Giorno: 10 Agosto 2017

ALMA SWING in “GYPSY WANDERLUST” Porto Garibaldi di Ferrara 12 Agosto

Da Organizzatori

Il gruppo dei 10 ALMA SWING in “GYPSY WANDERLUST”

Musica manouche e sonorità jazz, per uno spettacolo tutto da gustare e da ballare. Sono i ritmi della singolare esperienza di ricerca musicale di Alma Swing, ospite sabato 12 agosto al Bagno Apollo 72, locale di Porto Garibaldi (Ferrara) che da quest’anno collabora con il Gruppo dei 10 per Tutte le direzioni in Summertime.

Il progetto Alma Swing, che vede sul palco Lino Brotto alla chitarra solista, Andrea Boschetti alla chitarra ritmica, Mattia Martorano al violino e Beppe Pilotto al contrabbasso, recepisce la tradizione tipicamente europea dell’hot jazz, contaminato dalla cultura nomade manouche dell’Europa continentale, dalla mondanità parigina e dalla swingcraze afro-americana. Con la silhouette dell’orchestra rétro e un organico acustico in cui rimangono protagonisti le tipiche chitarre manouche e il violino, il gruppo interpreta con personalità le suggestioni di un’epoca impresse nel vinile e nella voce dei grammofoni, dandole una nuova freschezza e rendendola ancora attuale.
Per l’occasione presenteranno al pubblico il loro nuovo lavoro, “Gipsy Wanderlust”, registrato di recente con il grande chitarrista italiano Franco Cerri, già vincitore del premio Tutte le direzioni, edizione 2016.

L’appuntamento fa parte della programmazione estiva offerta dal Gruppo dei 10 con la rassegna Tutte le Direzioni in Summertime 2017, che ha per sedi il Panama Beach di Porto Garibaldi, il Bar Ragno di Comacchio, da quest’anno il Bagno Apollo 72, il ristorante Max a Ferrara e il ristorante Spirito di Vigarano Mainarda.

Cena alle ore 20.30 e a seguire concerto. Per info e prenotazioni contattare il Bagno Apollo 72, via 5 maggio Porto Garibaldi (Ferrara): 393.9803905.

ferrara-buskers-festival-2015-giorgia-mazzotti

La newsletter del 10 agosto 2017

Da Comune di Ferrara

UFFICI COMUNALI – I servizi riprenderanno mercoledì 16 agosto

Attività sospese nella giornata di lunedì 14 agosto

10-08-2017

In occasione della festività di Ferragosto (martedì 15 agosto 2017), nella giornata di lunedì 14 agosto gli uffici e gli sportelli del Comune di Ferrara rimarranno chiusi, compresi il Centro Unico Permessi (C.U.Per in viale IV Novembre 9), le biblioteche comunali e l’Archivio storico.

Tutti i servizi comunali riprenderanno regolarmente mercoledì 16 agosto.

Come per altre occasioni, il provvedimento di chiusura degli uffici in una giornata compresa tra due festività è stato programmato dall’Amministrazione comunale per ragioni di risparmio di risorse (energia, gestione dei servizi e del personale), in considerazione anche della ridotta affluenza di utenti che generalmente caratterizza queste particolari circostanze.

Per le riduzioni degli orari estivi nelle biblioteche comunali vedi Cronaca Comune del 3 luglio scorso.

Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare il sito internet www.comune.fe.it o contattare telefonicamente i singoli uffici e sportelli comunali.

FAVOLE SOTTO GLI ALBERI – Sabato 12 agosto alle 21.15 a Factory Grisù (via Poledrelli) per bambini e famiglie

‘Le penne dell’Orco’ in scena per salvare un re e liberare la principessa

10-08-2017

Con lo spettacolo “Le penne dell’Orco” della compagnia Teatro delle dodici lune sabato 12 agosto 2017 alle 21.15, nel cortile dello spazio Factory Grisù in via Poledrelli 21  (in caso di maltempo al cinema Boldini di via Previati) andrà in scena il quarto appuntamento della rassegna estiva di teatro per bambini e famiglie ‘Favole sotto gli alberi’, organizzata da Il Baule Volante in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Ferrara e con la Fondazione Teatro comunale di Ferrara. Ingresso a pagamento.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
La tredicesima edizione della rassegna estiva di teatro per bambini e famiglie Favole sotto gli Alberi prosegue, sabato 12 agosto, ore 21.15, nella nuova location Factory Grisù (Ferrara, via Poledrelli 21 – ex caserma dei vigili del fuoco), con “Le penne dell’orco” del fiorentino Italo Pecoretti: uno spettacolo che diverte ed emoziona, sospeso fra il presente e l’antico, che riverbera le misteriose radici popolari del territorio con una fiaba recuperata da Italo Calvino e risalente addirittura all’antica tradizione della Garfagnana Estense.

La storia
, meno nota ai più, è affascinante e intessuta di simbologie e significati reconditi: una principessa è stata rapita da un tremendo orco che nessun cavaliere ha il coraggio di affrontare, un Re è ammalato e nessun medico sa trovare un rimedio per il suo male perché soltanto le miracolose penne dell’orco sono in grado di salvarlo, ma chi avrà il coraggio di portare a compimento una simile impresa? Un giovane coraggioso, naturalmente di umilissimi natali, affronterà ogni ostacolo per salvare il Re, e anche grazie a magici aiutanti, tenterà di rubare le salvifiche penne all’orco, libererà la principessa e naturalmente ne farà la propria innamorata, mandando in malora i piani malvagi del diavolo – figura onnipresente nell’antico racconto popolare – il quale, come è risaputo, nulla può contro il vero amore!
Quest’antica fiaba – raccolta dal grande intellettuale italiano nell’entroterra della Garfagnana Estense – in questa versione dal sapore giustamente più toscano che emiliano, è proposta da Pecoretti con i toni divertenti e appassionanti del racconto popolare e della tradizione del teatro di figura e di piazza dove non mancano i colpi di scena e… naturalmente di bastone!
Lo spettacolo vede in scena l’artista fiorentino assieme a numerosi pupazzi e burattini che prendono vita all’interno di una baracca molto speciale realizzata nella foggia della prua di una nave, con musiche e arrangiamenti coinvolgenti, costumi ed elementi di scena curati e colorati. Una serata all’insegna di un divertimento genuino e leggero, che non dimentica l’origine colta di un racconto che va trasmesso anche alle nuove generazioni.

L’esperienza teatrale di Italo Pecoretti inizia nel 1997: attore, musicista, regista, burattinaio, animatore culturale, l’artista fiorentino trova da subito la sua espressione ideale nel Teatro di Figura. Allievo del grande burattinaio toscano Alessandro Gigli, apre il suo percorso da solista già a partire dal 1998 e, successivamente, unisce alla tradizione anche il moderno teatro di figura, la danza e il mimo. A poco a poco, verso la metà degli anni duemila, inizia a  cimentarsi nella regia e coreografia con spettacoli musicali e di burattini che ottengono premi prestigiosi in ambito nazionale. Da questo momento in poi, Pecoretti diviene ospite fisso della maggior parte dei festival nazionali di settore. Negli stessi anni, l’artista inaugura anche la propria attività di organizzazione e programmazione: il livello dei suoi lavori gli vale, infatti, da parte di varie Amministrazioni Comunali del pisano, varie proposte di Direzioni Artistiche per la programmazione Ragazzi, progetti di teatro-scuola, laboratori, spettacoli che, nel tempo, si sono mantenute e  rinnovate fino a oggi: Teatro Regina Margherita di Marcialla ma anche Sambuca, Tavernelle e San Casciano di Val di Pesa per un lavoro capillare su un territorio vasto e composito che desidera tramandare le proprie origini popolari.

Spettacolo per i bambini dai 5 ai 10 anni. Le rappresentazioni si svolgono sempre alle 21.15. L’ingresso è di € 5,00 per i bambini e di € 6,00 per gli adulti.

In caso di maltempo lo spettacolo sarà rappresentato alla Sala Boldini di Ferrara (e NON alla Sala Estense, come comunicato sul materiale pubblicitario).

Per Info: Il Baule Volante – Andrea Lugli – Paola Storari, email ilbaulevolante@libero.it, sito www.ilbaulevolante.it, tel. 0532 770458, cell. 347 9386676.

Per il programma completo di “Favole sotto gli alberi” vedi CronacaComune del 17 luglio 2017

SERVIZIO COMMERCIO – Provvedimenti in vigore dal 15 al 27 agosto nel sottomura di via Baluardi

‘Puedes Summer Night 2017′: le regole della vendita per asporto e della somministrazione di bevande

10-08-2017

In occasione della manifestazione ‘Puedes Summer Night 2017‘, dal 15 al 27 agosto prossimi, dalle 19 alle 4 (del giorno successivo), a tutte le attività dislocate nel sottomura di via Baluardi è vietata la vendita per asporto di bevande di qualunque genere contenute in recipienti di vetro o metallo o altro materiale rigido. Il divieto riguarda anche eventuali esercizi di vendita ambulante ed esercizi commerciali presenti nella zona. A prevederlo è un’ordinanza comunale (Pg. 89607/17 del 27.07.2017) mirata a evitare situazioni di pericolo causate da residui di vetro o metallo.

Lo stesso provvedimento vieta inoltre la somministrazione di bevande di qualunque genere contenute in recipienti di vetro, metallo o altro materiale rigido tranne nell’area della manifestazione denominata ‘Area aperitivo’. In tale area è pertanto consentita la somministrazione di bevande anche in bicchieri di vetro e tale deroga è consentita solo dalle 18 alle 22 dal 15 al 18 agosto 2017. La deroga non vale invece nei giorni coincidenti con il Ferrara Buskers Festival: dal 19 al 27 agosto, escluso il 21 agosto 2017.

AMBIENTE E TERRITORIO – Nota dell’Ufficio di Gabinetto del Sindaco

L’Amministrazione comunale invia in Procura un video sulla presenza di rifiuti tossici nel territorio

10-08-2017

Il Comune di Ferrara ha provveduto in data odierna, 10 agosto 2017, ad inoltrare formalmente alla Procura della Repubblica – affinché questa possa valutare la sussistenza di qualunque fattispecie di reato – il video apparso il 7 agosto scorso sul sito web e nel canale youtube di “Fanpage.it”, nel quale alcune persone denunciano la presenza di rifiuti tossici sul territorio di Ferrara, attribuendo al Comune gravi responsabilità.

Il Comune di Ferrara si è messo a disposizione della Procura per qualsiasi necessità. Analoga comunicazione è stata inviata all’Ausl di Ferrara e ad Arpa Ferrara.

Nota a cura dell’Ufficio di Gabinetto del Sindaco

PROTEZIONE CIVILE REGIONALE: ALLERTA N. 85/2017

Allerta GIALLA per temporali

10-08-2017

L’Agenzia Regionale di Protezione Civile dell’Emilia Romagna ha emesso l’allerta n. 85/2017

Livello di criticità  GIALLO per temporali dalle ore 00.00 del 11/08/2017 alle 00.00 del 12/08/2017 nel territorio ferrarese.

Il passaggio di un minimo depressionario determinerà la possibilità di temporali associati a rovesci sull’intera regione.

I fenomeni saranno più probabili e organizzati sul settore centro occidentale e saranno accompagnati da rinforzi e raffiche di vento con possibili grandinate.

Gli avvisi e le allerta dell’Agenzia di Protezione Civile dell’Emilia Romagna

 

Si invita la popolazione ad adottare le misure di autoprotezione consigliate visionabili nei links sotto riportati.

PALAZZO MUNICIPALE – Asportato nella notte tra il 7 e l’8 agosto 2017 dallo scalone del Municipio

AGGIORNAMENTO – Ritrovato lo striscione di Amnesty International dedicato alla tragica vicenda di Giulio Regeni

10-08-2017

AGGIORNAMENTO DEL 10 AGOSTO 2017E’ stato ritrovato ieri pomeriggio (mercoledì 9 agosto) dalla Polizia Municipale di Ferrara, che ha informato immediatamente la Questura, lo striscione di Amnesty asportato nella notte tra il 7 e l’8 agosto dallo scalone di Palazzo Municipale. Lo striscione dedicato alla vicenda di Giulio Regeni, è stato recuperato grazie alla segnalazione di un cittadino che passeggiando sulle Mura Estensi all’altezza del Baluardo San Tommaso (via Scandiana) lo ha notato appoggiato sull’erba e verrà al più presto ricollocato nella posizione originale a cura di Amnesty Ferrara in collaborazione con il Comune. Proseguono nel frattempo le indagini delle autorità per identificare gli autori del gesto.

 

>> Notizia dell’8 agosto 2017 – Cronacacomune.it

PALAZZO MUNICIPALE – Nella notte tra il 7 e l’8 agosto 2017 dallo scalone del Municipio

Asportato lo striscione di Amnesty International dedicato alla tragica vicenda di Giulio Regeni

Nella notte tra il 7 e l’8 agosto 2017 è stato asportato dalla balaustra dello scalone monumentale del Municipio, dove era affisso dal 6 luglio 2016, lo striscione di Amnesty International con la dicitura “verità per Giulio Regeni” (vedi foto di repertorio).

Il Comune di Ferrara condanna questo gesto e ha già provveduto a darne informazione alla Questura di Ferrara e ad Amnesty International che si attiverà per il ripristino dello striscione, dedicato alla triste vicenda del ricercatore italiano assassinato in Egitto, nella stessa collocazione.

 

[Nella foto di repertorio lo striscione di Amnesty International, affisso il 6 luglio 2016 alla balaustra dello scalone monumentale del Comune di Ferrara in piazza Municipio ]  

 

Pali telefonia pericolanti ad Ambrogio per il forte vento

Da Comune di Copparo

Copparo – Pali telefonia pericolanti ad Ambrogio per il forte vento

Il forte vento di questo pomeriggio ha provocato danni in via Bruno Rossi ad Ambrogio, dove alcuni pali della telefonia si sono pericolosamente inclinati sulla strada. Si raccomanda di evitare il passaggio per questa via se non strettamente indispensabile, prestando molta attenzione; preferire percorsi alternativi. Polizia Locale, vigili del fuoco e protezione civile sono stati allertati.

Venerdì 11 agosto uscita di Buccia di Banana di Leonardo Veronesi

Da Organizzatori

Ad un mese esatto dalla pubblicazione  del suo primo libro “NON ABBIAMO TENUTO CONTO DEGLI ZOMBIE” scritto con Giorgia Pizzirani (edizioni La Carmelina), che sta avendo un buon gradimento di pubblico e di critica,  Leonardo Veronesi ci sorprende con una doppia uscita. Venerdì 11 agosto 2017 si potrà trovare su tutti i portali digitali il suo nuovo EP “ATIPICO” e su YouTube il videoclip relativo al singolo BUCCIA DI BANANA (contenuto in Atipico). 
Dopo aver pubblicato  4 album UNO, DOMANDARIO, L’ANARCHIA DELLA RAGIONE E NON HAI TENUTO CONTO DEGLI ZOMBIE  arriva “ATIPICO” pubblicato dalla etichetta Jaywork di Paolo Martorana e Luca Facchini. Testi e musiche sono di Leonardo Veronesi.
 
“ATIPICO” tra le varie cose potrebbe essere il personaggio ideale che può traghettare gli Zombie lasciandoli liberi di andare verso altri lidi. ATIPICO anche come titolo è rappresentativo di questa track list, dato che alterna brani cantati in versione acustica a brani strumentali nati per il cinema e poi inseriti in questo progetto che viaggia di pari passo con il libro. Infatti questi brani musicalmente evocativi vogliono stimolare la lettura e sono l’ideale colonna sonora di chi leggerà “NON ABBIAMO TENUTO CONTO DEGLI ZOMBIE” ma anche per qualsiasi altra lettura. Il singolo trainante e’ BUCCIA DI BANANA un brano dal ritmo reggae il cui testo rientra in pieno nella linea artistica di Veronesi che ironizza sul quotidiano lanciando sempre messaggi su cui riflettere in modo più profondo. E’, come definito dall’autore, un EP di passaggio tra il lavoro precedente e nuove strade che si stanno delineando sempre più nettamente e che probabilmente confluiranno in un altro progetto che diventerà la seconda parte di ATIPICO. C’è un ritorno al gesto quotidiano che diventa metafora di vita. Si affrontano concetti come le  regole e il  “c’è chi può e chi non può” di “marchesegrilliana” memoria (BUCCIA DI BANANA), ci si rende conto che è più faticoso in questo mondo essere atipico che omologato (ATIPICO), ci si lava la coscienza in modo disinvolto, scientifico  e distaccato cercando di non fare i conti con la stessa (MI LAVO), ci si mette nei panni degli altri ma spesso non accade l’inverso (METTERSI NEI PANNI), ci si perde nelle note dello specialista del lieto fine che potrebbe diventare una nuova professione (LO SPECIALISTA DEL LIETO FINE), si entra in un’atmosfera musicale positiva utile per chi vuole cominciare a redigere la lista dei buoni propositi (BUONI PROPOSITI), si attraversa , per poi uscire, un’atmosfera western un po’ surreale che dovrebbe collocarsi in quella dimensione sospesa tra il potrebbe essere o forse no (POTREBBE ESSERE). Un vero e proprio viaggio tra modi di dire e di pensare che tutti viviamo in modo automatico senza entrare più di tanto in profondità. Per questo ci pensa appunto Veronesi che si è cimentato felicemente anche nella scrittura di brani strumentali. Gli Zombie sono sempre presenti ma non si sa che fine faranno come mostra il nuovo videoclip, regia di Marco Lui, che prosegue il “videoclip tour di Ferrara” utilizzando location particolari della nostra città  per promuoverla anche attraverso le immagini legate alla musica. Infatti le riprese sono state fatte al Parco Urbano “Giorgio Bassani” in una ambientazione alla Indiana Jones dove tra canneti, laghetto, alberi, si aggiravano strani personaggi molto ….ATIPICI!!! Grande curiosità e attenzione per il nostro Veronesi che si sta misurando con mezzi espressivi diversi ma sempre in linea con il suo percorso artistico di grande qualità e originalità. E proseguono come sempre le collaborazioni con altri artisti: in questo caso la copertina dell’EP e’ stata creata dal Maestro Marco Jannotta, un artista molto …..Atipico! 
 

Crediti EP “ATIPICO”
“ATIPICO” EP di Leonardo Veronesi disponibile su iTunes e in tutti i portali digitali su etichetta Jaywork
Prodotto, arrangiato e mixato da Leonardo Veronesi e Davide Viviani
Musica e testi di tutti i brani: Leonardo Veronesi 
Tranne: 
Mi lavo L. Veronesi/N. Scarpante
Mettersi nei panni L. Veronesi/P. Martorana
 
Buccia di banana: 
chitarre, voce, cori , tastiere, programmazione Leonardo Veronesi 
basso: Giuseppe di Marco
batteria: Davide Viviani
Mixaggio e mastering Davide Viviani 

 
Crediti Videoclip “BUCCIA DI BANANA ”
Ideazione: LEONARDO VERONESI, MARCO LUI, SILVIA BOTTONI
Regia, Riprese, Montaggio: MARCO LUI 
Si ringraziano per la gentile partecipazione: 
LEONARDO VERONESI
IRENE ESTHER PEREZ GARCIA 
VLADISLAV KNIAZEV
GIORGIO GALLETTI 
Fotografo di scena: DANIELE MANTOVANI
Mixaggio brano: DAVIDE VIVIANI
Costumi: LUCILLA VITALI di SARTORILANDIA
Organizzazione e Comunicazione: SILVIA BOTTONI
 
Il brano “BUCCIA DI BANANA  ” e’ contenuto in “ATIPICO” EP di Leonardo Veronesi disponibile su iTunes e in tutti i portali digitali su etichetta Jaywork

La Regione sui 19 procedimenti disciplinari: un licenziamento, due sospensioni dal servizio e dallo stipendio, tre archiviazioni.

Da Regione Emilia Romagna

Sospeso il procedimento negli altri 13 casi, in attesa di eventuali elementi dall’inchiesta giudiziaria. Altri 12 casi al vaglio della Procura sono già sul tavolo dell’Ufficio procedimenti disciplinari della Regione

La Regione subito dopo il servizio di ‘Striscia’, oltre ad attivare i propri organi disciplinari, aveva presentato immediatamente un esposto alla Guardia di Finanza

Bologna – E’ arrivata la decisione degli organi disciplinari della Regione per quanto riguarda i 19 procedimenti disciplinari aperti sui presunti casi di assenteismo – alcuni dei quali già accertati – presso l’Istituto per i Beni culturali (Ibc), al centro di due servizi del Tg satirico ‘Striscia la notizia’ andati in onda la scorsa primavera. Intanto si allarga il numero di dipendenti Ibc sui quali indaga la magistratura, le cui posizioni, comunicate dagli organi inquirenti, saranno passate al vaglio -da un punto di vista disciplinare- anche da parte della Regione.

Rispetto al primo filone, l’Ufficio per i procedimenti disciplinari (Upd) della Regione – l’organismo incaricato di svolgere gli accertamenti -, arrivati a scadenza i termini previsti dalle norme per i procedimenti disciplinari, avviati in date diverse, ha decretato, oltre al licenziamento di un dipendente (già reso noto nei mesi scorsi), la sospensione dal lavoro e dallo stipendio per altri due dipendenti. Altri tre procedimenti a carico di altrettanti collaboratori sono stati archiviati, sostanzialmente per mancanza di prove acclarate. In questo caso, l’Upd si è riservato comunque la facoltà di riaprire il caso se dovessero emergere ulteriori elementi, e vi sia quindi la possibilità di acquisire nuove informazioni rilevanti anche da un punto di vista disciplinare, a seguito delle indagini condotte dagli organi inquirenti.

Infine, proprio perché sono in corso indagini da parte della Procura della Repubblica di Bologna, è stato sospeso da parte dell’Upd l’esame relativo ad altri 13 procedimenti, aperti nei confronti di altrettanti dipendenti. Ciò consentirà all’Ufficio di acquisire e valutare eventuali nuovi elementi – se dovessero emergere nel corso delle indagini svolte in sede penale – utili per concludere anche il procedimento disciplinare relativo a questi 13 collaboratori.

Intanto, si allarga lo scenario sul quale stanno indagando gli inquirenti e, di conseguenza, non finisce il lavoro dell’Upd sul piano disciplinare. La Guardia di Finanza ha informato la Regione dell’esistenza di altri 12 casi, di cui 2 probabilmente irrilevanti sotto il profilo disciplinare, rispetto ai quali si potrebbero profilare situazioni da approfondire. Su questi nuovi casi l’Upd è già al lavoro.

La Regione dopo il servizio di ‘Striscia’
Sulla vicenda Ibc, la Regione si è attivata fin da venerdì 7 aprile, quando l’inviato di ‘Striscia la notizia’ mostrò al presidente della Giunta, Stefano Bonaccini, parte delle immagini del servizio andato poi in onda la sera del lunedì successivo.
Il presidente dispose immediatamente l’inoltro di un esposto alla Guardia di Finanza (Polizia tributaria di Bologna, Gruppo tutela della spesa pubblica), mentre all’Ufficio per i procedimenti disciplinari vennero affidate le verifiche sui casi denunciati da ‘Striscia’ e sulle presunte irregolarità sulla presenza in servizio dei dipendenti.

L’Ibc ha poi avuto un ricambio al vertice, con la nomina di Roberto Balzani, ordinario di Storia contemporanea al Dipartimento di Beni culturali dell’Università di Bologna, a nuovo presidente, nomina varata dall’Assemblea legislativa dopo le dimissioni di Angelo Varni, sempre a seguito della vicenda sui casi di presunto assenteismo.

Lo scorso 7 luglio si è dimesso dalla carica anche il direttore dell’Istituto, Alessandro Zucchini.

Edilizia scolastica, in arrivo i fondi del Ministero

Da Comune di Copparo

Copparo – Edilizia scolastica, in arrivo i fondi del Ministero

Risale ad alcuni mesi fa la richiesta da parte del Comune di Copparo e di altri Comuni del territorio di accedere ai fondi per la ristrutturazione edilizia. Si tratta di fondi derivanti dai mutui della Bei (la Banca Europea degli Investimenti) coordinati dal Ministero e gestiti per l’Emilia-Romagna, dalla Regione. Copparo risulta assegnatario di 75000 euro, a cui saranno aggiunti 25000 euro da parte del Comune, per la realizzazione di un progetto sull’edificio delle Scuole medie.

Ferrara, Bondeno, Formignana, Codigoro, Copparo e Vigarano Mainarda sono i comuni ferraresi che hanno presentato domanda di accesso ai fondi tramite la Regione. In questi Comuni saranno riqualificate nove scuole con risorse che si aggirano intorno a 1,3 milioni di euro a cui si aggiungono 553 mila euro cofinanziati dai Comuni interessati e dalla Provincia di Ferrara.

Cna, chiusura settimana di Ferragosto

Da CNA Ferrara

Cna Ferrara: chiusura nella settimana di Ferragosto

e reperibilità per le emergenze

In occasione del Ferragosto, gli Uffici della Cna saranno chiusi, in tutto il territorio provinciale, da lunedì 14 agosto a lunedì 21 agosto, per riaprire regolarmente martedì 22 agosto. Per le emergenze e per informazioni, la Sede provinciale di via Caldirolo sarà aperta dalle 8,30 alle 13, tutte le mattine dei giorni feriali, tel. 0532/749111.

Interpellanza Peruffo (FI) – Richieste di precisazioni sugli incarichi esterni del Comune di Ferrara

da Forza Italia

Forza Italia
Gruppo Consiliare

Ferrara, 07.08.2017

Ill.mo Sig. Sindaco del
Comune di Ferrara

La sottoscritta Consigliere Comunale Paola Peruffo INTERPELLA il Sig. Sindaco e per esso l’Assessore delegato:
PREMESSO

che in data 1/8/2017 tramite Atto di Orientamento della Giunta (documento allegato), sono stati presi in esame gli incarichi esterni per i vari settori del Comune di Ferrara relativamente al primo semestre 2017, per un ammontare complessivo di € 35.508,50, di cui € 22.258,50 a carico del Comune di Ferrara e € 13.250,00 finanziati dalla Regione Emilia Romagna,

CONSIDERATO

I principi generali di contenimento ed efficientamento della spesa del bilancio comunale, più volte ribaditi e in parte applicati da Sindaco e Giunta nel corso del presente mandato,

l’elevato numero del personale complessivo del Comune di Ferrara, contraddistinto da comprovate e diversificate professionalità,

TENUTO CONTO

Della necessità di operare con la massima trasparenza e imparzialità nell’individuazione e selezione di personale esterno per l’affidamento di incarichi di consulenza e collaborazione professionale relativamente a compiti che, per specifiche ragioni, non possono essere svolti da personale interno al Comune di Ferrara,

TUTTO CIÒ PREMESSO

La sottoscritta Consigliere Comunale INTERPELLA il sig. Sindaco per sapere:

le finalità dell’indagine statistica denominata “Ascoltare i cittadini: monitor sulla soddisfazione dei servizi della città di Ferrara anno 2017”; con quale metodologia sono stati scelti i 20 soggetti (punti 3-22) a cui è stato affidato l’incarico e con quali funzioni, dal momento che i rispettivi compensi sono singolarmente di basso importo, ma tutti differenti l’uno dall’altro;

se non appare eccessivo il costo di € 750,00 per la partecipazione di un singolo relatore a un convegno sui servizi scolastici;

Con Osservanza.

La Consigliere Comunale FI
Dott.ssa Paola Peruffo

Ghiotti/Rotatori “Sous le Ciel de Paris” – ultimo concerto in salina

Da Comune di Comacchio

11 agosto 2017 ore 17

Ultimo concerto in salina domani pomeriggio, venerdì 11 agosto, alle ore 17. “Sous le Ciel de Paris” è il titolo dell’omaggio musicale che Sara Jane Ghiotti e Giacomo Rotatori tributeranno a Edith Piaf e alla Chanson Française. Raffinata cantante jazz la Ghiotti ed eclettico fisarmonicista, Giacomo Rotari, presenteranno il loro progetto musicale, nato quasi per gioco intorno ad una serata a lume di candela dedicata allo champagne. “L’accordeoniste”, è stato il primo brano interpretato dal duo, un’esecuzione che li ha magicamente proiettati nel mondo della chanson, gettando così le basi attorno ad un progetto che vuole omaggiare i grandi interpreti francesi: dalla Piaf a Charles Trenet, da Serge Gainsgbourg a Michel Fugain.
Passione, profondità d’ interpretazione, drammaticità ma anche ironia, gioco e improvvisazione sono gli elementi chiave di un lavoro musicale che, nel più profondo rispetto filologico, viene suonato in acustico, fra la gente, con la gente. Sous le ciel de Paris – Homage to Edith Piaf and to the Chanson Française. L’evento è organizzato da Luigi Sidero nell’ambito della rassegna Euphonie, che comprende anche i concerti all’alba in riva al mare, quelli nel giardino della casa museo “Remo Brindisi” del Lido di Spina ed altri importanti appuntamenti musicali che si sono svolti a Comacchio, tra cui il concerto di Mariella Nava nel giardino del Museo Delta Antico.
Al concerto seguirà la tradizionale visita guidata in salina, a cura di Elèna Merighi del Centro di Educazione Ambientale del Cadf. Il costo complessivo (concerto e visita guidata) è pari a 6 euro (4 euro costo del biglietto ridotto). Per informazioni: cea@cadf.it

SCHEDE BIOGRAFICHE

Sara Jane Ghiotti – Curriculum Artistico
Sara Jane, cantante anglo sammarinese, ha studiato Canto jazz presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, sotto la guida dei M° G. Gualandi e B. Tommaso, laureandosi con lode. E’ laureata con lode in Arrangiamento e Direzione per orchestra Jazz presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, sotto la guida del M°Gianmarco Gualandi. Ha studiato con Martina Grossi, Alessandra Alberti, Maurizio Rolli, Stefania Tallini. Ha frequentato seminari di artisti di fama internazionale, come Jay Clayton, Cinzia Spata, Diana Torto, Maria Pia De Vito, Guinga, Bob Stoloff, Leon Lhoest, Furio di Castri.
Nel 2012 si classifica al 2° posto al Festival delle arti di Bologna e vince il Premio della Critica col duo Vocale “Saffron” al San Marino Jazz Festival. Si è esibita all’interno d’importanti Festival e rassegne teatrali, quali l’Artusi Jazz Festival 2016 assieme alla Roost Big Band e Fabrizio Bosso, diretta da Roberto Rossi.
Rispettivamente nel 2015 e nel 2016 interpreta l’Opera delle Filastrocche di Gianni Rodari e la favola musicale Ali Babà e i 40 Ladroni, entrambe dirette dal M° Noris Borgogelli, con l’orchestra sinfonica della Repubblica di San Marino. Si è esibita su palchi celebri quali il Teatro Rossini di Pesaro, il Teatro Titano di San Marino , il Charity Caffè e l’Alexander Platz di Roma, il Teatro Smeraldo di Milano. E’ laureata con lode in Logopedia, con un master in Vocologia Artistica.

Giacomo Rotatori – Curriculum Artistico
Giacomo Rotatori nasce a San Lorenzo in Campo (PU)) nel 1973. Dopo il diploma in contrabbasso conseguito presso il conservatorio G. ROSSINI di Pesaro decide di dedicarsi allo studio della fisarmonica, strumento che suona sin da bambino, sotto la guida del maestro Sergio Scappini presso il conservatorio G. VERDI di Milano dove si laurea nel 2008 con il massimo dei voti. E’ uno dei pochi ad aver partecipato al master di I livello post laurea in FISARMONICA DIGITALE sempre presso il Conservatorio Verdi di Milano con il maestro Sergio Scappini. Parallelamente studia jazz con il maestro Simone Zanchini da cui erediterà la classe di fisarmonica presso la SCUOLA DI MUSICA POPOLARE di FORLIMPOPOLI (FC). Frequenta i seminari di ARCEVIA JAZZ 2001-2004 e i seminari di FISARMONICA JAZZ tenuti dai maestri Richard Galliano e Luciano Biondini nell’ambito del premio CITTA’ DI CASTELFIDARDO 2004. Partecipa come auditore al seminario di “Tecnica Alexander” tenuta dal maestro Claudio Jacomucci (giugno 2004) e al seminario di fisarmonica classica dal maestro Viacheslav Semionov (ottobre 2006), entrambi fisarmonicisti di fama mondiale.
Suona in festival ed eventi come: FIMU FESTIVAL ,MITO FESTIVAL,BORGO SONORO, FESTIVAL ARTUSIANA ,I CONCERTI DEL CHIOSTRO, CANTIERI MUSICALI, I CONCERTI AL CASTELLO , MATRIMONIO di FLAVIO BRIATORE , FESTIVAL DEI MANTICI , SOTTO LE STELLE DI GALLA PLACIDIA, SALTARUA , TANGO SOTTO LE STELLE FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA FISARMONICA DI CASTELFIDARDO,RASSEGNA DI VILLA PECORI GIRALDI, FESTIVAL IN VILLA DURAZZO,NOTTI MAGICHE 2012 ALLE VILLE ED AI CASTELLI, VILLE E CASTELLE, BORGHI E FRAZIONI IN MUSICA, TERRITORI SONORI,BOLZANO ESTATE, JCE FESTIVAL DI BERTINORO,MUSEO MALACOLOGIA.
Ha eseguito in prima assoluta SUITE PER BANDONEON ED ORCHESTRA del compositore PASQUALE CORRADO ed il brano NOTTURNO ANCONA ZARA per fisarmonica, pianoforte e violoncello del compositore ANGELO GENTILI.
Ha registrato presso gli studi RAI di Milano il pezzo MISE EN ABIME del compositore YUVAI AVITAL sotto la direzione di Sandro Gorli.
Ha partecipato alla produzione del film LA NOTTE DEL CONCERTO del regista Marco Perrotta, che è stato presentato in molti festival cinematografici in Italia e all’estero.
Ha registrato il disco VOLUME UNO registrato con il gruppo ROSSOCOLORE nel 2006, il disco AMISCHA nel 2009, in collaborazione con Roberto Bartoli,che ha ricevuto la NOMINATION presso l’AWARD ORPHEUS 2010 nella categoria jazz music, il disco solista I SUONI E LE DANZE DEL MONDO in cui sfrutta le potenzialità solistiche del suo strumento mescolando tra loro diversi linguaggi musicali ed il disco RIVER con il quartetto NUANCES QUARTETT prodotto dall’etichetta FELMAY RECORDS,che è stato scelto e selezionato dalle trasmissioni FARHENEIT e BATTITI di RADIO3
Ha partecipato come ospite alla registrazione del disco RITMO FLIGHT di Lorenzo Ghetti Alessandri collaborando così con musicisti prestigiosi come PAOLO DI SABATINO, PAOLO GHETTI, ROSSANO EMILI etc.
Collabora con: ORCHESTRA MADERNA dir. Karl-Heinz Steffens, primo clarinetto dei Berliner Philharmoniker (Forlì, maggio 2004) – ORCHESTRA POP SINFONICA DELLA RAI dir. Leonardo De Amicis (visita del Papa a Loreto, settembre 2004) – Simone Zanchini (concerto LA NOTTE DEI MANTICI Forlimpopoli ottobre 2006),ed il prestigioso ENSEMBLE STRUMENTALE SCALIGERO (gruppo da camera del teatro LA SCALA di Milano).
Recentemente ha partecipato al progetto 8 MILLIMETRI con l’ensemble BETTINO PADOVANO in cui si è esibito anche da solista sotto la direzione del M.ROBERTO MOLINELLI.
Ha al suo attivo diversi progetti : il programma solistico I SUONI E LE DANZE DEL MONDO, il FISA&BASS DUO, Il JAZZ ACROBAT DUO, DUO , il NUANCES QUARTETT, il trio IDA Y VUELTA, il quintetto KRAMER CONTRO KRAMER, il ROTATORI-TASSANI DUO e il progetto SOUS LE CIEL DE PARIS-OMAGGIO AD EDITH PIAF
Collabora inoltre in ambito classico cameristico con il quartetto d’archi KREATIVE ENSEMBLE e con diverse formazioni.
Esercita un intensa attività artistica in Italia e all’estero in diverse formazioni: Il repertorio spazia in diversi generi musicali – classico, etnico, jazz, tango – dalle composizioni originali per fisarmonica (Lundquist, Bettinelli,Schamo,Semionov, Ferrari-Trecate, Lattuada,Scappini, Pozzoli)ai linguaggi della tradizione jazzistica afroamericana:dal bebop di Charlie Parker ad un jazz più melodico tipico della musica sudamericana, fino a contaminazioni ed arrangiamenti personali di vario genere.
Ha pubblicato il brano VARIAZIONI SU NINNA NANNA per la casa editrice PHYSA di Caselle di Altivole(TV)
Insegna presso l’istituto musicale BETTINO PADOVANO di Senigallia(AN),la scuola CONOSCENDO di Calcinelli(PU) e la scuola SONART di Pesaro,l’ACCADEMIA MUSICALE DI ANCONA ed dal 2011 anche presso il liceo musicale CARLO RINALDINI (AN). Parallelamente all’attività didattica e artistica collabora con la ditta EUPHONIA di Castelfidardo (AN) come dimostratore. Suona strumenti EUPHONIA.

Hera: temporanea sospensione del servizio di raccolta itinerante rifiuti pericolosi

Da Hera

Hera informa che nelle giornate dell’11,18 e 25 agosto e del 1° settembre sarà sospeso il servizio di raccolta itinerante dei Rifiuti Urbani Pericolosi (RUP) quali, ad esempio, detergenti, igienizzanti, insetticidi, smalti e vernici.

Sarà comunque possibile conferire i rifiuti pericolosi di origine domestica, presso le stazioni ecologiche di Hera a Ferrara, in via Cesare Diana, Via Ferraresi e Via Caretti.

Il servizio itinerante riprenderà normalmente dal giorno venerdì 8 settembre

La retorica della distruzione di massa

Oggi tuona di nuovo in lontananza uno spettro pazzesco, orrendo, cannibale. Una visione quasi profetica, come l’Agnello che apre il primo dei sigilli che ci catapulterebbe nell’Apocalisse, ma ci sarebbe poco di santifico. I 4 cavalieri li conosciamo bene sullo scacchiere internazionale: Donald Trump, Vladimir Putin, Kim Jong-un e Li Keqiang.
Il primo affossa la sua retorica nel più becero populismo, non mancando di arroganza e spesso ignorando totalmente i fatti (si veda il discorso inquinamento). Il secondo sta giocando una partita strategicamente perfetta. Un nuovo zar. Si prende pezzi di Ucraina senza far guerre (ufficiali) e aspetta quasi silenzioso i movimenti dei suoi avversari. Kim è il folle, accostato a un ‘cavaliere’ sarebbe sicuramente il secondo, armato di spada, mandato per far cadere la disperazione e la guerra sulla Terra: narcisista, con una sindrome di inferiorità che lo porta ad attaccare tutto e tutti. Ossessionato dagli Usa più che dalla parte meridionale della Corea è sicuramente il più pericoloso tra i quattro. Poi c’è il primo ministro cinese, Li, colui che sta tentando il tutto per tutto per la soluzione diplomatica. La Cina, non senza sorprese, ha firmato le ultime sanzioni alla Corea del Nord, facendo modificare alcuni parametri. La stessa Cina, infatti, è il maggiore (se non l’unico) partner commerciale del governo di Pyongyang e ha quindi molti interessi in quell’area, ma ha anche grossi affari con gli Stati Uniti. Non dimentichiamo che detiene una grossa parte del debito statunitense, anche se il primo detentore è il Giappone. Quindi Trump non può alzare la voce in maniera smisurata, rischierebbe di perdere altri alleati nella zona asiatica, che sta diventando teatro fondamentale per i giochi di potere commerciale, con il controllo di isole, tratti di mare e di terra.

Fa impressione vedere come tutto questo intrigato e interconnesso panorama vada a concentrarsi in pochi caratteri, gettati sui social da una parte e dall’altra. “La Corea del Nord dovrebbe mettere fine alle azioni che potrebbero portare alla fine del suo regime e alla distruzione della sua gente”. Sono le parole di James Mattis, capo del Pentagono, che non suonano come minaccia, ma come certezza, quella che se i ‘sigilli’ si spezzassero, l’Apocalisse cancellerebbe la Corea e la sua gente. E non solo quella del Nord perché “Il presidente Trump è stato molto chiaro su questo. Ha detto che non tollererà più le minacce della Corea del Nord. Per lui è intollerabile che abbiano armi nucleari che possano minacciare gli Usa. L’opzione militare è dunque sul tavolo. Una guerra molto costosa che potrebbe causare sofferenze immense soprattutto alla popolazione sudcoreana” e questo lo dice Herbert Raymond McMaster, consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca. Quindi una condanna già scritta, solo da attuare, per tutta la Corea. E fa riflettere che a dire queste parole siano alti rappresentanti dell’unico paese che abbia mai usato l’atomica per fini bellici, e pronunciate proprio, rispettivamente, nell’anniversario di Nagasaki e di Hiroshima. Una fatale coincidenza? O una voluta concomitanza per ricordare gli Usa di cosa sono capaci?
Trump, dall’alto della sua spavalderia, è stato chiaro “Speriamo di non dover mai usare questa forza ma non ci sarà un momento in cui non saremo la nazione più potente del mondo”. Questa è la situazione, questo lo scenario. Questa la retorica che puzza di anni Cinquanta. Da una parte veri e propri ‘cowboys‘ del nuovo millennio, pronti a mostrare i muscoli, e dall’altra un uomo che si crede un dio sceso in terra e che, con le sue parole e con quelle dei suoi ministri, fa capire che l’opzione nucleare non sarebbe una valutazione ‘in extremis’, ma che addirittura potrebbe essere una partenza per “Dare una lezione agli Stati Uniti”.

Tra tutto questo parlare, alla mente dovrebbe tornare un numero: 200.000. Duecentomila. Un numero, una rappresentazione visiva. Un dato, in realtà per difetto, quello delle vittime dirette delle due bombe atomiche sganciate in Giappone il 6 e 9 agosto del 1945 dagli Usa. Una forza mostruosa, un cambio di prospettive globali che avrebbe segnato non solo la fine della seconda guerra mondiale, ma l’inizio di un’epoca, quella conosciuta, appunto, come era atomica. E via con corsa agli armamenti, test nucleari, sperimentazioni, distruzioni di habitat oceanici (e non solo), creazione di ordigni sempre più potenti, piccoli, veloci, a lunga gittata. Via con guerre fredde, influenze geopolitiche, guerre vere e proprie. Tutto quello che si è giocato in questi decenni si è fatto più o meno seguendo sempre uno stesso filo, molto alla ‘Constantine’, si lotta con l’influenza, qualche azione diretta, ma tutto nella consapevolezza che la vera forza, quella nucleare, deve restare lì, solo a far paura. Sono passati 72 anni da quell’inizio agosto del 1945, quando due ordigni nucleari sono stati usati per la prima e unica volta per creare danni materiali e centinaia di migliaia di vittime; ora quella ‘certezza’, quella consapevolezza che le bombe ci sono, ma non si usano, si sta assottigliando. Oramai sembra quasi che l’agnello abbia aperto i 4 sigilli, i cavalieri sono arrivati, ora non ci resta che attendere lo squillo delle sette trombe e l’arrivo della Gerusalemme celeste.

Tuck & Patti aprono Comacchio Jazz 2017 domenica 13 agosto

Da organizzatori

Biglietteria aperta dalle 18 – domenica 13 agosto a Comacchio – per il concerto di Tuck & Patti: saranno in vendita presso l’atrio di Palazzo Bellini in via Agatopisto 5 – dove si potranno anche ritirare i titoli d’ingresso acquistati direttamente sulla piattaforma ciaotickets – gli ultimi posti disponibili per l’appuntamento d’esordio di “Comacchio Jazz 2017”, il festival musicale che – con l’organizzazione di Delta Input e la direzione artistica di Jazzlife – negli ultimi quattro anni ha visto esibirsi all’ombra dei Trepponti alcuni dei più grandi artisti del panorama jazz italiano ed internazionale. Per chi vuole evitare eventuali code o rischi di sold-out – l’ingresso del pubblico sarà possibile a partire dalle 20,30, mezz’ora prima della salita sul palco del formidabile duo chitarra-voce composto da Tuck Andress e Patti Cathcart – la prevendita è ancora attiva negli esercizi convenzionati del circuito ciaotickets: a Comacchio Libreria Edicola Spadoni, in via Zappata 11 (apertura dal lunedì al sabato dalle 6,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30); a Ferrara Tabaccheria Borghi corso Giovecca 198/a; a Reno Centese Tabaccheria Balboni; a Ravenna al Radio International Store in piazza Kennedy 19; a Massalombarda Tabaccheria Montalto ed a Il Borgo dei Sogni a Bagnacavallo.
Il concerto-evento – che in caso di maltempo si svolgerà all’interno della Sala San Pietro – è organizzato nell’ambito del progetto di animazione cofinanziato, fra gli altri, da Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Ferrara e Comune di Comacchio. Info 3351340537.

Delegazione giapponese in visita a Unife sul tema della ricostruzione post sisma e i Beni Culturali

Da Università di Ferrara

Comunicato con invito a partecipare
Venerdì 11 agosto, alle ore 10.30, presso il Dipartimento di Ingegneria di Unife, i Prof. Antonio Tralli e Gianfranco Franz incontreranno una importante delegazione di architetti ed ingegneri giapponesi. La delegazione è guidata dal Prof. Shinya Yanagisawa, della Kogakuin University ed è composta da accademici della Yamagata University e della Tokyo-Kasei University.

I rappresentanti delle redazioni indirizzo sono invitati a partecipare.

Il gruppo di esperti giapponese, grazie ad un finanziamento del loro governo nazionale e dello Architectural Institute of Japan, sta svolgendo una ricerca sulle diverse ricostruzioni post sisma in Italia, dall’esperienza dell’Aquila a quella dell’Emilia, fino al caso più recente dell’Italia Centrale (Amatrice, Accumoli, Norcia), dedicando particolare attenzione al tema del recupero dei Beni Culturali. Un tema questo molto studiato da alcuni anni in Giappone e per il quale Ferrara oggi ospita come visiting PhD student Tomoyuki Mashiko, studente di dottorato della Waseda University.
Questa visita di studio e di scambio si inquadra, infatti, nel quindicinale rapporto fra Unife e la Waseda University di Tokyo, uno dei principali centri di ricerca avanzata del Giappone, che vede importanti collaborazioni e scambi di studenti, sia sui temi dell’architettura e dell’ingegneria in relazione al rischio sismico, sia sui temi della sostenibilità, grazie alla partecipazione della Waseda alla Rete universitaria internazionale Routes towards Sustainability, coordinata proprio da Unife.

decimo venerdì per Comacchio by Night – appuntamento 11/08 a Comacchio – sfilata Star Fashion al Trepponti

Da Ascomfe

E…dieci: tanti sono i venerdì di Comacchio by Night che propone il suo prossimo appuntamento nella serata dell’11 agosto nel centro storico della città del Trepponti, promosso ed organizzato da Ascom Confcommercio ed in collaborazione con il vasto ed attivo mondo del volontariato locale. Si entra così nel penultimo appuntamento che coincide con il gradito del Fashion e del Glamour targato dalla stilista Patty Farinelli ed alla sua attesa sfilata Star Fashion (ore 21,30) nella magica cornice del Trepponti:”Un impegno a valorizzare la moda locale fin dal 2004 – spiega la designer locale Patty Farinelliquando fu selezionata tra i giovani stilisti promettenti di Armani – e poi proseguito con il format Amore e Moda e poi con quello da me creato e cioè Star Fashion – con il supporto dei miei collaboratori Stefano Cecchetto (Evento Facile) ed il fotografo ufficiale Saverio Rizzetto – nella cornice del Trepponti e che ancora oggi crea interesse e successo. Un lavoro di stilista, con consulenze e lavori di pubbliche relazioni che si muove tra la California vestendo la top model Tanya come nel proporre marchi nazionali od ancora realtà di moda più locali. Una serata caratterizzata anche da momenti di musica e spettacolo” conclude la stilista.

“Un appuntamento quello di Comacchio by Night dove si fondono arte, cultura ed enogastronomia, fashion, tradizioni e storia Insomma dove pubblico, privato, volontariato ed associazioni danno il meglio per coinvolgere l’intera Comacchio per promo valorizzare questo territorio nelle sue eccellenze di prodotti, servizi e di professionalità come nel caso di Patty Farinelli – spiega Gianfranco Vitali presidente di Ascom Comacchio – Comacchio by Night ha espresso una media di oltre una decina di eventi ogni singolo venerdì a partire dal 9 giugno e rappresenta un format di corretta e bilanciata valorizzazione”.
Proseguono venerdì prossimo le visite serali guidate – dalle ore 21,30 – al Museo Delta Antico (è visitabile nelle serate di Comacchio by Night con un modesto sovrapprezzo) permettendo di visionare la storia e la cultura dai reperti della necropoli di Spina età etrusca a quella alto medievale di Comacchio. Od ancora al Museo dei Marinati (in via Mazzini, 200) E nella sua decima serata è presente la vasta scelta di eventi adatti ad un pubblico di ogni età: le escursioni con i barcaioli di Marasue, oltre ai mercatini di San Cassiano (in piazza XX Settembre e via Zappata), le mostre di arte e fotografia (nell’antica Pescheria), i divertenti giochi per i più piccini (sotto la torre dell’Orologio). E a questo punto scatta il countdown per il gran finale del 25 agosto con la festa conclusiva di Comacchio by Night.

Il programma completo di tutte le manifestazioni della riviera è disponile su www.comacchiocittariviera.it e sull’omonima pagina Facebook.
In allegato una foto di una precedente edizione di Star Fashion ed il programma della serata dell’11 agosto.

Musica a Marfisa d’Este – Concerto di venerdì 11 agosto 2017

Da Organizzatori

CIRCOLO CULTURALE AMICI DELLA MUSICA GIROLAMO FRESCOBALDI Musica a Marfisa d’Este – Corso Giovecca 170 Ferrara Concerto di venerdì 11 agosto 2017

FERRARA – Nuovo appuntamento con il pianoforte solista a Musica a Marfisa d’Este venerdì 11 agosto 2017 alle ore 21,15: la popolare ed amata pianista ferrarese Paola Tagliani terrà un recital tutto dedicato al Romanticismo, culminante con la Sonata D. 960 di Franz Schubert, pagina di vastissime dimensioni, considerata come l’approdo più alto del pianismo dell’autore; un autentico monumento della letteratura pianistica dell’Ottocentesco. Saranno inoltre eseguiti brani di grande cifra compositiva e dalla scrittura profondamente sperimentale quali due dei tre Intermezzi op. 117 di Johannes Brahms, pagine anch’esse appartenenti alla piena maturità creativa del suo autore. L’ingresso al concerto è a offerta libera.
Paola Tagliani è nata a Ferrara dove si è diplomata in pianoforte sotto la guida di Rina Cellini e dove ha compiuto col massimo dei voti il Biennio Sperimentale per il medesimo strumento. Ha studiato composizione con Arnaldo De Angelis e, dopo la maturità classica, si è laureata in Giurisprudenza presso l’ateneo cittadino.
Insegna Musica presso la scuola secondaria di I grado “Dante Alighieri” di Ferrara, e pianoforte come docente del Conservatorio Frescobaldi in convenzione con la scuola medesima. Svolge attività concertistica come solista e in duo con il sassofonista Roberto Manuzzi, approfondendo il repertorio sia storico che contemporaneo per sax e pianoforte. Ha collaborato all’allestimento di mostre figurative e a produzioni televisive. Assieme a Roberto Manuzzi e a Piero Rovigatti promuove nelle scuole della città e della provincia di Ferrara la conoscenza e la pratica strumentale tramite attività associazionistiche. In duo con il saxofonista Roberto Manuzzi ha inciso i cd “Una rosa” e “Sette passi verso il cielo”, quest’ultimo di recente pubblicazione.

favole sotto gli alberi sabato 12 agosto arriva “Le penne dell’Orco” antica storia estense

Da organizzatori

La tredicesima edizione della rassegna estiva di Teatro per Bambini e Famiglie Favole sotto gli Alberi prosegue, sabato 12 agosto alle ore 21,15 presso la nuova location Factory Grisù (Ferrara, via Poledrelli, 21 – ex caserma dei vigili del fuoco), con “Le penne dell’orco” del fiorentino Italo Pecoretti: uno spettacolo che diverte ed emoziona, sospeso fra il presente e l’antico, che riverbera le misteriose radici popolari del territorio con una fiaba recuperata da Italo Calvino e risalente addirittura all’antica tradizione della Garfagnana Estense.

 

La storia, meno nota ai più, è affascinante e intessuta di simbologie e significati reconditi: una principessa è stata rapita da un tremendo orco che nessun cavaliere ha il coraggio di affrontare, un Re è ammalato e nessun medico sa trovare un rimedio per il suo male perché soltanto le miracolose penne dell’orco sono in grado di salvarlo, ma chi avrà il coraggio di portare a compimento una simile impresa? Un giovane coraggioso, naturalmente di umilissimi natali, affronterà ogni ostacolo per salvare il Re, e anche grazie a magici aiutanti, tenterà di rubare le salvifiche penne all’orco, libererà la principessa e naturalmente ne farà la propria innamorata, mandando in malora i piani malvagi del diavolo – figura onnipresente nell’antico racconto popolare – il quale, come è risaputo, nulla può contro il vero amore!

Quest’antica fiaba – raccolta dal grande intellettuale italiano nell’entroterra della Garfagnana Estense – in questa versione dal sapore giustamente più toscano che emiliano, è proposta da Pecoretti con i toni divertenti e appassionanti del racconto popolare e della tradizione del teatro di figura e di piazza dove non mancano i colpi di scena e… naturalmente di bastone!

Lo spettacolo vede in scena l’artista fiorentino assieme a numerosi pupazzi e burattini che prendono vita all’interno di una baracca molto speciale realizzata nella foggia della prua di una nave, con musiche e arrangiamenti coinvolgenti, costumi ed elementi di scena curati e colorati. Una serata all’insegna di un divertimento genuino e leggero, che non dimentica l’origine colta di un racconto che va trasmesso anche alle nuove generazioni.

 

L’esperienza teatrale di Italo Pecoretti inizia nel 1997: attore, musicista, regista, burattinaio, animatore culturale, l’artista fiorentino trova da subito la sua espressione ideale nel Teatro di Figura.

Allievo del grande burattinaio toscano Alessandro Gigli, apre il suo percorso da solista già a partire dal 1998 e, successivamente, unisce alla tradizione anche il moderno teatro di figura, la danza e il mimo. A poco a poco, verso la metà degli anni duemila, inizia a cimentarsi nella regia e coreografia con spettacoli musicali e di burattini che ottengono premi prestigiosi in ambito nazionale. Da questo momento in poi, Pecoretti diviene ospite fisso della maggior parte dei festival nazionali di settore.

Negli stessi anni, l’artista inaugura anche la propria attività di organizzazione e programmazione: il livello dei suoi lavori gli vale, infatti, da parte di varie Amministrazioni Comunali del pisano, varie proposte di Direzioni Artistiche per la programmazione Ragazzi, progetti di teatro-scuola, laboratori, spettacoli che, nel tempo, si sono mantenute e rinnovate fino a oggi: Teatro Regina Margherita di Marcialla ma anche Sambuca, Tavernelle e San Casciano di Val di Pesa per un lavoro capillare su un territorio vasto e composito che desidera tramandare le proprie origini popolari.

 

 

Per i bambini dai 4 ai 10 anni.

 

In caso di maltempo lo spettacolo sarà rappresentato presso la Sala Boldini di Ferrara (e NON presso la Sala Estense, come comunicato sul materiale pubblicitario).

 

 

La rappresentazione si svolgerà alle ore 21,15.

L’ingresso è di € 5,00 per i bambini e di € 6,00 per gli adulti.

 

 

Informazioni: Il Baule Volante – Andrea Lugli – Paola Storari 0532/770458 – 347/9386676.

ilbaulevolante@libero.it www.ilbaulevolante.it

 

 

L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi