicembre 2016, si è conclusa la seconda missione di supporto agli Enti Locali colpiti dal Sisma dell’Italia centrale, nel contesto delle attività assegnate alla Regione Emilia Romagna con il supporto dell’ANCI. La pattuglia del Corpo Polizia Municipale Terre Estensi, composta dall’assistente scelto Paolo Passarella e dall’assistente Barbara Bovi, si è trattenuta per una settimana presso il comune di Caldarola (MC) – Campo Emilia Romagna, con altri due equipaggi delle Polizie Municipali di Cesenatico e dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord.

Le tre pattuglie si sono coordinate tra loro, garantendo il controllo del territorio con varie attività tra cui, assistenza alla popolazione, presidi ai varchi della zona rossa, servizi appiedati nelle frazioni con finalità di antisciacallaggio, ausilio ai Vigili del Fuoco, servizi di polizia stradale.
Il personale in trasferta, impegnato anche in turni di 12/18 ore, ha poi riferito con soddisfazione la riconoscenza dimostrata dalla popolazione per l’attività svolta che molto spesso è consistita nella disponibilità a recuperare oggetti cari o semplicemente a fare una chiacchierata per mitigare la tensione dovuta anche al continuo tremare della terra, testimoniato dalle rudimentali registrazioni dei nostri agenti tramite cellulare.

BIBLIOTECA BASSANI – Mercoledì 7 dicembre alle 17 la presentazione in via Grosoli 42
‘L’educazione si-cura all’aperto’: un libro sul valore pedagogico della natura

Mercoledì 7 dicembre alle 17 nell’Auditorium della Biblioteca Giorgio Bassani, via G. Grosoli 42 a Ferrara (quartiere Barco) sarà presentato il libro su ‘L’educazione si-cura all’aperto’ a cura di Roberto Farnè e Francesca Agostini.

“Outdoor education. L’educazione si-cura all’aperto” (Parma, ed. Junior, 2014) è IL volume curato da Roberto Farnè e Francesca Agostini con il quale gli autori si prefiggono di valorizzare un orientamento pedagogico che promuove l’esperienza diretta di bambini e adulti con l’ambiente naturale.
Il volume, edito da Junior-Parma (2014) evidenzia come il bisogno naturale nell’infanzia di esplorare e mettersi alla prova può contestualizzarsi negli spazi esterni di vita scolastici e urbani, inserendosi nella progettualità educativa di ogni livello scolastico, per educare al rispetto della natura, alla co-costruzione della realtà in cui si vive, ad una vita più sana e veicolo di una sensibilità estetica che educa alla “bellezza”. Uno strumento utile per insegnanti, educatori e genitori che incentiva a dedicare un tempo importante alla vita all’aperto per constatarne e viverne i benefici, a favore della salute fisica e mentale.
L’evento, a ingresso libero, fa parte del ciclo di conferenze dal titolo “Andar per libri”, rivolto agli insegnanti e inserito nel programma annuale delle attività didattiche che il Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara, offre alle scuole di ogni ordine e grado del territorio provinciale.
Per info: tel. 0532 418213, email b.morsiani@edu.comune.fe.it

CONSIGLIO COMUNALE – Diretta audio-video su ConsiglioWeb. DOCUMENTAZIONE SCARICABILE
L’esito del Consiglio comunale di Ferrara in seduta lunedì 5 dicembre

Il Consiglio comunale di Ferrara si è riunito lunedì 5 dicembre alle 15.15 nella residenza municipale. La seduta – con modalità definite dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò – è stata dedicata alla trattazione di tre delibere (assessore Chiara Sapigni e Roberta Fusari) e al confronto su un Ordini del giorno del consigliere Fiorentini – SI (il secondo Ordine del giorno in programma, a cura della consigliera Morghen – M5S, è stato ritirato). I lavori sono stati aperti con la discussione di due interrogazioni a risposta immediata (question time) dei consiglieri Finco e Maresca (PD).

>> Come di consueto prevista la diretta audio video dell’intera seduta di Consiglio comunale sulla pagina internet del servizio ConsiglioWeb all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=472.

Questo l’ordine del giorno dei lavori della seduta:

QUESTION TIME

>> PG 133532 – Interrogazione sulla situazione lavoratori Tecno Plants impresa operante nell’area – consigliere Finco/PD (risponde assessora Caterina Ferri). Dopo l’illustrazione del documento da parte del presentatore è intervenuta l’assessora Caterina Ferri. Il consigliere si è dichiarato soddisfatto.

>> PG 135516 – Interrogazione sulla pubblicità del gioco d’azzardo sugli autobus del trasporto pubblico locale – consigliere Maresca/PD (risponde assessore Aldo Modonesi). Dopo l’illustrazione del documento da parte del presentatore è intervenuto l’assessore Aldo Modonesi. Il consigliere si è dichiarato soddisfatto.

DELIBERE
Assessora alla Sanità e ai Servizi alla persona Chiara Sapigni
>> PG 128359/16 – Adozione di Regolamento Comunale per la disciplina della co-progettazione nel rapporto fra l’Amministrazione Comunale ed Enti del Terzo Settore nell’ambito delle politiche sociali

Dopo l’illustrazione della delibera da parte dell’assessora Chiara Sapigni nel corso del dibattito sono intervenuti i consiglieri Anselmi (FI), Talmelli (PD), assessora Sapigni.

La delibera è stata approvata con i voti a favore dei gruppi PD, SI, M5S (astenuto consigliere Simeone-M5S; contrari FI, Lega nord).

E’ finalizzato a disciplinare i principi fondamentali, i criteri guida e le direttive da rispettare nell’ambito dei procedimenti di co-progettazione in materia di politiche sociali fra diversi soggetti il “Regolamento comunale per la disciplina della co-progettazione nel rapporto fra amministrazione comunale ed Enti del Terzo Settore nell’ambito delle politiche sociali” sottoposto all’attenzione e al voto del Consiglio comunale di Ferrara, alla luce di un lungo percorso partecipato, avviato dal Comune, e nello specifico dopo diversi incontri con le Organizzazioni sindacali e con i rappresentanti del Forum del Terzo Settore, nonché due sedute della competente Commissione consiliare, su proposta della Giunta comunale.
Tra i soggetti coinvolti figurano l’Amministrazione comunale, altre Amministrazioni ed Enti pubblici, enti del Terzo settore, le associazioni rappresentative dei soggetti del Terzo Settore, gli utenti ed i destinatari delle attività, altri soggetti, anche privati, nonché operatori economici c.d. profit, nell’ambito di un parternariato in cui il soggetto Capofila dovrà essere comunque un Ente del Terzo Settore.
Il documento è stato redatto in attuazione della legge n. 328/2000, del d.p.c.m. 30.03.2001 e della legge regionale n. 2/2003 e cesserà di avere efficacia, in tutto o in parte, a seguito dell’approvazione della eventuale sopravvenuta disciplina in materia di co-progettazione da parte della Regione Emilia Romagna nell’esercizio della propria potestà legislativa e regolamentare.
In particolare il Regolamento nasce dalla volontà dell’Amministrazione comunale di darsi una disciplina generale e specifica per procedere a realizzare attività di co-progettazione per la realizzazione di iniziative nell’ambito dei servizi sociali, variamente intesi, ai fini di valorizzare ulteriormente il contributo dato dal Terzo settore al processo di programmazione e realizzazione dei servizi sociali. Questo avendo riguardo al ruolo ad esso assegnato dalle normative di settore sopra richiamate, rispetto alle distinte modalità già previste dal nuovo codice dei contratti, per l’affidamento di veri e propri appalti di servizi, per consentire a questa Amministrazione la possibilità di integrare nella rete dei servizi energie, risorse umane ed economiche provenienti dal mondo profit e non profit, per sperimentare la creazione di nuovi servizi e reinterpretare e rinnovare attività che la cristallizzazione nel tempo può avere reso inadeguate rispetto ai bisogni attuali, anche sulla base di iniziative progettuali degli Enti del Terzo Settore.

Assessora all’Urbanistica e all’Edilizia Roberta Fusari

>> PG 132237/16 – Controdeduzioni alle osservazioni e ai pareri formulati dalla Provincia e dagli Enti competenti e approvazione della 2.a variante urbanistica al 1° Piano Operativo Comunale e alla classificazione acustica

La delibera è stata illustrata dall’assessora Roberta Fusari. E’ quindi intervenuto il consigliere Anselmi (FI). Per dichiarazioni di voto Anselmi (FI), Cristofori (PD).

La delibera è stata approvata con i voti a favore dei gruppi PD, SI, FI (contrario consigliere Zardi-FI; astenuti i gruppi M5S, GOL, Lega nord).

>> PG 128038/16 – Adozione di variante al 1° Piano Operativo Comunale e alla classificazione acustica, ai sensi degli artt. 20 e 34 della L.R. 20/2000 e successive modifiche ed integrazioni

La delibera è stata illustrata dall’assessora Roberta Fusari. Sono quindi intervenuti i consiglieri Anselmi (FI), Guzzinati (PD), Fiorentini (SI), Morghen (M5S), Cristofori (PD). Per dichiarazioni di voto sono intervenuti i consiglieri Anselmi (FI), Morghen (M5S), Fiorentini (SI), Guzzinati (PD).

La delibera è stata approvata con i voti a favore dei gruppi PD, SI, FC (astenuti gruppi FI, Lega nord; contrari M5S).

Il Piano Operativo Comunale, per sua natura, contiene tutti gli interventi pubblici e privati da attuare nei successivi 5 anni dalla sua approvazione. Fin dalla sua approvazione, abbiamo sempre affermato di voler aggiornare il Piano accogliendo ogni singola proposta, naturalmente nel rispetto degli obiettivi che il Piano si è dato con il Documento approvato dal Consiglio Comunale. Per questo motivo le varianti assumono un valore positivo, introducono altre opportunità di impresa e comprendono richieste specifiche pervenute dagli attuatori. Il Piano Operativo Comunale non ha mai voluto essere uno strumento statico e chiuso, in un momento in cui è fondamentale assecondare e seguire le sollecitazioni del mondo imprenditoriale. Il numero delle varianti risponde anche alla necessità di dare risposte il più possibile rapide, non facendo aspettare chi è già pronto per intervenire, ma preparando piuttosto di volta in volta varianti successive.

Approvazione della seconda variante urbanistica al 1° Piano Operativo Comunale.

Il 1°Piano Operativo Comunale è stato approvato in aprile 2014; da allora è stata approvata una prima variante a febbraio 2015, per includere un nuovo comparto di attuazione (l’ampliamento del supermercato di via Pomposa con la realizzazione della rotatoria), e oggi si approva la seconda variante, già vista in adozione da questo Consiglio Comunale a maggio scorso.

La variante contiene:
– lo stralcio di 7 comparti dal Piano Operativo Comunale, di cui 3 per richieste espresse dalle proprietà (nuovo insediamento residenziale a S.Martino, via Corazza; nuovo insediamento residenziale a Contrapò, via Castalda; centro ricreativo a Bova di Marrara) e 4 per inadempienza dei termini previsti dagli accordi da parte dei proprietari (ex tipografia p.zza Verdi; ex raffineria Ferrarese Ligure; riqualificazione specchio d’acqua di via del Parco; integrazione nuovo insediamento residenziale a Baura, via Natta).
– la modifica di 2 comparti esistenti:
>nuovo insediamento residenziale di via Copparo (accoglimento di modifiche proposte dagli attuatori riguardanti le modalità di attuazione);
>area di Finati-via Poltronieri per la modifica del vincolo d’esproprio per la rotatoria, non più prevista dal piano delle opere pubbliche.
– l’inserimento di 3 nuovi comparti di proprietà comunale per una loro valorizzazione:
>ex IPSIA di via Roversella, con modifiche alle destinazioni d’uso ai fini del recupero e valorizzazione;
>riqualificazione di porzione dell’area Rivana in via Pesci, per una concessione a fini sportivi;
>riqualificazione di area in via Marconi, via Michelini, al fine di poterla alienare.

La variante riduce le previsioni di nuovi alloggi, accoglie modifiche proposte dai soggetti attuatori, stralcia comparti attuativi inerti, inserisce beni pubblici da valorizzare.

I contenuti di questa variante sono stati valutati dagli enti preposti (Provincia, ARPAE, Consorzio di Bonifica, Soprintendenza, Agenzia Protezione Civile Emilia Romagna) che hanno espresso pareri le cui controdeduzioni sono contenute nella delibera di approvazione di oggi.

Sono pervenute inoltre 4 osservazioni di privati, tutte accolte; particolarmente positive le 2 relative al ripristino del comparto della ex tipografia di p.zza Verdi, con una nuova proprietà che subentrerà nella precedente, assumendo quindi tutti gli adempimenti previsti nell’accordo originario ai fini di un completamento dell’intervento di recupero dell’edificio e della riqualificazione della Piazza.

Adozione della terza variante urbanistica al 1° Piano Operativo Comunale

Questa variante contiene la modifica di 4 accordi contenuti nel 1° Piano Operativo Comunale approvato in aprile 2014, su proposte pervenute dai soggetti attuatori privati.

In particolare:
– stralcio di un comparto attuativo della Fondazione per l’Agricoltura F.lli Navarra comprendente la realizzazione di un agriasilo e la relativa area di riqualificazione paesaggistica prevista all’interno del Parco Urbano, in quanto non rientra più tra gli obiettivi della Fondazione nei 5 anni di vigenza del POC; è anche variata la modalità di corresponsione del contributo pubblico che la Fondazione Navarra ha negoziato per la realizzazione di un comparto residenziale a Malborghetto, di 150.000€ per la riqualificazione della Piazza di Malborghetto che verranno versati direttamente al Comune come partecipazione all’intervento complessivo riguardante la Piazza.

– modifica al comparto S.Etienne della Soc. I.V.I. S.r.l., introducendo nuovi usi ammissibili nel comparto (scuole private, strutture sanitarie private, attività private culturali, sportive, di ritrovo e spettacolo, autorimesse private, attrezzature collettive, parcheggi non al diretto servizio dell’insediamento). La richiesta di inserimento di nuove destinazioni d’uso avviene su un comparto che ha già il Piano Urbanistico Attuativo approvato, quindi questa variante di POC, una volta approvata (oggi siamo solo all’adozione), diventerà automaticamente anche variante del Piano Urbanistico Attuativo, riducendo quindi le fasi e semplificandone l’attuazione.
L’elemento più rilevante è la possibilità di realizzare al posto dell’edificio demolito in via Borgoricco, un edificio a silos contenente parcheggi pertinenziali, privati e pubblici, con l’opportunità di liberare dalla sosta rapida Piazza Cortevecchia per poterla inserire nel circuito degli spazi pubblici pedonali del Centro Storico, senza perdere la sosta rapida nelle immediate vicinanze.

– modifica in riduzione del comparto di proprietà CO.BU. srl dell’Area piccola e media impresa via Fabbri (C.A.S. S.Giorgio); la richiesta prevede la riduzione da 12,9 ettari di superficie territoriale a 1,2 ettari per la realizzazione di espansione di insediamenti produttivi; questa riduzione prevede anche la corrispondente riduzione del contributo pubblico previsto (di 690.000€) che si ritiene completamente assolto con la cessione al Comune, avvenuta in ottobre 2014, di un’area del valore di 192.150€ per la laminazione delle acque del comparto esistente.

– modifica al comparto di un nuovo insediamento residenziale a Quacchio della Soc. CO.L.MEC.; prevede un nuovo progetto che riduce il numero di alloggi da 53 a 27, e li inserisce all’interno delle strutture produttive esistenti recuperandole (ristrutturazione al posto di demolizione e nuova costruzione). Il contributo straordinario adeguatamente rimodulato, prevede al posto di una cessione di 2 alloggi (prevista nel progetto originale), la cessione gratuita di un’area adiacente per attrezzature e spazi collettivi. E’ un’area verde compresa tra via Prinella e il Volano.

La variante risponde agli obiettivi che il Consiglio Comunale si è dato anche con il 2° POC, ovvero ridurre le previsioni di espansione e contenimento del consumo di suolo, operare in riqualificazione urbana, ridurre gli impatti ambientali determinati dal carico urbanistico.

ORDINI DEL GIORNO
>> PG 136934 – 30/11/2016 – Gruppo SI – Consigliere Fiorentini – Ordine del giorno su Carife (discussione ai sensi dell’art. 101 – comma 3 – del Reg. C.C.).

Dopo l’illustrazione del presentatore sul documento sono intervenuti i consiglieri Morghen-M5S (che ha presentato un emendamento – approvato), Anselmi (FI), Facchini (PD), Cavicchi (Lega nord), Rendine (GOL), Fiorentini (SI), Bova (FC), sindaco Tiziano Tagliani. Per dichiarazioni di voto sull’emendamento sono intervenuti i consiglieri Facchini (PD), Fochi (M5S), Fiorentini (SI), Cavicchi (Lega nord). Per dichiarazioni di voto sull’Ordine del giorno sono intervenuti i consiglieri Rendine (GOL), Anselmi (FI),Turri (PD), Cavicchi (Lega nord), Fiorentini (SI).

Il documento è stato approvato con 28 voti a favore dei gruppi SI, PD, FC, M5S, FI, Lega nord, GOL (2 astensioni: consiglieri Turri e Talmelli – PD).

>> PG 94318 – 23/08/2016 – Gruppo M5S – Consigliera Morghen – Ordine del giorno sul trasferimento dei beni sequestrati ai bracconieri alle guardie ecologiche volontarie.

Il documento è stato ritirato dalla consigliera Morghen.

Sono intervenuti i consiglieri Vitellio (PD), Finco (PD).

La seduta si è conclusa alle 18.55

GALLERIE D’ARTE MODERNA – Quasi 1000 tra studenti, associazioni, cittadini hanno letto i canti dalla mattina di venerdì 2 alla notte di sabato 3
Grande successo della Maratona Orlando che ha fatto correre il Furioso

Alle 22.20 di sabato 3 dicembre è terminata la lunga e corale lettura dei 46 canti del poema di Ariosto iniziata 36 ore prima presso il salone d’Onore della Pinacoteca Nazionale di Ferrara al Palazzo dei Diamanti. La maratona, ideata dalla Fondazione Ferrara Arte e organizzata assieme all’associazione Ferrara Off, che ne ha anche curato la complessa regia, e alla cui realizzazione hanno collaborato anche molte altre istituzioni e associazione cittadine, ha visto la partecipazione di moltissime persone, ferraresi e non: quasi 1000 lettori – classi di studenti, associazioni, cittadini che hanno letto da soli e in gruppo – e circa 1400 spettatori che l’hanno seguita dal vivo, a cui si aggiungono oltre 70.000 persone raggiunte dai canali social di Palazzo dei Diamanti o che hanno seguito la Maratona Orlando in streaming anche su YouTube.
Durante tutta la durata della maratona di lettura la mostra dedicata all’Orlando furioso è rimasta sempre aperta e anche in questo caso la partecipazione è stata sorprendente: dalla mattina di venerdì 2 fino alla mezzanotte di sabato, le sale di Palazzo dei Diamanti hanno infatti accolto 4159 spettatori, di cui 1183 durante le ore notturne – dalle 22 di venerdì notte alle 9 della mattina successiva (732 visitatori) e ancora dalle 22 alle 24 di sabato (451 visitatori) – quando l’ingresso era gratuito.
Sono numeri che già da soli documentano il successo di questa iniziativa, ma c’è un dato non misurabile quantitativamente, che tuttavia è apparso evidente a coloro che l’hanno vissuta in prima persona, ovvero un senso tangibile di comunità che si è creato man mano che la lettura procedeva, grazie alla passione dei lettori e alla partecipazione attiva e attenta degli spettatori, presenti anche nelle ore più profonde della notte. Pensiamo che con questa manifestazione si sia reso omaggio nel modo più bello e più vero al capolavoro di Ariosto e ai suoi valori, restituendolo al presente attraverso il coinvolgimento di un’intera comunità.

Maratona Orlando | 2 e 3 dicembre 2016
Organizzato da Fondazione Ferrara Arte e Associazione Ferrara Off, in collaborazione con Pinacoteca Nazionale di Ferrara, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, con il sostegno di Eni e il supporto della Cooperativa Le Pagine e di Pass Srl.

Per info: tel. 0532 244949 | diamanti@comune.fe.it | palazzodiamanti.it

Comunicato a cura di Gallerie d’arte moderna e contemporanea del Comune di Ferrara

CULTURA – Giovedì 8 e venerdì 9 (ore 20-22) alla mostra e sabato 10 e domenica 11 dicembre dalle 15.30 nel castello estense
Orlando Furioso, visite animate a Palazzo dei Diamanti e in Castello

Serate teatrali a Palazzo dei Diamanti (Ferrara) per la mostra: Orlando furioso 500 anni – Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi – giovedì 8 e venerdì 9 dicembre, ore 20 / 22

Visite animate® al Castello Estense (Ferrara) sabato 10 e domenica 11 dicembre, ore 15.30

Dopo il positivo debutto di sabato 29 e domenica 30 ottobre dell’originale serata teatrale a Palazzo dei Diamanti in occasione della mostra Orlando furioso 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi, in collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte, Alessandra Brocadello e Carlo Bertinelli di teatrOrtaet preparano, per l’inizio di dicembre, una doppia uscita ferrarese dedicata al cinquecentenario del più celebre poema italiano.
Giovedì 8 e venerdì 9 dicembre dalle 20 alle 22 ritorna a Palazzo dei Diamanti la visita animata ispirata alla mostra, mentre sabato 10 e domenica 11 dicembre alle 15.30 debutta al Castello Estense la nuova visita animata completa L’Ariosto “Furioso”, che ripercorre la vita dell’autore mettendolo in dialogo con le persone che hanno influenzato il suo lavoro e i personaggi a cui ha così efficacemente dato vita nei suoi versi.

– Palazzo dei Diamanti
Le ‘visite animate’ sono nate per accompagnare in forma drammatica il pubblico in edifici e contesti ambientali densi di avvenimenti storico-artistici e sono state sperimentate con successo nell’inedito contesto di una mostra proprio a Ferrara, in occasione dell’esposizione dedicata a Boldini al Castello Estense. I momenti teatrali collocati nell’ambito del percorso espositivo hanno il pregio di soffermare l’attenzione dei visitatori su uno o più opere esposte ricreando in forma drammatica-dialogica il contesto in cui sono nate o gli avvenimenti che hanno fatto scattare l’ispirazione.
La mostra allestita a Palazzo dei Diamanti in occasione dei 500 anni della prima edizione dell’Orlando furioso si presta bene a ripetere l’operazione perché vengono presentati al pubblico oggetti e opere d’arte che Ariosto ha avuto occasione di ammirare quando stava componendo il suo capolavoro o che restituiscono il clima culturale che respirava alla corte ferrarese.
Sono quindi stati scelti alcuni elementi, tra i tanti esposti, che potessero offrire uno spaccato biografico sull’autore, arricchito da citazioni di documenti e di frammenti della sua opera.
I personaggi evocati sono sia reali (Ludovico Ariosto in diversi momenti della sua vita, Isabella d’Este marchesa di Mantova, Lucrezia Borgia duchessa di Ferrara, Alessandra Benucci, moglie del poeta nella maturità), che protagonisti del poema (Angelica, Atlante e Melissa).

– Castello Estense
Sabato 10 e domenica 11 dicembre debutta, alle 15.30 al Castello Estense, la visita animata in versione estesa ‘L’Ariosto furioso’. La vita di Ludovico Ariosto scorre parallela al dipanarsi dell’Orlando Furioso e prende forma grazie all’apparizione di personaggi in costume.
Sullo sfondo della città di Ferrara si materializzano le vicende degli Estensi e, percorrendo di sala in sala il Castello, vengono tratteggiati gli episodi salienti dell’Orlando Furioso. Ludovico Ariosto racconta un’esistenza “furiosa” e difficile, combattuta tra l’essere al servizio dell’esigente cardinale Ippolito d’Este e l’occuparsi dei suoi impegni letterari.
L’autore del celebre poema cavalleresco è circondato dai personaggi di spicco dell’epoca, ma anche dalle protagoniste della sua opera che nel Castello prendono vita.

Per le serate teatrali nell’ambito della mostra: “Orlando furioso 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi” la performance è compresa nel biglietto di ingresso alla mostra.

Per le visite animate al Castello Estense è consigliabile la prenotazione alla Biglietteria del Castello Estense: castelloestense@comune.fe.it; tel. 0532 299233.
Info su: www.castelloestense.it

MUSEI D’ARTE ANTICA – Venerdì 9 dicembre alle 17 nel salone d’Onore della Pinacoteca nazionale (corso Ercole I d’Este)
Presentazione del volume su ‘La pittura a Ferrara nel secondo Seicento’

Venerdì 9 dicembre alle 17 nel salone d’Onore della Pinacoteca nazionale di Ferrara, Palazzo dei Diamanti (corso Ercole I d’Este 21) si terrà la presentazione del volume ‘La pittura a Ferrara nel secondo Seicento’ di Barbara Ghelfi.
Interverranno l’arcivescovo di Ferrara-Comacchio e Abate di Pomposa monsignor Luigi Negri, la direttrice del Museo nazionale dell’età neoclassica di Palazzo Milzetti a Faenza Anna Stanzani e Giovanni Sassu dei Musei di Arte Antica del Comune di Ferrara.

GIOVANI ARTISTI – Entro domenica 15 gennaio 2017 la presentazione delle domande per partecipare al bando
Biennale Giovani artisti, via alle selezioni per l’edizione 2017

Scadono a mezzanotte di domenica 15 gennaio 2017 i termini per la presentazione delle domande di partecipazione al bando ‘Mediterranea 18 Young Artists Biennale’ che si terrà a Tirana-Durazzo dal 4 al 9 maggio 2017.

BJCEM e il Ministero della Cultura della Repubblica di Albania annunciano il lancio di Mediterranea 18 Young Artists Biennale, un evento internazionale multidisciplinare che si svolgerà a Tirana e Durazzo, in Albania, dal 4 al 9 maggio 2017. Riunirà circa 230 artisti provenienti dall’Europa e dal Mediterraneo.

La Biennale, a partire dal 1985, anno della sua prima edizione, si svolge ogni due anni in una città diversa dell’area mediterranea e si rivolge a giovani artisti e creativi. BJCEM è una rete internazionale con oltre 60 membri e partner in Europa, Medio Oriente e Africa, il cui supporto rende possibile questo evento, in quanto garantisce la partecipazione di artisti provenienti dai loro territori.

Lo scopo di questa rete internazionale è creare opportunità per giovani artisti, promuovendo la mobilità, lo scambio, la comprensione reciproca, il dialogo interculturale, la collaborazione e la formazione. L’associazione sostiene la loro creatività e li mette a contatto con realtà locali e
internazionali al fine di aiutarli a crescere personalmente e professionalmente.

BJCEM difende energicamente il ruolo che l’arte e la cultura possono svolgere nella società, permettendo di scoprire e apprendere i valori di culture diverse arricchendo la propria. L’arte è uno strumento che può essere usato per superare i confini e i conflitti e non richiede che si parli la stessa lingua perché il suo è un linguaggio universale.

Il bando è rivolto a creativi, artisti visivi, registi, scrittori, attori, musicisti e grafici dai 18 ai 34 anni (nati a partire dal 1 gennaio 1982). La presentazione delle domande è gratuita e aperta a chiunque, indipendentemente dal sesso, dalla religione, dalla condotta sociale e politica. Tuttavia gli artisti che hanno partecipato a più di una edizione precedente non possono ricandidarsi; sarà data la priorità agli artisti che non hanno mai preso parte alla Biennale.

Gli artisti selezionati saranno ospitati a Tirana e Durazzo dal 4 al 9 maggio 2017 incluso. In quei giorni mostreranno i propri lavori e si esibiranno in appositi spazi all’interno delle due città. Le mostre rimarranno aperte al pubblico fino al 28 maggio 2017.

Il tema generale di Mediterranea 18: Storia + Conflitto + Sogno + Fallimento = CASA

Il Comune di Ferrara selezionerà una/un giovane creativa/o nella disciplina Arti Visive.

Informazioni: il materiale va inviato ad entrambi questi indirizzi di posta elettronica
artisti@comune.fe.it; visualart.mediterranea18@gmail.com. Il materiale

Per le altre discipline saranno organizzate selezioni nazionali. Per ricevere indicazioni sui riferimenti ai quali indirizzare i dossier per tali discipline è possibile scrivere alla email infomediterranea18@gmail.com.

Gli artisti interessati a presentare la loro candidatura sono invitati a inviare:
– modulo di domanda debitamente compilato in lingua inglese e firmato;
– CV, portfolio e lettera di motivazione;
– fino a 5 immagini ad alta risoluzione (300 dpi), esenti da diritti;
– materiali aggiuntivi per la disciplina Arti Visive: documentazione completa sull’opera, incluse immagini e informazioni che possano essere utili alle giurie nel processo di selezione.

La documentazione deve essere inviata esclusivamente in formato elettronico (tramite e-mail, wetransfer, cartelle su dropbox ecc.).

La scadenza per la presentazione delle domande è il 15 gennaio 2017, entro la mezzanotte.

I nomi degli artisti selezionati saranno pubblicati sul sito web della Bjcem.

La rete BJCEM e gli organizzatori locali si occuperanno di organizzare la partecipazione degli

artisti (viaggio in aereo, vitto e alloggio), della spedizione delle opere, dell’assicurazione e della loro collocazione. La partecipazione all’evento non è soggetta al versamento di alcun contributo.

Per informazioni ulteriori, è possibile rivolgersi all’Ufficio Giovani Artisti del Comune di Ferrara, viale Alfonso d’Este 17, tel. 0532 744643, cell. 329 7080277, email artisti@comune.fe.it.

CULTURA – Mercoledì 7 dicembre alle 16 nel Ridotto del Teatro (corso Martiri della Libertà)
Congedo di Maria Luisa Carrà da presidenza della Società Dante Alighieri di Ferrara

Mercoledì 7 dicembre alle 16 nel Ridotto del Teatro (corso Martiri della Libertà 5) ci terrà un momento di congedo di Maria Luisa Carrà, che lascia la presidenza del Comitato di Ferrara della Società Dante Alighieri

Dopo trentatré anni ininterrotti di presidenza, Luisa Carrà Borgatti si congeda dal Comitato di Ferrara della Società Dante Alighieri mercoledì 7 dicembre alle 16 al Ridotto del Teatro. Il pomeriggio si aprirà con i saluti istituzionali di Massimo Maisto, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Ferrara e proseguirà con gli interventi della stessa Luisa Carrà Borgatti e dello storico e critico d’arte Alessandro Masi, segretario nazionale della “Dante”. La Società fu fondata a Roma nel 1889 ed ebbe il nome da Giosuè Carducci, successivamente con regio decreto fu eretta in Ente morale e dal 1960 con decreto del Presidente della Repubblica ha consolidato le sue finalità di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana nel mondo.

Luisa Carrà Borgatti, laureata in Lettere Antiche all’Università degli Studi di Bologna – docente di Italiano, Latino e Storia, poi preside in alcuni licei di Ferrara e ispettore scolastico – è stata eletta nel 1983 presidente del locale Comitato della Dante Alighieri. Le iniziative da lei intraprese in Italia e all’estero sono state innumerevoli. Il pomeriggio di mercoledì 7 sarà concluso dal concerto di Francesco Zamorani, giovane pianista e compositore ferrarese, fresco del diploma ottenuto col massimo dei voti sotto la guida di Luigi Di Ilio, alle prese con due monumenti del repertorio come la Sonata op. 111 di Beethoven e il Carnaval di Schumann.

Ingresso libero.

INTERPELLANZE – Presentate dai gruppi M5S e GOL in Consiglio comunale
Richieste in merito a gestione invalidi negli uffici AUSL e migranti a Ferrara

Queste le interpellanze pervenute:

– la consigliera Morghen (gruppo M5S in Consiglio comunale) ha interrogato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora alla Sanità Chiara Sapigni in merito alla gestione degli invalidi presso gli uffici AUSL di Ferrara (PG 137052)

– il consigliere Rendine (gruppo GOL in Consiglio comunale) ha interrogato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora alla Sanità Chiara Sapigni in merito ai migranti a Ferrara (PG 139070)

>> Pagina riservata alle interpellanze/interrogazioni presentate dai Consiglieri comunali e relative risposte (a cura del Settori Affari Generali/Assistenza agli organi del Comune di Ferrara)

Nota risultato referendum

Da: Sel

Ieri abbiamo festeggiato il risultato referendario, ottenuto grazie all’impegno delle tante persone che si sono mobilitate per il no, mettendo a disposizione tempo, energie, risorse ed entusiasmo. Di chi ha volantinato nelle piazze e nei mercati, attaccato manifesti. Di chi si è reso promotore di iniziative pubbliche. Di chi ci ha rappresentati ai seggi. A tutte queste persone, alle instancabili compagne e compagni del comitato ferrarese per il no va il mio personale ringraziamento. Insieme abbiamo contribuito ad ottenere il risultato, legittimato da una partecipazione altissima. Godiamoci il momento, ce lo meritiamo, consapevoli che il nostro percorso non finisce qua e che da domani occorrerà ripartire di slancio e con rinnovato impegno. Perché la campagna elettorale appena conclusa ci ha restituito un Paese diviso, caratterizzato da una frattura che va al più presto ricomposta, costruendo un clima sereno in cui lavorare. Per dimostrare a Renzi, e al renzismo che ieri abbiamo sconfitto, che non intendiamo consegnare il Paese alle destre e ai populisti. Forse qualcuno potrà ritenersi sufficientemente soddisfatto del risultato, rimanendo a guardare Salvini, la Meloni, o Casa Pound, accreditarsi nel Paese. Noi no. La nostra campagna elettorale è stata totalmente incentrata alla difesa della costituzione antifascista, con una forte impostazione egualitaria, e nulla ha da spartire con la vocazione populista che ha contraddistinto il percorso dei nostri compagni collaterali per il no. Ora continuiamo su questa strada. Costruendo insieme le condizioni per una sinistra autonoma, credibile e forte, che non si chiuda in un angolo, ma scelga di collocarsi dentro un ampio campo progressista e democratico, dimostrando di sapersi assumere le proprie responsabilità e governare il Paese. Non l’ennesimo cartello elettorale della sinistra radicale e minoritaria, ma una proposta nuova, popolare e inclusiva, che segni una vera discontinuità rispetto alle politiche di questi anni. Che sappia diventare una casa accogliente per quella parte di elettorato sfiduciato e disaffezionato. Sarà difficile. Per qualcuno impossibile. Ma è la svolta necessaria. Renzi lo sa bene. E proprio su questo terreno ci ha lanciato la sfida.
Rispondiamogli, con i fatti, che noi guardiamo al futuro e siamo in grado di costruirlo.

Alessandra Tuffanelli
Co-coordinatrice Provinciale
Sinistra Ecologia Libertà

Tributo a Bassani dalle vetrine dei negozi di via Borgoleoni

Da: Cna Ferrara

La mostra itinerante di dipinti, disegni e acquarelli, dedicata allo scrittore ferrarese per il suo centenario, è promossa da Cna e Franco Casoni management

Le vetrine della centralissima via Borgoleoni a Ferrara sono l’inconsueta cornice, in questi giorni e fino al 12 gennaio, di opere artistiche ispirate alla figura di Giorgio Bassani e al suo lavoro di scrittoe, così profondamente legato alla storia e alle suggestioni del nostro territorio. Promossa da Cna, insieme alla società Franco Casoni Management, la mostra itinerante “Tributo a Giorgio Bassani” nell’anno del centenario della sua nascita, ha fatto il proprio debutto a maggio al Lido degli Scacchi e si concluderà a Ferrara, alla Caffetteria del Castello Estense, il 20 febbraio. Le attività commerciali di via Borgoleoni che hanno aderito alla iniziativa sono: Benny, Centro Turismo Viaggi, Dejà Vu Cafè, Fifty Mode, Il Confettiere, La Bottega del Pane, La Bottega Fiorita, Ottica Giulianelli, Prestigio Italiano, Tabaccheria ed Edicola Polesinanti Gaetano.
All’esposizione ha dato vita un gruppo di artisti non solo ferraresi, compresi alcuni studenti dell’Istituto d’arte Dosso Dossi, mentre la direzione artistica è del disegnatore Donald Soffritti. Le opere ispirate a Bassani – dipinti, disegni a china, pastelli e acquarelli – sono state realizzate da: Francesco Barbieri, Jana Barisova, Elisabetta Barletta, Lanfranco ‘Frillo’ Bassi, Germano Bonazzi, Letizia Cabria, Franco Casoni, Massimo Corli, Francesco Guerrini, Sara Iotti, Alberto Lunghini, Antonio Mirizzi, Alfredo Pini, Giovanna Ragazzi, Piero Ruggeri, Donald Soffritti ed Emanuele Taglietti. I quadri potranno essere acquistati presso l’attività Prestigio Italiano di via Borgo dei Leoni, una volta ultimata la manifestazione.

Reddito di Solidarietà in Emilia-Romagna: a dicembre il voto in Aula

Da: PD Emilia-Romagna

Calvano (PD): ‘Risposta concreta all’emergenza, ma che guarda al futuro’
Via libera dalla commissione regionale Politiche per la salute e sociali al progetto di legge per introdurre il reddito di solidarietà in Emilia-Romagna. La parola passa ora all’Assemblea Legislativa che discuterà il testo prima di Natale.

“Da gennaio introdurremo questa importante novità in Emilia-Romagna: un sostegno alle persone che hanno più bisogno dal punto di vista economico” spiega Paolo Calvano, tra i firmatari del progetto di legge presentato da PD e SEL.

“Il bilancio di previsione triennale 2017-19, in discussione in queste settimane, punta proprio su welfare, sanità, e sviluppo economico e occupazionale del territorio. – prosegue Calvano – Il reddito di solidarietà si inserisce appieno in questo contesto. Non è una misura esclusivamente assistenziale, ma prevede che la sua erogazione sia vincolata, oltre che da specifici requisiti oggettivi sulla condizione economica del richiedente, anche all’attivazione di un percorso di re-inserimento nel contesto sociale e lavorativo”.

“Rispetto alla versione originaria del testo, in Commissione sono stati proposti diversi emendamenti, più della metà a firma PD. L’udienza conoscitiva alla quale hanno partecipato i portatori d’interesse regionali, ovvero sindacati, enti e terzo settore, ci ha infatti permesso di aggiungere alcuni correttivi e miglioramenti all’impianto originario. Cito, tra gli altri, la previsione di affidare ai Comuni e alle Unioni, l’attività istruttoria, relativa ad ogni domanda, in collaborazione con i centri per l’impiego” riporta il Consigliere regionale PD.

“Il Reddito di Solidarietà fa il paio con un altro strumento, il Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA) nazionale introdotto nel 2015. Su di esso puntiamo molto perché riteniamo che possa davvero gettare le basi per contrastare la povertà con una visione di medio-lungo periodo. Non possiamo né vogliamo più accontentarci di affrontare solo la fase dell’emergenza e del bisogno contingente, ma guardiamo al futuro coinvolgendo i richiedenti e le loro famiglie in un percorso di re-inserimento lavorativo, educativo e sociale. – conclude Paolo Calvano – Possiamo dare una risposta ai cittadini a fronte di un bisogno che nella nostra regione esiste e della loro volontà di collaborare e avere un’occasione di riscatto”.

‘Che Natale in vetrina! I bambini ci guardano’ dall’ 8 dicembre al 6 gennaio

Da: Ascom Ferrara

Quasi 50 vetrine coinvolte nel centro storico a Bondeno e poco meno di 400 ragazzi (dai 6 ai 10 anni) dell’ Istituto Comprensivo ‘T.Bonati’ impegnati come giurati: sono alcuni dei numeri dell’iniziativa natalizia promossa da Ascom Confcommercio in collaborazione con il Comune di Bondeno e la direzione didattica dell’Istituto comprensivo statale ‘T.Bonati’ della città matildea dal titolo: “Che Natale in vetrina! I bambini ci guardano”: si tratta del concorso che vedrà gli alunni delle ‘Bonati’ valutare – dal prossimo 8 dicembre e fino al giorno dell’Epifania – le vetrine realizzate liberamente ed avente come tema il Santo Natale.
Le più belle (le prime tre) saranno ovviamente premiate in un iniziativa che vede il supporto di Ascom Confcommercio, Cassa di Risparmio di Cento (con un omaggio di materiale didattico alla scuola stessa, in specifico materiale microfonico) e della Farmacia Benea (impegnata nel regalare gadgets educativi ai bambini dell’istituto coinvolto)
“Si tratta – commenta Marco Amelio presidente Ascom Cento, Bondeno Sant’Agostino – di una bella iniziativa che lega in maniera interessante e coinvolgente il mondo della scuola ed il commercio di vicinato nella valorizzazione del periodo natalizio, del commercio, dello shopping visto e reinterpretato però dagli occhi dei ragazzi. Lavorare con la scuola è fondamentale. E questo ribadisce anche il nostro ruolo sociale”.
Dal canto suo l’amministrazione comunale con il vicesindaco Simone Saletti spiega: “Nella rosa delle iniziative previste per questo Natale 2016, questa in particolare che unisce commercianti, famiglie e bambini sarà un’occasione importante per veicolare nel nostro centro storico sempre più persone rendendolo ancora più vivo in un pieno clima natalizio”.
Una collaborazione che piace come testimonia la dirigente didattica Stefania Borgatti che aggiunge: “La Scuola ha accolto con favore quest’iniziativa. Sia nei suoi obiettivi assolutamente condivisibili e cioè la promozione e la valorizzazione del nostro territorio. Sia nelle modalità che mettono al centro come protagonisti i bambini che dovranno esprimere un giudizio estetico sulle vetrine”
Soddisfatta anche la CariCento da sempre partner nelle iniziative sul territorio ed in particolare in collaborazione con Ascom Confcommercio da Cento a Comacchio passando per Bondeno che conclude con il suo area manager Stefano Scagliarini: “Siamo lieti di aver contribuito a questa iniziativa che accomuna commercianti, istituzioni e scuole. La Cassa di Risparmio di Cento è una Banca solida e continua a sostenere queste attività poichè è convinta che portino un valore aggiunto e contribuiscano alla crescita del nostro territorio. La collaborazione tra le istituzioni è fondamentale per costruire un futuro stabile e sereno ai nostri giovani.” Dal canto suo Roberta Benea sottolinea: “Abbiamo partecipato con entusiasmo a questa iniziativa e tutti i bambini partecipanti riceveranno un piccolo gadget”. In autentico stile natalizio.

Il cuore grande della Protezione Civile Trepponti e dell’associazionismo comacchiese

Da: Comune di Comacchio

Il cuore grande della Protezione Civile ‘Trepponti’ e della rete dell’associazionismo comacchiese si è reso protagonista ancora una volta di un gesto di grande solidarietà. Questa mattina, in Sala Consiglio, sono stati illustrati traguardi e nuovi progetti, promossi per donare un sorriso ed un aiuto concreto alle popolazioni dell’Italia centrale, colpite dal terremoto. Guerrino Ferroni, Presidente della Protezione Civile ‘Trepponti’, ha ringraziato le associazioni convenute, “perchè hanno sposato il progetto finalizzato alla raccolta fondi, a favore del Comune di Montegallo, in provincia di Ascoli Piceno, presso il quale la Regione Emilia Romagna ha allestito e gestito il campo dell’emergenza post-sisma.” La ‘Trepponti’, in collaborazione con le associazioni ACTI, In cammino verso Maria, compagnia dialettale Al Batal, Gruppo scout Porto Garibaldi 1, Gruppo parrocchiale San Carlo Borromeo di Volania, ACR di Porto Garibaldi e Cooperativa sociale Girogirotondo, ha dato vita ad una raccolta fondi e ad una serie di iniziative a scopo benefico, che hanno permesso di acquistare e donare 50 brandine da campo al citato Comune di Montegallo. “Dopo il terremoto, il Comune di Montegallo aveva adibito, una piccola palestra a dormitorio, in quanto tutte le chiese ed altre strutture pubbliche erano state irreparabilmente danneggiate, – ha commentato il presidente della Trepponti Guerrino Ferroni -, se non addirittura crollate. Con una telefonata al vice sindaco abbiamo riscontrato la necessità del Comune di disporre di brandine da campo e ci siamo subito attivati.” La raccolta fondi prosegue al mercato settimanale di Comacchio, nella mattinata di mercoledì 7 dicembre, ma anche giovedì 8/12 in Piazza Folegatti, dopo la funzione religiosa dedicata all’Immacolata. Il banchetto della Protezione Civile ‘Trepponti’ sarà operativo per la vendita delle stelle di natale. Replica anche sabato 10 e domenica 11 dicembre a Porto Garibaldi, davanti al supermercato ‘Eurospar’. Il ricavato dalla vendita delle stelle di Natale sarà interamente devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto. Ferroni, prima di lasciare la parola alle altre associazioni partners, ha ricordato che i volontari dell’associazione, “da 40 giorni, a turni settimanali, stanno assicurando un servizio costante nel recupero dei beni culturali tra le zone più colpite dal sisma. Il nostro impegno, inoltre, si sta estrinsecando anche nel portare beni di prima necessità ed il riscaldamento a coloro che, pur non avendo la casa danneggiata, hanno preferito rimanere nei paesi, in parte isolati dai crolli.” A metà gennaio, come ha sottolineato il presidente Umberto Carli, anche gli scout AGESCI del Gruppo Scout Porto Garibaldi 1, effettueranno turni settimanali, per svolgere attività di segreteria e servizi di assistenza nei Comuni danneggiati dal sisma. Don Giancarlo Pirini, presidente dell’associazione “In cammino verso Maria”, ha elencato i due importanti fronti di azione, verso i quali è orientata l’attività della sua associazione. Da diversi anni i volontari si prodigano per portare aiuti umanitari concreti alle popolazioni della Bosnia-Erzegovina, flagellate da divisioni e guerre civili degli anni ’90 e ora da povertà e disoccupazione. “Per Natale – ha anticipato Don Giancarlo -, andiamo con amici di Finale Emilia, in Bosnia con un altro convoglio di generi alimentari, ma porteremo anche ciò che manca allo studio dentistico, che siamo riusciti a realizzare grazie ai fondi raccolti.” Carla Carli, direttore della cooperativa sociale “Girogirotondo”, ha sottolineato come “siamo riusciti ad essere vicini alle popolazioni che hanno perso tutto dopo il terremoto, attraverso iniziative conviviali. Siamo riusciti a coinvolgere tanta gente con cene e pranzi a scopo benefico, come è avvenuto a Porto Garibaldi e a Volania. Abbiamo fatto nostro e abbiamo trasmesso il valore della solidarietà.” L’assessore alla Protezione Civile e allo Sport Stefano Parmiani, rallegrandosi anche a nome del Sindaco Marco Fabbri, ha evidenziato come “nel momento dell’emergenza i comacchiesi e le associazioni del territorio riescono ad unirsi in una rete e questo è un segnale fantastico di coesione ed altruismo. Io ho la delega alla Protezione Civile e mi sta a cuore ringraziare in particolare i miei ragazzi, perchè so quanto impegno ci mettono, quando vanno nei luoghi colpiti da catastrofi. Mi piace sottolineare – ha concluso l’assessore – l’importanza degli altri eventi di solidarietà programmati. Rivolgo a tutti un abbraccio caloroso.” In prossimità del Natale sono altre le iniziative di beneficenza in programma, tra le quali la vendita di caciotte di Amatrice, nella mattinata di giovedì 8 dicembre a Volania, dopo la santa messa. Venerdì 16 e sabato 17 dicembre la Protezione Civile ‘Trepponti’ per il quarto anno consecutivo, si unirà alla giusta causa di ‘Telethon’, a favore della ricerca per debellare le malattie genetiche. Il banchetto per la raccolta fondi sarà operativo nella galleria del centro commerciale ‘Le Valli.’ L’Assessore alla cultura e alle politiche del volontariato, Alice Carli, si è unita ai ringraziamenti, spiegando che le associazioni ” sono sempre disponibili ad aiutare famiglie e persone in condizioni disagiate. Grazie per la solidarietà, la pazienza, l’aiuto e per i tanti progetti decollati, condivisi in sinergia con l’Amministrazione Comunale.” L’Acti, rappresentata in conferenza stampa dai due vice-presidenti Enrico Guidi e Benito Samaritani, ha preannunciato l’imminente dono di un defibrillatore alla palestra Fattibello, mentre Giordana Farinelli dell’ACR di Porto Garibaldi, a nome del parroco Don Andrè Nayeton, ha ringraziato la Protezione Civile ‘Trepponti’ e le altre associazioni partners, aggiungendo che “le porte della parrocchia sono spalancate per queste iniziative.”
Per informazioni, si suggerisce di contattare la Protezione Civile ‘Trepponti’ ai seguenti recapiti: protcivtrepponti@comune.comacchio.fe.it e 0533-329395 (dal lunedì al sabato dalle ore 16 alle ore 18).

Il grande successo della Maratona Orlando che ha fatto correre il Furioso

Da: Comune di Ferrara

Alle 22.20 di sabato 3 dicembre è terminata la lunga e corale lettura dei 46 canti del poema di Ariosto iniziata 36 ore prima presso il Salone d’Onore della Pinacoteca Nazionale di Ferrara al Palazzo dei Diamanti. La maratona, ideata dalla Fondazione Ferrara Arte e organizzata assieme all’Associazione Ferrara Off, che ne ha anche curato la complessa regia, e alla cui realizzazione hanno collaborato anche molte altre istituzioni e associazione cittadine, ha visto la partecipazione di moltissime persone, ferraresi e non: quasi 1000 lettori – classi di studenti,n associazioni, cittadini che hanno letto da soli e in gruppo – e circa 1400 spettatori che l’hanno seguita dal vivo, a cui si aggiungono oltre 70.000 persone raggiunte dai canali social di Palazzo dei Diamanti o che hanno seguito la Maratona Orlando in streaming.
Durante tutta la durata della maratona di lettura la mostra dedicata all’Orlando furioso è rimasta sempre aperta e anche in questo caso la partecipazione è stata sorprendente: dalla mattina di venerdì 2 fino alla mezzanotte di sabato, le sale di Palazzo dei Diamanti hanno infatti accolto 4159 spettatori, di cui 1183 durante le ore notturne – dalle 22.00 di venerdì notte alle 9.00 della mattina successiva (732 visitatori) e ancora dalle 22.00 alle 24.00 di sabato (451 visitatori) – quando l’ingresso era gratuito.
Sono numeri che già da soli documentano il successo di questa iniziativa, ma c’è un dato non misurabile quantitativamente, che tuttavia è apparso evidente a coloro che l’hanno vissuta in prima persona, ovvero un senso tangibile di comunità che si è creato man mano che la lettura procedeva, grazie alla passione dei lettori e alla partecipazione attiva e attenta degli spettatori, presenti anche nelle ore più profonde della notte. Pensiamo che con questa manifestazione si sia reso omaggio nel modo più bello e più vero al capolavoro di Ariosto e ai suoi valori, restituendolo al presente attraverso il coinvolgimento di un’intera comunità.

Maratona Orlando | 2 e 3 dicembre 2016
Organizzato da Fondazione Ferrara Arte e Associazione Ferrara OFF, in collaborazione con Pinacoteca Nazionale di Ferrara, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea, con il sostegno di Eni e il supporto della Cooperativa Le Pagine e di Pass Srl.

Informazioni
tel. 0532 244949 | diamanti@comune.fe.it | palazzodiamanti.it

  • 1
  • 2
L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi